Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2

Discussione: Generatore termoelettrico più camino termoventilato: se po' fa?

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Generatore termoelettrico più camino termoventilato: se po' fa?



    Buon giorno a tutti, torno sul forum dopo una luuuunga assenza.
    Stavo pensando (ed ovviamente non c'è posto migliore di questo per descrivere queste idee) se sia economicamente fattibile accoppiare un pacco di celle peltier alla una canna fumaria di un camino termoventilato e sfruttare l'elettricità prodotta per azionare le ventole del termo camino stesso.
    Il punto freddo delle celle peltier potrebbe essere fornito dall'aria esterna.
    Quanto potrebbe essere fattibile/economico/vantaggioso?

    Ho il dubbio sulla possibilità che esistano celle peltier con una buona efficienza e adatte a temperature così alte e se siano prodotte e vendute a prezzi "umani".

    Grazie per la lettura e per tutti gli eventuali interventi.

    Ps.
    Chiedo scusa per aver postato la discussione nella sezione sbagliata, me ne sono reso conto solo adesso, chiedo venia e lo spostamento della discussione nella sezione più adeguata.
    Ultima modifica di zegalvis; 05-02-2013 a 14:08

  2. #2
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao zegalvis, in linea di principio il sistema sarebbe abbastanza semplice da realizzare, ma all'atto pratiche le problematiche sarebbero molteplici...
    Tieni conto che devi necessariamente usare celle al PbTe (tellururo di piombo ) o SiGe (leghe di silicio-germanio) al fine di ottenere dei rendimenti di conversione più elevati (a differenza delle celle al Bi2Te3) e lavorare con differenze di temperatura maggiori.
    Considera che riesci ad ottenere dei rendimenti del 2% circa con differenze di temperatura di 80°C.
    Come spesso accade per queste tecnologie, la parte più costosa non è la cella ma il sistema di dissipazione del calore.
    Il modo più efficiente è convogliare aria calda sulla superficie calda della cella e acqua fredda sulla superficie fredda della cella. Bisognerebbe controllare la portata e la temperatura dell'aria calda e dell'acqua al fine di permettere alla cella di lavorare a temperature non distruttive. Di quanta potenza ha bisogno il motore della tua ventola?
    Se fosse da 100W, dovrai fornire alle celle circa 5 kW di potenza termica.
    Saluti
    "L'incremento è graduale, la rovina precipitosa" [ Seneca]

  3. RAD

Discussioni simili

  1. Trasformare Camino termoventilato in termocamino: si può?
    Da angy94 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 01-08-2012, 19:50
  2. possibile generatore termoelettrico???
    Da sensei_same nel forum Fai Da Te
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 12-06-2012, 22:24
  3. Solare termoelettrico
    Da baron litron nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 18-03-2010, 12:59
  4. Geo-termoelettrico industriale
    Da Tirpitz nel forum GEOTERMICO
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 12-07-2007, 14:45
  5. Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 12-01-2006, 18:34

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •