Mi Piace! Mi Piace!:  7
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 23 su 23

Discussione: Carta A4 in Risme, dove comprare?

  1. #21
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Grazie per avermi chiarito alcuni aspetti che non conoscevo.

  2. #22
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    hai ragione, io infatti non contesto assolutamente il tuo intervento, hai ragione
    io contesto la visione di quell'altro che non ha capito che questa discussione non verte sul riciclo ma sul bianco, SONO DUE PARAMETRI INDIPENDENTI
    invece ti dico la mia opinione in merito al costo, si chiama mercato

    la maggior parte non legge nemmeno se la carta sia riciclata o fatta con materiale venusiano, semplicemente la sceglie scientemente con l'aspetto sporco, ciò alza il prezzo sia della riciclata vera che della riciclata finta

    tra i vari maestri che nella vita ho avuto, primo fra tutti mio padre ci fu un noto processista e capocommessa milanese che per farmi capire certe cose mi raccontò una storia, ancora oggi lo ringrazio e la racconto a voi sperando che impariate allo stesso modo
    è molto più similare alla storia della carta sporca di quanto si possa pensare
    """ quando ero più giovane lavorai su una grande linea di produzione di biscotti per bambini per una grande multinazionale, fu un grande investimento ma alle prime prove per la messa in marcia nessuno riusciva a produrre biscotti perfetti, uscivano storti
    la direzione era incazzatissima e ci furono molte riunioni per minacciare i tecnici che DOVEVANO risolvere il problema a tamburo tattente, oltretutto era gradito che il colpevole fosse debitamente punito
    la cosa si risolse in una riunione, tra i presenti c'era un tipo giovane d'aspetto strano, nessuno sapeva bene chi fosse
    ad un certo punto interrompe chi stava parlando e fece una domanda :
    "come si usano questi biscotti ?"
    i più lo guardarono schifati, come era possibile che in una riunione così importante ci fosse uno che non saveva nemmeno come si usavano i biscotti ?
    uno "buono" gli spiegò che le mamme prendono i biscotti li rompono e li mettono nel latte
    lui rispose che la soluzione era semplicissima, bastava acquistare una macchina che rompesse i biscotti e investire in una consistente campagna pubblicitaria dove si spiegava alle mamme che finalmente il problema di una delle fatiche più gravose che la maternità impone era risolto, potevano acquistare biscotti già rotti, costavano qualcosa in più ma le liberavano da una fatica immane
    fu plaudito dalla direzione, si scoprì dopo che era un esponente del marketing creativo
    la linea fu messa in marcia con successo straordinario, dopo qualche settimana i tecnici riuscirono a risolvere il problema e la macchina poteva produrre biscotti perfetti, per cui la direzione differenziò la produzione tra biscotti diritti per i tradizionalisti e biscotti già prerortti per la mamme avvedute che pagavano qualcosa in più per un prodotto del futuro

    spero che anche a voi questa storia abbia insegnato qualcosa, ma come minimo avete capito perché oggi come oggi la carta di pessima qualità costa di più di quella di qualità ottima

    poi chi so io troverà il modo di criticare …… ma ormai ci abbiamo fatto tutti l'abitudine, è la barzelletta del sito

    se invece hai voglia di aprire un intervento su un diverso argomento rispetto a questo, ovvero sulla carta riciclata, lì ti dico la mia opinione (ho anche lavorato nel "riciclo"), questa discussione è sulla carta pulita e su quella sporca, qui mi limito a dire che a me piace pulita
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato

  3. #23
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Bon dai,non voglio immischiarmi,mi limito a dire che non dovresti usare il termine carta sporca perché non lo è .E solo di un altro colore e va benissimo su tutte le più com uni stampanti.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  4. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. ...ed io dove vado a comprare le lifepo4?
    Da Fabrizio BPSL nel forum Categoria M1 (es. auto elettriche)
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 26-03-2014, 00:19
  2. dove posso comprare i magneti?
    Da marcorudu nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 05-03-2010, 14:03
  3. Dove comprare l'alcool a 90°
    Da vento fresco nel forum Veicoli propulsore TERMICO - BioCarburanti (alcol-E85, olio, BioDiesel-RME...)
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 30-08-2009, 08:04
  4. comprare vendere mais dove?
    Da giuggiolo0107 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 32
    Ultimo messaggio: 01-06-2009, 07:55

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •