Mi Piace! Mi Piace!:  2
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 4 di 5 primaprima 12345 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 80 su 89

Discussione: ATTENZIONE, additivi negli alimenti, conosciamoli insieme

  1. #61
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Grazie a Francy per la discussione interessante.

    A quei due andrebbe aggiunti anche l' E 251 Sodio Nitrato e l' E 252 Potassio nitrato anche essi aggiunti nelle carni e negli insaccati.
    Oltre gli organi segnalati colpiscono anche vescica ed ossa. Inoltre sono più pericolosi se somministrati in piccole dosi invece che in unica grossa dose. Provocano inoltre disturbi vascolari, in quanto come trattengono l'acqua nei tessuti del prosciutto, analogamente lo fanno nei nostri. Fonte: La Chimica nel piatto, guida completa ai veleni alimentari - cooperativa centro documentazione Pistoia

    In quanto ai solfiti nel vino, attenzione che il processo di produzione del vino comporta la produzione di una certa quantità di solfiti. Per cui un produttore onesto scrive vino senza solfiti aggiunti. Fonte: Un mio amico produttore di vino biologico.
    Ultima modifica di marco26680; 31-08-2015 a 12:48

  2. #62
    innominato
    Ospite

    Predefinito

    Ciao Marco

    Grazie a Francy per la discussione interessante.
    Sono io che ringrazio voi tutti per gli interventi.

    In quanto ai solfiti nel vino, attenzione che il processo di produzione del vino comporta la produzione di una certa quantità di solfiti. Per cui un produttore onesto scrive vino senza solfiti aggiunti. Fonte: Un mio amico produttore di vino biologico.
    il tuo amico produttore di vino ha detto una cosa giustissima ,ed hai fatto bene a rimarcarlo .... però ....al post numero n° 11 in fondo avevo scritto :

    • scritto da Mr.Hyde
      consiglio ... cerchiamo di evitarli , molti prodotti non li contengono(aggiunti) , compresi alcuni vini .

      per altro si formano in bassisime dosi anche naturalmente dai processi fermentativi
    invece per il discorso nitrati

    A quei due andrebbe aggiunti anche l' E 251 Sodio Nitrato e l' E 252 Potassio nitrato anche essi aggiunti nelle carni e negli insaccati.
    si certamente , ma anche altri ,come acido ascorbico ,polifosfati,coloranti ...etc.( di cui sicuramente parleremo )

    Il discorso nitrati l'ho volutamente evitato in quanto parecchio spinoso .

    La fonte maggiore dei nitrati che ingeriamo arriva dal consumo di verdure (fino a 5000 mg/ kg per una lattuga e 7000 mg/kg per la rucola ). L'accumulo di nitrati negli ortaggi è dato da molti fattori e non solo dalla fertilizzazione .(ad es. temperatura,impianto in campo aperto o in serra, intensità luminosa , tempo di raccolta,tipo di ortaggio)
    Il rischio connesso ai nitrati è dato soprattutto dalla riduzione dello ione nitrato a ione nitrito ad opera di alcuni batteri anaerobi ,contenuti nella saliva e nello stomaco .

    lo ione nitrito (NO2-) ,come già illustrato nel 1°messaggio,in ambiente acido (stomaco) da origine allo ione nitrosonio ,che a sua volta reagendo con i gruppi amminici forma nitrosoammine cancerogene.

    per altro la vitamina E (alfatocoferolo)e la vitamina C (acido ascorbico) presenti naturalmente nelle verdure inibiscono lo ione nitrito riducendolo a monossido di azoto( che in dosi corrette ha svariate funzioni biologiche nel nostro organismo )

    rispetto al contenuto di nitrati le verdure sono suddivise in 3 categorie ( a basso contenuto di nitrati , medio contenuto NO3- e alto contenuto NO3- ).

    nota interessante anche la S-allilcisteina e il diallil solfuro inibiscono la formazione delle nitroso-ammine ,e si ritrovano in aglio e cipolla

    il contenuto massimo di nitrati nelle verdure è regolamentato dalla CE ( ultima revisione nel 2011 ),e varia da ortaggio a ortaggio



    Altri studi invece dimostrano che i nitrati sono molto importanti per varie funzioni fisiologiche ...

    capisci perchè il discorso è spinoso?

    cordialmente

    Francy
    Ultima modifica di innominato; 01-09-2015 a 11:48

  3. #63
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Hai ragione scusami mi era sfuggito quel tuo commento.
    Hai ragione anche sui nitrati, li ho accennati solo perché si parlava di nitriti contenuti negli insaccati e nelle carni (e ho messo i relativi codici). E come giustamente hai spiegato sono ridotti a nitriti. Ho volutamente omesso il fatto che si trovano principalmente nelle verdure per non ampliare troppo la discussione. D'altronde nelle verdure è un po' difficile trovare i codici sopra.

    Non sarà facilissimo vedere quello che è stato già pubblicato sul sito e quello che non lo è. Proverò ad usare il motore di ricerca per capirlo. Magari posso usare questo thread (od altri che troverò) per aggiungere altri prodotti chimici messi negli alimenti dannosi per la salute.

    Ciao Francy e buon lavoro.

  4. #64
    innominato
    Ospite

    Predefinito

    Magari posso usare questo thread (od altri che troverò) per aggiungere altri prodotti chimici messi negli alimenti dannosi per la salute.
    certamente Marco, ogni idea-contributo- spiegazione è sempre ben accetta

  5. #65
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Salve,è un pò di tempo che stò usando come detersivo per i piatti,pentole,ecc una miscela polvere di cenere di legna e succo di limone che per funzionare funziona,sgrassa e pulisce meravigliosamente però siccome i limoni naturali,senza ceratura,costicchiano,ho trovato dove prenderli ad un prezzo discreto però devo prenderne una cassetta alla volta poi estraggo il succo con l estrattore e lo metto in bottigliette da 1/2 lt nel frizeer cosi mi dura abbastanza,però ugualmente siccome non è che possa metterlo in monodosi se non uso il detersivo nel giro di una settimana il succo comincia a irrancidirsi e sebbene pulisca ugualmente bene l odore non è molto gradevole.Cosa potrei aggiungerci per evitare questo problema,bollirlo,altro?Comunque ho notato che cenere+limone da un prodotto molto acido tende addirittura a far raggrinzire le bottigliette in plastica.Grazie.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  6. #66
    innominato
    Ospite

    Predefinito

    ciao caro diezedi

    ... lo metto in bottigliette da 1/2 lt nel frizeer cosi mi dura abbastanza,però ugualmente siccome non è che possa metterlo in monodosi se non uso il detersivo nel giro di una settimana il succo comincia a irrancidirsi e sebbene pulisca ugualmente bene l odore non è molto gradevole.Cosa potrei aggiungerci per evitare questo problema...
    prova ad inserire dell'acido salicilico (circa 1-2 gr per litro di soluzione ) e vedi come si comporta.

    l'acido salicilico naturale(in forma di salicilato o meglio di "salicina") si può estrarre dalla corteccia di salice bianco, oppure dalla corteccia di pioppo

    comunque in farmacia dovresti trovarlo a prezzi modici .

    note :a parte le sue proprietà antimuffa l'acido salicilico è una sostanza con caratteristiche antipiretiche , il suo derivato ..l'acido acetilsalicilico ( derivato dalla reazione tra acido salicilico e anidride acetica ) è il principio attivo dell'aspirina.

    cordialmente

    Francy
    Ultima modifica di innominato; 22-02-2016 a 19:28

  7. #67
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da innominato Visualizza il messaggio
    ...prova ad inserire dell'acido salicilico (circa 1-2 gr per litro di soluzione ) e vedi come si comporta.

    l'acido salicilico naturale(in forma di salicilato o meglio di "salicina") si può estrarre dalla corteccia di salice bianco, oppure dalla corteccia di pioppo...
    note :a parte le sue proprietà antimuffa l'acido salicilico è una sostanza con caratteristiche antipiretiche , il suo derivato ..l'acido acetilsalicilico ( derivato dalla reazione tra acido salicilico e anidride acetica ) è il principio attivo dell'aspirina.
    ...
    Io per problemi di salute uso la tintura madre di salix alba(salice bianco)è anche un potente anti infiammatorio,anche se,naturalmente,deve essere preso con accortezza,posso provare con quella?
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  8. #68
    innominato
    Ospite

    Predefinito

    ciao caro

    mmm ...non conosco il titolo in salicilato di quella tintura madre ..

    meglio se chiedi in farmacia l'acido salicilico F.U.

    una volta lo vendevano anche in drogheria ,in forma di pasticche per le salse

    cordialmente

    Francy

  9. #69
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Come avrai capito mi piace sperimentare l acido salicilico qui https://it.wikipedia.org/wiki/Acido_salicilico dicono sia già naturalmente contenuto in alcuni frutti tra i quali la comunissima arancia,come posso estrarlo da quel frutto?O semplicemente aggiungo estratto di arance al mio detersivo?Naturalmente è contenuto anche nella corteccia degli alberi da te citati https://it.wikipedia.org/wiki/Salicinama qui non mi pare che l acido sia "naturalmente" presente deve essere in qualche qual modo estratto, è più facile ottenerlo dalla corteccia o dai frutti? Poi domandona: cosa ne pensi di ciò che si dice del fluoro?
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  10. #70
    innominato
    Ospite

    Predefinito

    ciao a tutti

    ciao diezedi, domande interessanti le tue

    l acido salicilico qui.... dicono sia già naturalmente contenuto in alcuni frutti tra i quali la comunissima arancia,come posso estrarlo da quel frutto?
    diciamo che è corretto ( ma è contenuto come salicilato di metile ) , e comunque se parliamo di 2 o 5 mg/100 g ...stiamo freschi ( ci vogliono 100 kg per estrarre 2 grammi )

    per intenderci nella corteccia del salix alba parliamo di contenuti in "salicina" di circa 500-1000 mg/100g , nel salix purpurea da 3000 a 9000 mg/100g ..etc ..

    la salicina ,una volta isolata viene idrolizzata per essere trasformata in alcol salicilico , che poi viene ossidato ad acido salicilico .

    il salicilato di metile ,una volta isolato ,viene idrolizzato ad acido salicilico .

    tempi addietro l'acido salicilico naturale si poteva ottenere con conveniente resa ( 15% ) ,per estrazione dalla corteccia del salix come " salicina "

    oppure per estrazione dalla gualteria , come "salicilato di metile"

    oppure per distillazione in corrente di vapore della "spirea" come " aldeide salicilica "

    dopo l'estrazione con solventi opportuni ( ci sono molti metodi ), si passa alla depurazione o isolamento del principio attivo . ( salicina , salicilato di metile , aldeide salicilica )

    una volta isolato il principio attivo si puo' passare alla sintesi dell'acido salicilico con metodi di idrolisi e/o ossidativi .

    Con il metodo di Kolbe ( acido salicilico sintetico ottenuto per reazione chimica tra fenato di sodio + CO2 a 130°C, sotto pressione e poi neutralizzazione con acido solforico) gli interessi per le estrazioni dai vegetali vengono a diminuire .
    è più facile ottenerlo dalla corteccia o dai frutti?
    direi che dai frutti è veramente impraticabile.

    Poi domandona: cosa ne pensi di ciò che si dice del fluoro?
    in che senso?

    cordialmente

    Francy

  11. #71
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    MA come ben sai su internet cè di tutto,io partendo dai PFC citati nella campagna Detox di Greenp...,ho chiesto al motore di ricerca:....Il fluoro è dannoso? .......e li cè di tutto dai rifiuti per produrre uranio,alluminio,ecc.Io non lo sò ,cè un fondo di verità?Si sà che anche l acqua assunta in dosi massicce può portare alla morte,però non so,mi ha reso curioso di saperne un pò di più.PS piccola svista avevo letto gr nei frutti non mg.Credo comprerò in farmacia.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  12. #72
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao,capisco che non hai tempo da perdere per guardare su internet cialtronerie varie,perciò ne linko due a caso.Riciclaggio, il fluoro: da rifiuto tossico a 'sano' additivo - PaginaUno .... http://www.mednat.org/fluoro_danni.htm]Il Fluoro
    Ultima modifica di diezedi; 03-03-2016 a 19:10 Motivo: aggiunte
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  13. #73
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Boh non riesco ad inserire il secondo link.Comunque a proposito del detergente fatto in casa e se aggiungo aceto o estratto di menta piperita.Comunque li proverò tutti e tre. http://www.mednat.org/fluoro_danni.htm
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  14. #74
    innominato
    Ospite

    Predefinito

    ciao a tutti


    ciao diezedi,


    Il fluoro è presente in varie forme ,nei vegetali, negli animali e nei minerali.

    lo assumiamo normalmente dai cibi e dall'acqua


    In biochimica fa parte della classe dei microelementi o meglio "elementi in tracce"


    Fondamentale il suo ruolo biologico per la mineralizzazione dello scheletro e dell'apparato dentario
    I fluoruri infatti sono buoni alleati per la crescita ed il mantenimento delle strutture calciche idrossifluoroapatitiche .(formazione idrossifluoroapatite)
    Nei dentifrici vengono aggiunti in quanto hanno anche azione cariostatica ,sempre + spesso i fluoruri inorganici vengono
    sostituiti da quelli organici amminici , tipo il fluoruro di oleilamina.


    è per altro vero che un'eccesso di fluoruri è dannoso (fluorosi) ,(come del resto .... tutto se è in eccesso fa male! ).


    l'apporto di fluoruri necessario al nostro mantenimento è veramente basso ( circa 0,6 mg /die)


    Lo smalto dei denti è formato in larga parte da idrossiapatite , che risulta + solubile negli acidi della fluoroapatite o idrossifluoroapatite .


    USO TOPICO


    Durante i pasti , i batteri che provocano le carie(batteri cariogeni) trasformano parte dei carboidrati in acidi ,con conseguente abbassamento di pH


    per l'aumento degli ioni H+ nella saliva e quindi sottrazione di ioni OH- , la reazione di dissoluzione si sposta a destra , quindi ha inizio la "demineralizzazione" dello smalto


    Ca5(PO4)3OH <----> 5 Ca ++ + 3PO4-- + OH-


    questa reazione è però reversibile (equilibrio di Le Chatelier), grazie al potere tamponante della saliva e quando i carboidrati non sono + presenti nel cavo orale, il pH rientra nella normalità ed il processo di rimineralizzazione inizia.


    in presenza di piccolissime quantità di fluoruri , lo smalto acquista una maggior durezza e barriera antiacida . prorpio per la formazione di fluoroapatite ( Ca5(PO4)3 F )


    o meglio idrossifluoroapatite .( Ca10(PO4)6(OH)F )


    inoltre la pulizia dentaria con dentifrici a base di fluoruri avrebbe effetto antimicrobico ( Streptococcus mutans)


    Il ministero della salute , in alcuni casi raccomanda la fluoroprofilassi sia topica che non.


    qui alcune linee guida


    http://www.dentaljournal.it/wp-conte...te-parte-2.pdf


    cordialmente


    Francy
    Ultima modifica di innominato; 04-03-2016 a 19:21

  15. #75
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Alcune???114 pagine.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  16. #76
    innominato
    Ospite

    Predefinito

    accontentati

  17. #77
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao,allora al detergente io ho aggiunto il prodotto del pdf per eliminare il cattivo odore dato dal irrancidimento del succo di limone,ed effettivamente il succo mantiene il suo profumo quasi originale però ho visto che quando aggiungo la cenere nella bottiglietta del latte si mette a "bollire" parecchio per un minuto +/-.Ma il fatto è che poi il prodotto non pulisce più come prima, è come se la cenere si raggrumasse.E che non sia più cosi potente è confermato anche dal fatto che ora le bottiglie in plastica non si spaccano e raggrinziscono più come quando non ci mettevo l acido salicilico.Ho letto nelle etichette del succo che vendono in negozio che ci aggiungono metil bisolfato ,se ci aggiungo un pezzeto di quelle pastigliette che si mettono/o mettevano nelle damigiane di vino potrebbe funzionare.Adesso che viene la stagione e la mia pianta di menta comincia a produrre vorrei provare ad aggiungere quella però mi è sembrato di leggere da qualche parte che l estratto puro di menta può essere molto velenoso,ma non trovo più tale notizia.Tu/voi ne sapete niente?
    File Allegati File Allegati
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  18. #78
    innominato
    Ospite

    Predefinito

    ciao carissimo diezedi

    dunque mi sembra strano che perda il potere pulente , spiego il motivo

    è vero che la costante di dissociazione acida (Ka) dell' acido salicilico è maggiore di quella dell'acido citrico ( in parole terra-terra vuol dire , essendo dissociato maggiormente, risulta un acido + forte del citrico).

    + l'acido è forte , e meno basico sarà il sale formatosi dalla reazione chimica con i carbonati alcalini ed alcalino terrosi contenuti nella cenere ( carbonati di potassio , sodio , calcio etc..).

    ma è anche vero che il contenuto medio di acido citrico nel succo di limone, normalmente si aggira tra il 5 ed il 7 % in peso su volume ( dai 50 ai 70 g/l ).

    Domanda :

    "quanti grammi di acido salicilico hai messo in 1 litro di soluzione detergente ? "


    p.s.

    dimenticavo, l'effervescenza che vedi è CO2 ,data dalla reazione chimica dei carbonati contenuti nella cenere, a contatto di acidi

    i carbonati, a contatto con acidi reagiscono sempre dando CO2 ed il sale corrispondente

    ad esempio , l'acido salicilico reagisce con il carbonato di potassio per dare CO2, H2O e salicilato di potassio .

    cordialmente

    Francy

  19. #79
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Stò adattando la dose sia di acido salicilico che di "metiilbisolfito",il secondo produce un gas un pò più naueseabondo per un pò di tempo ma ambedue fanno mantenere il profumo di limone.Devo averne usato un pò troppo di entrambi al inizio,ora riducendo la dose và un pò meglio.L acido salicilico è come se facesse "raggrumare" la cenere.Però comunque secondo me detergono in entrambi i modi un pò meno,però ho imparato prima ad usare la cenere pura(filtrata finissima) per sporchi"impossibili"tipo uova dimenticate sul tegame per un pò troppo tempo e poi il detersivo per rifinire.Non ho il bilancino di precisione ,mi scordo sempre di prenderne uno.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  20. #80
    innominato
    Ospite

    Predefinito olio di palma (contaminanti da processo)

    ricordate questa frase? (2014)

    scritto da Mr.Hyde (post 21)
    ps quando scrivono oli vegetali , non immaginatevi oli pregiati , normalmente è olio di palma o anche palmisto ...( che alimenta svariati dibattiti sulla sua presunta cancerogenicità)
    un mesetto fa , l'EFSA ha pubblicato un'articolo abbastanza caldo sui contaminanti da processo presenti sia nell'olio di palma che in altri oli/grassi vegetali.

    In particolare si fa riferimento a 2 glicidil-esteri ... il 3-MCPD ed il 2-MCPD

    qui il link https://www.efsa.europa.eu/it/press/news/160503a

    purtroppo sembrerebbe potenzialmente genotossico e cancerogeno

    estrapolo la prima parte :

    ..I contaminanti da processo a base di glicerolo presenti nell’olio di palma, ma anche in altri oli vegetali, nelle margarine e in alcuni prodotti alimentari trasformati, suscitano potenziali problemi di salute per il consumatore medio di tali alimenti di tutte le fasce d’età giovane e per i forti consumatori di tutte le fasce d’età.L'EFSA ha valutato i rischi per la salute pubblica derivanti dalle sostanze: glicidil esteri degli acidi grassi (GE), 3-monocloropropandiolo (3-MCPD), e 2-monocloropropandiolo (2-MCPD) e relativi esteri degli acidi grassi. Tali sostanze si formano durante le lavorazioni alimentari, in particolare quando gli oli vegetali vengono raffinati ad alte temperature (circa 200° C).
    I più elevati livelli di GE, come pure di 3-MCPD e 2-MCPD (compresi gli esteri) sono stati riscontrati in oli di palma e grassi di palma, seguiti da altri oli e grassi. Per i consumatori a partire dai tre anni di età, margarine e 'dolci e torte' sono risultati essere le principali fonti di esposizione a tutte le sostanze.

    ....
    La dott.ssa Helle Knutsen, presidente del gruppo CONTAM, ha detto: "Ci sono evidenze sufficienti che il glicidolo sia genotossico e cancerogeno


    x diezedi

    ciao

    di "metiilbisolfito",il secondo produce un gas un pò più naueseabondo per un pò di tempo ma ambedue fanno mantenere il profumo di limone
    fai attenzione con il metabisolfito !!
    , quell'odore nauseabondo è anche tossico , infatti ,in ambiente acido, il " metabisolfito potassico (K2S2O5) "reagisce per dare anidride solforosa gassosa (SO2) ( qui la scheda di sicurezza del gashttp://www.sol.it/msds2/MS113_MS_5_5_4.pdf )

    poi normalmente il metabisolfito viene dosato in quantità di circa 10 g / ettolitro ( 0,1 g/l )

    visto che puoi scegliere tra i 2 prodotti ,personalmente opterei per quello meno tossico ..... il buon vecchio acido salicilico
    (come ti avevo già consigliato..dosaggio: 1-2 g/l)

    Francy


    Ultima modifica di innominato; 13-06-2016 a 00:12 Motivo: unione messaggi consecutivi

  21. RAD
Pagina 4 di 5 primaprima 12345 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. sostanza secca negli alimenti
    Da papi69 nel forum BIOGAS e Gas Residuati
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 17-03-2010, 09:50
  2. [???] additivi per benzina
    Da Kanguro1985 nel forum Veicoli prop. Termico - EcoCarburanti Alcol-E85, Olio, BioDiesel-RME, Gas
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 11-08-2008, 22:16
  3. La ruggine per fertilizzare la crescita dei prezzi degli alimenti
    Da attanasio1191 nel forum AGRICOLTURA E ALIMENTAZIONE
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 15-04-2008, 16:44
  4. [olio] Acetone o Petrolio bianco (additivi)
    Da kattirik nel forum Prototipi privati (BioCarb)
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 23-05-2007, 14:36
  5. Domanda circa gli additivi con la colza
    Da nel forum ATTENZIONE, additivi negli alimenti, conosciamoli insieme BIO-CARBURANTI
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 07-07-2005, 13:54

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •