Benvenuto in EnergeticAmbiente.it.
Discussione chiusa
Pagina 3 di 36 primaprima 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 23 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 712
Like Tree312Mi piace!

Discussione: Brexit

  1. #41
    Seguace
    Registrato dal
    May 2011
    residenza
    Lombardia
    Messaggi
    570

    Predefinito



    Innanzitutto hanno perso le sovvenzioni europee poi deve rinegoziare con l'EU dazi, frontiere e regole. E state sicuri che l'EU non farà sconti di sorta ai geniali british. Ma la cosa più incredibile è che le vituperate norme europee le dovranno seguire lo stesso se vogliono commerciare con noi e non avranno più la possibilità di cercare di cambiarle. A conti fatti si sono dati una martellata negli zebedei da soli meglio di Tafazzi e il modo in cui stanno gestendo la cosa è assolutamente ridicolo, stanno facendo passare i nostri politici per fini statisti.
    Le industrie Giapponesi che hanno investito parecchio in UK stanno pensando che potrebbe non essere più la "piattaforma" ideale per servire l'europa continentale.
    E non è ancora passata una settimana...

  2. #42
    Seguace
    Registrato dal
    May 2011
    residenza
    Lombardia
    Messaggi
    570

    Predefinito

    Tanto per sdrammatizzare è Brexit anche agli europei

  3. #43
    Seguace
    Registrato dal
    Mar 2012
    Messaggi
    392

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Darwin Visualizza il messaggio
    A conti fatti si sono dati una martellata negli zebedei da soli meglio di Tafazzi e il modo in cui stanno gestendo la cosa è assolutamente ridicolo, stanno facendo passare i nostri politici per fini statisti.
    E pensare che avevano strappato all'Unione Europea condizioni esageratamente favorevoli.

    Questo deve insegnare i rischi della "democrazia diretta": non si può decidere con referendum popolari questioni molto delicate dalle conseguenze enormi, senza che l'elettore medio abbia consapevolezza di cosa sta votando.

    Tra l'altro gli stessi leave ora non sanno che pesci pigliare: non credevano di vincere.
    a Darwin piace questo messaggio.

  4. #44
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,364

    Predefinito

    E tanto per chiarire bene cosa pensano molti inglesi della furbata dei "veci in ansia" delle Midlands ecco un bell'articolo del The Guardian (cioè... non Il Gazzettino di Forlimpopopli eh!) :
    https://www.theguardian.com/commenti...ent-act-europe

    Qualche estratto per i non anglofili:

    "La "Sovranità", parola molto fraintesa nella campagna referendaria, in Gran Bretagna APPARTIENE AI MEMBRI DEL PARLAMENTO che possono fare e disfare le leggi ed ai pari (più o meno il nostro nuovo Senato, sempre che si riesca a riformarlo prima della prossima era glaciale) che possono bloccarle. Prima che la Brexit scatti il parlamento deve respingere gli Atti della Comunità Europea del 1972 attraverso i quali siamo entrati nella UE. E i membri del parlamento hanno ogni diritto, anzi il preciso DOVERE se pensano sia meglio per la GB, di votare per RESTARE nella UE"

    In pratica il Guardian ci dice che i padri della democrazia potrebbero allegramente infischiarsene del voto del sacro Poppolo bue e limitarsi a fare spallucce! Non male come sberlone sulla zucca dei tanti entusiasti qulcos-exit eh?
    Ancora...
    "La nostra democrazia non permette, tantomeno richiede, di prendere decisioni tramite referendum. Quel ruolo appartiene ai rappresentanti del popolo e NON al popolo stesso! La democrazia non ha mai avuto il significato di tirannia della semplice maggioranza, men che meno della massa (altrimenti avremmo ancora la legge capitale). La Democrazia implica un governo eletto, soggetto a controlli e limiti dalla legge e dalla magistratura, ed un potere esecutivo che risponde al parlamento, i cui membri sono autorizzati a votare in accordo alla propria coscienza."

    "Per novembre ci possono essere molte altre buone ragioni per i membri del parlamento per rifiutare la Brexit. Potrebbe rivelarsi troppo difficile. Stare in Europa potrebbe essere l'unico modo per fermare il distacco della Scozia, o per salvare la Sterlina! Un sondaggio già domenica diceva che 1 milione di voti per il leave aveva già cambiato idea: un significativo cambio di mentalità pubblica giustificherebbe ampiamente un rifiuto parlamentare alla Brexit"

    Ecc. ecc.

    Quindi, sono d'accordissimo con Darwin. Qualcuno in GB si stà massaggiando gli zebedei offesi e stà seriamente considerando quello che molti, anche qui in Italia vedo continuano a non considerare!
    La Costituzione Italiana è ancora più precisa di quella inglese (che in realtà manco esiste come corpo unico). E VIETA esplicitamente e senza mezzi termini di sottoporre al giudizio popolare certe materie!
    Quindi non concordo affatto con chi teme o spera che un referendum "consultivo" sia alle porte. Anche se si decidesse di farlo questo NON avrebbe in alcun modo alcuna valenza di impegno! ("Ti consulto. Come dici? La pensi così? Peccato, noi la pensiamo diversa! Ciaone!")
    E la pretesa di anche una esigua maggioranza come quella inglese di lasciare UE, Euro, Nato o quel che si vuole potrebbe tranquillamente essere ignorata da un parlamento. Sono conscio che questo farebbe strillare alla "lesa sovranità che appartiene al popppolo" molti sedicenti costituzionalisti da Bignami, ma se i padri costituenti hanno inserito il solo referendum abrogativo e quello confermativo per le modifiche costituzionali... un motivo C'E'! Sarà razzismo, snobbismo, aristocraticismo... chissenefrega! Così dice la Costituzione COSI' E' e lo rimarrà! Fatevene sta santa ragione illusi del quartierino che si bagnano alle blaterazioni del solito demagogo da bar in TV/Youtube/novella300!
    L'unico modo per garantire queste immonde idiozie sarebbe dare la maggioranza assoluta parlamentare ai vari personaggi da operetta che in questi giorni esultano.
    Auguroni, ma la Spagna già ha dato un severo schiaffone ai precoci entusiasmi dei nostri rivoluzionari dell'ospizio (senza contare che anche Podemos si è rimangiata molte eroiche proposte antiUE!) e confido ampiamente che anche in Italia ci si andrebbe molto, ma molto cauti!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 27-06-2016 a 23:33
    a renatomeloni, riccardo urciuoli, Darwin e 1 altri Piace questo messaggio

  5. #45
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,128

    Predefinito

    L’Euro è tecnicamente fallito. E la colpa è della Germania
    L'ex Governatore della Banca d'Italia Fazio si allinea al premio Nobel Stiglitz

    Uno dei timori maggiormente condivisi è che ora, senza il ‘peso’ britannico, la Germania sarà ancora più dominante nelle politiche economiche dell’area Euro. Ma il punto cruciale resta la sostenibilità dell’Euro, che il premio Nobel per l’economia Josip Stiglitz aveva già definito “tecnicamente fallito” proprio a causa delle politiche tedesche. Ora, ad affiancare un parere così autorevole, c’è anche l’ex Governatore della Banca di Italia Antonio Fazio.

    L’Euro è tecnicamente fallito. E la colpa è della Germania | QuiFinanza

    “La sola Germania mette da parte così più di 300 miliardi di euro l’anno – ha detto -, e lascia tutti gli altri paesi in deflazione, che produce bassa crescita e disoccupazione. Se non si rimettono in circolo quei 300 miliardi non c’è speranza che l’Europa e la sua moneta restino in piedi”. Come aveva previsto Stiglitz già due anni orsono.
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  6. #46
    Monumento
    Registrato dal
    Apr 2008
    Messaggi
    2,496

    Predefinito

    anch'io so come fare ma rimasi bannato per un pò.

    questa è la democrazia.

    io egoisticamente spero che la francia , austria , danimarca , olanda rimangano nell'EU , perchè a rimetterci saremmo ancora noi .

    daltronde con giustizia che non funziona, ...il pesce PUZZA dalla testa , politici corrotti, il 30 % del popolo con la laura ad onorem dell'arte d' ARRANGIARSI a discapito dell'onesto , mafia , e tutte le sue succursali , come potremmo dare un minimo di fiducia ai paesi esteri , quando in tutte ste cose ci sorpassa il Botswana .

    l'odio che ho verso chi si prende una pensione non sudata E RUBATA è incontenibile , politici,giudici del CS, sindacalisti , pensionati baby, vitalizi , tutta gente a cui non è stato possibile CHIEDERE un sacrificio per RISPETTO degl' altri molto + "bisognosi " di loro .

    gente che ha avuto il coraggio di indignare la coscienza altrui , con la risposta ...i diritti acquisiti non si toccano , peccato che loro , due settimane prima hanno TOLTO, la possibilità di una vita leggermente + serena al resto della popolazione .

    + che uscire dall'Eu dovremmo sbattere fuori dall'italia questa gentaglia , senza i propri averi che hanno qui e alle cayman.

    cmq se EU deve rimanere unita , uniche devono essere le leggi che ci governano, non che il paese forte ha il sopravvento e si delibera leggi a suo prò, vero ghermania .
    è ora di mollare l'osso se no si cade tutti
    Ultima modifica di Alby62; 28-06-2016 a 09:13

  7. #47
    Pietra Miliare
    Registrato dal
    Jul 2008
    residenza
    Sinistra Destra del Po Veneto/Emilia-Romagna
    Messaggi
    1,708

    Predefinito

    L'unico diritto del cittadino italiano è quello di scegliere il proprio rappresentante tramite il voto! Questo dice la Costituzione. Grazie a Dio!

    Mah! io non lo so perché dovrei ringraziare Dio, a meno di vuoti mentali non mi pare d'aver dato mandato a chichessia, non ricordo neppure d'aver sentito il PD dichiarare l'alleanza con Verdini, ma nulla di grave la sclerosi aiuta a vivere meglio.
    -----------
    No. Nessun rappresentante può proporre un referendum che la Costituzione vieta espressamente! Scherzare non serve. Semplicemente un referendum come quello inglese i nostri anzianotti bellicosi NON lo vedranno mai!

    Queste son belle balle, che ci raccontate voi... quelli del non fare, quelli dello state buoni che ghe pensi mi prima, e il pseudo rottamatore dopo.
    Al mondo invece si può fare tutto, basta non stare seduti ad ascoltare voi che ripetete "non si può".

    Però come sei svelto l'hai già ripetuta diverse volte quella frase, hai già la ******lla?
    Stai sereno arriviamo noi, quelli che hanno fatto la loro parte dal 68 in poi... non lo sai ma ti salveremo, altro che Brexit.

    E adesso vai con la risposta, cerca di rimanere nelle 500 parole, altrimenti mi annoi...
    Intanto che scegli le parole dal vocabolario ascolta questa, che è proprio il mio pensiero di oggi:
    https://www.google.it/url?sa=t&rct=j...25596728,d.bGg
    Da quando ho il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, sono costretto a risolvere problemi che prima non avevo.
    Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
    Vengo anch'io... no tu no!, ma perché? perché il mondo è settoriale, qui ci puoi andare nell'altro no!

  8. #48
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Feb 2007
    residenza
    Florence
    Messaggi
    14,964

    Predefinito

    Risentiamoci tra qualche tempo 1 o due anni per gli inglesi ; ma nel frattempo spiegatemi cosa abbiamo guadagnato a stare in europa con l'euro noi italiani in questi 14 anni : mi date un dato di cosa è migliorato dal 2002 ad ora?
    a zagami piace questo messaggio.
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)

  9. #49
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2005
    residenza
    Roma
    Messaggi
    4,802

    Predefinito

    L'euro è un ideale, è lo Stato Europeo...

  10. #50
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,364

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da vince1948 Visualizza il messaggio
    E adesso vai con la risposta, cerca di rimanere nelle 500 parole, altrimenti mi annoi...
    Ne bastano molte meno.
    La Costituzione NON si cambia! Lo dicono i tuoi eroi no? Di che ti lamenti?
    Non è che "non si può"... siamo NOI anziani che non possiamo più! E ve ne accorgerete!
    Qui in Italia al massimo puoi fondare il "podevamos", non ti illudere...

    P.S. Oggi intanto l'Olanda ha bocciato la proposta di un referendum stile inglese. Ma proprio di un pelo eh! 64 voti contro 14!
    Dopo la Spagna anche l'Olanda delude il fonte delle pantere grigie nostalgiche pare...

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    spiegatemi cosa abbiamo guadagnato a stare in europa con l'euro noi italiani in questi 14 anni : mi date un dato di cosa è migliorato dal 2002 ad ora?
    Ma se questo euro è stato così devastante... mi date voi allora un dato sul perchè i poveri greci, straziati dal tallone tedesco, di uscire dall'euro non ci pensano nemmeno di striscio?? E come hanno fatto a triplicare le loro spese ricorrendo al debito DOPO l'entrata nell'euro?? E come mai hanno tuttora un reddito procapite ed una spesa pubblica ben superiori a quelle di Polonia e Romania??
    L'euro ha sicuramente molte criticità e forse dovremo modificarlo profondamente o persino abbandonarlo. Nessuno lo nega! Ma abbandonare una costruzione meravigliosa, che ha determinato decenni di pace fra paesi che prima si scannavano allegramente come la UE sarebbe DEMENZIALE! Ed infatti non è del tutto sorprendente che siano le fasce più esposte alle malattie degenerative dell'età i più feroci sostenitori di questo abominio.
    Ultima modifica di BrightingEyes; 28-06-2016 a 19:52
    Darwin e Carlo A piace questo messaggio

  11. #51
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Jun 2016
    Messaggi
    91

    Predefinito

    risposta a "spiegatemi cosa abbiamo guadagnato a stare in europa con l'euro"

    è ancora possibile comperare una scatoletta di tonno da 80g. a 50cent.
    all'introduzione dell'euro costava 1000lire
    Darwin e Carlo A piace questo messaggio

  12. #52
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Feb 2007
    residenza
    Florence
    Messaggi
    14,964

    Predefinito

    E quindi con la tua chiaroveggenza , quanto costava se c'era la lira ?
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)

  13. #53
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,364

    Predefinito

    L'euro è una moneta forte. Anzi per molti addirittura troppo forte e sopravvalutata per le economie più deboli del sud Europa.
    Se questo significa più difficoltà a piazzare i nostri prodotti (ma gran parte della colpa NON è dell'euro, ma degli assurdi costi imposti alle imprese per finanziare certe scelte del passato che ora non rivango altrimenti abbiamo un'altra rivolta dei saggi!) significa anche maggior convenienza ad importare prodotti da economie con monete più deboli. Con la lira la benzina costerebbe probabilmente il 60% in più, i prodotti elettronici di consumo un buon 30% in più, i viaggi all'estero sarebbero molto meno accessibili e non è affatto detto che la competitvità dei prodotti italiani sarebbe migliore per via della moneta svalutata, in quanto senza l'euro non avremmo avuto nemmeno la forte spinta alle riforme che, seppure antipatiche a chi blatera di mantenere tutti (ma in realtà è mantenuto da chi lavora davvero) hanno prodotto un calo notevole di sprechi parassitari e improduttivi, permettendo alle aziende italiane di essere più competitive. Senza la pressione dei partner europei andremmo ancora in pensione a 60 anni con calcolo retributivo e il disavanzo Inps sarebbe triplo dell'attuale.
    E questo spiega anche perchè e chi è in effetti molto contrario all'euro.
    a Darwin piace questo messaggio.

  14. #54
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Magenta
    Messaggi
    113

    Predefinito

    Io se potessi....mi trasferirei al volo in uno di quegli Stati che hanno vinto la Seconda Guerra Mondiale : USA, Gran Bretagna, Francia, Russia.
    Tutti gli altri Stati sono delle colonie. Italia compresa.

    L'Inghilterra ovviamente non vuole rischiare di restare strozzata tra l'economia della Germania (colonia) e il reale peso politico ed economico della Francia.

    Ho comprato un frigo Bosch...made in Turkey..... Qualcuno vuole che l'economia giri a est ed in medio oriente...ai confini con gli Stati che la NATO deve omogeneizzare.

    La storia insegna. Francia ed Inghilterra si tollerano ma non si amano. Han fatto la guerra 100 anni !
    L'airbus è una società "anomala"..... creata per non fare multare la Boeing per posizione dominante.

    Che bel casino.....
    Casa: 68 mq, palazzo anni '40, mattoni pieni, Zona climatica E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a condensazione Ferroli BlueHelix Tech 25C. Impianto a 5 radiatori misti (ghisa, alluminio, termoarredi). Serramenti : Nord alluminio senza taglio termico con doppi vetri 3-12-3. Sud legno senza taglio termico con doppi vetri 4-9-4 Low E.



  15. #55
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Jun 2016
    Messaggi
    91

    Predefinito

    per spider61:
    la scatoletta di tonno costerebbe circa come adesso,però essendo le lire svalutatissime ci vorrebbero 6970 lire per comperare una scatoletta di tonno.
    pensa se si svalutassero anche i grammi o i volt. avremmo magari una batteria al piombo da 159v però svalutati,e come fai a sapere se è carica o no?
    a trigen piace questo messaggio.

  16. #56
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Feb 2007
    residenza
    Florence
    Messaggi
    14,964

    Predefinito

    Ecchisenefrega se per comprarla mi sarebbero servite 6900lire , sicuramente anche lo stipendio mi era aumentato di conseguenza , io rimpiango l'inflazione al 10-15% , a quei tempi venivano a cercarti a scuola , prima ancora che la finissi , adesso per non dirti che non c'è lavoro ti fanno fare gli stage aggratisse , avanti così .....
    Poi non mi sembra che ci sia stata una frenata del debito pubblico entrando in EU , con tutte le restrizioni (cappio al collo) che abbiamo Chi ha creato il debito pubblico italiano non doveva diminuire almeno quello a stare nel IV Reich ?
    a pox1964 piace questo messaggio.
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)

  17. #57
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,364

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da vince1948 Visualizza il messaggio
    L'unico diritto del cittadino italiano è quello di scegliere il proprio rappresentante tramite il voto! Questo dice la Costituzione. Grazie a Dio!

    Mah! io non lo so perché dovrei ringraziare Dio
    Infatti non sei TU che deve ringraziare Dio, ma gli altri cittadini, protetti dalla Costituzione da chi pretenderebbe di assoggettare alla "dittatura del gregge" ogni decisione!
    Faciamo un piccolo ripasso. Breve così non ti si incrociano gli occhi.
    Art. 1 della Costituzione Italiana: "La sovranità appartiene al popolo... che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione." Quindi è la Costituzione stessa che impone dei LIMITI a un potere che altrimenti sarebbe plebiscitario!
    Che piaccia o meno le cose stanno così. Finchè non cambieremo la Costituzione (ma possiamo contare sulle legioni di paladini schierati a difesa no? ) IO posso dire tranquillamente che un referendum come quello inglese in Italia probabilmente non ci sarà MAI e comunque NON imporrebbe alcunchè ai deputati e senatori, che restano LIBERISSIMI (divieto di vincolo di mandato. Art. 67 della Costituzione Italiana) di sbattersene nel modo più totale dell'esito di un referendum consultivo, qualora il risultato produca degli evidenti danni alla nazione.
    Più chiaro ora perchè il populismo dei vecchietti speranzosi NON ha alcuna possibilità di "restaurare" alcunchè? E anche perchè la partita in Inghilterra è tuttaltro che finita, anche se la ripetizione del referendum ritengo anch'io che sia del tutto impossibile?
    Semplicemente i membri del parlamento inglese sono eletti su base uninominale ed hanno un forte legame col territorio. E' evidente che un pò per le conseguenze che a breve il calo della sterlina produrrà, un pò per l'inaudita ondata di sdegno internazionale che ha letteralmente "sotterrato" i leaver, un pò per la reazione UE che non sembra proprio così accomodante come speravano i fans di Farage, la pressione sui membri del parlamento sarà fortissima. Così come la prevedibilissima influenza della regina che sulla camera dei pari esercita ancora un'influenza profonda.
    Il nuovo primo ministro non può dire "bye, noi si và!", ma deve anzitutto far votare la decadenza della legge inglese che definisce l'adesione alla UE del 1972. Dopodichè dovrà avere il mandato parlamentare per attivare l'art. 50 della UE.
    Se in queste votazioni il parlamento dovesse dire "ciccia!"... non ci sarebbe alcun appiglio normativo o costituzionale dei fans di Farage, ma la probabile crisi con nuove elezioni. Che eleggerebbero un nuovo parlamento con membri che con ogni probabilità dichiarerebbero PRIMA se sono favorevoli alla brexit o meno!
    Sarà un anno avvincente!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 29-06-2016 a 10:30

  18. #58
    Moderatore
    Registrato dal
    Jan 2010
    residenza
    pessano (MI)
    Messaggi
    7,111

    Predefinito

    leggere questa discussione fa capire perchè i partiti populisti prendono tanti voti.

    Si scarica sull'euro colpe che sono tutte nostre, sia individualmente che per i politici che abbiamo scelto liberaente.

    Io ho iniziato a lavorare con la lira, nel 1991, e ricordo ancora le rate di mutuo con interessi al 18%. Gli stipendi già non andavano su come prima, tant'è che nel 1996 ho cambiato lavoro causa mancanza di aumenti.

    Con l'inflazione alta sta meglio solo chi ha i soldi in banca e vive di investimenti speculativi, non certo chi deve pagare mutuo e bollette.

    Se non c'è più lavoro, se l'evasione e la corruzione sono alle stelle non è certo colpa dell'Europa o dell'euro, ma di quanto si è sbagliato negli ultimi decenni in Italia.

    Uno dei maggiori vantaggi dell'Europa per come la vedo io è proprio nel limitare lo strapotere dei nostri politici. Perchè credo siamo tutti d'accordo che sono tra i peggiori del mondo (specchio di come siamo noi), e il fatto che debbano confrontarsi con colleghi stranieri non può fare che bene.
    Darwin e trigen piace questo messaggio
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  19. #59
    Pietra Miliare
    Registrato dal
    Jul 2015
    Messaggi
    1,450

    Predefinito

    è proprio con l'inflazione alta che gira a 360° l'economia mentre con la bassa inflazione muore tutto

  20. #60
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Feb 2007
    residenza
    Florence
    Messaggi
    14,964

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio

    Con l'inflazione alta sta meglio solo chi ha i soldi in banca e vive di investimenti speculativi, non certo chi deve pagare mutuo e bollette.
    BRAVO !!!! vallo a dire a quelli a cui hanno fregato tutti i soldi le banche , erano sicuramente tutti paperon de paperoni visto che campavano di rendita.....

    Poi ti faccio notare che la tua casa col mutuo al 18% aumentava sicuramente di valore del 10% almeno all'anno.....
    Adesso il debito pubblico (che tutti dicono doveva diminuire a essere in UE con i cappi imposti) è fuori controllo lo stesso , nel frattempo c'e' in pratica un inflazione 0 , niente lavoro , in pochi hanno soldi da spendere , per me si stava meglio prima .... col turismo e made in Italy si guadagnava di più con la moneta debole , ma non sono un economista lascio ai mortadella prodi vari (che voi acclamate ancora) l'editto " con l'euro lavoreremo un giorno in meno e guadagneremo di più" ; ma queste facce di bronzo dei politici (vedi anche la fornero o monti) non si vergognano a ripresentarsi in pubblico ?!?!?
    vince1948 e zagami piace questo messaggio
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)


 

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi