Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 56

Discussione: Francia costi manutenzione nucleare

  1. #1
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito Francia costi manutenzione nucleare



    Francia, l’allarme Corte dei Conti “Costi del nucleare destinati a raddoppiare” | Redazione Il Fatto Quotidiano | Il Fatto QuotidianoArticolo molto interessante. I Francesi, la Corte dei Conti Francese comincia a fare il suo lavoro.
    Al contrario, il costo della sola manutenzione per tutti i 58 reattori di Edf (società pubblica, leader in Francia nella fornitura di energia elettrica) è «ben identificato». E gigantesco: il costo stimato che l’azienda dovrà sostenere per mantenere gli impianti sarà pari a 55 miliardi di euro tra il 2011 e il 2025. Ossia 3,7 miliardi all’anno, contro gli 1,5 miliardi pagati nel trienno 2008-2010


    Sembrerebbe una cattiva notizia..però..le 58 centrali producono ogni anno 570 Twh di energia elettrica..quindi in realtà questa manutenzione straordinaria costa (3,7- 1,5 oordinaria)/570= 3,85 euro al Mwh..
    Cioè..le centrali nucleari degli anni 70, previste per 40 anni, sono ormai ammortizzate..e la scelta è smantellarle (usando i fondi accantonati per questo uso) e farne di nuove 8oppure rinnovabile) oppure fare manutenzione straordinaria (ovvio più cara di quella ordinaria) e continuare ad usarle?

    La via francese è quella meno cara..siccome ormai sono ammortizzate..il cisto variabile è dato dal personale + manutenzione+carburante. Siccome il carburante è trascurabile e il personale un costi fisso..il vero costo di generazione per i prossimi 14 anni sarà di 6,5 euro al mega (man. ordinaria + straordinaria).

    Ovviamente non mi illudo che il costo scenda..anzi aumenterà come dicono del 10%...infatti 3,85 euro mega è circa l'8% del costo di borsa medio 2011 della Francia..

    Quindi è lecito aspettarsi che il Kwh francese passi da 50 a 55 euro/mega ..certo..un aumento..ma da noi costa 80..

    Marco
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  2. #2
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    C'è chi è contento: il kWh passa da 50€ a 55€. Manutenzione ordinaria, straordinaria, dismissione.... allunghiamo la vita. Mi dispiace Marcober ma temo che tu non abbia compreso il problema. C'è chi riesce a vedere la positività anche nella densità delle deiezioni, l'ottimismo è la base dell'ottimismo. Cari auguri. (kWh si scrive con k minuscolo, W maiuscolo e h minuscolo).
    L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
    (Albert Einstein)

  3. #3
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    dopo l'analisi grammaticale, passa all'analisi logica e poi, se ci riesci, prova la vertigine dell'analisi economica..

    Siamo alle solite..posti un documento squisitamente economico (Corte dei Conti..mica il WWF)..ti rispondo seguendo la traccia economica..non hai argomenti e cosa fai..la butti in vacca.. va beh..ormai ti conosco..

    Comunque io e il 99% degli italiani saremmo contenti di pagare il kWh (va bene così, maestro?) 55 euro invece di 80.. chi dice il contrario dovrebbe anche esere coerente..staccarsi dalla rete..mettere i pannelli, rinunciare all'incentivo e pagare i costi che ne derivano..

    Ma siete tutti ecologisti a parole..mai col portafogli..

    Marco
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  4. #4
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Come al solito tu guardi il dito e ti sfugge sempre il problema. In Francia il costo del kWh è politico non economico. Circa il 50% dei costi è stato da sempre accuratamente nascosto nel bilancio della difesa e quindi il costo reale, non politico, del kWh da nucleare in Francia è di circa 110€ MWh. E' come la mensa scolastica, tu paghi il pasto 3 € e gli altri 3 li metteva il Comune, una volta. Non si tratta di ecologismo a parole, si tratta di non essere troppo Jocondor.
    L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
    (Albert Einstein)

  5. #5
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quindi..se capisco bene..la Corte dei Conti..che ha spulciato ogni dettaglio..per capire addirittura l'ammontare della manutenzione ordinaria passata e quella straordinaria futura..ha fatto un eccellente e condivisibile lavoro che ha il tuo accademico plauso....e che solo per condensarlo servono 380 pagine... ..però poi gli "sfugge" da sotto il naso che hanno fatto sparire il 50% dei costi..così..con una posta di bilancio ..addebitandoli sul c/c di qualche generale...

    Ci sono allora 2 ipotesi:
    -La corte dei Conti non sa fare il proprio lavoro..quindi hai postato un documento "umoristico" al post 1
    -la Corte dei conti sa fare il proprio lavoro e allora hai detto una farloccata nel post successivo

    A te l'ardua sentenza.

    E poi ti ho già dimostrato in altra discussione che la spesa militare Francese è stata in linea con quella Italiana per gli ultimi 30 anni..a parità di effettivi...quindi mi spieghi in quale "pieghe" del bilancio miliare avrebbero infilato il 50% del costo di ben 58 rettori nucleari, riuscendo a spendere quanto noi per effettivo, visto che noi non abbiamo nemmeno la benzina per le camionette dei CC?
    Più dati dimostrabili..meno parole al vento..

    E poi se basta un "atto politico" per dimezzare il costo del kWh (hai visto..imparo in fretta)..fai una proposta di Legge..se possibile retroattiva..la voto anch'io..

    Marco
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  6. #6
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Questa discussione è la prosecuzione di un'altra che è sorta(OT) qui http://www.energeticambiente.it/aspe...#post119396297 a confrontare il costo dell'energia in Francia, essenzialmente nucleare, e l'energia FV..alla ricerca dela grid parity...

    Se possibile un amministratore potrebbe spostare qui i messaggi OT che restano la..

    Da toninon
    Ma chi l'ha detto che le centrali nucleari francesi vivranno 60 anni, magari la vita economica sarà di meno.
    Perchè le guerre ci sarebbero per i combustibili fossili e non per i combustibili nucleari ?
    Ma se ipotizziamo una vita di altri 20 anni il costo dei prossimi 20 anni di produzione elettrica nucleare, mantenimento e smaltimento centrali quanto viene ?
    La Francia ha deciso di prolungare la vita delle centrali oltre i 40 anni previsti per altri 20 (comunque 10 alla volta) spendendo circa 20 mld..che significa passare da 1,5 a 3,7 mld di manutenzione dal 2011 al 2025.

    I combustibili nucleari sono in Paesi piu aperti al commerci rispetto alle fosili..e politicamente piu stabili..e poi il combustibile è una frazione del costo globale (per non parlare dei volumi coivolti)
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  7. #7
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito


    Note di Moderazione: nll
    Esiste una discussione in "Comunicazioni al Forum" dove poter segnalare i messaggi, o le discussioni, che necessitano d'essere spostati, evitate questi fuori tema all'interno delle sezioni tecniche. Quanto ai messaggi fuori tema dell'altra discussione già sono stati tutti rimossi, se gli utenti lo vorranno, potranno intervenire qui in tema.


    ••••••••••••

  8. #8
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    @marcober:
    Per te puoi parlare sicuramente,meno per il 99% degli Italiani,che magari preferisce non avere 58reattori più una centrale in costruzione come in Francia,a fronte del 25% sul totale di energia prodotta,(75% del 33% che è la sola elettricità).
    Poi,questa illazione sui costi è quello che è,un'illazione,visto che le condizioni storiche e geopolitiche delle due nazioni non sono minimamente confrontabili,ne considerando la possibile disponibilità di uranio,ne i costi aggiuntivi che si sarebbero avuti in Italia per "addomesticare la fortissima contrarietà dei cittadini".
    Riguardo l'incidenza sul costo dell'uranio,ma diciamo di qualsiasi cosa e ragioniamo in termini di economia:se una cosa oggi incide il 4% e raddoppia 4 volte ,poi quanto incide?
    Un ultima cosa su chi definisci ecologista solo a parole.....i costi delle varie scelte,hanno ripercussioni sanitarie sulla collettività,chi fuma o beve,costerà alla sanità spese future per curarlo che in altri paesi,da decenni,provano ad internalizzare nel costo dei vari vizi,allo stesso modo,quegli ecologisti che disprezzi e dici dovrebbero mettersi a isola,(ecologico??????),rinunciare all'incentivo,(solo Italiano?),e pagare di più,potrebbero richiederti di non respirare i tuoi inquinanti o di non pagarti le spese sanitarie se guidi un Suv e hai 23 gradi in una casa di cartavelina.

    Le nazioni sono un insieme di cittadini che provano a darsi regole per una convivenza civile dalla quale tutti possano trarre benefici.I sistemi nei quali qualcuno si sente più forte,più furbo ed esentato dal dare il proprio contributo sono qualcos'altro.
    Ultima modifica di trigen; 29-12-2012 a 10:58

  9. #9
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    @Marcober:
    Hai scritto 55 e 80 euro kWh....caruccio eh?
    Forse intendevi MWh?
    Comunque in rete si trovano analisi di un tal Pier Lekande che stima 105 euro MWh per la futura centrale Francese di Flamanville.
    Ma sì sono solo stime...peccato che invece le previsioni dei costi fossero state messe nero su bianco nel 2005 e si parlava di 3,5 miliardi,mentre ora siamo a quanto?8,5 miliardi?Peccato che il 2012 sia finito e quella Francese avrebbe già dovuto produrre...Ora stimano quando?2016?Intanto,perfino ENEL ha abbandonato il progetto.

  10. #10
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Trigen..la post 1 come puoi vedere scrivo "euro/mega"..hai preso una cantonata..

    fronte del 25% sul totale di energia prodotta,(75% del 33% che è la sola elettricità).
    Stai per caso dicendo che la % di nucleare in Francia sul totale dell'EE consumata in quel Paese sia il 25%?


    Pier Lekande (R)..se lo citi almeno scrivilo correttamente..è un DIPENDENTE di UBSvizzera..mica un ricercatore indipendente..che dice di vendere EDF per comprare azioni di compagnie che commerciano GAS e CARBONE..esattamente come i bancari italiani hanno venduto Parmalat e i Fondi Argentini..buona fortuna a te e al tuo oracolo.

    Flameville a 9 mld..vero..significa ch einvece di pesare 10 euro al mega pesa 15 euro al mega..troppo? non direi...

    comunque il costo nuclearre passa da 50 a 55 (interessi compresi..)..e comuqnue oggi viene per Legge venduta a 42 (e EDF fa comunque utili).
    Questi numeri sono quello della Corte dei Conti..non certo tenere con il GOverno precedente..

    Enel oggi non ha bisogno di energia..anzi,,se gli compri qualche sua centrale a gas è pure contatenta..per cui cosa ci stava a fare in un accordo nato per fare 4 centrali in Italia? nulla..giusto uscire da un accordo dove non si comanda..

    "addomesticare"? ma non conosci la nostra storia..le centrali le avevamo già fatte..o costi competittivi..e facendo ogni volta il record di potenza mondiale.. poi gli amerikani si sono arrabbiati e ci hanno tarpato le ali..e ci hanno venduto petrolio per 50 anni..hanno fatto fuori Mattei e pure ENI si è "adeguata".. tutto scritto e confermato dai protagonisti del tempo..

    Comunque vediamo i 2 EPR cinesi quando partono, cosa costano e se scoppiano..poi ne riparliamo..nel frattempo muoiamo di NOx e PM (la cui presenza non è un rischio ma una certezza) e non certo di raggi gamma (che sono certo un rischio, ma appunto non una presenza costante degli ultimi 50 anni)
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  11. #11
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    La Francia ha deciso di prolungare la vita delle centrali oltre i 40 anni previsti per altri 20 (comunque 10 alla volta) spendendo circa 20 mld..che significa passare da 1,5 a 3,7 mld di manutenzione dal 2011 al 2025.

    I combustibili nucleari sono in Paesi piu aperti al commerci rispetto alle fosili..e politicamente piu stabili..e poi il combustibile è una frazione del costo globale (per non parlare dei volumi coivolti)
    Bisognerà vedere dopo gli stress test se verranno autorizzate queste cure di eterna giovinezza su impianti che cominciano a dare segni di affaticamento sempre maggiore. Le nuove prove tendono a rendere molto più severe le norme e le centrali francesi sono già ampiamente in dirittura d'arrivo. Chiedi a Tricastin dove hanno abbandonato anche il nome del vino perché ormai invendibile dopo i continui incidenti. Che i combustibili nucleari vengano da paesi più stabili ti deriva da informazioni dei servizi segreti del Niger o dalla prossima dismissione degli arsenali nucleari Russi e Americani. O forse sono gli Israeliani che svendono le loro testate. Mi sa che hai fonti un po' burlone.
    L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
    (Albert Einstein)

  12. #12
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    Trigen..la post 1 come puoi vedere scrivo "euro/mega"..hai preso una cantonata..
    Sì ma poi hai scritto diversamente,sia pure in replica ,il messaggio è ancora presente,la mia era ironia,ma basata sul tuo post.
    Domanda tua:
    Stai per caso dicendo che la % di nucleare in Francia sul totale dell'EE consumata in quel Paese sia il 25%?
    Risposta:
    Quello che ho scritto mi sembra comprensibile,se vuoi posso ribadirlo,l'energia elettrica rappresenta circa un terzo dei consumi complessivi,quindi il 75% del 33 corrisponde a quanto ho scritto.
    So che preferite scrivere come producano il 75% dell'energia elettrica,ma il succo è sempre che rispetto al loro fabbisogno totale quella produzione rappresenti il 25%.



    Affermi:
    Pier Lekande (R)..se lo citi almeno scrivilo correttamente..

    Domando:
    Non l'hai scritto uguale a me?
    A proposito, io non ho oracoli!
    Affermi:
    Flameville a 9 mld..vero..significa ch einvece di pesare 10 euro al mega pesa 15 euro al mega..troppo? non direi...
    Affermo:
    Se costa due volte e mezzo,(per ora),rivela una certa inaffidabilità,incompetenza o altro.
    Affermi:

    "addomesticare"? ma non conosci la nostra storia..le centrali le avevamo già fatte..o costi competittivi..e facendo ogni volta il record di potenza mondiale..
    Rispondo:
    Avevamo...a me risulta che una maggioranza assoluta degli aventi diritto abbia chiaramente espresso di non volere il Nucleare in Italia.
    Se parli dei record di Sessa Aurunca,la magistratura ha appena aperto un'inchiesta,vorrei ricordare a tutti di farsi un giretto in rete per vedere quella magneficenza della quale solo tu parli,il nucleare Italiano ha fornito più grane che corrente elettrica,siamo costretti a tenere ancora 4-500 addetti alle centrali,che per chiunque abbia meno di 25 anni sono solo costate sotto tutti i termini,senza produrre un milliwatt,la Sogin ci costa 400 milioni di euro l'anno e per non mi sembra che sia stato riportato a prato un bel niente.
    Ultima modifica di nll; 30-12-2012 a 12:12 Motivo: Chiusura tag QUOTE

  13. #13
    Monumento

    User Info Menu

    L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
    (Albert Einstein)

  14. #14
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da snapdozier Visualizza il messaggio
    Bisognerà vedere dopo gli stress test .... Che i combustibili nucleari vengano da paesi più stabili ti deriva da informazioni dei servizi segreti .
    Gli stress test sono finiti..il costo che ho citato sono proprio quelli necessari a portare gli impianti a livello richiesto ..e per lo più sono impianti di raffreddamento nocciolo e combustibile in situ..insomma, pompe diesel..

    Il 30% delle scorte di Uranio è in Australia...Paese fantastico ..che non mi risulta sia stato oggetto di particolari tensioni politico-religiose-mafiose...a meno che consideri i canguri dei pericolosi sovversivi che grazie la loro travestimento si impadroniranno del Mondo..

    Trigen

    non capisco che utilità ci sia nel misurare l'apporto del nucleare sul totale dell'energia primaria consumata in un Paese..come se il nucleare potesse far marciare aerei e automobili...mase preferisci misurarlo su questo numero..puo darsi che sia il 25%.
    Se ti piace tale riferimento, allora il FV in Italia partecipa allo 0,1 % dell'energia del paese..ti piace detto cosi?
    Se vuoi puoi anche mettere il nucleare in relazione al numero d arancie consumate nel Paese..poi bisogna capire che senso abbia..io fra nucleare e benzina ci vedo poco in comune (visto che l'auto elettrica non esiste ancora)

    LekandeR..si chiama Lekander..

    I costi che stiamo sopportando per smantellare il nucleare ci sno perchè non le abbiamo usate..se avessimo accantonato quanto stavamo accantonando (leggiti i Bilanci Enel di queli anni, c'era una posta definita al porposito, non destibale ad altra spesa), non ci sarebebro costati un euro..ma tantè..

    Oggi anche chi dichiara di volerne USCIRE..vedi Germani..mica sono cosi fessi come noi da smalntellarle prima del fine vita..dicono che non ne faranno latre..ma quele che ci sono e funzionano e accumulano i soldi per lo smantellamento..mica le chiudono..solo noi (o megli come dici tu..una grande maggioranza di voi) siamo cosi fessi..Marco

    Quote Originariamente inviata da snapdozier Visualizza il messaggio
    Questo è il primato, poi guardiamo al resto.
    Si stanno formando le liste elettorali per le elezioni del 2017... un'inchistro nazionale non se la si nega nessuno..poi magari tutto foinisce come dice l'articolo..quattro tute di qualche azienda esterna che ha smaltito l'eternit della mensa abbandonate in un fosso..comuqnue come si dice.."massima fiducia nel lavoro della magistratura"...


    Note di Moderazione: nll
    Se siete entro le 48h, cercate di modificare il precedente messaggio e non di aggiungerne altri: la somma deve comunque rientrare nel limite di caratteri di 1 messaggio! Tanto poi ve li uniamo noi e come viene viene, meglio che lo facciate voi preservando titoli, formattazione e quant'altro. Ricordate che il regolamento specifica che non conta il numero dei messaggi (non ci sono premi in palio), ma la loro qualità.

    Ultima modifica di nll; 30-12-2012 a 12:10 Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  15. #15
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Ti ripeto 2 o 3 cosette persesi nell'OT del 50%.
    1) Caorso 150 incidenti prima di entrare in parallelo con la rete, costo iniziale x 5 al parallelo con la rete.
    2) Latina Borgo Sabotinio, centrale moderata a grafite (come Cernobyl "ma meglio") situata ai confini con u poligono di tiro militare per verificarne la resistenza?
    3) Trino chiusa per alcuni anni per adeguamenti ben prima del referendum.
    4) Garigliano sommersa ad ogni esondazione del Garigliano, A Sessa Aurunca i tassi di leucemia, aborti nati deformi tra umani e animali fuori controllo. Costruita in zona sismica senza alcun accorgimento antisismica. Chiusa per disperazione.
    Tu pensa alle elezioni, ma torna in terra ogni tanto. L'uranio la Francia lo prende in Niger non senza problemi.
    Senza la filiera del combustibile all'Italia l'uranio non lo dà nessuno e noi non possiamo farla la filiera perché abbiamo perso la guerra.
    Non mi sembra una scelta molto intelligente.
    L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
    (Albert Einstein)

  16. #16
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    @Marco:
    Purtroppo immaginavo saremmo andati fuori tema,vorrei solo precisare alcune piccolezze,rapportare l'energia alle arance,con le quali,per ora,non produciamo energia,è un esercizio di "stile" tutto tuo,mentre,rapportarla ai consumi totali ha un senso,perchè se tu chiedessi a un cittadino Occidentale di scegliere tra una centrale e un'operazione di adeguamento degli edifici che potrebbe far risparmiare la stessa quantità d'energia,il giorno dopo sono tutti fuori col polistirene...
    Inoltre, se con malcelato sarcasmo scrivi 0,1% ,scrivi una cosa falsa e lo sai,o almeno spero.
    Tornando agli amati cugini Francesi,c'è ben poco da lodare il loro operato,perchè quando triplicarono i costi della centrale Finlandese,loro replicavano dicendo che in Francia avrebbero rispettato tempi e costi,ora che hanno sforato i tempi e quasi triplicato i costi,portano ad esempio le centrali Cinesi...per me i fatti parlano da soli.

  17. #17
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito


    Note di Moderazione: nll
    Cercate di tornare in tema, altrimenti ci costringete a dolorose eliminazioni di messaggi che vi saranno costati fatica intellettuale e voglia di partecipazione. Cosa vi costa aprire una nuova discussione per trattare i nuovi temi che vi vengono in mente? Almeno si evita di fare un minestrone che nel tempo diventa di difficile lettura e perde d'interesse. Il regolamento è fatto a vostro favore, non contro di voi, è quindi sciocco non rispettarlo, soprattutto quando le conseguenze sono le sanzioni e l'eliminazione dei vostri messaggi. Dateci una mano a mantenere alto il livello qualitativo del forum. Grazie.


    ••••••••••••

  18. #18
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Trigen..come fa notare il moderatore , qui si discute dei costi di manutenzione del nucleare..e siccome il nucleare non fa funzionare automobili (se non una manciata di auto eletrtiche) e non fa volare aerei..valutare l'apporto nucleare su TUTTA l'energia usata nel Paese (trasporto e riscaldameto) non è di alcun aiuto a comprendere il fenomeno..serve solo a confobdere le idee come ha fatto Report, dicendo che in realtà l'apporto nucleare in F è trascurabile quando invece ha prodotto nel 2010 il 74% del conusmato in quel Paese (e attorno al 5% del nostro).Marco
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  19. #19
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Marcober:
    Il nucleare produce energia.
    L'energia è come una moneta,cioè un mezzo,non certo un fine e si decide di spenderla come meglio si crede o si riesce,in Francia da anni ribadiscono di poter disporre di contratti di fornitura con potenze maggiori per utilizzare piani di cottura elettrici o pdc per riscaldamento,inoltre le case automobilistiche Francesi più di altre si stanno muovendo per l'elettrico,poi però consumano più petrolio che in italia e si stanno muovendo da anni per incrementare la quota gas,(ma si va fuori tema).
    Il moderatore ha ragione,infatti dovrò astenermi dal commentare perchè per spiegare alcuni concetti,(nel mio caso parlavo di accettazione da parte di chi deve convivere con una forma di produzione),è inevitabile divagare.
    Saluti e buon anno.
    Ultima modifica di trigen; 02-01-2013 a 20:20

  20. #20
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da trigen Visualizza il messaggio
    in Francia da anni ribadiscono di poter disporre di contratti di fornitura con potenze maggiori per utilizzare piani di cottura elettrici o pdc per riscaldamento,inoltre le case automobilistiche Francesi più di altre si stanno muovendo per l'elettrico..
    Ovvio che sia cosi in un Paese dove l'EE costa circa metà che da noi (tranne per la taglia domestica miima, dove lo Stato Italiano interviene per riequlibrare i costi, facendo pagare a chi consuma di più gli Oneri di sistema e altri costi di chi consuma poco..per tale taglia il delta Italia Francia cala al 10-20%)
    In F consumano quasi il doppio dell'EE che consumiamo noi..a parita di abitanti.. e la differenza è essenzialmente riscaldamento domestico (elettrico radiante a pavimento)..diciamo gas naturale risparmiato(e relativa CO2)
    Ovviamente l'auto elettrica è molto piu conveninete da loro..naturale che siano le Case Franncesi a battere tale strada..a chi dice che Fiat dovrebbe fare altrettanto sfugge proprio questo dato..il costo dell'energia elettrica.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  21. RAD
Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Costi di manutenzione
    Da Watt_e_la_pesca nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 22-07-2013, 11:09
  2. Costi Nucleare
    Da batbuffi nel forum A Fissione
    Risposte: 58
    Ultimo messaggio: 18-06-2011, 19:28
  3. Costi di manutenzione - quanto pesano?
    Da Armando nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 11-03-2009, 06:50
  4. Costi di manutenzione e di installazione
    Da Coltrina nel forum Francia costi manutenzione nucleareFOTOVOLTAICO
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 26-09-2007, 22:51
  5. Costi manutenzione
    Da Terminus2 nel forum Francia costi manutenzione nucleareFOTOVOLTAICO
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 26-09-2007, 16:18

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •