ComproGreen.it
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 10

Discussione: Accumulo di energia con volani

  1. #1
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Qualcuno si è mai interessato all'accumulo di energia con volani ? Sembra promettente, e non ha il problema dell'invecchiamento dato dalle batterie.<br>Ho fatto quattro conti per un volano teoricamente semplice formato da un anello sottile.<br>Indipendentemente dalle dimensioni, l'energia specifica accumulabile per unit&agrave; di peso è data da sigma/ro, dove sigma è la sollecitazione ammissibile e ro è la densit&agrave;.<br>Con volani di acciaio (peso specifico 8000 kg/m³) assumiamo una sollecitazione ammissibile di 20 kg/mm², cioè 20x9.80x1.000.000=196 milioni di Newton al m², da cui E/m=200.000.000/8000=24500 J/kg cioè 24500/3600=6.8 Wh/kg, un valore peggiore della peggiore batteria.<br><br>Ma se invece di acciaio al C usiamo fibre di carbonio-aramide il discorso cambia. La densit&agrave; scende a 1620 kg/m³ e il carico di rottura aumenta a 387 kg/mm². ( <a href='http://www.fidiaglobalservice.com/aramide/Bidirez_carb_aramide.htm' target='_blank'>http://www.fidiaglobalservice.com/aramide/...arb_aramide.htm</a> )<br>Poniamo di usare un fattore di sicurezza di 2, si avr&agrave; una densit&agrave; energetica:<br>(387/2)x9.80x1.000.000/1620=1.170.500 J/kg, cioè <b>325 Wh/kg</b>, molto superiore alla migliore batteria.<br><br>Il calcolo che ho fatto ha semplificato la forma del volano, che in realt&agrave; sar&agrave; un po' più pesante per la presenza di un disco centrale di spessore più sottile, che non gira alla stessa velocit&agrave;, di un casing, di un alternatore per convertire il moto in rotazione in elettricit&agrave; etc., ma il numero che ho ricavato è impressionante. <br> <br>Qualcuno ne sa di più ?

  2. #2

    User Info Menu

    Predefinito

    Non ho mai approfondito l'argomento energetico dei volani.Certo è che vanno bene per accumulo veloce,un po' meno se recuperiamo l'energia dopo parecchio tempo.Ma tu intendi volani rotanti,tra l'altro?....o esiste un altro metodo di accumulo che forse mi sfugge?...Credo invece che bene facciano molte industrie dell'energia,che non sfruttano volani ma usano l'energia in sovrappiu' per portare in alto dell'acqua,confinandola dentro serbatoi.Recupereranno l'energia con la ricaduta dell'acqua,grazie a turbine.

  3. #3
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 19/2/2006, 20:20)</div><div id='QUOTE' align='left'>...Credo invece che bene facciano molte industrie dell'energia,che non sfruttano volani ma usano l'energia in sovrappiu' per portare in alto dell'acqua,confinandola dentro serbatoi.Recupereranno l'energia con la ricaduta dell'acqua,grazie a turbine.</div></div><br>L'accumulo in Energia Potenziale ha un vantaggio enorme rispetto all'Enercia Cinetica: NON HA ATTRITI. <br>NON almeno di durata nel tempo. Un volano che gira prima o poi si fermer&agrave; per attrito. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br><br><br><br><br><br><hr>
    <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (Archangel @ 19/2/2006, 19:07)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Poniamo di usare un fattore di sicurezza di 2, si avr&agrave; una densit&agrave; energetica:<br>(387/2)x9.80x1.000.000/1620=1.170.500 J/kg, cioè <b>325 Wh/kg</b>, molto superiore alla migliore batteria.<br><br>Il calcolo che ho fatto ha semplificato la forma del volano, che in realt&agrave; sar&agrave; un po' più pesante per la presenza di un disco centrale di spessore più sottile, che non gira alla stessa velocit&agrave;, di un casing, di un alternatore per convertire il moto in rotazione in elettricit&agrave; etc., ma il numero che ho ricavato è impressionante...</div></div><br>In teoria si.<br><br>Però il problema comincia ad essere il numero di giri. C'è un limite nel numero di giri di un volano rotante legato non solo al carico di rottura che deve resistere alla forza centrifuga che tenderebbe a disintegrarne le parti periferiche, ma è legato anche alla BILANCIATURA.<br>Questa deve essere perfetta perchè incide per il quadrato del numero di giri. E oltre un certo limite non si può andare.<br>P.S. Ovviamente questi volani devono essere a levitazione magnetica ed in contenitori sotto vuoto spinto, per miimizzare gli attriti.<br><br>Se non sbaglio qualche anno fa un francesae ci fece addirittura un automobile. Uno dei problemi era la 'carica': ci voleva un certo tempo per portarli a regime. Un altro problema era l'effetto 'giroscopio' che li rende inidonei ad essere mesi in movimento.<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 19/2/2006, 21:05</span>

  4. #4

    User Info Menu

    Predefinito

    non ricordo quale mezzo di locomozione fosse,mi pare fosse una moto: aveva un volano che, collegato al motore,ruotava e si poteva stare in equilibrio su due ruote,da fermi, senza rovesciarsi.Si sfruttava proprio l'effetto giroscopico.Sarebbe interessante applicarlo soprattuto a motoveicoli di grande massa,ci son moto che pesano 300Kg,se al semaforo ci si rovesciano addosso ci frantumano una gamba&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' alt='tongue.gif'><br><br><span class="edit">Edited by OggettoVolanteIdentificato - 20/2/2006, 18:37</span>

  5. #5
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (ElettroRik @ 19/2/2006, 21:02)</div><div id='QUOTE' align='left'>Un altro problema era l'effetto 'giroscopio' che li rende inidonei ad essere mesi in movimento.</div></div><br>Ecco, questo effettivamente è un ostacolo all'uso su veicoli, ma non su installazioni fisse al posto delle batterie, per brevi durate, es. nelle 24 ore.<br><br>La bilanciatura è sì un problema, ma è risolubile. <br>Invece un contenuto di energia cinetica di quasi 400 kcal/kg se per qualche motivo il volano si rompesse si trasformerebbe in calore e porterebbe il tutto a parecchie centinaia di gradi.<br>Credo che sia meglio metterlo da parte<br><br><span class="edit">Edited by Archangel - 20/2/2006, 19:16</span>

  6. #6
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti<br>Mi era sfuggita questa discussione, se interessa vi posso aggiornare.<br>Anni fa si usavano volani pesanti e lenti, collegati direttamente al motore e al generatore.<br>C&#39;erano sullo stesso asse orizzontale un motore elettrico, un volano e un generatore elettrico.<br>Poi sono entrate in produzione alcuni progetti che sono stati chiamati &quot;supervolani&quot; per il fatto che girano a velocita&#39; molto elevata. Inoltre il motore ed il generatore sono stati integrati nel volano stesso. I cuscinetti sono diventati magnetici, a levitazione. All&#39;interno viene fatto il vuoto con una pompa classica o con una turbomolecolare. La velocita&#39; periferica di questi supervolani e&#39; nell&#39;ordine di 1...2 Mach, e nel caso di un malfunizonamento dovuto a evento esterno (esempio: terremoto) continuano a funzionare o arrivano a fermarsi senza danni.<br>I prodotti commerciali di serie permettono di accumulare fino a pochi MJ di energia. Sono molto adatti alla cessione immediata di forti potenze per tempi brevi, e successiva ricarica veloce. Diciamo 200...500 kW per 10 ...20 secondi.<br>Ciao<br>Mario

  7. #7

    User Info Menu

    Predefinito

    ecco come al solito hai smontato l&#39;entusiasmo del forum

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti,<br>vi segnalo <a href="http://www.vialattea.net/esperti/fis/coriolis.htm" target="_blank">QUESTO LINK</a> dove trovate una risposta interessante all&#39;argomento. Si parla anche della ROSEN MOTORS, azienda che produce auto a turbina e sfrutta il volano per rendere stabile il moto della turbina. L&#39;azienda non ha un sito, quindi un pò di puzza di mozzarella si sente <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/977d7113aed2f88988d118137705db5e.gif" alt=":unsure:"><br>Ciao, ciao<br>

  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Passati 10 anni dall'ultimo post

    novità in merito???

    Pensavo ad un volano su base atomica

    prendiamo un superconduttore toroidale e accelleriamo gli elettroni con velocità vicina a C

    l'energia accumulata è enorme

    saluti

  10. #10
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti.
    Dopo tanto tempo non si vedono novità tecnologiche in merito ai volani destinati all'accumulo energetico.
    Invece la politica li sovvenziona: Giunta, Terzi: bando da 4mln euro per incentivare impianti fotovoltaici come se fossero una soluzione a portata di mano. Siamo governati proprio male!
    Ciao
    Mario
    Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
    -------------------------------------------------------------------
    Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
    -------------------------------------------------------------------
    L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
    Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
    ------------------------------------------------

  11. RAD

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •