PDA

Visualizza la versione completa : Vi presento il mio primo progetto!



Gioweb
21-10-2007, 19:15
Ciao a tutti<br><br>dopo un po di mesi di studio, osservazione di tutte le vostre esperienze e progettazione ho messo alla luce anche grazie ai vostri consigli il mio primo progetto di autocostruzione. Per ora mi sono soffermato sul generatore (statore, rotore, e impianto elettrico di base)<br><br><p align="center"><span style="color:red"><br><b><a href="?t=10020545&amp;st=90#entry94271686" target="_blank">IN QUESTO LINK TROVATE GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI SUL MIO PROGETTO CHE PER VARIE RAGIONI HO MODIFICATO.</a></b></span></p><br><b><a href="?t=10020545&amp;st=120#entry97170730" target="_blank">ULTERIORI MODIFICHE DEL 13/12/2007 Forse definitive.....</a></b><br><b><p align="center">BUONA LETTURA <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9f169961f3b429b877946baa1652dfa6.gif" alt=":)"> </p></b><br><br><b>Descrizione:</b><br><br>- Doppio rotore in ferro diametro 37cm spessore 1cm<br>- 48 magneti niodimio 25x60x10mm 24 per disco<br>- 18 bobine Altezza 64mm, lato alto46mm, lato basso 30mm, foro circa 9 x 35 mm, spessore 10mm<br>- Filo rame smaltato da 1.6mm (circa 60spire) 7 a 8 metri ci cavo per bobbina circa<br>- Statore in resina (stò valutando se far uscire tutti i fili esternamente o no)<br><br><b>Progetti 2d che ho realizzato:</b><br>Questo è quanto ho progettato fino ad oggi e come sapete dai miei primi post non essendo un tecnico<br>ne in meccanica ne in elettricit&agrave; ne in niente spero di non aver commesso errori da principianti <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7a37eed28e02592456e2f62f653ecc33.gif" alt=":("><br>Per gli impianti elettrici ho cazzeggiato con motori passopasso di stampanti e diodi per capirci dipiù.<br><br><b>Schema rotore e statore</b><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986650.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/edda5dca019c9f8886d57f1409831ecf.jpg" alt="image"></a><br><br><b>Schema statore 3 e 6 fasi</b><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986695.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/093c92fefbeb80d9aaab14ace55b101f.jpg" alt="image"></a><br><br><b>Schema statore 3 e 6 fasi con magneti</b><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986722.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/09c2d0ea7b21f44aee16cc50f9b56f65.jpg" alt="image"></a><br><br><b>Schema elettrico 3 fasi</b><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986753.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1679bc3b0e7ce6444a47aee79d32191f.jpg" alt="image"></a><br><span style="color:red">Modifiche apportate allo schema il 25/10/2007 con l&#39;aiuto dei forumisti</span><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1193318814.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c146e88981e85ca25ab80b7e3eb3b429.jpg" alt="image"></a><br><br><b>Schema elettrico 6 fasi</b><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986782.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2a9e716d84e15101c6886d28b4e9b0df.jpg" alt="image"></a><br><span style="color:red">Modifiche apportate allo schema il 25/10/2007 con l&#39;aiuto dei forumisti</span><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1193318947.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b019ffb800d5c8bd61f15f793e1744b0.jpg" alt="image"></a><br><br><b>Simulazione rotazione 24 magneti<br>su statore 18 bobine [GIF ANIMATA]</b><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986855.gif" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f8e174846a43a15d77b9f71131288f40.gif" alt="image"></a><br><br>Che ne pensate può funzionare? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/8ee461e565c1274aef058c9e3c0cef13.gif" alt=":unsure:"><br><br>Sono indeciso se effettuare il collegamento delle bobine esternamente allo statore o farlo internamente sotto resina.<br>Sono anche indeciso se utilizzare lo schema elettrico a tre o sei fasi.<br>Ho realizzato questo progetto sperando in circa 150 giri al minuto tenendo presente il vento che soffia dalle mie parti.<br>Non ho ancora calcolato quanto potrebbe produrre perchè non ho ancora capito/studiato... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bb697f039f5438a04ca5fa43e294bab2.gif" alt=":shifty:"><br>...come si fa ma ho intravisto delle formule <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f5ef70b7ae61046f9b612aebb31d887b.gif" alt=":wacko:"><br><br>Senza impegno mi dite un po cosa ne pensate <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9f169961f3b429b877946baa1652dfa6.gif" alt=":)"><br>Io comunque sono ottimista&#33;<br><br>A presto<br>GioWeb<br><br><span class="edit">Edited by Gioweb - 20/12/2007, 00:16</span>

ADI77
22-10-2007, 08:52
Bel lavoro gio, sembra tutto ok.<br>Quanti Volt avresti intenzione di tirar fuori??<br>Te lo chiedo perchè il mio alternatore con 32 magneti(16+16) e 12 bobine da 76 spire a 80 giri al minuto fa 24 Volt quindi se usi il sistema a 3 fasi potresti fare meno spire, altrimenti ti conviene usare 6 fasi per avere cosi più ampere.

cento50
22-10-2007, 10:37
ciao gio hai il metodo di costruzione completo?tutte le misure?<br><br>fammi sapere che me ne rifaccio un altro.<br>il micro con quei motorini brushless non rende tantissimo.<br>ne vorrei fare uno decente.

scu
22-10-2007, 12:15
ma se i magneti sono disposti con i poli ialternati in ogni fase non dovresti avere corrente alernata? in tal caso non sarebbe più giusto usare ponti raddrizzatori invece che diodi?

Elektron
22-10-2007, 14:47
Nello &quot;schema&quot; a tre fasi hai 6 bobine in serie (A1-A6 ... es) , in quello a sei hai 3 bobine in serie (A1-A3) ergo lo schema a tre fasi fornira&#39; una tensione doppia di quello a sei. Di contro la corrente a sei fasi sara&#39; doppia di quella a tre. (Non proprio ma per il momento prendila cosi&#39;).<br>Riguardo ai diodi ... attenzione perche&#39; stiamo andando su di corrente, gia&#39; la figura dei diodini cosi&#39; come si vedono fa intuire che non ci siamo come corrente ... marca modello del diodo/i?<br>Per il resto ... gran bel progetto ... le bobine piu&#39; sottili le fai piu&#39; tensione avrai a parita&#39; di spire data la possibilita&#39; di avvicinare ulteriormente i magneti.<br>2 KW per un appartamento ... da un generatore del genere sarebbero sicuramente ottenibili ... dipende a che velocita&#39; di rotazione si vogliano ottenere.

Gioweb
22-10-2007, 14:47
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ADI77 @ 22/10/2007, 09:52)</div><div id="quote" align="left">Bel lavoro gio, sembra tutto ok.<br>Quanti Volt avresti intenzione di tirar fuori??<br>Te lo chiedo perchè il mio alternatore con 32 magneti(16+16) e 12 bobine da 76 spire a 80 giri al minuto fa 24 Volt quindi se usi il sistema a 3 fasi potresti fare meno spire, altrimenti ti conviene usare 6 fasi per avere cosi più ampere.</div></div><br>Penso di ottenerne 24 con un numero di giri basso. Come vedi ho cercato di ottimizzare la geometria e la proporzione dei componenti.<br>A parit&agrave; di giri cosa cambierebbe utilizzando lo schema a tre fasi rispetto a quello a sei?<br>(L&#39;assorbimento di un diodo come quello nello schema è 0.30v)<br><br>Ciao<br>Gioweb<br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (cento50 @ 22/10/2007, 11:37)</div><div id="quote" align="left">ciao gio hai il metodo di costruzione completo?tutte le misure?<br><br>fammi sapere che me ne rifaccio un altro.<br>il micro con quei motorini brushless non rende tantissimo.<br>ne vorrei fare uno decente.</div></div><br>No per ora ho progettato solo questi componenti di cui ho tutte le misure (quelle importanti le ho inserite nella descrizione e nei disegni) appena riesco le scrivo in dettaglio sui disegni.<br><br>Sono daccordo con te su i motorini brushless che comunque mi sono serviti tantissimo per le prove di misurazione con il multimeto.<br><br>Il mio fine è quello di creare un generatore che possa alimentare un&#39;appartamento <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/31df3c2a106ce9fa348d16237de3d529.gif" alt=":lol:"> ma andiamo per gradi...<br><br>Ciao<br>Gioweb<br><br>

Gioweb
22-10-2007, 15:01
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (scu @ 22/10/2007, 13:15)</div><div id="quote" align="left">ma se i magneti sono disposti con i poli ialternati in ogni fase non dovresti avere corrente alernata? in tal caso non sarebbe più giusto usare ponti raddrizzatori invece che diodi?</div></div><br>Questo non lo so? Ma i diodi non ono dei raddrizzatori? I magneti sono alternati N/S<br><span style="font-family:Courier"><br>FFFFFFFFFFFFFFFFFF<br>NSNSNSNSNSNSNSNSNS<br><br>SNSNSNSNSNSNSNSNSN<br>FFFFFFFFFFFFFFFFFF<br></span><br>I diodi che ho inserito mi servono per rettificare la direzione della corrente delle bobine tutta in un verso. Dovrebbe funzionare <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/56525f45fcff7e83e151b9207efc1edd.gif" alt=":blink:"> ma se avete delle soluzioni migliori/critiche/consigli/perplessit&agrave; sono ben accete <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f535c1431e9f284124cf4a7b2e5fa17f.gif" alt="^_^"> . Ho pubblicato tutti i disegni per questo motivo, non volevo solo scrivere senza fare esempi pratici.<br><br>Ciao e a presto<br>Gioweb<br><br>

Gioweb
22-10-2007, 15:28
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Elektron @ 22/10/2007, 15:47)</div><div id="quote" align="left">Riguardo ai diodi ... attenzione perche&#39; stiamo andando su di corrente, gia&#39; la figura dei diodini cosi&#39; come si vedono fa intuire che non ci siamo come corrente ... marca modello del diodo/i?</div></div><br><b>Ciao Elektron</b> grazie per il tuo intervento. Lo immaginavo che non erano ben dimendsionati, ho inserito questo tipo di diodo che ho trovato in un circuito di una stampante ma sicuramente bisogner&agrave; prevedere un diodo che possa sopportare tensioni più alte.<br><br><b>Questi ad esempio potrebbero andare bene?</b><br><br>Raddrizzatore a ponte,montaggio<br>su superficie,trifase,12A 800V,SKD25-08<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/70a743a2a51ea13ff5f61a9c41a23dd8.jpg" alt="image"><br><br>Raddrizzatore a ponte, montaggio<br>su superficie,monofase,60A 800V,SKB60-08<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fc5d0931bd4aebcd39a6c2ef276f7c97.jpg" alt="image"><br><br>Diodo, ponte rettificatore,<br>SKB2-02L5A 1.7A 200V<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2899a328fa818ed33eef9baa3c576c1f.jpg" alt="image"><br><br>A parte quelli che ho inserito nei progetti non mi è mai capitato di maneggiarne e<br>sinceramente non so neanche come utilizzarli <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/35243f8eeff53287d70c94ef8f50f11c.gif" alt=":wacko:"> all&#39;interno dei miei progetti<br>ma mi conforta l&#39;aiuto di tutti voi <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ee99f8205dc1971c2cc0f5c7699d02c0.gif" alt="^_^"><br><br>Ciao<br>Gioweb

Gioweb
22-10-2007, 15:53
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Elektron @ 22/10/2007, 15:47)</div><div id="quote" align="left">le bobine piu&#39; sottili le fai piu&#39; tensione avrai a parita&#39; di spire data la possibilita&#39; di avvicinare ulteriormente i magneti.</div></div><br>La distanza attuale tra i magneti è di 5mm nel punto più vicino. Avvicinandoli ancora significherebbe rimpicciolire anche le bobine. Io volevo invece sfruttare lo spazio che ho lasciato tra le bobine chè è di 9mm per allargarle.<br><br><br>Ciao<br>Gioweb

Elektron
22-10-2007, 16:02
Ovviamente, se tiri fuori tutti i fili dall&#39;alternatore puoi usare i ponti, anzi e&#39; meglio usare i ponti.<br><br>Ecco lo schema sotto, da rifarlo in ordine. Per il ponte dipende da &quot;quanto tira&quot; l&#39;alternatore. Di quelli che mi mostri sceglierei il 60 A.<br>Te ne serve uno per ogni fase.<br><br>Nella figura due dei ponti hanno i fili colorati &quot;in aria&quot; naturalmente essi vanno ai fili delle fasi dello stesso colore e sono cosi&#39; per chiarezza, visto che comunque lo schemino e&#39; da rifare ti lascio casomai il compito visto che le tue abilita&#39; di disegnatore sono mooolto migliori delle mie. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b47de0dc4e31e777ec512a118341cf2a.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/dec94cb8858ffb8c57d0908f00190a14.gif" alt="image"><br><br><span class="edit">Edited by Elektron - 22/10/2007, 17:33</span><br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9f4bff4954059ad6156ae11c4b7632a1.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

22-10-2007, 16:09
ciao Gioweb innanzitutto i miei complimenti per il tuo progetto.<br>a occhio e croce il tuo alternatore dovrebbe fornire sui 80-90 giri circa 48 volt con circa 1 ohm di resistenza collegato a stella a tre fasi.<br>la mia opinione e che prima di fare le bobine dovresti montare il tutto pale comprese e vedere quanto gira, due dischi in ferro da 10 mm con tutti i magneti e pale diventa un po&#39; pesantuccio a farlo girare.<br>se fossi in te farei 200 avvolgimenti con filo da 1 mmq in modo da ottenere la 220 e tramite trasformatori riportarla a 12v, hai meno perdita, piu&#39; efficienza e le bobine sono avvolte in maniera migliore.<br>ps. usa i ponti radrizzatori monofase del tipo della prima figura ma monofase puoi metterli due o piu&#39; in parallelo.<br>ciao

ADI77
22-10-2007, 16:18
Questo è uno schemino per collegare il generatore trifase con 2 ponti raddrizzarori:<br><a href="http://image.forumfree.it/fc/671618/1193064985.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bfedcfd55c5b2eaf3f9849d35b9723f9.jpg" alt="image"></a><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (erf @ 22/10/2007, 17:09)</div><div id="quote" align="left">ciao Gioweb innanzitutto i miei complimenti per il tuo progetto.<br>a occhio e croce il tuo alternatore dovrebbe fornire sui 80-90 giri circa 48 volt con circa 1 ohm di resistenza collegato a stella a tre fasi.<br>la mia opinione e che prima di fare le bobine dovresti montare il tutto pale comprese e vedere quanto gira, due dischi in ferro da 10 mm con tutti i magneti e pale diventa un po&#39; pesantuccio a farlo girare.<br>se fossi in te farei 200 avvolgimenti con filo da 1 mmq in modo da ottenere la 220 e tramite trasformatori riportarla a 12v, hai meno perdita, piu&#39; efficienza e le bobine sono avvolte in maniera migliore.<br>ps. usa i ponti radrizzatori monofase del tipo della prima figura ma monofase puoi metterli due o piu&#39; in parallelo.<br>ciao</div></div><br>Erf ti posso garantire che il peso non è un problema, per il semplice fatto che il peso funziona come un volano nel motore a scoppio, ci potr&agrave; mettere più tempo a partire ma una volta in rotazione sar&agrave; meno sensibile agli sbalzi di vento(il mio generatore compreso la pala pesa 180 Kg).<br>per qiuanto riguarda la 220 non credo sia così facilmente fattibile, non so come e se hai pensato di mantenere i giri costanti per farti mantenere la tensione su 220 Volt, senza poi parlare della frequenza che dovrebbe attestarsi su 50 hertz.

22-10-2007, 16:38
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ADI77 @ 22/10/2007, 17:18)</div><div id="quote" align="left">Questo è uno schemino per collegare il generatore trifase con 2 ponti raddrizzarori:<br><a href="http://image.forumfree.it/fc/671618/1193064985.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9eefb0e2a2b65d0e616ec7b3de144e37.jpg" alt="image"></a><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (erf @ 22/10/2007, 17:09)</div><div id="quote" align="left">ciao Gioweb innanzitutto i miei complimenti per il tuo progetto.<br>a occhio e croce il tuo alternatore dovrebbe fornire sui 80-90 giri circa 48 volt con circa 1 ohm di resistenza collegato a stella a tre fasi.<br>la mia opinione e che prima di fare le bobine dovresti montare il tutto pale comprese e vedere quanto gira, due dischi in ferro da 10 mm con tutti i magneti e pale diventa un po&#39; pesantuccio a farlo girare.<br>se fossi in te farei 200 avvolgimenti con filo da 1 mmq in modo da ottenere la 220 e tramite trasformatori riportarla a 12v, hai meno perdita, piu&#39; efficienza e le bobine sono avvolte in maniera migliore.<br>ps. usa i ponti radrizzatori monofase del tipo della prima figura ma monofase puoi metterli due o piu&#39; in parallelo.<br>ciao</div></div><br>Erf ti posso garantire che il peso non è un problema, per il semplice fatto che il peso funziona come un volano nel motore a scoppio, ci potr&agrave; mettere più tempo a partire ma una volta in rotazione sar&agrave; meno sensibile agli sbalzi di vento(il mio generatore compreso la pala pesa 180 Kg).<br>per qiuanto riguarda la 220 non credo sia così facilmente fattibile, non so come e se hai pensato di mantenere i giri costanti per farti mantenere la tensione su 220 Volt, senza poi parlare della frequenza che dovrebbe attestarsi su 50 hertz.</div></div><br>questo e&#39; giusto, non si mantiene la 220v costante, la tensione e&#39; variabile coma anche la frequenza, adottando un trasformatore idoneo sovradimensionato penso che non ci siano problemi.

23-10-2007, 08:08
perdono, ho detto una cacchiata, non ho considerato la resistenza che provocherebbe il trasformatore, rallenterebbe troppo la rotazione del generatore.

Elektron
23-10-2007, 09:31
MMmmm non non e&#39; esattamente quello il problema connesso all&#39;uso di un trasformatore. Il fatto e&#39; che la frequenza nel caso di un generatore eolico e&#39; variabile entro ampi limiti. Come ben si conosce dall&#39;elettrotecnica, l&#39;area del core di un qualsiasi trasformatore e&#39; inversamente proporzionale alla frequenza ... cioe&#39; i trafo in alta frequenza sono piu&#39; piccoli rispetto agli analoghi per bassa frequenza. Per fare un esempio, se l&#39;area del core e&#39; 10 cm2 a 50 Hz per avere la stessa potenza a 10 Hz detta area dovrebbe essere 5 volte piu&#39; grande.<br>Ecco la formula per l&#39;area del nucleo:<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4d5eb167d424f00611061d5f27090e07.png" alt="image"><br>si vede come la frequenza sia al denominatore, per cui frequenze alte consentono aree minori<br>ed in funzione della potenza che si desidera ottenere<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/743740869bf7fc0f90d2d27753f55d3b.png" alt="image"><br>piu&#39; alta la frequenza e maggiore la potenza a parita&#39; di area del nucleo.<br><br><a href="http://en.wikipedia.org/wiki/Transformer_design" target="_blank">http://en.wikipedia.org/wiki/Transformer_design</a><br><br>L&#39;uso di un trafo per la discesa e&#39; consigliabile in ogni caso, ma a mio parere occorrerebbe un condizionamento preventivo della tensione fatto magari mediante l&#39;uso di un inverter posizionato dentro la gondola o nelle vicinanze ... ma siamo gia&#39; sul professionale ...

paolosport
23-10-2007, 13:07
Ciao Gioweb, ciao a tutti,<br><br>proprio in questi giorni sto ultimando la costruzione di un alternatore molto simile a quello che vorresti realizzare tu. Devo dire che il progetto è molto impegnativo ma penso e spero che questo tu gi&agrave; lo sappia bene.<br><br>Per adesso dopo aver visto il tuo progetto su &quot;carta&quot; i consigli che ti posso dare sono i seguenti:<br><br>Lascia più spazio fra i magneti e inoltre cerca di fare in modo che il centro delle bobine sia quanto più simile come dimensioni rispetto a quella dei magneti. Tutto cio per aver un miglior &quot;rendimento&quot; dell&#39;alternatore.<br><br>Per quanto riguarda il mio i dati principali sono i seguenti:<br><br>18 bobine costituite da 70 spire di filo smaltato da 1,35 mm<br>24 + 24 magneti al neodimio 50x25x1,25 mm grado N42<br>Diametro del rotore: 450 mm<br><br>Presto, se interessano, i dati costruttivi nel dettaglio e le prestazioni elettriche della macchina.<br><br><br>Un saluto a tutti<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6b91e7ee9d4bcee074693338ad81edd4.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6b91e7ee9d4bcee074693338ad81edd4.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6b91e7ee9d4bcee074693338ad81edd4.gif" alt=":D"><br><br>

Gioweb
23-10-2007, 13:39
Grazie a tutti per i suggerimenti e gli esempi postati, appena possibile aggiorno i disegni con le modifiche all&#39;impianto elettrico come mi avete suggerito.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">cerca di fare in modo che il centro delle bobine sia quanto più simile come dimensioni rispetto a quella dei magneti.</div></div><br>Per paolosport<br>ciao io utilizzerò dei magneti 60x25x10 mm quindi dovrei lasciare uno spazio interno alla bobina di 60x25? Mi si allargherebbe di molto la dimensione delle bobine <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3f66f6a7aef6637d826ea5d4752de784.gif" alt=":("> e di conseguenza del disco di metallo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3f66f6a7aef6637d826ea5d4752de784.gif" alt=":("> Sei certo? io vorrei mantenere contenute le misure del rotore.<br><br>Comunque mi interessano molto i tuoi dati costruttivi e le prestazioni <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/50d485ce60824aa18ea81553f895bf8a.gif" alt=":D"> in fondo i nosrti due alternatori sono parenti stretti <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/308be214ba6d732c4d97d778c7c9aca4.gif" alt=":woot:"><br><br>a presto<br>Gioweb

23-10-2007, 17:31
ciao paolosport, che tensione avra&#39; il tuo alternatore?<br>i magneti sono spessi 12.5 mm?<br>facci sapere perche&#39; anch&#39;io prima o poi passo al 24 poli.<br>il tuo primo eolico come sta andando?

ADI77
23-10-2007, 17:46
Io non li metterei troppo distanti i magneti&#33;&#33;

paolosport
23-10-2007, 21:05
.....Si chiaramente c&#39;è un errore di battitura perchè i magneti sono spessi mezzo pollice, quindi 12, 5 mm circa.<br><br>Per quanto riguarda AIVLIS2005, il mio primo aerogeneratore, sta andando bene...produce sempre anche se come potenza, dati i venti scarsi dalle mie parti, non è che riesca a tirar fuori chiss&agrave; quanta energia.....<br><br>Un saluto a tutti, presto i dati del mio ultimo alternatore.....<br><br>Paolo

paolosport
24-10-2007, 14:30
Ciao a tutti,<br>scusami Gio se non ho risposto prima alla tua domanda..... rimedio subito.<br><br>Un consiglio in tutta tranquillit&agrave; per ADI, se non sei sicuro di quello che dici non dare informazioni fuorvianti agli altri utenti del forum&#33;<br><br>Tornando al problema della distanza fra i magneti e dimensioni del cuore bobina il discorso sta in questi termini:<br><br>Per semplicit&agrave; immagina la bobina inserita nello statore divisa in due parti, lato destro e lato sinistro. Adesso poniamo soltanto due magneti sul tuo rotore (uno per ogni disco).<br>Cominciamo a far girare il rotore, la prima parte della bobina che il flusso magnetico incontra sar&agrave; il lato destro (se facessimo girare il rotore in senso inverso sarebbe il sinistro) e la variazione di flusso su tale lato produrr&agrave; una semionda positiva (o negativa) poi il magnete si porta al centro della bobina, che ricalca esattamente le dimensioni del magnete, e li avremo la fine della semionda e quindi tensione uguale a zero, successivamente il magnete prosegue la sua corsa e il flusso magnetico comincia a tagliare il lato sinistro della bobina, adesso avremo il formarsi di una semionda negativa (o positiva).<br><br>Se il cuore della bobina non ricalca esattamente le dimensioni del magnete avrai sicuramente una diminuzione di tensione in uscita dovuta alla circolazione della corrente in senso opposto nei due lati della bobina (latoi dx e lato sx) poichè nello stesso istante saranno coinvolti dal medesimo flusso magnetico.<br><br>Mi dispiace non poter riuscire a fare dei disegni che spiegherebbero meglio le mie parole (spero sufficientemente comprensibili).....<br><br>Ciao, alla prossima....<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/69696e63500741602250dee895828337.gif" alt=":)"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a1f4cbdf3677cf21b00699bfc28db6cb.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a1f4cbdf3677cf21b00699bfc28db6cb.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/69696e63500741602250dee895828337.gif" alt=":)"><br><br><br><br>

ADI77
24-10-2007, 14:59
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (paolosport @ 24/10/2007, 15:30)</div><div id="quote" align="left">Un consiglio in tutta tranquillit&agrave; per ADI, se non sei sicuro di quello che dici non dare informazioni fuorvianti agli altri utenti del forum&#33;</div></div><br>Permettimi Paolo:<br>considerando che quello che dico lo dico per l&#39;esperienza fatta costruendo il mio alternatore, posso dirti di essere abbastanza sicuro in quanto le mie informazioni sono ricavate da fatti e non da teorie.<br>Sono d&#39;accordo con te in parte per quanto riguarda le bobine, non hai detto però che è consigliabile far coincidere i 2 magneti con le 2 parti della bobina come in figura in modo che entrino ed escano contemporaneamente dall&#39;avvolgimento:<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a1975a146bf001f3351f490bc83369c7.jpg" alt="image"><br>Per quanto riguarda la distanza dei magneti posti sullo stesso disco, sono dell&#39;avviso che più vicino stanno e meglio è in quanto si riduce l&#39;intervallo tra la semionda negativa e quella positiva di cui parlavi tu prima, di conseguenza c&#39;è un aumento di prestazioni;<br>quelli in figura sono 2 magneti 30X46X10 e una bobina da 76 avvolgimenti, che compongono il mio alternatore che puoi vedere nella mia firma e ti posso garantire che se ne faccio un altro tipo questo cercherò di mettere i magneti in modo molto più vicini tra loro.<br>Dico se perchè ne sto progettato un altro a flusso tangenziale e non assiale come questo, nella foto sotto metto uno studio che ho realizzato.<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/541cd53f6e47e6bf77f5a7db6a36f757.jpg" alt="image"><br><br>PS: se tu sei più sicuro di me dimostralo&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/27f63ba876891574874dc5e9ce7cfa60.gif" alt=":P"><br><br><span class="edit">Edited by ADI77 - 24/10/2007, 16:28</span>

paolosport
24-10-2007, 15:48
Caro ADI77,<br>chiaramente io ribadisco che non ho niente di personale contro di te e anzi mi fa sempre piacere il confronto perchè come me (per tua info ho gi&agrave; realizzato due alternatori) sei uno dei pochi sul forum che oltre alle chiacchiere ha veramente creato qualcosa con le proprie mani....<br><br>Per quanto riguarda l&#39;argomento devo dire che con il tuo ultimo post mi fai capire che anche tu sai, ma ribadisco che il post precedente di una riga era fuorviante.....<br>Adesso, senza sconfinare nella polemica non costruttiva ti chiedo cortesemente, visto che non hai problemi con i disegni al contrario di me, di disegnare il caso della bobina con i ralativi magneti proposti da Gioweb e poi di disegnare una bobina fatta bene con il cuore di grandezza uguale al magnete come diciamo entrambi.<br>Se ralizzarai i disegni di cui sopra sar&agrave; più facile far capire a tutti e in particolare a Gio........<br><br>Per quanto riguarda il diametro dei dischi rotorici e quello dello statore vedrai anche tu che se le bobine sono fatte bene come proporzioni sar&agrave; difficile, con magneti di dimensioni generose, scendere sotto un certo diametro minimo.....<br><br>Altra cosa, ampliando il raggio rotorico la frequenza rimane la stessa ma la tensione indotta aumenta, di contro chiaramente anche la coppia resistente è destinata a salire.<br><br><br>Ciao<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/81eee3bbda61905e5583edcbaf65205e.gif" alt=":P"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/81eee3bbda61905e5583edcbaf65205e.gif" alt=":P"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/81eee3bbda61905e5583edcbaf65205e.gif" alt=":P">

ADI77
25-10-2007, 08:41
Ecco i disegni, nel primo ho messo 3 bobine e tre magneti, si può vedere come in un alternatore trifase sulla prima bobina a sinistra i magneti intervengano contemporaneamente sulla bobina mentre sulla prima bobina a destra si puù notare come il magnete entri perfettanente nel cuore della bobina come diceva paolosport.<br>(l&#39;immagine è stata tratta dal progetto del mio alternatore che poi ho realizzato, la bobina è di 76 avvolgimenti)<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/930c0977d6e277988c4abcbef6a602f8.jpg" alt="image"><br><br>sotto invece si può vedere come il magnete interseca la bobina non creando cosi un&#39;interruzione tra la semionda negativa e quella positiva.(credo sia questo il concetto che voleva esprimere anche paolosport)<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/31c17748de84163f5ef5d738138dfa03.jpg" alt="image"><br><br>In effetti, come dice paolo, rispettando questa regola è impossibile scendere al disotto di un certo diametro, tra l&#39;altro mi sono accorto di aver fatto una cappellata nel progetto del mio nuovo alternatore radiale <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/11fd9ffd3c974e1443524fb8c9560e80.gif" alt=":o:"> in quanto mi è successo senza volerlo che il magnete è più grande del cuore della bobina,<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e0c31028021ae1c43a8ff11645ed3ba1.jpg" alt="image"><br><br> beh, poco male, per fortuna che ieri sera ne ho fatto solo 3 di bobine e che ancora non faccio i rotori <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ca515769c4735263ef757479aa307b59.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ca515769c4735263ef757479aa307b59.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ca515769c4735263ef757479aa307b59.gif" alt=":D"><br><br>Paolo che ne dici??

Gioweb
25-10-2007, 11:19
Ciao a tutti<br>mi sa che alla luce di tutti i fatti dovrò radicalmente cambiare il progetto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/adf62409c1984fa008a0696608b7149f.gif" alt=":("> ma ho ancora un dobbio e vorrei sentire il parere di tutti&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f8e0810333529c2bbb1dc82912860b4d.gif" alt=":D"><br><br>Come potete vedere dai miei progetti ho dedicato molto tempo alla geometria e alle proporzioni tra bobina e magneti. Osservando il rapporto tra bobina e i miei magneti 60x25x10, il magnete copre in altezza quasi tutta la bobina come potete vedere da questa immagine <a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986722.jpg" target="_blank">http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986722.jpg</a><br><br>Adesso alla luce dei fatti ho disegnato una nuova bobina che dovrebbe avere tutte le caratteristiche di cui parlano ADI77 e Paolosport. vi sottopongo il disegno:<br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1193306437.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/08bfae2e4be1371043c63cd5e1acafdd.jpg" alt="image"></a><ol><br><li>Ho rispettato la proporzione tra dimensione magnete e cuore bobina</li><br><li>Il lato della bobina è spesso 25 come il magnete</li><br></ol>Ma la mia domanda è questa: Se i magneti sono magnetizzati assialmente e rilasciano il loro magnetismo ento e non oltre il loro spessore, non è troppo il rame che non viene neanche sfiorato dal passaggio sopra e sotto la bobina. Quel rame serve solo da conduttore? Come vedete dal disegno la parte che non viene neanche sfiorata è pari al 50% del rame.<br><br>Avvolgendo le 18 bobine in questo modo dovrei ingrandire lo statore a più di 50cm.<br>La soluzione forse sarebbe quella di prendere magneti più stretti e lunghi in modo da rispettare i parametri e diminuire il rame non sfiorato. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ac0d066b440810fe19bcc495dbebc60f.gif" alt=":)"><br><br>Che ne dite????<br><br>Ciao<br>Gioweb<br><br><span class="edit">Edited by Gioweb - 25/10/2007, 14:37</span>

udos3
25-10-2007, 12:19
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Gioweb @ 25/10/2007, 12:19)</div><div id="quote" align="left">Ciao a tutti<br>mi sa che alla luce di tutti i fatti dovrò radicalmente cambiare il progetto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/07f5e39b166eedc4a5914ea532ba0fbd.gif" alt=":("> ma ho ancora un dobbio e vorrei sentire il parere di tutti&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f8060b87b0c7f8124f1f12ccfd8766bc.gif" alt=":D"><br><br>Come potete vedere dai miei progetti ho dedicato molto tempo alla geometria e alle proporzioni tra bobina e magneti. Osservando il rapporto tra bobina e i miei magneti 60x25x10, il magnete copre in altezza quasi tutta la bobina come potete vedere da questa immagine <a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986722.jpg" target="_blank">http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986722.jpg</a><br><br>Adesso alla luce dei fatti ho disegnato una nuova bobina che dovrebbe avere tutte le caratteristiche di cui parlano ADI77 e Paolosport. vi sottopongo il disegno:<br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1193306437.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/675c73c06dd9c65bccf33ba754b6369e.jpg" alt="image"></a><ol><br><li>Ho rispettato la proporzione tra dimensione magnete e cuore bobina</li><br><li>Il lato della bobina è spesso 25 come il magnete</li><br></ol>Ma la mia domanda è questa: Se i magneti sono magnetizzati assialmente e rilasciano il loro magnetismo ento e non oltre il loro spessore, non è troppo il rame che non viene neanche sfiorato dal passaggio sopra e sotto la bobina. Quel rame serve solo da conduttore? Come vedete dal disegno la parte che non viene neanche sfiorata è pari al 50% del rame.<br><br>Avvolgendo le 18 bobine in questo modo dovrei ingrandire lo statore a più di 50cm.<br>La soluzione forse sarebbe quella di prendere magneti più stretti e lunghi in modo da rispettare i parametri e diminuire il rame non fiorato. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3c1eb88606bce8ac9f3bec6bc09fa5ef.gif" alt=":)"><br><br>Che ne dite????<br><br>Ciao<br>Gioweb</div></div><br>

ADI77
25-10-2007, 14:41
In effetti quel rame &quot;SPRECATO&quot; serve solo da conduttore, comunque io in lato della bobina l&#39;ho fatto più stretto del magnete, come puoi vedere dalle immagini sopre, in questo modo il diametro dello statore è più contenuto, comunque aspetterei di sentire che dice paolo.

Gioweb
25-10-2007, 14:41
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Elektron @ 22/10/2007, 17:02)</div><div id="quote" align="left">Ovviamente, se tiri fuori tutti i fili dall&#39;alternatore puoi usare i ponti, anzi e&#39; meglio usare i ponti.<br><br>Ecco lo schema sotto, da rifarlo in ordine. Per il ponte dipende da &quot;quanto tira&quot; l&#39;alternatore. Di quelli che mi mostri sceglierei il 60 A.<br>Te ne serve uno per ogni fase.<br><br>Nella figura due dei ponti hanno i fili colorati &quot;in aria&quot; naturalmente essi vanno ai fili delle fasi dello stesso colore e sono cosi&#39; per chiarezza, visto che comunque lo schemino e&#39; da rifare ti lascio casomai il compito visto che le tue abilita&#39; di disegnatore sono mooolto migliori delle mie. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2e3f5fc442c57d43d0993732e501b34c.gif" alt=":lol:"></div></div><br>Ciao Elektron ho modificato i disegni come mi hai suggerito:<br><br><b>Schema elettrico 3 fasi</b> <b><span style="color:red">MODIFICATO</span></b><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1193318814.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b6ff340bf9685b9c96542b792a9c68a9.jpg" alt="image"></a><br><br><b>Schema elettrico 6 fasi</b> <b><span style="color:red">MODIFICATO</span></b><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1193318947.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fe09dcf8bf7597dae67699a411181aec.jpg" alt="image"></a><br><br>ritieni sia tutto giusto?<br>per le 6 fasi ho usato un 30A<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (cento50 @ 22/10/2007, 11:37)</div><div id="quote" align="left">ciao gio hai il metodo di costruzione completo?tutte le misure?<br><br>fammi sapere che me ne rifaccio un altro.<br>il micro con quei motorini brushless non rende tantissimo.<br>ne vorrei fare uno decente.</div></div><br><b>Per Cento50</b><br>alla luce dei fatti aspetterei un attimo a postare misure voglio prima definire con ADI, Paolosport e tutti voi la questione delle bobine e dei magneti. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/92e4736cf08f0332815b0e842cd2059b.gif" alt="^_^"><br><br><br>Ciao a tutti&#33;<br>Gioweb<br><br><span class="edit">Edited by Gioweb - 25/10/2007, 15:42</span>

Gioweb
25-10-2007, 16:13
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">comunque io in lato della bobina l&#39;ho fatto più stretto del magnete, come puoi vedere dalle immagini sopre, in questo modo il diametro dello statore è più contenuto,</div></div><br>hai ragione correggo subito <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a82b20294d4662d8e47bce1369f3e2bc.gif" alt=":D"><br><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1193325012.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/94708438e48b54bcab7ca6f4778b06f8.jpg" alt=""></a><br><br>così il lato della bobina non è più 25mm ma 16mm<br><br>La superfice di rame che sfiora i magneti è di 19.20 cmq<br>quella inutilizzata 16.20 cmq<br><br>Ciao<br>Gioweb

Elektron
25-10-2007, 18:10
E&#39; OK per lo schema (gli schemi), naturalmente ci sono anche altre possibilita&#39; di raddrizzare la tensione in uscita. Tenere i raddrizzatori separati ha il vantaggio di poterli mettere in serie- parallelo senza preoccuparsi troppo della tensione massima raggiungibile ai capi in alternata.<br>In applicazioni comuni non avrebbe senso, ma visto che nell&#39;eolico la tensione generata ha variazioni notevoli la soluzione e&#39; preferenziale.<br>

paolosport
26-10-2007, 09:51
Buongiorno a tutti,<br><br>ADI è vero, la parte che sta fuori dalla proiezione del magnete introduce solo una resistenza elettrica ma è necessario fare così perchè bisogna avere il maggior numero di &quot;spire verticali&quot; lungo tutta la lunghezza del magnete poichè sono solo loro che vanno a tagliare le linee di flusso magnetico...quelle della parte superiore e inferiore sono parallele al flusso magnetico e quindi non vi si crea una tensione indotta.<br><br>Per GIO:<br>Non capisco perchè non collegare le fasi del tuo alternatore trifase in configurazione a stella/triangolo&#33;?&#33;&#33;??&#33;&#33;?<br>Quelle proposte nei tuoi schemi di collegamento non mi sembrano le soluzioni migliori....<br><br>Ciao a tutti<br>Paolo<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e3a3167d8e48af4fda1449bfda24e925.gif" alt=":P"><br><br><br><br>

udos3
26-10-2007, 09:59
ciao a tutti<br>concordo su quanto scrive Paolosport, inoltre devi stare il piu&#39;vicino ai magneti ,con le bobine ,in modo di avere piu campo magnetici possibile.<br>qualcuno ha provato a miscelare la resina ,con della polvere di ferrite?

Elektron
26-10-2007, 10:10
No meglio di no, la proposizione ha una sua logica ... aumentare il campo magnetico e percio&#39; anche la sua variazione ... pero&#39; introdurresti una resistenza del rotore ogni volta che un magnete si affacciasse alla ferrite impedendo la partenza a basse velocita&#39;. Non trascurando che la polvere di ferrite e&#39; tossica se inalata ...<br><br>Sul collegamento delle fasi, e&#39; ovvio che esistono anche altre metodologie, nessuna e migliore dell&#39;altra, entrambe hanno vantaggi e svantaggi.

Rudolph
26-10-2007, 15:15
Dove può essere reperita la polvere di ferrite?<br><br>O va bene anche della normale limatura di ferro impastata con la resina?<br>Mi serve per fare uno statore.

Gioweb
26-10-2007, 19:54
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (paolosport @ 26/10/2007, 10:51)</div><div id="quote" align="left">Buongiorno a tutti,<br>Per GIO:<br>Non capisco perchè non collegare le fasi del tuo alternatore trifase in configurazione a stella/triangolo&#33;?&#33;&#33;??&#33;&#33;?<br>Quelle proposte nei tuoi schemi di collegamento non mi sembrano le soluzioni migliori....</div></div><br>Si anche udos mi ha suggerito questa soluzione che sicuramente valuterò.<br><br><b>Oggi ho progettato il nuovo statore e rotore con le modifiche che mi avete suggerito di fate.<br>Il risultato è questo utilizzando magneti 60x25x10mm</b><br><br>Nuove bobine con il nucleo grande quanto i magneti.<br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1193424748.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/04ca74fb5f6643a44809ae27c39c8ac9.jpg" alt="image"></a><br><br>In questo modo però le misure diventano mastodontiche <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/86cf66888edec04430dcc238968e5aa3.gif" alt=":("> 56cm di diametro ed io volevo restare entro i 37 /40 cm.<br><b>Avete dei suggerimenti? Come posso ottimizzare maggiormente le 18 bobine?</b> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ed26b64b65b20ce985e6266c4a97f023.gif" alt=":unsure:"><br><br>Ciao<br>Gioweb<br><br><span class="edit">Edited by Gioweb - 27/10/2007, 01:08</span>

cento50
28-10-2007, 15:40
ragazzi ma questi magneti dove li prendete ???<br>non si trovano magneti lunghi ?? tipo a barre ???<br><br>cosi da metterli dal centro del rotore info alla circonferenza ???<br><br>oppure mettendo due magneti uno dietro l&#39;altro dal centro PER ESEMPIO 2<br>cosi che da avere una bobina piu&#39; lunga e cosi&#39; da avere spire perpendicolari piu&#39; corte??<br><br>ma in conclusione volgio comperare dei magneti dove???<br>anche i Pm

Gioweb
28-10-2007, 15:54
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (cento50 @ 28/10/2007, 15:40)</div><div id="quote" align="left">ragazzi ma questi magneti dove li prendete ???<br>non si trovano magneti lunghi ?? tipo a barre ???<br><br>cosi da metterli dal centro del rotore info alla circonferenza ???<br><br>oppure mettendo due magneti uno dietro l&#39;altro dal centro PER ESEMPIO 2<br>cosi che da avere una bobina piu&#39; lunga e cosi&#39; da avere spire perpendicolari piu&#39; corte??<br><br>ma in conclusione volgio comperare dei magneti dove???<br>anche i Pm</div></div><br>Ciao Cento50<br>io ho diversi preventivi &quot;freschi&quot; fatti da due ditte del nord italia, per magneti 40x20x10 - 60x20x10 - 60x25x10 60x25x12.5 - 60x25x15 ma non so se posso mettere nel forum prezzi e nomi. Ti mando un messaggio privato. OK?<br><br>Anche io mi stò orientando su bobine strette e lunghe per contenere le misure dello statore. Mi sa che è l&#39;unica soluzione per progetti a 18 bobine. Ho pensato che prendendo magneti più spessi 12.5 o 15 mm si può avvolgere una bobbina più profonda.<br>Farò a breve dei disegni, per simulare il tutto.<br><br>Comunque in progetti fatti in questo modo non puoi mettere i magneti che partono dal centro perchè lo statore hai il vuoto dove passano i perni che uniscono i due rotori.<br><br>Ciao<br>Gioweb<br><br><span class="edit">Edited by Gioweb - 28/10/2007, 16:14</span>

cento50
28-10-2007, 16:31
si si proprio dal centro no. pero&#39; dicevo cercare di avere una migliore distribuzione. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c7acf37a675769aa4e2c2e7a92d2afd4.gif" alt=":D"><br><br>se hai anche dei progettini fammi sapere qualcosa io sto vendendo di scaricare qualcosa di PIGOTT<br>speriamo ci siano info utili li dentro

Gioweb
28-10-2007, 16:34
Mi sa che comunque il 18 bobine meno di 45 50 cm di diametro non si riesce a fare...<br><br>Ciao<br>Gioweb

cento50
28-10-2007, 16:53
ma se viene piu&#39; grande ci sono problemi ??? e poi si potrebbe fare multistrato un disco con intagli dove ci posizioni i magneti e ai lati le bobine.<br>cosi poi fai 18 + 18<br><br>

Gioweb
28-10-2007, 17:11
Più è grande più è pesante, e più ha bisogno di un sostegno appropriato.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">e poi si potrebbe fare multistrato un disco con intagli dove ci posizioni i magneti e ai lati le bobine.<br>cosi poi fai 18 + 18</div></div><br>Come te la cavi con il disegno? butta giù qualche schizzo che è sempre gradito <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0f421acbdf0c39f8c2762432a3d16d17.gif" alt=":D"><br><br>Ciao<br>Gioweb

andy48
28-10-2007, 20:48
Chi vuol fare esperimenti, senza spendere soldi in manuali tradotti, può consultare il sito:<br><a href="http://www.otherpower.com/turbineplans.html" target="_blank">http://www.otherpower.com/turbineplans.html</a><br>Ci trova l&#39;esperienza di chi ha autocostruito almeno 44 generatori... basta capire l&#39;inglese&#33;&#33;<br>

ADI77
29-10-2007, 16:28
Paolosport, tempo fa mi hai mandato uno schema per un Regolatore shunt PWM 24 Volt che ho iniziato ma non ultimato (anche perchè ho deciso di adottare i 12 Volt) ti parlo dell&#39;agosto 2006, volevo chiederti se hai anche uno schema di un regolatore a 12 Volt, inoltre mi chiedevo i tuoi generatori a che tensione viaggiano??<br>Infine un&#39;ultima domanda: hai sentito parlare del &quot;K 241 charge controller&quot;?

andy48
29-10-2007, 17:50
Il K241 è un regolatore di carica &quot;lineare&quot; cioè NON switching e lo shema era pubblicato fino a 6 mesi fa su <a href="http://www.windstuffnow.com" target="_blank">www.windstuffnow.com</a><br>Ho fatto in tempo a scaricare lo schema e posso metterlo a disposizione di chi mi contatta con un Messaggio Privato.<br>Una volta avuto lo schema, occorre un minimo di abilit&agrave; nella realizzazione delle schede elettroniche: sbroglio, disegno delle piste, incisione, foratura, montaggio, collaudo e installazione ... il circuito non è complesso, non ci sono dispositivi da programmare ed i componenti sono reperibili.

Gioweb
29-10-2007, 17:55
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (andy48 @ 28/10/2007, 20:48)</div><div id="quote" align="left">Chi vuol fare esperimenti, senza spendere soldi in manuali tradotti, può consultare il sito:<br><a href="http://www.otherpower.com/turbineplans.html" target="_blank">http://www.otherpower.com/turbineplans.html</a><br>Ci trova l&#39;esperienza di chi ha autocostruito almeno 44 generatori... basta capire l&#39;inglese&#33;&#33;</div></div><br>Non è che non conosco otherpower <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2426afc6c5b5d51eed9b7ff28bead532.gif" alt=":shifty:"> anzi ci bazzico spesso&#33;&#33; Il fatto è che le loro realizzazioni sono sempre a 9 o 12 bobine e raramente ho visto progetti a 18. Mi sembra di ricordare di un unico generatore a 18 bobine fatto con una ruota di un tir <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/efc21851d750738fa4ad6ba59f4fd428.gif" alt=":huh:"> Io non ho tutto questo spazio per piantare un traliccio e vorrei ottimizzare al massimo gli ingombri e il peso del generatore.<br><br>Ciao<br>Gioweb<br>

ADI77
29-10-2007, 18:42
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (andy48 @ 29/10/2007, 17:50)</div><div id="quote" align="left">Il K241 è un regolatore di carica &quot;lineare&quot; cioè NON switching e lo shema era pubblicato fino a 6 mesi fa su <a href="http://www.windstuffnow.com" target="_blank">www.windstuffnow.com</a><br>Ho fatto in tempo a scaricare lo schema e posso metterlo a disposizione di chi mi contatta con un Messaggio Privato.<br>Una volta avuto lo schema, occorre un minimo di abilit&agrave; nella realizzazione delle schede elettroniche: sbroglio, disegno delle piste, incisione, foratura, montaggio, collaudo e installazione ... il circuito non è complesso, non ci sono dispositivi da programmare ed i componenti sono reperibili.</div></div><br>Lo schema ce l&#39;ho anch&#39;io ma ho sentito dire che c&#39;è un&#39;errore messo apposta dalla ditta produttrice. In effetti guardandolo sembra che ci sia una linea di troppo ma non so se è realmente cosi. Tu lo hai testato??

Elektron
29-10-2007, 18:53
Certo che c&#39;e&#39; una linea di troppo va dall&#39;emettitore di Q2 alla massa ed impedisce che il tutto venga alimentato ed inoltre fa&#39; scoppiare il regolatore dell&#39;elettronica, Q2 appunto. NN mi fiderei troppo ...<br>EDIT: <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4f3b8abb8b1b1d9cfbdbe65533b4b0e2.gif" alt="image"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5f847385a81b3e13078bb79b4b70633e.gif" alt="image"> Inoltre mi piemmano che c&#39;e&#39; dell&#39;altro sotto il Sole ...<br>Ma perche&#39; nn si puo&#39; comperare direttamenteil Kit?. Mi e&#39; sembrato ben fatto ... attenzione che ha poca probabilita&#39; di sopravvivere alla corrente di cc di un alternatore ben fatto come quelli che si vedono qui&#39; ... la modifica eventuale consisterebbe nell&#39;usare dei MOS migliori per il ramo generatore ed inoltre cambiare i diodi di ingresso rettificatori o sdoppiare i ponti come indicato nn molti post fa&#39;.<br><br><span class="edit">Edited by Elektron - 29/10/2007, 20:34</span><br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9b7bca434ea2c8f50b3b03789af89523.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

andy48
29-10-2007, 22:33
Per chi prorio lo vuole, il Kit K241 si acquista a 58 dollari presso<br><a href="http://secure.oatleyelectronics.com/" target="_blank">http://secure.oatleyelectronics.com/</a><br>ma le spese aggiuntive per tasse, trasporti e dogana potrebbero essere una sorpresa.<br>Anch&#39;io farei qualche modifica: oltre a cambiare i diodi swithing del raddrizzatore trifase con comuni ponti raddrizzatori, inserirei un carico fittizio in serie al DRAIN dei MOSFET, al posto del ponticello contrassegnato dalla scritta LINK-SEE TEXT: questo limiterebbe molto le sovracorrenti ogni volta che i Mosfet entrano in conduzione.

ADI77
30-10-2007, 09:26
In effetti è proprio quella la linea in più di cui parlavo, spero sia solo quella però&#33;&#33;<br>Per quanto riguarda i diodi anche io avevo pensato che sarebbe meglio sostituirli con dei ponti.<br>Ma qualcuno ha realizzato un qualche tipo di regolatore funzionante con i nostri alternatori??

andy48
30-10-2007, 17:01
Ho realizzato un regolatore di carica a 4 stadi che è una rielaborazione del regolatore a due stadi presentato su<br><a href="http://www.scoraigwind.com/circuits/chargecontrol.htm" target="_blank">http://www.scoraigwind.com/circuits/chargecontrol.htm</a><br>Il circuito funziona egregiamente da un anno a servizio di un impianto ibrido eolico-fotovoltaicoa 24 V. L&#39;ho decritto in un file WORD di 625 K e posso mandarlo a quelli che mi inviano il loro indirizzo di posta elettronica con un MP.

paolosport
31-10-2007, 12:35
Ciao a tutti&#33;&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/707a2bb0a333bfe2741d8dcf0a567261.gif" alt=":P"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/707a2bb0a333bfe2741d8dcf0a567261.gif" alt=":P"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/707a2bb0a333bfe2741d8dcf0a567261.gif" alt=":P"><br><br>Per GIOWEB:<br>come ti ho gi&agrave; detto in altro post realizzare un alternatore &quot;grande&quot; come quello che vuoi fare tu non è uno scherzo e sicuramente in termini economici ha un certo costo. Per esempio quello che ho realizzato io ha i dischi rotorici del diametro di 450 mm (chiaramente lo statore di forma esagonale avr&agrave; dimensioni ancora maggiori) e tutto l&#39;alternatore montato pesa circa 50 Kg.<br><br>Per ADI77:<br>Per quanto riguarda il primo aerogeneratore avente un diametro di circa due metri, l&#39;alternatore ha il compito di ricaricare una grossa batteria (300 Ah) avente tensione nominale di 6 Volt. Come utilizzatori ho impiegato alcuni faretti a LED da me costruiti che si accendono in automatico al calare della sera.<br>Chiaramente l&#39;alternatore non è il massimo dell&#39;efficienza poichè in quel caso ho usato soltanto 12 magneti, con caratteristiche modeste, disposti su un unico disco rotorico.<br><br>Per quanto riguarda invece l&#39;alternatore appena ultimato proprio l&#39;altro giorno ho fatto una prima misura e queste dovrebbero essere più o meno le caratteristiche:<br><br>Fasi connesse in configurazione a stella - tensione in CC = 50 Volt DC @ 80 giri/min - resistenza interna 1,7 Ohm.<br><br>REGOLATORE di CARICA<br>Quanto prima provvederò a modificare il vecchio regolatore a 24 Volt per adattarlo a una tensione di 12 Volt.....poi lo posterò sul forum.<br><br>Quanti Ah ha la tua batteria? Quanta potenza prevedi più o meno di dover dissipare mediamente?<br><br><br>Per ELEKTRON<br>Mi spiegheresti i vantaggi/o (secondo me non ce ne sono) di usare le tre fasi in modo indipendente e quindi di utilizzare tre ponti come nello schema che hai suggerito a GIOWEB?&#33;?&#33;??&#33;<br><br><br>Saluti a tutti<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/916b1b6d7fac5f2d4bef5892947692dd.gif" alt=":blink:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e33722509917c4b746b12152876de2d5.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/707a2bb0a333bfe2741d8dcf0a567261.gif" alt=":P">

Elektron
31-10-2007, 19:00
Male che tu pensi che non ce ne siano, non ce se sono se l&#39;alternatore fara&#39; schifo. Ma se l&#39;alternatore sara&#39; ben realizzato ... hai voglia 50 ampere se li beve. I progettisti della Domenica dimenticano sempre la differenza fra componenti reali ed immaginari.<br><a href="http://www.alliedelec.com/Images/Products/Datasheets/BM/FAGOR/Fagor_349-0172.pdf" target="_blank">http://www.alliedelec.com/Images/Products/...or_349-0172.pdf</a><br>Es: un ponte (ho scelto il caro FAGOR solo per sentirmi un po&#39; piu&#39; giovane) detto 50 Amp e&#39; solo 10-15 A ... guardare bene la figura alla fine del datasheet.<br>Inoltre i collegamenti possono essere effettuati in parallelo per sommare la Imax o in serie per sommare le tre V max.<br>Stella-triangolo ricadremmo nel classico o V o V*radice3<br>Con i tre ponti hai sempre V o V*3 ma anche per x3 o x1 con I tripla. Senza contare il dispositivo regolatore ... il progetto presentato ... se ben realizzato potrebbe avere Icc di un centinaio di Amp e + ed e&#39; il primo che vedo qui&#39; di questa portata.<br>A parte il fatto che NON esiste condensatore in grado di livellare e sostenere nella scarica correnti cosi&#39; elevate ... quindi oltre a sdoppiare i ponti occorrerebbe sdoppiare anche i relativi condensatori ... ed anche cosi&#39; sarebbe una corrente estrememente alta per un condensatore comperato in negozio.<br>Comunque detto questo mi astengo ... ed attendo la realizzazione pratica. Una volta misurati gli Ampere di CC in alternata a stella triangolo si puo&#39; andare avanti con la parte elettronica.

02-11-2007, 10:28
ciao elektron i regolatori shunt postati da te tempo addietro sono ancora validi?, nul nuovo ne vorrei mettere uno da 30 A, per me questi regolatori semplici vanno piu&#39; che bene visto che in carica non superano mai un certo voltaggio.

Elektron
02-11-2007, 13:57
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (erf @ 2/11/2007, 10:28)</div><div id="quote" align="left">ciao elektron i regolatori shunt postati da te tempo addietro sono ancora validi?, nul nuovo ne vorrei mettere uno da 30 A, per me questi regolatori semplici vanno piu&#39; che bene visto che in carica non superano mai un certo voltaggio.</div></div><br>E&#39; naturalmente ancora valido. Attenzione che e&#39; un regolatore dissipativo, cioe&#39; la potenza in eccesso una volta ricaricata la batteria viene tutta dissipata in calore. LA versione senza zener sintetizzato:<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/27a7a4ef3d2e6bee87129fc7f48e03c9.gif" alt="image"><br><br>Da dire che, se uno non vuole un regolatore dissipativo, occorre passare al &quot;PWM&quot;. La regolazione viene effettuata con un comparatore di tensione che scatta al raggiungimento della soglia. La transizione di stato eccita i MOS che mettono in corto circuito il generatore.<br>Lo schema della scatola di montaggio funzia in questo modo e se ben ricordo anche il PWM di paolosport. Detto cio&#39; se si vuole si puo&#39; anche trovare un volontario con degli skill al riguardo che scaturisca in un qualcosa di funzionante. Posso indicare i rilevanti cambi da effettuare. Il dissipativo dell&#39;immagine sopra e&#39; comunque adatto a generatori di Icc max 50A.<br>

paolosport
05-11-2007, 14:50
Per quanto riguarda il PWM, in allegato trovate quanto da me progettato.....<br><br>Dico subito che per ogni ramo di potenza riuscirete a dissipare al max circa 70W, poi secondo me il mosfet va a farsi benedire <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1a93ac980867aad563a708a5be0ae382.gif" alt="&lt;_&lt;"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/927af93e0c810695a650e42fad31c019.gif" alt=":wacko:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4690eb4b460f85698dbf88c595b23f5a.gif" alt=":("> ....Per ovviare al problema basta aggiungere altri rami dissipativi in parallelo.<br><br>Buon lavoro&#33;<br><br>Saluti a tutti<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3cce776404665f7eaf6aa46b2ff06f8e.gif" alt=":P"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bbaaea5789a601cf67347ca0394274d9.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3cce776404665f7eaf6aa46b2ff06f8e.gif" alt=":P"><br><br><center><div class="fancyborder" style="margin:4px;padding:4px;width:50%" align="left"><img align="left" style="margin: 10px 8px 10px 2px" src="http://img.forumfree.net/html/mime_types/word.gif" alt=""><a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?act=Attach&amp;type=post&amp;id=91428081">Download attachment</a><br>Regolatore_PWM_12V.doc ( Number of downloads: 40 )</div></center><br>

paolosport
05-11-2007, 15:35
Ciao a tutti,<br>nel circuito postato sopra da Elektron ci sono diverse cose che non mi tornano:<br><br>1) Non capisco il senso di quella resistenza di shunt da 1/5 Ohm che dovrebbe essere posta in serie alla batteria;<br><br>2) perchè la resistenza da 2,2 Ohm dovrebbe essere da 200 Watt se al massimo vi circoleranno più o meno 7 Ampere?<br><br>3) Siete davvero convinti che un transistor riesca a reggere 60 A e dissipare 300W in modo continuativo? Provateci, poi mi fate sapere......<br><br>In conclusione, secondo me, con quel circuito al massimo ci si riesce a dissipare una cinquantina di Watt....... e cercate di raffreddare bene il transistor altrimenti ve lo giocate subito perchè non lavora in modalit&agrave; ON/OFF&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br><br>Un grande saluto a tutti<br>Ciao<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1088f01cf5c77034aa6eb223ffb707c1.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1088f01cf5c77034aa6eb223ffb707c1.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1088f01cf5c77034aa6eb223ffb707c1.gif" alt=":D">

06-11-2007, 11:58
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (paolosport @ 5/11/2007, 14:50)</div><div id="quote" align="left">Per quanto riguarda il PWM, in allegato trovate quanto da me progettato.....<br><br>Dico subito che per ogni ramo di potenza riuscirete a dissipare al max circa 70W, poi secondo me il mosfet va a farsi benedire <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2b5baabe619558f31c92872e35887740.gif" alt="&lt;_&lt;"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fe51b37587a2f0b6219b4435973d9639.gif" alt=":wacko:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7b25971d576299c8f168e5e7caf3df6d.gif" alt=":("> ....Per ovviare al problema basta aggiungere altri rami dissipativi in parallelo.<br><br>Buon lavoro&#33;<br><br>Saluti a tutti<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a56375f393a66d9a3427ae409e11c1b7.gif" alt=":P"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f6d7c2b47b2ea895c3fa613457fff3da.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a56375f393a66d9a3427ae409e11c1b7.gif" alt=":P"></div></div><br>sarebbe? cosa intendi per ramo dissipativo?

minieolico.it
06-11-2007, 12:10
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (paolosport @ 5/11/2007, 15:35)</div><div id="quote" align="left">2) perchè la resistenza da 2,2 Ohm dovrebbe essere da 200 Watt se al massimo vi circoleranno più o meno 7 Ampere?<br><br>3) Siete davvero convinti che un transistor riesca a reggere 60 A e dissipare 300W in modo continuativo? Provateci, poi mi fate sapere......</div></div><br>2 - pensa se hai 16 ore di tramontana forte come quella di questi giorni<br><br><br>3- il tr lavora in saturazione (o almeno dovrebbe) quindi dissipi relativamente poco ma deve essere robusto<br> converrebbe usare un mosfet N e&#39; più robusto e quando chiude ha una Rds on bassissima<br><br> questo pero&#39; non lo chiamerei regolatore ma LIMITATORE.<br><br>ciao<br>Mario<br>minieolico.it

Elektron
06-11-2007, 13:59
Ha ha hah&#33; Beh quoto in pieno. E&#39; un limitatore, piu&#39; precisamente uno zener sintetizzato, e&#39; uesto il suo vero nome.. Aggiungerei che non c&#39;e&#39; peggior sordo che non vuol sentire.<br>Riguardo ai MOS, Eomos e&#39; un regolatore, nel senso che LIMITA la I di carica alla batteria, e&#39; fatto a MOSFET, non teme nessuna corrente ne tensione, basta usare paralleli ben congegnati di MOS ad hoc come VDSmax . Il regolatore PWM postato da paolo non ha limitazione della corrente Ibatt, cosi&#39; neanche lo zener sintetico.<br><br><a href="?t=3601565#entry43378442" target="_blank">EoMOs</a><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/394738022d694cc35087ad57909391f5.jpg" alt="image">

paolosport
06-11-2007, 14:23
[<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">2 - pensa se hai 16 ore di tramontana forte come quella di questi giorni</div></div><br>NO NO, con quel circuito, fino a che la tensione dell&#39;accumulatore sar&agrave; di 13,8 V in quella resistenza scorreranno al massimo 7 A.......Se il circuito fosse sottodimensionato rispetto alla potenza da smaltire allora la tensione della batteria salirebbe ed è chiaro che in quella resistenza passerebbe più corrente ma è una situazione in cui l&#39;ipostesi di distruzione del regolatore è abbastanza probabile e non rappresenta certo la normalit&agrave; di funzionamento.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">3- il tr lavora in saturazione (o almeno dovrebbe) quindi dissipi relativamente poco ma deve essere robusto<br>converrebbe usare un mosfet N e&#39; più robusto e quando chiude ha una Rds on bassissima</div></div><br>Non è vero che il TR lavora in saturazione, anzi il circuito dovrebbe essere abbastanza efficacie solo fino a quando non si raggiunge il limite della saturazione del transistor. Non puoi sostituire, lasciando inalterato lo schema, il TR con un Mosfet perchè un TR viene pilotato in corrente mentre un Mosfet con una tensione.<br><br>Ora che lo riguardo meglio: la tensione sulla batteria in regime di funzionamento normale non sar&agrave; di 13,8 V ma bensi di Vzener+3xVsoglia diodi + Vbe = 12+3x0,6+0,65/0,7 = 14,4/14,5 ......e la batteria ci saluta&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br><br>Per ERF:<br>Vuol dire che devi aggiungere in parallelo altri rami dissipativi, ovvero: Altri Mosfet Q2 con la resistenza R13 di carico e la relativa resistenza di Gate del Mosfet R10.<br>e&#39; chiaro o devo provare a fare un disegno?<br><br>Ciao a tutti<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f0343583f4c8718c8d5d7e8cc4ad2ff9.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/01bfb8c5c573cd31ed2dcd804cb79b21.gif" alt=":rolleyes:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f0343583f4c8718c8d5d7e8cc4ad2ff9.gif" alt=":D"><br><br><br>

06-11-2007, 15:07
ok non avevo capito se dovevo aggiungere solo R13 o con i mosfet.<br>

ADI77
06-11-2007, 17:19
A dire la verit&agrave; io mi sto confondendo le idee, quindi vi chiedo: volendolo comprare che regolatore consigliereste??

Elektron
06-11-2007, 17:27
Quello in scatola di montaggio. Occorre solo un volontario skillato che lo costruisca a dovere.<br>E&#39; un non dissipativo di poche pretese ... ma lo schema (quello che ho io) e&#39; ben congegnato.<br>Occorre solo considerare come i diodi di raddrizzamento in ingresso siano debolucci per il tuo alternatore. Anche questo regolatore NON ha limitazione della I di carica. Difetto facilmente ovviabile interponendo un magnetotermico di I opportuna.<br><br>

Elektron
06-11-2007, 17:50
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">Ora che lo riguardo meglio: la tensione sulla batteria in regime di funzionamento normale non sar&agrave; di 13,8 V ma bensi di Vzener+3xVsoglia diodi + Vbe = 12+3x0,6+0,65/0,7 = 14,4/14,5 ......e la batteria ci saluta&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Paolo, ti invito ad un po&#39; + di moderazione nelle tue affermazioni. Prima documentati per bene poi spara. Ti invito a leggere almeno qui: <a href="http://www.panasonic.com/industrial/battery/oem/images/pdf/Panasonic_VRLA_ChargingMethods.pdf" target="_blank">http://www.panasonic.com/industrial/batter...gingMethods.pdf</a>+<br>... o almeno guarda la figura. Caricare le Piombo e&#39; un &#39;arte e la stessa batteria va caricata a 16 o 14 o 12 , dipende da cosa ne devi fare.<br>In cycle 10 gradi 2,55 * 6 = ??? (ti aiuto 15,3 V)<br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3af914aaccc2dc3598dd29b952c56ed6.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

ADI77
06-11-2007, 18:09
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Elektron @ 6/11/2007, 17:27)</div><div id="quote" align="left">Quello in scatola di montaggio. Occorre solo un volontario skillato che lo costruisca a dovere.<br>E&#39; un non dissipativo di poche pretese ... ma lo schema (quello che ho io) e&#39; ben congegnato.<br>Occorre solo considerare come i diodi di raddrizzamento in ingresso siano debolucci per il tuo alternatore. Anche questo regolatore NON ha limitazione della I di carica. Difetto facilmente ovviabile interponendo un magnetotermico di I opportuna.</div></div><br>Ovvero il K241????<br>Per i diodi in ingresso li potrei sostituire con normali ponti raddrizzatori, giusto??

Elektron
06-11-2007, 19:56
Senza dubbio li puoi sostituire con dei ponti, meglio se trifase, ma anche monofase va benissimo lo stesso. Attenzione che il tuo generatore e&#39; molto potente e i MOS vanno montati su diddipatore a regola d&#39;arte, cioe&#39; interponendo l&#39;apposito grasso termo-conduttivo. Questa e&#39; l&#39;unica cosa che puo&#39; essere critica. PEr il circuito ... e&#39; da manuale e non sono riuscito a trovare niente che cambierei di primo acchito. Le cose semplici, di solito sono le migliori. Il prezzo e&#39; accettabile (non sto dicendo che non ci guadagnano) ma evidentemente anche la knowledge si paga ...

ADI77
07-11-2007, 09:20
Ma tra lo schema che hai proposto tu e il k241 quale consigli??<br><br>Inoltre qualcuno sa se è possibile acquistarlo solo da &quot;oatleyelectronics&quot; o anche da qualche altra parte??<br><br><span class="edit">Edited by ADI77 - 7/11/2007, 10:04</span>

Elektron
07-11-2007, 10:06
Ma evidentemente la scatola di montaggio .... per costruire da zero ... occorre un laboratorio con un minimo di attrezzatura per l&#39;elettronica. Un oscilloscopio ... un tester saldatore componenti vari la possibilita&#39; di eseguire lo stampato a regola d&#39;arte ecc ...<br>Se uno gia&#39; ha un labo, beh OK, se uno lo fa&#39; per l&#39;occasione specifica si vede che alla fine si viene a spendere di piu&#39; di comprare la scatola ... e con risultati incerti.<br>Il k241 e&#39; un non disssipativo, quindi per generatori @potenti@ (si fa&#39; per dire) e&#39; una scelta corretta. Lo zener sintetico, cioe&#39; quello richiesto da erf, e&#39; un dissipativo, quindi va bene per riscaldare baite o serre o rifugi non presidiati (oltre che naturalmente caricare le batterie).<br>Occorre notare come lo zener sintetico ha una feature molto importante, i tre diodi in serie allo zener realizzano il piu&#39; semplice ed efficace controllo di tensione di carica per temperatura ambiente. Ne la scatola k241 e neppure Eomos tengono conto di questo particolare aspetto che e&#39; molto importante nelle applicazioni non presidiate ....

gigio125
09-11-2007, 00:35
CIAO A TUTTI, IN MERITO AL REGOLATORE DI CARICA, SECONDO VOI QUESTO CHE VI POSTO PUO&#39; ANDARE BENE? AL POSTO DI COSTRUIRLO?<br><br><br>Descrizione:<br>Regolatore di carica 10A Solarix-PR1010-LCD<br>Caratteristiche:<br>Regolatore di carica da 10A<br>Questo tipo di regolatore di carica è idoneo a caricare delle batterie partendo da un ingresso fotovoltaico di uno o più pannelli fino ad un totale di massimo 100-120W<br><br>Un piacevole display a cristalli liquidi illustra lo<br><br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cf1fb54e31fb55b518638a1e72846e6d.gif" alt=""><br><br>DIMENDICAVO, QUESTO NELLLA DESCRIZIONE E PER IL FOTOVOLTAICO, MA POTREBBE ANDARE BENE PER L&#39;EOLICO?<br><br>CONSIDERANDO CHE L&#39;ALTERNATORE PRODUCE UNA TENSIONE DAI 8/10 VOLT AI 20V CIRCA?

ADI77
09-11-2007, 09:10
Per gigio125:<br><br>I regolatori per fotovoltaico secondo me non vanno bene principalmente per due motivi:<br>1) quando la batteria è carica staccano il contatto tra alternatore e batteria stessa mandando in folle il generatore;<br>2) considerando che il generatore eolico può variare cosiderevolmente la tensione di uscita a secondo della velocit&agrave; del vento, succede che con forti raffiche se la tensione del generatore riesce a superare quella di taratura del regolatore questi considera ugualmente la batteria carica (anche se in realt&agrave; non lo è) e stacca come al punto 1. Io avevo a disposizione un regolatore della thermosolar, ho provato a collegarlo ma succedeva proprio che come la tensione saliva oltre quella max del regolatore si staccava il carico e la pala andava in forre.<br><br>Per Electron:<br>avrei due domande da porti per il K241,<br>la prima è:<br>come si vede nello schema al punto 1 dove c&#39;è scritto &quot;SEE TEXT&quot; mi sembra di aver capito che unendo i 2 contatti (anche con un carico resistivo) si attiva la funzione di frenatura del generatore, poi unendo il punto A al negativo della batteria tale funzione si disattiva mentre unendolo al positivo in pratica si mette in corto il generatore che si dovrebbe frenare, giusto??<br>la seconda dolanda invece riguarda il punto 2 dello schema, qui si vedono solo 2 diodi SR2060 mentre nel disegno del PCB e nella foto se ne vedono 4, inoltre l&#39;elenco parti dice che ne devono essere 16 ma nello schema se ne contano solo 14, come mai??<br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/671618/1194603602.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/809567b8cda5121f8cc5712728fd40a1.jpg" alt="image"></a><br><br><span class="edit">Edited by ADI77 - 9/11/2007, 11:22</span>

cento50
10-11-2007, 15:46
raga se vi servono dei regolatori per eolico posso procurarli io a prezzo modico.<br>visto che a momenti devo importare un po&#39; di queste cosette.<br><br>dovro&#39; prendere pannelli a collettore, turbine eoliche, pannelli solari, regolatori di carica sia per eolico che solari.<br><br>Saluti

ADI77
12-11-2007, 09:31
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (cento50 @ 10/11/2007, 15:46)</div><div id="quote" align="left">raga se vi servono dei regolatori per eolico posso procurarli io a prezzo modico.<br>visto che a momenti devo importare un po&#39; di queste cosette.<br><br>dovro&#39; prendere pannelli a collettore, turbine eoliche, pannelli solari, regolatori di carica sia per eolico che solari.<br><br>Saluti</div></div><br>Fra quanto??<br>Mi interesserebbe conoscere un po di prezzi e caratteristiche per:<br>- un regolatore di carica per eolico<br>- pannelli fotovoltaici<br><br><span class="edit">Edited by ADI77 - 12/11/2007, 12:26</span>

Elektron
12-11-2007, 10:51
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ADI77 @ 9/11/2007, 09:10)</div><div id="quote" align="left">Per gigio125:<br><br>I regolatori per fotovoltaico secondo me non vanno bene principalmente per due motivi:<br>1) quando la batteria è carica staccano il contatto tra alternatore e batteria stessa mandando in folle il generatore;<br>2) considerando che il generatore eolico può variare cosiderevolmente la tensione di uscita a secondo della velocit&agrave; del vento, succede che con forti raffiche se la tensione del generatore riesce a superare quella di taratura del regolatore questi considera ugualmente la batteria carica (anche se in realt&agrave; non lo è) e stacca come al punto 1. Io avevo a disposizione un regolatore della thermosolar, ho provato a collegarlo ma succedeva proprio che come la tensione saliva oltre quella max del regolatore si staccava il carico e la pala andava in forre.<br><br>Per Electron:<br>avrei due domande da porti per il K241,<br>la prima è:<br>come si vede nello schema al punto 1 dove c&#39;è scritto &quot;SEE TEXT&quot; mi sembra di aver capito che unendo i 2 contatti (anche con un carico resistivo) si attiva la funzione di frenatura del generatore, poi unendo il punto A al negativo della batteria tale funzione si disattiva mentre unendolo al positivo in pratica si mette in corto il generatore che si dovrebbe frenare, giusto??<br>la seconda dolanda invece riguarda il punto 2 dello schema, qui si vedono solo 2 diodi SR2060 mentre nel disegno del PCB e nella foto se ne vedono 4, inoltre l&#39;elenco parti dice che ne devono essere 16 ma nello schema se ne contano solo 14, come mai??<br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/671618/1194603602.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ce82ee20a3628d643155254fb5d07cb4.jpg" alt="image"></a></div></div><br>1)<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">If you wish to use the back EMF braking feature of the K241 you will need to make a connection to the two long pads on the underside of the PCB near the two MOSFETs. For maximum braking effect just short these two pads together with solder.</div></div><br>Si, occorre ponticellare le due piazzole sul lato rame del CS per avere la frenatura via back EMF. Se si ponticella con il solo stagno si ha il massimo effetto, se si pone una resistenza di valore opportuno si avra&#39; meno frenatura ma anche una migliore protezione dell&#39;alternatore in caso di venti molto forti, cioe&#39; e&#39; la eventuale resistenza a dissipare e non solo le bobine del generatore.<br><br>2) Il tuo schema deve essere outdated, in quello che ho io (peraltro vi vede malissimo) ce ne sono 4. Quindi in totale conto 16 diodi sullo schema e sedici ce ne devono essere (12 input + 4 verso Vbatt) nella scatola.<br><br>3) Il punto A (gate dei MOS) se connesso:<br>- massa = nessun effetto frenatura ne regolazione Vcc<br>- Vcc batteria = freno sempre inserito Vcc =0 (o quasi)<br><br>

ADI77
12-11-2007, 10:59
Bene, risposta molto esaudiente, potresti postare o inviarmi lo schema che hai tu così lo confronto col mio??

Elektron
12-11-2007, 14:06
Ok, comunque ho una rettifica, guardando la lista compo nel testo del un manuale applicativo da cui ho preso lo schema del regolatore sono citati 14 diodi. Se sono 4 per fase = 12 + 2 verso Vbatt = 14 che quadra.<br>Ti invio pdf e schema ... ma a sto punto lo schema mio e tuo sono uguali ... quello che cambia puo&#39; essere il manuale ...

ADI77
12-11-2007, 17:18
In effetti credo che il tuo pdf sia più recente in quanto è lo stesso che puoi scaricare dal sito del produttore, in quello che ho io lo schema non è ancora oscurato, l&#39;unica differenza è proprio nell&#39;elenco componenti dove nel tuo sono indicati 14 diodi mentre nel mio 16 ma lo schema è identico.<br>Se però guardi la foto o il disegno del PCB di diodi se ne contano 16 <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/068974eb9bc98c87ceb20221427e05e0.gif" alt=":huh:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/068974eb9bc98c87ceb20221427e05e0.gif" alt=":huh:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/068974eb9bc98c87ceb20221427e05e0.gif" alt=":huh:">

Elektron
12-11-2007, 18:30
Vero, D7 e D14 (sullo schema) sono invece sostituiti da D7+D8 e D16+D15, quindi alla fine dovrebbero essere 16 i diodi ... a meno che siano previsti e non montati, come spesso accade, per generatori + potenti nella capacita&#39; di carica ad es. per due batterie o una + grossa ... Mah? in ogni caso ha scarsa importanza ... Schema e lista sarebbero allineati quello che differirebbe e&#39; l&#39;effettivo montaggio del PCB ...<br>Non mi preoccuperei + di tanto ...

ADI77
13-11-2007, 10:41
Sapresti per caso dirmi dove posso comprare il kit??? A parte il produttore australiano non ho trovato altri riferimenti, ma se me lo faccio mandare dall&#39;australia tra dogana e il resto faccio prima a costruirmelo, tanto l&#39;attrezzatura non mi manca e un po di esperienza dovrei averla&#33;&#33;<br>

Elektron
13-11-2007, 11:21
Interessante come sulla pagina Oatley ci siano 2 diodi invece dei quattro che si vedono nel pdf.<br>Non conosco altre fonti oltre a quella, non e&#39; difficile costruirselo se si ha un minimo di attrezzatura.<br><br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a2b309d4ec53b2480a4a44689e05c9c1.jpg" alt="image"><br><br><a href="http://secure.oatleyelectronics.com//product_info.php?cPath=21&amp;products_id=175" target="_blank">http://secure.oatleyelectronics.com//produ...products_id=175</a>

ADI77
13-11-2007, 11:57
Comunque continuo a riscontrare discordanze tra la part list e lo schema:<br>- le resistenze da 22 kohm, sullo schema ne conto 3 (R2 R7 R10) ma in elenco c&#39;è 1;<br>- le resistenze da 1 kohm, sullo schema ne conto 2 (R8 R14) ma in elenco c&#39;è 3;<br>- il transistor 2N5551 NPN sullo schema ne conto 2 (Q1 Q2) ma nella lista c&#39;è 1, inoltre sullo schema non compare il transistor C8050 NPN che se dai un&#39;occhiata alla foto da te postata si legge chiaro sul PCB dove c&#39;è scritto Q2 riporta il C8050 e non il 2N5551;<br>- non sono riuscito ad associare il VR1 2K ma credo che sia trimport 2Kohm (correggetemi se dico cavolate);<br>- non ho individuato sullo schema il &quot;4001 quad NAND gate IC&quot;;<br>- nella lista parti non vengono riportati gli IC2 (4093) forse perchè nella scatola arrivano gi&agrave; saldati sul PCB.<br>Oggi passo da un negozio di elettronica a vedere se ha tutti i componenti ma queste discordanze mi lasciano nu po perplesso, che lo facciano apposta???

13-11-2007, 12:05
ciao adi77, ciao a tutti, se mi permetti .......<br>secondo me il k241 lo bruci con il tuo alternatore, dovresti limitare la corrente in ingresso... scusa se mi sono permesso. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2d285c75b8a0ebf8fe5bdcdf1a3df8fb.gif" alt=":(">

ADI77
13-11-2007, 12:25
Probabilmente hai ragione erf, in effetti ho gi&agrave; bruciato il regolatore shunt postato tempo fa, comunque volevo provare questo k241, con le modifiche che mi ha consigliato Elektron (ponti al posto dei diodi e dissipatori più grandi. Figurati che ho intenzione di rifare lo statore dell&#39;alternatore per farlo ancora più potente però prima voglio fare un regolatore che funzioni perchè sono gi&agrave; troppe le batterie che sono andate a farsi friggere&#33;&#33;&#33;

paolosport
13-11-2007, 13:53
Buongiorno a tutti&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>ADI, anch&#39;io come ERF mi permetto di darti un consiglio:<br>se non sai quanta potenza al max dovrai dissipare non potrai mai costruire un buon regolatore di tensione.....&#33;<br>Ci fai capire quanta potenza pensi di dover smaltire?<br><br><br><br>P.S.:<br>Per ELEKTRON, la polemica non è nel mio stile quindi lascio cadere il discorso sulla ricarica delle batterie e sul &quot;semplice&quot; regolatore senza aggiungere altro.....ai posteri l&#39;ardua sentenza.<br><br>Un saluto a tutti&#33;<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ae84583a90e22b008f6f3d1e62fbba3e.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b011dbce0a7c01fcba769cdc0d981a07.gif" alt=":P"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ae84583a90e22b008f6f3d1e62fbba3e.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b011dbce0a7c01fcba769cdc0d981a07.gif" alt=":P">

cento50
13-11-2007, 14:33
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ADI77 @ 12/11/2007, 09:31)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (cento50 @ 10/11/2007, 15:46)</div><div id="quote" align="left">raga se vi servono dei regolatori per eolico posso procurarli io a prezzo modico.<br>visto che a momenti devo importare un po&#39; di queste cosette.<br><br>dovro&#39; prendere pannelli a collettore, turbine eoliche, pannelli solari, regolatori di carica sia per eolico che solari.<br><br>Saluti</div></div><br>Fra quanto??<br>Mi interesserebbe conoscere un po di prezzi e caratteristiche per:<br>- un regolatore di carica per eolico<br>- pannelli fotovoltaici</div></div><br>ciao puoi iniziare a guardare sul mio negozio online<br>cento50shopping<br><br>qui troverai alcune cosette per le energie alternative.<br>gli ordini li effettuero&#39; tra pochi giorni.<br>Appena finisco di cumulare un minimo di container.<br><br>Saluti a tutti

Elektron
13-11-2007, 14:45
dunque procediamo con ordine:<br>C8050 = Transistor, 25V 1.5A, 1W, Silicon NPN<br>2N5551 = Transistor 160V 600mA 1,5W Silicon NPN<br>Meglio il 2N5551 nel tuo caso, ma anche il C8050 va bene. Probabilmente costava meno. Naturalmente un qualsiasi volgare transistor che +- sia nel range e sia NPN va + che bene.<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">non sono riuscito ad associare il VR1 2K ma credo che sia trimport 2Kohm (correggetemi se dico cavolate);</div></div><br>VR= variable resistor = trimpot (trimmer potenziometrico) quindi VR1 e&#39; il trimmer da 2K.<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">- non ho individuato sullo schema il &quot;4001 quad NAND gate IC&quot;;</div></div><br>Le quattro porte sono disegnate staccate per chiarezza di schema, inoltre:<br>CD4093BM/CD4093BC -> Quad 2-Input NAND Schmitt Trigger<br>Lo schema indica di usare il 4093, mentre sullo stampato hanno montato il CD4001.<br>God forgive me, e solo in questa occasione, CD4093 = CD 4001 (circa uguale)<br>Tu usa il CD4093, ma se non lo trovi va bene anche il 4001.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (ADI77 @ 13/11/2007, 11:57)</div><div id="quote" align="left">Comunque continuo a riscontrare discordanze tra la part list e lo schema:<br>- le resistenze da 22 kohm, sullo schema ne conto 3 (R2 R7 R10) ma in elenco c&#39;è 1;<br>- le resistenze da 1 kohm, sullo schema ne conto 2 (R8 R14) ma in elenco c&#39;è 3;<br>- il transistor 2N5551 NPN sullo schema ne conto 2 (Q1 Q2) ma nella lista c&#39;è 1, inoltre sullo schema non compare il transistor C8050 NPN che se dai un&#39;occhiata alla foto da te postata si legge chiaro sul PCB dove c&#39;è scritto Q2 riporta il C8050 e non il 2N5551;<br>- non sono riuscito ad associare il VR1 2K ma credo che sia trimport 2Kohm (correggetemi se dico cavolate);<br>- non ho individuato sullo schema il &quot;4001 quad NAND gate IC&quot;;<br>- nella lista parti non vengono riportati gli IC2 (4093) forse perchè nella scatola arrivano gi&agrave; saldati sul PCB.<br>Oggi passo da un negozio di elettronica a vedere se ha tutti i componenti ma queste discordanze mi lasciano nu po perplesso, che lo facciano apposta???</div></div><br>E per 150 il negozio non funziona, si aprono dei popup per votare e poi basta.<br><br>E per paolosport, nessuna polemica, tu dimmi quello che non ti piace dello Zener sitetizzato ed io ti rispondo. Ma non si puo&#39; dire ... per me ... quello ... ti saluto batteria ...<br>Per me quello, e&#39; il migliore limitatore regolatore che si puo&#39; fare con un becero transitor. Funziona, funziona da trentanni. continuera&#39; a funzionare se uno lo costsruisce capendo quello che sta facendo, se uno pretende che un transistor in aria dissipi 300 watt solo perche&#39; lo dice il negoziante ... non allora e&#39; un classico compo immaginario, soddisfa cioe&#39; chi lo ha in mano per 300 o anche 3000. Ma la realta&#39; e&#39; ben diversa.<br><br><span class="edit">Edited by Elektron - 13/11/2007, 14:50</span>

13-11-2007, 14:47
ciao cento50 siamo vicini di casa.<br>sui fotovoltaici non ci sono prezzi, fammi sapere qualcosa sugl&#39;inverter e ultima cosa se hai un datasheet o manaule dei regolatori. saluti

cento50
13-11-2007, 14:54
come siamo vicini di casa ???<br><br>ps ho publicato un annuncio nella sezione apposita adatta a quella commerciale.<br>volendo assieme possiamo completare l&#39;ordine per prendere un container tra noi del forum.<br>logicamente le industrie con cui tratto esigono pagamenti anticipati dei prodotti.<br><br>sono in linea se vogliamo metterci daccorod per qualcosa....<br>

13-11-2007, 15:52
x cento50 ora ti mando un mp.

cento50
13-11-2007, 15:53
ok io sono qua per adesso

ADI77
13-11-2007, 16:04
Per Elektron:<br>ti ringrazio per la collaborazione ed i preziosi chiarimenti, credo che in questi giorni metterò giù qualcosa <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e7be6c963010d0b8c8614ea69213603f.gif" alt=";)"> ;<br><br>Per Paolosport:<br>ti ringrazio per il consiglio ma sinceramente non so proprio quanta sia la potenza da dissipare e non ho la minima idea di come misurarla <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/99e9218a62322389048f496c6e0897e9.gif" alt=":huh:"> , poi, siccome a volte ho la testa dura, mi sono messo in testa di voler costruire un regolatore, se poi si brucia significa che ce ne vuole uno più potente <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9a8ecae58cd98af2fab0fc67feea9298.gif" alt=":D">.<br><br>Per cento5anta:<br>sul tuo sito ci sono stato ieri, ora ci torno per vedere se trovo qualcosa di cambiato ma come gi&agrave; ti ho detto mi interesserebbe conoscere i prezzi prima di procedere comunque teniamoci in contatto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e7be6c963010d0b8c8614ea69213603f.gif" alt=";)"> .

EmilioDale
13-11-2007, 17:01
Salve a tutti sono Emilio D&#39;Alessandro da Pescara,<br>sono nuovo del forum, scusate se vado un secondo fuori tema , ma vorrei chiedere a chi ha gi&agrave; realizzato un alternatore assiale a magneti permanenti (ad es, ADI77) qale è il costo effettivo finale comprensivo di tutto:<br><br>diciamo da 1000 W 24 volt<br>- magneti<br>- filo rame<br>- resine, colle, ecc.<br>- metallo e tagli dei dischi fatti fare in officina a pagamento<br>- parti acquistate da sfasciacarrozze (ex. mozzo)<br>- bulloneria<br>- varie ed eventuali..<br><br>Vi chiedo questo perchè sto decidendo di realizzarne uno (quello di Hugg Piggott) e vorrei capire quanto mi coster&agrave; alla fine della fiera, ho trovato alcune societ&agrave; americane che li vendono gi&agrave; fatti e vorrei capire se conviene acquistarli dall&#39;estero o farseli.<br><br>Grazie mille a tutti per le info,<br>presto vi postero alcune foto delle mie realizzazioni..<br><br>http://www.inabruzzo.net/pipewing/files/pipewing01.mov<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ed6aeda01ca44c7a044ebcf559c75138.gif" alt=";)"><br><br><br>

ADI77
13-11-2007, 17:11
Le uniche spese che ho avuto ormai oltre un anno fa sono state 20 euro per il rame e 120 euro per 32 magneti N40 46x30x10 e 16 euro per la resina.<br>Il resto (che vedi nella firma) l&#39;ho fatto da me prendendo del materiale che avevo e lavorandolo (tornitura, saldatura ecc..).<br>Non ho idea di quanto ti possa costare farti tagliare i dischi e farti tornire tutte le parti necessarie......

13-11-2007, 17:32
ADI77 mi meraviglio di te.<br>ma come non sai misurare la potenza?<br>tempo addietro se ben ti ricordi il tuo alternatore in corto circuito fa 12v a 6 ampere ovvero resistenza 2 ohm. se a 80 giri al minuto il tuo fa 24v hai gia una potenza di 12x6=72w rendimento 50%, a 160 giri al minuto 24x12=288w rendimento 25%.<br>il tuo eolico verticale ha molta coppia e quindi la resistenza del tuo statore e&#39; poca e penso che girera&#39; anche se lo metti in corto circuito. dico bene.<br>come detto da te devi rifare lo statore con filo piu&#39; spesso dimezzando gli avvolgimenti metterci un moltiplicatore 1:2 in modo che con lo stesso numero di giri (80) otterai una potenza di circa piu&#39; del doppio.<br>oppure altra soluzione senza rifare lo statore, con un moltiplicatore di giri 1:2, fai un collegamento delle tre fasi in parallelo in modo da ottenere una potenza complessiva maggiore.

ADI77
13-11-2007, 18:00
Non sono tanto daccordo sul fatto di mettere le fasi in parallelo tra loro, a questo punto conviene fare un alternatore monofase.

13-11-2007, 18:11
le tre fasi sono separate e viaggiano in parallelo ma ognuna di essa viene collegata ad un ponte radrizzatore, pertanto non sono collegate direttamente. le uscite in dc + e - vengono unite.

ADI77
13-11-2007, 18:14
Io non sono daccordo.

cento50
17-11-2007, 14:23
si si adi77 anche io con i miei 2 motorini Brushless ho fatto cosi.<br><br>da ogni motorino ho preso 4 fili.dei 6 posseduti.<br><br>collegati poi sui ponti raddrizzatori<br>e le uscite poi o in serie o in parallelo....<br>a secondo della tensione necessaria.<br><br><br>ti ho risposto al PM per i pannelli fotovoltaici e i regolatori di carica x eolico<br>

19-11-2007, 11:55
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (cento50 @ 17/11/2007, 14:23)</div><div id="quote" align="left">si si adi77 anche io con i miei 2 motorini Brushless ho fatto cosi.<br><br>da ogni motorino ho preso 4 fili.dei 6 posseduti.<br><br>collegati poi sui ponti raddrizzatori<br>e le uscite poi o in serie o in parallelo....<br>a secondo della tensione necessaria.<br><br><br>ti ho risposto al PM per i pannelli fotovoltaici e i regolatori di carica x eolico</div></div><br>stai attento che stella/triangolo sono diversi da serie/parallelo, sono due cose diverse.<br>perche&#39; hai preso solo 4 fili dei 6 del motore brushles? non capisco, se sono trifasi avresti dovuto prenderli tutte e sei.

leon505
23-11-2007, 01:59
Salve a tutti<br>Da poco ho iniziato a studiare l&#39;energia eolica,ho realizzato anche alcuni proggetti e prototipi...alcuni dopo averli fatti...ho poi scoperto che erano gia stati inventati nel 1929,come la savonius &#33;<br>Ancora il rotore non l&#39;ho costruito,ma sto usando degli alternatori di auto ,quelle di ultima generazione.<br>il mio problema è che usando dei motori 12 v,quelli che si trovano nelle auto,riesco comunque a produrre energia,ma se poi la vorrei accumulare?<br>collegandoli ad una batteria,è la batteria che li fa girare....:-)<br>..so che salto qualche passaggio....<br>...potresti aiutarmi?

Wilmorel
23-11-2007, 08:58
Hai bisogno di un regolatore di carica, che escluda la batteria quando questa è al giusto livello di carica.<br>Semplificando al massimo, puoi utilizzare un diodo di potenza fra generatore eolico e batteria, o meglio, sul positivo del generatore eolico, con l&#39;anodo rivolto verso la batteria. Attenzione perchè è una soluzione di prova, transitoria, che può danneggiare la batteria.<br>Insomma, il regolatore di carica, installato da persona competente, è indispensabile, anche perchè deve permettere di commutare automaticamente su di un carico zavorra quando la carica della batteria è raggiunta.<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/61fbf4a759cf1f786f54589ca469016b.gif" alt=":)"><br><br>Prova a guardare qui:<br><a href="?t=6862034&amp;view=getlastpost#lastpost" target="_blank">http://energierinnovabili.forumcommunity.n...stpost#lastp ost</a><br><br><span class="edit">Edited by Wilmorel - 23/11/2007, 14:35</span>

Gioweb
25-11-2007, 00:48
Ciao a tutti, è un po di tempo che non scrivo ma vi ho seguiti in tutto questo tempo anche quando la discussione si è fatta maledettamente tecnica <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3d797b140fdd2b847354978a2ef43168.gif" alt=":wacko:"><br><br>Vi aggirno un po su quello che ho fatto... anzi che non ho fatto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e1bf6b52175a3b5b9ae6c47101c19d8d.gif" alt=":shifty:"><br><br>Come prima cosa dopo innumerevoli prove di dimensionamento magneti/bobine devo dire che il magnete da 46x30 come proporzioni è quello che riesce meglio ad &quot;entrare in fase con le bobine&quot; rispetto ai magneti 60x20 che volevo utilizzare.<br><br><b>Ho anche deciso di dividere lo statore da 18 bobine in due da 9 con tre dischi magnetici:</b><br><br><span style="font-family:Courier"><br><b>FFFFFFFFF</b><br><b><span style="color:blue">NSNSNSNSN</span></b><br><b><span style="color:red">OOOOOOOOO</span></b><br><b><span style="color:blue">SNSNSNSNS</span></b><br><b>FFFFFFFFF</b><br><b><span style="color:blue">NSNSNSNSN</span></b><br><b><span style="color:red">OOOOOOOOO</span></b><br><b><span style="color:blue">SNSNSNSNS</span></b><br><b>FFFFFFFFF</b><br></span><br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1195949009.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2ca31908ee03feb6f49900bea2fe18cc.jpg" alt="image"></a><br><br>Vi allego anche le nuove immagini delllo statore con i magneti in fase.<br><br>VERSIONE 9Bobine 24Mageti X2<br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1195947483.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c471cae9c433d1ca36ff1ea351185a95.jpg" alt="image"></a><br><br>VERSIONE 12Bobine 32Mageti X2<br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1195947578.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c4d836e687ee7f5467b88ffbacf5b286.jpg" alt="image"></a><br><br>La divisione dello statore in due mi permetterebbe di diminuire il diametro che era diventato di circa 60cm in questo modo diventa di 35cm. Mi sembra anche meno impegnativa la realizzazione visto che sono alla prima autocostruzione. <b>Voi che ne pensate?</b> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3bd4bf996d3ec229dbce172dff2918bf.gif" alt=":D"><br><br>Ciao e a presto<br>Gioweb<br><br><span class="edit">Edited by Gioweb - 29/11/2007, 01:53</span>

Gioweb
25-11-2007, 12:02
Per chiarire meglio il nuovo progetto, questo è il sandwich composto da tre disci metallici con 24 +24 mageti e due statori da 9 bobine cad.<br>Sul disco centrale i magneti sono disposti su entrambi i lati.<br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1195988308.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/65f8d4ec1fba74c3403576f10eec9151.jpg" alt=""></a><br><br>Ciao<br>Gioweb<br>

ADI77
26-11-2007, 09:28
L&#39;idea è buona, l&#39;unico problema è che dovrai prendere un sacco di magneti&#33;&#33;

Gioweb
26-11-2007, 09:50
Ciao ADI<br><br>in effetti sono gli stessi del progetto iniziale solamente divisi in due. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f403f730d0c0edc304c7de7ffcc34740.gif" alt=";)"><br>All&#39;inizio avevo 18 bobine 48 mageti adesso avrei 9bobine 24magneti + 9bobine 24magneti.<br><br>Ciao<br>Gioweb

scu
26-11-2007, 11:04
in una versione sandwich così non si possono eliminare dei magneti sul rotore centrale?<br>è necessario fare magnete-bobina-magente e ripetere il tutto oppure è possibilile fare magnete-bobina-magnete-bobina-magnete?

Gioweb
26-11-2007, 11:16
Si sarebbe logico ma su quale faccia del disco li fissi i magneti centrali?<br>Si potrebbero ricavare degli alloggi traforando il disco ma poi come vengono fissati i magneti?<br>Questi magneti hanno una forza di attrazione di circa 20/25kg ciascuno x 48 = circa 1200kg<br><br>ERF aveva parlato di una cosa del genere su un suo nuovo progetto forse lui i può darci una soluzione.<br><br>Ciao<br>Gioweb

paolosport
26-11-2007, 11:26
Ciao GIO,<br><br>Realizzando la soluzione wafer, come da te progettata, avrai in uscita la met&agrave; della tensione rispetto al progetto originale.....per fartela breve il nuovo progetto dovrebbe portare a una notevole riduzione del rendimento dell&#39;alternatore.<br><br>Inoltre, dato che la tensione di uscita viene dimezzata, se prima ti eri prefissato di avere una certa tensione X ad esempio a 100 giri minuto ricordati che con il &quot;wafer&quot; i giri al min per avere la stessa tensione dovranno essere il doppio.<br><br>Esempio:<br>Turbina da 4 metri di diametro con TSR di 6. Vento prova= 5 m/s.<br><br>RPM della turbina eolica= 143 g/min<br>Supponiamo che il &quot;vecchio alternatore&quot; a 143 giri erogasse una tensione pari a 24 Volt. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3c1a1a828f0ebffa84125f654dbf3bff.gif" alt=":rolleyes:"><br><br>Con la configurazione &quot;wafer&quot; a 143 g/min, ovvero 5 m/s di vento, avrai una tensione di soli 12 Volt. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5132712effbfb6876de8c827a960739f.gif" alt=":("> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5132712effbfb6876de8c827a960739f.gif" alt=":("><br><br><br>Spero di essere stato abbastanza chiaro.....Altrimenti domanda, non ci sono problemi.<br><br><br>Saluti a tutti.<br>Paolo<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f39e257c7020dcbd4a08969de73f41e4.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f39e257c7020dcbd4a08969de73f41e4.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f39e257c7020dcbd4a08969de73f41e4.gif" alt=":D">

Gioweb
26-11-2007, 11:37
Ciao Paolo<br>ma se tiro fuori tutti i fili delle bobine e li unisco in una scatola di derivazione in un circuito a 3 fasi a stella non ha importanza se stavano su un solo statore o su due separati?<br><br>Gioweb<br><br>

paolosport
26-11-2007, 11:53
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">ma se tiro fuori tutti i fili delle bobine e li unisco in una scatola di derivazione in un circuito a 3 fasi a stella non ha importanza se stavano su un solo statore o su due separati?</div></div><br>Quanto sopra detto si riferisce proprio alla connessione che vorresti realizzare tu fra i due statori, 3 bobine dello statore 1 con le altre 3 bobine dello statore 2.<br><br>Non so se sono stato chiaro?<br><br>Ciao<br>Paolo

Gioweb
26-11-2007, 12:03
OK e se facessi 6 fasi?<br>qui avevo fatto lo schema:<br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1193318947.jpg" target="_blank">http://image.forumfree.it/fc/1611956/1193318947.jpg</a><br>Il disegno si riferiva ad un solo grosso statore.<br><br>Gioweb

udos3
26-11-2007, 12:27
visto che usi tanti ponti raddrizzatori, puoi mettere in serie le diverse uscite di ogni singolo ponte .<br>

Gioweb
26-11-2007, 12:39
I miei schemi non sono definitivi <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5257640485cc3abfdc7353323005c340.gif" alt=":rolleyes:"> come vedete è tutto ancora da realizzare.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">visto che usi tanti ponti raddrizzatori, puoi mettere in serie le diverse uscite di ogni singolo ponte .</div></div><br>Si nello schema le ho messe in parallelo... mettendole in serie aumenterebbe il voltaggio e diminuisce la tensione. Giusto?<br><br>Gioweb

udos3
26-11-2007, 13:50
esatto ,in serie aumenti la tensione ,che puo essere utile a bassi giri e si autocommuta in parallelo con forte vento<br>per auto commutare , puoi fare una piccola bobina separata da 1 -2 w, sufficiente per eccitare uno o piu rele che fanno la commutazione serie parallelo o stella /triangolo

Gioweb
29-11-2007, 02:11
avanzamento progetto:<br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1196298310.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7053bbbc6699bca74553412b97efaac9.jpg" alt=""></a><br><br>Gioweb

30-11-2007, 16:42
ciao gioweb, le risposte fatte da paolosport sono corrette, ascolta i consigli da chi li ha gia&#39; costruiti.<br>perche&#39; scegli il wafer?<br>un 24 poli oltre a costarti forse qualcosina in meno di un doppio 12 poli, e&#39; anche meno complicato a farlo.<br>non ti preoccupare dei dischi da 60 cm di diametro, li puoi alleggerire, visto che le fai tagliare al laser, con delle aperture come i cerchi in lega, puoi farli a 4 o 6 razze.

Gioweb
30-11-2007, 17:17
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">perche&#39; scegli il wafer?<br>un 24 poli oltre a costarti forse qualcosina in meno di un doppio 12 poli,</div></div><br>Mi preoccupa la dimensione dello statore che diventa enorme e sottile.<br><br>E tanto grande che ci starebbe dentro anche un 12poli <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/968b518acc93ffac5b300a0eaf6b75cb.gif" alt=":woot:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/968b518acc93ffac5b300a0eaf6b75cb.gif" alt=":woot:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/968b518acc93ffac5b300a0eaf6b75cb.gif" alt=":woot:"><br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1196439246.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/08ea57871afe0350bf43d230af4fe360.jpg" alt=""></a><br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/04df541f859f3fbea9a5c19c50e0ad18.gif" alt=":shifty:">

Gioweb
30-11-2007, 21:02
Girando qua e la ho trovato questo generatore da 10kw<br><br><a href="http://warlock.com.au/10kwgenerator-abstract.htm" target="_blank">http://warlock.com.au/10kwgenerator-abstract.htm</a><br><br>Mi è saltato all&#39;occhio la forma delle bobine e dei magneti che sono praticamente grandi uguali.<br>Un po come il mio primo progetto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7a9017bc70bbba2ec7a81b3fd55ae529.gif" alt=":rolleyes:"> che non prevedeva il vuoto al centro della bobina grade quanto il magnete.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left"><b>Schema statore 3 e 6 fasi con magneti</b><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986722.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1eb9c4f05a120cc81b081979dbc692b2.jpg" alt="image"></a></div></div><br>Un altras curiosit&agrave; e che ha 15 fasi.<br><br>Gioweb

Gioweb
13-12-2007, 16:41
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (erf @ 30/11/2007, 16:42)</div><div id="quote" align="left">non ti preoccupare dei dischi da 60 cm di diametro, li puoi alleggerire, visto che le fai tagliare al laser, con delle aperture come i cerchi in lega, puoi farli a 4 o 6 razze.</div></div><br>Erf dove sei finito?<br><br>Stò tornando sui miei passi... non più il doppio statore ma un singolo come il progetto originale a 24 poli.<br><br>I dischi sono sempre da 1 cm alleggerendo il disco con delle aperture a razze come dice erf non si rischia di renderlo meno rigido?<br>O al contrario è come i tubi che essendo cavi sono più rigidi di quelli pieni...<br><br>Delle aperture sui due rotori sarebbero anche utili come areazione avendo pensato di inserire nel centro dello statore alcune palette che girano assieme ai rotori per un raffreddamento forzato.<br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1197560994.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e640a52e90b76c3a086949736c805e7b.jpg" alt=""></a><br><br>Cosa ne pensate?<br><br>Ciao<br>Gioweb

Gioweb
13-12-2007, 18:24
Nuovo progetto con rotore da 52cm autoventilato <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/607cddbfa8a2f9b6043afdbe3300c42e.gif" alt=";)"><br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1197566412.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3cfa1d2d064363233ed0195b5502f56f.jpg" alt=""></a><br><br>Ciao<br>Gioweb

eneo
14-12-2007, 11:52
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Gioweb @ 30/11/2007, 21:02)</div><div id="quote" align="left">Girando qua e la ho trovato questo generatore da 10kw<br><br><a href="http://warlock.com.au/10kwgenerator-abstract.htm" target="_blank">http://warlock.com.au/10kwgenerator-abstract.htm</a><br><br>Mi è saltato all&#39;occhio la forma delle bobine e dei magneti che sono praticamente grandi uguali.<br>Un po come il mio primo progetto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f332e3cc7d6de723b1e30112e3d79673.gif" alt=":rolleyes:"> che non prevedeva il vuoto al centro della bobina grade quanto il magnete.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left"><b>Schema statore 3 e 6 fasi con magneti</b><br><a href="http://image.forumfree.it/fc/1611956/1192986722.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/8d557755115f62eaffb413217c011181.jpg" alt="image"></a></div></div><br>Un altras curiosit&agrave; e che ha 15 fasi.<br><br>Gioweb</div></div><br>lo statore dell&#39;australiano ha 15 fasi, in modo che ha 15 onde monofasi vicinissime tra di loro, sfrutta anche il fatto che ha pochi spazi vuoti. il sistema mi sembra anche meno rumoso e con poche vibrazioni.<br>secondo me la migliore soluzione e&#39; il pentafase di piggot, oltre che, ha delle bobine in piu&#39;, ha le onde piu&#39; ravvicinate tra di loro. su questo non posso dirti niente anche perche&#39; non lo mai testato, ma penso che rispetto ad un trifase abbia un rendimento maggiore del 10%.<br>c&#39;e&#39; una bella realizzazione fatta da un certo robertwebster, fai una ricerca che lo trovi.

eneo
14-12-2007, 12:17
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Gioweb @ 13/12/2007, 16:41)</div><div id="quote" align="left">I dischi sono sempre da 1 cm alleggerendo il disco con delle aperture a razze come dice erf non si rischia di renderlo meno rigido?<br>O al contrario è come i tubi che essendo cavi sono più rigidi di quelli pieni...</div></div><br><b>non succede niente, i miei dischi da 8 mm sono torniti e internamente dove alloggiano le bobine parliamo di 6 mm di spessore</b><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Gioweb @ 13/12/2007, 16:41)</div><div id="quote" align="left">Delle aperture sui due rotori sarebbero anche utili come areazione avendo pensato di inserire nel centro dello statore alcune palette che girano assieme ai rotori per un raffreddamento forzato.<br><br>Cosa ne pensate?<br><br>Ciao<br>Gioweb</div></div><br><b>lascia stare le palette ti complichi la vita, basta lasciare qualche mm di sporgenza dei magneti che fanno circolare l&#39;aria, e poi quando c&#39;e&#39; piu&#39; corrente c&#39;e&#39; piu&#39; vento <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/86e4e319e8a4a64c0adbca3fbd12b495.gif" alt=";)"> </b><br><br><span class="edit">Edited by eneo - 14/12/2007, 12:25</span>

ADI77
14-12-2007, 12:23
Ciao erf, anzi scusa, da ieri sei deventato eneo, come mai questo cambio di nome???

Gioweb
14-12-2007, 13:03
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (eneo @ 14/12/2007, 11:52)</div><div id="quote" align="left">lo statore dell&#39;australiano ha 15 fasi, in modo che ha 15 onde monofasi vicinissime tra di loro, <b>sfrutta anche il fatto che ha pochi spazi vuoti</b>. il sistema mi sembra anche meno rumoso e con poche vibrazioni.</div></div><br>Ciao benrientrato&#33;<br>ma allora questi benedetti spazi vuoti devono essere almeno grandi quanto il magnete oppure no? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1805520d9b5ed4e0f9c21bb3f126c9b5.gif" alt=":unsure:"> Io mi sono fermato su questo punto da 6 o sette pagine... io A QUESTO PUNTO penso che ci debbano essere gli spazi vuoti per avere una buona onda &quot;SINUS&quot;... ma non avendo a disposizione un oscilloscopio e non avendo ancora avvolto niente... non so che fare.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (eneo @ 14/12/2007, 11:52)</div><div id="quote" align="left">secondo me la migliore soluzione e&#39; il pentafase di piggot, oltre che, ha delle bobine in piu&#39;, ha le onde piu&#39; ravvicinate tra di loro. su questo non posso dirti niente anche perche&#39; non lo mai testato, ma penso che rispetto ad un trifase abbia un rendimento maggiore del 10%.</div></div><br>anche io sono del parere che più fasi producano più &quot;pulsazioni ravvicinate&quot; e quindi un miglior rendimento. In un progetto ne avevo in mente 6<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (eneo @ 14/12/2007, 11:52)</div><div id="quote" align="left">c&#39;e&#39; una bella realizzazione fatta da un certo robertwebster, fai una ricerca che lo trovi.</div></div><br>L&#39;avevo gi&agrave; vista qualche giorno fa: <a href="http://www.robertwebster.org/wind_turbine1.htm" target="_blank">http://www.robertwebster.org/wind_turbine1.htm</a><br><br>Ho però un appunto da fare alla forma delle bobine di robertwebster che sono queste:<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6a39c5eeae58c57032c28e7fb3dd0b89.JPG" alt="image"><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/96c90628c259b046190ddf662253cc07.JPG" alt="image"><br><br>Dai miei progetti... ho notato che fare le bobine rettangolari e non trapezoidali fa si che il magnete passa sul lato lungo delle bobine in modo anomalo (molto inclinato) al contrario della forma trapezoidale dove il lato lungo del magnete passa &quot;quasi&quot; parallelo al lato lungo della bobina (nel mio caso con una inclinazione dai 2 ai 7 gradi a secondo dei lati).<br>Per me più passa parallelo meglio è per il rendimento. Se riesco a breve posto due immagini per spiegarmi meglio...<br><br><br>Ciao<br>Gioweb

Gioweb
14-12-2007, 14:35
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Dai miei progetti... ho notato che fare le bobine rettangolari e non trapezoidali fa si che il magnete passa sul lato lungo delle bobine in modo anomalo (molto inclinato) al contrario della forma trapezoidale dove il lato lungo del magnete passa &quot;quasi&quot; parallelo al lato lungo della bobina (nel mio caso con una inclinazione dai 2 ai 7 gradi a secondo dei lati).<br>Per me più passa parallelo meglio è per il rendimento. Se riesco a breve posto due immagini per spiegarmi meglio...</div></div><br>Ecco i due esempi. Bobine trapezoidali per me OK e rettangolari KO<br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1197639205.png" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/238f03b47fda05ccf0cf50a247b9e251.png" alt=""></a><br><br>Ciao<br>Gioweb

eneo
14-12-2007, 15:09
si anch&#39;io le ho sempre fatte trapezioidali.<br>per il prossimo statore e rotore ho in mente alcune migliorie da apportare sono solo questioni di estetica e robustezza.<br>

Gioweb
15-12-2007, 00:47
Le nuove misure del generatore:<br><br>STATORE 56cm diametro 1.8mm spessore<br>18 bobine H97x L83 mm foro 62x 28 (12,2 metri cad.)<br>Inclinazione 20 Gradi<br>Spessore bobine 15mm<br>rame da 1.6mm<br>80 spire<br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1197197885.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a6539eb75aeec07491075f795dac41d5.jpg" alt="image"></a><br><br>ROTORE<br>2 rotori da 52 cm di diametro<br>24 magneti + 24 magneti<br>Magneti N42 da 60x25x15mm<br>Inclinazione 15 Gradi<br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1197566412.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/93f99d18999b4645a9bd577128931579.jpg" alt="image"></a><br><br>Ciao<br>Gioweb<br>

eneo
15-12-2007, 10:39
hai fatto bene gio, l&#39;unica cosa che non vedo ma puo&#39; darsi che c&#39;e&#39; sul disegno, i fori per i bulloni passanti che unisce i due rotori li puoi fare sulle cinque razze piu&#39; vicino possibile ai magneti che non danno fastidio allo statore, in questo modo puoi ingrandire ancora i 5 vuoti e allegerirlo ulteriormente, si dovrebbe deformare di meno se i bulloni sono piu&#39; vicini ai magneti sempre per la questione del momento.<br>al centro tra i due rotori mi puoi spiegare cosa c&#39;e&#39;.<br>

Gioweb
15-12-2007, 11:22
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (eneo @ 15/12/2007, 10:39)</div><div id="quote" align="left">al centro tra i due rotori mi puoi spiegare cosa c&#39;e&#39;.</div></div><br>in effetti visto che il diametro è molto grande ho pensato di non mettere solo i classici perni passanti ma di inserire 5 dischi &quot;spessori&quot; che mantengono i due rotori perfettamente paralleli. Il materiale è sempre metallo ma se dovesse pesare troppo potrebbero essere realizzati anche in plexiglass trasparente che è molto resistente alla pressione e non si schiaccia. Per dare più resistenza ovviamente si possono fare 5 buchi sulle razze.<br><br>Ciao<br>Gioweb

ADI77
18-12-2007, 10:51
Gio ma da quanti Volt dovrebbe essere il tuo alternatore?? e quanti giri/minuti dovrebbe fare??

Gioweb
19-12-2007, 09:20
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ADI77 @ 18/12/2007, 10:51)</div><div id="quote" align="left">Gio ma da quanti Volt dovrebbe essere il tuo alternatore?? e quanti giri/minuti dovrebbe fare??</div></div><br>48v 150/180 rpm<br><br>Ciao<br>Gioweb

eneo
19-12-2007, 10:11
come sei pessimista

Gioweb
19-12-2007, 10:19
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (eneo @ 19/12/2007, 10:11)</div><div id="quote" align="left">come sei pessimista</div></div><br>per il vento o per i V.<br><br>Per il vento qui da me la media annua è di 4/5ms per questo sono cauto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/67b16d49ca7263f59c93803bc68e8664.gif" alt="-_-"><br><br>Ciao<br>Gioweb

eneo
19-12-2007, 10:55
per i volt, con quei magneti e avvolgimenti i 48v li dovresti ottenere prima dei 150 giri al minuto.<br>vuoi una previsione ?<br>io dico sui 70 - 80 giri al minuto, ideale anche perche&#39; le pale avranno un certo diametro.

gazosa.85
19-12-2007, 21:31
ciao ho visto molti schemi di generatori eolici volevo chiedervi : il condensatore che si mette in uscita a cosa serve?<br>scusate la mia domanda? ma sono alle prime armi<br>grazie

Gioweb
20-12-2007, 00:14
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (gazosa&#46;85 @ 19/12/2007, 21:31)</div><div id="quote" align="left">ciao ho visto molti schemi di generatori eolici volevo chiedervi : il condensatore che si mette in uscita a cosa serve?<br>scusate la mia domanda? ma sono alle prime armi<br>grazie</div></div><br>In pratica il condensatore è un accumulatore che serve a livellare la corrente in uscita dalle bobine e renderla più &quot;lineare&quot; comunque penso che in piccoli generatori la sua funzione sia superflua e sostituita dai pacchi batterie al piombo.<br><br>Ciao<br>Gioweb<br><br>da wikipedia <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Condensatore" target="_blank">http://it.wikipedia.org/wiki/Condensatore</a><br><br>Il condensatore o capacitore è un componente elettrico che immagazzina l&#39;energia in un campo elettrostatico, accumulando al suo interno una certa quantit&agrave; di carica elettrica. Nella teoria dei circuiti il condensatore è un componente ideale che può mantenere la carica e l&#39;energia accumulata all&#39;infinito, se isolato (ovvero non connesso ad altri circuiti), oppure scaricare la propria carica ed energia in un circuito a cui è collegato.<br><br>Nei circuiti in regime sinusoidale permanente esso determina una differenza di fase di 90 gradi fra la tensione applicata e la corrente che lo attraversa. In queste condizioni di funzionamento la corrente che attraversa un condensatore ideale risulta in anticipo di un quarto di periodo rispetto alla tensione che è applicata ai suoi morsetti.<br><br>Applicazioni in elettrotecnica<br>I più importanti sono senz&#39;altro i condensatori di rifasamento utilizzati per bilanciare l&#39;induttanza degli avvolgimenti dei motori elettrici ed abbassare quindi lo sfasamento fra corrente e tensione che questi generano: per questo vengono collegati in parallelo agli avvolgimenti in modo da formare un circuito LC accordato sulla frequenza della tensione di alimentazione. Poiché qualunque circuito presenta sempre una resistenza, nella realt&agrave; si ha sempre il caso di Circuito RLC. Vengono, inoltre usati come condensatori di avviamento per permettere la partenza dei motori asincroni monofase, che presenterebbero, senza di essi, una coppia di spunto uguale a zero. In tal caso il condensatore, sfasando la corrente di 90 gradi rispetto alla tensione, alimenta un avvolgimento ausiliario: si forma un campo magnetico rotante con coppia motrice diversa da zero, permettendo quindi l&#39;avviamento del motore. Una volta partito, teoricamente, si può anche togliere.<br>

skizzoweb
27-12-2007, 14:30
salve a tutti sono nuovo ed anche io mi vorrei cimentare insieme a mio cugino nella creazione di un generatore eolico ma il problema principale e&#39; dove reperire i magneti che vedendo un po&#39; in giro su internet li ho trovati a delle cifre esorbitanti sui 20 euro l&#39;uno servendomene 48 la cifra e&#39; considerevole? grazie mille

andy48
28-12-2007, 13:34
Rispondo a Skizzoweb:<br>Perchè cominciare con un generatore a 48 magneti? La potenza ricavabile è di almeno 3 Kw e peso e dimensioni sono tutt&#39;altro che trascurabili. Io consigliere di iniziare con una potenza di 500W e poi passare alle potenze superiori.<br>Per quanto riguarda la reperibilit&agrave; dei magneti a prezzi umani si può contattare <a href="http://www.solbergavind.se" target="_blank">http://www.solbergavind.se</a> o qualche produttore italiano a prezzi sicuramente inferiori a 20 euro a pezzo. Io ne ho una scorta a prezzo interessante.

skizzoweb
28-12-2007, 14:16
grazie mille io avevo pensato di seguire il progetto che ho trovato su questo forum in quanto poco esperto questo mi sembra bene fatto e molto chiaro nell&#39;esposizione probabilmente seguire un progetto piu&#39; piccolo risulterebbe meno impegnativo e sicuramente piu&#39; &quot;facile&quot; da realizzare cmq grazie mille. per quanto riguarda i magneti ed il prezzo interessante come possiamo parlarne?

manolotorricelli
28-12-2007, 15:17
salve,io sono nuovo del forum,era mia intenzione costruire un generatore eolico,però ho avuto dificolt&agrave; nel reperire i magneti,sia perchè nei siti italiani sono molto costosi,sia perchè i tempi della consegna dei magneti che io richiedevo (40H 46x30x10mm) erano molto lunghi cioè 40-50 gg.per la consegna.saresti così cortese di darmi un adritta per quanto rigarda i magneti ed il filo di rame?grazie ed auguri a voi tutti di Buon Anno.<br><br>salve Endy 48,sono andato nel sito dove tu hai consigliato,ma non riesco a fare l&#39;ordine,sia perchè è in inglese,sia perchè non da modo di pagare con pay pal,poi ancora ,non hai avuto problemi con la dogane per il materiale&#39;grazie anticipato manolotorricelli.-

paolosport
28-12-2007, 15:26
Ciao a tutti,<br>io i magneti li ho comprati qui:<br><br><a href="http://cgi.ebay.it/24PC-N40-2X1X-5-Neo-Magnet-Wind-Generator-Turbine-Power_W0QQitemZ7619903309QQihZ012QQcategoryZ42907Q QssPageNameZWDVWQQrdZ1QQcmdZViewItem" target="_blank">http://cgi.ebay.it/24PC-N40-2X1X-5-Neo-Mag...1QQcmdZViewItem</a><br><br>Ne ho acquistati 48 questa estate e devo dire che come qualit&agrave; sono ottimi.<br>Anche se oltre al costo dei magneti bisogna aggiungere le elevate spese di trasporto e le eventuali tasse doganali, devo riconoscere, che con l&#39;Euro forte come adesso, comprare oltre oceano conviene (in Italia mi hanno sparato dei prezzi allucinanti).<br><br>Un saluto a tutti.<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/41053abe88198cd3c88b8ff26d9fe8e3.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/878c33d705d78974bc2ee7e28ae8c442.gif" alt=":P"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/41053abe88198cd3c88b8ff26d9fe8e3.gif" alt=":D">

manolotorricelli
28-12-2007, 15:40
salve,grazie per la risposta.Quanto hai pagato per ll sdoganamento?<br><br><br>scusa ancora,quantè la misura esatta dei tuoi magneti in mm?<br><br><br>paolosport,ci sei?

paolosport
28-12-2007, 16:20
Per la dogana mi sembra di aver pagato circa 40 Euro.<br><br>Le misure sono quelle del link riportato, tradotte in millimetri: 50X25X12,5<br><br>Ciao<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/aa9a81fd9c0321466b66be5317f4041e.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/aa9a81fd9c0321466b66be5317f4041e.gif" alt=":D">

Gioweb
29-12-2007, 15:29
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (skizzoweb @ 27/12/2007, 14:30)</div><div id="quote" align="left">salve a tutti sono nuovo ed anche io mi vorrei cimentare insieme a mio cugino nella creazione di un generatore eolico ma il problema principale e&#39; dove reperire i magneti che vedendo un po&#39; in giro su internet li ho trovati a delle cifre esorbitanti sui 20 euro l&#39;uno servendomene 48 la cifra e&#39; considerevole? grazie mille</div></div><br>5 o 6 euro sono i prezzi medi per magneti N42 60x25x10 acquistati in italia.<br>Ti mando un messaggio privato con dei preventivi recenti.<br><br>Ciao<br>Gioweb<br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (skizzoweb @ 28/12/2007, 14:16)</div><div id="quote" align="left">grazie mille io avevo pensato di seguire il progetto che ho trovato su questo forum in quanto poco esperto questo mi sembra bene fatto e molto chiaro nell&#39;esposizione probabilmente seguire un progetto piu&#39; piccolo risulterebbe meno impegnativo e sicuramente piu&#39; &quot;facile&quot; da realizzare cmq grazie mille. per quanto riguarda i magneti ed il prezzo interessante come possiamo parlarne?</div></div><br>Se ti riferisci al mio progetto grazie per i complimenti ma ricorda che è ancora un progetto inrealizzato <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cbe98e9ef9f2e082cb113962f91ab9f5.gif" alt="^_^"> e quindi non ho ancora dati certi rilevati dagli stumenti ma solo bei disegni <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c855dc6444985be311f3388ea4cdba99.gif" alt=";)"> Tieni in considerazione anche le dimensioni del 18bobine 48magneti che arrivano tranquillamente a superare i 60 cm di diametro dello statore.<br><br>A gennaio comunque comincerò ad ordinare le componenti&#33;<br><br>Ciao<br>Gioweb<br>

manolotorricelli
29-12-2007, 15:31
gioweb,grazie per la dritta ,facendo i calcoli conveniva comprarli quì in italia, allora?<br>per il rame dove posso trovarlo a buon prezzo?

Gioweb
29-12-2007, 15:43
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (manolotorricelli @ 29/12/2007, 15:31)</div><div id="quote" align="left">gioweb,grazie per la dritta ,facendo i calcoli conveniva comprarli quì in italia, allora?<br>per il rame dove posso trovarlo a buon prezzo?</div></div><br>manolo controlla i messaggi privati che ti ho gi&agrave; spedito un messaggio privato su rame e magneti qualche minuto prima che me lo chiedessi <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cef9694c113aa9e2613c4fd01142fa0e.gif" alt=":B):"><br><br>Ciao<br>Gioweb

manolotorricelli
29-12-2007, 15:51
gioweb,sono andato su ebay, ma non apre dove tu mi avevi detto,comunque, a parer tuo, quali sono i miglior magneti, per qualit&agrave; prezzo?

manolotorricelli
29-12-2007, 16:15
gioweb,sono andato su ebay,ed ho trovato il sito giusto da quanto ho capito la sezione di 1,6mm lo vendono a €14,20 che te ne sembra come diametre ed prezzo? ciao eugenio.-

Gioweb
30-12-2007, 11:47
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">gioweb,sono andato su ebay,ed ho trovato il sito giusto da quanto ho capito la sezione di 1,6mm lo vendono a €14,20 che te ne sembra come diametre ed prezzo? ciao eugenio.-</div></div><br>Per lo spessore come ti dicevo dipende da quello che vuoi realizzare. Si il prezzo è al kg quindi devi vedere quanto te ne serve.<br><br>Rudolph mi ha mandato questo calcolo<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Il rame pesa 8,89 Kg/DM^3.<br><br>Il diametro 1,600 di conseguenza pesa 17,873992192 grammi al metro, ma bisogna aggiungere il peso (anche se è molto piccolo) della copertura isolante. Dovrebbe essere sui 18,2-18,5 grammi al metro in tutto.</div></div><br>quindi se le tue bobine hanno 8meteri di filo cadauna il calcolo è questo: 18,5grammi x 8metri = 148 grammi<br><br>148 grammi x 12 bobine = 1.77kg di rame<br>148 grammi x 18 bobine = 2.66kg di rame<br><br>da calcolare anche un abbondanza del 20% per essere sicuri.<br><br>Ciao<br>Gioweb

manolotorricelli
30-12-2007, 13:03
ciao gioweb,cmq io ne dovrei fare N° 9 bobbine a doppio filo per 12 volt ,se mi ricordo bene,i giri adesso non ricordo quanti devono essere,i magneti sono da 2x1x0,5 pollice, sai a quanti giri doppi dovrò fare le bobbine.<br><br>scusa (bobine)

Gioweb
30-12-2007, 14:18
penso che tu ne debba fare 63. 9 orizzontali x 7 giri (spessore)<br><br>Ciao<br>Gioweb

eneo
30-12-2007, 17:24
ragazzi per calcolare il peso del filo di rame ci sono infinite tabelle in rete. ciao

Gioweb
30-12-2007, 17:59
Sii più esplicito, dove le troviamo? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7d42b6a3414baba6e793ceb197db16a9.gif" alt=":D"><br><br>Ciao<br>Gioweb

eneo
30-12-2007, 18:40
gio ma allora quando vieni a trovarmi non leggi tutto....<br>vai alla sezione dei software per eolico li c&#39;e&#39; un programmino si chiama make inductor, lo puoi trovare anche in rete.<br>buon fine e buon inizio.

manolotorricelli
30-12-2007, 21:18
ragazzi,sapreste dirmi quanti watt ci posso tirar furi,per un impianto eolico composto da N° 24 magneti da 2x1x0,5 pollci con N° 9 bobbine con rame da 1,6mm,uscita 12 volt? grazie anticipato ed Buon Anno a tutti,da manolo.-

eneo
31-12-2007, 10:40
dipende dal vento, dai collegamenti e dalla resistenza dell&#39;alternatore.<br>che velocita&#39; media hai nelle tue zone?<br>

Gioweb
03-01-2008, 20:05
Riferendomi alla formula originale di Furio riportata da maury79 <a href="?t=2000142" target="_blank">http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=2000142</a><br><br>Vmax= NxAxRxPxB/2<br><br>N è il numero di spire dell&#39; avvolgimento<br>A è l&#39; area chiusa dall&#39; avvolgimento (in m quadri)<br>R è la velocit&agrave; di rotazione dei magneti (in cicli per secondo)<br>P è il numero dei poli magnetici per ciclo<br>B è la forza del campo magnetico di ciascun magnete (in Tesla)<br><br>Applicata alle mie bobine mi da quersto risultato<br><br>N=80 Spire<br>A=0,055mq Area chiusa dell&#39;avvolgimento<br>R=2 rotazioni secondo<br>P=2 poli magnetici per ciclo<br>B=1,29 Tesla che dovrebbe essere densit&agrave; di flusso magnetico<br>diviso due mi da:<br><br><b>80 x 0,055 x 2 x 2 x 1,29 diviso 2 = 11,35 X 18 bobine = 204V<br>ma è gisto il calcolo che ho fatto...<br></b><br>questa è la forma delle bobine<br>H97x L83 mm foro 62x 28 (12,2 metri cad.)<br>rame da 1.6mm<br>80 spire<br><br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1197197885.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b2cd16ea2707e27a01d1ccd19e95246e.jpg" alt="image"></a><br><br><br>Ciao<br>Gioweb

eneo
04-01-2008, 08:32
gio&#39;<br>1 hai sbagliato i mq secondo me c&#39;e&#39; uno zero in meno<br>2 se e&#39; un 24 poli sono 24 e non 2 perche&#39; una bobina in un giro le attraversa tutte formando 24 onde<br>

Gioweb
04-01-2008, 13:35
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (eneo @ 4/1/2008, 08:32)</div><div id="quote" align="left">gio&#39;<br>1 hai sbagliato i mq secondo me c&#39;e&#39; uno zero in meno<br>2 se e&#39; un 24 poli sono 24 e non 2 perche&#39; una bobina in un giro le attraversa tutte formando 24 onde</div></div><br>Ciao eneo infatti non ero proprio sicuro del calcolo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/10c1ef3040d4866af24f99f03d036bf0.gif" alt=":sick:"> ci riprovo:<br>e come suggerito da udos prendo in considerazione solo il rame influenzato dai magneti. Nel disegno la parte in giallo chiaro:<br><a href="http://image.forumcommunity.it/1/6/1/1/9/5/6/1199453360.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d3a9ce4823fd9af3b1f9cbde48a35bc0.jpg" alt="image"></a><br><br><u><b>2 ROTAZIONI SECONDO</b></u><br><br>N=80 Spire<br>A=0,00204 mq Area chiusa dell&#39;avvolgimento (SOLO RAME influenzato dai magneti)<br><span style="color:red">R=2</span> rotazioni secondo<br>P=24 poli magnetici per ciclo<br>B=1,29 Tesla che dovrebbe essere densit&agrave; di flusso magnetico<br>diviso due mi da:<br><br><b>80 x 0,00204 x <span style="color:red">2</span> x 24 x 1,29 diviso 2 = 5,502V X 18 bobine = 90,9V</b><br><br><u><b>3 ROTAZIONI SECONDO</b></u><br><br>N=80 Spire<br>A=0,00204 mq Area chiusa dell&#39;avvolgimento (SOLO RAME influenzato dai magneti)<br><span style="color:red">R=3 </span>rotazioni secondo<br>P=24 poli magnetici per ciclo<br>B=1,29 Tesla che dovrebbe essere densit&agrave; di flusso magnetico<br>diviso due mi da:<br><br><b>80 x 0,00204 x <span style="color:red">3</span> x 24 x 1,29 diviso 2 = 7,579V X 18 bobine = 136,4V</b><br><br><u><b>4 ROTAZIONI SECONDO</b></u><br><br>N=80 Spire<br>A=0,00204 mq Area chiusa dell&#39;avvolgimento (SOLO RAME influenzato dai magneti)<br><span style="color:red">R=4</span> rotazioni secondo<br>P=24 poli magnetici per ciclo<br>B=1,29 Tesla che dovrebbe essere densit&agrave; di flusso magnetico<br>diviso due mi da:<br><br><b>80 x 0,00204 x <span style="color:red">4</span> x 24 x 1,29 diviso 2 = 10,1V X 18 bobine = 181,8V</b><br><br><u><b>5 ROTAZIONI SECONDO</b></u><br><br>N=80 Spire<br>A=0,00204 mq Area chiusa dell&#39;avvolgimento (SOLO RAME influenzato dai magneti)<br><span style="color:red">R=5</span> rotazioni secondo<br>P=24 poli magnetici per ciclo<br>B=1,29 Tesla che dovrebbe essere densit&agrave; di flusso magnetico<br>diviso due mi da:<br><br><b>80 x 0,00204 x <span style="color:red">5</span> x 24 x 1,29 diviso 2 = 12,6V X 18 bobine = 227,3V</b><br><br>Scusate se ho modificato più di una volta ma facevo confusione con gli zero dei mq <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/197304b496edc25dc3da34398af6f50c.gif" alt=":D"> così dovrebbe essere giusto?<br><br>Gioweb<br><br><span class="edit">Edited by Gioweb - 4/1/2008, 15:44</span>

eneo
04-01-2008, 15:11
giooooo<br>uno zero in meno non uno in piu&#39;<br>una bobina e&#39; 0.097m x 0.087m = 0.008439mq<br>devi prendere l&#39;area netta della bobina perche&#39; gli elettroni attraversano tutta la lunghezza del filo dall&#39;inizio alla fine.<br>capito<br>questa formula da i volt massimi, per esperienza personale in realta&#39; stai quasi sempre sulla meta&#39;.<br>ho gia&#39; detto le mie previsioni, il tuo e&#39; una bestia........enorme

Gioweb
04-01-2008, 15:42
eneo ho riletto il tuo messaggio e mi sono corretto mentre postavi il messaggio precedente... scusami <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/84c122c14c71efe4b03d055781eee54d.gif" alt=":P"><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">devi prendere l&#39;area netta della bobina perche&#39; gli elettroni attraversano tutta la lunghezza del filo dall&#39;inizio alla fine.</div></div><br>a me verrebbe circa la met&agrave; dell&#39;area 0,004301 calcolando anche i lati superiori della bobina... io calcolo solo il rame effettivo non il centro vuoto.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">questa formula da i volt massimi, per esperienza personale in realta&#39; stai quasi sempre sulla meta&#39;.</div></div><br>se è così valutando solo il rame influenzato dai magneti che è circa la met&agrave; 0,00204 dovrei ottenere il volt giusti?<br><br>non mi mandare a f*****o <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a10240994b485b949f9aaac849939a16.gif" alt=":unsure:"> cerco di capire...<br>Gioweb

eneo
04-01-2008, 19:17
non ti mando da nessuno parte. eheheh<br>per il calcolo dell&#39;area delle bobine hai fatto bene, il vuoto non viene considerato.<br>ricordati che poi hai due statori<br>se ti diverte puoi fare tutti i calcoli che vuoi, ma quando avrai fatto i statori potrai fare una prova con una bobina e li vedrai effetivamente la tensione generata. a presto

Gioweb
04-01-2008, 20:21
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (eneo @ 4/1/2008, 19:17)</div><div id="quote" align="left">ricordati che poi hai due statori</div></div><br>in che senso due statori, ho abbandonato quella strada dei due statori per un unico a 18 bobine e 48 magneti<br><br>Ciao<br>Gioweb<br>

eneo
05-01-2008, 10:12
si lo statore e&#39; uno solo ma composto da due dischi con 24 magneti ciascuno...quello intendevo.<br>i magneti li hai ordinati? a quanto i primi lavori?

Gioweb
05-01-2008, 11:00
A met&agrave; gennaio ordinerò magneti e rame. Per il rame visti gli alti voltaggi prodotti stò pensando di aumentare lo spessore del filo da 1,6 a 2 mm per diminuire i volt e aumentare l&#39;amperaggio...<br><br>Gioweb

Gioweb
05-01-2008, 22:03
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (eneo @ 4/1/2008, 19:17)</div><div id="quote" align="left">ricordati che poi hai due statori</div></div><br>ciao eneo rileggendo il tuo messaggio mi chiedo nella formula i due staori come vengono calcolati? I poli sono sempre 24?<br><br>Gioweb<br>

ADI77
09-01-2008, 16:00
si, i poli sono sempre 24 ma i risultati di quella formula non sono sempre ottimali, nel mio caso il risultato ottenuto in realt&agrave; è stato lo 0.75 del risultato della formula, forse ho fatto qualche errore nel calcolare l&#39;area racchiusa dalle bobine o forse qualche altro fattore mi ha portato a quella differenza ma il risultato ottenuto è comunque soddisfacente.

manolotorricelli
09-01-2008, 16:35
salve adi77, spotresti aiutarmi ,per la costruzione delle bobine? io ho acquistato, 24 magneti al neodimio ,misure 2x1xmezzo pollice.Volevo sapere che dimensione di filo di rame dovrò usare per fare nove bobine e quanti giri per ogni bobina? ultima cosa potresti darmi qualche sito per l&#39;acquisto del rame smaltato?ciao damanolotorricelli.

ADI77
09-01-2008, 18:02
Per il rame puoi rivolgerti a qualcuno nella tua zona che riavvolge i motori elettrici dal quale puoi acquistare solo la quantit&agrave; che ti serve anziche l&#39;intera bobina di filo, per quanto riguarda gli altri dati dipende innanzi tutto quanti giri al minuto far&agrave; il tuo alternatore e comunque chiederei l&#39;intervento di eneo visto che lui ha fatto proprio un alternatore come quello che vuoi fare tu e di certo potr&agrave; essere più utile di me in quanto il mio ha caratteristiche diverse, quindi eneo quando passi di quì c&#39;è qualcuno che ha bisogno di aiuto......

eneo
10-01-2008, 10:02
eccomi.<br> il mio alternatore attuale ha 9 bobine avvolte con filo da 1.8mm 2.5mmq e 50 avvolgimenti, cmq possono variare da 40 a 50 dipende dalla velocita&#39; del vento che hai.<br>il filo puoi usare anche il 2 mmq ovvero 1.6mm di diametro e&#39; piu&#39; facile nella lavorazione.<br>se fai cerca troverai tante notizie.

manolotorricelli
10-01-2008, 10:26
salve eneo, quanti watt ci tiri fuori ,con il tuo impianto eolico? sai qualche sito che vende rame smaltato, con un filo di rame size 1,6mm quanti giri devo fare per ogni bobina? grazie da manolo.-<br>

eneo
10-01-2008, 16:35
Attualmente con collegamento a stella circa 200 watt, se metti un rele con scambio stella triangolo puoi arrivare con venti forti anche a 500watt. per gli avvolgimenti sempre tra 40 e 50 giri. per il rame smaltato l&#39;ho comprato come ha detto adi.

energialibera
30-01-2008, 10:35
SALVE A TUTTI.<br><br>ANCHE IO STO&#39; PROGETTANDO UNA MICRO TURBINA.<br><br>USERO&#39; DEI MAGNETI 80X40X12 SEMPRE SU DUE DISCHI MA AFFACCIATI FRA DI LORO CON POLI UGUALI,<br>MENTRE LE BOBINE LE METTO DI TAGLIO CON MISURE 30X110 SPESSORE 15 CON UN VUOTO DI 10X80.<br>DIAMETRO 700 MM 34 POLI, 68 MAGNETI<br>FILO DI RAME DA 2 MM,<br>ALTERNATORE TRIFASE CON 102 BOBINE<br><br>I MAGNETI LI HO TROVATI A 9.7 EURO più iva CON DUE FORELLINI DA 5mm per fissarli sul disco, per non farli scivolare via per la forza centrifuga, e una goccia di colla<br><br>CHE NE PENSATE?<br><br><br><br><span class="edit">Edited by energialibera - 30/1/2008, 11:26</span>

manolotorricelli
30-01-2008, 17:10
salve Eneo,il mio dubbio è questo; quanto deve essere lo spessore della bobina? che differenza fa, 40 o 50 giri? naturalmente usanto un filo di rame da 1,6mm. Un grazie anticipato Eneo da Eugenio.- <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3ee99ee1bc32bfdfc3a9d23f3fa92e3c.gif" alt=":D">

eneo
31-01-2008, 10:04
La differenza sta&#39; che a 50 giri l&#39;alternatore carica prima rispetto ad un 40 giri, per contro un 40 giri fornisce piu&#39; corrente rispetto ad una bobina con 50 avvolgimento.<br>tutto qua&#39; dipende dal vento.<br>

tartle1900
07-03-2008, 22:30
questo tread prezioso si sta perdendo???.... dai ragazzi come è andata a finire la sperimentazione?<br>p.s.(intanto io vi leggo per apprenere e metto in cantiere la costruzione di un alternatore)<br>saluti

Gioweb
07-03-2008, 22:54
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tartle1900 @ 7/3/2008, 22:30)</div><div id="quote" align="left">questo tread prezioso si sta perdendo???.... dai ragazzi come è andata a finire la sperimentazione?<br>p.s.(intanto io vi leggo per apprenere e metto in cantiere la costruzione di un alternatore)<br>saluti</div></div><br>Ciao tartle, in effetti mi sono preso una pausa di riflessione <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c908b50ca6a8e43e80b13ab7f1d78bb6.gif" alt=":D"> ma sono sempre qui&#33;<br><br>Ciao<br>Gioweb<br>

eneo
11-03-2008, 15:21
porca miseria gio... che fine ha fatto il tuo entusiasmo...vabbe&#39;<br>se ti fa piacere tra pochi giorni mi arrivano i magneti...tempo di tagliare al laser i dischi e via con il super alternatore da 24 poli.

manolotorricelli
14-03-2008, 09:48
salve eneo, da un pò di tempo che non ci si sente&#33;? ti comunico che ho quasi finito il mio impianto eolico,di 24 magneti da 2 x1x1/2 e di nove bobbine di 50 sfire diametro 1,6,collegamento a stella,la domanda che ti faccio è la seguente: quanti watt ci tirerò fuori,tu mi avevi parlato di un rele per commutare da stella a triancolo,per tirarci fuori 500 watt .Io che gi&agrave; ho fatto il collegamento a stella ,posso cambiare a delta?come si fa? mi manderesti uno schemino? Il raddrizzatore di corrente lo fatto con tre diodi da 35 ampere,va bene ,c&#39;è di bisogno di un regolatore di carica?Scusa se ti ho tempestato di domande, so che sei una persona molto disponibile e metti in campo tutta la tua esperienza a disposizione dell&#39;utenza <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/67fac480da4071032beecf9fc0e1a5ab.gif" alt=";)"> ,grazie anticipato da eugenio.- <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0b2fa5cd6b7d83fba06d848bef14c9f3.gif" alt=":D">

eneo
14-03-2008, 14:42
Ciao manolo, hai parlato di 24 magneti e 9 bobine, penso che e&#39; riferito ad un sistema a dodici poli? cioe doppio rotore da 12 + 12 magneti, se e&#39; cosi va bene.<br>andiamo con ordine. ti serve un bel rele&#39;, quello che ho usato io e&#39; un doppio contattore che si usano per commutare nei motori il collegamento stella triangolo. cmq e&#39; descritto tutto sul manuale di piggot tradotto in italiano dal gentile andy48, lo trovi in calce su questa sezione in alto, scaricati il manuale in pdf. e&#39; utilissimo<br>per il radrizzatore io ho usato dei comuni ponti radrizzatori, numero tre uno per ogni fase da 25A , io li messi vicino al generatore in modo che scendo con solo due cavi.<br>per il radrizzatore con i diodi puoi trovare uno schemino <a href="http://www.windstuffnow.com/main/3_phase_basics.htm" target="_blank">qui</a> e penso che ti servono 6 diodi.<br>per il regolatore lo devo ancora finire, ne avevo fatto uno semplice di tipo shunt ma mi si e&#39; bruciato, prima lo zener e poi non e&#39; andato piu&#39;, boh.

manolotorricelli
15-03-2008, 18:23
Salve Eneo, ascolta ,io avevo pensato di mettere tre diodi da 35 ampere,che ne pensi?Poi per quando rigurda il relè ,non ho trovato il sito che tu mi avevi indicato ,me lo potresti indicarmelo? grazie come sempre,ha&#33; dimenticavo ,ma se io ho fatto gli attacchi delle bobbine a stella come si può con il relè cambiare a delta? Delucidami sono una spugna che assolve tutto il sapere di chi mette in campo tutta la sua esperienza ed prefessionalit&agrave; ,di nuovo ciao da Manolo.- <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/194b2f9ec33c38dda43c783c0c2e7848.gif" alt=";)">

domitianus
01-04-2008, 09:02
Ciao ragazzi, io sono un dilettante e adesso sto finendo una turbina Piggor copiata pari pari. Ma qualcuno può dirmi come si fa a dimensionare un alternatore a flusso assiale?<br><br>Faccio un esempio: mettiamo che io ho del vento a 6 m/sec e voglio ottenere 1-2 Kw. Come faccio a scegliere il numero di poli e di avvolgimenti?<br><br>A calcolare la potenza che l&#39;elica fornisce al mozzo ci arrivo, è dopo che non ci capisco più un tubo&#33;

cavikos
13-04-2008, 16:12
Ciao ragazzi, siete grandissimi continuate così&#33;&#33;&#33;<br><br>...forse sono &quot;un pelo fouori-tema&quot;, ma appendere (come orecchini pendenti) le pale ad un pallone in quota (magari trasparente), nn darebbe un vento più forte e costante?<br><br><br><br><br><br><br><br><br><br><br><br><br><br><br><br><br>

triac60
13-04-2008, 20:01
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (cavikos @ 13/4/2008, 17:12)</div><div id="quote" align="left">Ciao ragazzi, siete grandissimi continuate così&#33;&#33;&#33;<br><br>...forse sono &quot;un pelo fouori-tema&quot;, ma appendere (come orecchini pendenti) le pale ad un pallone in quota (magari trasparente), nn darebbe un vento più forte e costante?</div></div><br>Ciao cavikos<br>La tua idea non è niente male<br>Vale la pena di aprire una nuova discussione<br>Fallo e vedrai che cosa si può scatenare in questo forum <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6caf03d72d8a4c2dc7b18e975c3873e3.gif" alt=";)">

cada47
04-05-2008, 16:28
Vi invio le foto del calco in gesso/cemento bianco e vinavil del calco della pala del mio eolico in costruzione; le misure sono:
126 x 17 x 7 lo spessore è variabile e suegue un profilo + o - Naca non so quale.
la radice è a forma di scudetto ed è già tagliata a 120à per agevolare poi lìassemblaggio finale.
Nei prossimi giorni iniziero la "produzione" delle pale e penso di seguire questa sequenza
1 stesura di cera per mobili come distaccante
2 stesura a pennello di Gel Coat bianco
3 ad essicazione del punto 2 inizio degli strati di fibra di vetro e resina
4 inserimento nella radice di uno scudetto di alluminio da 3mm di spessore per rinforzare il punto di fissaggio
5 riempimento del metà guscio con poliuretano espanso
6 rete metallica di rinforzo 5x5 mm
7 strato di fibra di vetro e resina
8 ad essicazione stesura finale di gel coat bianco

cosa ne pensate ??

triac60
04-05-2008, 16:38
Ciao cada
Fantastico...
Perchè non apri una discussione tutta tua e ci aggiorni siu progressi del tuo lavoro?

Elektron
04-05-2008, 16:47
Vi invio le foto del calco in gesso/cemento bianco e vinavil del calco della pala del mio eolico in costruzione; le misure sono:
126 x 17 x 7 lo spessore è variabile e suegue un profilo + o - Naca non so quale.
la radice è a forma di scudetto ed è già tagliata a 120à per agevolare poi lìassemblaggio finale.
Nei prossimi giorni iniziero la "produzione" delle pale e penso di seguire questa sequenza
1 stesura di cera per mobili come distaccante
2 stesura a pennello di Gel Coat bianco
3 ad essicazione del punto 2 inizio degli strati di fibra di vetro e resina
4 inserimento nella radice di uno scudetto di alluminio da 3mm di spessore per rinforzare il punto di fissaggio
5 riempimento del metà guscio con poliuretano espanso
6 rete metallica di rinforzo 5x5 mm
7 strato di fibra di vetro e resina
8 ad essicazione stesura finale di gel coat bianco

cosa ne pensate ??
Tutto bene meno il punto 6, la rete metallica non rinforzerebbe nulla, anzi crea una debolezza nella struttura del composito. Il modulo di Young della fibra di vetro e' mooolto piu' grande di quello del ferro, ne consegue che lo sforzo sarebbe prima tutto assorbito dalla fibra, e solo dopo l'eventuale rottura del composito tale sforzo si trasferirebbe alla rete metallica. Il miglior materiale e' la fibra di carbonio interfilata al kevlar, un nastro o due 25mm lungo l'estradosso a circa il 30% della corda e' la soluzione "reale" che verrebbe adottata in questi casi.

cada47
04-05-2008, 17:22
Ti ringrazio per l'informazione, pertanto elimino la rete metallica e inserisco il nastro da te citato; dove posso trovarlo ?? io sto usando materiali della " Resinboat" che si trova in provincia di Imperia.
grazie ancora e a presto

Carlo

Elektron
04-05-2008, 18:17
I nastri si possono trovare in tutti i negozi che trattano materiali per compositi. Si vede l'immagine sotto? Quelli piu' adatti al caso direi kevlar-carbonio all'estrema sinistra, o anche il secondo da destra vetro-carbonio. Segue il link al sito Prochima, li' trovi altri materiali utili come gelcoat e resine. Per la zona Imperia :confused: mmm... il punto vendita piu' vicino e' forse un negozio di modellismo a §anRemo (MailModel) ma ogni fornitore di compositi dovrebbe averne, esempio barche o piscine etc ... possibilmente anche ad Imperia ;)

http://www.prochima.it/images/nastri1.jpg

Nastri in vetro, carbonio e kevlar (http://www.prochima.it/pages/nastri.htm)

cada47
04-07-2008, 13:58
Rieccomi dopo due mesi con la mia esperienza sulla costruzione delle pale in vetroresina:
il primo approccio è fallito in quanto il GEL coat bianco, con cui volevo iniziare il primo strato, si è rattrappito, forse per catalizzazione non adeguata, quindi ho dovuto ripulire lo stampo e riincerarlo di nuovo. (vedi foto allegate)

Sono ripartito con uno strato di fibra di carbonio impregnata in resina(come da consiglio), successivamente, due strati di fibra di vetro con inserimento di un rinforzo di alluminio alla radice.( sono arrivato a questo punto)

Pensavo di proseguire con un'altro strato di fibra di vetro; successivamente riempire il mezzo guscio della pala con poliuretano espanso.

L'ultima fase sarà quella di "chiusura" del guscio con due o tre strati di fibra di vetro;
ad essicazione estrarre il tutto dalla forma, sperando che la cera faccia la sua buona azione di distaccante !!!!

cosa ne pensate ?? vi terrò informati sulle fasi successive !!

PS
Avvolgere le bobine è una cosa "pallosissima".....esiste qualche accorgimento per accellerare questa operazione ??? il numero delle spire lo si può valutare a volume nel rocchetto con buona approssimazione ???
saluti a tutti

cada47
10-07-2008, 21:42
Vi allego le foto della pala (mezzo guscio) appena "sformata" si può notare il rinforzo di alluminio introdotto nello scudetto alla radice, è stato applicato dopo il primo strato di fibra di carbonio e annegato con successivi tre strati di fibra di vetro.
Ho intenzione di proseguire bordando i lati lunghi interni con un profilo di legno da 1 x1 cm, questo mi aiuterà nell'appoggio della chiusura della pala (lato piatto) che verrà fatta in fibra di vetro.
L'interno verrà preventivamente riempito con schiuma poliuretanica.
cosa ne pensate ?? rimango in attesa di vostri consigli.
saluti a tutti

mech
11-07-2008, 08:24
salve a tutti, la discussione mi interessa molto, ma ho un piccolo problema, non riesco a visualizzare le immagini( in particolare quelle delle prime pagine), sbaglio qualcosa o non sono più disponibili?

Lucio Sarra
11-07-2008, 13:43
per Emilio dale.Dopo la telefonata avevo quasi sperato di incontrarci e scambiare le nostre vedute e passioni,ma ormai è passato quasi un mese e non ho modo di raggiungerti.Fatti vivo sono ancora qui.Lucio Sarra

EmilioDale
15-07-2008, 15:05
per Emilio dale.Dopo la telefonata avevo quasi sperato di incontrarci e scambiare le nostre vedute e passioni,ma ormai è passato quasi un mese e non ho modo di raggiungerti.Fatti vivo sono ancora qui.Lucio Sarra

LUCIO NON TEMERE!
non mi sono dimenticato! verrò a trovarti appena vado in ferie... sto lavoro mi logora... ;) mi distoglie troppo dalle cose serie ... ;)

Ci vediamo ad Agosto, per il momento purtroppo mi sto limitando soltanto a leggere ogni tanto i post sul forum, ma appena posso riparto con il 2° generatore che sto facendo...
Ciao,Emilio

Gioweb
30-08-2008, 12:02
Ciao a tutti come state :cry: è molto che non scrivo e che non sperimento con l'eolico....

Ad inizio anno ho avuto qualche problema (non di salute) e ho abbandonato i miei progetti nel cassetto.:bored:

Spero di riacquistare presto la giusta determinazione per ricominciare!:rolleyes:
Intanto ho visto che con il passaggio tra il vecchio e nuovo forum si sono perse le immagini. Potrei ricaricarle che ne dite?

:bye1: Gioweb