Mi Piace! Mi Piace!:  24
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  7
Pagina 4 di 9 primaprima 123456789 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 80 su 167

Discussione: L'energia infinita da osmosi.

  1. #61
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Per "marcober",

    Quando ci si approccia ad una problematica come questa qui, i fattori da considerare sono molteplici e non sempre li hai tutti lì davanti a dirti che la "cosa" non funziona oppure dobbiamo strangolare "uforobot" per come si sta incaponendo con la sua visione. Mi pare di aver detto/scritto che dopo un po il sistema si blocca, tale e quale come ha detto qualcuno e come stai rimarcando tu... ma è un fatto che alla stato attuale delle conoscnze, alla fine la "cosa" non funziona ugualmente quindi... anche se a livello teorico può apparire fattibile ( il moto perpetuo), di fatto non lo è... ma appare... teoricamente fattibile, salvo cocenti delusioni ( ambo le parti ) e in ciò consiste la sperimentazione, se no non si chiamerebbe sperimentazione. Dopotutto, sino al secolo scorso, alcune cose che oggi diamo per scontate, sembravano impossibili e/o colossali eresie. Il ricercatore/sperimentatore ha dalla sua la passione ed una "visione" che molti altri non hanno e tale "visione" delle volte si rivela essere un miraggio... ma alcune volte invece si rivela una svolta epocale, dobbiamo essere possibilisti.... cautamente possibilisti.

    f.sco

  2. #62
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Per dire che ALMENO TEORICAMENTE una cosa è possibile..secondo me..deve a,meno NON ESSERE teoricamente IMPOSSIBILE sulla base di conoscenze note..e questa la è!!!!
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  3. #63
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    "marcober"... OK

    f.sco

  4. #64
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Optmum Visualizza il messaggio
    Comunque, il sistema che stai caldeggiando, in effetti è ad osmosi diretta e non inversa visto che il movimento del flusso tra acqua dolce ed acqua salata avviene seguendo la "legge" dell'osmosi naturale
    Se guardi questo disegno capisci subito che c'è anche l'osmosi inversa.
    moto_perpetuo.png

    In basso: la forza di osmosi tira l'acqua verso destra.

    ANCHE in alto la forza di osmosi tira l'acqua verso destra ma dall'altra parte non c'è pressione dell'acqua... c'è aria; pardon... c'è un rubinetto circondato da aria.
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  5. #65
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusa "uforobot", quando parlavo di condizioni sperimentali e dicevo che sperimentalmente la cosa potrebbe sembrare funzionante ( con raccapriccio di marcober ), in effetti stavo mettendo in essere un fatto incontrovertibile, i fenomeni osmotici non sono così lineari come vorremmo che fossero o dovrebbero essere. Io lavoro presso una ditta dove materialmente costruisco dissalatori a recupero energetico e posso dirti che le membrane osmotiche se non entrano a regime, lasciano passare parecchio sale e se succede nel tuo sistema ( succede pure li ), arriverà il momento che il differenziale tra le due concentrazioni si ridurrà sino a scomparire e quindi, il sistema si blocca. Tralascio citare tutte le sofisticherie necessarie ( ed energivore ) ad ottimizzare il tutto e rimanendo al tuo sistema, come pensi di evitare l'intasamento del grafene posto in alto?.. Parlavo pure di flusso necessario a muovere la turbina, quanti litri al secondo riesci a spillare dal sistema da inviare alla turbina?...
    Dicevo che teoricamente ( molto teoricamente e semplificando al massimo ) la cosa funziona... ma per i meccanismi a contorno appena citati, il tutto si conclude con l'aver sperimentato un fenomeno osmotico spinto a livelli mai sperimentati prima dell'avvento del grafene ma non ti schiodi da li; pensa...
    tale sistema osmotico diretto è talmente efficiente che ci ha accompagnato per milioni di anni e non si è mai inceppato, in natura lo sfruttano quasi tutti i vegetali, la pressione osmotica entro le radici unitamente alla capillarità, fanno si che la linfa arrivi ad oltre 100 metri di altezza... ma con che flusso? Quanti litri al secondo?
    E poi, perché gridi?

    f.sco
    Ultima modifica di Optmum; 06-11-2016 a 21:56

  6. #66
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ripeto, non c'è osmosi inversa (facciamo addirittura l'osmosi con l'aria???). Le membrane brevettate di cui si parla sono semplicemente dei filtri, e non si parla di osmosi inversa perchè dall'altro lato non c'è nessuna pressione osmotica (ineliminabile) da contrastare , da cui il vantaggio energetico.
    In altre parole, sono membrane per microfiltrazione più efficienti delle altre perchè sono più sottili e quindi introducono meno perdite di carico.
    Tutte cose del resto presenti nel sito del produttore:
    http://www.lockheedmartin.com/conten...-datasheet.pdf
    di cui riassumo le caratteristiche.

    - riduzione del 10-20% del consumo di energia a causa della riduzione della pressione
    - riduzione dello sporcamento fino al 80% con corrispondente risparmio energetico e una maggiore durata della membrana.

    Ecco spiegato il "100 volte più efficiente"
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  7. #67
    Tordesillas
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da livingreen Visualizza il messaggio
    Ripeto, non c'è osmosi inversa ...
    Giustissimo!
    Io non ci avevo pensato, ma in effetti attenersi alle definizioni chiarisce molte cose:

    osmosi
    (omissis)

    Osmosi inversa, metodo di separazione di un soluto e un solvente ...
    Dunque ci vuole un soluto ed un solvente; l'aria è un solvente per l'acqua?

    solvente
    (omissis)

    sostanza capace di scioglierne un'altra per formare una soluzione.
    Ma ... "sciogliere" cosa vuol dire?

    sciogliere
    (omissis)

    Portare a soluzione una sostanza immergendola in un liquido
    Da ciò sembra che l'acqua può sciogliere l'aria, mentre il contrario non rispetta la definizione; e "soluzione", cosa vorrà dire?
    E' semplicemente il risultato dello sciogliere:

    soluzione
    (omissis)

    scioglimento di una sostanza in un mezzo liquido
    Quindi, per avere l'osmosi è indispenzabile avere entrambe le facce della membrana bagnate da liquido; l' ufoSystem prevede una faccia in aria, quindi non è osmosi, ma certo il suo funzionamento non dipende dal nome che gli viene dato.

    T

  8. #68
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Optmum Visualizza il messaggio
    arriverà il momento che il differenziale tra le due concentrazioni si ridurrà sino a scomparire e quindi, il sistema si blocca.
    NO ! Perché in alto c'è l'altra membrana che ha il compito inverso di distillare l'acqua.
    Mentre la membrana che sta sotto ha il compito di aumentare la concentrazione di salinità complessiva del sistema (succhiando acqua distillata), quella sopra ha il compito di distillare e quindi diminuire la concentrazione di salinità complessiva (riempendo di acqua distillata).
    Di conseguenza quel differenziale di cui parli non si realizzerà mai.

    ---------------
    ---------------
    Piuttosto! Parliamo di cose serie...Perché non mi hai comunicato che quel rubinetto del messaggio numero 64 non va bene ?
    Si intasa di sale, infatti in questo nuovo disegno ho eliminato il rubinetto.
    moto_perpetuo.png

    Quote Originariamente inviata da livingreen Visualizza il messaggio
    Ripeto, non c'è osmosi inversa (facciamo addirittura l'osmosi con l'aria???)
    Questa è una stupidaggine perché in una banale centrale dove si produce acqua potabile per osmosi inversa, prima o poi l'acqua uscirà da qualche rubinetto ed entrerà a contatto con l'aria.
    Magari quel rubinetto è stato aperto da un bambino che vuole bere un po' d'acqua, e aprendo un rubinetto qualsiasi, è inevitabile che l'acqua potabile entri a contatto con l'aria, questo non significa che io in questo particolare progetto io voglio fare l'osmosi inversa con l'aria.
    Parlavo di aria solo per dire che la pressione atmosferica non è poi cosi grande da impedire all'acqua distillata di uscire da quella membrana che sta in alto la quale è incaricata di fare l'osmosi inversa e per forza di cose si trova con un lato rivolto verso l'aria dell'ambiente, ma io non ho mai parlato di fare osmosi con l'aria, semmai ho parlato di pressione.
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    Quote Originariamente inviata da Tordesillas Visualizza il messaggio
    Giustissimo!
    Io non ci avevo pensato, ma in effetti attenersi alle definizioni chiarisce molte cose:
    Dunque ci vuole un soluto ed un solvente; l'aria è un solvente per l'acqua?
    Ma ... "sciogliere" cosa vuol dire?
    Da ciò sembra che l'acqua può sciogliere l'aria, mentre il contrario non rispetta la definizione; e "soluzione", cosa vorrà dire?
    E' semplicemente il risultato dello sciogliere:
    Quindi, per avere l'osmosi è indispenzabile avere entrambe le facce della membrana bagnate da liquido; l' ufoSystem prevede una faccia in aria, quindi non è osmosi, ma certo il suo funzionamento non dipende dal nome che gli viene dato.
    Questa è una stupidaggine perché in una banale centrale dove si produce acqua potabile per osmosi inversa, prima o poi l'acqua uscirà da qualche rubinetto ed entrerà a contatto con l'aria.
    Magari quel rubinetto è stato aperto da un bambino che vuole bere un po' d'acqua, e aprendo un rubinetto qualsiasi, è inevitabile che l'acqua potabile entri a contatto con l'aria, questo non significa che io in questo particolare progetto io voglio fare l'osmosi inversa con l'aria.
    Parlavo di aria solo per dire che la pressione atmosferica non è poi cosi grande da impedire all'acqua distillata di uscire da quella membrana che sta in alto la quale è incaricata di fare l'osmosi inversa e per forza di cose si trova con un lato rivolto verso l'aria dell'ambiente, ma io non ho mai parlato di fare osmosi con l'aria, semmai ho parlato di pressione.


    ----------------------------
    ----------------------------
    marcober non capisce che la forza di osmosi dipende dalla superficie della membrana, e le superfici delle 2 membrane sono diverse, quindi le forze sono diverse.
    Ultima modifica di uforobot; 07-11-2016 a 09:39
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  9. #69
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da uforobot Visualizza il messaggio
    Di conseguenza quel differenziale di cui parli non si realizzerà mai..
    Gia..PECCATO che il doc che tu stesso linky dica che

    Pressure driven transport data demonstrate high retention (>90%) for charged and uncharged organic probe molecules with a hydrated radius above 5 Å as well as modest (30–40%) retention of monovalent and divalent salts

    Siccome oltre che di fisica (osmosi inversa in aria!!) se alquanto carente in Inglese, per tua ammissione, tra duco e sintetizzo:

    1) per funziona re serve una PRESSIONE (Pressure Driven)..ora quale pressione consideri? te l'ho chiesto 10 volte ma tu NON LO SAI..ergo non hai definito un Modello, perche non lo hai dimensionato..devi dirci
    a) quale pressione osmotica produci (in funzione della salinita che hai e della membrana che usi)
    b) che PRESSIONE hai bisogno sul filtro a grafene..info che latita.

    IN OGNI CASO poi si dice che la RETENTION (cioè la capacita di FILTRARE) è del 90% per MOLECOLE diametro 5 Angstrom e 30-40% per Sali .

    MORALE..ben presto le due salinità saranno IDENTICHE e tutto si ferma..inesorabilmente!

    D'altra parte se il "carburante" del sistema è la sua ENTALPIA,,il suo "ordine"..se io estraggo energia dal sistema lo devo fare "a scapito" del suo ordine.
    O pensiamo davvero che possa esistere un sistema che, consumando UNA FRAZIONE dell'energia prodotta da un motore , posso risintetizzare chimicamente tutto il carburante che il motore mi consuma?

    Io dico di NO, perche viola almeno 2 principi della Fisica...e quindi la spiegazione è simile a tutta la montagna di FUFFA che spande sulla free energy.
    Nel dettaglio..mettendo insieme le due questioni del paper linkato
    a) se aumentiamo le proprietà di SETACCIARE i sali, dobbiamo aumentare la pressione a valori PIU ALTI di quelli che l'Osmosi ci offre (uscita acqua dovrebbe essere ad un livello PIU BASSO della colonna di acqua che il sistema ci offre)
    b) oppure al contrario..se ci ACCONTENTIAMO della pressione osmotica, il filtro che fa uscire un po di acqua deve essere talmente poso selettivo che SCAPPA anche del sale..e quindi il sistema ha VITA BREVE.

    Siccome l'idea ha una banalità prossima a zero e costi di realizzazione di circa 100 euro, per chi dispone di 1 cm quadro di filtro in grafene (esempio Lockheed)...anche il piu fesso dei loro centralinisti ha già provato, rendendosi conto che NON funzica..per le osservazioni riportate in quel Paper (selettività inferiore a 100% e necessita comunque di esercitare pressioni non basse per far uscire qualche cosa)

    D'altra parte se bastasse un imbuto col filtro in grafene per fare acqua dolce..il problema della sete del mondo sarebbe risolta da mò...a costi ridicoli..invece purtroppo serve pressione ed energia per generarla .

    D'altra parte acqua non scende (anzi sale) da sola lungo un capillare di qualche micron..figurati se passa "da sola" attraverso dei fori da 5 Amstrong (1000 volte meno di 1 micron)
    D'altra parte tutti abbiamo in casa guanti di materiali che sono impermeabili all'acqua ma che lasciano uscire vapore..bene.. anche per quelli, filtrare significa dover applicare una PRESSIONE ..d'altra parte non uscirebbe manco il sudore se non di fosse una SPINTA della Pressione di Vapore fra aria calda sotto giacca a vento e aria fredda esterna..e stiamo parlando di fori di micron..non di Angstrom

    In ogni caso qui High quality Graphene producer – Graphenea puoi comprare per pochi $ membrane di grafene e farti il tuo apparato e stupire il mondo...(oppure imparare una lezione di Fisica)

    Inoltre mi risulta che i filtri a graphene sono porosi solo se immersi nel liquido..altrimenti sono assolutamente NON permeabili..quindi se un alto è NON immerso , non sono permeabili.

    E se anche passase..appena pasa la prima acqua sulla superficier esterna..questa acqwuq DOCLE si troverebbe aldila di una membrana porosa che per OSMOSI attira acqua dolce..insomma..la goccia che si dovrebbe staccare e alimentare la turbina DI FATTO è attratta a rientarre dala stessa Pressione osmotica che l'aveva spinta sino lassu....ergo nulla si muove.


    Ultima modifica di marcober; 07-11-2016 a 11:49
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  10. #70
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Questa è una stupidaggine perché in una banale centrale dove si produce acqua potabile per osmosi inversa, prima o poi l'acqua uscirà da qualche rubinetto ed entrerà a contatto con l'aria.
    Ti ci vuole ancora molto a leggere quel che dice il produttore della membrana, dove specifica che è una filtrazione e NON un'osmosi? E che il vantaggio energetico sta proprio in quello, visto che se non c'è una pressione osmotica allora non serve una pompa che la contrasti ( ma solo quella per far passare l'acqua attraverso il filtro).
    Repetita juvant, ma potevi anche leggere il post precedente.
    "Non date da mangiare ai troll" http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    O si pensa, o si crede. (Arthur Schopenhauer)
    Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione (attr. Edmund Burke)

  11. #71
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da livingreen Visualizza il messaggio
    Ti ci vuole ancora molto a leggere quel che dice il produttore della membrana, dove specifica che è una filtrazione e NON un'osmosi?.
    Hai ragione !

    Non avevo letto bene !

    Sia io che marcober non avevamo capito che la nanotecnologia permette di filtrare senza necessità di osmosi inversa, quindi senza necessità di pressione, quindi senza necessità di energia.

    Purtroppo devo ancora modificare il disegno (spero per l'ultima volta).
    moto_perpetuo.png
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  12. #72
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sbagli di nuovo ..NON viene detto che NON Serve pressione ...AL CONTRARIO!!!
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  13. #73
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    Sbagli di nuovo
    Hai ragione !

    Per ogni metro quadrato sono necessari almeno 0,00000000000000000000000000000000000000001 newton.
    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

  14. #74
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ad onor del vero, mettiamo caso che in basso abbiamo una superficie di 10 metri quadrati e in alto ( zona rubinetto ) abbiamo 1 solo metro quadrato, mettiamo caso che la zona ad alta concentrazione sia ermetica e totalmente riempita, avremmo che dal basso, per effetto delle due concentrazioni diverse, si genera una pressione osmotica verso la zona salata e per la non comprimibilità dei liquidi, si "creerebbe" una certa pressione nella soluzione salata, occorre capire a quanti bar arriverebbe, se sarebbe sufficiente ad agevolare la fuoriuscita di acqua "dolce" dalla superficie filtrante da 1 metro quadrato... e comunque, visto che si parla sempre di sperimentazione, a provare dopotutto non costa granché... chissà che "eppur si muove"... dico, chissà che. Ma per favore, chi è senza peccato.... deponga le pietre :-)

    f.sco

  15. #75
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da uforobot Visualizza il messaggio
    Hai ragione !

    Per ogni metro quadrato sono necessari almeno 0,00000000000000000000000000000000000000001 newton.
    questo numero dal data sheet del produrre NON compare..quindi penso sia frutto delle tue farneticaz..ehm..fantasie...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  16. #76
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Optmum Visualizza il messaggio
    Ad onor del vero, mettiamo caso che in basso abbiamo una superficie di 10 metri quadrati e in alto ( zona rubinetto ) abbiamo 1 solo metro quadrato, mettiamo caso che la zona ad alta concentrazione sia ermetica e totalmente riempita, avremmo che dal basso, per effetto delle due concentrazioni diverse, si genera una pressione osmotica verso la zona salata e per la non comprimibilità dei liquidi, si "creerebbe" una certa pressione nella soluzione salata, occorre capire a quanti bar arriverebbe, se sarebbe sufficiente ad agevolare la fuoriuscita di acqua "dolce" dalla superficie filtrante da 1 metro quadrato... e comunque, visto che si parla sempre di sperimentazione, a provare dopotutto non costa granché... chissà che "eppur si muove"... dico, chissà che.

    f.sco
    ascolta..mettiamo che la membrana osmotica crea 15 bar di pressione in basso..se in alto hai un'altra membrana permeabile all'acqua e non hai sali (di fatto una membrana osmotica), che ha la superficie esterna coperta da un velo di acqua dolce..che quindi spinge verso interno con 15 bar (osmosi)..secondo te..che pressione interna devi avere per spingere fuori una goccia di acqua?
    Direi serve una pressione che SUPERA la pressione osmotica..ma tu puoi arrivare SOLO SINO alla pressione osmotica.
    quindi sta tutto fermo.

    SECONDO... se eventualmente all'inizio parte (mettiamo che siccome il filtro grafene fa passare anche un po di sale, all'inizio la pressione osmotica in alto è inferiore a quella in basso, perche sul lato esterno in alto hai una certa % di sale che in basso non hai)..dopo un po, siccome sotto entra acqua dolce e sopra si accumula sale...la pressione osmotica cala sotto (motore) e aumenta sopra (freno) ..e nonostante il filtro grafene non filtri tutto il sale, tutto si arresta.

    TERZO...se anche per un pò le pressioni sono non uguali..man mano che un po di sale passa attraverso il grafene..la spinta osmotica sotto (motore) cala..e tutto si ferma.

    insomma..non può proprio funzionare
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  17. #77
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ne sono convinto che le cose non sono così semplici come appaiono, se leggi sin dai miei primi scritti, io ho già espresso questa convinzione cioè, il "dispositivo" non può funzionare e come pure tu sei addivenuto, se si verificasse un iniziale funzionamento, durerebbe poco e si arresterebbe tutto quindi, lo vedi che con un minimo di pacatezza si riesce a mettere a fuoco dove sta l'inghippo?... Ora credo che anche "uforobot" stia cominciando a riconsiderare tutta la faccenda ma come ho anche detto nel mio ultimo scritto, ci vanno pochi spiccioli per fare una prova per mettersi il cuore in pace e acquisire altro bagaglio culturale/tecnico.
    Mi permetto sottoporvi una piccola riflessione:
    In ambito scientifico e/o tecnologico, esistono delle leggi che sono da ritenere intoccabili/immutabili... ma se non siamo disposti a farci un pochino di male, anche a metterci la faccia con le nostre convinzioni ( errate o non ), rimarremo fermi sulla stessa mattonella a segnare il passo. Occorre avere la semplicità d'animo e "rischiare" ad esporsi e poi, che "gloria" sia oppure... scusate se mi ero incaponito contro ogni evidenza... così si cresce tutti!
    Un saluto.

    f.sco

    P.S.
    Giusto per dire che se tagliamo il ramo di una pianta o scalfiamo la corteccia di un albero (vedi raccolta del caucciù e simili), la pressione osmotica unitamente alla capillarità, faranno si che da quelle "ferite" continuerà a sgorgare linfa a tempo indefinito quindi, l'aria nella quale fuoriuscendo si immette tale linfa, agisce solo a livello chimico per arrestare "l'emorraggia"... e l'osmosi va/procede indisturbata per i fatti propri.
    Ultima modifica di Optmum; 07-11-2016 a 17:46

  18. #78
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Da quel che ne sappia io, il,grosso della risalita linfatica è dovuto alla evaporazione apicale, che aspira la linfa da sotto...e nin tanto all'osmosi. Comunque ovvio osmosi , se continuamente alimentata , non si arresta...se da un lato hai una alimentazione di acqua e dall'altra di sale, la spinta resta continua....ma non è il caso dell'ufosystem.Poi in generale , ottimo sperimentare, ....se poi si sperimenta con le leggi della fisica in poppa, si arriva pure su lidi nuovi....se si sperimenta controvento...il massimo che ottieni è pisciarti sui piedi.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  19. #79
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    L'evaporazione apicale?... Ma hai mai visto un tralcio di vite reciso?... O ancor meglio, un tralcio di pergola posto ad oltre 2 metri in altezza?... Altro che evaporazione, ci sono vere e proprie lacrime e sgocciolamenti vari.
    Comunque, ho fatto il militare in marina e quella di pisciare e/o di sputare a favor di vento l'ho appresa... a mie spese e son qui a dire che non va fatto.. proprio come te; rimane sempre il fatto che alle leggi note e affermate oltre che provate e riprovate, ci si è arrivati con la sperimentazione e dopo cocenti delusioni.. oppure no?... Oppure tutto ciò che c'era sa dapere lo sappiamo nella sua intierezza?.. Allora, perché stiamo qui a discutere ancora del volo del calabrone e cose simili?... Forse perché alcune cose si prestano ad ulteriori rivisitazioni? Dai... dopotutto siamo ancora in viaggio.

    f.sco

  20. #80
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    proviamo insieme a ricordare una scoperta scientifica del 900 che contraddiceva una legge fisica dell'800.Insomma..pensare ti trovare cose nuove basandosi sui presunti errori degli altri secondo me è meno produttivo che capire i risultati degli altri e poi aggiungerne un pezzo nuovo.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  21. RAD
Pagina 4 di 9 primaprima 123456789 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Energia Infinita
    Da nonbrucia nel forum FREE ENERGY (Z.P.E.)
    Risposte: 245
    Ultimo messaggio: 25-11-2010, 12:57
  2. Batteria infinita?
    Da Alieno nel forum Ai Confini della Scienza
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 19-11-2010, 13:10
  3. Energia perpetua Infinita.
    Da jowind nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 27-04-2010, 08:14
  4. Energia con l'Osmosi
    Da Alex Svoboda nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 19-01-2010, 20:04
  5. Energia pulita: in Norvegia nasce la prima centrale a osmosi
    Da fragiba nel forum Maremotrice e Moto Ondoso
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 24-11-2009, 17:45

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •