Benvenuto in EnergeticAmbiente.it.
+ Rispondi
Pagina 4 di 10 primaprima 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 80 su 184
Like Tree44Mi piace!

Discussione: CRISI prezzi petroliferi, conseguenze sulle rinnovabili

  1. #61
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    May 2008
    residenza
    Bologna
    Messaggi
    4,427

    Predefinito



    però il nostro modello non funziona,gli artefici del boom economico italiano,erano dei fuoriclasse o hanno
    trovato una situazione ideale,questo sistema ingessato che premia i faccendieri e ostacola i fuori classe,
    dove ci porta,dove politici e burocrati rapaci dopo aver rotto il di dietro della gallina che fa le uova d'oro
    la stanno spiumando,
    il vantaggio di poter risparmiare su acquisto di energia e magari di tasse libera risorse,che invece di muoverti
    sempre con l'acqua alla gola consente a ognuno di decidere dove allocare il surplus,viaggi risparmio risparmio
    energetico che sono investimenti che possono avere rientri anche lunghi ma sicuri,sempre che uno debba cambiare
    casa
    poi per quanto riguarda il basso prezzo del petrolio non ci conterei che rimanga basso per molto tempo,prima o poi
    si mettono d'accordo
    a Al Mizar piace questo messaggio.

  2. #62
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    4,960

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    in realtà però gli analisti dicono una cosa diversa, ch eil petrolio è crollato per una guerra dei prezzi
    Esattamente quel che avevo detto anch'io nell'altra discussione..
    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    perchè c'è una recessione globale ... e anche grazie alle rinnovabili in crescita (che hanno ridotto la domanda di petrolio insieme alla recessione)
    La recessione globale, cioè il calo dei consumi, avviene quando i prezzi sono alti rispetto a quanto i consumatori possono spendere. Se i prezzi calano, la previsione generale è un boom economico. Le rinnovabili sono ancora una goccia nel mare, a livello mondiale: si possono fare solo esempi locali, se si vuole farle apparire come concausa del crollo dei prezzi.
    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    Che poi in America i licenziati dal fracking in fallimento aprano start-up green non la sapevo, avevo una visione degli USA molto meno idilliaca
    Certamente non gli operai generici, ma pensare che ingegneri chimici, esperti di progettazione in 3D di piping e operatori di ROV vadano a friggere da McDonald non è realistico. In tanti posti nel mondo non esiste nè welfare nè cassa integrazione, e la gente è abituata a giocarsi le proprie carte migliori in modo rapido, altrimenti muore di fame. Negli stati ad economia liberista, tutti se la giocano facendo nuove attività e fondando nuove società, sfruttando al massimo le loro competenze.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)

  3. #63
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Oct 2015
    Messaggi
    234

    Predefinito

    Legambiente ha pubblicato un interessante articolo il 4 dicembre 2015 in merito al titolo del post, con una successiva analisi, dalla lettura si evince il palese contrasto alle rinnovabili dettate del mercato per sussidi alle fonti fossili, per chi non l'avesse letto gli posto il link, sperando sia cosa gradita.....

    http://www.legambiente.it/contenuti/...li-legambiente-
    Ultima modifica di zizzone80; 26-01-2016 a 15:18
    Shott Solar poly225 2,92KW 13 moduli da 225W 60 Cells Per Module, inverter Power One Aurora PV-I 3.0, Azimut 180° Tilt 20.86448°, Solare Termico IRPEM HEAT PIPE 150L, Abitazione in Classe "A" certificata sino al 2025.

  4. #64
    Moderatore
    Registrato dal
    Jan 2010
    residenza
    pessano (MI)
    Messaggi
    7,103

    Predefinito

    e se si ha la possibilità... investire in energia e/o utilizzi "puliti", cercare il risparmio energetico, e parlarne e far conoscere agli altri le nostre esperienze personali.

    Un po' quello che si fa in Energeticambiente, e che andrebbe fatto maggiormente anche al di fuori
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  5. #65
    Seguace
    Registrato dal
    Jan 2007
    Messaggi
    781

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zizzone80 Visualizza il messaggio
    il palese contrasto alle rinnovabili dettate del mercato per sussidi alle fonti fossili,
    Mi pare di capire che i "sussidi" siano in realtà sconti di tassazione. Non è la stessa cosa.
    Se, ad esempio un litro di benzina costa tutto compreso 50 cent alla pompa e lo stato lo fa pagare, a me che sono un bieco possessore di pandina, 1.50 significa che lo stato si impossessa di 1 euro mio.
    Se lo stato fa pagare all'autotrasportatore solo un euro significa che lo stato si accontenta di rubacchiare solo la metà, ma non è ancora un sussidio.
    Se il virtuoso contadino paga solo 30 centesimi, questo è un sussidio di 20 cent.
    A scanso di equivoci i valori sono inventati
    Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata

  6. #66
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Oct 2015
    Messaggi
    234

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da tersite3 Visualizza il messaggio
    Mi pare di capire che i "sussidi" siano in realtà sconti di tassazione. Non è la stessa cosa.
    Se, ad esempio un litro di benzina costa tutto compreso 50 cent alla pompa e lo stato lo fa pagare, a me che sono un bieco possessore di pandina, 1.50 significa che lo stato si impossessa di 1 euro mio.
    Se lo stato fa pagare all'autotrasportatore solo un euro significa che lo stato si accontenta di rubacchiare solo la metà, ma non è ancora un sussidio.
    Se il virtuoso contadino paga solo 30 centesimi, questo è un sussidio di 20 cent.
    A scanso di equivoci i valori sono inventati
    si effettivamente non ben chiaro il concetto di sussidio, fermo restando che da un estratto dell'articolo parla di soldi che potrebbero essere destinati ad altro:

    i sussidi alle fonti fossili potranno arrivare, nei prossimi anni a quota 660 miliardi, pari allo 0,7% del PIL mondiale. Va sottolineato che, di norma, questi aiuti non sono destinati a popolazioni svantaggiate, ma ai produttori petroliferi, che nel 2010 hanno ricevuto il 92% dei sussidi. Il Fondo Monetario Internazionale stima che l’eliminazione dei sussidi diretti e dell’extra-gettito derivante dalla totale inclusione delle esternalità, renderebbe disponibili 1.800 miliardi di dollari (2,2% del PIL globale), senza aumentare il prezzo dell’energia per famiglie e imprese. Somme che potrebbero poi essere investite nella lotta ai cambiamenti climatici e nella transizione verso un modello energetico zero emission e basato sul mix delle tecnologie rinnovabili entro il 2050. Il FMI stima inoltre che se eliminassimo tutti i sussidi alle fonti fossili le emissioni di gas serra diminuirebbero del 20%, contribuendo in maniera importante alla lotta contro i cambiamenti climatici.
    Shott Solar poly225 2,92KW 13 moduli da 225W 60 Cells Per Module, inverter Power One Aurora PV-I 3.0, Azimut 180° Tilt 20.86448°, Solare Termico IRPEM HEAT PIPE 150L, Abitazione in Classe "A" certificata sino al 2025.

  7. #67
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    4,960

    Predefinito

    Anch'io non capisco come si possa far passare uno sconto sulle accise per "sussidio", specie in un Paese che ha le accise più elevate nel mondo. Semmai, le accise dovrebbero essere ridotte a tutti... se ciò non provocasse l'immediato sfascio dello stato italiano.

    Non sono d'accordo nemmeno sul considerare "sussidi" le riparazioni delle strade, che non solo sono un servizio pubblico, ma sono ridotte a condizioni da terzo mondo... ben diverse da quelle di trent'anni fa, quando ci venivano a costare la metà ed erano efficienti (poi furono cambiati i vertici della "disonesta" ANAS, ed ora i soldi vanno tutti in stipendi dato il raddoppio dei dipendenti, e all'asfalto ed alle opere non ci va più nulla).

    Quanto agli interrompibili, se si viene ricompensati per i disagi di una interruzione di servizio non è un sussidio, ma una compensazione del danno.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)

  8. #68
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Oct 2015
    Messaggi
    234

    Predefinito

    oggi l'ansa ha pubblicato una notizia in merito all'espansione di rinnovabili (eolico), investimenti concreti che daranno anche posti di lavoro, e l'italia???
    Nel Regno Unito il parco eolico offshore più grande al mondo - Energia - ANSA.it
    Shott Solar poly225 2,92KW 13 moduli da 225W 60 Cells Per Module, inverter Power One Aurora PV-I 3.0, Azimut 180° Tilt 20.86448°, Solare Termico IRPEM HEAT PIPE 150L, Abitazione in Classe "A" certificata sino al 2025.

  9. #69
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    4,960

    Predefinito

    Beh, che eolico e mereomotore vengano incentivati dove ci sono il vento e le maree (e non dove non ci sono) mi sembra normale.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)

  10. #70
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Oct 2015
    Messaggi
    234

    Predefinito

    Certo, ma non credo che l'Italia sia esente da tale forza della natura, secondo me non c'è forse la volontà di espansione, magari mi sto sbagliando, ma con l'aria che tira non vedo all'orizzonte un'inversione di rotta green......
    Ultima modifica di zizzone80; 05-02-2016 a 10:37
    Shott Solar poly225 2,92KW 13 moduli da 225W 60 Cells Per Module, inverter Power One Aurora PV-I 3.0, Azimut 180° Tilt 20.86448°, Solare Termico IRPEM HEAT PIPE 150L, Abitazione in Classe "A" certificata sino al 2025.

  11. #71
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    4,960

    Predefinito

    La differenza fra Italia e paesi del Nord, negli esempi che ho citato, è di uno a dieci. Cioè... là si può fare e rende, qui sarebbe uno spreco di soldi.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)

  12. #72
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Oct 2015
    Messaggi
    234

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da livingreen Visualizza il messaggio
    là si può fare e rende, qui sarebbe uno spreco di soldi.
    in che senso??
    aiutami a capire, secondo te perchè li si e qui no??
    non abbiamo vento?
    oppure per la forma mentis italia??
    perchè l'atlante eolico italiano dice tutt'altro riguardo la ventosità della nostra nazione.....
    Shott Solar poly225 2,92KW 13 moduli da 225W 60 Cells Per Module, inverter Power One Aurora PV-I 3.0, Azimut 180° Tilt 20.86448°, Solare Termico IRPEM HEAT PIPE 150L, Abitazione in Classe "A" certificata sino al 2025.

  13. #73
    Monumento
    Registrato dal
    Oct 2010
    residenza
    vagabondo del sud piemonte
    Messaggi
    2,456

    Predefinito

    ...non abbiamo vento?...
    Non così "remunerativo", basta dare un occhiata all'atlante mondiale dei venti per rendersene conto; per quanto riguarda le installazioni di energia da fonti maremotrici ti basta pensare al fatto che il Mediterraneo è un mare chiuso. Ovviamente qualche realtà locale può far eccezione ma in generale è così.
    A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada (Churchill).
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre. (p. cinese)

  14. #74
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    4,960

    Predefinito

    Appunto, Lupino. Non è un caso se nei paesi del Nord si fanno enormi parchi eolici e qui no, e che ci fosse sempre più vento e sempre più forte che da noi è un fatto, non un opinione. Una power density di 1400 W/m2 contro 200 da noi, mi sembra un bel gap.
    Quanto alle maree, in Italia è considerato un record un meno 70 cm sul medio mare, in Normandia è normale un meno 13 metri. Fai tu.
    Ultima modifica di livingreen; 05-02-2016 a 14:12
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)

  15. #75
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Oct 2015
    Messaggi
    234

    Predefinito

    è vero che nei paesi del nord c'è più vento, ma anche in italia non siamo messi male, state associando troppo il vento al fattore mare, abbiamo anche tante montagne, dove il vento praticamente c'è tutto l'anno, personalmete dove vivo io a pochi km abbiamo città eoliche in funzione da anni che sono veramente grandi, volevano costruire un parco eolico anche davanti alle nostre coste (sardegna zona di oristano), sarebbe stato un parco enorme, ma è stato bocciato per impatto paesaggistico, abbiamo zone in vicinanza di stretti marittimi dove il vento non manca mai, cosi come per le montagne, secondo me il problema è che fprse dall'eolico si "mangia" poco qui in italia, secondo me è solo un fattore economico, altrimenti non mi spiego come mai questo mese un mio amico chiude un contratto da 12 pale eoliche nel suo terreno (affitto d'area per 20 anni) con una società tedesca e altre 15 nel terreno dello zio in funzione da 6 anni sempre in gestione di società tedesche.
    Shott Solar poly225 2,92KW 13 moduli da 225W 60 Cells Per Module, inverter Power One Aurora PV-I 3.0, Azimut 180° Tilt 20.86448°, Solare Termico IRPEM HEAT PIPE 150L, Abitazione in Classe "A" certificata sino al 2025.

  16. #76
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    4,960

    Predefinito

    anche in italia non siamo messi male, state associando troppo il vento al fattore mare
    No, io non ho associato niente: in Italia la massima power density è 200 W/m2 e altrove è 1400. Sette volte tanto, che sia montagna o mare.
    ...altrimenti non mi spiego come mai...
    Io me lo spiego benissimo, basta guardare quanto ti danno di incentivi.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)

  17. #77
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Oct 2015
    Messaggi
    234

    Predefinito

    non possiamo fare di un'erba un fascio, si forse nel complesso non abbiamo poi tutto questo vento, ma abbiamo ampie zone ventose dove potrebbero costruire parchi eolici, il confronto che hai fatto forse regge a livello nazionale ma a livello locale con quel dato rimane solo un dato che non rispecchia le realtà locali di regione ecc..., che di sicuro in proporzione le zone dove il vento è quasi a zero la fanno da padrone ma abbiamo anche zone con forte ventosità, bisogna magari incrementare su quelle, è come se mi fai il paragone del sole tra nord e sud, eppure la concentrazzione maggiore degli impianti è al nord ,
    diciamo che l'interesse gira anche in base al fattore economico, infatti tu stesso hai detto "basta guardare quanto ti danno di incentivi" , allora il discorso è solo economico e nient'altro....

    altrimenti questo come me lo spieghi?? http://www.ideegreen.it/il-parco-eol...alia-2301.html
    Ultima modifica di zizzone80; 05-02-2016 a 15:25
    Shott Solar poly225 2,92KW 13 moduli da 225W 60 Cells Per Module, inverter Power One Aurora PV-I 3.0, Azimut 180° Tilt 20.86448°, Solare Termico IRPEM HEAT PIPE 150L, Abitazione in Classe "A" certificata sino al 2025.

  18. #78
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    4,960

    Predefinito

    Ovvio, visto che gli incentivi italiani erano i più alti del mondo (senza parlare del ritiro dedicato)
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)

  19. #79
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Oct 2015
    Messaggi
    234

    Predefinito

    perché si continua a perseverare con scelte scellerate pur di continuare ad andare su questa strada!! errori su errori!! non riesco a capire!, che senso ha costruire un castello se dopo non gli fai le mura di cinta e non gli metti nessuno a difesa delle mura?? sei praticamente conquistabile da ogni posizione, bene questo è quello che che sta succedendo alle rinnovabili, siamo alla mercede del politicante di turno!!
    sempre peggio, date un'occhiata al seguente articolo e a voi i commenti:


    Energia, l'Italia è sulla strada più sporca. "Tanto carbone, crollo delle rinnovabili" - Il Fatto Quotidiano
    Shott Solar poly225 2,92KW 13 moduli da 225W 60 Cells Per Module, inverter Power One Aurora PV-I 3.0, Azimut 180° Tilt 20.86448°, Solare Termico IRPEM HEAT PIPE 150L, Abitazione in Classe "A" certificata sino al 2025.

  20. #80
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    4,960

    Predefinito

    Mah, a me sembra più che altro un articolo politico pieno di inesattezze e demagogia.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)


 

Discussioni simili

  1. convegno sulle energie rinnovabili
    Da nel forum Fiere, Conferenze e Raduni
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 19-03-2014, 14:10
  2. Cortometraggio sulle energie rinnovabili!
    Da Zinco nel forum Comunicazioni al Forum e dal Forum
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 25-02-2014, 18:27
  3. QUALE CULTURA SULLE RINNOVABILI?
    Da angelo23 nel forum GEOTERMICO
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-11-2007, 12:06
  4. Provvedimenti dell'UE sulle rinnovabili
    Da kiaila nel forum LEGGI e FINANZIAMENTI FER (di prossima modifica)
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 04-10-2007, 12:35
  5. Conferenza sulle rinnovabili a ROMA
    Da eroyka nel forum Fiere, Conferenze e Raduni
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 25-05-2007, 16:56

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi