Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 49

Discussione: I numeri (/matematica) non sono un'opinione: occhio alle bugie su costi bollette, ecc.

  1. #1
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito I numeri (/matematica) non sono un'opinione: occhio alle bugie su costi bollette, ecc.



    L'altro giorno ho sentito (per l'ennesima volta) affermare che la bolletta elettrica italiana è la più cara d'Europa... da parte di una Parlamentare (tralascio il nome)

    Ciò può ( < condizionale) essere falso (dipende).

    Invece di "sparare" sentenze a caso, preferisco dare la possibilità di verificare "con mano".
    Ecco ad esempio, nel caso tedesco, un sito che in base ai consumi in kWh per anno (Strom - Verbrauch) e alla zona (PLZ = codice di avviamento postale; qua una cartina delle prime due cifre del codice: http://www.bandpromo.de/links/plzkarte.html; per esempio 80336 è nel centro di Monaco/Muenchen), fornisce una panoramica dei costi in funzione dei vari fornitori locali d'energia elettrica (c'è anche la parte "gas"):
    Billigstrom: Strom- und Gastarife, online Anbieterwechsel für Privat, Gewerbe und Industrie

    (NB occhio che nelle offerte a minor prezzo ci sono spesso delle promozioni con bonus in soldi o kWh [esempio se vedete: Ink. 430 Frei-kWh = "incluso 430 kWh gratis"], spesso però solo per il primo anno)

    Ad esempio se metto i dati circa i miei consumi (circa 1000 kWh anno; 6 bollette annuali indicativamente intorno a 25 € cad= 150 €) per Monaco (80336) ottengo [alla data di questo messaggio! ] da 156 €, ma con buono "di benvenuto" di 183 €... fino a 344 €... che, secondo la mia matematica, tende al doppio di quanto "sborso" in Italia!
    (Ma forse qualche Parlamentare non ha bene a mente gli Stati membri dell'Unione o geograficamente appartenenti all'Europa)

    Quindi finiamola per favore! Non sono un "bambino", conosco il PC, ho un accesso a internet, viaggio e soprattutto intuisco "ENNE" lingue.
    Prego integrare con altri siti simili per gli altri Stati europei (se ne siete a conoscenza)

    NOTA ESPLICATIVA... a posteriori, visto i casi di messaggi non in tema:
    Riportare solo casi reali di "bollette", anche allegate (eliminate i dati sensibili se non già pubbliche/reperite in rete)... tollerati collegamenti a siti (EU) che forniscono dati sulla composizione delle bollette, ma la bolletta reale è "preferenziale".
    No discussioni sulla tassazione.
    No discussioni sulle componenti tariffarie.


    Questa discussione riguarda SOLO il "totale da pagare" (eventualmente riparametrato a periodi consoni [bimestre, ecc.] , se in altri Stati espresso in modo differente)
    Ultima modifica di gattmes; 28-03-2011 a 11:38

  2. #2
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    interessante,

    noi consumiamo 3900 Kwh anno, la mia ultima bolletta, di oggi 110,00 Euro, con suddivisione 75% non di punta e 25% ore punta.

    vuol dire che in germania con le stesso consumo spenderei molto di più?? anche con le centrali nucleari?!

    Forse anche il fatto che in Italia non vi è proporzionalità tra il consumo e la spesa (non si può moltiplicare i Kwh per il costo, vero?) aggrava la situazione.
    Poi, magari non è che il ministro si riferiva al costo di approvvigionamento delle fonti primarie???

    Saluti
    Alex

  3. #3
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Poi, magari non è che il ministro si riferiva al costo di approvvigionamento delle fonti primarie???
    io ho scritto una (femminile) Parlamentare (diverso da Ministro)... anche se l'ho sentito (è anni che me lo devo periodicamente "sorbire") da uomini, Ministri, ecc.

    Comunque sia, poco importa! Quel che importa è che ho sempre sentito parlare di "bolletta", quindi o (1) non c'è neanche una minima conoscenza del vocabolario italiano da parte di chi ricopre certe cariche pubbliche, oppure (2) non c'è conoscenza di come stanno le cifre. Altra possibilità è la "bugia"...

    Mettiamola come si vuole, ma non ci piove che per un motivo o per l'altro la cosa "offende" (quantomeno il sottoscritto). Ripeto: quel che è più grave... non è non sapere le cose, o dirne di false... ma pretendere di considerare un essere intellettualmente inferiore la persona a cui "l'informazione" (la disinformazione) è rivolta! Talvolta mi è successo anche con colleghi (che non ricoprono però cariche istituzionali) e in modo ancor più grave, ovvero con negazione totale di quel che asserivo (visto e toccato con mano).. con quella che io chiamo presunzione di far credere a me stesso che chi mente... è me stesso! Passi verso terzi... ma non si può minimamente pensare (se "si pensa") di svangarla contro il mio io (che, lo posso assicurare, a me non mente di certo).

    vuol dire che in Germania con le stesso consumo spenderei molto di più?? anche con le centrali nucleari?!
    Obiettivo del Forum è anche far chiarezza e informazione (per questo esorto altri a postare siti simili e/o copie di bollette non italiane, ecc.), quindi vai nel sito, metti i valori e vedi cosa salta fuori (se servono del PLZ [ossia CAP], puoi scaricare il pdf allegato in fondo al primo messaggio dell'elenco distributori di alcol qua:
    http://www.energeticambiente.it/veic...l#post84199597
    e utilizzare la carta tedesca dei PLZ li disponibile o quella riproposta nel primo messaggio qua)

    ----------------------

    detto questo... non so la tua situazione domestica, ma i consumi da me citati si riferiscono anche alla cottura cibi (piano induzione) e ai trasporti (veicoli elettrici)! E sono meno di un terzo di quanto da te riportato!
    Sicuro di non poter intervenire per abbassarli? (Ricordo che se tutti agiscono in tal senso, forse una centrale [nucleare, convenzionale o altro] la possiamo "eliminare".
    E ciò vale anche per la cosa pubblica, come si evince dal mio calcolo circa il "risparmio" in bolletta comunale per la sostituzione dei semafori con tecnologia LED a Genova
    (qua: http://www.energeticambiente.it/fuor...logia-led.html)

    Nota di servizio: i messaggi successivi non 100% in tema sono stati spostati qua:
    http://www.energeticambiente.it/elet...i-consumi.html
    Ultima modifica di gattmes; 16-06-2011 a 13:45 Motivo: correzione ortografica

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Bhè usando il solare, lampade a risparmio ecc.. qualcosa io riesco a risparmiarla
    Messaggio non in tema
    Ultima modifica di gattmes; 28-03-2011 a 11:26
    Non finanziare la ricerca significa uccidere il progresso.

  5. #5
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Penso che Gattmes abbia scritto in un momento di forte "calore"... ma non posso che comprendere questo stato d'animo.
    La disinformazione è tale e tanta che spesso anche chi dovrebbe capire o conoscere le cose fa fatica a districarsi.
    Io ho avuto, giusto per darti appoggio, un bel colloquio con un utente tedesco di un altro forum, che già mi spiegava queste cose... il problema non è il costo del Kw da pagarsi in bolletta, ma tutte le addizionali che abbiamo.... e soprattutto la non esistente concorrenza.

    Se sbaglio non abbiatemene, ma tempo fa fui sconvolto da una voce della bolletta ENEL: "costo per dispersione rete obsoleta" (se non ricordo male è la dicitura esatta) ossia pago perchè l'ENEL non vuole rinnovare la rete elettrica.......... scusate, ma se io ho un camion vecchio per trasportare le merci mica lo paga il cliente il mio ritardo... o no???????

    Considerato questo è evidente che noi paghiamo molto più degli altri paese non l'energia, ma l'inefficiente servizio!
    Messaggio non in tema
    Ultima modifica di gattmes; 28-03-2011 a 11:26
    Arcangelo Guastafierro

  6. #6
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    C'è da dire anche che in Germania oltre alle centrali nucleari si sono mossi molto prima nel campo delle rinnovabili ed ora sono arrivati ad un livello di tecnolgia eccezionale quindi le loro bollette costano molto di meno perchè la corrente la quasi autoproducono, hanno delle fasce orarie gestite meglio e hanno parecchie cose a risparmio energetico. Un buon servizio informatore e la puntata di report che si chiama i ribelli dell'energia. In più non PAGANO LE DISPERSIONI DI RETE come e accaduto a ramses
    Messaggio non in tema
    Ultima modifica di gattmes; 28-03-2011 a 11:26

  7. #7
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Gattems, il fatto che in Italia esista una legislazione che prevede sgravi per le "fascie sociali" è noto..sono attivi mi pare sino a 4.400 kwh di consumo..questo porta ad esempio che con la Germania il costo è infeririore sino a 3500 kwh, superiore dopo.

    Tuttavia per tutte le fascie superiori e per tutto il mondo industriale e dei servizi (che vale 3 volte di piu del domestico),il dato è esattamente l'opposto, e questo porta anche ad una media PONDERATA piu bassa in Germania rispetto all'Italia.

    Ovviamente anche la Germania non brilla per tariffe piu basse della media Europea..se ti riferisci al nucleare dovresti compararti alla Francia.

    Comunque la tabella che ti allego è abbastanza esemplificatica..non siamo proprio i piu cari in fascia 3500, ma lo siamo in tutte le altre e anche nela media ponderata..quindi temo che quella Senatrice dicesse il vero..

    Cordialità

    Marco
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Qualcuno mi ha detto che in Francia le tariffe elettriche sono da tempo sempre state molto basse, giustificando appunto questa affermazione sulla base che la Francia ha ampiamente adottato la fonte nucleare nel suo mix.
    Avete conferme a riguardo? Qualcuno ha indicazioni per verificare questo da qualche fonte attendibile?
    Messaggio senza possibilità di verifica/opinione
    Ultima modifica di gattmes; 28-03-2011 a 11:29

  9. #9
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Spacefinder Visualizza il messaggio
    Qualcuno mi ha detto che in Francia...?
    Beh..butta un'occhio alla tabella sopra..e non è che la "svendono" per far vedre che deve costare poco..perchè EDF fa circa 4 mld di utile esattamente come ENEL..Marco
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  10. #10
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    A suffragare la tesi di gattmes allego una immagine dove ho inserito sia i dati dell’Autorità per l’energia elettrica (AEEG) sia una inchiesta di Altroconsumo; le conclusioni naturalmente sono idenditiche e cioè che fino ad un consumo di 2500 kw per anno, il costo della bolletta in Italia è inferiore ai principali stati europei; fino a 3000 siamo ancora competitivi rispetto alla Germania , oltre 3500... chiarisce bene l’immagine postata da marcober
    Saluti

    Piero
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  11. #11
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Marcober, se ne è straparlato nelle discussioni sul nucleare (nelle quali non mi sembra di averti mai visto partecipare, se non ricordo male), prendere la Francia come esempio è un str****ta, poichè il basso costo in bolletta è stato ampiamente scaricato sui bilamci dello stato per decenni in cui il nucleare è stato un affare dello stato, sotto il diretto controllo del Ministero della Difesa.
    Non mi sembra il caso di rifare una ennesima discussione fotocopia.
    Messaggio non in tema
    Ultima modifica di gattmes; 28-03-2011 a 11:30
    'This shit's got to go!' (J.Fresco)

    Zeitgeist: Moving Forward

  12. #12
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Comunque laFrancia ha anche testate nucleari, una portaerei a propulsione nucleare e 4 sommergibili.
    Quindi é difficile sapere quanto i finanziamenti siano per i servizi resi allo stato e quanto per mascherare il vero costo del nucleare.
    Messaggio non in tema
    Ultima modifica di gattmes; 28-03-2011 a 11:30

  13. #13
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Taote79..prima della liberalizzazione dei mercati elettrici, le aziende elettriche erano dello Stato, per cui contabilmente una cosa unica..ma se le loro 50 e passa centrali fossero stati un colossale disastro economico ..i cui costi sarebbero stati sopportati dallo Stato..questo avrebbe un debito pubblico pauroso e/o un esercito senza fondi e senza mezzi..cosa che non corrisponde al vero..per cui la tua tesi è una fola senza alcuna dimostrazione..mentre tutti i dati che vengono postati in questa discussioni sono veri e verificabili.
    Al contrario..le loro necessita di Plutonio sono state soddisfatte dala filiera civile..quindi si è creata una sinergia virtuosa ed un risparmio globale a parità di obiettivi 8condivisibili omeno) raggiunti..chapeau!

    Secondo... anche TUTTI gli altri Paesi che hanno nucleare hanno costo energetico molto piu basso del nostro, GERMANI COMPRESA..tranne le "fasce sociali"..il grafico di Piero dimostra l'anomalia italiana si stampo "compromesso storico"

    Poi sicome la discussione non l'ho iniziata io ed è CENTRATA sui costi economici del nuclerare tedesco "piu cari" di quelli italiani..io rispondo come mi pare e piace..

    Saluti
    marco
    Messaggio non in tema
    Ultima modifica di gattmes; 28-03-2011 a 11:30
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  14. #14
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Rispondi come ti pare, ma sul nucleare tedesco semmai che non è una potenza militare nucleare come lo stato francese, dove hanno testate nucleari da dismettere e l'uranio dalle ex colonie in africa.

    Ad ogni modo, non mi metterò a rifare gli stessi discorsi e a riportare gli stessi dati veri e verificabili già portati in altre discussioni.
    Ti faccio solo notare che in Italia il debito pubblico non è paragoabile per ben altri motivi, basta vedere quanto costa la TAV francese e quella italiana.

    Ti lascio alle tue convinzioni 'vere e verificabili'. La prossima volta partecipa anche alla discussione in cui si parla da anni del nucleare e dei sui costi. Liberissimo di scrivere le finte informazioni che vuoi.

    EDIT: traltro in Francia il controllo statale del nucleare non ha mai acconatonato un soldo per il futuro decommissioning, forse perchè hanno già pensato bene di andare a ributtare tutto in Africa.
    Messaggio non in tema
    Ultima modifica di gattmes; 28-03-2011 a 11:30
    'This shit's got to go!' (J.Fresco)

    Zeitgeist: Moving Forward

  15. #15
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Vero

    Si è vero! Per sbadatagine e pigrizia non ho mai confrontato le bollette che pago ora qui in italia e che ho pagato fino al 2007, quando vivevo in Belgio. Ho tirato fuori un po' di fatture e ho visto che, con un consumo medio di 1100 kWh anno, dividendo semplicemente quanto pagato con i kWh, si ottiene:
    Italia 14 cent. / kWh - Belgio 26 cent. / kWh.
    Certo bisogna vedere il costo per l'industria. Però mi sembra proprio che voi fate bene a sfatare a giusto titolo sta storia della bolletta cara in Italia xchè non c'è il nucleare.
    Ciao a tutti

  16. #16
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Non dovete calcolare solo il costo dell'energia elettrica. Dovete calcolare il costo complessivo di tutta l'energia che comprate: elettrica, gas, trasporto. E dell'energia elettrica non e' vero che la media è 2500 Kw. La media per famiglia "normale" è sopra le 3800Kw annui. E' interese di Enel tener bassa la media. Basti pensare che a ottobre 2008 gli azionisti Enel battevano i piedi a terra per tener alte le tariffe. Tanto che, mentre i media ululavano che i prezzi erano stati abbassati, il 1° gennaio 2009 l'Autority è uscita con nuove tariffe del mercato che , sebbene la fascia bassa pareva minore, avevano in realtà un aumento del 66% rispetto al 2008. A tal riguardo ho avuto una accesa discussione con i dirigenti dell'autoriry e con l'Enel, perchè mi è arrivata una bolletta con l'importo doppio rispetto al contratto del 2008 (una bolletta di 1800€) . Il Contratto nel 2008 prevedeva 0,16€/Kw per quasiasi consumo (ho un contatore 10Kw) , il 2009 hanno portato le tariffe a scaglioni che mi portavano invece a 0,26 €/Kw di base ma sulla quale tariffa andava aggiunte le 0,09€/kw per la distribuzione che prima non c'erano, e altri aumenti di accise varie che avevano portato il costo finale di 0,36€/kw. Attualmente il costo medio è di 0,32 €/kw. Ricordatevi che in Francia usano moltissimo l'energia elettrica per il riscaldamento, per cui, anche non usando "pompe di calore", il loro risparmio sulla somma delle bollette è enorme... Per cui non pensate al consumo della semplice "lampadina", ma quando parlate di consumi energetici , pensate sempre nel complessivo: luce, riscaldamento, trasporto, trasmissioni ecc ecc .... e sommando tutta l'energia che consumate, alla fine vi renderete conto veramente di qual'e' il problema energetico, sia di costi, sia di consumo di Co2 e sia di produzione di veleni. A quel punto vi renderente che il nucleare è nettamente più economico ed ecologico di ogni altro sistema di energia... l'evento del "Giappone" è da considerare un estremo, sebbene serva da esempio, ed ha fatto capire che bisogna costruire centrali nucleari a prova di meteorite, ma non solo, bisogna gestirle in modo accuratissimo. Purtroppo, e dico purtroppo perchè anche a me dispaiace questa situazione, senza di esse non è possibile crescere. Tutti i progetti e le ricerche sulle nuove tecnologie, come la fusione fredda, il termo dinamico (l'eolico e il fotovoltaico sono antieconomici e sono solo affari per chi costruisce quelle tecnologie), hanno percorsi molto ma molto lunghi per industrializzarli, e ci vogliono oltre 15/20 anni, anche con fortissimi investimenti... e nel frattempo non è più possibile aspettare (i politici "palleggiano" il prolema e lo fanno solo a fini elettorali). In caso contrario saremo necessariamente obbligati o a comprare l'energia elettrica dagli altri paesi pagandola veramente cara, sempre se i paesi ce la daranno... o alla fine saremo schiavi e diventeremo poveri, le industrie chideranno perchè non più competitive, operchè non hanno energia per mandare avanti la produzione, diventeremo in meno di 5/10 anni il terzo mondo...
    Attenzione, altri progetti, come ad esempio le centrali solari termodinamiche , sono solo progetti pilota, e spesso i risultati sono falsati appositamente per attirare fondi (basta fare due conti della serva per rendersi conto delle balle che raccontano, infatti ci sono dei dati contrastanti sulle performance)... E' bello poter pensare di energie totalmente pulite, ma in natura niente è pulito, tutto comporta dei pro e dei contro.... A Londra e a Parigi usavano prima la legna, e poi il carbone per scaldare le case, e tutte le città erano diventate nere, e la gente moriva di malattie polmonari... ma era sempre meglio che morire di freddo... poi venne l'elettricità, il gas ed altri sistemi di riscaldamento, appunto quello elettrico... che ci ha permesso di avere case più sane... Dovete riflettere sempre su tutto e mai cestinare niente, nemmeno la cosa più pericolosa, perchè magari, nella sua alta pericolosità , dentro si celano benefici talvolta maggiori e irraggiungibili con altre soluzioni che appaiono a prima vista belle ... riflettete gente riflettete.. (a tre occhi, tre orecchie, tre mani, per effetto delle radiazioni )

  17. #17
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito Falso

    Quote Originariamente inviata da Silvielli Visualizza il messaggio
    con un consumo medio di 1100 kWh anno...
    Con quel consumo medio, tu e tatoe avete buon gioco a "sfruttare" l'anomalia italiana che è sintetizzata nel grafico di Piero.. e che esiste solo in italia..frutto degli anni in cui esisteva il "compromesso storico" , cioè il PCI "governava" insieme alla DC..

    In pratica il settore industriale PAGA INCENTIVI SOCIALI alle famiglie, cioè le famiglie per le prime migliaia di Kwh ricevo un CONTRIBUTO che viene pagato dal fatto che poi i getsori si rivalgono con prezzi MOLTO piu alti su industria e forti consumatori.

    Ovvio che questo privilegio faccia comodo a tutti..ma come tutti gli incentivi..distrorce il mercato..il mercato direbbe che "piu compri meno spendi"..e infatti nei Paesi normali avviene così..la curva è inclinata al contrario..

    Ma usare questa ANONALIA ITALIANA per dimostare che in Italia l'energia costa meno e quindi il nucleare è caro è di una falsità assoluta...
    Messaggio non in tema
    Ultima modifica di gattmes; 28-03-2011 a 11:31
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  18. #18
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Forse non lo sapete, ma all'industria l'energia costa molto meno rispetto alle famiglie, lo vedo dalle bollette che l'azienda paga al'Enel. In pratica TUTTO COMPRESO (IVA e tutti altri costi generici che sono poi scaricabili costa in media da 0,18 €/kw a 0,20 €/Kw in base dal volume del consumo (ovvero più consumi e meno costa perchè si ammortizzano i costi fissi)... La curva rovescia è invece realtiva esclusivamente alle famiglie e alle piccole attività, che avendo consumi "discontinui" fan si che a maggior richiesta ci sia un aumento del csoto, proprio perchè l'energia a disposizione non è "pronta", comportando così, nelle punte di consumo, forti difficolta di reperimento della stessa, che in pratica è comprata all'Estero da chi ha sistemi di produzione di Energia immediata (nucleare). Questo "complesso ingarbuglio di tariffe" è un sistema che permette a ENEL (e altre società del mercato csidetto libero, che libero è solo nel senso di "rubare") di non essere mai in perdita. Consiglio? Comprate azioni Enel/Sorgenia o altre società simili...

  19. #19
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho letto alcuni interventi e mi sono un po' arrabbiato.
    Chi non comprende non è certo il sottoscritto..

    In primis il Regolamento... che dice
    Regola n.3: Il Forum è suddiviso in sezioni ove è possibile trattare un solo argomento. Ciò deve essere tassativamente rispettato nel titolo delle discussioni e nel contenuto dei messaggi, il cui testo deve essere chiaro, significativo del tema trattato ed esente da citazioni integrali di altri messaggi.
    Questa discussione, come più volte riportato nei miei messaggi, deve essere informativa... e per tanto suffragata da collegamenti (links) o altro materiale (pdf, immagini).

    Non posso tollerare comunque che mi si spieghi come sto pensato o interpretando (fatelo con qualcun altro): per me è molto offensivo:
    Quote Originariamente inviata da ramses72
    Penso che Gattmes abbia scritto in un momento di forte "calore"...ma non posso che comprendere questo stato d'animo.
    questo messaggio fa esattamente quello che avevo scritto (ma lo avete letto?) qua
    Quote Originariamente inviata da me
    ... la cosa "offende" (quantomeno il sottoscritto). Ripeto: quel che è più grave... non è non sapere le cose, o dirne di false... ma pretendere di considerare un essere intellettualmente inferiore la persona a cui "l'informazione" (la disinformazione) è rivolta!.. [omissis]... quella che io chiamo presunzione di far credere a me stesso che chi mente... è me stesso!...
    quel che c'è da comprendere (e non mi pare sia stato compreso) è che io sono logico, non trascinato da emozioni (quantomeno quando scrivo: posso farlo "a freddo"). Chi ha letto qualcosa "di me" dovrebbe saperlo.
    Per dar due prove:
    -avete letto qualche mio intervento sugli ultimi fatti nucleari? (Vedi opportune discussioni) NO... non ne ho fatto.
    -la mia firma (che il famoso forum/spot mi ha copiato... e non viceversa.. chi scrive qui da tempo lo sa) dice forse di prendere una strada piuttosto che un'altra? NO, fa solo riflettere il da farsi secondo la propria convinzione.
    Certo io ho una mia idea, che non è la stessa del 1987 (referendum).. qualcuno dice che solo gli stolti non cambiano idea, io invece dico che l'idea mi viene dai numeri (NON sto parlando di rischi... non dite che intendevo questi: il mio pensiero me lo gestisco da solo)... a riprova che non è un "calore" che mi guida.
    La disinformazione è tale e tanta che spesso anche chi dovrebbe capire o conoscere le cose fa fatica a districarsi.
    Io ho avuto, giusto per darti appoggio, un bel colloquio con un utente tedesco di un altro forum, che già mi spiegava queste cose... il problema non è il costo del Kw da pagarsi in bolletta, ma tutte le addizionali che abbiamo.... e soprattutto la non esistente concorrenza.
    e quel messaggi ne sta facendo altra (anche mistificazione).
    Non c'è "nessun appoggio"... o meglio è un finto appoggio che sta -di fatto- tirando esattamente all'opposto.
    Io ho postato il link del sito che da le cifre (e non "parole")
    Io ho anche detto quanto verrebbe, secondo il sito, la mi ATTUALE bolletta italiana.
    Ho forse scritto che dalla cifra considerata ho eviscerato costi e tariffe nascoste? NO... anzi ho detto che... riscriviamolo...
    Quote Originariamente inviata da me
    secondo la mia matematica, tende al doppio di quanto "sborso" in Italia!
    Ovviamente posso produrre la documentazione delle bollette, ovviamente (I play, if you dare)
    Quote Originariamente inviata da marcober
    Gattems, il fatto che in Italia esista una legislazione che prevede sgravi per le "fascie sociali" è noto..sono attivi mi pare sino a 4.400 kwh di consumo..questo porta ad esempio che con la Germania il costo è infeririore sino a 3500 kwh, superiore dopo.

    Tuttavia per tutte le fascie superiori e per tutto il mondo industriale e dei servizi (che vale 3 volte di piu del domestico),il dato è esattamente l'opposto, e questo porta anche ad una media PONDERATA piu bassa in Germania rispetto all'Italia.
    Continuiamo ancora a mistificare con le parole? Ma volete leggere bene quel che scrivo? Io ho parlato di consumi
    circa 1000 kWh anno
    O S S I A L' O P P O S T O: sto dicendo che con BASSI consumi ( 1000 kWh anno direi che sono bassi, visto che nel secondo messaggio alexraffa dice che ne consuma 3900) secondo le mie bollette italiane (tangibili... c'è l'ho davanti agli occhi: sta anche tui dicendo che i miei occhi mi mentono? E pure il mio portafoglio?) e quanto risultante dal sito... È IN ITALIA CHE PAGO MENO, ANCHE CON BASSI CONSUMI... e QUASI LA METÀ < È CHIARO QUANTO È QUI SCRITTO?

    Ovviamente anche la Germania non brilla per tariffe piu basse della media Europea..se ti riferisci al nucleare dovresti compararti alla Francia.
    L'ho scritto a cosa mi riferisco: basta leggerlo... e soprattutto digerirlo. Se non ci riuscite (a digerirlo) non è colpa mia ma non cambiatemi le parole in bocca (figurativo):
    ho sentito (per l'ennesima volta) affermare che la bolletta elettrica italiana è la più cara d'Europa
    Detto tutto questo e visto lo scopo che doveva avere la discussione (non è un favore/contro sul nucleare).. e tenuto conto che le informazioni e dibattiti apportati sono comunque utili (servono anche loro a far chiarezza), sposterò tutti i messaggi non proprio in tema in una discussione nuova (eventualmente duplico quelli con allegati), che renderò però asservita a questa... esortando nuovamente a:
    Prego integrare con altri siti simili per gli altri Stati europei (se ne siete a conoscenza)
    Ultima modifica di gattmes; 16-06-2011 a 13:54 Motivo: correzione ortografica

  20. #20
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Gattmes..ma se non generalizzi vale SOLO per il tuo specifico caso..e quindi hai ragione in pieno ma ha pure ragione chi dice l'opposto.

    Nel mio caso il MIGLIOR prezzo Germania SENZA BONUS è del 13,9% INFERIORE a quanto pago in Italia... che diventa il 21% se faccio un contrartto di 24 mesi e sfrutto il bonus di benvenuto (alla fine farò un nuovo contratto con un successivo bonus..magari con altro fornitore..nessuno lo vieta...)

    Ma senza "generalizzare" non abbiamo raggiunto alcun risultato..

    Ma se ti bastava dimostrare che esistono casi (secondo me minoritari sia come numero che come peso PONDERATO sul sistema generale) in cui è vero il contrario e SOLO nel confronto con la Germnaia..ci sei riuscito..per quel che vale..

    Marco
    Ultima modifica di marcober; 25-03-2011 a 11:37
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  21. RAD
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Occhio alle tariffe oltre i 3KW
    Da robyd nel forum I numeri (/matematica) non sono un'opinione: occhio alle bugie su costi bollette, ecc.FOTOVOLTAICO
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 19-05-2013, 22:17
  2. Le rinnovabili non sono utili solo alle grandi imprese di questo settore
    Da pamarco nel forum [CHIUSA]DIALOGHI e NEWS sull'energia solare
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 14-03-2011, 23:04
  3. Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 10-02-2010, 11:48
  4. Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 10-02-2008, 00:04
  5. Occhio alle gomme!!!!!!
    Da militarx nel forum Sistemi per auto a idrogeno/acqua
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 11-05-2006, 15:45

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •