Mi Piace! Mi Piace!:  714
NON mi piace! NON mi piace!:  124
Grazie! Grazie!:  130
Pagina 1 di 137 1234567891011121314152151101 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 2722

Discussione: Discussioni politiche: dal "Reddito di cittadinanza” a tanto altro

  1. #1
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito Discussioni politiche: dal "Reddito di cittadinanza” a tanto altro



    L’idea di un sussidio anti-povertà è da sempre un cavallo di battaglia delle sinistre democratiche. Ferocemente avversato sia da destra che dalla sinistra sindacalista. La prima per ovvie motivazioni ideologiche e di spesa, la seconda perchè affascinata dall’illusione delLa “piena occupazione” che sostituiva con uno stipendio garantito, con tutti i vantaggi annessi, il “meglio che niente” di una misura puramente assistenziale.

    Oggi l’evoluzione tecnologica e del lavoro conseguente ha evidenziato innegabilmente l’utopia della visione sindacale. Ed anzi il problema di garantire una rete di sicurezza sociale per i tanti che sono ora esclusi dai redditi medio-alti ed i tantissimi futuri esiste. E crescerà!
    Il voto nelle regioni e aree del paese più esposte a questo pericolo dice che anche la gente se ne è resa ben conto.
    La parallela estinzione di fatto della sinistra sindacale rende anche evidente la ormai diffusa sfiducia nelle classiche ricette “occupazionali vero/finto” avvertite come ormai ingestibili dal potere politico.

    Evitando ulteriori analisi, per forza divisive, su cause e effetti volevo soffermarmi su quello che viene indicato da molti al nord come reale motivo della rivolta elettorale del sud. E cioè il famoso e famigerato “reddito di cittadinanza”!
    Che una forma di aiuto diversa dal “datevi da fare” rivolta al sud fosse necessaria lo si diceva su questo forum già oltre 10 anni fa. E ci si divertiva anche a proporne versioni legate al tema ambientale (produzione diffusa, turismo sostenibile, ecc.) Ma erano molti a rispondere con scetticismo e sarcasmo che non se ne avvertiva in realtà alcun bisogno!
    Oggi la crisi e le dure misure di revisione da essa imposte hanno messo a rischio molti che si sentivano ormai “inseriti” e invece si sono ritrovati a guardare con angoscia la bolletta del gas come faceva mia nonna nel dopoguerra.

    La soluzione proposta dai 5s, vincitori in pectore delle elezioni, è apparsa a molti solo una boutade populista. Ed in effetti a mio parere questa immagine è stata anche un pò spinta dalla stessa propaganda 5s come “rivoluzione a costo zero” proprio per acquisire consenso.
    Oggi, finita la sarabanda elettorale si cominciano a precisare i contorni della cosa.

    Reddito di cittadinanza, che cosa prevede la proposta dell'M5s: requisiti, cifre, costi e coperture - Il Fatto Quotidiano

    In sostanza non si tratta affatto di un “reddito”, ma già nella prima proposta si capisce che è in realtà un più ragionevole “sussidio”. Infatti la cifra famosa dei 780€/mese non è affatto garantita a tutti, ma anzitutto occorre una precisa volontà attiva di ricerca di occupazione e soprattutto da quella cifra vengono defalcati eventuali redditi già esistenti. Redditi che certamente potranno derivare anche da beni mobili ed immobili di proprietà. Già avere una casa di proprietà riduce sensibilmente l’erogazione.
    Anche così la misura appare difficilmente realizzabile. Soprattutto per le coperture, molto “buttate lì” e probabilmente iperottimistiche. D’altronde è ovvio che parlare di copertura di spese è delicato, a meno di non appaltare le coperture a fumose riduzioni che molti non avvertono come sensibili alle proprie tasche. Far guadagnare meno le banche o tagliare gli sprechi è semplice, sulla carta. Rendersi conto che la banca si rivarrà in altro modo o scoprire che quella comoda facilitazione per noi era per altri parte dello spreco necessita più tempo. Ma vabbè, son dettagli in realtà.
    Mi premeva invece approfondire la vera utilità della misura.

    A mio parere, con la necessità di un supporto al governo della sinistra sindacalista e probabilmente di parte del PD sarà difficile che il reddito di cittadinanza passi senza importanti modifiche. Anche perchè la partita delle coperture è tutta da giocare, mi sa. Inoltre è ovvio che un parlamento dove la lega giocherà comunque un ruolo pesantissimo l’idea che il disoccupato del nord prenda la stessa cifra di quello del sud dove il costo della vita è del 30% inferiore è pura illusione! Le gabbie salariali saranno pure vietate, ma quelle assistenziali no!

    Alla fine, qualsiasi cosa esca, è un pannicello caldo su una situazione che, spiace per il sud, ma ha prospettive grigie. Tra l’altro alcuni dicono, non a torto, che una misura del genere renderà ufficiale la creazione di zone del paese “assistite”, rendendo ulteriormente difficili altri interventi di investimento pubblico. Specie nel tradizionalmente tranquillizzante settore del pubblico impiego.

    Dieci e più anni fa proponevo invece la creazione di un’economia energetica su base di produzione diffusa che remunerasse il capitale di chi decideva di investire. Un “conto energetico” su base regionale che poteva rendere produttivi enormi appezzamenti ora incolti e che avrebbe anche fatto da reddito sicuro per chi avesse scelto di tornare a fare agricoltura bio ed avanzata.
    Sarebbe stato sufficiente un’organizzazione su base consortile fra comuni per la gestione e l’accumulo e si sarebbero create le basi per una futura economia energetica dove le industrie del nord remuneravano l’energia prodotta dal sud.
    L’idea continua a sembrarmi meno costosa, più efficace e meno umiliante di questa elemosina istituzionalizzata. Ma certo al momento si piglia cosa passa il convento!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 08-03-2018 a 10:48
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proof.


  2. #2
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    E Opinioni... ZERO! La prudenza e un pelo di dubbio hanno preso il posto delle faccine saltellanti... chessstrano!!
    Prospettive per la prossima santa alleanza fra i "pdioti" (a parte i sinistromasochistiemilianeschi, ovvio!) e il "nuovo che arranca"? ZERO! hashtag più in voga al momento? #senzadime! Mattarella che s'appella? Appello respinto! La mummia che s'appella? Guardi cavaliere che "Martina" è un cognome! Non il nome! E il ruspante che gongola felice pregustando l'inevitabile! La rivolta delle maestrine senza cattedre darà il potere ai valligiani bergamaschi!! Omer Simpson non avrebbe saputo fare di meglio!!

    Per ora è uno spettacolo che nemmeno Zelig dei tempi migliori, altro che "rivolta populista"!
    E, come dicevo sopra... The best is yet to come!

    P.S. siamo agli anatemi! “Giochi di potereee... vade retro!” Ma sulle Olimpiadi a Torino sono già frantumati! ahahah

    Belin... l’avete voluta la bicicletta proporzionale? E oua pedalate! Che i “rissssschi per la democrazia” li avete evitati! Dai! “Accozzaglia” era persino eufemistico, lo dicevo!
    E non dite che non eravate stati avvertiti eh!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 12-03-2018 a 20:50
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proof.


  3. #3
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    di maio il sussidio l'ha vincolato alla ricerca del lavoro,ma in aree dove di lavoro in regola
    non ce nè,il pensiero di grillo visto che di lavoro delle persone ce ne sarà sempre meno
    necessità e che i robot lavoreranno per noi o io dico per qualcun'altro che diventerà più
    ricco,ci sarà chi sentirà la necessità di lavorare e chi no,potrà fare il creativo,giocare a calcetto
    tutto il giorno dedicarsi alla pittura alla gnocca,sballarsi con droghe,chi andrà a farsi prendere
    a sassate dai manifestanti,quando avrà un sussidio che sommato al lavoretto in nero,di cui
    un datore spregiudicato potrà pagare di meno grazie al sussidio,chi andrà a lavorare per pochi
    soldi,chi si sposterà per andare dove c'è bisogno di manodopera,poi per mettere in piedi questo
    reddito occorrerà mettere su un apparato burocratico che rimmarrà sul groppone dei contribuenti
    anche dopo che sarà smantellato questo provvedimento,ci saranno molti casi di rilascio del
    sussidio dietro pagamento di una parte di esso,poi cosa ne penserà il nord produttivo

  4. #4
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    ho riempito il secchio dei pop corn e aspetto l'evoluzione della cosa.
    Più leggo le ricette degli economisti 5* e più sono basito (anche quelli degli economista salviniani). Ora il cavallo di battaglia che ha guidato i 5* è proprio il reddito di cittadinanza (vedere le news di chi è già andato all'incasso). Qualcosa dovranno fare pena la mazzata alle prossime elezioni (o forse no visto la memoria da pesce rosso dell'elettore medio Italiano).

  5. #5
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Intanto continua l'assordante silenzio di tutti i soggetti coinvolti, e la cosa marca malissimo...
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  6. #6
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    C’è moltissima prudenza in giro, living. Questa è una rivoluzione molto maggiore del passaggio prima-seconda repubblica e tutti sono molto incerti sui reali equilibri futuri.
    La demenziale trovata di ripiombarci nel proporzionale bicamerale ha reso di fatto ingovernabile (per chiunque) un paese che invece avrebbe bisogno di scelte.
    Per puro spirito di meschina rivalsa ricordo a tutti quello che blateravano (Prof. Lorenza CARLASSARE - Dalla “Costituzione” del fascismo alla Costituzione repubblicana - YouTube) gli stessi personaggi che ora firmano gli “appelli” al PD perchè si immoli in nome della “governabbbilità” che allora irridevano, ingannando con le loro miserande ciance ideologiche milioni di persone! Perchè non ci spiegano ORA come si governa l’Italia con 2 poli antitetici al 35% ed il resto antitetico ad entrambi???
    Ma siamo certisssssimi che ora non si rischia l’autoritarismo!
    Vabbè, tutto passa...Hawkins ci ha lasciato purtroppo. Passeranno anche loro, per fortuna!

    Un polo di destra o un m5s con una maggioranza coesa e stabile avrebbero fatto scelte, magari non condivise da altri e forse suicide, ma CHIARE.
    Ora invece, qualsiasi accrocchio si riesca a imbastire, si torna in pieno ai tempi in cui tutti potevano mettere dei distinguo, evitando di prendersi responsabilità sulle leggi e ogni decisione scontava una infinita contrattazione fra visioni diverse. Per trovare un equilibrio che poi il Senato ribaltava!
    Chiunque sarà ad offrire i propri voti al premier non lo farà certo gratis. Credo che già un def che dovesse essere partorito dall’ircocervo salvino-grillino sarebbe uno spettacolo da seguire coi popcorn! Specie per come potrebbe essere accolto a Bruxelles!
    Ma vedremo, dai! Fortuna che siamo in una “botte di ferro” coi conti pubblici e il surplus straborda. Altrimenti sarebbe stata grigia!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 14-03-2018 a 10:47
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proof.


  7. #7
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    il paese ha bisogno di manutenzione,acquedotti colabrodo,strade e marciapiedi dissestati
    edifici che cadono a pezzi,il lavoro c'è,ci vogliono i finanziamenti,non abbiamo bisogno di
    creativi che si grattano gli amenicoli tutto il giorno,
    occorre una riforma che svincoli l'elezione del parlamento dal capo del governo,a doppio
    turno per il capo del governo,il presidente lo mandiamo in pensione lui e tutto il suo codazzo
    di imboscati

  8. #8
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il reddito di cittadinanza si può fare .
    Basta togliere a chi ha pensioni d'oro , che sono naturalmente i politici , tipo i monti,forneri,napolitani,ciampi, ecc...
    Poi basta che industrie invece di farle al nord li faccino al sud , dando incentivi , in poche parole come se fossero in Albania , se al sud ti do l'incentivo se al nord ti faccio pagare di più .
    Il lavoro c'è se solamente facessero la manutenzione delle strade al sud che sono piene di buche , dopo che io pago un sacco di soldi per il bollo auto, strade del sud dove mancano autostrade , ma vi sono solo strade provinciali esempio una autostrada del sud della Sicilia . , che collega tutti i paesi della costa sud con il nord della Sicilia , Catania e Palermo .

  9. #9
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non capisco il senso della discussione ?
    Intanto chi lo ha proposto non è al governo per ora , e non è detto che faccia un governo...
    Poi : il reddito di cittadinanza ha diversi paletti , devi avere un reddito inferiore a 780€ , devi essere iscritto al collocamento , se te lo danno , devi fare 8 ore a settimana in servizi sociali , al terzo lavoro proposto rifiutato , il reddito viene tolto, etc
    non capisco questo astio verso chi lo ha proposto , non è un incentivo a non fare un caxxo , e andrà a togliere diversi (chiamiamoli) 'sussidi' , CIG o come si chiamano , etc.... quando c'era la vostra beneamata DC gente è stata in CIG per 20 anni e o faceva vacanza 12 mesi l'anno o 1 o 2 lavori .....
    Forum che si professa ecologico , con gli sponsor che vendono fumarole a biomassa

    **** Non ho nessuna intenzione di RIsottoscrivere le regole , visto che sono stato sanzionato senza nessuna giustificazione ****

  10. #10
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Il costo totale dei vitalizi in essere ammonta a 390 milioni. Non poco, ma anche ipotizzando di ridurli al 50% (non credo sia ipotizzabile nemmeno dai neogiacobini il “calcio in culo e pedalare, sbaglio?”) si avrebbe un risparmio di 200 milioni scarsi. Cioè un decimo di quello che secondo Tridico, il ministro dell’economia di gigetto, sarebbe necessario per il reddito di cittadinanza. Cifra peraltro contestata e “rimpolpata” dallo stesso Tridico mediante un oscuro ragionamento secondo il quale se diamo un reddito di cittadinanza la gente è incentivata a iscriversi ai centri per l’occupazione e “quindi” questo permetterebbe di fare più deficit!
    il “quindi” per ora l’han capito in pochi cosa sia. Anzi nessuno, in quanto gli altri economisti sono ovviamente tutti pagati sottobanco da BigPharma, Cia, Bildenberg e Cicap e fingono di non capirlo. Ed i fedeli del nuovo verbo non l’han capito uguale, ma loro si fidano a prescindere.
    Perciò la ricetta di experimentator potrebbe coprire ben poco del necessario.
    Ma è interessante parlarne per capire come certe leggende, specie quelle che narrano di semplicissime ricette in grado di risolvere megaproblemi a costo zero (per gli amici!), si diffondano facilmente.
    Su di un altro blog un ineffabile personaggio mi ha laboriosamente istruito su come si possa risparmiare 170 miliardi (leggasi CENTOSETTANTA! L’intera IRPEF mi pare frutti meno di 300 miliardi) tagliando oltre alle succitate pensioni, le auto blu, gli immancabili F35, un paio di Tav e mezza dozzina di svincoli e rotonde!
    La cosa divertente è che ci credono veramente!
    Prevedo cocenti delusioni, ma vabbè... è un periodo che mi sento meschinamente rivalsivo, l’ho detto...
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proof.


  11. #11
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    non capisco questo astio verso chi lo ha proposto
    Da parte mia c’è astio verso chi lo ha proposto, certo. Non verso la misura in sè, anche se questa a me pare molto ottimistica e irrealizzabile e subirà profonde modifiche. Ma verso un modo di far politica che mi schifa. Un ipocrita tentativo di “caricare tutti”, badando bene a non sbilanciarsi più di tanto, e fatto solo di denigrazione ed insulti nel tentativo quasi (quasi...) riuscito di far fuori l’intera classe politica. Solleticando ampiamente le paure e i pregiudizi, spacciando per verità bubbole fantasmagoriche finché erano utili per caricare i gonzi e rinnegandola appena raggiunto lo scopo (vaccini ed euro le ultime, ma c’è chi ricorda bene il sostegno ai convegni sulle scie chimiche!). Un movimento partito da basi ultracondivisibili (che infatti condividevo al 90%) che si è autocastrata la irripetibile possibilità di andare a governare con una maggioranza coesa in un sistema monocamerale snello e veloce solo per inseguire posizioni demenziali, non a caso sostenute da fans di posizioni politiche iperminoritarie e da sempre dedite all’ostruzionismo come modo di lotta politica. Nell’illusione di “cancellare” così un nemico pericoloso (che in effetti era stato abbastanza stupido da personalizzare un referendum che aveva effetti molto più importanti e vasti della carriera di un politico!).
    E non scordo il cinico rifiuto di qualsiasi impegno in un momento gravissimo per l’Italia, con le consultazioni-pagliacciata, con un’utile (!) idiota che apostrofa il presidente incaricato con un grottesco “non siamo a Ballarò”. Il tutto dettato dall’ovvio calcolo del “tanto peggio tanto meglio”.
    Come ho già detto aspetto che governino. Come e con chi non è argomento che mi interessi. E toglierò, eventualmente, il mio voto a chiunque voglia appoggiarli in questo sforzo.
    Che la chiedano a Carlassarre e Zagrebelsky la fiducia!

    P.S. L’accenno ai tanti in CIG col doppio lavoro lo condivido. Ma primo la DC non è mai stata mia beneamata, secondo a Napoli nessuno è fesso, ma anche da noi ci difendiamo e sinceramente il tentativo di affibbiare alla DC misure che il blocco della triplice ed i loro guinzagliati politici ha inventato, imposto e difeso coi denti resta ridicolo!
    Non so se è tua e beneamata, ma so benissimo che la maggiore e più potente oppositrice ad ogni forma di sussidio in Italia è da sempre la nefanda CGIL.
    Facile vero addebitare ad altri le porcherie quando diventa impossibile continuare a difenderle...
    Ultima modifica di BrightingEyes; 14-03-2018 a 17:56
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proof.


  12. #12
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Faccio sommessamente presente che se i beneficiari del reddito dovessero lavorare per le amministrazioni locali, coloro i quali oggi fanno lo stesso lavoro risulterebbero disoccupati e dovrebbero a loro volta mantenuti dal suddetto reddito.
    Intendeva questo diceva che il reddito si autoalimenta?
    Zagami le industrie basta farle al nord facciamole al sud è vecchia abbiamo già dato hai presente la cassa del mezzogiorno hai presente alfasud e ne potrei citare non so quanti altri casi.
    Non era il turismo il vostro oro (quando c'era da dire no alle trivelle o no ai parchi eolici e no alle cure contro la xilella etc etc) non è che al nord le industrie nascono per generazione spontanea e nemmeno qui se la passano bene, ti dice niente Embraco?
    Se vuoi accelerare il ritorno di Salvini da fora i negher a fora i terun accomodati, personalmente combatto entrambe le opzioni.

  13. #13
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Anche il taglio degli F35 provocherebbe chiusura di cameri 500 disoccupati, perdita delle quote di lavoro in Leonardo (qualche altro migliaio di posti) il pagamento di svariati miliardi di penali. Ottimo tutto ottimo.
    E non metto nel conto il fatto di dover rapezzare gli attuali aerei vecchi, perdita di potenziale difensivo etc etc.

  14. #14
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Per me con questa balla fantascientifica hanno vinto le elezioni. Dico ciò senza volontà di offendere nessuna persona nè schieramento politico.
    Questa fantasia del reddito di cittadinanza per essere attuata necessita di una concorde volontà politica che abbraccia trasversalmente tutto il Parlamento. Poi si deve vedere dove trovare le risorse, che significa individuare dove tagliare. I tagli non portano consensi.

    Io da disoccupato mi rendo conto che se qualcosa di positivo si fosse potuto fare per me ed i miei "colleghi", l'avrebbero dovuta/potuta fare già da tempo.

    Inoltre riconoscere un tot al mese ai disoccupati crea disparità rispetto a chi per 800/1000 euro al mese si fa un mazzo dalla mattina alla sera.
    Morale della favola ti danno il reddito di cittadinanza ma poi ti "costringono" ad accettare condizioni al limite dei Principi e Valori della Costituzione.
    Era difficile promettere tagli alle tasse che pagano gli imprenditori, premi per chi assume (esenzione totale delle trattenute IRPEF) e riconoscimento della libertà di crearsi un fondo pensione privato con compagnie assicurative e bancarie e garantito dallo Stato ai neoassunti ?
    Appartamentino: 70 mq in stabile anni '40, mattoni pieni, Zona clim. E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a cond. Ferroli BlueHelix Tech 25C con radiatori in ghisa, alluminio e termoarredi. Serramenti: Nord: Internorm KF310 Vetro triplo 48mm. Sud : legno taglio freddo vetri 4-9-4 Low E. PDC: Panasonic Pe9rke A+/A, De25tke A+/A+. Pavimento freddo, tappeti (polvere ed acari) ovunque.



  15. #15
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Al sud nessuno vuole assistenzialismo , da una indagine svolta risulta che maggior parte chiede un lavoro per poter campare , tutti sanno che l'assistenzialismo non può essere a vita , non è decoroso e non si può vivere sempre di assistenza .
    Quello è un ripiego momentaneo in mancanza di altro , come dire almeno passami il minimo per poter campare .

    Il problema delle industrie al sud dipende dal fatto che per fare un una industria ci vogliono soldi o capitali che non tutti hanno .
    Industrie al sud significa che tipo di industrie ?
    Naturalmente di prodotti che si producono al sud , come l'agroalimentare .
    Tempo fa ho letto su un pacchetto di verdura pretagliato confezionato a Milano , su una bottiglia di aranciata confezionato in Olanda .
    Miiii - nnghia ! produciamo le arance qui in Sicilia e l'aranciata la fanno in Olanda ?

    Sono queste le cose che non vanno .

    Se scorrete con la macchina la zona industriale di Catania , il 60 % dei capannoni sono chiusi , fatiscenti, o da restaurare .
    A volte mi è venuto lo schiribizzo di intraprendere una qualche attività commerciale o produttiva , anche prima che lavorassi in Ospedale ed anche tutti questi 30 anni lavoro , di rendermi autonomo , ma mi è mancato il capitale per iniziare , ma soprattutto i locali idonei come capannoni dove far lavorare gli operai .
    Avevo lavorato per alcuni anni nella zona industriale e conoscevo la zona , quel capannone dove io avevo creato il primo laboratorio ,ora è chiuso .

    Avevo pensato che se mi avessero dato gratis o in comodato o in prestito per tot anni un capannone dismesso avrei potuto intraprendere una qualche attività .

    Ma già l'acquisto di un capannone mi costa milioni di euro , quindi non è possibile iniziare . I macchinari si potrebbero acquistare con un mutuo agevolato .

    Secondo me gli aiuti statali o regionali si potrebbero articolare in vari modi senza bisogno di spendere cifre astronomiche .

    Se per esempio la regione o lo Stato facessero delle leggi in proposito , per esempio un capannone dismesso da una industri potrebbe essere dato in prestito per 10 anni ad un altro soggetto ,come me o altri per avviare una impresa .

    Proviamo con pochi soldi ma almeno con uno stabilimento già esistente che non ha bisogno dei vari passaggi ed autorizzazioni per costruire, che passano anni e anni data burocrazia elefantiaca ed assurda, che ci siamo dati con l'edilizia , roba da cui l'Italia non potrà ,mai e poi mai riprendersi per andare avanti , ne incentivare, ne il turismo, ne l'imprenditoria .

    Non necessitano soldi da parte dello stato , nessuno vuole fregare soldi , con il rischio di vedersi indagato e condannato , ma essere agevolato nel percorso e nell'utilizzo di risorse esistenti .

    Leggi adeguate , non regalie .


    NON NECESSITANO SOLDI A MILIARDI DA PARTE DELLO STATO , NE ASSISTENZIALISMO , MA UTILIZZIARE QUELLO CHE GIA' C'è E SNELLIRE LE PROCEDURE NEL GIRO DI POCHI MESI NON DI SECOLI O DECENNI .

  16. #16
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Experimentator, ora che ha quasistravinto () è diventato quasiragionevole!
    Che l’assistenzialismo fosse la tomba del sud ve lo dicevano negli anni 70 del secolo scorso! La tua analisi è vagamente corretta, ma scorda il VERO motivo della mancanza di aziende al sud! Che è la nefanda uniformità salariale che I resti mortali della fu-Sssinistravera da decenni impongono!
    I capannoni sono di locali, non di Roma. La regione Sicilia ha ampia autonomia e capacità per fare quel che chiedi. Ma non lo fa perché NON è quello il problema!
    Il problema VERO è la PRODUTTIVITÀ! Se io creo un pezzo di sapone che voglio vendere in Europa, quel pezzo di sapone NON PUÒ costarmi di più nella realizzazione se lo faccio a Catania piuttosto che a Brescia!
    Se i costi di logistica, trasporti, servizi assenti, scioperi, pizzi e merletti rendono il costo del prodotto il 20% più alto o mi abbassi qualche altro costo del 20% o l’azienda te la fai tu! E non per due o tre anni e poi ciccia! Sennò dopo 2 o 3 anni io torno a Brescia...
    Per decenni al sud vi siete bevuti le frottole, comode, di chi vi diceva che era un assoluto, banale, imprescindibile diritto ottenere lo stesso stipendio netto del nord, anche se il costo della vita è inferiore di un terzo buono!
    Ora ne pagate e pagherete le conseguenze.
    Come dicevo sopra, o trovi l’attività ad ALTO indice di occupazione fattibile solo al sud o avrai solo assistenzialismo. Sempre più “sparagnino” peraltro, perchè tra i finti forestali e le maestrine senza cattedra (che erano assistenzialismo, è ovvio a tutti!) e il sussidio garantito c’è una bella differenza. Concordi?
    L’agricoltura funziona, ma NON è ad alto indice di occupazione! Non siamo più ai braccianti che zappano in fila.
    Una risposta dalla produzione energetica rinnovabile diffusa io l’ho proposta! Non sarò luminoso come gigetto, ma alla fine non so davvero quale soluzione sia peggiore per voi!
    L’unica certezza è che se speri di attirare le aziende serie coi capannoni gratis.... beh, ripensaci!
    Ultima modifica di BrightingEyes; 15-03-2018 a 11:06
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proof.


  17. #17
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Io non capisco che senso abbia per chi non potrà maturare i requisiti per la pensione, pagare oggi le tasse sul lavoro che svolge.
    Occorre una svolta radicale che dia una bordata all'INPS che è un carrozzone preistorico di un'Italia di altri tempi.
    Io assumo Tizio e pago il suo salario. Non devo versare contributi INPS perchè ci pensa lui il dipendente se è una persona accorta e previdente a crearsi un fondo pensione oppure se preferisce vivere allegramente si spenderà lo stipendio con l'amante. Poi se il neoassunto ha bisogno di assistenza sanitaria specializzata la riceverà se ha un polizza assicurativa che prevede la copertura. L'assistenza di emergenza invece deve essere garantita gratuitamente.
    Quello che è normale negli USA, Stati che guidano l'economia e lo sviluppo del mondo, deve essere emulato da chi vuole migliorare l'economia del proprio Paese.
    Siamo tutti economisti e super esperti di finanza ma poi la cosa più ovvia, cioè l'emulazione di chi è migliore di noi, non viene messa in pratica.
    Non avremmo bisogno neppure di industrializzare il sud che potrebbe diventare una specie di California d'Europa come hanno capito e fatto nel sud della Spagna o in Grecia. Paesi la cui economia è affossata come da noi dal peso dello Stato Sociale e assistenzialista.

    Poi se vogliamo parlare di paesaggi, di dolce vita, di Costa Smeralda o costiera amalfitana è un'altro discorso in cui (forse) non abbiamo bisogno di emulare nessuno.
    Appartamentino: 70 mq in stabile anni '40, mattoni pieni, Zona clim. E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a cond. Ferroli BlueHelix Tech 25C con radiatori in ghisa, alluminio e termoarredi. Serramenti: Nord: Internorm KF310 Vetro triplo 48mm. Sud : legno taglio freddo vetri 4-9-4 Low E. PDC: Panasonic Pe9rke A+/A, De25tke A+/A+. Pavimento freddo, tappeti (polvere ed acari) ovunque.



  18. #18
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Experimentator, ora che ha quasistravinto () è diventato quasiragionevole!!
    Ma io non ho vinto nulla , perché non mi occupo di politica , ne frequento partiti politici , le mie critiche sono sempre state per l'operato , ne di destra ne di sinistra , ne pro ne contro sindacale .
    Che l’assistenzialismo fosse la tomba del sud ve lo dicevano negli anni 70 del secolo scorso! ... !
    A mia memoria mi ricordo operai del sud che chiedevano lavoro non assistenzialismo , i braccianti qualche giorno di lavoro , tanto che nel mio paese vi è l'usanza che chi vuole lavorare si fanno vedere la mattina presto in piazza vicino al bar .
    Che i politici abbiano scelto di dare assistenzialismo ai disoccupati dell'agricoltura e dell'edilizia è stata una scelta politica , in mancanza di industrie .

    Potevano dare un contributo e obbligare gli operai a fare lavori socialmente utili, che so pulire le strade, per non dirsi almeno che quei soldi erano regalati .

    I capannoni sono di locali, non di Roma. La regione Sicilia ha ampia autonomia e capacità per fare quel che chiedi. ..!
    Si lo so che sono di privati , ma evidentemente di persone che hanno dichiarato fallimento .La cosa è un pò complicata dal punto di vista legale e non so come si potrebbe fare . Per esempio in alcuno paesetti abbandonati alcuni sindaci hanno messo in vendita delle case al prezzo simbolico di 1 euro .
    Lo stato non dovrebbe sequestrare il bene essendo di un privato , ma essendo orami un bene inutilizzabile ed inutilizzato da parte del proprietario, potrebbe fare si che questo ceda in affitto temporaneo al costo irrisorio di 10 euro al mese (è solo un esempio ) a delle giovani start up .
    In questo modo credo incentiva l'economia .

    Il problema VERO è la PRODUTTIVITÀ! Se io creo un pezzo di sapone che voglio vendere in Europa, quel pezzo di sapone NON PUÒ costarmi di più nella realizzazione se lo faccio a Catania piuttosto che a Brescia!!
    No , non si tratta di saponi , ma di prodotti agricoli locali che vengono trasformati . Chi ha delle idee li porti avanti , ovvio cose che costano poco a livello locale .
    Sulla industria per esempio della trasformazione delle arance le idee possono essere tante . C'è un brevetto che consente di trasformare le fibre dall'arancia in tessuto . Ma se uno si deve caricare dei costi e della burocrazia di costruire ex novo i tempi sono biblici ed i costi proibitivi e non sempre ottiene le concessioni edilizie . Ristrutturare una cosa già esistente in una zona già dichiarata industriale la cosa è diversa .

    L’unica certezza è che se speri di attirare le aziende serie coi capannoni gratis.... beh, ripensaci!
    Il mio invito era per i residenti , e crescere lo spirito imprenditoriale del sud , che il nord possa dare un contributo al now how sarebbe anche necessario ed auspicabile con forme societarie . I pizzi ed i merletti i giovani sono poco propensi , comunque ci sono mezzi che consentono di proteggersi dalle ritorsioni con telecamere di sorveglianza .
    Le autorità preposte sanno come fare ...

  19. #19
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    Potevano dare un contributo e obbligare gli operai a fare lavori socialmente utili, che so pulire le strade, per non dirsi almeno che quei soldi erano regalati .
    Ah ecco. Capisco. E noi che pensavamo solo all’assistenzialismo...

    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    In questo modo credo incentiva l'economia .
    Affittando capannoni a prezzo speciale? Se non ci sono le aziende non serve a nulla.
    Quote Originariamente inviata da experimentator Visualizza il messaggio
    No , non si tratta di saponi , ma di prodotti agricoli locali che vengono trasformati . Chi ha delle idee li porti avanti , ovvio cose che costano poco a livello locale .
    Guarda che l’industria agricola del sud è presente e pure discretamente efficiente. Ma non potrà mai dare lavoro in misura sufficiente! È uno dei tanti effetti dell’automazione ed è già così da decenni peraltro!
    Turismo, agricoltura, allevamento... tutto ok. Ma non coprono le necessità di lavoro. E non ha alcun senso pratico sbraitare che si vuole lavoro e non assistenzialismo!
    Come dice, giustissimamente, Grillo è la società che deve adeguarsi a un futuro dove pochissimi manderanno avanti aziende che producono beni a costi irrisori.
    In questo senso il nostro sud sarà un laboratorio sociale. Visto che tutti sanno che le ricette tradizionali e pure quelle di experimentator saranno pura illusione!
    Il sussidio minimo, chiamatelo come vi pare, sarà necessario. Ma se si vuole evitare che diventi una gabbia da cui nessuno ha speranze di uscire serve qualcos’altro.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    Bertrand Russell
    "Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere!" George Bernard Shaw
    "Ognuno è responsabile nelle scelte che fa oggi anche per i propri figli. Don't think we can forgive you!" Lilly Wood and the prick
    Relativity is correct and we've got proof.


  20. #20
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Affittando capannoni a prezzo speciale? Se non ci sono le aziende non serve a nulla..
    A hh , va beh , se si boccia qualsiasi proposta non vedo come l'Italia si possa risollevare , tante teste tanti mazzi , diceva qualcuno .
    Le aziende possono nascere dagli stessi operai o dagli agricoltori se vi sono delle facilitazioni naturalmente piccole aziende o qualcuno pensa che ci vuole sempre il solito imprenditore riccone e straricco . Nel campo agroalimentare non vi è molta automazione .
    In ogni caso le industrie che dovrebbero nascere come start-up , dovendo acquistare macchinari potrebbero incrementare il fatturato delle industrie meccaniche del nord . Quindi è un reciproco vantaggio . Capisco che i grossi imprenditori hanno paura di una cosa del genere .

    Turismo, agricoltura, allevamento... tutto ok. Ma non coprono le necessità di lavoro. .
    Non è vero . In ogni caso potrebbero ridurre drasticamente la quota di disoccupati diciamo del 50% che non è poco .
    Allora ditelo che non volete che il sud si sviluppi e crei imprenditori , che avete paura .

    Questi inverno dovendo portare a macina le olive che ho nella mia campagna ho trovato tutti i frantoi o trappeti molto impegnati ed ho dovuto aspettare una settimana con l'oliva già raccolta .

    Mi sono fatto un calcolo che se avessi avuto dei locali idonei avrei potuto mettere su un frantoio anche senza contributi esterni e guadagnarci .

    Non si tratta dei locali gratis ma incentivare le start-up sino a quando si possono permettere il lusso di camminare con le proprie gambe .


    Ma capisco che qualcuno ha paura della concorrenza e del riscatto sociale , e sapete chi sono ? Sempre i soliti capoccia ...

  21. RAD
Pagina 1 di 137 1234567891011121314152151101 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. AIUTO Configurazione caldaia 32Kw- TANTO FUMO e TANTO CONSUMO
    Da raffaeleo nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 08-04-2017, 12:39
  2. reddito da ssp
    Da chicca75 nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 10-12-2010, 13:40
  3. Notizie, Modulistica e tanto altro sul fotovoltaico
    Da lucasso nel forum Discussioni politiche: dal  "Reddito di cittadinanza” a tanto altroFOTOVOLTAICO
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 21-05-2007, 11:16

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •