Benvenuto in EnergeticAmbiente.it.
Discussione chiusa
Pagina 6 di 36 primaprima 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 26 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 101 a 120 su 712
Like Tree312Mi piace!

Discussione: Brexit

  1. #101
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    May 2008
    residenza
    Bologna
    Messaggi
    4,432

    Predefinito



    i prezzi si sono ridotti perchè come investimento non conviene,tante tasse se l'affitti hai solo doveri e niente diritti
    come prima casa tolta l'imu va bene,ma entri nel club dei pignorabili,cioè coloro al contrario di tanti altri sono chiamati
    a rispondere patrimonialmente delle loro azioni o presunte

  2. #102
    Seguace
    Registrato dal
    May 2011
    residenza
    Lombardia
    Messaggi
    570

    Predefinito

    intanto nella perfida Albione (copio ed incollo da facebook):
    Gianluca Ruggiero presso Londra.19 h ·

    Sono da settimane qui a Londra.
    Sto vivendo la situazione Brexit in diretta.
    Leggo alcuni commenti dall'Italia di gente che la sa (molto) lunga che sostiene che:


    la Brexit è un piano perfetto congegnato dalla perfida Albione perché sono troppo intelligenti e sono un Impero e ne sanno una più del diavolo e quindi loro sì che sanno farsi rispettare perché poi bisogna farla finita con questo potere plutogiudaicomassonico perché la globalizzazione va combattuta che ci sono gli Illuminati ed il Bilderberg e gli inglesi lo sanno perché del resto David Icke ed i rettiliani e comunque l'Inghilterra è una potenza economica e non è vero che andranno male vedrete che ci faranno un mazzo così che poi a Londra oggi si mangia pure bene e poi Churchill era uno con due palle così e pure la Thatcher e comunque loro hanno l'asse atlantico con gli USA e pure Trump gli ha dato ragione.

    Allora, cari amici miei e non, voglio solo rassicurarvi e confermarvi che qui nel Regno (Unito?) c'è il caos.
    In tutte le aziende stanno preparando piani di ristrutturazione (leggi tagli al personale).
    Tutte le banche hanno già cominciato ad attuare i piani di rilocalizzazioni delle loro sedi centrali. C'è gente che sta già facendo la valigia in queste ore.
    La Scozia sta facendo di tutto per andarsene, L'Irlanda del Nord si vuole riunire alla Éire, l'Australia ed il Canada vogliono uscire dal Regno e diventare Repubblica.
    La sterlina è crollata ai livelli del 1985. Fantastico per l'export, peccato che l'Inghilterra non esporti un emerito *****.
    Gli ospedali pubblici (tra i migliori al mondo) sono in crisi perché la loro forza lavoro è in gran parte europea (ebbene si, al "paziente inglese" il culo glielo puliscono spagnoli, italiani e portoghesi).
    Da sinistra a destra i politici sono tutti nel panico e nessuno ha il coraggio di prendere 'sta patata bollente.
    La sinistra (tutto il mondo è paese) invece di approfittare del caos si guarda l'ombelico e organizza la fronda interna a Corbyn.
    I giornalisti della BBC letteralmente cacciano a calci in culo i politici dallo studio tanto che sono incazzati, perché nelle interviste stanno scoprendo - pensate un po' - che nessuno avesse un piano per il dopo Brexit.
    Le proiezioni degli economisti della Banca d'Inghilterra sono il PIL in calo al -2,2% per il prossimo anno poi si vedrà.
    Nelle strade gli hooligani che hanno votato "Leave" sentono che finalmente il loro odio è stato sdoganato e si credono liberi di minacciare di morte chiunque non abbia in famiglia un avo morto nella guerra dei cent'anni.
    La gente ha paura e piange per le strade.
    Cameron sostiene che il referendum è stato un esemplare caso di "democrazia". A giudicare dal numero di persone che lo aspetta sotto casa per menargli, qui sono convinti invece che si tratti di un esemplare caso di irresponsabilità politica.
    Ad ogni modo, come italiani potremmo imparare una o due cosette da questa lezione:
    Che giocare con la paura della gente ti fa magari anche vincere le elezioni, ma è un gioco pericoloso perché poi tutta la rabbia che hai fomentato la devi gestire;
    Che tutti i popoli della terra, anche quelli che la democrazia l'hanno inventata, possono fare delle emerite stronzate e la patente di idioti non ha denominazione geografica;
    Che la democrazia diretta è come la corazzata Potëmkin, è una ****** pazzesca.
    Che oggi in Italia possiamo finalmente dire che l'erba del vicino è un po' meno verde del solito. Diamoci da fare che magari è un'opportunità. Noi il fondo l'abbiamo toccato e possiamo solo migliorare.



  3. #103
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Aug 2008
    residenza
    Sardegna
    Messaggi
    5,054

    Predefinito

    E' presto per trarre conclusioni, ma le aspettative per il futuro mi sembrano tutt'altro che rosee....

    Al posto degli inglesi inizierei a prenotare qualche petroliera di crema lenitiva per le zone intime.....si sa mai che poi, con la sterlina in picchiata, importarla gli costi un botto !!!...


    Saluti
    a Darwin piace questo messaggio.
    Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

  4. #104
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Sep 2015
    Messaggi
    87

    Predefinito

    buona sera a tutti..
    mi intrufolo brevemente :
    nel 1989, contestualmente alla terza tornata delle elezioni del Parlamento Europeo, si decise con referendum consultivo se dare anche allo stesso organo mandato per redigere una Costituzione per l’Europa. Prevalsero i sì nettamente in quell’occasione, anche se poi la Costituzione Europea non è mai passata. In quel caso, nessuno sollevo' l'obiezione della incostituzionalita' . Tale referendum consultivo, infatti, venne indetto con legge costituzionale ad hoc, ossia una legge adottata con le stesse procedure richieste per una modifica della costituzione.
    Quindi, effettivamente, un tale referendum sarebbe possibile. Per realizzarlo, però, serve la convergenza di una maggioranza parlamentare qualificata che indichi la necessita' di rimettere al popolo italiano la decisione se permanere o meno nella Ue.
    Se si volesse insistere che sarebbe incostituzionale, per contrasto con una norma costituzionale, si puo' rispondere che tale legge introdurrebbe una norma eccezionale.Ci sono due precedenti nella nostra storia costituzionale, il referendum, appunto, del 1989 e quello del 1946. Si potrebbero innestare ulteriori riflessioni, ma pare ridondante. La sostanza e' che comunque si potrebbe fare. Ovviamente non sarebbe cosi' immediato e automatico, ma non e' escludibile alla sola luce del comma 2 dell'art. 75 della nostra costituzione. Infatti abbiamo i due precedenti sopracitati.
    Ultima modifica di fedonis; 30-06-2016 a 23:40

  5. #105
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,365

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da fedonis Visualizza il messaggio
    ...Quindi, effettivamente, un tale referendum sarebbe possibile.
    Certo che "sarebbe" possibile, ma questo non significa nè che sia auspicabile (la democrazia diretta è una corazzata Potemkin venuta male, sono d'accordo!) nè che abbia un'utilità, in quanto NON è comunque un referendum abrogativo, ma solo consultivo. Cosa che significa che i veri detentori del potere legislativo, cioè i deputati e senatori (questi ancora per poco ci si augura!), sono totalmente legittimati a norma costituzionale a IGNORARE COMPLETAMENTE il risultato di un referendum consultivo se in coscienza ritengono che quel risultato sia dannoso per la nazione.
    Quindi credo che un referendum del genere in Italia non ci sarà per lungo tempo. Così come quello sull'euro.
    Grazie a Dio.

  6. #106
    Pietra Miliare
    Registrato dal
    Jul 2008
    residenza
    Sinistra Destra del Po Veneto/Emilia-Romagna
    Messaggi
    1,708

    Predefinito

    Ok Frency, buon per te e buona fortuna.
    Anche se personalmente mi spaventa un po' il pensiero di un mutuo più che ventennale, ma certamente poi tutto dipende da molti fattori, le tue entrate l'età....
    ----
    Che dire Riccardo probabilmente non riesco a spiegarmi, posso solo dire che ho capito dove sbaglio nello spiegarmi, ci ha azzeccato Livingreen.
    Riguardo le motociclette scrivi questo: Idem per le moto, sono quotazioni di mercato mica legate solo alle cromature. ma di certo i parametri sono molti di più.
    Però subito dopo scrivi questo: Una moto d'epoca ha un "valore" minore anche solo se la targa non è originale, perché gli appassionati non gradiscono e neanche la FMI... bè cosa ho scritto io, bastano due manopole perché la valutazione cambi.
    Ma stiamo da un po' fuori tema, meglio tornare alla Brexit ne riparleremo quando avrai acquistato 22 motociclette delle quali 6 d'epoca.

    Aggiungo 12 traslochi, ma questo non significa che abbia capito tutto, e neppure voglio fare lo sborone per le tante motociclette acquistate, voglio solo dire che un po' di esperienza l'ho fatta... la teoria è un altra cosa.
    Ultima modifica di vince1948; 01-07-2016 a 07:49 Motivo: Aggiunto aggiungo...
    Da quando ho il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, sono costretto a risolvere problemi che prima non avevo.
    Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
    Vengo anch'io... no tu no!, ma perché? perché il mondo è settoriale, qui ci puoi andare nell'altro no!

  7. #107
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Sep 2015
    Messaggi
    87

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Quindi credo che un referendum del genere in Italia non ci sarà per lungo tempo. Così come quello sull'euro.
    Grazie a Dio.
    In realta', a prescindere da quello che si auspica ognuno, dai risultati e dalla opportunita' o meno di una espressione popolare intesa come democrazia diretta, non e' detto che non si possa fare e non e' detto che sia semplicemente consultivo. Dipende dall'articolato legislativo e dal tono che gli si vorra' dare. infatti varrebbe "in deroga" alla Costituzione(come sappiamo). I fattori di incertezza sono moltissimi, a partire dalla forza politica e dalla maggioranza che potrebbe esprimere al governo. Se lo indicessero alcune forze politiche, che auspicano un ritorno allo status pre-euro(con i dovuti distinguo e considerato che i sondaggi in europa dicono che siamo il paese piu' euroscettico), non mi stupirei fosse abrogativo.
    Insomma, non c'e' nulla di più incerto delle certezze al momento.
    P.s.: ultima notizia vuole che l'Austria debba riconteggiare tutto e rivedere i ballottaggi..
    Non so ovviamente come finira'. Ma non mi sembra molto rosea la situazione.
    Ultima modifica di fedonis; 01-07-2016 a 12:44

  8. #108
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Magenta
    Messaggi
    113

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da innominato Visualizza il messaggio
    ciao a tutti non voglio inserirmi nel discorso politico ma leggendo questa frase



    stò facendo una proposta di acquisto su casa da 290 m2 , visitata ....stupendaaa !!+ 1000 m2 di terreno collinare zona quotata residenziale

    oggi i prezzi delle case (almeno qui da noi ( zona ticino oleggio ) si sono ridotti del 30-50% circa.

    la casa è in vendita a 170 mila ..mia proposta di acquisto.. 150 .. speriamo bene

    cordialmente

    Francy

    io di affitto pago 650 €, facendo il mutuo per quella casa circa 580-610 €
    speriamo non sia coibentata, abbia problemi di umidità e condensa al pavimento......etc etc...

    Così quest'inverno passeremo il tempo a darti consigli ! haha
    a fedonis piace questo messaggio.
    Casa: 68 mq, palazzo anni '40, mattoni pieni, Zona climatica E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a condensazione Ferroli BlueHelix Tech 25C. Impianto a 5 radiatori misti (ghisa, alluminio, termoarredi). Serramenti : Nord alluminio senza taglio termico con doppi vetri 3-12-3. Sud legno senza taglio termico con doppi vetri 4-9-4 Low E.



  9. #109
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,129

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    ....i credo che un referendum del genere in Italia non ci sarà per lungo tempo. Così come quello sull'euro.
    Grazie a Dio.
    IO cerco di trovare un motivo valido per amare l'euro ,ma non lo trovo .
    Poi magari qualcuno crea inutili ingiustificati allarmismi se uscire dall'Euro o dall'Europa .

    La questione non è uscire dall'Europa , questo io non l'ho mai detto , non è nei miei programmi , sarebbe utopistico pensare l'Italia fuori dall'Europa , anzi auspicherei maggiore integrazione e compartecipazione , non solo con l'europa ma anche con i paesi dell'est come la Russia , con cui l'Italia ha importanti scambi commerciali . Anche i Russi vedono l'Italia con una certa simpatia e meta ambita .

    Ci vuole invece maggiore Europa , per questo dico che la scelta di unire la moneta di popoli ora cosi diversi è stata prematura , e l'italia si trova in grande svantaggio ed andicap .
    Come potrei amare l'euro ? La mia non è una protesta fuori luogo , ma ragionata .
    Io avevo un buon stipendio nel 2000 ,prima dell'euro . Dopo dell'euro il mio stipendio si è dimezzato di valore , i grandi politici italiani , MOnti -Letta-Renzi HANNO BLOCCATO GLI STIPENDI DEGLI STATALI .

    La riforma Fornero , pace all'anima sua , ha concluso la vergognosa punizione ai dipendenti statali , prima ci aveva pensato Brunetta .
    Ora sino a quando uno magari è uno statale fannullone potrei capire il capro espiatorio , ma quei dipendenti invece che sono bravi che ci abbiamo dato , un calcio nel culo ?
    Ditemi perché dovrei amare l'euro ? Nel prima del 2000 ci avevano promesso che avrebbero fatto nella nella mia azienda le unità operative semplici, di cui io avrei dovuto essere un responsabile , dopo l'euro causa crisi e debito pubblico ci hanno presi per il cu**.
    Ora me ne sto andando in pensione e perciò me ne sto fotten**.

    Ditemi perchè dovrei amare l'euro , Monti- Fornero e cosi via...

    Vadano a fare li tutti quanti ...nel posto più lurido che trovino .

    Con il sistema euro l'Italia non ha speranza di uscire dalla crisi economica , in quanto deve pagare gli interessi sul debito che freneranno per sempre la sua economia , non solo per oggi , ma sino alla vostra morte e cosi sia ...

    Se non capite questo non avete capito nulla .
    Chi parla a favore dell'euro appartiene a quella categoria di persone che si sono arricchite con questo sistema a danno di altri, aumentando i prezzi a piacimento , non potrebbe essere altrimenti .
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  10. #110
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Sep 2015
    Messaggi
    87

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    IO cerco di trovare un motivo valido per amare l'euro ,ma non lo trovo .
    Io avevo un buon stipendio nel 2000 ,prima dell'euro . Dopo dell'euro il mio stipendio si è dimezzato di valore , i grandi politici italiani , MOnti -Letta-Renzi HANNO BLOCCATO GLI STIPENDI DEGLI STATALI .
    Direi che la questione e' ben piu' complessa del blocco stipendi personale pubblico.
    Ovviamente ognuno la vede dal suo punto di vista, ma i danni sono ben piu' profondi, ad ogni modo e comunque non riconducibili solo alla mera adozione dell'euro. Si dovrebbe parlare di politiche interne, comunitarie ed estere. Noi siamo stati ben poco acuti..

  11. #111
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,129

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da innominato Visualizza il messaggio
    la casa è in vendita a 170 mila ..mia proposta di acquisto.. 150 .. speriamo bene
    Io sono 3 anni che cerco di vendere una casa-villino in montagna Etna nella mia zona , in quanto oramai con le tasse da pagare sono solo dei pesi inutili da sopportare , anziché una ricchezza .

    Valore stimato iniziale dalla agenzia 150 mila euro , ho dato mandato alla agenzia anche per 100 mila, ma nisba , la gente non ha soldi , non è questione i prezzo .

    Avere la doppia casa da godere solo per le vacanze estive è diventato non un lusso , ma impossibile , ma il guaio peggiore è che uno se ne vuole liberare ma non è possibile e deve pagare delle tasse assurde per una casa che non abita ,che non utilizza e che nessuno vuole .

    Volevo vendere tutto e andare via , ma neanche questo è possibile in quanto le tasse le debbo pagare ugualmente .
    Ultima modifica di zagami; 01-07-2016 a 14:25
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  12. #112
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Sep 2015
    Messaggi
    87

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Volevo vendere tutto e andare via , ma neanche questo è possibile in quanto le tasse le debbo pagare ugualmente .
    Il punto e': dove si va? Nel resto dell'europa? Non mi sembra una buona idea.
    In america? Mah... In australia? anche li non e' che ci stai a tempo indeterminato...insomma, non e' semplicissimo.Certo, viene voglia, concordo

  13. #113
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,365

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Con il sistema euro l'Italia non ha speranza di uscire dalla crisi economica , in quanto deve pagare gli interessi sul debito che freneranno per sempre la sua economia , non solo per oggi , ma sino alla vostra morte e cosi sia ...
    Se non capite questo non avete capito nulla .
    Ma scusaci tanto, tanto eh...
    Ma tu DAVVERO ti sei bevuto la frottola che senza euro gli interessi sul debito non ci sarebbero più?? E perchè mai, di grazia? E' sempre la teoria degli interessi per farsi "prestare" le banconote dalla BCE?
    Guarda che per me sei TU quello che continua a dimostrare di non aver capito nulla! Ma per restare nell'ambito dell'educato eh!

    Il debito italiano C'E'! Esiste e non può sparire con un colpo di bacchetta magica! Se domani esci dall'euro con la metodologia che molti sognano (referendum e ciaone!) gli interessi sul debito schizzano alle stelle! E NON c'è alcun metodo "furbo" per evitare il ricorso al mercato dei titoli!! Lo puoi fare se rinunci alla paccata di miliardi che ogni anno l'Italia rastrella! E' QUELLO che fa salire il debito! Almeno questo lo avevi capito? No eh?
    A quel punto il blocco della contrattazione per gli stipendi pubblici sarà proprio l'ultimo dei problemi per chi dallo stato dipende! Garantito!

    C'è un solo modo per azzerare il debito. Dichiarare il default! Che cosa significhi non lo saprai tu, ma lo sanno benissimo i greci che infatti sono TUTTI contrarissimi ad uscire da UE e euro!
    In ultimo mi ripeto (strano eh?), ma ci tengo a ribadire che non c'è NESSUNO qua paladino dell'euro da difendere a spada tratta!
    Vuoi uscirne? Bene! Presentami un piano serio, credibile e fattibile alternativo!
    Le baggianate sulle stampe di fiumi di banconote che finalmente potremo fare se le può giusto credere l'asino legato al palo! Io NON ho alcuna intenzione di affidare il futuro mio e dei miei figli ai sogni bagnati dei pensionati/andi in ansia! Quindi farò qualsiasi cosa in mio potere per impedire che qui, come in Inghilterra una maggioranza relativa di anziani, poco acculturati, sussidiati in qualche modo che temono di vedere ridursi le proprie rendite di posizione impongano scelte suicide! (Mi riferisco ai fans del leave che hanno votato in GB eh! Nessuno si senta tirato in ballo! L'analisi è quella che deriva dallo studio del voto inglese, non è mia!)
    E non credo proprio che sarò il solo!

    Quote Originariamente inviata da fedonis Visualizza il messaggio
    ...non e' detto che non si possa fare e non e' detto che sia semplicemente consultivo. Dipende dall'articolato legislativo e dal tono che gli si vorra' dare. infatti varrebbe "in deroga" alla Costituzione(come sappiamo).
    Si, ovviamente una nazione può sempre derogare dai principi costituzionali. Ma, fortunatamente, la cosa è molto meno semplice di ciò che si crede. Servirebbe comunque una maggioranza qualificata (i due terzi del Parlamento credo), visto che la Costituzione per ora è chiarissima e vige il DIVIETO di sottoporre a referendum abrogativo (che resta l'unico sempre da norma costituzionale a "imporre" qualcosa nelle procedure istituzionali!) i trattati internazionali. Nemmeno gli impresentabili pagliacci in ermellino autori delle ""sentenze"" che inventano i diritti "acquisiti" credo potrebbero inventarsi qualcosa per aggirare il divieto, molto chiaro.
    Inoltre occorre vedere cosa penserà la gente, quella perlomeno che legge qualcosa di più nel giornale dello sport e del meteo, della credibilità di chi un anno prima si batte alla morte per "difendere" la perfetta Costituzione partorita dai saggissimi e geniali padri costituenti e l'anno dopo decide di inventarsi che le regole sui referendum sono superate e bisogna dare spazio al plebiscitarismo da dopolavoro in perfetto stile Midlands!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 01-07-2016 a 15:37
    a Darwin piace questo messaggio.

  14. #114
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Aug 2008
    residenza
    Sardegna
    Messaggi
    5,054

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Io sono 3 anni che cerco di vendere una casa-villino in montagna Etna nella mia zona , in quanto oramai con le tasse da pagare sono solo dei pesi inutili da sopportare , anziché una ricchezza .
    Zagami non riesci a venderlo probabilmente perchè la zona in cui si trova non è geograficamente appetibile a chi vuole metter su casa definitivamente!!
    Fosse stato anche alla periferia di un grosso centro abitato probabilmente saresti riuscito con maggiore facilità.
    Qui da noi in molti hanno lo stesso tuo "problema" con le piccole case realizzate dagli amici del dopolavoro nei novenari campestri e/o al mare, (N.B. abusivamente e in nero), e la cui manodopera veniva pagata a suon di spuntini a base di porcetto e vino rosso a volontà...
    ora che sono stati obbligati ad accatastare è chiaro che il comune bussa cassa e ci paghi IMU come seconda casa, anche se magari usata 15 gg/anno!!

    Saluti
    Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

  15. #115
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Feb 2007
    residenza
    Florence
    Messaggi
    14,964

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Il debito italiano C'E'! Esiste e non può sparire con un colpo di bacchetta magica!
    STRANO ! Da come ce lo riportavano vedi mortadella , doveva diminuire , da te è diminuito in questi 14 anni ? nella mia vedo che è passato da 1300 a 2100mld e inzomma .....
    Per me gli unici che ci guadagnano sono i parlamentari italiani votati in UE che sono tra l'altro anche i più pagati , per forza ci dicono che si deve rimanere in EU...

    Poi per la Grecia , che voleva accordarsi con Putin , mi sembra che abbiano fatto carte false per poter stringergli il cappio al collo ,
    abbronzato e merdel ....
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)

  16. #116
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Feb 2007
    residenza
    Florence
    Messaggi
    14,964

    Predefinito

    Aggiungo che anche loro dovevano affondare nell'atlantico L' Islanda fuori dall' Euro,i banchieri in galera ed ora è in crescitaJEDA NEWS
    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)

  17. #117
    Seguace
    Registrato dal
    May 2011
    residenza
    Lombardia
    Messaggi
    570

    Predefinito

    l'affidabilità di jedi è pari a quella del Lercio. Sono entrati pienamente nella UE nel 2009 dopo la crisi, in galera ci sono andati in 4 due per truffa (uno a una banca) e due per insider trading.
    un po' di fonti un po' piu serie Come ha fatto l'Islanda a uscire dalla crisi? - Il Post Vince l'Islanda. Che ha pagato i debiti delle proprie banche - Phastidio.net La favola verde dell’Islanda anti-banche e la realtà nera dell’avidità della destra - Greenreport: economia ecologica e sviluppo sostenibile

  18. #118
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,129

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da renatomeloni Visualizza il messaggio
    Zagami non riesci a venderlo probabilmente perchè la zona in cui si trova non è geograficamente appetibile a chi vuole metter su casa definitivamente!!
    Probabilmente è come dici tu , ma 10-20 anni fa, prima dell'euro, la gente faceva la corsa per accaparrarsi un casa in montagna a suon di milioni e stare al fresco nel periodo estivo che qui in Sicilia è particolarmente fastidioso .

    Suppongo che ora a causa della crisi economica non vi siano più molti estimatori e la gente preferisce un bel climatizzatore che ripaghi con l'IMU risparmiata .

    L'esempio ciato da Spider sull'Islanda è interessante , dovremmo fare come l'Islanda e mandare a casa questi politici collusi coi banchieri.
    Ultima modifica di zagami; 02-07-2016 a 06:14
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  19. #119
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,129

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Il debito italiano C'E'! Esiste e non può sparire con un colpo di bacchetta magica! Se domani esci dall'euro con la metodologia che molti sognano (referendum e ciaone!) gli interessi sul debito schizzano alle stelle! E NON c'è alcun metodo "furbo" per evitare il ricorso al mercato dei titoli!! Lo puoi fare se rinunci alla paccata di miliardi che ogni anno l'Italia rastrella! E' QUELLO che fa salire il debito! Almeno questo lo avevi capito?
    ................
    Vuoi uscirne? Bene! Presentami un piano serio, credibile e fattibile alternativo!
    !
    Ma perché il piano per uscire lo dovrei presentare a te ? Chi sei il presidente della Repubblica ?

    Come consegnare la pecora al lupo ?

    Gli interessi sul debito perché dovrebbero schizzare alle stelle ? Grande esperto ? L'italia non deve più chiedere prestiti alle banche, punto .
    Gli interessi sul debito odierni sono interessi sui BOT decennali o ventennali e sono al tasso stabilito al momento dell'acquisto , mica ora .

    L'altra favola che veniva raccontata quando nel 2011 lo spread era salito a 500-600 e si diceva che l'Italia era prossima al fallimento era solo una macchinazione architettata per fare dimettere Berlusca, democraticamente eletto , e per mettere uno peggiore come Monti, non eletto da nessuno .
    Chi era costui ? Chi lo conosceva ? Mai sentito nominare .

    Una furba macchinazione per convincere il popolino minchione e credulone della necessità di una manovra che si è dimostrata nefasta per l'economia Italiana , mentre la Germania se la gode alle nostre spalle aumentando l'export.

    l'italia deve fare come l'Islanda nazionalizzare le banche , solo cosi ne usciremmo e finirà tutto questo bordello dello spread ed interessi sul debito e vaffanc*** banchieri e company.
    a vince1948 piace questo messaggio.
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  20. #120
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Jun 2016
    Messaggi
    91

    Predefinito

    perchè gli inteessi sul debito dovrebbero schizzare alle stelle?
    perchè quando si fa l'asta dei bot, a chi compererà il bot quotato in lire,per farglielo comperare ,dovrai promettergli un interesse del 100% se vuoi che lo comperi.Questo perchè uscendo dall'euro non si sa quanto varranno le lire dopo un anno.


 

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi