Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 3 di 23 primaprima 1234567891011121314151617 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 452

Discussione: Sicurezza delle centrali nucleari occidentali

  1. #41
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da Fede1975 Visualizza il messaggio
    Le centrali BWR non hanno primario e secondario.


    Federico
    Esatto, l'"acqua" che passa per il combustibile in barre in reazione a 75 bar, viene poi fatta espandere diventando vapore e va direttamente in turbina, e, da come si legge, si sono danneggiate le barre di combustibile, ovvero i contenitori delle "pastiglie".

    In questo momento stanno pompando acqua di mare per raffreddare, quindi parte del combustibile, oltre che a non poter più essere controllato dalle barre di controllo, è in circolo assieme all'acqua?

    Nel senso, queste pastiglie si sfaldano ed entrano in circolo assieme all'acqua di mare pompata per raffreddare, o hanno un peso specifico ed una densità/durezza tali da rimenere nel fondo del reattore continuando la reazione?

    Potrebbe essere questa una situazione verosimile?


    Per capire eh....

  2. #42
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da car.boni Visualizza il messaggio
    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento. nll ***
    Vedo che nel 2011 va di moda l'annullamento della distinzione tra qualità e quantità.
    Forse l'Italia è interamente zona sismica? E dove lo è, con che grado?
    Hai notizia di terremoti di questa intensità nel nostro paese? Lo sai che le scosse di assestamento in Giappone superano di intensità quelle dell'Aquila? Non lo sai? Te lo dico io.
    Un sisma a 8,9 gradi della scala Richter in Italia renderebbe un evento come quello del nucleare giapponese del tutto trascurabile. Non rimarrebbe *nulla* e ci sarebbero milioni di morti. Il terremoto irpino fu di intensità 6,9.

    Terremoti in Italia nel XIX secolo - Wikipedia
    Terremoti in Italia nel XX secolo - Wikipedia

    Questo tipo di discorsi (il tuo, per intenderci, quello senza numeri e tanta demagogia), è ovviamente la base dell'antinuclearismo italiano: spaventare, spaventare, e ancora spaventare. I numeri? Possono attendere, tanto siamo italiani, popolo di umanisti...
    Ultima modifica di nll; 14-03-2011 a 10:28 Motivo: Eliminati tag superflui

  3. #43
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Endy... il terremoto in questo caso è la causa scatenante, ma puoi immaginarti quante altre cause scatenanti possono esserci per far si che si verifichino le condizioni che hanno portato i reattori giapponesi in crisi?

    La verità è che è perfettamente inutile costruire centrali che reggono a sismi magnitudo 10 o più, se poi basta che qualcuno non faccia rifornimento di combustibile ai generatori d'emergenza per vanificare il tutto.

    In teoria condizioni simili a quelli che hanno porteto in questa situazione i reattori giapponesi si potrebbero verificare per mille altri motivi: una frana, una fuga di carburante dai serbatoi dei generatori, una diminuzione improvvisa della portata del fiume che serve a raffreddare la centrale, ecc.

    E quando una cosa è possibile ma improbabile, possiamo star sicuri che prima o poi quella concatenazione di eventi si verificherà... è solo questione di tempo.

    La centrale giapponese era stata recentemente portata a livelli di sicurezza sismica che coprivano gli eventi degli ultimi 130.000 anni, eppure il sistema di generazione d'emergenza non era ridondante ed è bastata un po d'acqua per creare il disastro.

    EDIT:
    intanto altre due esplosioni si sono verificate nella centrale, ci sono 7 dispersi in seguito a ciò. E subito dopo giunge la notizia che anche il sistema di raffreddamento del reattore 2 si è fermato.
    Ci giunge la comunicazione da AIEA che le autorità giapponesi hanno dichiarato che non ci sono danni alla vasca di contenimento del reattore, comunicazione che mi sembra alquanto affrettata: dubito abbiano avuto il tempo di fare una verifica così approfondita in così breve tempo ed in una situazione ambientale così problematica.

    EDIT2:
    http://aspoitalia.blogspot.com/2011/...caso-e-la.html

    articolo esemplare.

    EDIT3:
    http://www.google.com/hostednews/can...?docId=6241031

    Non so se piangere o bestemmiare.
    Ultima modifica di archinauta; 14-03-2011 a 08:22 Motivo: aggiornamento news

  4. #44
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da archinauta Visualizza il messaggio
    Endy... il terremoto in questo caso è la causa scatenante, ma puoi immaginarti quante altre cause scatenanti possono esserci per far si che si verifichino le condizioni che hanno portato i reattori giapponesi in crisi?
    Sinceramente NO. Riesci a immaginarti qualcosa che
    1. Metta KO i generatori di backup
    2. Sottragga l'acqua di raffreddamento
    3. Faccia crollare un edificio
    4. Metta KO il locale turbine (suppongo che con una magnitudo del genere l'albero della turbina sia compromesso)

    Tutto insieme?

    La verità è che è perfettamente inutile costruire centrali che reggono a sismi magnitudo 10 o più, se poi basta che qualcuno non faccia rifornimento di combustibile ai generatori d'emergenza per vanificare il tutto.
    Ma secondo te a cosa servono i generatori di emergenza?

    In teoria condizioni simili a quelli che hanno porteto in questa situazione i reattori giapponesi si potrebbero verificare per mille altri motivi: una frana, una fuga di carburante dai serbatoi dei generatori, una diminuzione improvvisa della portata del fiume che serve a raffreddare la centrale, ecc.
    Vale la domanda dell'uomo qualunque: e allora come mai non è mai successo e abbiamo dovuto aspettare questo sisma e tsunami associato? Non parlo del Giappone, ma del mondo intero. Evidentemente c'è qualcosa di sbagliato nella tua ipotesi.

    E quando una cosa è possibile ma improbabile, possiamo star sicuri che prima o poi quella concatenazione di eventi si verificherà... è solo questione di tempo.
    Se il tempo è di un milione di anni puoi star tranquillo.

    La centrale giapponese era stata recentemente portata a livelli di sicurezza sismica che coprivano gli eventi degli ultimi 130.000 anni, eppure il sistema di generazione d'emergenza non era ridondante ed è bastata un po d'acqua per creare il disastro.
    Certo, un po' d'acqua...
    C'era un po' d'acqua anche a Banquiao: 171000 morti. CERTI.

    Ci giunge la comunicazione da AIEA
    Suggerimento: attendere ALMENO una settimana.

  5. #45
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da endymion70 Visualizza il messaggio
    Sinceramente NO. Riesci a immaginarti qualcosa che
    1. Metta KO i generatori di backup
    2. Sottragga l'acqua di raffreddamento
    3. Faccia crollare un edificio
    4. Metta KO il locale turbine (suppongo che con una magnitudo del genere l'albero della turbina sia compromesso)

    Tutto insieme?
    ...
    sinceramente si, ma forse ho troppa fantasia.

    Consiglio la lettura dell'articolo che ho linkato.

    Sinceramente mi interessa una beneamata mazza quello che è probabile o meno, mi interessa quello che è successo e che potrebbe succedere, in barba ad ogni legge sulle probabilità.

    Ma se vi sembra intelligente possiamo aspettare che accada, per dire un'altra volta "ma sono casi particolari che accadono una volta ogni milioni di anni" o "non era prevedibile" o "è stato un errore umano" o altre amenità del genere.

    La verità è che è già successo una volta, che sta succedendo o c'è il rischio concreto che succeda una seconda e che probabilmente succederà una terza, perché il cigno nero accadrà e noi dobbiamo essere pronti ad accettarne le conseguenze.
    Io non sono disposto.

  6. #46
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da endymion70 Visualizza il messaggio
    Certo, un po' d'acqua...
    C'era un po' d'acqua anche a Banquiao: 171000 morti. CERTI.
    Suggerimento: attendere ALMENO una settimana.
    discutere di nucleare con certa gente non ne vale proprio la pena ragazzi.....

    gente che giustifica delle "tragedie" provocate da errori umani perchè seppure è stato il terremoto a creare il danno, l'errore l'ha creato la sottovalutazione dei rischi connessi al nucleare in zona sismica (e l'italia non mi sembra proprio zona tranquilla), con altrettante tragedie, più grandi, sempre e comunque per errore umano di sottovalutazione, non merita la nostra attenzione.....
    c'è gente che considera i "danni collaterali" inevitabili (e accettabili)...... finche non ne vengono coinvolti....

    stiamo quindi sprecando tempo e parole.....

    ... ed in ultimo, essendo in italia, non mi preoccuperei più di tanto.... (vedi ponte sullo stretto).....

    dispiace solo per l'ennesimo sperpero all'italiana....
    Ultima modifica di ddmaster; 14-03-2011 a 09:31

  7. #47
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Io invece credo che continui a valere il fatto che il nucleare sconti una paura che va al di là di ogni numero e ragionamento. Se la paura domina è inutile discutere.

    Di colpo l'Italia negli ultimi post è diventata una zona sismica al pari del Giappone "perchè anche da noi ci sono i terremoti". Forse è il caso che vi informiate sulle differenze tra un terremoto del sesto e uno del nono (quasi) grado della scala richter ed iniziate a vivere in tenda.

    c'è gente che considera i "danni collaterali" inevitabili (e accettabili)...... finche non ne vengono coinvolti....
    Ed è esattamente a costoro (grandi ipocriti) che mi rivolgo.

  8. #48
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Esplosioni alla centrale di Fukushima 1 - Video - Repubblica Tv - la Repubblica.it

    Da questo video si notano alcune differenze sostanziali rispetto al primo reattore.
    Il fumo è decisamente più scuro ma anche più caldo perché sale in modo verticale molto di più della precedente esplosione.
    La portaerei americana si è dovuta allontanare dalla costa per l'alto livello di radiazione presente. Oggettivamente non siamo a incidente di livello 4.
    L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
    (Albert Einstein)

  9. #49
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi piacerebbe che fosse chiaro almeno un aspetto.
    Terremoti e maremoti sono rischi che esistono indipendentemente dalla nostra volontà e dai quali cerchiamo di ripararci così come possiamo.
    Il rischio nucleare invece ce lo siamo fabbricato per nostra scelta.

    Mi sembra che la paura ed i campanelli d'allarme servano a farci prendere coscienza di fatti e rischi che solitamente non affrontiamo e sono quindi del tutto leciti e da tener conto nelle valutazioni delle nostre azioni.

    EDIT:
    esattamente come quando scegliamo di non fare una cosa perché eccessivamente rischiosa ed ai limiti delle nostre capacità, come saltare attraverso uno strapiombo ad esempio

  10. #50
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da archinauta Visualizza il messaggio
    Mi piacerebbe che fosse chiaro almeno un aspetto.
    Terremoti e maremoti sono rischi che esistono indipendentemente dalla nostra volontà e dai quali cerchiamo di ripararci così come possiamo.
    Il rischio nucleare invece ce lo siamo fabbricato per nostra scelta.
    Anche quello chimico, per esempio. Se vogliamo evitare problemini come questo: Disastro di Bhopal - Wikipedia dovremmo chiudere tutti gli stabilimenti chimici, petroliferi, nonchè tutte le fonti potenziamente inquinanti.

    Per quello dico che si tratta di una battaglia basata sulla paura. E anche sull'incoerenza.

    La portaerei americana si è dovuta allontanare dalla costa per l'alto livello di radiazione presente. Oggettivamente non siamo a incidente di livello 4.
    E' possibile. Ma nessuno ha mai parlato di scoppio del vessel.

  11. #51
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    OK, lo sappiamo... tutte le attività umane presuppongono dei rischi, anche guidare un'auto.

    Ripeto: io non accetto il rischio nucleare, perché potenzialmente eccessivo e subdolo per il risultato che fornisce.

    Per la cronaca, per me anche le attività chimiche non strettamente necessarie, quali produzioni di concimi ed altro potrebbero chiudere domani: vivremo tutti meglio con meno plastiche e meno inquinamento.

  12. #52
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Il problema non e' solo il nucleare in se, ma il sospetto che le vere motivazioni di fondo per questa scelta non siano tanto di sostenibilita' energetica comune quanto di privatissimi enormi vantaggi economici per qualcuno.

    Per carita' e' solo un sospetto, del resto le cronache che filtrano, ci lasciano intendere la nostra classe politica come incorruttibile e guidata da solidi principi etici.

    Ripeto, ho piena fiducia nella nostra classe politica, ma se ci fosse anche solo una minima percentuale di dubbio... mi preoccuperei un poco in considerazione delle scelte costruttive derivate da un simile presupposto.

    Aggiunta:

    Sisma Tokyo? Spot per nucleare. Nonostante tutto le centrali reggono - Mondo - Tgcom

    Meno male: adesso sono VERAMENTE piu' tranquillo
    Ultima modifica di nll; 14-03-2011 a 13:36 Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente

  13. #53
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Eh beh, se lo dice tgcom. :P

  14. #54
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da endymion70 Visualizza il messaggio
    Se la paura domina è inutile discutere.
    ma pensa te..... abbiamo l'estimatore della scala "ufficiale" della paura.....

    altri la chiamano "sensatezza"...... continua quindi a parlare per te per favore.....

    Di colpo l'Italia negli ultimi post è diventata una zona sismica al pari del Giappone "perchè anche da noi ci sono i terremoti". Forse è il caso che vi informiate sulle differenze tra un terremoto del sesto e uno del nono (quasi) grado della scala richter ed iniziate a vivere in tenda.
    tenendo sempre presente che nel ipertecnologico giappone sono stati progettati per reggere un 8.5 ........ va che peccato.... è arrivato un 8.9........

    qui in italia per che livello sono stati progettati?
    ma valà valà....

    Ed è esattamente a costoro (grandi ipocriti) che mi rivolgo.
    guarda che in questo caso l'ipocrisia si ingenera per colpa del tempo, degli eventi e degli errori umani........ spera di non capitarci mai in mezzo.... sai, potrebbe cambiare anche il tuo punto di vista..... e come vedi le probabilità non sono poi così remote.....

  15. #55
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ddmaster Visualizza il messaggio
    ma pensa te..... abbiamo l'estimatore della scala "ufficiale" della paura.....
    No, non c'è niente di ufficiale nella paura. Solo uno spreco di parole e una inquietante assenza di numeri. Tipica della paura, in effetti.

    altri la chiamano "sensatezza"
    La sensatezza sarebbe quella che ti dice di non fare centrali nucleari in Italia potrebbe esser pericoloso perchè con un sisma di quel genere saremmo tutti a rischio?

    tenendo sempre presente che nel ipertecnologico giappone sono stati progettati per reggere un 8.5 ........ va che peccato.... è arrivato un 8.9........
    No, QUELLE centrali erano progettate per resistere fino al livello 8. L'ipertecnologico Giappone ha visto 10000 vittime per altre cause, e non per il nucleare. Per adesso i fatti sono questi.

    qui in italia per che livello sono stati progettati?
    Qui in Italia hai idea di cosa creerebbe un sisma di quel livello? E' un argomento il tuo che può esser ribaltato facilmente come PRO nucleare... per mettere in crisi il sistema è servito un sisma del nono grado della scala richter.... vediti la lista degli ultimi 200 anni.

    guarda che in questo caso l'ipocrisia si ingenera per colpa del tempo, degli eventi e degli errori umani........ spera di non capitarci mai in mezzo.... sai, potrebbe cambiare anche il tuo punto di vista..... e come vedi le probabilità non sono poi così remote.....
    Avendone alcune a poche centinaia di Km, non vedo come il mio punto di vista possa cambiare. La paura e le sue strumentalizzazioni le lascio ai poveri di spirito.

  16. #56
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da archinauta Visualizza il messaggio
    ...
    La verità è che è perfettamente inutile costruire centrali che reggono a sismi magnitudo 10 o più, se poi basta che qualcuno non faccia rifornimento di combustibile ai generatori d'emergenza per vanificare il tutto.
    ...
    dalla diretta di Repubblica a proposito del reattore 2
    "Le barre sono rimaste esposte perché una pompa antincendio che versava l'acqua del mare nel reattore per raffreddarlo è rimasta a corto di carburante."

    E così ci siamo fusi il nocciolo.

  17. #57
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sarà interessante rileggere tutto da qui ad una settimana.

  18. #58
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Anche da qui a un anno, se è per questo.

  19. #59
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da endymion70 Visualizza il messaggio
    No, non c'è niente di ufficiale nella paura. Solo uno spreco di parole e una inquietante assenza di numeri. Tipica della paura, in effetti.


    La sensatezza sarebbe quella che ti dice di non fare centrali nucleari in Italia potrebbe esser pericoloso perchè con un sisma di quel genere saremmo tutti a rischio?
    nessuno ha parlato dello "stesso sisma".... in italia basterebbe molto ma molto meno (L'aquila, solo l'ultimo in ordine di tempo, docet) e comunque anche l'arroganza e la supponenza sono uno spreco di parole (con altrettanta assenza di numeri).... ma dovrò farmene una ragione....

    No, QUELLE centrali erano progettate per resistere fino al livello 8. L'ipertecnologico Giappone ha visto 10000 vittime per altre cause, e non per il nucleare. Per adesso i fatti sono questi.
    bella sottovalutazione eeeee..... avevano bisogno di gente come te nell'ufficio stampa della protezione civile (finchè c'era Berto"naso")..... lascio a chi legge ogni considerazione su questa tua frase che la dice lunga su come la pensi in merito......

    Qui in Italia hai idea di cosa creerebbe un sisma di quel livello? E' un argomento il tuo che può esser ribaltato facilmente come PRO nucleare... per mettere in crisi il sistema è servito un sisma del nono grado della scala richter.... vediti la lista degli ultimi 200 anni.
    si, va bene, per i 60 precedenti agli ultimi 140 (da quando quindi esiste il sistema di misurazione in giappone) i dati me li dai tu?....
    poi.... l'ipocrisia chi ce la mette????
    avremmo lo stesso livello di sicurezza nella progettazione di quelli giapponesi? a me non pare proprio....


    Avendone alcune a poche centinaia di Km, non vedo come il mio punto di vista possa cambiare. La paura e le sue strumentalizzazioni le lascio ai poveri di spirito.
    e io spero per te e i tuoi sempre un futuro "ricco" di salute, vista la vicinanza con le centrali.... perchè sai, in caso contrario, può anche darsi che si impoverisca anche il tuo.... di spirito.....

    immagino anche che le centrali NON essendo più operative da tempo, la vedo difficile che fonda il nocciolo anche in caso di terremoto.... bello (anzi facile) fare il re....
    Ultima modifica di ddmaster; 14-03-2011 a 15:12

  20. #60
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ddmaster Visualizza il messaggio
    nessuno ha parlato dello "stesso sisma".... in italia basterebbe molto ma molto meno
    Ah sì? E come mai?

    (L'aquila, solo l'ultimo in ordine di tempo, docet)
    APPUNTO. L'Aquila, come mezza Italia, non reggerebbero. E tu ti preoccupi delle centrali...


    bella sottovalutazione eeeee.....
    Si eh? Aspettiamo?

    lascio a chi legge ogni considerazione su questa tua frase che la dice lunga su come la pensi in merito......
    Finchè non è un reato "pensarla in merito a qualcosa" ci sta benissimo.

    si, va bene, per i 60 precedenti agli ultimi 140 (da quando quindi esiste il sistema di misurazione) i dati me li dai tu?....
    Scusami, mi sembra di parlare con un bambino, ma ti sei mai posto allora il problema per quando viene costruita, diciamo
    - una scuola elementare
    - un ospedale
    - un semplice condominio per un centinaio di famiglie

    Com'è che questi edifici non vengono costruiti con criteri antisismici da nono grado della scala richter? Non mi dire che non lo sapevi...

    poi.... l'ipocrisia chi ce la mette????
    avremmo lo stesso livello di sicurezza nella progettazione di quelli giapponesi? a me non pare proprio....
    Non "pare" . Molto scientifico. Da cosa hai dedotto questa mirabile sintesi? Senza luoghi comuni please...


    e io spero per te e i tuoi sempre un futuro "ricco" di salute, vista la vicinanza con le centrali.... perchè sai, in caso contrario, può anche darsi che si impoverisca anche il tuo.... di spirito.....
    Finora la cosa mi ha permesso di dormire sempre la notte. Ah, io parlavo anche di quelle francesi, più operative che mai.

    immagino anche che le centrali NON essendo più operative da tempo, la vedo difficile che fonda il nocciolo anche in caso di terremoto....
    Ah, non lo so, secondo me c'è anche qualcuno che potrebbe crederci, tienla buona.

  21. RAD
Pagina 3 di 23 primaprima 1234567891011121314151617 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Quanto stiamo spendendo per le nostre 3 centrali nucleari ?
    Da amaze1 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 02-03-2011, 23:53
  2. mini batterie nucleari
    Da Franco52 nel forum Pile e Batterie (generico)
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 22-11-2009, 19:39
  3. centrali solari e non nucleari
    Da alluce nel forum [CHIUSA]DIALOGHI e NEWS sull'energia solare
    Risposte: 50
    Ultimo messaggio: 08-04-2009, 17:46
  4. Pressione ambiente per reazioni nucleari
    Da stranger nel forum Test sperimentali
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 28-09-2007, 16:08
  5. Alto vuoto per reazioni nucleari
    Da stranger nel forum Test sperimentali
    Risposte: 50
    Ultimo messaggio: 22-09-2007, 08:22

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •