PDA

Visualizza la versione completa : pompa di calore



kx18
30-10-2007, 13:17
buongiorno a tutti,è la prima volta che scrivo nel forum,anche se è da parecchio che lo seguovolevo alcune delucidazioni sull&#39;effettiva resa delle pompe di calore,ho cercato in internet,ma i produttori lasciano a desiderare in quanto a rendimenti....esempio le caldaie a condensazione le danno con rendimenti del108%....l <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f2956f455309cd35a338e505e7767514.gif" alt=":blink:"> eh sì,l&#39;aria entra a 10 gradi e i fumi escono a meno 10....tornando alle pompe di calorequal&#39;è la massima temperatura con cui possono essere alimentate e la massima temperatura che possono fornire in uscita,inoltre se mettiamo mi consuma10 kwh,quanto calore riesce a pompare?spero di essere riuscito a spiegarmi,non sono un tecnico.grazie a tutti<br>

kx18
30-10-2007, 13:44
girando mi sembra di aver capito che la massima temperatura che possono offrire sia di 65° per quelle di ultima generazione

pg977
30-10-2007, 17:16
ciao, premetto che sono moooolto neofita (considera che è il primo post), ma la comparazione non è immediata.<br>se non ho capito male, mentre l&#39;efficienza di una caldaia viene misurata in percentuale (ad esempio il tuo 108%) l&#39;efficienza di una PDC viene misurata in base al COP. ti faccio un esempio:<br>se ho una resistenza elettrica di 1kw, questa sviluppa grossomodo 1kw di calore.<br>nelle PDC il rapporto non è 1:1, ma 1:x dove x è il valore di COP (che dipende da molti fattori, tipo di impianto/sonde, terreno, ma anche temperatura che voglio far cirlcoare nei tubi, e molti altri). Un buon valore (sempre se non ho capito male) è superiore a 3, che significa che con 1kw di elettricit&agrave; riesco a produrre (tramite l&#39;energia che la terra mi fornisce gratutitamente) 3 kw di calore.<br>considera che non sono un tecnico e queste informazioni le ho dedotte legggendo i molti post precedenti (a cui ti rimando per una migliore informazione), credimi, ce ne sono veramente tanti ed approfonditi.<br>Quello che mi sembra di capire è che una pompa di per se può fare poco o male se non è inserita in un impianto ben pensata gi&agrave; sulla carta (tanto è vero che molti sconsigliano l&#39;installazione di PDC su impianti datati o senza gli impianti radiali (mi sembra che si chiamino così quelli a pavimento))<br>in ogni caso vale la buona vecchia regola (la trascrizione me la sto inventando ma il concetto spero sia giusto) prima di tutto risparmiare calore (buon isolamento termico, l&#39;abolizione di ponti termici )

dotting
30-10-2007, 17:26
Ti consiglio la lettura di questo articolo:<br><a href="http://www.ilportaledelsole.it/index.asp?id_pagina=0231&amp;avanti=true&amp;cat=0025" target="_blank">http://www.ilportaledelsole.it/index.asp?i...i=true&cat=0025</a><br>caldaie a condensazione;<br>e da questa pagina:<br><a href="http://www.vaillant.it/product.php?folder_default_tree=10002-10320-10909&amp;folder_default_netfolderID=10909&amp;folder_wher e_from=default&amp;product_default_id=3118" target="_blank">http://www.vaillant.it/product.php?folder_...default_id=3118</a><br>scarica il documento Introduzione geotermici Vaillant leggi bene a pag.10.<br>

kx18
31-10-2007, 12:06
grazie mille delle risposte pq977..e che dire a dotting..sono onorato...se non sbaglio dichiarano un 106% perchè partono da un 111% giusto? riguardo alle pompe di calore era solo una mia curiosit&agrave;,volevo usarla per un uso differente,ma dopo aver riletto i vari forum e dopo le vostre spiegazioni ho capito che è ottima per scaldare una casa...sopratutto con un impianto a pavimento in cui l&#39;acqua non deve essere molto calda,grazie infinite ancora