Benvenuto in EnergeticAmbiente.it.
+ Rispondi
Pagina 4 di 6 primaprima 1 2 3 4 5 6 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 80 su 104
Like Tree15Mi piace!

Discussione: La buona scuola...

  1. #61
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    4,960

    Predefinito



    Quelli che interpretano la domanda sul papavero come prova di cultura botanica subito fuori, tutti gli altri ammessi al primo semestre con riserva e ri-filtrati con gli esami normali.
    Infatti. Sono d'accordissimo.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)

  2. #62
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    4,960

    Predefinito

    Quindi... Living forse è esagerato, ma anche io come tanti altri sono certo, perchè l'ho vissuto, che le scuole non sono tutte uguali, che la preparazione non è uguale per tutti perfino nella stessa classe.
    Ho visto adesso i post sul "velato razzismo", ma forse non ci siamo capiti: non si tratta di "un esempio" che riguarda "un ragazzo del sud".
    Si tratta di una storia vera, che riguarda un ingegnere trentacinquenne di Biella che si è presentato come ex capo manutenzione di una industria tessile con tre stabilimenti, una laurea in ingegneria meccanica e una in ing. gestionale prese a Cagliari e a Cosenza (o Catanzaro, non ricordo).
    E' impossibile che un ingegnere plurilaureato capo della manutenzione non sappia cos'è il nastro isolante: infatti fu poi messo a spostare pallet col muletto e poi a filtrare l'olio esausto con un mestolo, e poi licenziato alla fine dei sei mesi di prova.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)

  3. #63
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,359

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    E nemmeno penso che un test possa discriminare per pochi voti chi è più preparato o meno , tranne siano test psicoattitudinali mirati , che servono naturalmente a vedere in quali materie un ragazzo è più portato.
    La differenza di valutazione e preparazione fra molte realtà del sud e il nord non è una sciocchezza. A volte c'è una netta differenza fra il 90/100 di un liceo e il 90/100 dell'altro nella stessa città... figuriamoci fra realtà estremamente diverse con livello docente, programmi e esigenza opposte.
    Ogni realtà locale credo conosca l'istituto "di ripiego", dove si indirizza chi non riesce a tenere il passo nei licei più esigenti e parlo dello stesso corso, magari nel liceo di provincia, per garantire il raggiungimento del fatidico diploma anche a chi è stato un pò "self-overconfident" nella scelta post medie.
    La preparazione molto meno esigente delle scuole del sud è certificata anche dai test internazionali.
    Questo NON significa affatto che non ci siano ragazzi al sud molto bravi che meriterebbero preparazione adeguata, ma proprio per questo un test ben fatto e magari un semestre con prova finale può scremare i tanti che sperano solo nel "colpo di natiche" per infilarsi.

  4. #64
    Moderatore
    Registrato dal
    Jan 2010
    residenza
    pessano (MI)
    Messaggi
    7,103

    Predefinito

    Living, semplicemente mi sembrava di leggere un legame tra ignoranza del nastro isolante e università di laurea, ho voluto ricordare che molte univeristà italiane non preparano alla vita lavorativa.

    Riguardo il contrasto nord/sud... essendo io del sud non credo mi si possa accusare di "razzismo".

    Semplicemente la differenza di preparazione ho potuto verificarla di persona, e la verificano i miei figli.

    Ovviamente di parla di preparazione MEDIA, un ottimo studente resta tale se è volenteroso anche se studia nella peggior scuola.

    Solo che, purtroppo, è difficile restare "ottimo studente" se sei circondato da mediocri e se prendi il massimo dei voti senza troppa fatica.

    Oltre all'esempio del test di medicina e degli studenti del Volta... anche mio figlio, al test attitudinale del Poli, è rimasto colpito dalla scarsa preparazione di un ragazzo del sud che si era auto descritto come molto bravo e aveva avuto un ottimo voto di maturità.

    Purtroppo la scuola del sud è specchio dei mali del nostro meridione. Anche tante scuole del nord funzionano male, ovvio, ma mediamente la differenza è innegabile.

    Aggiungo: io mi sono diplomato al liceo scientifico di Potenza. Ho avuto alcuni insegnanti ottimi, alcuni (forse troppi) mediocri.

    Ero uno dei più bravi del liceo, arrivato a Milano credo di poter affermare che ero nella "media" alta degli iscritti al Poli. Alcune lacune di cultura generale, soprattutto umanistica, me le porterò dietro per sempre
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  5. #65
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,119

    Predefinito

    >>Questo NON significa affatto che non ci siano ragazzi al sud molto bravi che meriterebbero preparazione adeguata>>

    No che meriterebbero , ma che hanno una preparazione adeguata ... nonostante la scuola non sia adeguata a fornire quanto necessario .
    Che poi tutti meriterebbero una scuola adeguata è un diritto di tutti i cittadini specialmente del sud , che sono penalizzati dalle scarse risorse messe adisposizione da questa specie di Stato .
    Il compito dello stato dovrebbe essere quello di rendere uguali tutti i cittadini , poveri o ricchi .
    Chi è povero dovrebbe essere lo stato a far superare questo handicap , fornendo gli strumenti necessari , quali biblioteche o libri o internet gratis , almeno questo era quello che si filosofeggiava con la mia professoressa di filosofia alla mia epoca , ma mi rendo conto che erano tutte utopie .

    Per l'ing. plurilaureato non so che dire, non conoscendo il soggetto , ma credo che nemmeno Einstein sarebbe stato idoneo a spostare pancali o mescolare olio .

    Per quanto mi riguarda io sono uno smanettone, che se non ci metto mano a smontare e rimontare non sento piacere , nonostante il mio ruolo sia più di concetto, come si diceva una volta e posso capire anche l'esigenza di una impresa privata, che voglia personale preparato sia in campo teorico che pratico .
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  6. #66
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    4,960

    Predefinito

    Riguardo il contrasto nord/sud... essendo io del sud non credo mi si possa accusare di "razzismo"
    Ric, era la risposta a questo:
    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    ... Nelle considerazioni di Livingreen sul nastro isolante ci vedo un velato "razzismo"....
    come ho già detto, non si trattava di un "ragazzo del sud", ma di uno del nord ben consapevole che al sud la laurea gliela avrebbero regalata.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)

  7. #67
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,359

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    ...specialmente del sud , che sono penalizzati dalle scarse risorse messe adisposizione da questa specie di Stato .
    Le risorse per la scuola lo stato le mette a disposizione in base al numero degli studenti, non di calcoli di comodo. L'anomalia italiana semmai è la astronomica percentuale di risorse che va agli stipendi invece che alle spese di manutenzione, investimento, adeguamento edifici.
    Basta prendere qualche DATO, liberamente disponibile in internet, e non affidarsi alle solite voci del bar di quelli che da una parte vogliono che si inventino le cattedre per le povere maestrine a rischio "deportazione" e poi blaterano di "scarse risorse" quando invece è ufficiale che semmai sono proprio le regioni del sud ad avere maggiori fette di risorse (394€ per bambino in Calabria, 226€ in Lombardia... ok la faccia tosta e simpatica, ma non esageriamo dai!) per capire che il problema. reale, della scarsa qualità della scuola in certe regioni dipende proprio dalle scelte demagogiche di qualche anno fa. E che ora si cerca di non ripetere, con ampie proteste da parte di chi nella demagogia ci sguazzava alla grande.

    https://www.google.it/url?sa=t&rct=j...31783435,d.d24

  8. #68
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,119

    Predefinito

    BrightingEyes se dobbiamo fare una discussione sempre con questo contrasto nord-sud io ci rinuncio , non è sintomo di civiltà e di tolleranza tanto invocata .

    Le statistiche poi lasciano il tempo che trovano e diventano come il pollo di Trilussa , bisogna vedere dove vanno a finire quei soldi , io non ho i dati in mano ne posso contestare come vengono fatte e fornite , ma a me non interessa , a me interessa quello che si vede ed è palpabile .

    I miei figli oggi sono all'università , ma sono stati negli passati alle elementari-medie-liceo , e tutti questi soldi che circolavano non li ho veduti , io ho visto edifici fatiscenti , non antisismici , mancanza di carta nei cessi , insegnanti non di ruolo precari tutto l'anno , riscaldamenti non funzionanti in inverno per mancanza di riparazione delle caldaie o per mancanza di pagamento bollette Enel .

    Tu mi dici che un alunno al sud costa più del nord , ma a parte che questi discorsi non sono discorsi da farsi , ti potrei dire che quando insegnavo al nord io ho visto edifici scolastici nuovi , ed aule piene di computer altro che carta igienica .
    Io insegnavo matematica a Milano nel 1983 ed ho potuto insegnare anche un po di informatica ai ragazzi delle medie , perché ero appassionato di informatica per conto mio , ma molti miei colleghi anche del nord , più grandi di me e di ruolo non lo facevano .
    Al sud me lo sognavo di vedere qualche computer nelle aule , figuratevi nemmeno in segreteria dove tutto veniva fatto a mano e con la calcolatrice da tavolo enorme con la striscia di carta a rotoli .

    I soldi evidentemente negli anni 1980 e prima sono stati stanziati in abbondanza al NORD più che al SUD ed ora si paga questo handicap di arretratezza dovuta a stanziamenti effettuate più al nord che al sud , ma quelle sono spese regionali che non sono caricati probabilmente nella voce scuola .

    Che al nord avete più infrastrutture , quali strade , ponti , ferrovie , aeroporti ecc... è cosa nota a tutti .

    Bisogna investire al sud per riportare il sud alle stesse condizione del nord , con controlli necessari sulle gare d'appalto e quant'altro , per evitare sprechi o furberie , ma è necessario riequilibrare la situazione .

    Ma non facciamo al solito la guerra tra poveri o tra ricchi contro poveri , al contrario .

    Bisogna vedere perché si spendano più soldi per alunno a sud . E' vero ? Io ne dubito perché non vedo tutto questo oro che luccica .

    Verifichiamo perché e dove sono gli sprechi ed eliminiamoli , ci sono delle voci in bilancio , no?

    Tu parli cosi tanto per sentito dire , perché lo hai cercato su internet Google , ma internet si dicono tante fesserie , lasciamo perdere.
    Io prenderei come vere altri dati forniti dalle regioni ed in ogni caso sono dati da analizzare da persone competenti , con l'ausilio di magistrati qualora ve ne fosse bisogno , non certo da me ne da te .
    La trasparenza è necessaria , ma non facciamo la lotta nord sud per piacere .
    La scuola è nazionale italiana , deve essere lo stato a parificare le disparità in tutti i sensi .
    a simonveris piace questo messaggio.
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  9. #69
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,359

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    Verifichiamo perché e dove sono gli sprechi ed eliminiamoli , ci sono delle voci in bilancio , no? ... ma non facciamo la lotta nord sud per piacere .
    La scuola è nazionale italiana , deve essere lo stato a parificare le disparità in tutti i sensi .
    Chissà come mai, quando le statistiche dicono cose "simpatiche" sono macigni di Verità. Se dicono cose meno simpatiche diventano opinabili come il pollo di Trilussa!
    Guarda che la spiegazione alle tue, giustissime, lamentele sulla carta igienica e i riscaldamenti rotti li trovi sempre negli stessi dati. L'ho già scritto! L'Italia è stato, forse lo è ancora non lo so, lo stato europeo dove più elevata era la quota percentuale che andava alle spese per gli stipendi rispetto a quella per tutto il resto. In molti campi del pubblico, ma soprattutto della scuola!
    Non serve una laurea alla Bocconi per capire cosa è successo! Per DECENNI si è privilegiata, specie al meridione, la scuola come "polmone occupazionale", investendo TUTTE le risorse nella moltiplicazione delle cattedre! Guarda se oggi trovi qualcuno che riesce ancora a escogitare uno straccio di giustificazione alla felice (per qualcuno) stagione dei tre maestri! E' diventata come la cosa delle pensioni baby. Dopo che sono state tolte tutti ad ammetterne la stupidità, ma qualcuno che le ha inventate, applicate e difese allo stremo c'è stato eh? E qualcun altro ne ha pagato il costo! O lo pagherà!

    Poi, se vuoi DAVVERO finirla con questo "contrasto nord-sud che non è sintomo di civiltà" prova a finirla TU, visto che sei TU quello che ha inserito l'ennesima PANZANA del miserando sud derelitto ed abbandonato! Dopo che per settimane ci hai afflitto con la solidarietà pelosa alle falangi di insegnanti precari in ansia perchè costretti ad accettare le cattedre DOVE SONO e non dove piacerebbe loro che fossero!!
    Io non vedo nè auspico alcun "contrasto"! Come ho già scritto l'intero territorio italiano DEVE avere le stesse attenzioni. Cosa che significa che se in provincia di Cuneo ci sono 100 posti da carabiniere e 1000 aspiranti e in provincia di Pistoia ci sono 1000 posti da carabiniere e 100 aspiranti NON mi importa una fava secca di come stanno bene i giovani carabinieri a Cuneo! Se vogliono il posto vanno a Pistoia!!
    E' chiara la parabola?
    I bilanci a livello REGIONALE sono facilmente controllabili. Controllateli! Siete autonomi o no? Fateli controllare al vostro "parlamento" no?

    Quote Originariamente inviata da zagami Visualizza il messaggio
    ma internet si dicono tante fesserie , lasciamo perdere.
    Ti darei il like solo per questo, guarda...

    P.S. la statistica era del 2009. Se la vuoi più aggiornata : http://impresalavoro.org/qualita-spe...ioni-italiane/

    Spesa per istruzione:

    Nord 877€ procapite
    Centro 962€
    Sud 992€

    La spesa per regione, a parte gli ormai indecenti livelli delle solite "regioni a statuto speciale" (Trento, Bolzano, Val d'Aosta ,ecc) vedono sopra i 1000€ pro capite SOLO regioni del sud!

    Per carità! Chiariamo subito che io NON sto chiedendo alcuna "equiparazione"! Se si spende di più voglio augurarmi che sia perchè c'è più da recuperare (e NON per spargere un altro pò di becchime assistenzialista...) però evitiamo le sceneggiate stile Totò sul "come siamo derelitti ed abbandonati" perchè direi che NON è il caso!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 09-09-2016 a 18:27

  10. #70
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,119

    Predefinito

    Per risponderti stavo aspettando il tuo like , ma tempo scaduto sarà per un'altra volta , comunque grazie lo stesso .

    Per quando riguarda gli insegnati del sud che hanno avuto le cattedre al nord , non ti preoccupare ti assicuro che 80 % accetterà, garantisco IO , anche se un po brontolando .
    L'avessero proposta me nel 1983 quando venni a Milano sarei subito partito per il nord . ma allora avevo 30 anni e volevo fare esperienza che mi mancava .

    Le lamentele di alcuni insegnanti e se vuoi delle mie , si tratta solamente di alcune storture riscontrate nella assegnazione delle sedi , gestita da un algoritmo segreto .

    I casi da analizzare sarebbero tanti , ma uno di un mio conoscente è assurdo o se vuoi poco felice , la moglie 60 anni con 30 anni precariato ha avuto l'assegnazione della cattedra al nord-nord .
    Ma poveretta, figlia unica ,ma come puoi capire a 60 anni con problemi di salute anche lei, ha la madre di 90 anni , tanto da avere la legge 104 per accudire la stessa .
    Vedi questi sono casi borderline che ti fa capire l'illogicità delle assegnazioni . Una ragazza di 30 anni avrei anche potuto capirlo .

    Ma lei non si preoccupa è già partita a prendere servizio a quando ho saputo , ma ha chiesto l'assegnazione provvisoria in provincia di residenza , che dovranno dare a breve , a con buona pace dei detrattori giustizia è fatta .

    Le leggi esistono e basta farle rispettare , nessuna protesta , chi ha diritto di rientrare rientrerà a casa .

    A disposizione ... aahh.

    PS.
    Sulle statistiche esimio dottore , voglia ella farmi visionare quelle degli anni 1980 , o nei pressi prima e dopo e facciamo un raffronto sereno .
    Ultima modifica di zagami; 09-09-2016 a 18:54
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  11. #71
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,359

    Predefinito

    Certo. Ora vado a cercarmi le statistiche del 1800... contaci!
    Non interessano a nessuno i "raffronti" di fantasia, zagami. Tantomeno i casi pietosi salvati dalla magistratura.
    Non sono interessato a tener vive queste diatribe senili.
    La pretesa di minor "attenzione economica" come vedi è smentita. Statistiche negate e maestrine salvate interesseranno te, ma il resto d'Italia, piaccia o no, non credo si lascerà commuovere. E certi errori, anzi orrori, del passato NON verranno ripetuti!
    Ripeto, conviene che i bilanci e le zone di spreco se le gestiscano le realtà locali...

  12. #72
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,119

    Predefinito

    Esimio dottore , mi consenta vero , mi consenta , ma dalle statistiche da ella pubblicate si evince una cosa diversa .
    dalla spesa pro capite salute si evince mi consenta , che a Bolzano è 2200 euro, mi consenta , mentre in Sicilia è 1775 , in parole povere quello che ho ripetuto io che spending review è stata fatta al sud per punire colpevolmente la Sicilia , mi consenta , mi consenta.


    Per l'istruzione La Sicilia 1000 euro pro capite , per Bolzano 1653 euro, dimostrando ancora una volta che il sud viene sempre penalizzato rispetto al nord . Quindi non rompete le balle , mi consenta .




    PER NON PARLARE DELLE ALTRE VOCI IN ELENCO .

    1) Salute
    2) Lavoro
    3) Sicurezza
    4) Istruzione
    5) Ambiente

    In cui la Sicilia è fanalino di coda rispetto al ricco nord-nod , piagnucolone e lamentone pur rubando a man bassa su tutti i fronti .
    Ultima modifica di zagami; 09-09-2016 a 21:10
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  13. #73
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,359

    Predefinito

    Quindi la discussione ora diventa "noi del sud penalizzati dal ricco nord che ""ruba""???
    Ok, prendo atto, ma poi non lamentiamoci delle discussioni OT!
    Il titolo parla di scuola! E si parlava di scuola. E TU hai inserito la solita FESSERIA sui poveri studenti del sud penalizzati rispetto a quelli del nord. Io ho dimostrato, al solito dati alla mano, che è FALSO. Blaterare su Bolzano, di cui TUTTI sappiamo che è una piccola Sicilia, autonomo in tutto e superfinanziato dallo stato, centro di scandalosi esempi di supervitalizi politici e a cui credo tutta Italia toglierebbe lo status di provincia autonoma, non prova altro che stai, al solito, unghiando i vetri.
    Il nord che contribuisce alle entrate dello stato italiano NON è Bolzano! Sono Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Liguria, Toscana, ecc. dove la spesa per l'istruzione è certamente inferiore a quella del sud.
    E visto che queste statistiche le consideri, bontà tua, più affidabili visto che hai rinunciato alla solita battuta del pollo, consiglierei anche di valutare l'indice di efficacia di quelle spese, il BES, che indipendentemente dal valore procapite dimostra l'efficienza della regione nello spendere quello che spende. E che è, innegabilmente, TUTTO merito o colpa della regione che quei soldi spende!!

  14. #74
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,119

    Predefinito

    A Catania abbiamo le palle abbiamo .

    Decine di giovani si sono lanciati contro il cordone delle forze dell'ordine piazzato alla fine di via Umberto davanti alla Villa Bellini di Catania, dove il premier Matteo Renzi aveva tenuto l'intervento di chiusura della Festa nazionale dell'Unità.

    Scontri manifestanti-polizia a Catania, fermate due persone - Sicilia - ANSA.it

    Un'ora di tensione che ha fatto calare l'attenzione dai contenuti della manifestazione: il No alla riforma costituzionale, la buona scuola, il rapporto con l'Europa, il lavoro, la scarsa attenzione verso le fasce deboli. Per questo oltre 500 persone si sono riunite e hanno sfilato in corteo mentre Renzi parlava, scandendo slogan contro il governo, ma soprattutto contro il premier. Il tema era 'Cacciamo Renzi', che campeggiava sullo striscione che apriva il corteo. Che ha percorso un chilometro di via Umberto, dopo il concentramento in piazza Iolanda, tra gli sguardi incuriositi di passanti e abitanti. Il loro obiettivo era attirare l'attenzione e mettere al centro del dibattito l'opposizione al governo Renzi.

    http://notizie.tiscali.it/cronaca/ar...tania-scontri/






    Ultima modifica di zagami; 12-09-2016 a 04:16
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  15. #75
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,359

    Predefinito

    Beh, la mandria di bruciacassonetti in calore non è mai mancata per nessun governo, premier, ministro.
    Se avere le "palle" è sostenere il fascismo di piazza di quattro parassiti molto di base e del solito sciame di "antagonisti" bardati di caschi, mazze e scudi direi che il pericolo per chi governa resta davvero minimo...
    Ripeto comunque che questa squallida propaganda politica da centro sociale okkupato NON fa un buon servizio a chi poi pretende di porsi come "mente aperta e ragionevole" nel disquisire di problemi macroeconomici!

  16. #76
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,119

    Predefinito

    Mi dispiace solo che non ne sapevo niente e non ho potuto partecipare , sennoò ci sarei andato a protestare in piazza nonostante non lo abbia mai fatto sino a 66 annidi età .
    Il fatto è che sino ad ora ho creduto allo STATO SOVRANO con la S maiuscola e creduto all'Italia ed all'unità d'Italia , ma le mie idee cominciano vacillare davanti ad una classe dirigente irresponsabile e lecchina nei confronti di istituzioni europee che certamente non fanno l'interesse degli italliani , ma delle banche ed assicurazioni e mondo finanziario . Poi sentendo le idee di VOI nordisti credo che vengono meno le idee di unità nazionale e meglio ognuno andare per la propria strada , povero o ricco non ha importanza .
    Io come professionista statale non dovrei lamentarmi ,ma la sopportazione ai soprusi ha un limite , una noce in sacco non fa numero, come la mia , quello che fa numero sono le voci di piazza , che esprimono il disagio sociale della popolazione che non arriva a fine mese , e queste lamentele io le sento spesso in Ospedale dai pazienti .
    Bisogna porre rimedi prima che succede una rivoluzione vera e propria , a buon intenditor poche parole .

    Ecco alcune foto , questa è gente comune .






    Ultima modifica di zagami; 12-09-2016 a 11:53
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  17. #77
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,359

    Predefinito

    Gente comune come quella che anni fa faceva le stesse, identiche, proteste per salvare le pensioni baby, l'occupazione fasulla e parassitaria, ecc. ecc.
    Scendere in piazza in 100 o 1000 non dà automaticamente autorevolezza alla protesta. In Italia poi, dove ogni 3X2 i sindacati riuscivano a mandare in piazza milioni con pulmann, coca e panino garantiti ancora meno.
    Per me possono protestare quanto credono. Che Renzi prima o poi se ne vada è ovvio, siamo in democrazia. Che questo cambi certe prospettive rese un pò troppo ottimistiche da qualche visione del passato non credo.
    Se vi portate dietro i cobas vi accompagno pure nella vostra strada... così! Tanto per imanere sull'OT politico...

  18. #78
    Paladino del Forum
    Registrato dal
    Nov 2012
    residenza
    Sicilia .
    Messaggi
    3,119

    Predefinito

    Ci sono persone anziane di 70-80 anni in piazza non lo vedi ?
    Sindacato manco l'ombra , sono manifestazioni spontanee , come spontanee sono le lamentele della gente per strada o al supermercato o all'ospedale o dal dottore o l'avvocato , dovunque .
    Dante: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza ".

  19. #79
    Moderatore
    Registrato dal
    Aug 2005
    Messaggi
    6,359

    Predefinito

    Si, vedo. Che tristezza!
    E oltre a cacciare Renzi di quale miracolosa proposta si fanno portatori? Tutti appassionati di youtube pronti a uscire dall'euro?? O entusiasti dell'idea di seprararsi dal continente e correre in splendida solitudine?
    Secondo me sono una serie di furboni che sanno bene come funzionano le cose in Italia e il cui unico scopo è molto più terra terra e limitato al proprio protafoglio. Cattedra a 100 metri da casa per alcuni, non ti venga in mente di toccarmi la pensione per altri, come siamo derelitti e poco finanziati per tutti...
    Per me possono anche marciare fino a Calatafimi e ritorno. Buona passeggiata!

  20. #80
    Monumento
    Registrato dal
    Apr 2008
    Messaggi
    2,495

    Predefinito

    risolviamo la questione : spostiamo tutti gli studenti del nord al sud , soggiorno spesato a mineo , risparmiamo sul riscaldamento delle s cuole di ben 4 mesi su 6, e soprattutto professori contenti di lavorare al paese suo .
    a zagami piace questo messaggio.


 

Discussioni simili

  1. scuola EMAS toscana
    Da I.C.S. nel forum Fiere, Conferenze e Raduni
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 19-01-2011, 15:41
  2. Formazione e aggiornamento scuola emas
    Da giuliapira nel forum Comunicazioni al Forum e dal Forum
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 15-03-2010, 15:19
  3. Scuola
    Da Moppa nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 03-03-2010, 21:56
  4. Eolico dimostrativo per scuola
    Da Pinod nel forum Asse VERTICALE - prototipi privati (Fai-Da-Te Mini-micro eolico)
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 11-11-2008, 15:21
  5. BANDO 'Il Sole a Scuola'
    Da taote nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 19-10-2007, 16:03

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi