Mi Piace! Mi Piace!:  880
NON mi piace! NON mi piace!:  180
Grazie! Grazie!:  160

Discussione: Discussioni politiche: dal "Reddito di cittadinanza” a tanto altro

  1. #3101
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Di sicuro l'integrazione ti servirebbe. Perché se io ti assumo ho un contratto nazionale che mi dice che devo darti x euro all'ora... Quello rimane! Quindi se ti riduci l'orario di lavoro del 30% ... ti troverai ad essere pagato il 30% in meno! A quel punto lascerai più spazio ai giovani, at ai più tempo libero per piccole manutenzioni, ecc. ecc... ma col 30% in meno di stipendio.
    Se va bene... Io sono d'accordissimo!
    ..prenderesti di più perché potresti impiegare assai meno personale nella burocrazia, quella più inutile fatta tanto per dare un lavoro, che verrebbe ridistribuito in quello utile pagando quindi meno tasse ma per davvero!

  2. #3102
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    È quello che cerco di fare io. Lavoro di meno e mi dedico di più alla vita.
    Meno soldi, più fatiche per arrivare a fine mese. Sono scelte...


    La ragazza giapponese fa le cose che facciamo io e mia moglie con la differenza che se costruisco una tettoia come la sua prima o poi arriva il messo comunale a compilare il verbale. Tra oneri comunali e relazione ambientale dell'architetto ci vanno 3.000 euro. E non parlo di mattoni e cemento ma una struttura come quella nel video...
    ...me lo aspettavo che qualcuno avrebbe risposto così ed è vero anche per me!
    ..ma quella ragazza rappresenta bene "la bella" vita in campagna, più che altro di un po di anni fa ..che stiamo perdendo del tutto!
    ..tuttavia l' ho messa per convincere che seppur un laureato, chiunque potrebbe dedicare parte della sua vita ai lavori manuali,
    ..fatti anche per integrare il proprio reddito, lavorando per se stessi per gli altri e per l' ambiente, se occorresse, riducendo l' orario di lavoro in fabbrica..
    ..insomma è da quando ero giovane che lo penso e lo ripeto tanto per far due buoni propositi per nulla!

  3. #3103
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Epifani (LeU): “ricostruire politica industriale, partire da acciaio e auto” | Staffetta Quotidiana.....Governo, l'idea di una delega al Green New Deal | Staffetta Quotidiana direi pareri piuttosto discordanti e un tipo di ex sindacalista che è superato se e valido il primo altrimenti veloci a caricare carbone nella vaporiera della locomotiva che almeno facciamo prima a raggiungere il burrone
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  4. #3104
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da diezedi Visualizza il messaggio
    Epifani (LeU): “ricostruire politica industriale, partire da acciaio e auto” | Staffetta Quotidiana.....Governo, l'idea di una delega al Green New Deal | Staffetta Quotidiana direi pareri piuttosto discordanti e un tipo di ex sindacalista che è superato se e valido il primo altrimenti veloci a caricare carbone nella vaporiera della locomotiva che almeno facciamo prima a raggiungere il burrone
    ..ecco incentivi al carbone verde ed impedire la costruzione di auto da meno di 20 quintali di peso in acciaio green e piombo ecologico per più aderenza
    sul bagnato acido però color limone.. e l' economia ripartirà per il futuro dei vostri figli!
    ..intanto in reddito di cittadinanza per farsi la pensione

  5. #3105
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da thecas Visualizza il messaggio
    Quali politiche a vostro avviso servono per produrre nuovo lavoro nel nostro paese?
    La mia generazione, dei 30 enni attuali, mi sembra che sia meno propensa a creare nuove aziende.
    Ma all'estero lo fanno. Normalmente! Creano nuove aziende anche nei paesi nordici, certo non teneri come fiscalità! E con protezioni sociali molto forti!
    Credo che la tua domanda non abbia una risposta semplicissima e immediata. Ognuno ha le sue ricette e ricettine. Da un punto di vista di un lavoratore autonomo che è anche datore di lavoro posso cercare di spiegarti cosa rappresenta un lavoratore per un'azienda!
    E' una RISORSA che PRODUCE! Quindi se è produttivo lo assumi eccome. Se non lo è non esiste alcuna norma o legge "furbissima" che possa ottenere l'assunzione imposta.
    In Italia esiste un abnorme cuneo fiscale che rende molto più pesante finanziariamente l'assunzione. Se a questo ci aggiungi una legislazione che TUTTORA è fortemente penalizzante nel caso che l'azienda debba ristrutturarsi e pretende una ridicola "stabilizzazione" per la vita da parte di aziende che non sanno se saranno ancora attive fra due anni ... il risultato è questo!
    Se vai all'estero in molti paesi ti assumono con molta più facilità... e se l'azienda va male ti licenziano con altrettanta facilità. La cosa viene gestita con adeguati sussidi di disoccupazione per il periodo, di solito breve, in cui non hai stipendio.
    In Italia si è puntato storicamente sull'appaltare all'azienda il fastidioso compito dello "stato sociale". Addirittura in Italia avevamo ed abbiamo il, credo, UNICO sindacato al mondo che si è sempre opposto all'instaurazione di un sussidio di disoccupazione generale!! (la CGIL!). La, illusoria, convinzione di quei geniali sindacalisti era che se si adottavano adeguate leggi ferree e una normativa asfissiante e dura... le aziende avrebbero comunque assunto (perchè ovviamente ne avevano necessità), ma una volta assunti non avrebbero più potuto liberarsene se non in casi "particolari".
    Come spesso accade i casi particolari sono diventati la norma. E la rigidità ingessata del mercato del lavoro NON ha impedito in alcun modo il crollo di occupazione industriale, ma impediva eccome la flessibilità in entrata. La politica di agevolazione delle generazioni anziane a scapito dei giovani ha peggiorato ulteriormente la situazione, rendendo l'assunzione di un giovane in Italia una pericolosa scommessa che va valutata con estrema attenzione. Anche la scelta di ridurre molto la vantaggiosità e la flessibilità di contratti di apprendistato e simili è solo di facciata un vantaggio per il giovane lavoratore, ma in realtà serve a garantire una "competitività" alle generazioni più anziane che altrimenti si vedrebbero a rischio.
    Non si può avere contemporaneamente un sistema previdenziale ipergarantista e ipergenerosos verso le generazioni più anziane e una facilità di trovare il posto per i giovani!
    Le aziende in Italia in realtà si creano. In misura non minore che in altri paesi. Il problema è che stabiliscono sedi in paesi più "ospitali" per le aziende, come la GB, l'Irlanda, l'Austria, persino la Francia, oltre naturalmente a tutti i paesi a basso costo del lavoro come Serbia, Romani, Polonia, ecc. ecc.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proof.


  6. #3106
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    iniziare da zero un' attivita e' complicato in quanto e' complicato anche assumere.
    un tempo aprivi un'attivita' ti prendevi due ragazzini ad imparare e il gioco era fatto.
    Ora ti prendi due ragazzini devi pagarli come adulti perche' usciti da scuola a 20 anni ma a livello con lavoro reale siamo messi male.
    Giustamente un ragazzo di ventanni vuole la macchina e pensare alla casa e quindi vuole una paga adeguata che come primo lavoro non avra mai.
    Quindi ci si trova ragazzi di 20 alla prima esperienza( con enorme concorrenza vista la ridotta richiesta lavorativa)a doverli pagare come esperti per non andare in problemi poi, e il ragazzo che tenta l' impresa a doversi caricare responsabilita doppie rispetto ad un tempo

  7. #3107
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    ...posso cercare di spiegarti cosa rappresenta un lavoratore per un'azienda!
    E' una RISORSA che PRODUCE! ...
    OK,allora sei
    d accordo con Karl ...
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  8. #3108
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Non so chi sia Karl... Marx? In maniera molto generale si certo.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proof.


  9. #3109
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    ...ma scusatemi a quanto sento sui TG mi pare che stiano già pensando di andare in sede europea a chiedere più possibilità di fare debito..se la cosa passa il problema per un po l' hanno risolto.. aspettiamo qualche giorno ..

    (così se a Salvini non l' avessero concesso e a questi lo concederanno sarà l' europa che decide i governi!)

  10. #3110
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da teoria del tutto Visualizza il messaggio
    anche me non dispiace l'euro ma supponiamo di creare una moneta tipo i vaucer dove la stessa moneta viene tassata in origine e' legata a delle quote(non mi sembra siano spariti o non tracciabili quote di un titolo di stato btp). Avrei in mano dei soldi gia tassati e quindi commercializzabili penso legalmente visto estremamente tracciabili e oviamente legali perche' gia tassati.
    es. tizio deve pagare l'imbianchino 1000 euro ed usa questi 1000 titoli, tizio non dovra pensare al commercialista a quanto dovro' pagare di tasse su questi soldi ecc... utilizza questi soldi come normali e non sapra nemmeno cosa siano le tasse perche' gia tassati. Tutti dalle banche al trafficante di droga paghera le tasse.
    ..ti devono aver letto prendendo spunto perché ho sentito adesso che pensano di tassare chi preleva o spenda il denaro contante, favorendo a tal punto gli scambi con il digitale..
    "teoria del tutto" è il tuo momento, dagli dei consigli!

  11. #3111
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    lo spred torna a salire, e le quotazioni azionarie delle banche pure. Che sia destra o sinistra i fondamentali di italia non cambiano se non si ha voglia di cambiare.
    Ora alla porta vi e' la destra piu forte che mai con gli italiani in attesa di vedere cosa e' cambiato.
    Quindi le seddie sono rimaste, lo spred tornera a livelli pre nuovo governo, l'europa dovra motivare le sue nuove decisioni. O si cambia direzione e si risolvono i problemi o si tornera alle elezioni, e a chi governa ora non penso sia una cosa vantaggiosa.

  12. #3112
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da teoria del tutto Visualizza il messaggio
    .....O si cambia direzione e si risolvono i problemi o si tornera alle elezioni, e a chi governa ora non penso sia una cosa vantaggiosa.
    ..ma tu "teoria del tutto" che cambiamenti vorresti .........?

  13. #3113
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    quota 100 la stiamo rottamando ora dovremmo verificare se il reddito di cittadinanza a trovato lavoro a qualcuno o di questo passo gli trovano lavoro giu in libia a fermare gli imbarchi.
    Comunque lo spred torna a scendere, ci e' costato 63 miliardi della quota 100.
    Adesso spero facciano in modo, (visto che dovro lavorare fino 70 anni e quindi non riusciro' a tenere i nipotini dei miei figli) di poter aiutare i figli piccoli dei genitori che lavorano con asili nido gratuiti nel' orario lavorativo.

  14. #3114
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    secondo me si dovrebbe prima cosa creare uno stato forte che non abbia paura di ogni decisione che prende e debba voltare pagina davanti ogni difficolta.
    Come posso rischiare o prendere decisioni io come cittadino o imprenditore o pensionato o studente quando si cambiano le regole ogni un'anno o meno?
    Il mercato non e' sufficentemente rapido a questi cambiamenti, uno studente che impiega 5 anni per avere una laurea rischia di uscire da scuola e non trovare piu il lavoro per il quale vi era andato a scuola.
    Mi sono fatto una scuola per costruire motori a scoppio esco e me li trovo per legge elettrici.
    Le stesse case automolistiche non erano pronte a cambiamenti simili infatti la stessa germania si e' data la zappa sui piedi.
    Quindi proporrei decisioni a lungo termine perche' io come italiano non mi fido a rischiare i miei risparmi in un impresa.
    Una volta trovato una linea da seguire in accordo destra sinistra e centro poi si puo' andare spediti a destinazione.

  15. #3115
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da thecas Visualizza il messaggio
    Quali politiche a vostro avviso servono per produrre nuovo lavoro nel nostro paese?
    Politiche industriali sufficientemente finanziate.
    Potenziamento del sostegno ad imprese e lavoratori, specialmente nei momenti di crisi (da non confondere, come fanno in molti, con il reddito di cittadinanza).
    Rilancio degli investimenti pubblici. Tra questi andrebbero compresi anche gli investimenti per ricerca e sviluppo (in Europa siamo uno dei vagoni di coda).
    Se rileggi qualche post passato, ti accorgi che perseguire queste strade è di estrema difficoltà per la carenza di risorse economiche.
    La maggiore flessibilità ottenuta dal passato governo è stata utilizzata per scopi puramente propagandistici e dunque sprecata (come iniziano a dimostrare anche i dati ufficiali). Speriamo che l'ulteriore flessibilità che garantiranno all'attuale governo, venga utilizzata per fare manovre serie. E' ancora presto per parlare. Attendiamo i fatti, pur consci, anche nel migliore dei casi, di non assistere a nessun miracolo.
    "L'incremento è graduale, la rovina precipitosa" [ Seneca]

  16. #3116
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da atomax Visualizza il messaggio
    Ma se l'UE fosse stata da sempre sotto una campana di vetro, ossia mai esposta a nessun tipo di shock esterno, ad oggi le asimmetrie tra i diversi paesi sarebbero scomparse?

    Se si, la tua convinzione è errata.
    Se no, la tua convinzione è fondata.
    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    La tua domanda è un paradosso quindi la risposta è soggettiva.
    La domanda non è un paradosso, molto più semplicemente si fonda su una ipotesi.
    La risposta, come tutte le risposte, può essere completamente soggettiva (ossia basata su una percezione o intuizione personale) oppure parzialmente soggettiva (ossia basata su ragionamenti personali elaborati su dati ufficiali e incontrovertibili).
    "L'incremento è graduale, la rovina precipitosa" [ Seneca]

  17. #3117
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da atomax Visualizza il messaggio
    ... Attendiamo i fatti, pur consci, anche nel migliore dei casi, di non assistere a nessun miracolo.
    Diciamo che "miracoli" non se li aspetta nessuno. Anche in questo governo ci sono anomalie incoerenze enormi ed entrambi i partiti sono molto frammentati e le visioni del tutto diverse. Fra l'ala (ed è una bella ala eh!) renziana e la minoranza di sinistra filosindacale c'è un mare. Fra la sinistra post-ideologica grillina e la sinistra tradizionale un oceano. Fra l'ala renziana e l'intero M5S ci stanno le cateratte bibliche.
    Ovviamente il tutto è tenuto insieme dalle convenienze sia dei due partiti, sia dell'Italia civile al di fuori della politica, sia dell'Europa. Quindi sono un po' "condannati" a stare assieme, seppure di malavoglia.
    Questo è un governo anomalo, in quanto di fatto controllato dai moderati, ma con una faccia molto "radicale". Ovviamente si presenta con proclami e promesse. Ovviamente sarà costretto a ingoiare bipartisanamente molti rospi.
    L'Europa sicuramente aiuterà, anche perchè ha tutto l'interesse a dimostrare che non serve mandare al potere quelli che "battono i pugni sul tavolo" per avere ascolto. I falchi si sono molto indeboliti e la nomina di Gentiloni è un chiaro messaggio. Ma chi si aspetta miracoli andrà deluso.
    Già sarà miracoloso se riusciamo a sfruttare il respiro sui tassi concessoci dal capitone coraggioso con il suo colpo a effetto (da troppi Mojito mi sa!), i risparmi prodotti dall'insuccesso evidente delle "misure del popppolo" e un po' di flessibilità per superare lo scoglio della manovrona di ottobre. Ma è ovvio a tutti che serviranno TAGLI. E chi se li dovrà sorbire non andrà sotto il balcone a far caciara stavolta.
    Purtroppo molto dipenderà anche dall'intelligenza degli amici americani! Se insisteranno col dare fiducia al carotone il clima economico internazionale continuerà a soffrirne.
    Fortunatamente anche nella profonda america si stanno rendendo conto che le misure protezionistiche miopi non sempre garantiscono il ritorno ai bei vecchi tempi. Speriamo!
    Non so sinceramente quanto spazio ci sarà per politiche di sostegno alle imprese. Già è stato difficile proteggere quegli investimenti dalla furia delle truppe del capitone che volevano evitare gli "sprechi" sulle aziende per finanziare le varie quote_fantastiche. Credo invece che il RdC sia stato un flop solo relativo. Lo è stato senz'altro (come tutti pensavano) come moltiplicatore di Pil, come sosteneva il suo padre putativo Tridico, che ora, ovviamente, ne da la colpa al "come" è stato implementato. Un classico! Non è che non funziona! Non l'hanno fatto come IO dicevo! Vabbè...
    L'RdC ha però avuto un enorme pregio. Quello di cominciare a definire un percorso di analisi VERA della condizione economica che permetta di aiutare chi DAVVERO ne ha bisogno!
    L'altissima percentuale di domande respinte deriva infatti dalla scelta, per me ottima e da applaudire, dei tecnici 5S di subordinare la sua approvazione a indagini approfondite.
    E' uno strumento che, modificato in sussidio generale per disoccupazione e inoccupazione, può diventare quello strumento che in Italia è sempre mancato e che garantirebbe il controllo degli effetti peggiori della flessibilità.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proof.


  18. #3118
    Banned

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da atomax Visualizza il messaggio
    Politiche industriali sufficientemente finanziate.
    Potenziamento del sostegno ad imprese e lavoratori, specialmente nei momenti di crisi (da non confondere, come fanno in molti, con il reddito di cittadinanza).
    Rilancio degli investimenti pubblici. Tra questi andrebbero compresi anche gli investimenti per ricerca e sviluppo (in Europa siamo uno dei vagoni di coda).
    Se rileggi qualche post passato, ti accorgi che perseguire queste strade è di estrema difficoltà per la carenza di risorse economiche.
    La maggiore flessibilità ottenuta dal passato governo è stata utilizzata per scopi puramente propagandistici e dunque sprecata (come iniziano a dimostrare anche i dati ufficiali). Speriamo che l'ulteriore flessibilità che garantiranno all'attuale governo, venga utilizzata per fare manovre serie. E' ancora presto per parlare. Attendiamo i fatti, pur consci, anche nel migliore dei casi, di non assistere a nessun miracolo.
    ..mica tanto...prendi i miliardi di euro che si stanno investendo per la costruzione di auto elettriche pesantissime che definirei obsolete prima ancora del nascere, ma forse così fatte apposta, per rimettere a nuovo tutto un ciclo produttivo e di alimentazione e smantellamento con costi forse, anche ambientali, non importa se superiori a quelli di prima ..insomma un cambiare tutto per rimettere tutto al costo di prima...lavorando e ri-lavorando infine, per mantenere in vita il solito castello

  19. #3119
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da atomax Visualizza il messaggio
    La domanda non è un paradosso, molto più semplicemente si fonda su una ipotesi.
    La risposta, come tutte le risposte, può essere completamente soggettiva (ossia basata su una percezione o intuizione personale) oppure parzialmente soggettiva (ossia basata su ragionamenti personali elaborati su dati ufficiali e incontrovertibili).
    Va bene.
    Credo che manca la tua risposta parzialmente o completamente soggettiva...
    Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso.

    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”

  20. #3120
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da WuWei Visualizza il messaggio
    Credo che manca la tua risposta parzialmente o completamente soggettiva...
    La mia è parzialmente soggettiva....
    Le divergenze c'erano anche prima. La crisi le ha accentuate. Le regole dei trattati non sono state scritte dal primo analfabeta che passava per strada, dunque sono state scritte con cognizione di causa. Purtroppo le condizioni al contorno sono mutate in modo anche veloce e queste regole dovranno essere riviste, pena la fine del progetto...
    Per questo dico che la ciambella non è uscita col buco.

    P.S. Anche perché, se davvero dovessero venir cambiate, vorrà dire che finora abbiamo stretto la cinta per seguire ricette sbagliate. Chi pagherebbe l'errore?
    La domanda è retorica....
    "L'incremento è graduale, la rovina precipitosa" [ Seneca]

  21. RAD
Pagina 156 di 170 primaprima ... 56106136142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. AIUTO Configurazione caldaia 32Kw- TANTO FUMO e TANTO CONSUMO
    Da raffaeleo nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 08-04-2017, 12:39
  2. reddito da ssp
    Da chicca75 nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 10-12-2010, 13:40
  3. Notizie, Modulistica e tanto altro sul fotovoltaico
    Da lucasso nel forum Discussioni politiche: dal  "Reddito di cittadinanza” a tanto altroFOTOVOLTAICO
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 21-05-2007, 11:16

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •