Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
Mostra risultati da 21 a 34 di 34

Discussione: teorie e formule per costruire motore perendev?

  1. #21
    amir
    Ospite

    Predefinito




    Note di Moderazione:
    La diffamazione e' un reato, non dare sentenze e giudizi personali sul forum.
    3Regola n.1: Il forum EnergeticAmbiente, progetto dell’associazione Energoclub Onlus, è aperto a qualunque idea e opinione purchè espressa con educazione, spirito costruttivo e sia aperta al confronto con gli altri utenti, nel rispetto delle idee altrui e delle leggi vigenti.



    Per le indagini sull' HHO, ho questo:
    http://www.nlcpr.com/Deceptions10.php

    invece qui è per ridere (a dnti strtti, perché purtroppo è vero):
    Patently Absurd
    Ultima modifica di sandro-meg; 25-04-2010 alle 09:57. Motivo: Violazione regola 1

  2. #22
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Amir... ma farglielo capire è dura!!

    Ci resta solo da aspettare che si passi dai giornalisti agli "scienziati" e poi direttamente in tribunale anche per "qualche" truffatore nostrano!

  3. #23
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Perendev magnet motor inventor arrested for embezzlement

    No Comment....
    di furbacchioni in giro c'è ne sono tanti.... comunque prima o poi saltano fuori quindi basta aspettare.... ciao

  4. #24
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da nettuno Vedi messaggio
    buon giorno,ho letto molto sul forum riguardante il motore di perendev,ma non ho trovato un progettino su misura per me,che sto cercando qualche idea costruttiva per creare i fatidici 3,5 kw.....
    iao credo che questo faccia al caso tuo sicuro il vento lo produce"guarda i video"
    KUNDEL Magnetics


    Note di Moderazione:
    Ricordo una regola che molti continuano a dimenticare...
    3d) Non è consentita la citazione di un intero messaggio. Le citazioni devono riportare solo parti significative del messaggio alle quali si vuole aggiungere un commento o un chiarimento.

    Ultima modifica di sandro-meg; 26-04-2010 alle 18:44. Motivo: Violazione regola 3D

  5. #25
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao putrechigi... il mio consiglio è semplice ti scarichi il femm un simpatico programmino per il calcolo dell'interazione tra i magneti.... è gratis, e provi a vedere se riesci a trovare qualche combinazione tra i magneti che funzioni.
    Vedrai che non è tanto semplice... considerato che i magneti se sommi la forza N e la controforza S da come valore 0.....

  6. #26
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da putrechigi Vedi messaggio
    Uhuh, che caruccio, un sistema biella manovella magnetico!

  7. #27
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma avete capito come funziona??

  8. #28
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    se ho intuito (più che capito) bene la corrente alternata tramite la bobina con nucleo magnetizzato (sulla destra nel video) muove il carrello che a sua volta mette in rotazione l'albero ma ci sono altri contatti nella foto con i pezzi...
    Qualche video dei miei esperimenti li trovate su:
    http://it.youtube.com/user/alessiof76

  9. #29
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Valmax Vedi messaggio
    adda veni' giustizia....
    Beh c'è da dire una cosa... di solito queste persone sono circondate da sabotatori stipendiati dai soliti noti petrolieri... perchè a meno che uno non è un Vip ed ha a disposizione i media, è difficile che possa far valere i suoi diritti, al massimo può far vedere il suo motore ad una persona alla volta... uhm quindi... chi è stato truffato, noi o Perendev.

    Questo non lo sapremo mai. Però strano tutti questi inventori, arrivano mostrano e poi spariscono o dietro le sbarre o in una bara...

    Comunque restando a tema, nessuno riesce a replicare questi motori, perchè non hanno ancora capito che tutti i motori magnetici (in una simulazione) funzionano, ma nella realtà no, per il semplice fatto, che VANNO ISOLATI (schermati o deviati con un materiale diamagnetico) mumetal, bismuto, teflon, grafite pirolitica, così come con la gomma si isolano gli impianti elettrici.

    Cmq per i magneti, non basta isolarli (schermarli o deviarli) bisogna anche sapere dove. e come.. se prendi un qualsiasi banale motore che funziona nella simulazione, nella realtà non funziona, perchè (ammettiamo la classica ruota) oltre ad avere forze orizzontali ne ha anche di verticali che tendono a far girare il magnete per appicicarsi all'opposto degli altri magneti statori. Ho scoperto che c'è un tentativo di percorso a spirale.
    Cioè il pezzo intero con i magneti disposti a ruota, è come se tende ad un campo magnetico con moto a spirale. E' per questo motivo che alla fine della circonferenza, il rotore si ferma ed il cerchio non si chiude. Non si può chiudere una spirale, ma bisogna far fare un salto al magnete, dal gradino verticale superiore della spirale, a quello inferiore.
    Per far ciò occorre mettere del materiale diamagnetico in modo opportuno, inoltre per alcuni sistemi che ho visto bisognerebbe mettere un cuscinetto a sfera che dà la possibilità al rotore di girare solamente in un senso.

    Nel 2004 ho costruito un'arnese simile al perendev, ha funzionato per circa 10 minuti fino a che poi la colla attack non è collassata ed io mi sono lasciato convincere che girava per inerzia, MA QUESTO NON LO SO, dovrei riprovare a costruirlo ma ho paura di perdere altro tempo... quindi evito Anche perchè adesso ho un altro motore che si basa su principi più solidi. Il mio motore magnetocalorico.
    Ultima modifica di nll; 29-11-2014 alle 23:21. Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente

  10. #30
    Novizio/a

    User Info Menu

    Exclamation Studi sul Motore Magnetico Perendev by M a r c u s

    Ciao a tutti.
    Ho fatto degli esperimenti per cercare di riprodurre il Perendev, con semplici strumenti, circa 2 anni fa.
    Ho fatto esperimenti su un solo disco rotore/statore, provando vari rapporti fra numero di magneti rotore/statore; sfruttando sia l'attrazione che la repulsione... e sono arrivato a delle conclusioni, per poi abbandonare il sistema Perendev ed orientarmi su una mia specifica ricerca, sempre sui Motori Magnetici.
    Posso dirvi che:
    1) Il Numero di Magneti Rotore/Statore deve essere Diverso.
    2) Il Numero di Magneti Rotore/Statore deve essere Primo e Dispari. Questo perchè un numero Pari disloca i magneti su un poligono regolare di "n" lati quanti sono i magneti.
    Esempio: 20 Magneti al Rotore: Poligono di 20 Lati. Ogni vertice è collegato al centro da un asse, e quindi avremo 10 coppie da 2 magneti (20/2=10) (disposti agli estremi di ogni diametro). Così le Forze Magnetiche si Annullano Bloccando il Moto.

    Avendo come Magneti Rotore 18 e Magneti Statore 12 avremo 2 poligoni: uno da 18 lati (18/2=9 9/3=3) che potrà "scomporsi" geometricamente in 2 ennagoni, od in 6 triangoli od 3 esagoni; ed uno da 12 lati (12/2=6 6/2=3), che potrà scomporsi in 3 quadrati, 4 triangoli e 2 esagoni. Come interagiscono? Semplice: creano delle "coppie", o comunque si dislocano bloccando il sistema su una figura geometrica che hanno in comune. Ovviamente, senza fare tutto questo giro di poligoni, che magari può essere più utile tenendo conto di altri rapporti, avendo 12 e 18 come MCD 2 e 3, si bloccheranno su questa configurazione. Questo avverrà non solo con il numero 2 (quindi con i pari), ma anche con i numeri che hanno come MCD qualsiasi altro numero, come 3, 5, 7, 11.ed in generale se i due numeri disegnano dei poligoni che dividono l'angolo giro centrale in angoli simili (come per esempio può essere 10 e 9 (36° e 40°)




    Se prendiamo come rapporti 7/13, avremo due poligoni regolari formati da numeri primi e dispari. Primi perchè sono divisibili solo per 1 e per se stessi (quindi al massimo questa configurazione potrà bloccarsi solo su un lato/vertice, e quindi su un magnete), riducendo drasticamente le forze frenanti in gioco. ;-)



    Anche provando con questa configurazione il sistema non va in OverUnity, perchè giustamente serve uno schermo, dato che abbiamo il famoso: Magnetic Wall.
    Ma in cosa consiste il Magnetic Wall?
    Prendiamo due Magneti, e li mettiamo in repulsione:
    [a1-b1] [b2-a2] (indicando con [...] i magneti e con "a" e "b" le polarità e con "1" e "2" l'appartenenza al I od al II Magnete), avremo che nonostante i campi tendino a respingersi, avremo come coppie in attrazione a1-b2 & b1-a2. Così, come tutti voi avrete provato, se lasci liberi due magneti in repulsione, si girano e si attraggono ;-)
    Quando poniamo i Magneti in Repulsione all'interno del Motore in stile Perendev, avremo che i magneti si porranno leggermente "disallineati", cercando di "acchiappare" i poli esterni (nel caso di prima a1 e a2). Quindi, uno Schermo in Bismuto o talvolta anche in Ferro (ma questo necessita un sistema Magneti Permanenti-Non, al contrario di un "Perendev" Magneti Permanenti-Magneti Permanenti) è necessario per isolare i poli opposti (a1-a2) dai poli in gioco b1 e b2.
    Quindi il Magnetic Wall, generalmente, è di tipo "Attrattivo", in quanto risponde alla caratteristica dei magneti di porsi in attrazione che in repulsione. Questo ci è dimostrato dal fatto che la repulsione è instabile (e per creare delle MagLev con questo principio sappiamo che è molto difficile). Se vogliamo usare una conformazione in attrazione, dovremo cambiare totalmente geometria, e non parleremo più di Perendev

    Quando compresi che mi serviva il Bismuto, ho abbandonato la mia ricerca sul Perendev, per dedicarmi al mio progetto.
    Perchè Bismuto e non Grafite Pirolitica? Perchè il Magnete emette un Campo, e la piastrina di G.Pirol. non basta per schermare il polo. Infatti ci serve una "scodella" di Bismuto, il più Diamagnetico dei Metalli, che al Contrario del Mu-Metal, risponde al C.M. con un C.M. di Segno Opposto (appunto in repulsione).
    Ma non è tutto!!
    Un amico che ha realizzato un suo prototipo di Parallel Path e che generalmente aveva costruito un piccolo modello di Perendev (non funzionante, anche se vedendo la conformazione non poteva funzionare proprio per questo che vi ho detto sopra http://img177.imageshack.us/img177/9981/perendev.gif
    mi ha informato (dopo essersi un po documentato), che c'è dell'altro...
    I Magneti, secondo le sue informazioni, non sarebbero al Neodimio (quindi molto potenti), ma i classici in Ferrite... e sarebbe presente sopra ogni magnete un piccolo "tubo" (cilindro bucato), delle dimenzioni del magnete sopra cui è alloggiato, (attenzione: il magnete non è infilato dentro al cilindro), che modificherebbe un po' il campo: Al centro del Cilindro avremo un polo "a" e nella "corona" esterna un polo "b". Ovviamente il cilindretto è un semplice pezzo di ferro non magnetizzato permanentemente, ma che si magnetizza per induzione del magnete sottostante.
    Negli schemi di Perendev, i Magneti sono molto vicini fra loro.
    Questo per "forzare" i magneti a girare verso una direzione.
    Sfruttando questo sistema dei cilindretti, ogni magnete sarà prima attratto e poi respinto, ponendo in gioco quindi tutti e 2 i poli, sfruttando sia l'attrazione che la repulsione, e quindi il gioco sulle geometrie sta tutto qui: nel trovare una geometria che "forza" il moto in una direzione . Ovviamente il Bismuto, a mio parere, deve essere sempre presente. Infatti avremo comunque i poli a1/a2 a rompere le scatole bloccando il moto.

    Buona Sperimentazione
    Saluti

    M a r c u s

  11. #31
    sorvolante
    Ospite

    Predefinito

    In breve, la storia del perendev di Mike Brady dice che appena ha preparato la truffa, oppure ha scoperto la macchina del secolo, ha avuto l'idea sbagliata di porla immediatamente in commercio a costi di acquisto ENORMI, scandalosi... anche per l'amministratore di quel forum... (la storia viene da li) Questa sua idea l'ha tenuta per tutta la vita... e non la dimenticherà facilmente...

    La storia dice anche che ha costruito acuni prototipi, più di uno... come mai ?
    Per me è solo che tutti gli inventori si fregano con le loro stesse intenzioni... Restano i modelli e qualche simil-perendev è stato dimostrato girante in qualche fiera di Free-Energy, però mai a livello di generatore... Rimane un mito da verificare... MA COME ?

    Una tecnica è la costruzione, nel mio fare di ricerche, di un modello semplificato... circa come i diagrammi postati sopra... per cui ci siamo: economia di costi e tanta ricerca possibile nel corso del tempo, senza fretta...

    Quell'altra dovrebbe essere il potere predire con matematica e diagrammi di femm o altri software più studiati... correlando diverse prove con teoria... ma ci vuole scambio di info serrate, intense, oppure mesi di mie ricerche ciufolanti... non so... io posso perdere la strada anche oggi... Però da oggi io intendo studiare e visionare quello che posso di matematica e diagrammi di magnetismo permanente... non ho molte ore da dedicare ma qualcosa ogni giorno combino...

    Ora, in questo momento sto visionando un pdf sul campo magnetico rotante elettrico...
    è molto più difficile di fare i diagrammi e studi sul magnetismo a soli magneti permanenti...

    Può essere anche che esiste un problema etico... cioè il non mutare in alcun modo lo status quo attuale... Free-Energy come "blasfemia" è più che il notare una collezione di burle... vero ?

    Occorre costruire una "macchina di approccio al perendev" ed anche per TUTTI i "sistemi a dischi_ruote" ... vedrò cosa posso fare...

    E con ciò, il mio modello di approccio al perendev è a posto.

    [COLOR="DimGray"]Esperimento di oggi: il porre in armonia 3 magneti cilindrici, BASI per queste ricerche (cioè trovo la distanza, che è una misura del sistema decimale)

    Empiricamente: da unione adiacente, allineati e fissati uno accanto all'altro, e quindi spaziandoli, con una tecnica per FARE PRIMA... che penso voi sapete bene... cioè non a fare 0 + 0.1 + 0.2 + 0.3... + n.n ma più rapido, cioè una volta il diametro, poi tre, poi cinque... se avviene per sensore che il campo non sia armonico (come se fosse unico) allora restringo o allungo l'intervallo di ricerca... in poco tempo posso trovare la distanza...

    In matematica è possibile ? Ho acceso il PC vecchio che sta scollegato e dentro ha solo due cose: Sistema operativo del 2000 e Mathematica 6.0

    Il prewiew info principale contiene: somma, elevamento a potenz, matrice inversa
    e la seguente simple function: Integrate[Sqrt[x] Sqrt[1+x], x]

    Ovviamente ora mio cerco le guide in italiano...
    ma se possibile, qualche aiutino... chiedo troppo ?

    Per oggi è tutto, vado a fare poca officina e poi a domani sera... dove sia che [davyp] voglia o non voglia (invocare Dio mi sembra troppo) prenderò in pugno le info scottanti sulla interazione di interfaccia del perendev, descritte da davyp altrove... a meno di divieto... dunque: violazione oppure osservazione e comportamento etico ?

    Ciao a tutti.

  12. #32
    sorvolante
    Ospite

    Predefinito

    La ricerca dell'utente del web [ davyp ] l'ho trovata ovvamente SORVOLANDO Internet...
    Ha formato appunti sulle geometrie della macchina perendev ed equazioni che legano il tutto anche per vari teoremi del moto... Forse avrà creato qualche programmino di routine per le angolazioni ideali dei magneti al rotore ed allo statore... Ovviamente ha finito di postare per via che non tutti stanno in caparbietà... Sicuramente avrà capito che occorre formare dei cicli di spazzolate di valori... per poi tramite anche meno esperimenti, trovare la VERITA' su ANGOLI, DISTANZE e RESA di queste strane macchine magnetiche... Ha comunicato che:

    i calcoli per il dimensionamento dell'apparato meccanico (paramentri del rotore, dello statore e dell'angolatura che i magneti dovrebbero avere per mettere in funzione il eccanismo) non sono al quanto facili... Infatti tali parametri sono interlacciati uno con l'altro per avere una stabilità geometrica tra di loro... rientrano equazioni a più incognite, lineari di secondo e quarto grado, e disequazioni lineari di secondo e quarto grado. Insomma un lavoraccio. solo un parametro, che è un pò testardo ad uscir fuori dall'equazione (un gioco tra angolatura dei magneti e distanza angolare tra magneti sul rotore) I calcoli non sono facili, ma molto molto complessi...

    L'angolo di inclinazione del magnete ha un suo valore specifico a seconda del raggio del rotore e della distanza tra i magneti rotorici e statorici. Oppure anche da un altro punto di vista di variabile distanza tra rotore e statore... Questo angolo è molto importante, perchè è ancora una volta legato ad una equazione (la repulsione tra due magneti ad una data distanza...) Esso ripeto è molto importante perché avere un valore di questo angolo significa avere un valore di picco massimo della forza repulsiva, che scomposta vettorialmente in due parti; una giacerebbe tangente al rotore talchè da renderne un movimento al rotore... Si ha una maggiore rendita della forza repulsiva tra magneti tanto quanto più la lunghezza del raggio del rotore diminuisca, mentre il valore di rendita della forza repulsiva tendere ad essere del 60% tanto quanto il raggio rotore tende ad un valore infinito... diventa sempre più complesso il calcolo di alcune equazioni inverse
    per il calcolo del valore di inclinazione del magnete rotorico in funzione delle dimensioni dei magneti e della distanza rotore e statore...


    . . . . . . . . .

    queste descrizioni tecnico divulgative proseguono correlando alle figure... che hanno il problema di essere poco o completamente illeggibili... cercherò di elaborarle... ma sarebbe importante che [ davyp ] ci informasse di persona... oppure che tra noi appassionati trovassimo il completamento di ciò... restando tranquilli con le nostre conoscenze ma usando software... Dunque, finisco dicendo che si, anche per burle o misteri buffi, è possibile inventare storie false... ma questo magnetismo per questi apparati HA LE SUE LEGGI... e più le conosciamo e meglio è...

    Ciao.

  13. #33
    Al Mizar
    Ospite

    Predefinito

    Mike Brady è uscito di galera ...
    dice che rimette insieme il suo motore, fa una demo e vende tutto.

    Mike Brady (Perendev) released from prison

  14. #34
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Chi vivrà farà vedere ... mah, vedere... dimmi un po' cosa c'è nel vedere ?

    Comunque Brady ha sbagliato tutto,
    dal principio in cui stava in un forum e ha osato chiedere soldi per la sua invenzione.

    Il Perendev, che giri oppure NO
    e comunque che non si capisce mai una mazza ferrata chiodata e spalmata di pece
    per poi scuotere il sacco di piume... sul problema di capire questo modello...

    costa troppo, tempo di ricerca, studio dei suoi problemi,
    e per la forza occorrono campi troppo potenti per poi girare come un a macina... no no, è un fallimento

    Rimane il mito, cioè il non capire che qui è umano, si può tollerare,

    Le teorie del magnetismo dinamico saltano fuori dallo sbilanciamento dei campi,
    una asimmetria che nel perendev è la posizione delle calamite,
    le quali nel migliore modo possibile producono una interazione sbilanciata,
    ma io la ritengo come effetto poca roba, cioè manca di effetto spinta notevole.

    L'effetto spinta notevole è quello che utilizza l'interazione classica, ma lo sbilanciamento delle MASSE dei magneti
    questo sbilancia i campi, consente di trovare la soluzione degli open gate
    mediante le interazioni per tangenza di campo magnetico permanente
    questo vuole una meccanica di servizio: il pistone telescopico,
    senza di essa il sistema tende a girare però anche a stabilizzarsi,
    perché se si conducono le prove reali, i campi magnetici delle calamite del perendev rimangono in stallo
    allora lo sfasamento a tre livelli supera lo stallo però il sistema prende attrito in sé
    che se anche è poco non consente la liberazione dell'effetto spinta.

    Viceversa il porre tutto l'effetto in open gate
    e riprodurlo come accelerazione continua e ripetuta in un ciclo,
    allora ogni livello diventa un motore primo, che tende a fare girare l'albero motore a rpm veloci,
    perché l'unico modo per prelevare energia è andare a regime con un volano
    e adoperare il sistema alternatore fai da te come freno del motore primo
    che ha il campo completamente liberato da ogni tipo di smorzatura.

    la sommatoria di livelli diventa un progetto per una turbina di macchina epocale
    Buona attività per tutti gli inventori, però state attenti,
    si deve realizzare un sistema completamente con effetti notevoli per il vero del moto,
    altrimenti il motore si ferma, viceversa ACCELERA sempre.

    Buone Feste

  15. RAD
Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12

Discussioni simili

  1. Cercasi collaboratori per costruire motore Perendev
    By bedivad in forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 329
    Ultimo messaggio: 27-05-2013, 17:53
  2. Il motore Perendev
    By eroyka in forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 161
    Ultimo messaggio: 26-08-2009, 09:46
  3. voglio costruire un motore Stirling
    By in forum MOTORI A COMBUSTIONE ESTERNA
    Risposte: 46
    Ultimo messaggio: 29-04-2007, 13:02
  4. Formule per progetto
    By DinoDF in forum MOTORI A COMBUSTIONE ESTERNA
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 09-11-2006, 15:44

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •