Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 16 di 54 primaprima ... 2345678910111213141516171819202122232425262728293036 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 301 a 320 su 1066

Discussione: Ruota di Bessler

  1. #301
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito



    Scusate, occorre finire qui, per lo studio della cammalight vi devo fare partecipi se non avete Working Model 2D.

    Non riesco a fare in modo di collegare anche i livelli del software in modo che avvenga la meccanica che si desidera, anche accenata, anche approssimata, non riesco e osservo che il software non riesce, non so... non ho nemmeno una riga di risposta in merito! Dico quello che mi capita: non ho le libertà di manipolazione che ad esempio ho per il disegno CAD, dove tutti abbiamo un cad e se occorre si scambia bene i file, senza alcun problema.

    Dunque io procedo come da QUESTO disegno, perché la circonferenza e l'ellisse regolari sono equilibrati, mentre la Free Energy VIVE di disequilibrio, vince se riesce a formarlo TOTALE. Il disegno ha le linee angolate ogni 10 gradi di goniometro, dunque trigonometria e spazio cartesiano bidimensionale meglio che usare le ore del quadrante ad orologio.

    Osservate il problema reale, il fare rientrare il profilo verso il fulcro... però il problema che se lo si fa si riduce il percorso di discesa in gravità, dunque come progettista (design + invenzione) io dico che occorre una cammalight più dinamica, che tiene questo profilo perché è fluido, è giusto. Non vince la leva singola o due ma se può vince tutto il gruppo... lo può fare anche se c'è questo assetto ?

    Ripeto: per il costruire, oppure modellare in virtuale, occorre porre una forma al centro dove fissare i bracci telescopici,
    ad esempio un disco, una poligono stellato, estruso quanto basta, oppure anche meno, però è più complicato...
    e poi collegare le parti telescopiche al profilo... in meccanica è complicato, meglio fresare un pannello, e poi infilare n_perni girevoli come i cuscinetti cilindri, anche altro, come rotelline... però sempre c'è da capire l'interfaccia... che fare per costruire le parti reali ?

    Mentre trovare modo di fare lo stesso con matematica oppure questi software di ingegneria è più intrigante... penso anche di imparare dove ancora non conosco con lo stesso come ieri, da niente a qualcosa di più... inizio la settimana così: questo è il disegno, trovo i materiali e poi lavoro le parti.

    Proseguiamo anche il discutere, capite che è poi come aprire un PDF o libro dove il contenuto non lo si conosce, ed il libro o pdf o sito web lo si deve capire... occorre tanto tempo, siamo anche ora a settimane ed anche mesi solo per capire una faccenda sola, ad esempio come fare tutto quanto con SolidWork or SolidEdge... cioè disegnare insomma un braccio meccanico telescopico con il potere variare il parametro di attuatore, all'interno di un disegno tecnico costruito a grande piacere di progettista... e poi usare la simulazione. Dimenticavo, c'è anche e soprattutto: Autodesk Inventor... basta provare sempre al leggere il corrispondente manuale di mille pagine... e poi fare le prove col software... lo stesso è con il fai-da-te, cioè iniziare, trovare la base per la costruzione... per la gravità occorre stare dentro un metro quadrato di pannello e questo è un altro problema, direi che è più semplice. ciaooooooooooooooooooooooooo
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  2. #302
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da mostromagnetico Visualizza il messaggio
    Non riesco a fare in modo di collegare anche i livelli del software in modo che avvenga la meccanica che si desidera, anche accenata, anche approssimata, non riesco e osservo che il software non riesce, non so... non ho nemmeno una riga di risposta in merito!
    Ciao Mostro... WM2D in fase di editing ha un grosso problema... ha solo un livello di UNDO. Se fai due errori consecutivi, torna indietro solo un volta. Per ovviare a questo problema conviene salvare spesso... ad esempio fai una costruzione e la salvi "costru01.wm2d" poi continui a costruire e se il lavoro è ben fatto salvi "costru02.wm2d" e così via. Se sbagli solo una volta fai undo, se sbagli due volte consecutive chiudi e riapri l'ultimo salvataggio fatto bene.
    Un 'altro problema in fase di editing è concatenare più di un peso alla stessa rotaia. Si può ovviare facendo così:

    1) Fai la prima rotaia con il peso concatenato
    2) Selezioni tutto (rotaia e peso compreso)
    3) Fai copia e incolla
    4) Riposizioni la nuova rotaia su quella vecchia
    5) Sposti il peso nella nuova posizione

    Se non riesci fammi sapere che ti faccio un filmatino appena posso.
    Ciao.

  3. #303
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, per la funzione undo l'ho capito al volo, è durante la costruzione che ci sono i problemi, sono quelli dei vincoli. Quando si fissa a troppi undo si obera il sistema, la memoria, qualsiasi, anche per il designer, se deve tornare indietro più di 8. E' tra 1 e 2 che c'è disegno, ci sono momenti anche incontrollati, cioè derivano interventi svelti, l'idea sospinge il designer.

    Comunque sembra impossibile vincolare due oggetti a fare come due bracci telescopici fissati alla stessa guida, profilo, però giuntati l'uno dall'altro a 180° perciò come fare per simulare lo stesso ? Difficile. Devo riuscire a vincolare dapprima un rettangolo ad una guida, per fare in modo che giri come la massa eccentrica. Con la massa eccentrica non ho più problemi, ho appunto memorizzato le procedure di disegno. Occorre imparare poco per volta...

    Per il fai-da-te-cantinero ho trovato i componenti principali, cioè dei tubicini di alluminio. Dunque immaginate che parto senza ruota, solo effetti, e poi a piacere di conoscenza e capire tutto, sposterò questo centro del sistema telescopico a piacere, infine troverò il punto dell'albero motore della ruota. Inizio a VEDERE con la mente lo scenario, tipo CAD, molto meglio, meno fatica, rispetto al disegno di riferimento che si vede al post precedente: Studio Cammalight (Vx = 400).jpg a livello di primo piano, quello dell'osservatore a destra il profilo meccanico uscirà dalla ruota, invece a sinistra sarà dentro ruota ed anche bene... appunto si vede che c'è troppa distanza del profilo a sinstra rispetto al centro, dove ora ho messo il perno virtuale... ebbene il profilo appunto lo sposterò a destra... il perno rimarrà fermo... prima vanno provate le leve a 180° cioè per la geometria esagonale i 6 diametri, dove agiranno i sei bracci telescopici.

    Il file Studio Cammalight (Vx = 400).wm2d rimane immacolato, e procedo col fare: idem_01, idem_02, idem_03 e poi adesso li si può denominare ad esempio: idem_11(variazione delle masse a 20Kg, eureka) in modo che ricordi... 20 anni fa non si poteva, ma io - per lavoro - avevo la tabella con nel PC ad esempio 11-92-51 e a tabella le spiegazioni, tante quante si voleva. Di norma non più di 99 disegni al mese. Disegni sempre uguali, noiosi, ora è tutto un altro discorso, molto più difficile, meglio così.

    Come si fa a collegare una barra meccanica (rettangolo) dotandola di ferritoia che dal centro va fino poco prima degli agli apici ? e vincolarla ad un apice al posto del grave giallo che vedete bene, in alto, nel punto giusto di start ? Prima solo in un punto... poi come si fa a fare in modo che giri come una barra telescopica che scorre collegata a due punti sul profilo ? Infine, si può estendere diversamente per via del profilo ?

    Questi sono problemi del vincolo multiplo ad un profilo, ed anche di un doppio attuatore, non a lancette, come una sbarra, però capace di accorciarsi o estendersi in due vettori opposti... problemi di rendere le parti come in realtà...
    le giunzioni dei cinturini degli orologi in acciao... sono piccoli sistemi a due telescopie indipendenti... però hanno una funzione meccanica limitata, ecco le differenze.

    Comunque sia si può provare, ho pubblicato il sorgente... se trovo meglio è un attimo fare lo .zip ed allegarlo. Invece il mio tentativo reale è troppo personale, penso che sia per me interessante, però la ricerca è lunga... e se ti rispondevo "ok mi arrangio" era più corta, ma come si fa ad intenderci ? ciao

  4. #304
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    @ mostromagnetico

    Anche se non intervengo in relazione ai tuoi post seguo con attenzione, cercando di comprendere quanto più possibile, l'evoluzione dei tuoi pensieri.
    Scrivo perchè in alcuni momenti mi sono sentito chiamato in causa ma per diversi motivi non so cosa poter rispondere.
    Di contro ammiro l'entusiasmo e la tenacia con la quale stai portando avanti le tue idee e le rispetto per indole e perchè anche io oggetto di critiche feroci, anche su questo forum, per aver osato esporre il mio pensiero anche se, molto spesso, esternato in una terminologia poco ortodossa che ha irritato dotti, medici e sapienti.
    Critiche che comunque, come spesso ho sottolineato, sono state lette e analizzate e che molte volte mi hanno costretto a dover dare spiegazione di concetti per me ormai "acquisiti" ma che, ovviamente, per chi non conosce tutti gli aspetti del progetto fa fatica a "visualizzare".
    Critiche che mi hanno "costretto" anche a rivedere, rielaborare e riprovare quanto asserito per riscoprire ancora una volta che la fisica e le sue ferree regole matematiche confermano la validità del mio lavoro, ripeto, nato quasi per caso.
    Con un pò di buona volontà e qualche spicciolo, infatti, è possibile verificare le basi fisiche che sorreggono la cammalight.
    In relazione ai simulatori ed essendo un programmatore di lunga data non posso che sottolineare che i software, anche più complessi, simulano solo ciò per cui sono stati programmati.
    La cammalight o meglio il binario della cammalight, "cuore" di tutto il dispositivo è assolutamente originale e, quindi, non vi sono algoritmi in grado di poterne simulare ogni aspetto.
    Così come è originale la soluzione che collega le masse di spinta al binario e qualche altro aspetto costruttivo.
    Considerando che in passato menti molto più brillanti sono stati quasi eliminati anche fisicamente per aver osato anticipare il futuro, credo, che ad oggi, in fondo, mi è andata piuttosto bene.
    Tutto questo per dirti che, come sostengo da tempo, il mio meccanismo è uno dei tanti che posso ottenere lo squilibrio del moto circolare e trasformare la forza di gravità in enegia cinetica e non è detto, che alla fine, anche tu possa trovare una strada altrettanto vincente.
    Detto questo però non posso non esporti il mio punto di vista legato, ovviamente, alla mia personalissima esperienza con la cammalight.
    Il profilo più idoneo, al momento, sembra quello da me proposto che, ripeto, in fase di spinta (nella sezione semicircolare) evita che le masse tocchino il binario per non "scaricare a terra", parte della accelerazione impressa dalla forza di gravità.
    In quanto ai bracci telescopici la soluzione che ho previsto per il mio dispositivo si compone di due profilati rettangolari opportunamente assemblati il cui risultato finale, per semplificare, è simile al legno con la scanalatura interna.
    Il profilo estrerno, solidale con il disco di rotazione, ha anche la funzione di trasferire al profilo interno la forza di sollevamento per evitare che con una soluzione tipo antenna telescopica, per intenderci, vi sia il cedimento del punto di connessione tra i due tubi, in quanto la massa di spinta, in questo caso, si trova posizionata all'esterno creando un momento di torsione proprio nel punto più debole.
    Nel mio progetto il pattino interno si muove all'interno del profilo esterno grazie a 4 cuscinetti di "scorrimento" e 4 cuscinetti laterali, più piccoli, che servono ad assorbire eventuali vibrazioni assiali dei bracci telescopici, che possono essere causati da fattori esterni.
    Concludo questo intervento citando il grande Einstein che sottolineava come, per la fisica, il calabrone non dovrebbe volare.
    Eppure vola.
    I casi sono 2.
    Il calabrone ignora le leggi della fisica e quindi vola abusivamente.
    La natura nella sua semplicità è molto più complessa e, come nel caso del calabrone, la fisica non ha ancora scritto tutte le sue leggi.

    Ne consegue che la cammalight è un calabrone.

  5. #305
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da kappanove Visualizza il messaggio
    In relazione ai simulatori ed essendo un programmatore di lunga data non posso che sottolineare che i software, anche più complessi, simulano solo ciò per cui sono stati programmati.
    La cammalight o meglio il binario della cammalight, "cuore" di tutto il dispositivo è assolutamente originale e, quindi, non vi sono algoritmi in grado di poterne simulare ogni aspetto.
    Uhm... quindi è inutile che simuli quanto mi hai chiesto... se i presupposti sono quelli sopra esposti; perchè il risultato che mi darà il simulatore è scontato.
    Ciao

  6. #306
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da kappanove Visualizza il messaggio
    Ti propongo un piccolo esercizio.
    Il profilo del binario cammalight lo hai già.
    Una solo 3 masse.
    Ecco cmq la simulazione a tre masse.
    Buona serata
    File Allegati File Allegati

  7. #307
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Beh, chi critica pesantemente non c'è più, chissà perché, forse attende risutati... pure io, però io sgobbo. Si, basta anche approssimare... i materiali idonei li si può rimandare, perché sono per ottenere il massimo. Bene, sei programmatore, dunque capisci il sistema reale. Condivido la visione... è anche lampante... Io poi desidero studiare a codice di programmazione, matematica discreta. La cammalight originale è troppo simmetrica, il problema è il binario, la sua forma si può variare. Effe ha proposto l'aggancio più robusto, per ora non occorre, c'è solo da verificare la dinamica. Le masse non toccano mai il binario, che non c'è reale, comunque in realtà è facilissimo intervenire, è meccanica, perbacco...
    E nemmeno a modellino... nel software si modella la guida che è un percorso, non è reale, è laddove deve girare e solo questo. Tale guida, la linea a camma che puoi ri-osservare sopra, è' un vincolo software anche libero, solo che se non si vincola la guida ad un sistema che simula la realtà non si può studiare... La mia esperienza di questo pomeriggio è che il rettangolo che per forza ha il perno centrale se ci metto un altro perno, anche scorrevole non gira più... dovrebbe essere scorevole il perno centrale in modo da seguire il perno della guida a profilo di dinamica, cioè se applico la spinta il sistema segue il profilo, che poi per ragioni cartesiane lo si può riprodurre come forma, binario o fresatura di un pannello.

    Certo, profilo rettangolare... non tubulare, perché altrimenti le masse si girano... è ovvio...per il modellino invece si può inserire nella cavità dell'apice tubulare del piombo o le calamite, per cui è più rapido ed economico per provare... a parete, sulla barra che ho, ho collocato dietro le calamite di hard disk, davanti, verticali un blocchetto, poi ho spostato le masse... risultato molto reale, indicativo, vero, riscontrabile con il Working Model... dove se si sceglie un materiale ci sono i valori scientifici, altrimenti ad arbitrio... Il legno con la scanalatura interna è per l'approccio, anche col software, però ancora non si muove come desidero. Non capisco il profilo a camma se si vincola alla ruota si invalida tutto, perché gira con la ruota... vero ? Se invece fosse un quadrante fisso si può anche inventare qualcosa di interessante. Se si prepara bene il sistema meccanico non c'è alcun pericolo, occorre un progetto, non è ancora il momento, cerchiamo l'effetto. Appunto la meccanica di questo tipo è presente dappertutto, c'è anche la trattazione... è chiaro che occorre usare la masse dei gravi, non certo mettere bracci telescopici di ferro a tre o più sezioni... va progettato... dopo le analisi sulla dinamica.

    Anche la mia ricerca con le calamite che ha spinta continua reale, vera, replicabile, è liberata nella mia mente, non c'è il costruito, anche se io posso dimostrare montando quello che ho di la, che ho fotografato ieri... le foto della cammalight non ci sono, oppure se è tua, tua ricerca privata, avvisa, stiamo comunque a pensarla perché c'è da verificare se esiste la possibilità di agire tutto a leve.

    Morgan, hai provocato ancora il disequilibrio alla rovescia: come fa un solo grave solo a tirare su altri due ? Però bene, sei riuscito a fissare il sistema come desidero. Avrai più capacità di me, più ore con il software ? Dunque è facile per te provare a 6 che hanno i 60° ... certo che con il profilo cammalight occorre stare attenti, ci deve essere un modo di rendere la dinamica, cioè portare a tempo d'esecuzione di un ciclo 4 masse in discesa e 2 in salita, unico modo, pensateci, anche due che scendono e una che sale, questo deve essere il segreto di Bessler... è evidente da queste simulazioni.

    Ciao

  8. #308
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da morgan1635 Visualizza il messaggio
    Ecco cmq la simulazione a tre masse.
    Buona serata
    Visto! Era come ho detto io! Se non si mettono le masse simmetriche, quando due masse sono a sx, il peso è sicuramente maggiore, e la ruota torna indietro. E' vero anche che, quando le due masse sono a dx, il discorso è contrario, infatti l'accelerazione è tanta, ma quando si arriva al cambio, si torna indietro.

  9. #309
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao, ho montato il pezzo nuovo le botte sono sparite!! sono sorti altri problemi di natura simmetrica, di pochi cm ma ci sono e vanno risolti.

  10. #310
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    @ morgan

    perdonami, ma, a prescindere dai risultati la simulazione a tre masse si discosta dal progetto cammalight per qualche motivo da non sottovalutare:
    1 - il profilo della simulazione non rispecchia il binario cammalight
    2 - in fase di spinta le masse "toccano" sul binario e quindi producono attrito (nella cammalight questo non avviene"
    3 - essendo la curvatura ellittica diversa dal profilo della cammalight ne risente anche la potenza di spinta in quanto la distanza dal fulcro della massa a ore 9 è maggiore in rapporto alla distanza dal fulcro della massa a ore 3, rispetto al progetto della cammalight.
    La mia non è pignoleria ma, ripeto, cambiando i parametri ovviamente cambiano i risultati.
    In quanto al software di simulazione non so è possibile, ad esempio, che ad inizio salita, esso calcoli la quantità di energia data dalla forza centrifuga che va a sommarsi alla spinta dell'intero disco di rotazione che si esaurisce pressapoco a ore 9 quando la massa diventa totalmente "passiva".
    Sono anche questi dettagli, ovviamente, che fanno volare il calabrone.
    Saluti

  11. #311
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Il binario cammalight è l'elemento esterno e fisso che "veicola" le masse e, come ho detto in precedenza, senza questa soluzione costruttiva, per l'esperienza se vuoi limitata alla cammalight, non è possibile ottenere lo squilibrio del moto circolare.
    Non ho foto della cammalight ma il modello matematico di riferimento che ho postato o che trovi nel blog.
    Il resto del lavoro sviluppato sono disegni operativi delle singole parti che verranno assemblate e che al momento anche se pubblicate non direbbe nulla a chi non ha presente il meccanismo nel suo insieme.
    Un esempio sarebbero i disegni del "braccio telescopico" rettangolare con al suo interno il pattino di scorrimento e di supporto delle masse.
    Se non visualizzi la cammalight come una "ruota panoramica" con i seggiolini mobili i disegni che ho detto prima non rendono l'idea del compito che devono assolvere.
    Per il discorso del saliscendi delle masse ed essendo in presenza di un cerchio tante masse salgono e tante ne scendono.
    Il problema è fare in modo che quelle che scendono incidano più di quelle che salgono.
    Effetto leva appunto.
    La cammalight è assolutamente simmetrica proprio per rispettare questo principio:
    tante masse scendono estese al massimo sul braccio di supporto (quindi il più possibile lontane dal fulcro) per fornire il massimo della spinta possibile;
    altrettante masse salgono seguendo un profilo quanto più vicino al fulcro per incidere il meno possibile.
    Provare altre soluzioni di percorso può essere interessante ma, ripeto, calcoli alla mano, la soluzione cammalight, sembra la più performante.
    Ciao

  12. #312
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Fetente Visualizza il messaggio
    Visto! Era come ho detto io! Se non si mettono le masse simmetriche, quando due masse sono a sx, il peso è sicuramente maggiore, e la ruota torna indietro. E' vero anche che, quando le due masse sono a dx, il discorso è contrario, infatti l'accelerazione è tanta, ma quando si arriva al cambio, si torna indietro.
    Metti le masse simmetriche con il profilo della cammalight e se riesci a farle tornare indietro ti pago la cena.

  13. #313
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie delle info in + ; questa notte ovviamente ho pensato MOLTO al video a tre bracci, molto indicativo... Appunto, per avere più gravità in discesa c'è solo il Segreto di Bessler, lo sapete ?
    E' davanti all'osservatore mentre "vede" il video di Morgan, disegnato nel bene e nel male, cioè si sa come è tale prova se la si fa circolare, pubblicandola. Cioè manipolando in Working Model le "copie ed incolla sopra quello che c'è" per via dell'appartenenza dei vincoli dinamici su singoli oggetti, non è detto che infine si possa avere la realtà.

    Comunque, vero - oppure no - questo video, diciamo che è VERO, così restiamo a pari opportunità,
    tale Segreto di Pulcinella è di DARE la "meccanica a lancette" a questi sistemi strani, cioè DARE L'ANTICIPO MECCANICO. E' quello che ho ri-visto nella mia mente e che deve essere verificato in minimale quanto prima possibile. L'intervento meccanico è semplice come sua base di studio, è di dare l'anticipo a tutti i perni vincolati al fulcro.

    Direi che in virtuale, caro Morgan, dovresti: 1) cercare di volere che giri 2) mettere 7 bracci e non sei, iniziare da CINQUE, in modo da osservare quanto PENSO: cioè che l'equilibrio del sistema si manifesta con il cercare in modo insistente di porre parità di masse, e lo si osserverà, sia in attuatori di numero pari o dispari, anche a fare andare in moto antiorario se orario non gira, oltre che in tutti i profili dove l'inerzia è messa a 90° e in salita ripida. Verifica, io cercherò di replicare il tuo disegno.

    Il DISEQUILIBRIO in questo caso è una ricerca sull'IMPORRE, su essere purtroppo IMPERATIVI, a fin di bene è meraviglioso, viceversa è il peggio possibile, la storia della scienza e della tecnica lo conferma. Bessler avrà notato proprio quello che il video di Morgan dimostra, ed avrà subito scatenato una paranoia personale da stravolgere questa situazione da negativa a positiva. Paranoia significa non mangiare né dormire sino a che si stravolge... e per questo in cattedra abbiamo Newton... lo dice la Storia della Scienza.

    Notate ma notate bene che variando il profilo in tutti i modi, tranne andare verso il profilo a Gemma Curva produce il dovere usare la spintarella da valore di decine sino a valori di centinaia ed anche migliaia se si volesse fare girare per un po' l'eccentrico a cammalight che ho pubblicato sopra, che per girare una sola volta occorre dare Vx = 400 E per dimostrare ho allegato il file sorgente, a posto per mie decisioni (si osservi i parametri).

    Con le prove reali partirò dal profilo cammalight canonico (schema di kappanove)
    Oggi vado a cercare le astine, i tubicini li ho trovati, il resto lo si costruisce.

    Ciao Giopapy, tu ci sei, cercherò di coinvolgere anche Franco, ho da capire la dinamica cioè la guida astratta, come è chiamata da Working Model [ giunto a scanalatura curvata chiusa ] però come realizzazione siamo pari a quello che ho sul tavolo di cantina, quello del montaggio parti reali di ricerche strane: quando finiremo ?

    La Free Energy però non si concede facilmente, e siamo dentro a questo da decenni... dunque per forza di cose la geometria anche irregolare non è sufficiente, occorrono dei meccanismi, e tra migliaia di azioni possibili solo una di queste è giusta, e lo si vedrà... ci sono delle opzioni, come forare e poi formare dei fori triangolari, angolati su-misura, oppure usare i pannelli ed i pioli, cioè in pratica come chi sa usare BENE il software ora sa come cercare di disegnare, cioè in pratica:

    Mentre risale il braccio che va a finire dove non deve stare, ci vorrebbe un meccanismo che sposti il braccio verso il ricadere, e che ciò avvenga in tempo utile a sbilanciare il sistema per ottenere ad esempio tre gravi che scendono e due che risalgono, sempre la differenza minima di due, che può crescere se si aumentasse il numero dei bracci, dunque ci sono limiti, non c'è l'infinito e nemmeno a piacere, c'è da trovare un assetto di macchina sperimentale giusto e poi anche questa dinamica di leva ad anticipo della parte che risale.

    Con Rhinoceros è facile disegnare la macchina sperimentale, agendo sulle geometrie e su livelli di disegno tecnico, poi con altri software, anche WM2D, occorre ricalcare le forme e poi dare attributi di Fisica, mentre la manipolazione in fai-da-te cantiniero è poi una specie di lotta inenarrabile.... ieri ho lavorato dei gravi di legno sempre per verifiche... che fatica.

    Ciaoooo
    Ultima modifica di mostromagnetico; 16-10-2012 a 13:20

  14. #314
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao, le modifiche proseguono bene fine settimana divrei rimontare il tutto con una prova ufficiale, o funziona o no! l'80% che prevedevo è arrivato ora per avere il moto deve arrivare al 180% alcuni tasselli sono andati al posto da soli. questa meccanica è andata oltre.oltre, ma oltre a quello che una persona può immaginare. buon lavoro a tutti.

  15. #315
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti...
    @ kappanove
    Appena avrò un pò di tempo vedo se mi riesce di ricostruire al cad il tuo profilo ed importarlo su wm2d.
    Vorrei lasciare la parte destra libera, vincolata solo dal braccio e la parte sinistra vincolata solo dal profilo identico al tuo.
    A presto. Ciao.

  16. #316
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    @ morgan

    ottimo.
    a proposito, se può servirti, l'amico che mi ha fatto il disegno con autocad, ha eseguito la ellissi con un solo comando di autocad fornendo i due vertici della semicirconferenza e il punto dove le masse passano a ore 9.
    Ovviamente la parte sagomata dell'inizio ellissi non si vede perchè coperta dai cerchietti, che sono le masse, ma c'è.
    A presto

  17. #317
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Se può servire, ecco la geometria che si approssima alla circonferenza ed ellisse.

    La dinamica dell'eccentrico per wmd2 mi pare buona, raggiunge il quarto quadrante.
    Per girare solo una volta sempre Vx = 400 per quattro giri 800 eccetera...

    Tale dinamica fa da riferimento per la costruzione in virtuale, dove è difficile procedere bene con wmd2
    cioè aggiungendo oggetti non è detto che si simula la realtà.

    Se osservate BENE è come la Gemma Curva... messa in piedi, ruotata di 90° rispetto a come sta e rimane.
    Con circa 20 euro di investimento riesco a formare una realtà vera appena trovo le connessioni per questi bracci telescopici a tre stadi, che hanno il problema di non potere stare presso il fulcro, mi servono per la Gemma Curva, che si DISTENDE molto ma molto bene... dimostra l'inerzia... va bene per la ricerca con i livelli eccentrici...

    Per stare presso il fulcro, davvero vicino, mi sa che occorre sempre la barra fessurata...
    [=O=========O=] e buone leve.
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    File Allegati File Allegati

  18. #318
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    @ mostromagnetico

    .. finalmente ..

    il profilo ellittico è eccellente e se posso aggiungere una mia considerazione la parte destra della gemma può benissimo essere semicircolare per ottenere la massima spinta.
    il rapporto della distanza dal fulcro della massima potenza e della massima resistenza è ottimo e se rendendo semicircolare la parte destra dovesse aumentare la distanza della potenza dal fulcro meglio ancora.
    nel tuo disegno, rispetto al cad realizzato per la cammalight, che è nascosta dalle masse, si vede benissimo quanto sia "morbida" la curvatura in fase di risalita con tutte le considerazioni che ne conseguono.
    ciao

  19. #319
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, si tratta di potere riempire il disegno con le masse collegate a coppie. ci provo ancora ma non sono ancora allenato bene col wm2d ! Imparerò... Con il reale sto cercando di formare i bracci telescopici, perché vorrei formare un modellino di studio reale, per capire meglio.

    Per l'anticipo mi spiego meglio: mentre uno o l'insieme dei gravi discende, il braccio meccnico superiore a tutti quelli che sono in salita dovrebbe scattare a discendere, in modo di formare la disparità di gravi, sempre almeno uno in più a discendere... così sarebbe la vittoria ed anche l'onore a Bessler, che se non ci sono livelli di spinta, l'unica è il disequilibrio di masse che discendono, in modo di fare il gioco di tizio, caio sempronio, dove tizio va nel pozzo, caio e sempronio lo tirano su, e poi uno dei due che tira su il terzo va nel pozzo. PENSA, cioè [ "imagina" ] come dice la pubblicità... cioè visualizza ad esempio 4 gravi che discendono e 2 che risalgono, questo è di più, è più difficile, forse impossibile, dunque si ha 3 che scendono e 3 che salgono... troppo equilibrio, però per avere l'aiuto del rientro armonico (60°) è proprio in parità che c'è da fare ricerca meccanica di effetto d'anticipo sul rientro in discesa...

    Per tentare invece di più, allora 7 oppure 9 gravi, UNDICI, questa è la tua cammalight a undici gravi...

    Col disequilibrio = 1 dovresti avere 6 che scendono, 5 che salgono e tenere il 6 costante è il problema per me risolvibile, farne anticipare due sarebbe il trovare l'eureka, vincere perché ci sarebbe la forza motrice.

    Così io ho capito il Magnetismo Dinamico ed anche la Gravità Dinamica, tutto per l'auto-sostentamento

    Non resta che fare costruzioni complete, dove io so che la Natura cercherà sempre di fare equilibrio... mi interessano i problemi più che i risultati, perché se sono davvero conseguenze logiche non c'è problema e allora ci annoieremo ?

    No, perché ad esempio io desidero descrivere, capire come correlare la Fisica Classica alle cose che studio per esperienze, davvero descrivere il volo del calabrone. E probabilmente in questo non riuscirò... ma dove sono andati a finire il laureati in Meccanica, Matematica, Fisica che erano qui a disilludere i ragazzi ? Sapete cari professori cosa ho sopra in una rivista di scienza ? Ebbene è materia da prototipo: lo studio dei vettori di forza centrifuga, che sono spinte a uscire per tangenti o angolazioni simili, che come sappiamo per osservazione semplice, per esperienza quotidiana, se incanaliamo questa forza che ci fa uscire da una curva e morire, noi guidiamo l'automobile mantenendola in traiettoria ed anche in ottima dinamica, appunto che è come sappiamo... da piloti... invece NON SAPPIAMO, NON CONOSCIAMO l'aiuto di queste forze per l'auto-sostentamento di un sistema di Fisica Classica che si considera privo di interesse perché il moto perpetuo o di continuità della dinamica che si sostiene di per sé è impossibile.

    Quanto lo è sarebbe UTILE per la Scienza delle Energie Rinnovabili, cioè più che avere il volano sarebbe AVERE una mezza ruota di gravità, una mezza ruota gravitomagnetica... fine del sermone, ciao, [ Morgan AIUTOOOO , dai giopapy ] a presto.
    File Allegati File Allegati
    Ultima modifica di mostromagnetico; 17-10-2012 a 10:06

  20. #320
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Problema: unire gli attuatori in un corpo al fulcro in modo che stiano elastici, anche potendo variare i parametri. Così il file wm2d sembra a posto, però non si riesce a risolvere il problema, si rendono indipendenti e fanno come le nacchere, non va bene! Il sistema è da rendere risolto e poi per copia ed incolla, rifare da 3 a 11 bracci. Per tenere questi due livelli (uno per grave, una pista verde per cerchio giallo) ci deve essere un http://it.wiktionary.org/wiki/escamotage Morgan, tu sai come fare, stai attento al costruire, perché anche questo WM2D non ha più la personalizzazione dei nomi degli oggetti! per cui può capitare che durante il costruire si mettono perni o punti in più... insomma il problema è di trovare un modo per disegnare questa cammalight che come si vede si forma a fatica ma procede. P.S quelle linee verdi che collegano al fulcro le due masse sono due oggetti [attuatore] che ricercando in quasi disperazione li ho ridotti così, cioè ho cliccato su dividi... e in grafica è più bello, in attuazione va benissimo, solo che non sta in collegamento trigonometrico con la linea sempre diritta tra queste due masse che se quella sopra si sposta deve indurre quella sotto a corrispondere il movimento di un grave che discende per tirare su un altro grave. Ciao
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    Ultima modifica di mostromagnetico; 17-10-2012 a 10:33

  21. RAD
Pagina 16 di 54 primaprima ... 2345678910111213141516171819202122232425262728293036 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. ruota a gravità
    Da noiseplayer nel forum Ai Confini della Scienza
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 05-03-2010, 21:46
  2. RUOTA IDRAULICA
    Da bizy nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 17-03-2008, 13:57
  3. ruota a gravità
    Da Franco52 nel forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 01-12-2006, 18:01
  4. Ruota magnetica
    Da Franco52 nel forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 20-10-2006, 16:49
  5. Ruota gravitomagnetica
    Da Franco52 nel forum Apparati MECCANICI
    Risposte: 45
    Ultimo messaggio: 07-09-2006, 16:51

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •