Benvenuto in EnergeticAmbiente.it.
+ Rispondi
Pagina 3 di 20 primaprima 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 390
Like Tree130Mi piace!

Discussione: Emancipazione delle gerarchie terrestri

  1. #41
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito



    A proposito di emancipazione ...
    Non so se sono io ad aver capito o sei tu che cammini dritto per la tua strada , quindi ti propongo di ascoltare un altro video interessante che gira sull'argomento .
    Poi tu puoi fare le tue considerazioni ed io le mie .Eccone un altro : Marco Mori.

    https://youtu.be/zmBlUUkIYXU?t=

    Marco Mori, l'avvocato che si batte nelle aule per certificare l'incostituzionalità delle cessioni di sovranità, dimostra nel libro "Il tramonto della democrazia - Analisi giuridica della genesi di una dittatura europea" come i trattati internazionali firmati senza alcuna partecipazione popolare siano in netto contrasto con i principi della nostra Costituzione. Per molti è una battaglia persa. Invece, secondo Marco, "centinaia di Magistrati si pongono già o si porranno in futuro" lo stesso problema, "arrivando alle medesime conclusioni". E "non è possibile che nessuno di loro, se adeguatamente sollecitato da un costante martellamento di cittadini coraggiosi, riesca a comprendere la realtà dei fatti ed agisca in conformità alla legge.

    Si prega gli astanti di ascoltare e capire quello che si dice , non solo di mettere un mi piace alla cassetta della frutta di cui io vegetariano sono molto ghiotto .
    Qua si parla di cose serie non di barzellette .

    Saluti.
    a simonveris piace questo messaggio.
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  2. #42
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,362

    Predefinito

    Ascoltato. Uno dei tanti esagitati che pensano di aver capito tutto.
    Esilarante la sua lettera al PdR in cui accusa il presidente di ogni sorta di nefandezze (Ho chiesto al Presidente della Repubblica il perché del tradimento del popolo italiano: ecco la Sua risposta. | Scenarieconomici.it) e le paturnie che si crea alla risposta (formale e gentile, ma che in sostanza significa "bravo, ora togliti dai piedi!") del Quirinale!
    Oppure quando propone di incriminare la Boldrini (Boldrini: ecco il suo piano di sterminio del popolo italiano. | Scenarieconomici.it) rea di voler farci invadere da popolazion straniere!!
    Scendendo nello specifico, la pretesa che la seconda guerra mondiale sarebbe stata determinata dal "liberismo" nazifascista militarista è di comicità EPOCALE! Vabbè che ormai l'etichetta di "liberismo" viene affibbiata a qualsiasi nefandezza, ma un minimo di pudore sarebbe da mantenere sempre!
    Spesso la si confonde con la deregulation sfrenata dei mercati finanziari, che è la vera causa della crisi. Ma in realtà il termine è molto più nobile e serio di cosa possano comprendere queste "menti" rubate al patrocino gratuito.
    La pretesa di "interpretare autenticamente" la Costituzione Italiana in senso ultrasocialista è in effetti comune a moltissimi commentatori anche di livello (Rodotà e Zagrebelski in primis). Ma blaterare di un sistema elettivo proporzionale come di "unico" sistema accettabile è demenziale! La C.I. non impone affatto un sistema di elezione ed infatti la legge elettorale è di competenza parlamentare e non costituzionale.
    La verità è che un sistema che determini una maggioranza certa e stabile da sempre preoccupa non poco lobbies e lobbisti vari, che ovviamente pascolano bene nella palude istituzionale che ci ha reso tristemente famosi e ampiamente sbeffeggiati nel mondo.
    Per il resto sono le solite sciocchezze aizza-capre, che si sentono sempre. Il debito non l'hanno causato le leggi clientelari fatte ad hoc per gli amici e gli sprechi populistici in previdenza, occupazione fittizia, burocrazia inutile! No, macchè!!
    L'ha creato Andreatta! Dalli al "traddditttore"...
    Ma abbiate pietà su....

    P.S. In effetti forse sto avvocato dice anche cose "simpatiche"! (https://www.youtube.com/watch?v=sTAkqX2XtZA)
    Quasi quasi mi hai convinto, zagami, deve essere un grosso esperto economista! Seguirò i suoi consigli!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 17-03-2016 a 13:38

  3. #43
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Quasi quasi mi hai convinto, zagami, deve essere un grosso esperto economista! Seguirò i suoi consigli!
    Non vorrei che tu avessi capito male , ma quel signore è un avvocato ,per questo forse confondi le cose , che poi dica cose simpatiche anche per te ne sono contento .

    ~
    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Ascoltato. Uno dei tanti esagitati che pensano di aver capito tutto.
    Esilarante la sua lettera al PdR in cui accusa il presidente di ogni sorta di nefandezze (Ho chiesto al Presidente della Repubblica il perché del tradimento del popolo italiano: ecco la Sua risposta. | Scenarieconomici.it) e le paturnie che si crea alla risposta (formale e gentile, ma che in sostanza significa "bravo, ora togliti dai piedi!") del Quirinale!
    !
    Il mondo vedi è bello perché è vario ed ognuno capisce a modo suo quello che vuol capire o interpretare le cose come gli si aggrada .
    Ora la lettera che l'avvocato Mori ha inviato al presidente della Repubblica, secondo me è un atto di coraggio , di un uomo con le palle .
    Ci vuole coraggio a dire certe cose , coraggio che ne tu ne io abbiamo , per paura di esser inquisiti .
    Ora la lettera non era evidentemente rivolta ad a offendere il Presidente , ma di informarlo solo di dei reati commessi da altri in precedenza .
    La risposta data dal responsabile del servizio è semplicemente una risposta precompilata uguale per tutti .

    Poi infatti dice :
    Ripeto nessuna illusione ma voglio farmi, anzi farci, un augurio. Spero che un giorno dovrò chiedere scusa a questo Presidente per gli attacchi che gli sto portando e che comunque continuerò a portargli fino a quando dalle parole non passerà ai fatti!Siamo difronte ad atti eversivi dell’ordinamento repubblicano, che la massima carica dello Stato non può ignorare ed anzi avallare con dichiarazioni compiacenti come quella resa a Cernobbio e stigmatizzata nella mia missiva. I mercati devono tornare subordinati alla democrazia, devono tornare subordinati alla sovranità del popolo.

    https://youtu.be/8iffsvKywRA

    https://youtu.be/F_6GIUBk5dM?t=3
    Ultima modifica di zagami; 17-03-2016 a 19:57
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  4. #44
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,362

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Non vorrei che tu avessi capito male , ma quel signore è un avvocato ,per questo forse confondi le cose , che poi dica cose simpatiche anche per te ne sono contento .
    Continuo a pensare che sei TU che capisci malino, diciamo!
    Forse ti è un pelo sfuggito il "consiglio" che dà nel filmato? (ma l'hai almeno visto???). Essendo io un autonomo se vedo un avvocato-economista che mi dice "Evadere aiuta l'economia"... che dire? Mi toglie un peso dallo stomaco!
    Che poi la cosa entusiasmi un pubblico dipendente vicino alla pensione mi lascia un pelo più perplesso... ma vabbè! Ce ne faremo una ragione!

    Per il resto hai azzeccato in pieno. La risposta è precompilata e uguale per tutti. In quanto di svitati che scrivono al PdR le proprie ragioni, fantasie, insulti o altro immagino ce ne siano a bizzeffe.
    Se vuoi puoi scrivere anche tu, non credo proprio che nessuno ti "inquisirà", tranquillo!
    Per avere le "palle" di scrivere palle al PdR credo non serva una grande competenza o intelligenza comunque. La risposta del Quirinale è illuminante in ogni caso.

  5. #45
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito

    No, hai capito male tu , perché non hai capito il tono scherzoso .
    Ciao .
    Ho visto il filmato e ti ho proposto altri filmati .
    Io pago le tasse al 100 % perché dipendente pubblico , ma capisco chi li evade perché la tassazione è troppo elevata , ma se tu sei contento di questo sistema fiscale , punitivo al massimo da dittatura fascista , fai pure .
    Se sei contento del Governo e dell'euro , continua pure cosi ... che vuoi che ti dica .
    Io cerco solo di capire di più , ascoltando gli altri non allineati al sistema e di cui condivido in parte le idee per poter esprimere dopo in piena coscienza il mio voto elettorale .

    Ciao.
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  6. #46
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,362

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Io pago le tasse al 100 % perché dipendente pubblico , ma capisco chi li evade perché la tassazione è troppo elevata , ma se tu sei contento di questo sistema fiscale , punitivo al massimo da dittatura fascista , fai pure
    Non sono per nulla contento! Ho SEMPRE detto che la crisi e la difficoltà dei redditi deriva non dall'euro, dai tedeschi, dai commercianti che raddoppiano i prezzi, dal complotto ecc. ecc. ma dalla PRESSIONE FISCALE E PREVIDENZIALE eccessiva! Abbiamo discusso per settimane sul teorico mega-aumento dei prezzi in realtà INESISTENTE a cui io rispondevo che si trattava solo dell'effetto di una pressione fiscal-previdenziale punitiva da dittatura fascista.
    Vedo con sollievo che pian piano cominci a capirlo pure tu! Bene!
    Stabilito questo punto di partenza resta da capire come fare a farla scendere sta pressione.
    Una risposta è autolimitarsela con l'evasione. Tu, pur da pubblico dipendente, l'evasione l'hai candidamente ammessa confessando che "per risparmiare" preferisci spesso evitare la fattura. Nel caso degli autonomi ovviamente immagino sia ammesso allora non farla quella fattura!
    Temo però che questa soluzione, nonostante il parere dell'esimio avvocato, non sia proprio la migliore! Non per tutti perlomeno.
    Altra soluzione è quella di tagliare la spesa che rende poi necessaria la pressione.
    Puoi immaginare di non pagare più gli interessi sul debito o decidere altre strade, ma se vuoi diminuire la pressione fiscale qualcosa dovrai TAGLIARE! Eccome!

  7. #47
    Seguace
    Registrato dal
    Oct 2013
    residenza
    provincia di milano
    Messaggi
    259

    Predefinito

    Zagami, perché continui a marcare che "io pago le tasse perché dipendente pubblico" ? Forse i dipendenti privati non le pagano ? Visto che pensi di appartenere alla categoria dei virtuosi ti ricordo che il buco di bilancio dell'Inps oggi è tutto dovuto al debito che si è accollato quando ha dovuto prendersi in carico la gestione Inpdap (Previdenza Statali) che ha regalato per anni milioni di pensioni baby e pensioni che non avevano adeguata copertura contributiva. Se non ci fosse quel carico la gestione corrente dell'Inps sarebbe attiva. Per cui una quota delle tasse di cui ti lamenti serve a pagare le pensioni di qualche milione di dipendenti pubblici a spese di tutti i contribuenti.
    Viva la tecnologia che semplifica la vita.

  8. #48
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,362

    Predefinito

    Dipendenti pubblici che comunque, anche ora, ottengono che a pagare i propri contributi sia il "datore di lavoro", per i 3/4! Cioè il 26% calcolato sul lordo!!
    Dato che il datore è lo stato, è ovvio che anche con i contributi giusti in realtà è sempre il fisco, cioè gli altri cittadini che si accollano il maggior peso delle pensioni.
    E' la legge, nulla da dire. Ma nel caso dei dipendenti privati perlomeno il costo è una variabile di mercato (se diventa troppo pesante le aziende non assumono. Cosa infatti successa!), nel caso degli autonomi un costo scaricato direttamente sulle spalle del lavoratore e taci!
    Questo NON avviene in moltissimi altri paesi. In Danimarca ho già detto come funziona. In Inghilterra lo stato versa il 6% e non supera il 50% del totale. Nessun altro paese ha adottato politiche così tolleranti e generose verso i dipendenti pubblici ed ora, sacrosantamente, gli altri paesi, kattifissima Germania in testa, ovviamente pretendono che questo sia modificato, perchè di garantire con i loro risparmi i privilegi di una buona parte d'Italia non ci pensano nemmeno di striscio. E questo non ha NULLA a che fare con le solite geremiadi sulla difesa dello "stato sociale" e la "solidarietà fra europei" che certe parti invocano sempre quando la UE ci tira le orecchie!
    La fortissima lobby degli assistiti pubblici, guarda caso, è la più attiva nel piano di "fuga dalla UE"... ma la colpa è del divorzio Banca d'Italia/Tesoro, ovvio! Certo, come negarlo?

  9. #49
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da serman Visualizza il messaggio
    Zagami, perché continui a marcare che "io pago le tasse perché dipendente pubblico" ? Forse i dipendenti privati non le pagano ? .
    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Dipendenti pubblici che comunque, anche ora, ottengono che a pagare i propri contributi sia il "datore di lavoro", per i 3/4!
    Ehhh daglie ancora addosso ai dipendenti pubblici ...!!!

    Se proprio ce avete coi dipendenti aprite un 3D apposta o andate da Giletti RAI1 a sfogarvi e licenziare chi vi piace .
    Certo che qui non si sta parlando dei dipendenti pubblici come se fossero il maggiore dei mali della nazione italiana o dell'europa .
    Credo che questo vostro sia un accanimento terapeutico ingiusto verso un ammalato che sta per morire ,come l'italia .

    Certo che le tasse le pago anche io al 100 % , il mio stipendio in realtà si dimezza tolte tutte le tasse siano inps o altro a me non me ne frega niente , il netto in busta paga è mettà del totale .

    Ora togliendo di mezzo la questione dipendenti , credo che dire che la colpa del debito sia dovuto al buco dell'inps è un'altra bufala tanto per dare la colpa a qualcuno che non si può difendere come il povero pensionato , che diventa cosi un ladro e un profittatore , quando invece sappiamo che solo in italia non esiste il reddito minimo , mentre negli altri paesi europei si .

    Ma la questione del dibattito è la questione EUROPA si o no . Ora io voglio dire non sono contro l'Europa o contro la moneta unica , ma sul modo sbagliato e fraudolento per noi cittadini, con cui è stata introdotta .
    QUESTO ALMENO LO AVETE CAPITO ?
    Avete capito almeno che sono le banche i padroni del vostro denaro e non lo Stato ?
    Avete capito almeno che sono le banche a comandare e non voi cittadini ?
    Quando capirete questo dovete dire siete contenti di questo stato di cose ?
    Se si , allora buonanotte al secchio , sedetevi in buona pace nella vostra sedia e continuate a vedervi tranquillamente la TV , tanto niente cambierà , ne in meglio ne peggio per voi , almeno lo spero , tranne una rivoluzione francese .

    Ma sentiamo un po cosa dice Rinaldi :
    http://www.monetazione.it/blog/defau...3567#123603567


    ~1) L'uscita dall'Euro non è "il piano B", ma il "piano A" cioè l'obiettivo finale a cui si punta. Altrimenti quale sarebbe il "Piano A" ? Forse l'accordo di i tutti i paesi dell'eurozona, Germania in testa, per sciogliere l'Euro tutti di comune accordo ? Questo ovviamente non sarebbe un piano, ma una bella fantasia,come quella della pace in medio oriente. Oppure "il piano A" che si immagina è un capovolgimento di tutta la politica dell'Eurozona e della BCE che consenta ai singoli paesi di fare deficit pubblici come preferiscono coadiuvati dalla BCE che compra loro i bonds ? Anche questa è una fantasia.

    In base a quello che ad es Rinaldi ha sempre detto questo è in realtà il "piano A", cioè la liberazione dell'Italia da tutti i vincoli dell'Eurozona, il riacquisto pieno della famosa sovranità. " Il piano B" dovrebbe essere invece una soluzione parziale o intermedia che porta verso l'obiettivo finale, ma che viene adottata quando non sia possibile seguire il "piano A".

    2) In ogni caso, che lo chiami "A" o "B" questo piano richiede totale segretezza, altrimenti scatta la fuga di capitali o anche solo la liquidazione di tutte le attivitià finanziarie che possono essere ridenominate in Lire (BTP, bonds bancari e societari, azioni, conti risparmio...). Per quanto la presentazione giri e rigiti intorno a questo problema alla fine ammette che NON APPENA SI DIFFONDANO VOCI PER CUI IL GOVERNO MEDITA DI CONVERTIRE TUTTO IN LIRE bisogna mettere una bella mattina i controlli ai capitali.

    Ora, se viene eletto un governo in cui sieda gente (come quelli che erano appunto alla tavola rotonda a Roma) sospettata di pensare alla conversione in lire, la liquidazione dei conti e titoli italiani inizia subito. Anzi anche prima. In Spagna nel 2011-2012 la fuga di capitali era partita anche se tutti i partiti erano al 100% per l'Euro, solo perchè si sospettava che potessero essere costretti dalla circostanze. Il motivo per cui il saldo Target2 era schizzato da circa zero a circa 1,000 mld era per metà la fuga di capitali. In Grecia idem e come si è visto anche peggio. Probabilmente la fuga di capitali inizierà quando i sondaggi diano come probabile la vittoria di un governo "pro-Lira"..

    CONTINUA ...

    Ultima modifica di zagami; 18-03-2016 a 16:16
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  10. #50
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,362

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Ehhh daglie ancora addosso ai dipendenti pubblici ...!!!
    Guarda, ho scommesso con me stesso che le tue prima parole sarebbero state queste!
    NESSUNO ce "l'ha" coi dip. pub.! Tantomeno l'idea è quella di licenziare in massa!
    Ma non è colpa mia se le regole italiane, imposte da sindacati e magistrati compiacenti, sono ABNORMEMENTE più vantaggiose rispetto a quelle dei dip. pub. inglesi, tedeschi o francesi! E questi, ovviamente, non ci sentono a mantenere queste norme per poi ritrovarsi a dover garantire il nostro debito!
    E' quello che è successo con la Grecia eh! Nè più nè meno!
    Vuoi la mia ricetta? Non licenzi NESSUNO! Riduci il contributo previdenziale da fisco al 5% come è in moltissimi paesi, aumenti gli stipendi lordi in base alla categoria (forze dell'ordine, istruzione molto. Sanità un pò. Altri poco o nulla) e lasci che sia il dipendente a crearsi un pilastro accessorio, garantendo solo la pensione pubblica base come avviene in ogni paese CIVILE!!
    Guarda che se domani mi garantisci anche il 60% del mio reddito attuale, ma mi permetti di "appaltare" al vicino di casa i 3/4 dei contributi previdenziali io firmo subito sai?
    Finiamola con queste sceneggiate autocommiserative tipo "ce l'avete tutti con me", perchè per i dip. pub italiani proprio non è il caso!

    Su quello che dice Rinaldi... chettedevodi? Tu continui a chiedere a noi se abbiamo capito... ma HAI CAPITO che stà dicendo che alla sola notizia della vittoria del partito pro-lira, molto molto prima che il nuovo ministro delle finanze possa anche solo pensare di prendere qualche misura... i capitali sono già in fuga???
    E' il secondo link sche presenti che dice esattamente il contrario di cosa sostieni (che se non ricordo male è un "tranquilli che ci riprendiamo solo la sovranità monetaria e senza svalutazione"!!). E continui a trattare gli altri come se fossero pasdaran delle banche pronti a difendere l'euro alla morte!!
    Ti ho già detto e RIPETUTO che anche secondo me e secondo molti altri l'euro ora stà funzionando male e qualcosa andrà fatto!
    Ma da qui a considerare una stupenda furbata il gettarsi a corpo morto, senza rete, fuori dall'euro alla garibaldina contando sulle bubbole di Bagnai e sull'esempio argentino... beh! Ce ne passa!!

    Tra l'altro questa frase "...della BCE che consenta ai singoli paesi di fare deficit pubblici come preferiscono coadiuvati dalla BCE che compra loro i bonds ? Anche questa è una fantasia." che tu citi è invece stata messa in atto da Draghi. Quindi il tuo economista già è riuscito a cannare una previsione di pochi mesi. Nà garanzia...

  11. #51
    Moderatore
    Registrato dal
    Jan 2010
    residenza
    pessano (MI)
    Messaggi
    7,109

    Predefinito

    no..non entro in queste discussioni ultimamente ho meno tempo..ma serenamente ricordo che i buchi dell'inps, oltre che alle pensioni baby e non distribuite largamente (non solo ai pubblici) è stato dovuto, anche , all'incorporamento del fondo pensionistico dei DIRIGENTI (!?!) in passivo per le pensioni elevatissime date col retributivo, e anche degli autonomi, forse dei commercianti, che prendono pensioni minime dopo che per decenni non hanno pagato i contributi facendo il gorsso del business in nero.


    Questo per completezza, perchè pensare che in Italia ci siano categorie più pulite delle altre è fuorviante. I dipendenti (pubblici e non) lo sono di più riguardo l'evasione perchè non possono evadere, gli altri hanno ampiamente dimostrato di evadere pesantemente, e non "perchè le tasse sono alte" ma solo per moralità e senso civico nulli, altrimenti si evaderebbe solo quel tanto che basta a "farsi" un'aliquota equa
    a zagami piace questo messaggio.
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  12. #52
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Ma da qui a considerare una stupenda furbata il gettarsi a corpo morto, senza rete, fuori dall'euro alla garibaldina contando sulle bubbole di Bagnai e sull'esempio argentino... beh! Ce ne passa!!...
    Ancora sbagliato !!!
    Hai capito male tu , io non ho citato solo Bagnai , non è il mio eroe , ma uno che ha proposto una soluzione , come gli altri che ti ho citato che hanno una soluzione un po più soft di quella di Bagnai .
    Il mio pensiero ? Usare una soluzione più soft per non spaventare la gente , ma io sono sicuro che ci troveremo meglio avendo la sovranità monetaria raggiunta a piccoli passi .

    Tra l'altro questa frase "...della BCE che consenta ai singoli paesi di fare deficit pubblici come preferiscono coadiuvati dalla BCE che compra loro i bonds ? Anche questa è una fantasia." che tu citi è invece stata messa in atto da Draghi. Quindi il tuo economista già è riuscito a cannare una previsione di pochi mesi. Nà garanzia...
    Ancora SBAGLIATO !!!
    Giovanni Ziboldi
    https://twitter.com/gzibordi?ref_src=twsrc%5Etfw
    aveva proposto questa ricetta già nel 2014 , prima ancora che il tuo eroe Draghi (una garanzia ) la mettesse in atto .

    Ma continuiamo da dove avevamo lasciato la discussione .......
    .Quello scritto da Scenari Economic è in realtà un "piano A", se si vuole e non è molto pratico, non tiene ben conto della realtà finanziaria e dei mercati.

    Occorre un "Piano B" rispetto a quello della conversione secca in Lire di tutti i soldi in Euro che si è proposta qui a Roma sabato (e che anche l'unico altro esperto noto anti-euro Bagnai insiste a proporre).

    E' preferibile e più convincente rispetto all'opinione pubblica partire con una soluzione graduale, a tappe, che sfrutti i punti deboli dell'eurozona per creare moneta da subito (chiamandola in un altro modo). Emetti titoli senza interesse che lo stato accetta per pagare le tasse per 100mld. E se allla BCE non va bene e ti boicotta, nazionalizzi le banche e vai avanti lo stesso. L'Italia non è mica la Grecia, non posso metterci fuori dall'Euro, devono ingugniarlo.

    Bisogna lavorare intorno alla semplice nozione CHE NON OCCORRE PRIMA CONVERTIRE TUTTI GLI EURO CHE CI SONO NELLE BANCHE ITALIANE PER POTER CREARE DENARO (da parte dello Stato italiano). Sul serio, basta rifletterci sopra. L'Italia deve agire per proprio conto all'interno della UE e può farlo, non ha bisogno di avere convertito 3mila mld di euro in 3mila mld di lire per poter creare nuove lire/euro, cioè potere d'acquisto insomma.

    Non è così difficile, è più che altro contabilità bancaria, è anche previsto nei libri di teoria monetaria e devi solo stare attento ai riflessi sui dannati mercati finanziari.
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  13. #53
    Seguace
    Registrato dal
    May 2012
    Messaggi
    348

    Predefinito

    E' la solita storia. Dominano, perchè non siete capaci di restare uniti per fare fronte comune. Eppure tutti desiderate raggiungere gli stessi obiettivi.
    Nel frattempo che ruzzate dentro quel bicchiere d'acqua, discutendo dei dettagli, gli introiti illegittimi restano garantiti almeno ancora per qualche anno...
    Queste discussioni, cui il web è pieno, ne sono l'esempio.

  14. #54
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,362

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Ancora sbagliato !!!
    Hai capito male tu , io non ho citato solo Bagnai , non è il mio eroe ,
    Io non ho sbagliato proprio nulla! Da sempre critico la posizione, stupida e populistica, di chi vuole "scappare" dall'euro, in qualsiasi modo purchè presto. Sperando che da questa azione scaturisca magicamente un ritorno ai tempi belli. E per farlo si aggrappa a qualsiasi posizione antieuro orecchiata in rete!
    Questa posizione era tipica di alcuni movimenti politici, anche se ora i più avveduti l'hanno un pò "eclissata" vista la misera fine fatta da molte roboanti previsioni di fallimenti imminenti, vero?
    L'euro comunque ha criticità e problematiche che sono uscite da pochi anni, con la crisi e il fallimento greco in particolare. Ma queste non tolgono il fatto che le bubbole sui prezzi raddoppiati dai commercianti o la svalutazione alla creazione dell'euro siano misere frottole! Infatti lo restano!
    Uscire da una moneta unica non è affatto uno scherzo. Le proposte di moneta parallela (euro A e B, crediti fiscali, ecc.) sono molto più plausibili delle fanfaronate di Bagnai, ma Bagnai, essendo un economista, sà perfettamente che comportano un sacrifico per alcuni redditi ora protetti. Dipendenti pubblici e pensionati in primis. Ed infatti è fieramente contrario a queste ipotesi.
    E lo capisco benissimo, in quanto esponente di una visione ideologica precisa.
    Capisco meno chi è pronto ad abbracciare qualsiasi ricetta, purchè si torni alla lira. Ma vabbè. Come ho già detto prendo atto con rispetto.

    Seconda cosa, cerca di leggere meglio prima di lanciarti nel solito "ancora SBAGLIATO" che se anche lo scrivi in grassetto resta una FESSERIA (tanto per citare termini che proprio tu spesso hai citato)!
    Che Zirboldi avesse proposto ciò che poi Draghi ha fatto è interessante, ma non c'entra nulla con quello che ho scritto io. E cioè il fatto che il tuo nuovo eroe del momento etichetta come "fantasia" quello che Draghi invece ha puntualmente fatto! Quindi sbagliando previsione!
    Più chiaro o serve un disegnino esplicativo?
    Ultima modifica di BrightingEyes; 18-03-2016 a 23:03

  15. #55
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    L'euro comunque ha criticità e problematiche che sono uscite da pochi anni, con la crisi e il fallimento greco in particolare. Ma queste non tolgono il fatto che le bubbole sui prezzi raddoppiati dai commercianti o la svalutazione alla creazione dell'euro siano misere frottole! Infatti lo restano!
    Debbo dire ancora SBAGLIATO o sono solo FESSERIE ?

    Diciamo che è la realtà dei fatti che i prezzi sono raddoppiati e la svalutazione c'è stata ed è evidente e sotto gli occhi di tutti .
    Che tu non te ne accorga, perché forse hai avuto un aumento dello stipendio è solo una questione personale , ma chi era a stipendio fisso se ne è accorto perché tutto è aumentato .
    Ma i prezzi sono aumentati ancora di recente , l'altra sera ho comprato 3 pizze da portare a casa, costo 20 euro , mentre prima ne compravo quattro con 20 euro . Abbiamo ridotto le quantità in famiglia perché anche io non consumo una pizza intera , in quanto non mi tracanna, mi resta nello stomaco (visto il prezzo , sig!), quindi meglio risparmiare .
    Intanto io non chiedo più lo scontrino , ho imparato e mi sto muto , se me lo vuole dare la signora vabbè , altrimenti che dio la benedica .
    Forse non ci siamo resi conto che 20 euro sono 40 mila lire di una volta , che al massimo spendevo per 4 persone comodamente seduto in pizzeria , con servizio al tavolo e bibita compresa , invece ora per risparmiare porto a casa .

    Mentre lo stipendio dei dipendenti resta fermo al palo già da 8 anni, il costo dei miei figli all'università è aumentato di 200 euro , mentre il nostro premier si vanta di aver tolto l'IMU o ICI o che caspita è , W l'Italia , ed al giuoco delle tre carte o alla truffa... per non parlare degli aumenti di acqua luce e gas.
    Ultima modifica di zagami; 19-03-2016 a 04:12
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  16. #56
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,362

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    ...perchè pensare che in Italia ci siano categorie più pulite delle altre è fuorviante.
    Mai pensato se ti riferisci a me. Si tratta sempre di normative sbagliate (quella della contribuzione dei dip pub lo è, è una grande ingiustizia verso tutti gli altri. lo dico, lo affermo, lo ripeto e non mi interessano molto le prevedibili geremiadi autocommiserative!) o di comportamenti individuali. A proposito dei quali è anche troppo facile portare esempi. Proviamo?
    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Intanto io non chiedo più lo scontrino , ho imparato e mi sto muto , se me lo vuole dare la signora vabbè , altrimenti che dio la benedica .
    QUESTO è il classico esempio dell'evasione fatta dai dipendenti, che fingete sempre di ignorare trincerandovi dietro il comodo paravento del sostituto di imposta!
    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    I dipendenti (pubblici e non) lo sono di più riguardo l'evasione perchè non possono evadere...
    Ecco, appunto! Quel che intendevo!
    Quando un cittadino ottiene lo "sconto" su prodotti, servizi, lavori fatti da altri non stà facendo altro che EVASIONE dell'IVA!! Che in Italia vale 40 miliardi all'anno! Lo vogliamo capire? "Fuorviante" NON è lamentarsi di qualche privilegio clientelare pacchiano, ma pretendere di "assolvere" d'ufficio alcune categorie dando un'etichetta di "pulito" che in realtà non esiste! E incoraggiando in questo modo comportamenti furbastri come quello che altri qui han candidamente già confessato tempo fa e ora rivendicano quasi con orgoglio giustificandoli con patetici ragionamenti complottistici ben conosciuti!
    Chi "risparmia" su scontrino e fattura non richiesti EVADE!! E' a tutti gli effetti un EVASORE. E a mio modo di vedere ha molte meno giustificazioni di chi spesso vi è costretto per restare sul mercato o per compensare la presunzione di evasione che si concretizza con l'Irap!
    E questi comportamenti esistono da SEMPRE! Specie alle latitudini di zagami, ma anche qui non si tratta di razzismo e non serve l'autocommiserazione del "ce l'avete con noi perchè siam del sud"! Basta leggere le statistiche!
    Basterebbe applicare le STESSE sanzioni per evasione di chi evade non emettendo scontrino e fattura anche a quello pizzicato a non richiederla e vedresti che miracoloso recupero di evasione (vera!). Non lo si fa per motivi puramente elettoralistici, non raccontiamoci quella dell'uva sulla "marginalità" perchè queste sciocchezze in Europa non le potete raccontare!

    Tra l'altro è semplice trovare i dati! http://it.ibtimes.com/evasione-fisca...incubo-1435808
    L'evasione IVA, cioè l'imposta che dovrebbe gravare sul consumatore finale, vale 40 miliardi. Per l'Irpef e l'Irap insieme, cioè le classiche imposte evase da coloro che lo scontrino o la fattura dovebbero emetterli vale in totale 26,4!!! Ed il recupero di evasione che si riesce a fare ogni anno è ormai di 14 miliardi. Quasi tutti recuperati dal settore autonomo e imprenditoriale! Non certo dall'evasione IVA!! L'evasione dell'IVA italiana è in Europa la più alta in assoluto dopo la solita Grecia!! OVvio, perchè qui come in Grecia si è SEMPRE scelto di non contestarla a chi la fa, ma di "girarne" la contestazione al complice autonomo perchè più facile da controllare! I risultati si vedono in queste leggende metropolitane ormai radicate sulla presunta "impossibilità" per le classi virtuose ad evadere!!
    Posso capire che qualche cervello legnoso sia ormai intestardito sulle bubbole complottistiche e quindi si immagini che dopo i raddoppi di prezzo notturni e le svalutazioni del 30% i commercianti siano anche riusciti a trovare il modo per "evadere" un'imposta che non pagano loro, ma ritengo che per chi sa ragionare un minimo i fatti siano ABBASTANZA COMPRENSIBILI, o sbaglio??


    Tutti d'accordo sul richiedere comportamenti più etici agli altri. Ma appena si mettono in dubbio comodi privilegi ingiusti e sconosciuti al resto del mondo subito si alza il coro dei "si, però...".
    La FESSERIA dei prezzi raddoppiati è smentibile da un bambino. Quella della pressione fiscale abnorme, aumentata di molto dopo la crisi e che colpisce ora tutti, anche i troppo ottmistici lavoratori a reddito fisso che pensavano di essere al sicuro è invece un dato di fatto.
    Se introducendo una moneta parallela si potranno pagare dipedennti e pensionati con questa io sono d'accordissimo. Le pizze forse riuscirete a pagarle con quella moneta, ma molto altro resterà in euro e garantirà al sistema imprenditoriale il sollievo necessario.
    Ultima modifica di BrightingEyes; 19-03-2016 a 07:43

  17. #57
    Seguace
    Registrato dal
    May 2012
    Messaggi
    348

    Predefinito

    ... voi insistete, ma quello che mi pare molti non abbiano focalizzato è che l'evasione fiscale è un argomento da citrulli, per distogliere l'attenzione da soluzioni efficaci e definitive, che naturalmente, e direi anche purtroppo, richiedono un minimo sforzo. Evadere è possibile perchè il sistema lo consente: Sarebbe sufficiente organizzare il prelevamento del gettito direttamente all'origine per tutti, e l'evasione verrebbe totalmente eliminata a partire dalla mezzanotte.

    Si criminalizza i contribuenti perchè non versano tutto il dovuto (rompendogli i cogl... vitanaturaldurante, facendoli vacillare perennemente al di là e al di qua del confine dell'illegalità) quando non dovrebbe essere responsabilità dei cittadini fare i calcoli del dovuto, rispettare le scadenze, eseguire i versamenti f24, ecc... Sono cose che impegnano moltissimo tempo e risorse degli individui, ma queste operazioni dovrebbero essere direttamente effettuate a responsabilità e onere dello Stato che incassa.

    E' una presa per i fondelli, che si concretizza nel più subdolo dei modi quando le masse perdono il tempo di tutta una vita a discutere di aria fritta, mentre nel contempo le olive di chi sta in cima al palazzo sono al riparo dalle pressioni di una cittadinanza unita da definiti obiettivi di bene comune.
    Chiaro che deve essere un processo condiviso, che prevede la ricollocazione di molte professioni. Questo apparentemente potrebbe essere un controsenso per il sistema, poichè ad esempio ridurrebbe drasticamente la necessità del numero di lavoratori nel pubblico impiego (mi riferisco alla guardia di finanza, controllori, esattori, nonchè all'indotto generato dalle operazioni relative alla fiscalità ecc.) ed anche nel settore privato (commercialisti, ragionieri in attività come confcommercio, confartigianato ecc).

    Non si può pretendere di voler cambiare il sistema, mantenendo tutto così com'è ora... e badate bene che non si tratta di "se si farà o meno", ma bensì di "quando si farà"... e visto che il cambiamento di sistema è necessario, perchè aspettare?
    a zagami piace questo messaggio.

  18. #58
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da max001 Visualizza il messaggio
    ... . Evadere è possibile perchè il sistema lo consente:
    Quoto, quoto , . Questo problema della evasione sono 40 anni che ne sento parlare , ma non si vuole risolvere proprio perché i maggiori evasori stanno nella stanza dei bottoni .Si toccherebbero perciò interessi di banchieri e industriali .
    Basterebbe solo che tutti potessimo scaricare dalle tasse quanto speso . Io a stipendio fisso che arrivo appena alla fine del mese avrei tutto l'interesse a farmi rilasciare lo scontrino anche quando vado comprare il pane dal fornaio , o quando chiamo l'idraulico . Allora si che spunterebbe fuori la verità .
    Sapete chi sono i maggiori evasori ?
    Preti , prostitute , medici , a seguire extracomunitari , disoccupati , inoccupati , lavoratori giornalieri .
    Chiedereste voi mai la fattura a un prete ? Ed a una prostituta ? Al medico ?

    Ma credo che questi sono discorsi solo per sviare l'attenzione sul vero problema della crisi in corso , che non sono le pensioni o i dipendenti pubblici , ma il debito illegale che abbiamo con le banche che sono diventate padrone del denaro , mentre dovrebbe essere lo Stato a stampare la moneta .

    Sino a quando le cose continuano cosi , non lamentatevi delle tasse alte , perché servono a pagare gli interessi bancari che a quanto ho letto ,ammontano già a 6000 miliardi di euro che lo Stato italiano ha già pagato .
    Pagate... pagate...
    Caccia agli evasori , austerità, chiusura degli Ospedali e scuole , riduzione delle forze di polizia , riduzione della difesa , affamare la popolazione pensionata ed invalida , a scuola solo figli dei ricchi , cosi paghiamo il debito pubblico per altri 30 anni eee.... diamo i soldi alle Banche ...
    Ultima modifica di zagami; 19-03-2016 a 20:34
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  19. #59
    Seguace
    Registrato dal
    May 2012
    Messaggi
    348

    Predefinito

    Comunque l'Inps è nata per garantire il minimo di sussistenza per le persone che raggiungono l'anzianità e non sono più in grado di mantenersi autonomamente.
    Invece l'Italia ha scambiato la cassa di previdenza sociale per un istituto finanziario che garantisce il mantenimento del tenore di vita precedente al pensionamento.
    Questa è un'alienazione del princìpio che ha portato la creazione della pensione professionale, cioè la solidarietà.
    Chi avesse un stipendio alto e volesse mantenerlo in tarda età, dovrebbe rivolgersi ad un'assicurazione privata per l'integrazione di un secondo pilastro, che è esattamente quello che fanno gli stati con un minimo di serietà.

    Per la questione degli interessi bancari, sono perfettamente d'accordo nell'abolizione.
    Contrariamente al pensiero comune, gli interessi anche solamente dell'1%, rappresentano sempre e comunque usura.
    Fino al 1500 non erano tollerati dalla Legge, e chi li richiedeva era considerato quasi subumano senza nemmeno il diritto, ad esempio, di fare la comunione in chiesa. Perlopiù erano stranieri che esercitavano la professione di mercanti gioiellieri (i precursori dei banchieri) appartenenti ad altre religioni.
    Con la nascita delle prime banche italiane vi fu una -riforma morale dell'usura-, che permise l'attività del prestito di denaro a fronte di interessi. Questi interessi avevano delle ragioni di fondo: Copertura dalle insolvenze (rischio molto frequente all'epoca) e reddito per la sussistenza degli operatori del settore.
    Oggi vi sono rilevanti motivi per mettere in discussione la legittimità dei tassi d'usura:
    Le banche non prestano denaro già presente nel sistema, perchè dall'inizio del XX sec. il credito viene creato al momento dell'accettazione del prestito con il meccanismo della riserva, percui non si priva dei propri averi, ma è solamente una voce nel passivo di bilancio, contro un attivo per posizioni di credito.
    Il rischio di insolvenza è minimo perchè se il comune cittadino chiede un mutuo, contestualmente è obbligato a pagare un'assicurazione di copertura.
    Quando succedono insolvenze si riscontrano sempre gravi negligenze, da parte della banca, nella valutazione del rischio (generalmente perdono un sacco di soldi quando prestano agli amici o a raccomandati).

    Le linee guida della società occidentale premiano la Produttività e disincentivano la rendita finanziaria (poichè chi vive di questa non produce un bottone, ed è sostanzialmente un parassita per la collettività). Ma banche e finanziarie non producono alcun bene o servizio reale, eppure appartengono alla categoria dei più ricchi al mondo, il che è in contrasto con le linee guida.
    Allo stesso modo agisce la Speculazione: Rendite a fronte di nessuna produzione, sottratte a chi ha veramente lavorato creando beni o servizi.
    Percui il mestiere del prestatore/creatore di denaro dovrebbe essere svolto solo da istituti appartenenti allo Stato. Ed è il motivo per il quale le Banche Centrali di quasi tutto il mondo sono di proprietà pubblica. La nostra Banca d'Italia è un'eccezione (come la FED) ed infatti molti denunciano questo scandalo.

    Per quanto riguarda la Sanità Italiana col suo fiume di risorse sperperate, dal mio punto di vista non potrà concludersi molto felicemente, a causa della mentalità prevalente dell'italiano: Se è denaro pubblico, cerca di fottere il più che puoi... tanto chi controlla?
    La soluzione è rendere la sanità un servizio (pseudo)privato, al fine di tenere sotto controllo la spesa che verrà sorvegliata dalle compagnie private di assicurazioni, e garantendo l'estensione del servizio a tutti i cittadini tramite il pagamento dei premi ad onere dello Stato.
    Si risparmierebbe un'infinità di soldi, oltre a migliorare la qualità del servizio finale.
    Il costo della sanità pagato con le casse pubbliche in italia è 1900euro per abitante, più i costi sostenuti individualmente, come ticket ospedale, esami privati a pagamento quando il pubblico farebbe attendere 6 mesi o 1 anno, spese dentistiche (notoriamente si va dai privati perchè in Italia i dentisti in ospedale operano come dei tirocinanti), farmaci per le cure.
    Negli usa il costo dell'assicurazione è pari a 1600 euro, in Svizzera varia in base al tipo di copertura, da 1200 a salire, ma comprende tutto dal dentista ai farmaci al ricovero in clinica ecc..

    Ho scritto troppo, mi fermo.
    a zagami piace questo messaggio.

  20. #60
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da max001 Visualizza il messaggio
    .
    Allo stesso modo agisce la Speculazione: Rendite a fronte di nessuna produzione, sottratte a chi ha veramente lavorato creando beni o servizi.
    Percui il mestiere del prestatore/creatore di denaro dovrebbe essere svolto solo da istituti appartenenti allo Stato. Ed è il motivo per il quale le Banche Centrali di quasi tutto il mondo sono di proprietà pubblica. La nostra Banca d'Italia è un'eccezione (come la FED) ed infatti molti denunciano questo scandalo.
    .
    Quoto ,quoto .
    In particolare questa tua affermazione .
    E' da un anno che la vado ripetendo , ma sembra che in questo forum non interessa a nessuno o nessuno l'abbia capita o sono tutti banchieri .
    Le rendite finanziarie sono rendite parassitarie , che non producono beni , ne lavoro , e sottrae come una sanguisuga denaro a chi lavora ,facendo di conseguenza aumentare le tasse di chi lavora realmente.
    Ultima modifica di zagami; 20-03-2016 a 08:37
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".


 
+ Rispondi
Pagina 3 di 20 primaprima 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Criticità delle aste per l'incentivazione delle rinnovabili.
    Da PaolP7 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 19-10-2011, 10:55
  2. ingegnere delle tlc e FV?
    Da sole&luna nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 48
    Ultimo messaggio: 02-10-2009, 21:57
  3. Conto energia, aggiornamento delle modalità per la stipula delle convenzioni
    Da gigisolar nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 02-07-2009, 07:03
  4. Bando delle PMI
    Da marco1212 nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 23-02-2008, 17:25

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi