Benvenuto in EnergeticAmbiente.it.
Discussione chiusa
Pagina 9 di 36 primaprima 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 29 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 161 a 180 su 712
Like Tree312Mi piace!

Discussione: Brexit

  1. #161
    Seguace
    Registrato dal
    Oct 2012
    Messaggi
    346

    Predefinito



    Zagami: con tutto il rispetto,ma già partire dandomi del populista che non mastica di economia,limita la discussione,proseguire dicendo che provi a farmi capire sfoggiando un super copia-incolla da wiki. Temo sia più facile credere che pensare.Credere incondizionatamente aggiungo,ogni volta che si discute e vengono fuori "argomenti" come reddito di cittadinanza,sovranità monetaria,soldi presi dalla lotta all'evasione o addirittura messi in bilancio come presi dalla corruzione,non posso non sorridere se poi mi vien dato del populista. Ma non vi fa riflettere che i più grossi sostenitori delle vostre tesi,alla resa dei conti svicolano come svicolone? Bel periodo quello autarchico eh?
    a BrightingEyes piace questo messaggio.

  2. #162
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,362

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    ...non hai capito che la legge Fornaro, perché uscita dal forno, è stata deleteria anche per l'economia italiana insieme al blocco degli stipendi .
    Questo perché ha frenato l'economia per la paura della gente di rimanere senza un soldo e senza pensione, come gli esodati .
    La legge Fornero non ha ridotto in alcun modo l'economia. Gli esodati sono stati sicuramente un increscioso errore, ma la pretesa che abbiano avuto peso sull'economia è da youtuberi!
    Era ed è necessaria per riportare in equilibrio (che NON vuol dire correttezza sociale!!) un sistema che stava pericolosamente ammucchiando debito sulle spalle dei giovani. Della cancellazione della Fornero non interessa nessuno, salvo quella fascia generazionale già abnormemente avvantaggiata dai truffatori al soldo sindacale che si è trovata "sfilata" da sotto le zampe la gustosa polpetta e non l'ha presa benissimo.
    I pensionati finora non hanno subito praticamente nulla dalla crisi. Infatti sono la categoria che meno ha perso in termini di potere di acquisto. Come dice giustamente Trigen è indecente e si è fatto solo per motivi di consenso il fatto che a qualcuno sia stato deciso d'imperio il sistema contributivo e allungata l'età pensionabile di anni mentre ad altri nelle stesse condizioni o quasi non si è nemmeno chiesto un piccolo contributo in "onore" dei vergognosi privilegi che si è pappato!

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Bene approvo la tua proposta riduzione delle tasse ma per tutti, imprese a lavoratori . In questo modo pur non aumentando gli stipendi ai dipendenti ,per es. con una riduzione drastica delle tasse del 10 % , si rilancia l'economia, in quanto a conti fatti il lavoratore si trova più soldi a fine mese .
    Esatto. Questo è lo spirito giusto. Per ora si è fatto un piccolo, timido, passo avanti coi famosi 80€, misura costosa che però ha permesso un buon rilancio dei consumi senza appesantire i conti delle aziende, e con il minimo taglio della sciagurata Irap. Serve di più, certo. Ma le richieste di quelli che vogliono allargare gli 80€ alle pensioni sono IRRICEVIBILI!! E' una delle solite panzane demagogiche! Gli 80€ NON sono una somma regalata in busta paga dallo stato, ma una DEFISCALIZZAZIONE che ABBASSA appunto le tasse! Da qui il fatto, per molti abnorme, che i più poveri non la percepiscono! CERTO! E' un taglio FISCALE! E' ovvio a un bambino che chi non paga o paga pochissime tasse non ne sentirà vantaggi!! Ci manca che per "defiscalizzare" andiamo a caricare ulteriori tasse a chi paga per dare una mancetta a chi è in rendita parassitaria (e ribadisco che il termine "parassitario" NON ha una valenza spregiativa come molti pensano subito! E' solo una identificazione settoriale! Un malato, un bambino, un anziano, un disoccupato sono tutte posizioni "parassitarie", ma sono state o saranno posizioni produttive e comunque non è automatico che debbano essere eliminate alla nazista!!)
    Altro esempio di efficace taglio di tasse è la decontribuzione previdenziale che ha permesso molte assunzioni, anche qui spacciata come "somma" regalata dallo stato alle imprese!! Ma è FANTASTICO uno stato che dice "tu mi paghi il triplo dei contributi che paga il tuo collega tedesco" e poi quando si accorge che questa furbissssima pensata ha scatenato un disoccupazione giovanile abnorme decide di chiedertene un pò meno, ma spacciando la riduzione del "pizzo" come "regalo"!! E' davvero inaccettabile!
    Vuoi il rilancio occupazionale? Ecco la MIA personalissima ricetta!
    1) Equipari TUTTI i lavoratori italiani, autonomi o meno, fra loro come contribuzione. Ora per gli autonomi è un 23% detraibile? Ottimo! Porti i contributi previdenziali dei dipendenti (quelli veri! Quelli a carico del lavoratore insomma! ora all'8% circa!) a una cifra equa che dia garanzie di pensione a tutti. Al momento è circa il 18% secondo alcuni calcoli! Questo contributo andrà a ridurre lo stipendio lordo con detraibilità al 100% come succede per gli autonomi e ridurrà quindi la pressione fiscale reale. La giustizia fiscale e previdenziale vale in ENTRAMBE le direzioni! Se si è deciso che gli autonomi così possono sopravvivere benissimo... lo possono fare anche i dipendenti no?
    2) Diversifichi i contributi a carico delle aziende, lasciando un 9% come contributo parafiscale, obbligatorio, non negoziabile, assistenziale che NON concorre nel conteggio contributivo del singolo, ma va a coprire la parte ASSISTENZIALE delle spese INPS. E di cui usufruiranno TUTTI i pensionati! Non solo, furbescamente, i dipendenti come è ora, che spacciano come "sudati contributi versati per una vita" i carichi imposti all'azienda, che quando sono da pagare sono misteriosamente parte dell'evasione fiscale, ma quando devono partecipare al conteggio si trasformano altrettanto misteriosamente in contributi privati del singolo lavoratore!! Questo FURTO con relativa beffa deve cessare!! Essù!!
    3) Lasci la possibilità di contrattare liberamente, come succede nei paesi civili, le parti sociali un contributo aziendale aggiuntivo, volontario e modificabile in sede di rinnovo contrattuale (anche al ribasso se il settore va in crisi!!). Questo contributo andrà invece a incrementare il calcolo contributivo del singolo. Succede in molti paesi civili eh! Non invento nulla!
    4) Metti in atto, con legge costituzionale semmai, così aggiri la cupola degli scimpanzè togati, una poderosa azione di riequilibrio delle prestazioni pensionistiche chiamando al contributo solidale di chi ha poco chi ha avuto troppo. In parole povere elimini del tutto l'indecente "adeguamento inflattivo" che la corte dei primati ha tentato, fallendo in parte fortunatamente grazie a un governo che finalmente gli ha sbattuto un bel cinque in faccia, di riesumare per le pensioni al di sopra della soglia individuata come minimale (circa 1600€ lordi) e ricalcoli le retributive sopra tale soglia con metodo contributivo! E per buon prezzo ci aggiungi un corposo contributo fiscale straordinario sulle pensioni d'oro, i vitalizi, le pensioni dei politici, le reversibilità sopra i 1600€ e tutte le mangiatotie di politici e burocrati che spesso si utilizzano per indicare dove andare a tagliare "prima"!
    Ad evitare accuse di "affamano i pensionati per foraggiare gli amici" NON destini NEMMENO UN EURO di cosa risparmiato a spese che non siano assistenziali o previdenziali. In pratica i famosi 50 miliardi che ora lo stato versa a vuoto nelle case Inps per foraggiare i privilegi acquisiti... se li pagano i pensionati più facoltosi e privilegiati!
    Solo questa misura sarebbe una patrimoniale all'anno. Un "pediluvio" in grado di far scendere gradatamente il debito, o meglio ancora di garantire un vero sgravio fiscale su chi lavora che farebbe ripartire l'economia!

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    L'Italia deve chiedere alla Europa di stampare euro senza interessi o accreditare euro tramite la BCE diciamo 100 miliardi l'anno, alla banca gestita dallo stato italiano la Banca depositi e prestiti . Cioè la BCE dovrebbe avere le stesse funzioni di una banca gestita dallo Stato italiano con sovranità monetaria , come fa USA con la federal reserve .
    Si... vabbè! A parte che la BCE già fa una cosa simile col QE. E' vero che lo fa verso le banche perlopiù, ma acquista anche masse di titoli di stato italiani e di altri paesi. Questa cosa già di fatto scarica parte del debito italiano sugli altri paesi europei (infatti alcuni hanno espresso lo stesso entusiasmo degli italiani dopo il balletto di Zaza sul rigore!)
    Quello che dici sarebbe praticamente un colpo di mano italiano che aumenterebbe fittiziamente la massa monetaria in mano all'Italia scaricandone il costo sugli altri. Se riesci a farlo accettare ai tedeschi ti facciamo un monumento. Ma temo servano azioni meno da Startrek!


    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Queste sono le mie condizioni altrimenti alla prima occasione esco dall'euro
    . Temo che questa "minaccia" sia vana. In quanto è molto probabile che riceveresti solo un "accomodatevi pure" come risposta. In Grecia qualcuno ha provato a sventolare la cosa, ma quando ha visto che c'era gente che li prendeva sul serio e si preparava ad espellerli... ha subito fatto marcia indietro. Che "traditore" eh!
    Senza euro i consumi dei pensionati e dipendenti pubblici italiani tornerebbero ai livelli del primo dopoguerra per diversi anni. Poi ci riprenderemmo, certo. Ma pensaci bene perchè, come succede in GB, una volta tratto il dado...
    Ultima modifica di BrightingEyes; 05-07-2016 a 09:33
    Darwin e trigen piace questo messaggio

  3. #163
    Seguace
    Registrato dal
    Oct 2012
    Messaggi
    346

    Predefinito

    @Riccardo:
    Abbiamo pensato contemporaneamente la stessa cosa riguardo l'autarchia,il mio messaggio è partito,poi ho letto il tuo,almeno mi consola non esser l'unico a interpretare in un dato modo quel che leggo.

  4. #164
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,362

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Questo è solo populismo di chi non ha capito il meccanismo del giuoco dell'euro e di economia ne mastica meno .
    A beh! Detto da chi condivide altre banalità populistiche e persiste, stolidamente, a credere alla favola che gli 80 miliardi di interessi sparirebbero uscendo dall'euro direi che questa frase è più una medaglia da appuntarsi per chi ne è bersaglio che una critica!
    L'euro ha diversi punti che non funzionano. Sicuramente stà creando danni alle economie deboli dopo la crisi, ma tutti scordano che alcune economie deboli ne hanno tratto grandissimo giovamento prima della crisi!
    La Grecia ha fatto un balzo enorme di benessere e reddito procapite DOPO l'entrata nell'euro. grazie al crollo dei rendimenti dei titoli di stato che le hanno permesso un finanziamento pubblico impensabile prima dell'euro e che hanno, purtroppo, illuso gli stessi governanti greci che ritenevano che la cosa sarebbe andata avanti in eterno con scarse entrate fiscali e forti spese finanziate dal ricorso al debito garantito da altri.
    E' stata la CRISI del 2008 in Europa a far crollare prima il castello di carte (false) greco e poi a mettere in grave difficoltà altri a ruota! NON l'euro!! Chi, come la Grecia è entrato nell'euro dall'inizio MANTIENE TUTTORA (nonostante le rivolte di piazza per la "fame" che i populisti da blog vedono sempre e che in relatà sono le solite manifestazioni organizzate delle frange ribellistiche e dei sindacati!) un reddito procapite, ed una spesa sanitaria SUPERIORI a quelle dei paesi di più recente entrata, come Polonia o Romania! Come mai? Te l'hanno spiegato gli youtuberi? Colpa del caso bizzarro?
    Questo NON significa che l'euro non possa essere riformato, modificato, addirittura cancellato! Ma se lo si farà lo si DEVE fare TUTTI di comune accordo!! T'ei capì? "masticatore" d'economia??
    E' la ventiseiesima volta, perlomeno, che te lo scrivo!! Riprovo...
    NESSUNO dice che l'euro è perfetto e non può essere abbandonato! Tantomeno esistono i partigiani del pro-euro a ogni costo. Perlomeno non in Italia!
    TUTTI, anche i tuoi economisti che citi e NON leggi, dicono che l'Italia farebbe un errore gravissimo a scapparne a gambe levate buttandosi nell'oceano senza rete (a parte le "garanzie" degli youtuberi, ovvio!).

  5. #165
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Jul 2013
    Messaggi
    81

    Predefinito

    Tutto condivisibile.... ciò non toglie che questa Europa così com'è non và bene ed impoverisce i cittadini.

    Se il problema è la redistribuzione del reddito mi viene da ridere..... Te li vedi i governi di tutta Europa mettere patrimoniali.
    2,94Kw, 12 pannelli SolarWorld245, SMA TL3000, tilt 15, Azimut -40 sud. In Funzione dal 08/11/2013. Monitoraggio produzione e consumo con EnviR. Riscaldamento a legna con Termocucina Senko, Pompe di calore Mitsubishi Kirigamine.Piastra ad induzione De Longhi. Auto elettrica Nissan Leaf dal 20/10/2015.

  6. #166
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito

    Sono stato al supermercato stamattina e ho scattato delle foto sul costo dei prodotti della mia zona .

    miele.jpg
    pesce2.jpg

    Miele 13 euro al kilo , lo compravo 6 mila lire , miele originale dell'Etna a MILO .
    Pesce spada 24*26 euro al kilo sono 50 mila lire , lo compravo freschissimo a Riposto 20-25 mila lire .
    Ciabatte infradito de Fonseca 14 euro al paio , le compravo 5 mila lire e mi dicevano grazie dott.
    Ciabatte.jpg

    Se questo è l'euro e l'Europa ve la lascio godere pure ...
    Ripeto senza ombra di smentita che chi parla a favore è perché ha le tasche piene di euro , io ho le tasche rotte o qualcos'altro dall'euro . Grazie , NO ...

    Con tutta la buone volontà del mondo questo euro ha portato a una svalutazione eccessiva del potere di acquisto dei lavoratori , per potere sostenere questi costi sarebbe necessario che tutti i componenti una famiglia dovrebbero lavorare , ma lavoro non ce ne è, allora come la mettiamo ?
    Ultima modifica di zagami; 05-07-2016 a 14:05
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  7. #167
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Jun 2016
    Messaggi
    91

    Predefinito

    Non sono daccordo.non è l'europa ad impoverire i cittadini.
    A impoverire i cittadini è il fatto che normalmente si guadagna danaro senza produrre ricchezza.
    Faccio un nuovo esempio:
    Io mi intendo di diodi Led. So che i diodi led hanno una vita di 100.000 ore ( questo a patto di lavorare a 60°C,purtroppo nelle nostre lampadine a led lavorano a 100°C e hanno una vita di 10.000 ore forse)
    Se si sostituiscono tutte le lampadine dei semafori con led ,oltre a risparmiare l'energia elettrica di una centrale nucleare in italia,
    le lampadine dei semafori durerebbero 34 anni (ho calcolato 8 ore di funzionamento al giorno per 365 giorni).
    si risparmierebbero anche i lavori di manutenzione necessari a sostituire le lampade oltre ai disagi per l'interruzione di servizio.
    Questo lavoro produrrebbe ricchezza.
    Ma produrrebbe un aumento del pil? no. ne provocherebbe la diminuzione. gli operai che fanno manutenzione verrebbero licenziati,gli impiegati non comprerebbero più le lampadine....
    insomma questi lavori che producono ricchezza fanno guadagnare meno la gente. e allora?
    Eppure sono certo di una cosa. Se in un paese chiuso tutti lavorassero ,e lavorassero producendo ricchezza, le cose andrebbero bene di certo
    senza bisogno di niente altro.

  8. #168
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito

    Bravo allora io cosa vado dicendo ?
    L'altra grande critica alla moneta unica riguarda invece l'austerità che sarebbe implicitamente imposta dai trattati che la regolano.

    Austerità significa implicitamente blocco delle assunzioni in tutti i settori ,nisba lavoro per nessuno , chi ce lo ha se lo tiene , tranne essere licenziato dopo due giorni se per caso ha dimenticato di timbrare il badge o è andato al bar a prendersi un caffè .
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  9. #169
    Seguace
    Registrato dal
    May 2011
    residenza
    Lombardia
    Messaggi
    570

    Predefinito

    No vabbè dite a Zagami che dall'introduzione dell' Euro sono passati ben 17 anni e dico diciassette ed esiste una cosa che si chiama inflazione. oltre ai prezzi ci farebbe vedere una sua busta paga del 98 e una di oggi così per essere equi

  10. #170
    Moderatore
    Registrato dal
    Jan 2010
    residenza
    pessano (MI)
    Messaggi
    7,109

    Predefinito

    ma oltre la busta paga che cavoli di confronto sarebbe? Prodotti della grande distribuzione e per giunta di marca (deFonseca) confrontati con prodotti locali...

    A Zaga'.... vai al mercato e fotografa i prezzi li, dalle tue parti lo spada fresco lo trovi ancora, spero...

    e se non lo trovi è perchè si è esagerato con lapesca, magari anche per colpa dei prezzi bassi di vendita.

    Chilosà, mi spieghi un paese "chiuso" come andrebbe avanti? Mettiamo su le fonderie per circuiti integrati e LED, visto che ormai sono tutti prodotti in Cina?
    a Darwin piace questo messaggio.
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  11. #171
    Seguace
    Registrato dal
    Oct 2012
    Messaggi
    346

    Predefinito

    Pur con le sue belle colpe è inappuntabile la dichiarazione di Junkers quando dice che sono eroi tristi i Johnson e Farage che oggi si dimettono. Quando le cose si fanno difficili i patrioti restano.Riguardo ai prezzi in Sicilia,vorrei solo ricordare come in quella regione l'uomo che eliminò le commissioni di controllo ottenne a dir poco un plebiscito con promesse varie oggi peraltro reiterate dopo essere state disattese. Mi spiace doverlo dire ma le regioni a statuto speciale non hanno più nessuna ragione storica d'esistere se non quella ricattatoria di giostrare una bella quantità di voti. E pregherei di non essere additato a razzista quale non sono,perché penso la stessa cosa di Trentino,Friuli e Valle d'Aosta.
    a riccardo urciuoli piace questo messaggio.

  12. #172
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Sep 2015
    Messaggi
    87

    Predefinito

    Ne manca una....

  13. #173
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito

    Qualcuno mi spiega come può costare una ciabatta a 14 euro ?
    Il costo di produzione di un pò di plastica di cui è fatta massimo sarebbe 1 euro compreso operaio extracomunitario .

    Riccardo ma che stai a dire ? Il pesce spada ? Qui era il regno del pesce spada e lo compravo freschissimo a 20 mila lire al kilo , ora lo prendi a 26 euro stravecchio o congelato.
    Sarà forse un pregio , come il vino?
    Il branzino o spigola a 12 euro al kilo da allevamento , si comprava a 6 mila lire fresco pescato e naturale .
    Ma siamo pazzi ?

    Per curiosità postate anche voi i prezzi della vostra zona , cosi li confrontiamo .
    Io sono aperto a qualsiasi confronto senza veli , avanti alle danze , e stop alle ciancie senza dimostrazione alcuna come fate voi .
    Per la busta paga , Darwin fammi vedere la tua poi ti faccio vedere la mia , chissà che mi dai un aumento ...

    Io chiedo solo di avere lo stesso potere di acquisto ante euro ...
    Ultima modifica di zagami; 05-07-2016 a 13:35
    a vince1948 piace questo messaggio.
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  14. #174
    Seguace
    Registrato dal
    Oct 2012
    Messaggi
    346

    Predefinito

    fedonis: lo so,avevo messo le tre del Nord per non essere additato a razzista. Poi,avevo modificato il messaggio aggiungendo che toglierei i privilegi a Livigno e Campione,cambierei i trattati con S.Marino e ci proverei pure con l'innominabile. Non si offendano i miei amici Sardi,se penso che bisogna eliminarle lo penso per tutte.
    a vince1948 piace questo messaggio.

  15. #175
    Pietra Miliare
    Registrato dal
    Jul 2008
    residenza
    Sinistra Destra del Po Veneto/Emilia-Romagna
    Messaggi
    1,706

    Predefinito

    Chilosà: Eppure sono certo di una cosa. Se in un paese chiuso tutti lavorassero ,e lavorassero producendo ricchezza, le cose andrebbero bene di certo
    senza bisogno di niente altro.
    Benissimo ne abbiamo acquisito un altro che ha la soluzione in tasca... , il primo inimitabile e imbattibile è BE, adesso lo comunico a Renzino e per conoscenza all'11% di disoccupati.
    -----
    Con il tuo discorso sui led vuoi dire che sei per la obsolescenza programmata?
    a zagami piace questo messaggio.
    Da quando ho il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, sono costretto a risolvere problemi che prima non avevo.
    Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
    Vengo anch'io... no tu no!, ma perché? perché il mondo è settoriale, qui ci puoi andare nell'altro no!

  16. #176
    Seguace
    Registrato dal
    Mar 2012
    Messaggi
    392

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio

    Riccardo ma che stai a dire ? Il pesce spada ? Qui era il regno del pesce spada e lo compravo freschissimo a 20 mila lire al kilo , ora lo prendi a 26 euro stravecchio o congelato.
    Sarà forse un pregio , come il vino?
    Il branzino o spigola a 12 euro al kilo da allevamento , si comprava a 6 mila lire fresco pescato e naturale .
    Se potessi avere 1000 lire al mese... come dire, se potessi avere mezzo euro al mese.
    Faceva così una popolare canzoncina del 1939.
    Era uno stipendio discreto ma non eccezionale: 2000 euro di oggi?

    Un rapporto 4000 : 1 !
    Non sono passati neanche 80 anni, i più anziani c'erano.

    Tutta colpa dell'euro!!
    a Darwin piace questo messaggio.

  17. #177
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    May 2008
    residenza
    Bologna
    Messaggi
    4,431

    Predefinito

    parlando di prezzi purtroppo ho resistito fino a che no potuto ma ho bisogno degli occhiali per leggere dai
    2 ai 2,5,ho guardato i prezzi in giro,puoi spendere non poco e sembra che ti regalano che ti fanno lo sconto
    con gli anni,ma parliamo di decine e centinaia di €,alla fine ho preso 2 paia dalla cina a 5 € in tutto,
    la globalizzazione c'è per sopravvivere cerchiamo di cavalcarla,
    quello che succede i supermercati poi iper e centri commerciali hanno messo fuori gioco il piccolo commercio
    che piano piano va in mano a stranieri e abusivi,e solo qui perdiamo un sacco di posti di lavoro,piano piano
    vanno fuori mercato anche i centri commerciali,perchè cari perchè ti devi spostare,perchè girano pochi soldi
    ritorno sul reddito di cittadinanza,ne avrà diritto chi non possiede niente,perchè se hai una casa prima la devi
    vendere,poi il rischio che uno si adagi,e vivacchi con qualche lavoro in nero,e stia meglio di quello che ha la casa
    di proprietà abbia un lavoro in regola mal pagato

  18. #178
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,126

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Darwin Visualizza il messaggio
    ....No vabbè dite a Zagami che dall'introduzione dell' Euro sono passati ben 17 anni e dico diciassette ed esiste una cosa che si chiama inflazione. ....
    Goulphh , ahhh allora anche tu ammetti che c'è stata inflazione , invece i sostenitori pro euro affermano che uno dei vantaggi dell'euro è il contenimento della inflazione e stabilità monetaria .

    ALLORA COME LA METTIAMO ? DOVE E' IL VANTAGGIO PER I CONSUMATORI ? e LA CRESCITA ECONOMICA DI CHI ?

    Il beneficio principale dell'introduzione della moneta unica è l'eliminazione dei rischi e costi di cambio, garantendo più stabilità alle aziende esportatrici all'interno dell'eurozona; viene inoltre incrementata l'interdipendenza economica e una facilitazione del commercio tra stati membri. Questo dovrebbe portare benefici a tutti i cittadini dell'eurozona, in quanto l'incremento dei commerci è storicamente una delle forze guida della crescita economica.
    Un secondo effetto è una riduzione nelle fluttuazioni dei prezzi, ovvero un maggior contenimento dell'inflazione a vantaggio dei consumatori.
    Ultima modifica di zagami; 05-07-2016 a 14:07
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  19. #179
    Pietra Miliare
    Registrato dal
    Jul 2008
    residenza
    Sinistra Destra del Po Veneto/Emilia-Romagna
    Messaggi
    1,706

    Predefinito

    Ma che discorso è Carlo?
    Le colpe dell'euro iniziano quando è iniziato l'euro, bon.
    Perché non te ne sei accorto che tutto quello che costava 1.000 Lire è balzato in un attimo a 1€ ? se non è svalutazione questa!
    Qualcuno dice che non è colpa dell'euro o di chi ha permesso questa svalutazione, qualcun altro che è colpa dell'art.18, dei lavoratori e sindacati, bon trovati i colpevoli.
    Per come a suo tempo ce l'hanno venduta, ora mi viene in mente Jannacci, me lo dicevi prima, quando prima... prima!
    Da quando ho il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, sono costretto a risolvere problemi che prima non avevo.
    Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
    Vengo anch'io... no tu no!, ma perché? perché il mondo è settoriale, qui ci puoi andare nell'altro no!

  20. #180
    Appassionato/a
    Registrato dal
    Jun 2016
    Messaggi
    91

    Predefinito

    rispondo a vince che mi chiede:"con il tuo discorso sui led vuoi dire che sei per l'obsolescenza programmata?"
    No .secondo me si produce ricchezza quando si produce in modo efficiente un bene duraturo.
    Purtroppo ,però ,questa ricchezza va ad altri ,alla comunità.
    Le leggi del libero mercato impongono di guadagnare danaro.Non importa come.Anche danneggiando gli altri va bene,purchè in modo legale.E il danaro è l'unità di misura per tutto,Per valutare le persone,per valutare le aziende.
    Un modo per danneggiare la società è la pubblicità. Si secca la gente ,si imprime nella mente della gente slogan e marchi e mode assurde ed effimere.
    fa guadagnare , funziona. questo non è produrre ricchezza.
    Quindi,(e questa è la ricetta che ho in tasca) il compito della politica è contrastare questo andazzo.
    In questo momento la politica cavalca l'onda .Cavalca il pil. Tutto quello che fa pil va bene.
    Invece dovrebbe occuparsi del bene comune,tassando ben bene i ladroni che lavorando distruggono ricchezza e invece aiutando chi la ricchezza la crea.
    Lo studio crea ricchezza;
    la ricerca crea ricchezza;
    e soprattutto l'applicazione della ricerca crea ricchezza.(come i led ai semafori)


 

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi