Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 16 su 16

Discussione: Come recuperare l'energia in eccesso da fotovoltaico?

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Come recuperare l'energia in eccesso da fotovoltaico?



    Carissimi,Se qualcuno ha già pensato, progettato o risolto il tema del recupero dell'energia fotovoltaica immessa in rete e pochissimo valorizzata sono qua ad orecchie aperte. Un modo economico per recuperarla è sotto forma di calore, questo ovviamente per i mesi invernali. Ho già pompe di calore e il sistema Altherma (rotex-daikin) comperta un assorbimento da subito molto alto e porta a temperatura i 300 litri di accumulo già allacciati ai pannelli termici. Non si se ci sia un modo per interfacciarsi con la centralina e farla attivare quando c'è un eccesso di produzione e a un basso regime di assorbimento... La cosa più semplice sarebbe quella di avere una resistenza ad assorbimento variabile in modo da consumare e rispondere rapidamente alle variazioni di eccessi o mancanze di energia da fotovoltaico. Per concludere quindi, ci vorrebbe un controllo sul contatore (in trifase) dell'uscita che se ci fosse fa attivare un relè o dispositivo che assorba tutta corrente possibile per riscaldare il puffer di accumulo H2O calda da sfruttare alla sera-notte (un Rasberry che gestisca i comandi e le letture).Se hai già pensato o fatto un sistema del genere: fammi la cortesia di indicarmi la componentistica usata e ottimizzata.GRAZIE.MAURO

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito M

    Scusa Mauro, ma con lo Ssp di ogni kWh consumato di notte o in inverno ti viene reso l'importo degli oneri rete e sistema...e inoltre ti valorizzano l'immesso 6 centesimo (contro 8 che ti costa prelevare, solo,la componente PE).

    Quindi consumare ti costa 2 centesimi, più altri 2 cts di accise e IVA.Totale 4 cts.

    Ora per fare 3 kWh termici puoi

    A) farli in autoconsumo consumando 3 kWh elettrici. ..costo zero

    B) farlo in scambio prelevando 1 kWh che poi scambio e immettendo altri 2 kW che non scambio....il kWh scambiato mi costa 4 cts e immettere 2 kWh di surplus mi genera 6+6 cts....in totale un guadagno di 8 cts contro zero di prima.

    Quindi fare quello che vuoi fare mi pare un autogol
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  3. #3
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Marco, nel caso B) non fai 3 kWh termici ma uno solo. Se basta solo moltiplicare per tre.... bisogna capire se ha tutto il surplus pari a 2 kWh immessi per ogni kWh che gli servirebbe per fare 1 kWh termico. Mi sembra un conto molto semplicistico il tuo... troppo: leggendolo male sembra che mettendosi resistenze elettriche per farsi acs prelevando dalla rete ci si guadagni....
    Ultima modifica di sergio&teresa; 22-08-2014 a 21:50
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  4. #4
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il caso B è appunto il caso suo, che ha una PDC per acs ....che vorrebbe bypassare con una resistenza in autoconsumo...quindi i conti sono quelli.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  5. #5
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ora un po' più chiaro... caso B è con produttore acs a cop 3: scusa, ma dal primo post non mi era chiaro per niente.

    Va comunque capito se il costo del kWh "scambiato" per fare acs è realmente quello che dici, come sai l'SSP è frutto di una media che tiene conto di tutti i consumi elettrici, ma se fare acs d'inverno (d'estate assumo che bastino i pannelli termici) gli costa parecchio di più del costo del kWh "medio" il tuo conto non torna più (non ha scritto se ha BTA o D3).

    Sia chiaro: a naso non torna neanche a me che gli convenga passare all'autoconsumo con resistenza elettrica, ma senza nemmeno sapere quanto fv ha, se ha un eccesso di produzione anche d'inverno oppure no ... mi sembra troppo semplicistico il ragionamento.

    D'altra parte se parla di "energia immessa pochissimo valorizzata" un motivo ci sarà.
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  6. #6
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sergio, mi pare che la macchina che indica lui sia una macchina che da anche riscaldamento, per cui dubito che abbia un eccesso di FV a fine anno. Quindi parto dal presupposto che ogni kWh immesso comunque genera il beneficio dello scambio.Poi, se si scalda a PDC, non avrà alcun stravolgimento di scaglione dovuto sl consumo elettrico per produrre acs in inverno....tale da andar a influire sulla media annua , che si allontana dalla medusa annua resa dallo Ssp.E se anche così fosse, starebbe per cambiare a d1 , eliminando il dubbio alla fonte.Se usare resistenze è un danno in generale (salvo eccesso non scambiato) , farlo avendo una PDC non può che esserlo ancora di più
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  7. #7
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    La medusa annua è fantastico.... ma non rileggi mai quello che scrivi? Se ha eccesso di fv invernale lo può dire solo lui, Jek ad esempio ne ha.
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  8. #8
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Se autoconsumi 2 e immetti 8 e prelevi 7, hai eccesso di 1. Se con uno stratagemma autoconsumi 3 significa che poi immetti 7 e prelevi 6, e hai eccesso di 1. Quindi secondo me se hai eccesso o no non dipende da quanto autoconsumi ma solo da quanto produci e quanto consumi. Detto questo , ne deduco che i conteggi del post precedente sono indipendenti dal fatto che hai o non hai eccesso, perché ti ritrovi sempre nella stessa situazione di eccesso precedente...e quindi devi solo valutare cosa ti rende immettere e scambiare piuttosto che consumare. Col fatto che a parità di tipologia di consumo e di sua intrinseca efficienza, meglio autoconsumare che scambiare....ma se il cop di autoconsumo é 1 e dello scambio è 2, allora......
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  9. #9
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    No, io parlavo di "eccesso" come immissioni invernali, non di eccesso alla maniera in cui la vedi tu (dove immesso - prelievo = eccesso). Anche lui intende come "eccesso" l'immesso. Se uno è in D3 la corrente d'inverno la paga di più, dai, lo sai benissimo. Comunque è inutile che continuiamo a discutere da soli, a me non frega niente incrementare il numero di post... vediamo se si rifà vivo con i dati e le precisazioni che servono.

    A me il tuo conto non torna, ma se è giusto sono contento uguale eh...
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  10. #10
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    E capirai cosa incide la differenza fra la media di ristorno Ssp (0,158 la mia sul d3) e quella dello scaglione massimo....bazzecole....
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  11. #11
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    grazie della discussione.... purtroppo, mi sono accorto che la mail di avviso delle risposte era sullo spam.
    volevo recuperare con i mezzi più spiccioli e pratici la "totalità" di energia FV invernale e averla disponibile come calore e risparmiare quindi, per quanto possibile, quella prodotta dalle pompe che di sera-notte (attingono dalla rete). Questa costa dai 27 ai 29 cent per Kwh (non costo della corrente ma la somma di tutte le voci di spesa). Ho visto pure che la valorizzazione SSp è poca cosa anche se quasi il 70% della corrente lo metto in rete. Pago bollette annue di 1200-1300€ con una media di consumo in F1 del 15%. La corrente che metto in rete mi conviene farmela pagare ogni tanto? Come faccio a vedere quanta ne ho immessa e non è stata conteggiata e valorizzata per lo scambio? é vero che tasseranno la produzione?
    Ciao e aspetto generose risposte.
    Grazie: Mauro

  12. #12
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma quanto fv hai? E quanto prendi di SSP? Per quanto immesso?
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  13. #13
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Mauro, il nocciolo statuto nel capire se immetti PIÙ di quanto scambio o MENO...se immetti meno di quanto scambi, lo SSP,ti rende circa il 60/70 % del costo che paghi ruba Enel...per cui non esiste soluzione migliore per spostarevproduzionindiurne di notte,o m produzioni estive in inverno. Se immetti PIÙ di quanto scambi, si può fare qualche conto in più, visto che immettere e non scambiare paga 5 cts lordo IRPEF...tuttavia avendo una PDC, quale enorme eccesso di FV potrai mai avere in inverno?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  14. #14
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Cerco di riassumere

    Ho 40000€ sul groppone e da recuperare nei prossimi anni con 4,5kwp installati nel 2008 più 3kwp nel 2011. Riesco a consumare direttamente il 30%. Con i consumi attuali, vedo che del restante 70% ne avanzo un 30%. Ovviamente, il grosso dei consumi non lo posso spostare di giorno e nei mesi più produttivi perché la maggior richiesta è di notte (vs anche aria condizionata) e nei mesi invernali con poco sole... Mi piacerebbe, per quanto possibile, senza spendere una fortuna non lasciare sfuggire neanche un KWh nei 4-5 mesi dove ho necessità di calore, ed energia per la pompa di calore. In questo periodo succhio dall'Enel l'80% dei 4200-4500 prelevati in tutto l'anno. L'accumulo non sarebbe un problema se non fosse per l'impiantistica e il coordinamento con l'esistente. Forse, è proprio vero che non conviene per le complicazioni ed il poco vantaggio che ne deriva rispetto all'impegno richiesto.... Ricordo che l'Altherma, sebbene sia inverter, quando parte va al massimo regime finché non porta l'acqua vicino alla temperatura fissata, quindi usare la PDC per scaldare l'acqua di giorno, accederebbe alla corrente di rete. Un valido discorso sarebbero gli accumulatori che non posso usare perchè ho aderito allo scambio sul posto... È corretto? Lo scambio di idee aiuta a crescere e migliorare: GRAZIE!Mauro

  15. #15
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    si corretto..la momento non puoi metetre batterie e SSP...e comuqnue l'eccesso di FV invernale penso sia minimo, non tale da giustificare alcun ulteruiore investimento...l'eccesso estivo è certo maggiore, ma il consumo notturno estivo sarà ridotto..ecco, se un domani danno ok ad un accumulo, lo dovresti dimensionare sul tuo consumo notturno ...ma dubito che il gioco valga comunque la candela..con incertezza durata batterie.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da maurosalva Visualizza il messaggio
    Non si se ci sia un modo per interfacciarsi con la centralina e farla attivare quando c'è un eccesso di produzione e a un basso regime di assorbimento... La cosa più semplice sarebbe quella di avere una resistenza ad assorbimento variabile in modo da consumare e rispondere rapidamente alle variazioni di eccessi o mancanze di energia da fotovoltaico.
    Ciao;
    volevo sapere se ci sono aggiarnamenti... con le attauli pompe inverter ed un sistema di energy monitor è possibile far lavorare la PDC con il solo eccesso fotovoltaico? per esempio con una pompa da 6kw termici; ed un impianto fotovoltaico da 3kwp con la casa vuota .... dalle 8 alle 10 se l'eccesso sono 600W va al 30 % poi all'una eccede 1.8Kw e va al 100%?
    Praticamente vorrei che la PDC mi scaldi i puffer (500ltpipe in tank ACS+1000lt) con tutta l'energia disponibile dall'eccesso fotovoltaico ma senza MAI pescare dalla rete.
    Vorrei che inizi a prendere dalla rete se e solo se nella parte alta del puffer da 500lt che ha la serpentina di scambio ACS scendo sotto i 50°....

    Grazie infinite

    Paolo

  17. RAD

Discussioni simili

  1. SSP: Pagamento energia in eccesso - ENEL
    Da Sbrings nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 31-08-2010, 20:04
  2. Vendita energia in eccesso con SSP
    Da Lyra nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 68
    Ultimo messaggio: 10-03-2010, 08:44
  3. Scambio sul posto-Energia in eccesso
    Da maximovic nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 23-02-2010, 00:54
  4. Dubbio sull'energia in eccesso
    Da skybs81 nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 26-10-2008, 00:50
  5. prezzo vendita energia in eccesso
    Da Popo007 nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 25-08-2007, 14:27

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •