Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 21

Discussione: Bill Gates sull'energia: Obiettivo Zero!

  1. #1
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito Bill Gates sull'energia: Obiettivo Zero!



    Anche Bill Gates, famoso magnate dell'informatica e sistemi operativi Microsoft, si è messo in campo per parlare di problemi energetici.

    Bill Gates sull'energia: Obiettivo Zero! | Video on TED.com


    Lui dice che le cosi dette energie rinnovabili non vanno bene perché c'è un problema di densità energia cioè servono superfici immense per produrre scarsa energia; quindi la salvezza dell'umanità è il nucleare.

  2. #2
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Vero! Ha ragione!
    Possibilmente con un sistema di controllo basato su Windows! eh?
    Già mi vedo lascena:
    SCHERMATA BLU
    "Il programma di raffreddamento del nocciolo ha provocato un errore nella posizione EC64FF00.
    Contattare l'amministratore di rete.

    Ignore Retry Abort "

    Certa gente ha più miliardi che neuroni.

    P.S. a parte le battute, se davvero investe un pò di milairdi in un reattore intrinsecamente sicuro ed affidabile (e non chiede di mettergli sotto il suo SO) fa una cosa buona.

  3. #3
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da uforobot Visualizza il messaggio
    Lui dice che le cosi dette energie rinnovabili non vanno bene perché c'è un problema di densità energia cioè servono superfici immense per produrre scarsa energia
    E dice una grossa castroneria perché quello non è un problema che affligge le rinnovabili. Ha fatto qualche calcolo per confermare la sua tesi? Non credo!
    Ti faccio un esempio, consideriamo il solo solare fotovoltaico attuale in silicio policristallino (rendimento di conversione medio 14%). Quanta superficie bisognerebbe ipoteticamente coprire per generare tutta l'energia che l'Italia assorbe in un anno? Basterebbe coprire circa 1970 kmq, cioè lo 0,65% dell'intero territorio Italiano. Il problema è l'alternanza della potenza prodotta e l'assenza di questa durante la notte, ma non la scarsa "densità di energia".
    Saluti
    "L'incremento è graduale, la rovina precipitosa" [ Seneca]

  4. #4
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    P.S. a parte le battute, se davvero investe un pò di milairdi in un reattore intrinsecamente sicuro ed affidabile (e non chiede di mettergli sotto il suo SO) fa una cosa buona.
    In effetti non credo che un reattore intrinsecamente sicuro abbia bisogno di un SO, per lo meno non per le parti critiche.

  5. #5
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Si, la mia era ovviamente una battuta ispirata dalla "afffidabilità" di certe versioni del SO di Gates.
    Spero proprio che le centrali, anche obsolete, non invitino l'ingegnere nucleare di turno a "rivolgersi al gestore della rete"!
    Comunque per ciò che riguarda le considerazioni di Bill Gates sulle rinnovabili direi che atomax ha riassunto perfettamente le cose che sarebbero da spiegare un pò al miliardario ecosensibile.

  6. #6
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da endymion
    In effetti non credo che un reattore intrinsecamente sicuro abbia bisogno di un SO, per lo meno non per le parti critiche.
    tipo quale??..intrinsecamente sicuro??

    Quote Originariamente inviata da bright
    Spero proprio che le centrali, anche obsolete, non invitino l'ingegnere nucleare di turno a "rivolgersi al gestore della rete"!
    fossi in te non ne sarei cosi sicuro...ad esempio leggi questa perla...
    Cyber Incident Blamed for Nuclear Power Plant Shutdown - washingtonpost.com

    forse trovo anche il link di quando furono costretti a fare un shutdown di una
    centrale nucleare perche il personale tecnico in previsione della chiusura per
    manutenzione stava fotografando i sistemi di controllo con una macchina digitale...
    che volete le centrali si imbarazzano se fotografate...
    è stato SEMPLICEMENTE un arresto di emergenza...
    se non sbaglio ci fu pure un indagine da parte di NRC...

    credo bastino come esempi...

    gnorri..
    apparenza non è sinonimo di appartenenza..
    eppur ancora non si crede al PIETR-olio...gnorri

    NO AL NUCLEARE PERCHE' NE CONOSCO I COSTI ED I PROBLEMI TECNICI...
    ED INOLTRE NON POSSO IPOTECARE IL FUTURO DI CHI OGGI NON PUO' SCEGLIERE..

  7. #7
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da IGNORANTE...MA COSCENTE Visualizza il messaggio
    tipo quale??..intrinsecamente sicuro??
    Anche uno ordinario.



    fossi in te non ne sarei cosi sicuro...ad esempio leggi questa perla...
    L'ho letta, e conferma due cose
    1) che in effetti le cose stanno come dico io
    2) che non l'hai letta bene tu

    Ti evidenzio le parti salienti:



    installed a software update on a computer operating on the plant's business network.

    The computer in question was used to monitor chemical and diagnostic data from one of the facility's primary control systems

    According to a report filed with the Nuclear Regulatory Commission, when the updated computer rebooted, it reset the data on the control system, causing safety systems to errantly interpret the lack of data as a drop in water reservoirs that cool the plant's radioactive nuclear fuel rods. As a result, automated safety systems at the plant triggered a shutdown.[/I]

  8. #8
    Seguace

    User Info Menu

    Talking

    Quote Originariamente inviata da BrightingEyes Visualizza il messaggio
    Già mi vedo lascena:
    SCHERMATA BLU
    "Il programma di raffreddamento del nocciolo ha provocato un errore nella posizione EC64FF00.
    Contattare l'amministratore di rete.

    Ignore Retry Abort
    mauahahahahahahahaha mi sono cappottato!!!!!!



    vi prego.... qualcuno che faccia la schermata in ANSI con sfondo blu e che la posti....
    'Non abbiamo più bisogno di 1 centrale che produca 1.000.000 di kWh, ma di 1.000.000 di persone che producano 1 kWh a testa.'
    'Il kWh più ecologico rimane sempre quello che non si consuma.'

  9. #9
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    certo endymion come vuoi tu...
    per la 1) le cose stanno come dici tu??
    Quote Originariamente inviata da endymion
    non credo che un reattore intrinsecamente sicuro abbia bisogno di un SO, per lo meno non per le parti critiche.
    forse ho capito male è vero..
    intendi che per le parti intrinsecamente sicure non ci sia bisogno di pc con SO?..
    se cosi non fosse di certo non basta il bios...magari al boot leggi un broken stripe o un disk boot failure...
    per la 2)
    a me sembra ovvio che non leggi nemmeno cio che scrivi...
    si è causato un arresto forzoso della centrale...ma nota bene...solo perche NON erano parti critiche vero?..

    quello invece che mi fa sorridere è il risultato di cose banali e te lo evidenzio...
    As a result, automated safety systems at the plant triggered a shutdown
    opsss...beh che vuoi che sia...un fermo inatteso come TANTI altri...
    tanto poi sulla carta le nuke plant fanno sempre oltre le 8000FANTA ore che sarà mai...

    minimizza quanto ti pare chissà quale "torto" credi di farmi
    intanto la gente legge e se la ride e non credo sia SOLO per come scrivo
    i costi delle centrali nucleari sono gia TANTO " ridicoli" da soli ...
    senza certi eventi "software" fugurati poi a leggere certe cose...

    http://www.energeticambiente.it/fiss...#post119195869
    di questo un commento??

    felice che TU ti senta sicuro di questo nucleare...

    gnorri..
    apparenza non è sinonimo di appartenenza..
    eppur ancora non si crede al PIETR-olio...gnorri

    NO AL NUCLEARE PERCHE' NE CONOSCO I COSTI ED I PROBLEMI TECNICI...
    ED INOLTRE NON POSSO IPOTECARE IL FUTURO DI CHI OGGI NON PUO' SCEGLIERE..

  10. #10
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da endymion70 Visualizza il messaggio
    In effetti non credo che un reattore intrinsecamente sicuro abbia bisogno di un SO.
    Ritengo che in questo caso endymion70 ha ragione.

    Facciamo un esempio banale:
    Voglio usare una pentola cosi detta "pentola a pressione" per bollire acqua e cuocere degli spaghetti.
    Potrebbe accadere che io esco di casa e mi dimentico di averla lasciata sul fuoco.
    Allora la pressione dell'acqua aumenta sempre più fino a scoppiare e causare dei danni.
    Quindi mi serve un sistema di sicurezza che impedisca alla pentola di scoppiare a causa dell'alta pressione.
    Un sistema potrebbe essere quello di inserire nella pentola un manometro e collegare il manometro ad un computer nella quale è installato un sistema operativo; quando il sistema operativi si accorge che la pressione dell'acqua è troppo alta, comanda una elettrovalvola che spegne il fuoco oppure che apre un rubinetto di sfogo del vapore.

    Però errore umano: mi sono dimenticato di accendere il computer che è incaricato di controlare la pressione dell'acqua della pentola, quindi scoppia la pentola.

    Questa è la dimostrazione che i S.O. sono soggetti ad errori umani.


    ----------------------------
    Invece il sistema fisico esclude certamente l'errore umano.

    Che significa il sistema fisico ?
    Significa che non ci sono artefici strani che possano guastarsi o malfunzionare.
    Per esempio sulla pentola a pressione si potrebbe piazzare un rubinetto automatico che automaticamente sfoga il vapore quando la pressione diventa troppo alta.
    Il rubinetto automatico non può guastarsi, e neanche è possibile dimenticare di metterlo perché attaccato alla pentola.
    Per rimuovere la valvola di sicurezza si dovrebbe chiamare un fabbro che con sudore della fronte sega via la valvola.
    -----------
    Ecco !
    Io penso che la sicurezza delle centrali nucleari dovrebbe essere basata su principi fisici SEMPLICI di indubbio funzionamento, e non basata su sistemi operativi informatici impestati da virus informatici o altre cose strane.

    e allora nella centrale giapponese non doveva essere che la vasca si riempe d'acqua perché c'è una elettropompa di scemo che entra in funzione !
    e se la pompa non entra in funzione perché c'è il terremoto che interrompe i fili ?
    e se un sistema operativo è impestato da virus ?

    e allora come avreebbe dovuto essere ?
    Semplicemente una vasca che sta SOPRA fa cadere l'acqua verso il basso.
    Il terremoto potrebbe interrompere i cavi elettrici, ma non può interrompere la gravità del pianeta Terra, cioè l'acqua che sta sopra deve cadere per forza e se il terremoto rompe la vasca allora di acqua ne cade ancora di più.
    -----------------------------------------
    Certamente la centrale nucleare super sicura è quella basata sull'acceleratore di particelle.
    Un acceleratore accelera nuclei di elio contro un target di berillio, il berillio emette neutroni, i neutroni rendono fortemente radioattivo un secondo target di torio il quale produce energia nucleare e vapore acqueo.
    Se un terremoto rompe l'acceleratore di particelle, allora possiamo ringraziare il terremoto perché proprio esso va ad interrompere il flusso dei neutroni e tutto si ferma.

    Diverso è il discorso di una centrale nucleare obsoleta nella quale si vorrebbe spegnere tutto ma le barre di uranio continuano ad emettere radiazioni nocive.
    ------------------
    Ma ritornando al discorso dell'acceleratore di particelle: se purtroppo il terremoto non rompe l'acceleratore ma rompe invece la vasca dell'acqua ed esce acqua: poco importa perché si chiama un operaio e gli si dice di spegnere l'interuttore che alimenta l'acceleratore e tutto cessa di essere fortemente radioattivo.


    e se l'interruntore non funziona perché il terremoto ha incastrato i contatti ?
    in questo casi si comunica ad un operaio di prendere un paio di cesoie e interrompere i cavi elettrici che alimentano l'ecceleratore di particelle.



    e se le cesoie non ci sono perchè gli incaricati della sicurezza avevano dimenticato di acquistarle ?
    si comunica all'operaio di sabotare l'acceleratore di particelle in qualche modo; per esempio facendo esplodere della dinamite posizionata sotto l'acceleratore, oppure è anche possibile usare un trapano per forare l'acceleratore, quindi entra aria dentro e certamente l'acceleratore di particelle smette di funzionare.

  11. #11
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da IGNORANTE...MA COSCENTE Visualizza il messaggio
    forse ho capito male è vero..
    intendi che per le parti intrinsecamente sicure non ci sia bisogno di pc con SO?..
    Certo, anzi non devono anche esserci sensori con feedback diretto.
    Il tutto deve reagire in base a meri parametri FISICI.

    Facciamo un esempio semplice semplice, non sul nucleare.
    Sai cos'è la valvola di intercettazione del combustibile? Si applica sulle caldaie (a metano, per esempio).
    Come funziona? E' una valvola inserite nella tubazione del metano; un sensore (termocoppia) è immerso nel primario. Se la temperatura sale, la valvola si chiude automaticamente.
    Vedi qualche sistema operativo?
    Vedi qualche BIOS?

    Hai capito o no di cosa sto parlando?

    minimizza quanto ti pare chissà quale "torto" credi di farmi
    intanto la gente legge e se la ride e non credo sia SOLO per come scrivo
    Non credo che ci sia niente da ridere: semplicemente le cose NON stanno come hai scritto tu.

    Io penso che la sicurezza delle centrali nucleari dovrebbe essere basata su principi fisici SEMPLICI di indubbio funzionamento, e non basata su sistemi operativi informatici impestati da virus informatici o altre cose strane.
    Certamente. Non a caso ho enfatizzato sistemi in cui la circolazione è naturale (ESBWR), oppure se non è naturale almeno lo smaltimento del calore residuo avviene per circolazione naturale o per irraggiamento (molto meglio).

    Quello che non c'è non si può rompere.

  12. #12
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Il rubinetto automatico non può guastarsi
    Non può? Non vuole? Non deve? :/

    Secondo me Bill ha preso a prestito qualche parola di qualche studio, e ha esternato ciò che alla MS farebbe comodo.

  13. #13
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da uforobot Visualizza il messaggio
    Il rubinetto automatico non può guastarsi
    Falso. Tutto ha una certa probabilità di guastarsi, rubinetti compresi. È la dura legge dell'entropia.
    va ad interrompere il flusso dei neutroni e tutto si ferma.
    Tranne gli eventuali decadimenti radioattivi. Non ci avevi pensato? Perché anche un reattore a fissione lo spegni inserendo le barre di controllo, ma i decadimenti non li spegni...

  14. #14
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BesselKn Visualizza il messaggio
    Perché anche un reattore a fissione lo spegni inserendo le barre di controllo, ma i decadimenti non li spegni...
    Non è corretto paragonare i decadimenti di un materiale radioattivo NATURALE come il torio, con la radioattività mortale di una centrale nucleare obsoleta che sta fondendo cui nocciolo sta sprofondando perché incandescente.

    Sono 2 cose completamente diverse; sarebbe come confrontare la velocità di una lumaca con una Ferrari da corsa.

  15. #15
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    A parte il fatto che sto tizio deve la sua fortuna economica a favori giudiziari più che alla sua abilità.
    Credo che in ambito industriale quando è in gioco la sicurezza si preferisca utilizzare sistemi RTOS (tipo neutrino) piuttosto che quella chiavica di winshit e i suoi crash continui.
    Proprio in questi giorni mi sto divertendo (si fa per dire) con una rete abbastanza complessa in cui le macchine appaiono e scompaiono a piacere ,le uniche che restano sempre visibili sono i server di backup (linux).
    Il pinguino avrà una marea di difetti pure lui ma almeno molte applicazioni sono free.
    E comunque il pc ubuntuoso da cui scrivo ora è acceso da dicembre 2009 …. (con UPS ovviamente)
    Il sig guglielmo cancelli farebbe bene a occupare tutto il suo tempo prezioso per dare direttive su come sistemare i suoi prodotti anziché “mettersi in campo per parlare di problemi energetici”.

  16. #16
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Secondo me Bill ha ragione in tutto e per tutto. Santo subito e magari con un bello schermo blu (BSOD) sulle reliquie che certamente saranno luogo di pellegrinaggio.

  17. #17
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da atomax Visualizza il messaggio
    Quanta superficie bisognerebbe ipoteticamente coprire per generare tutta l'energia che l'Italia assorbe in un anno? Basterebbe coprire circa 1970 kmq, cioè lo 0,65% dell'intero territorio Italiano. Il problema è l'alternanza della potenza prodotta e l'assenza di questa durante la notte.
    Partiamo da qui, l'idroelettrico italiano con i suoi bacini idrici sarebbe in grado di supportare il carico di linea dei consumi totali italiani della notte?
    Se si il problema non sussiste, se si e' vicini si possono migliorare le cose ed avere un mix di rinnovabili che si aiutano le une con le altre in una rete di distribuzione intelligente e in grado di dialogare.

    Ciao
    1° 20 Kwp trinasolar, 3 sma 7000tl, tilt 25°, azimut 9° (in TOP 20 su 12mila impianti europei)
    2° 10 Kwp qixin solar, sma 12000tl, tilt 20°, azimut -105° e -15°
    3° 2 Kwp isola, mppsolar PIP3024GK, 2 batterie Haze 230Ah
    -----> noi amiamo il sole 365 giorni all'anno <-----

  18. #18
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da uforobot Visualizza il messaggio
    Non è corretto paragonare i decadimenti di un materiale radioattivo NATURALE come il torio
    Siccome io non credo di essere uno stupido, non mi stavo certamente riferendo al decadimento naturale del torio, bensì al decadimento dei
    prodotti di fissione.
    Mai sentiti nominare??? Forse è il caso di ripassare un po' come funziona la fissione nucleare. Ma forse, eh...

  19. #19
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Spaziozero Visualizza il messaggio
    Partiamo da qui, l'idroelettrico italiano con i suoi bacini idrici sarebbe in grado di supportare il carico di linea dei consumi totali italiani della notte?
    Durante la notte si parla di potenze medie assorbite dal paese pari a 25 GW.
    L'idroelettrico, per vari motivi, non riuscirebbe a coprire queste potenze.

    Quote Originariamente inviata da Spaziozero Visualizza il messaggio
    si possono migliorare le cose ed avere un mix di rinnovabili che si aiutano le une con le altre in una rete di distribuzione intelligente e in grado di dialogare.
    Le smart grid sono già una realtà, ma il problema è la mancanza di infrastrutture elettriche. In pratica, in diverse parti del paese, mancano i nodi sufficienti a permettere il funzionamento delle smart grid, d'altronde la corrente elettrica dovrà pur fluire su opportuni elettrodotti, anche se deviata e gestita intelligentemente...
    Saluti
    "L'incremento è graduale, la rovina precipitosa" [ Seneca]

  20. #20
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Bill gates? Ma lo sa che se scrive format c: le scorie non spariscono come invece fanno i prodotti della sua azienda?
    Non finanziare la ricerca significa uccidere il progresso.

  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Un Consiglio Sull'energia Reattiva
    Da zo.daniele nel forum Bill Gates sull'energia: Obiettivo Zero!FOTOVOLTAICO
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 06-11-2015, 06:15
  2. Dubbio sull'energia in eccesso
    Da skybs81 nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 26-10-2008, 00:50
  3. Raggiungere l'obiettivo del FORUM
    Da FernandoFast nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 17-06-2007, 16:26
  4. Ombre sulla Gates Foundation
    Da _Anyone_ nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 09-01-2007, 13:39

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •