PDA

Visualizza la versione completa : olio di colza, che percentuali?



17-12-2004, 15:22
ciao a tutti, con che percentuali comninciare per alimentare un trafic dell&#39;89 ad olio di colza? sono mesi che giro intorno a questo tipo di alimentazione "ecologica" e non riesco a trovare risposte esaustive...grazie <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/alien.gif' border='0' valign='absmiddle'>

18-12-2004, 12:19
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (aliencrime @ 17/12/2004, 14:22)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>ciao a tutti, con che percentuali comninciare per alimentare un trafic dell&#39;89 ad olio di colza? sono mesi che giro intorno a questo tipo di alimentazione &quot;ecologica&quot; e non riesco a trovare risposte esaustive...grazie <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/alien.gif' border='0' valign='absmiddle'></td></tr></table><span id='postcolor'><br> Beh, nel forum ci sono molte infos al riguardo.<br><br>Cmq, riassumendo:<br><br>- con percentuali fino al 30% NON hai problemi con qualsiasi motore Diesel<br><br>- se ha i un impianto iniezione con pompa LUCAS/CAV (devi controllare) ti consiglio di fare molta attenzione, è una pompa MOLTO delicata e la maggior densit&agrave; dell&#39;olio tende a disintegrarla, soprattutto a freddo. <br><br>- se hai un impianto BOSCH vai tranquillo.<br><br>La cosa migliore è avere un impianto con due serbatoi, un riscaldatore e uno scambiatore di calore per riscaldare l&#39;olio...tipo ELSBETT<br><br> Ciao,<br>Vittorio<br>

18-12-2004, 14:34
innanzitutto,grazie per la risposta, poi si, ho letto nel forum e ci sono moltissimi spunti...quindi presupponendo che il furgone non abbia la pompa lucas(per via delle parti in gomma) procedendo per gradi si può arrivare ad avere 70-80% olio ed il resto gasolio? dell&#39;eventuale sviluppo di diossine nella combustione che sapete in più delle poche cose scritte? qualcuno sa se in italia è stato tradotto il libro di joshua tickell del 97 sull&#39;utilizzo di olio vegetale da recupero?

dado VRC
18-12-2004, 20:07
il motore è in iniezione diretta o indiretta??<br>Meglio se è indiretta...meno problemi...comunque se ha tanti km fai le cose per lenti gradi, perchè se no ti trovi il filtro dell&#39;olio intasato di sporcizia che si stacca dal serbatoio e dai tubi.<br>Se il motore è spompato facendolo andare ad olio di colza potrebbero esserci problemi come diluizione dell&#39;olio motore,oltretutto se le guarnizioni sono gi&agrave; un pò usurate rischi che la maggior pressione che determina l&#39;uso di olio potrebbe cominciare a farle perdere.<br>Sta a te decidere se correre certi rischi...e soprattutto se hai la possibilit&agrave; di riparare eventuali danni,e su un mezzo vecchiotto spesso non vale la pena...

23-12-2004, 19:47
Per esempio un 2.0 TDI VW come andrebbe con gasolio + 30% di olio di colza ?<br><br>E infine, dove si trova quest&#39;olio di colza ?

dado VRC
24-12-2004, 20:17
per il 2.0 TDI è tutto da vedere...nn saprei&#33;<br>Comunque un 10% non fa male...poi so vede che problemi vengono fuori(rumori,avviamento eccetera..bisognerebbe preriscaldare il circuito di alimentazione per aumentare le percentuali...e adattare magari anche la centralina elettronica...che però non è ancora stata violata&#33;&#33;&#33;<br>il consiglio è sempre lo stesso:www.elsbett.it, richiesta preventivo e si vede cosa propone...poi ci si arrangia&#33;&#33;

25-12-2004, 10:36
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (dado VRC @ 24/12/2004, 19:17)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>per il 2.0 TDI è tutto da vedere...nn saprei&#33;<br>Comunque un 10% non fa male...poi so vede che problemi vengono fuori(rumori,avviamento eccetera..bisognerebbe preriscaldare il circuito di alimentazione per aumentare le percentuali...e adattare magari anche la centralina elettronica...che però non è ancora stata violata&#33;&#33;&#33;<br>il consiglio è sempre lo stesso:www.elsbett.it, richiesta preventivo e si vede cosa propone...poi ci si arrangia&#33;&#33;</td></tr></table><span id='postcolor'><br> Il 2.0 TDI ha il preriscaldatore di gasolio "di serie", è sufficiente quello ?

dado VRC
26-12-2004, 13:55
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (mc06762 @ 25/12/2004, 09:36)</td></tr><tr><td id='QUOTE'></span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (dado VRC @ 24/12/2004, 19:17)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>per il 2.0 TDI è tutto da vedere...nn saprei&#33;<br>Comunque un 10% non fa male...poi so vede che problemi vengono fuori(rumori,avviamento eccetera..bisognerebbe preriscaldare il circuito di alimentazione per aumentare le percentuali...e adattare magari anche la centralina elettronica...che però non è ancora stata violata&#33;&#33;&#33;<br>il consiglio è sempre lo stesso:www.elsbett.it, richiesta preventivo e si vede cosa propone...poi ci si arrangia&#33;&#33;</td></tr></table><span id='postcolor'><br>Il 2.0 TDI ha il preriscaldatore di gasolio &quot;di serie&quot;, è sufficiente quello ?</td></tr></table><span id='postcolor'><br> nono ci vogliono 90°...e sicuramente il preriscaldatore non scalda a + di 50-60°...essendo studiato solo per evitare la formazione di paraffine nel filtro del gasolio...

31-12-2004, 14:30
Ciao a Tutti,<br>vorrei porvi alcune domande. Se installo un kit della elsbett sono obbligato a rimappare la centralina o è sufficiente inserire i moduli del kit e tutto andr&agrave; da solo?<br><br>Un&#39;ultima domanda, se installo il mitico kit elsbett e dopo in futuro volessi toglierlo riesco a ritornare con l&#39;impianto originario con facilit&agrave; e soprattutto senza spenderci molti soldi?<br><br>Per favore attendo qualche risposta... sono seriamente intenzionato a passare ad olio di colza con una toyota yaris commonrail ma non riesco a conoscere personalmente qualcuno che mi consigli... io sono di Milano qualcuno è disposto ad incontrarsi con me per farmi vedere come va un motore ad olio di colza oppure a consigliarmi un meccanico che sappia fare questi lavori?<br><br>un sereno e felice anno nuovo a tutti<br>Mio

04-01-2005, 23:53
Perchè bisogna scaldare così tanto l&#39;olio ?

AlessandroTesla
05-01-2005, 01:55
Attualmente la Elsbett non ha meccanici in Italia anche perchè la trasformazione è contro la legge non essendo stato il biodiesel detassato come in Germania. Se fai tanti chilometri e lo vuoi fare ti conviene fare una gita in Germania e far fare il lavoro da gente esperta. Diversamente ti fanno un corso su come montare il kit e poi puoi fare l&#39;installatore in Italia...<br>Comunque la tyrasformazione non costa 2 lire e poi ti perdi la garanzia della casa costruttrice, ma ti conviene???

05-01-2005, 09:26
Dopo tre anni di vita dell&#39;auto perderei ugualmente la garanzia. <br>Mi da troppo fastidio sapere di usare un derivato del petrolio quando potrei usare olio vegetale. Se avessi avuto un&#39;auto a benzina l&#39;avrei convertita a GPL oppure a metano. <br><br>Per la convenienza economica io tra un po&#39; mi trasferisco fuori Milano ed ogni giorno farò almeno <br>60 km in auto. Nel giro di un anno ammortizzerei le spese dell&#39;impianto. <br><br>Io gi&agrave; li ho contattati per email la Elsbett e mi hanno consigliato per la yaris commonrail un kit a doppio serbatotio al costo di 1000 euro. Però l&#39;idea di andare in Germania a farmi fare l&#39;impiantino non mi dispiace... il problema è la lingua...<br><br>grazie Ale per avermi risposto<br><br>un saluto a tutti<br><br>Mio

eroyka
05-01-2005, 10:38
Ciao ragazzi, ciao Mio<br>In effetti l&#39;idea di farti montare il Kit direttamente in Germania mi sembra buona. E la lingua vedrai che non è un grosso problema. Se parli un pò di inglese li lo sanno tutti e potrete capirvi egregiamente.<br><br>L&#39;unica cosa, magari, può essere quella di aspettare di arrivare verso la fine della garanzia dell&#39;auto in modo che se dovessero verificarsi difetti di produzione non potranno attribuirli allìimpianto fatto da te.<br>Un saluto, Roy

05-01-2005, 11:22
Ciao Eroyca,<br>qualche giorno fa ho inviato un&#39;altra email chiedendo le stesse cose che ho posto a voi nel forum. Ancora non mi hanno risposto.<br>Quando mi contatteranno vi informerò<br><br>un saluto a tutti<br><br>Mio

dado VRC
05-01-2005, 13:57
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (WalkiePol @ 4/1/2005, 22:53)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>Perchè bisogna scaldare così tanto l&#39;olio ?</td></tr></table><span id='postcolor'><br> Per portarlo ad una viscosit&agrave; simile a quella del gasolio...

05-01-2005, 21:50
Sicuramente i motori ad iniezione indiretta digeriscono meglio qualsiasi cosa, ma non è detto che con questi si ottengano i risultati maggiori. Il "nocciolo" della questione è la polverizzazione del carburante. Tanto più il carburante (olio o miscela ogasolio/olio) è polverizzato finemente tanto più la combustione sar&agrave; completa. Infatti il rendimento termodinamico di un motore ad iniezione diretta è maggiore di uno a precamera. Nebulizzare il carburante a 2.000 bar è sicuramente meglio che iniettarlo a 30 o 40. Un liquido più viscoso necessit&agrave; di componenti più robusti per raggiungere gli stessi risultati con le stesse garanzie di longevit&agrave;. Comunque anche i gasoli alla pompa non hanno tutti la stessa viscosit&agrave;, ci sono delle differenze anche abbastanza marcate. Se intendete miscelarlo all&#39;olio alimentare di bassa qualit&agrave; basta prenderne uno che gi&agrave; di suo sia più "liquido", in modo da compensare parzialmente con l&#39;olio che aggiungerete. Io ho un Renault 1.9 dCi (common rail), ho fatto 103.000 Km. in 30 mesi e ho sempre viaggiato al 15% anche in inverno, senza problemi. Teniamo presente che i common rail hanno un alto ricircolo di gasolio, per cui significative quantit&agrave; di carburante compresso almeno a 1.350 bar (e quindi riscaldato non poco) vengono rimandate al serbatoio perchè in eccesso aiutando a riscaldare tutto il sistema di alimentazione.

06-01-2005, 11:31
Ciao Walkie,<br>finalmente ho trovato un commonrailista come me... io vorrei iniziare ad usare l&#39;olio di colza in una yaris d4d. Ho letto che con l&#39;olio il motore potrebbe battere in testa.... è vero?<br>Conosci qualcuno che ha montato uno dei kit di conversione?<br><br>ciao<br><br>Mio<br><br>

06-01-2005, 12:50
No, purtroppo non conosco nessuno che ha montato kit di conversione, sarei curioso di vederne uno funzionante. Secondo me hanno dei grossi limiti progettuali. Il carburante nel serbatoio andrebbe tenuto ad una certa temperatura, diciamo circa sui 30/35°, in modo da risultare discretamente fluido per essere "trasportato", salvo poi essere ulteriormente riscaldato prima di essere iniettato e nebulizzato, in modo da sottoporre gli organi per la nebulizzazione ad uno sforzo minore e nel cotempo ottenere una nebulizzazione più fine. Io sono un convinto assertore della miscela gasolio/olio e non della alimentazione a solo olio. Per quella servirebbe una progettazione apposita e i kit in commercio ritengo siano solo dei palliativi (o meglio specchietti per allodole). Entro certi limiti, qualsiasi motore diesel può funzionare con una miscela più o meno spinta di olio. La sorella di mia moglie ha una Yaris che funziona benissimo con il 10/15% di olio di semi. Non è solo una questione di risparmio economico, l&#39;olio serve per aggiungere al gasolio quel potere lubrificante che si è perso togliendo lo zolfo. Io sono convinto che alte percentuali di miscelazione non siano granchè redditizie, ti consiglierei di cominciare con un 5%, per poi passare al 10% se le prestazioni e la guidabilit&agrave; ti soddisfano. In inverno comunque non supererei il 15% e in estate il 25%. Ma vedrai che la percentuale ottimale si attester&agrave; sul 10% e 15%. Alla lunga avrai comunque un risparmio, anche perchè i consumi miglioreranno, e non avrai speso una bella cifra inizialmente.

06-01-2005, 13:22
Walkie mi hai reso felice.<br>Ma la sorella di tua moglie aggiunge solo olio oppure ha fatto qualche modifica all&#39;impianto?<br><br>Io tra 3000 km devo fare il tagliando dei 30.000 km , potrei cominciare con un 5%-10% aspettare il tagliando per vedere se è tutto ok e dopo decidere... grazie, ti romperò ancora le scatole<br><br>

06-01-2005, 22:01
Nessuna modifica, fai un paio di pieni al 5% e poi, se ti soddisfa, passa al 10%. Ancora un paio di pieni e prova al 15%. Poi decidi, io dico 10%.

AlessandroTesla
06-01-2005, 23:34
Ciao WalkiePol,<br>posso buttare un 15% di olio anche nella mia Passat 1.9 TDI di 2 anni scarsi? Muoio dalla voglia di farlo....

07-01-2005, 00:32
Io, nell&#39;Audi di mia moglie 2.5 V6 TDI (pompa Bosh VP44) viaggio normalmente al 10%. Ho provato anche percentuali maggiori ma non mi soddisfavano, avevo più coppia ma perdevo qualcosa in allungo. Sono arrivato anche al 30%, ma il 10/15% è la miscela che mi soddisfa di più. <br><br>Se la tua Passat è un 110 Cv, quindi monta la stessa pompa (VP44) nessun problema, se è un 115 o 130 Cv, quindi un pompa iniettore, non ho esperienza, ma non ci vedo alcuna controindicazione. del resto io in un common rail viaggio tranquillamente al 10/15%. Tieni presente che un common rail precomprime il carburante almeno a 1350 bar, gli iniettori sono dei "semplici rubinetti" comandati da un selenoide. Nei pompa iniettore c&#39;è un ricircolo di carburante ad una pressione meno elevata, e la fase di iniezione è puramente meccanica (la pompa vince la resistenza della molla che chiude l&#39;iniettore). Comunque percentuali nell&#39;ordine del 10/15% non modificano significativamente la viscosit&agrave; del carburante, per cui la maggior lubrificazione compensa abbondantemente il leggero aumento di viscosit&agrave;. <br><br><br>Piuttosto aprirei una parentesi sui tipi di olio, quello che va per la maggiore è quello del Lidl, che è anche quello che costa meno (0.65). Viene venduto in bottiglie da litro. A me non soddisfa pienamente, mi sembra che mi limiti in allungo. Mi trovo meglio con quello che compro al Penny Market, costa poco di più (0.73) e viene venduto in boccioni da 5 litri. Mi trovo più comodo faccio 50 euri di gasolio e ci verso dentro un boccione. L&#39;olio ha un potere detergente maggiore del gasolio (riguardo alle morchie e alle schifezze contenute in quest&#39;ultimo) per cui è meglio cominciare con piccole percentuali in modo che le schifezze vengano sciolte poco alla volta. Percentuali troppo "aggressive" potrebbero staccare grandi quantit&agrave; di morchie che andrebbero ad intasare il filtro, impedendo il normale flusso del gasolio.

07-01-2005, 09:03
Ciao Walkie,<br>sembri molto competente... ma sei un meccanico oppure un ingegnere?<br><br>

eroyka
07-01-2005, 11:20
Ciao WalkiePol,<br>benvenuto tra noi e complimenti per la tua competenza e intraprendenza. Sono proprio contento che hai portato qui un&#39;esperienza diretta sul common rail poichè mancava e non si capiva bene come si comportasse in presenza di olio. <br>E in effetti la regola di andare per gradi e testare rimane sempre la più valida per queste prove.<br>Molto bene&#33; Continuiamo così che facciamo risparmiare soldi alle nostre tasche e inquinamento all&#39;ambiente <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Saluti&#33;<br>Roy

AlessandroTesla
07-01-2005, 15:27
Ciao Walkie Polkie,<br>ho proprio il 130 cv. con circa mezzo serbatoio pieno vale a dire circa 30 litri. Domani vado a fare la spesa e ci sbatto dentro un 3 litri di olio di semi vari comprato al carrefour a 64 cent. al litro. Ho letto che con un po&#39; di olio si abbassano i consumi, è vero?<br>Io mediamente essendo a trazione integrale permanente faccio 13 km/litro, mi piacerebbe arrivare almeno a 16. Dici che ce la faccio?<br>Ti ringrazio per i consigli e per il tuo intervento altamente competente.<br>Ciao.<br><br>Alessandro

07-01-2005, 20:38
Migliorare i consumi del 20% e rotti è un pò troppo ottimistico, un 5/8% è sicuramente alla portata.<br><br>Fermi restando alcuni parametri quali la resistenza aerodinamica e l'energia assorbita dal rotolamento dei pneumatici e dalla catena cinematica, il minor consumo è da attribuire sostanzialmente a due cose, il minor attrito degli organi che formano il sistema di alimentazione e la maggior velocit&agrave; di combustione che mette quindi a disposizione un picco di coppia (per ogni ciclo utile) più elevato. Maggior velocit&agrave; di combustione vuol dire, nell'unit&agrave; di tempo del ciclo, più tempo a disposizione per bruciare la "carica". La maggior coppia espressa permette di raggiungere in un lasso di tempo inferiore le prestazioni richieste, e si sa serve molta più energia in accelerazione che non per mantenere la velocit&agrave; raggiunta. Tutto questo naturalmente a parit&agrave; di prestazioni. <br><br>Una combustione più completa abbassa le emissioni inquinanti, sicuramente il particolato, e questo è facilmente verificabile anche ad occhio, l'auto "fuma" di meno. Ma non solo, la combustione sviluppa temperature minori da cui risulta una minore formazione di ossidi di azoto (NOX).<br><br>Per migliorare ulteriomente i consumi si possono usare anche altri piccoli "trucchetti". In primis, un filtro aria con un minor "freno aria", che offra meno resistenza al passaggio, ce ne sono in poliestere che non oppongono resistenza al passaggio, hanno un potere filtrante aumentato, e cosa non trascurabile non vanno "umettati". Si puliscono con aria compressa soffiata al contrario o al limite lavandoli con acqua (sempre con flusso contrario, naturalmente). Tenere i pneumatici un pelo più duri (2/3 decimi), aiuta a diminuire l'attrito per rotolamento. Usare un olio motore di qualit&agrave;, così come quello del cambio, e nel tuo caso anche quello del differenziale posteriore è un ulteriore risparmio di carburante (purtroppo vanificato dal maggior costo dei lubrificanti). Minori consumi, minori emissioni, ma non sempre questa è la strada più economica.<br><br>Aggiungere olio, richiede anche una diversa sensibilit&agrave; di piede, all'inizio sembra rispondere in modo negativo. E' anche per questo che si consiglia di iniziare per gradi, in modo da assuefarsi gradatamente. Vedrai che una volta fatto il piede non riuscirai a tornare indietro.<br><br>Io, in 30 litri comincerei al massimo con due litri d'olio.<br><br>Scusate il dilungarmi e il leggero O.T., ma mi sembrava comunque inerente all'argomento, se non altro per completezza d'informazione.

AlessandroTesla
07-01-2005, 23:37
Grazie Walkie,<br>sei davvero fenomenale, dilungati pure molto che da te sto imparando moltissimo e sono qui proprio per questo.<br>Ti ringrazio per le tue parole.<br>Domani provo con un paio di litri d'olio e poi ti so dire.<br>Grazie e ciao.<br><br>Alessandro

dado VRC
08-01-2005, 14:52
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (WalkiePol @ 6/1/2005, 11:50)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>No, purtroppo non conosco nessuno che ha montato kit di conversione, sarei curioso di vederne uno funzionante. Secondo me hanno dei grossi limiti progettuali. Il carburante nel serbatoio andrebbe tenuto ad una certa temperatura, diciamo circa sui 30/35°, in modo da risultare discretamente fluido per essere "trasportato", salvo poi essere ulteriormente riscaldato prima di essere iniettato e nebulizzato, in modo da sottoporre gli organi per la nebulizzazione ad uno sforzo minore e nel cotempo ottenere una nebulizzazione più fine. Io sono un convinto assertore della miscela gasolio/olio e non della alimentazione a solo olio. Per quella servirebbe una progettazione apposita e i kit in commercio ritengo siano solo dei palliativi (o meglio specchietti per allodole). Entro certi limiti, qualsiasi motore diesel può funzionare con una miscela più o meno spinta di olio. La sorella di mia moglie ha una Yaris che funziona benissimo con il 10/15% di olio di semi. Non è solo una questione di risparmio economico, l&#39;olio serve per aggiungere al gasolio quel potere lubrificante che si è perso togliendo lo zolfo. Io sono convinto che alte percentuali di miscelazione non siano granchè redditizie, ti consiglierei di cominciare con un 5%, per poi passare al 10% se le prestazioni e la guidabilit&agrave; ti soddisfano. In inverno comunque non supererei il 15% e in estate il 25%. Ma vedrai che la percentuale ottimale si attester&agrave; sul 10% e 15%. Alla lunga avrai comunque un risparmio, anche perchè i consumi miglioreranno, e non avrai speso una bella cifra inizialmente.</td></tr></table><span id='postcolor'><br> dubito che ditte serie e con un&#39;esperienza lunga come elsbett vendano"specchi per le allodole"...tanto che fanno anche garanzia...

08-01-2005, 17:04
Comunque io, di kit installati non ne ho ancora visti, di nessun tipo. Sarei molto contento di poterne vedere e valutare uno dal vero.<br><br>Da notare, tra le altre cose, che le vetture sottoposte alla modifica e usate come veicolo pubblicitario sono quasi sempre (per non dire sempre) auto vecchie.<br><br>Io non ho particolari preconcetti, ma da buon SanTommaso vorrei "toccare con mano". Vorrei sapere quanti kit sono gi&agrave; stati installati e dove, e il sapere, sulla carta, "che fanno anche garanzia" PER IL MOMENTO non cambia la mia opinione.<br><br>Non metto sicuramente in dubbio la seriet&agrave; di nessuno, assolutamente, non vorrei però fosse un accrocchio confezionato per cavalcare la voglia di indipendenza da idrocarburi petroliferi. Leggo anche "tra le righe" una tua particolare acredine alle mie affermazioni, se hai esperienze o testimonianze dirette, ti prego di condividerle con noi, in modo che uno scettico come me (e non credo di essere l&#39;unico) possa convincersi. A dire il vero io sono gi&agrave; convinto della fattibilit&agrave; dell&#39;operazione, ma penso che la cosa debba essere progettata appositamente e il testarla su grandi numeri certamente aiuta lo sviluppo, in qualit&agrave; e rapidit&agrave;.<br><br>Sono il primo a voler sperimentare. Però un aspetto da non sottovalutare è, che andare a certe percentuali è illegale, perchè è considerata evasione di accisa, il consigliare di farlo potrebbe essere prefigurato come "istigazione a delinquere". La percentuale massima per cui miscelare olio al gasolio è ancora considerata additivazione, si aggira intorno al 25%. DURA LEX SED LEX. <br><br><span class="edit">Edited by WalkiePol - 8/1/2005, 20:31</span>

09-01-2005, 01:53
A proposito di kit &#33;&#33;&#33; In Gran Bretagna, dove penso che la legislazione a riguardo sia diversa e che quindi certe cose si possano fare, usano vendere degli impianti aggiuntivi per miscelare il GPL al gasolio dei diesel. Miscelare non è proprio la parola giusta, infatti con un impianto tutto sommato tradizionale, solo più piccolo, si immette nel collettore di aspirazione una certa percentuale di gas (10% per migliorare le emissioni, fino al 30% per migliorare anche le prestazioni). Il GPL viene compresso (e riscaldato) assieme all&#39;aria, ma dato l&#39;alto potere antidetonante sopporta il rapporto di compressione dei diesel, salvo poi partecipare attivamente alla fase di combustione una volta che il gasolio iniettato accende tutta la miscela (il gasolio è come se fosse la scintilla della candela). Questi kit possono essere installati su diesel moderni (elettronici) o meno (meccanici). Ora pensate ad un motore diesel tradizionale (senza modifiche) alimentato però ad olio e con l&#39;aggiunta di questo aggeggio, basterebbe SOLO (per modo di dire) installare un riscaldatore ad acqua tipo Webasto, alimentato a gas, le cui tubature siano coibentate assieme a quelle del carburante per portare il tutto ad una temperatura minima per consentire un corretto funzionamento solo ad olio. Solo la centralina costa poco meno di 400 sterline, basta un serbatoio (GPL) da 10/15 litri, che si può comprare in Italia, tanto è uguale ai nostri. Tutto questo naturalmente a livello teorico, anche di questi kit non ne ho mai visto uno, però mi sembra, che se ben ingegnerizzato, possa funzionare a prova di "casalinga di Voghera".

09-01-2005, 11:04
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (WalkiePol @ 9/1/2005, 00:53)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>A proposito di kit &#33;&#33;&#33; In Gran Bretagna, dove penso che la legislazione a riguardo sia diversa e che quindi certe cose si possano fare, usano vendere degli impianti aggiuntivi per miscelare il GPL al gasolio dei diesel. Miscelare non è proprio la parola giusta, infatti con un impianto tutto sommato tradizionale, solo più piccolo, si immette nel collettore di aspirazione una certa percentuale di gas (10% per migliorare le emissioni, fino al 30% per migliorare anche le prestazioni). Il GPL viene compresso (e riscaldato) assieme all&#39;aria, ma dato l&#39;alto potere antidetonante sopporta il rapporto di compressione dei diesel, salvo poi partecipare attivamente alla fase di combustione una volta che il gasolio iniettato accende tutta la miscela (il gasolio è come se fosse la scintilla della candela). Questi kit possono essere installati su diesel moderni (elettronici) o meno (meccanici). Ora pensate ad un motore diesel tradizionale (senza modifiche) alimentato però ad olio e con l&#39;aggiunta di questo aggeggio, basterebbe SOLO (per modo di dire) installare un riscaldatore ad acqua tipo Webasto, alimentato a gas, le cui tubature siano coibentate assieme a quelle del carburante per portare il tutto ad una temperatura minima per consentire un corretto funzionamento solo ad olio. Solo la centralina costa poco meno di 400 sterline, basta un serbatoio (GPL) da 10/15 litri, che si può comprare in Italia, tanto è uguale ai nostri. Tutto questo naturalmente a livello teorico, anche di questi kit non ne ho mai visto uno, però mi sembra, che se ben ingegnerizzato, possa funzionare a prova di "casalinga di Voghera".</td></tr></table><span id='postcolor'><br><img src=http://faccine.forumfree.net/mf_popeanim.gif><br>ho trovato alcuni link a proposito. Sarebbe bene che chi conosce l&#39;inglese li commentasse.<br><a href='http://www.fuoristrada.it/forum/messages/114643/119142.html' target='_blank'>http://www.fuoristrada.it/forum/messages/1...643/119142.html</a><br><a href='http://www.rv.net/forums/index.cfm/fuseaction/thread/CFB/1/Tid/198668/DoOnePage/es.cfm' target='_blank'>http://www.rv.net/forums/index.cfm/fuseact...oOnePage/es.cfm</a><br><a href='http://www.dieselperformanceproducts.com/home.html' target='_blank'>http://www.dieselperformanceproducts.com/home.html</a><br><a href='http://www.bankspower.com/tech_propane.cfm' target='_blank'>http://www.bankspower.com/tech_propane.cfm</a><br>Ma credo che in questo forum gli obbiettivi siano:<br>- l&#39;utilizzazione delle fonti rinnovabili per il trasporto<br>- risparmio sui costi di carburante<br>- alternativa ai centri di potere del petrolio<br>- un p&#39; di fai-da-te<br>al di l&agrave; del fatto che certe sperimentazioni con sostanze pericolose e difficilmente gestibili come il gas, vadano fatte sul banco prova in industrie attrezzate per farlo. <br><br><span class="edit">Edited by falcolibero - 9/1/2005, 10:06</span>

09-01-2005, 12:39
Infatti. rispettando gli obiettivi del Forum, i risultati sarebbero quelli di utilizzare comunque due fonti di energia alternative (gas/olio), di cui una rinnovabile. Sono due carburanti di per sè gi&agrave; più "puliti". Usare una miscela al 10% di gas migliora le emissioni, e comunque sulla carta (per ora) è sempre meglio usare 60 litri di olio e 6 di gas, piuttosto che utilizzarne 60 di gasolio e 6 di olio.<br><br>Riguardo al fai da te, ognuno in propria coscienza decida. Chiaro che se fosse fattibile, andrebbe omologato e quindi montato "a regola d&#39;arte", ma questo comunque varrebbe anche per gli altri "kit" a cui si è accennato. <br><br>Il succo della questione è un&#39;altro, trovare una "modifica" da applicare ai sistemi (motori) gi&agrave; esistenti, il più semplice possibile, che garantisca una certa affidabilit&agrave; e che non richieda "manovre strane" o alchimie particolari per essere utilizzata tutti i giorni.<br><br>Aggiungo questo : <a href='http://www.lpg-kits.com/' target='_blank'>http://www.lpg-kits.com/</a> <br><br><span class="edit">Edited by WalkiePol - 9/1/2005, 11:48</span>

Furio57
09-01-2005, 13:36
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (WalkiePol @ 9/1/2005, 11:39)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>Infatti. rispettando gli obiettivi del Forum, i risultati sarebbero quelli di utilizzare comunque due fonti di energia alternative (gas/olio), di cui una rinnovabile. Sono due carburanti di per sè gi&agrave; più "puliti". Usare una miscela al 10% di gas migliora le emissioni, e comunque sulla carta (per ora) è sempre meglio usare 60 litri di olio e 6 di gas, piuttosto che utilizzarne 60 di gasolio e 6 di olio.<br><br>Riguardo al fai da te, ognuno in propria coscienza decida. Chiaro che se fosse fattibile, andrebbe omologato e quindi montato "a regola d&#39;arte", ma questo comunque varrebbe anche per gli altri "kit" a cui si è accennato. <br><br>Il succo della questione è un&#39;altro, trovare una "modifica" da applicare ai sistemi (motori) gi&agrave; esistenti, il più semplice possibile, che garantisca una certa affidabilit&agrave; e che non richieda "manovre strane" o alchimie particolari per essere utilizzata tutti i giorni.<br><br>Aggiungo questo : &nbsp;<a href='http://www.lpg-kits.com/' target='_blank'>http://www.lpg-kits.com/</a></td></tr></table><span id='postcolor'><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao WalkiePol bentrovato, tempo fai postai un&#39; idea che è rimasta lettera morta, ma che praticamente riprende questa idea che hai proposto. Avevo pensato su qualsiasi motore a c. i. di iniettare nel condotto di aspirazione idrogeno ed ossigeno da elettrolisi dell&#39; acqua e/o in alternativa aquafuel, molto simile al metano. Rispetto al progetto inglese il vantaggio è che il gas viene prodotto solamente al momento dell&#39; utilizzo senza i problemi di collaudo e omologazione e pericoli indotti dall&#39; accumulo in bombole (l&#39; esplosione è sempre latente), eliminando bombola, polmone, ecc. ecc.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

09-01-2005, 20:31
Credo che possa funzionare, anche se a riguardo mi trovi completamente impreparato. Dipende poi da quanto è grande tutto l&#39;ambaradam, da quanta energia serve e se il gas prodotto al momento del fabbisogno è sufficiente, ossia è almeno il 10% (in peso) del carburante principale impiegato. Teniamo anche presente che deve essere qualcosa di fattibile artigianalmente (almeno a livello di sperimentazione). <br><br>Se puoi darmi maggiori informazioni a riguardo te ne sarò molto grato (e non solo io &#33;).

Furio57
09-01-2005, 20:43
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (WalkiePol @ 9/1/2005, 19:31)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>Credo che possa funzionare, anche se a riguardo mi trovi completamente impreparato. Dipende poi da quanto è grande tutto l&#39;ambaradam, da quanta energia serve e se il gas prodotto al momento del fabbisogno è sufficiente, ossia è almeno il 10% (in peso) del carburante principale impiegato. Teniamo anche presente che deve essere qualcosa di fattibile artigianalmente (almeno a livello di sperimentazione). <br><br>Se puoi darmi maggiori informazioni a riguardo te ne sarò molto grato (e non solo io &#33;).</td></tr></table><span id='postcolor'><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao WalkiePol a livello artigianale sono fattibili tutti e due, le dimensioni sono sicuramente inferiori a quelle con la bombola e polmone, per la quantit&agrave; di gas è da provare e verificare. Per quanto riguarda il dettaglio ci sono forum e post a iosa su questo argomento in progettomeg. Comunque cerca su ENERGIE RINNOVABILI e ADRONICA. <br><br>salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 9/1/2005, 19:44</span>

10-01-2005, 13:49
Walkie scusami,<br>ancora non ho capito se devo mettere mano alla centralina della mia yaris commonrail se dovessi andare ad olio di colza? Anche se andassi al 10%?<br><br>Ma come funziona la centralina?<br><br>grazie<br><br>Mio

10-01-2005, 15:31
Nel caso delle pompe rotative meccaniche per iniezioni direttela maggior viscosit&agrave; del "carburante" potrebbe "ingannare" la pompa, facendogli credere una portata maggiore, e quindi variare l&#39;anticipo d&#39;iniezione, aumentandolo. E&#39; tutto un gioco di leve, contrappesi e forze centrifughe. Sono valori trascurabili per un motore di serie, perchè il tutto rientra comodamente nelle tolleranze.<br><br>Nel common rail il sensore di pressione serve solo a mantenere costanti le condizioni del rail. quindi problemi di anticipo non ce ne sono. La centralina non necessit&agrave; di aggiustamenti, perlomeno non necessit&agrave; di particolari aggiustamenti per funzionare con una miscela di olio nell&#39;ordine delle quantit&agrave; di cui dicevamo. Se poi, si volesse "affinare" il tutto si potrebbe andare a togliere quel margine di "sicurezza" che il costruttore si è riservato. E&#39; sicuramente una cosa fattibile, a patto di essere maggiormente scrupolosi nella manutenzione. Un motore più spinto (termodinamicamente più efficiente) ha sicuramente un consumo specifico inferiore, ma proprio per quel margine di sicurezza tolto, più bisognoso di attenzioni.

10-01-2005, 15:39
Nei common rail, semplificando al massimo, la centralina in base ai dei parametri monitorati, tipo temperature varie, quantit&agrave; di aria "respirata", posizione dell&#39;acceleratore ed altro ancora, decide per quanto tempo aprire il rubinetto (gli iniettori). La pressione nel rail è costante per cui la portata è data dal tempo di apertuta tramite selenoide dell&#39;iniettore. In realt&agrave; le aperture sono multiple per ogni fase utile, in modo da ottimizzare la combustione e le emissioni. Nei common rail dell&#39;ultima generazione non esiste più la valvola EGR (ricircolo dei gas combusti).<br><br>Se la tua domanda riguardo al funzionamento era finalizzata alla sua "taroccatura", ti dico subito che non è così facile. E comunque, per metterci le mani, è essenziale che lo faccia un motorista di provata esperienza, magari uno di quelli che sistemava i carburatori ad orecchio. Non basta un PC e un cavo seriale. <br><br><span class="edit">Edited by WalkiePol - 10/1/2005, 14:46</span>

10-01-2005, 16:07
Ehy Walkie se sei delle parti di Milano privatamente puoi consigliarmi un meccanico per favore?<br><br>ciao<br>Mio

dado VRC
10-01-2005, 19:46
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (WalkiePol @ 8/1/2005, 16:04)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>Comunque io, di kit installati non ne ho ancora visti, di nessun tipo. Sarei molto contento di poterne vedere e valutare uno dal vero.<br><br>Da notare, tra le altre cose, che le vetture sottoposte alla modifica e usate come veicolo pubblicitario sono quasi sempre (per non dire sempre) auto vecchie.<br><br>Io non ho particolari preconcetti, ma da buon SanTommaso vorrei "toccare con mano". Vorrei sapere quanti kit sono gi&agrave; stati installati e dove, e il sapere, sulla carta, "che fanno anche garanzia" PER IL MOMENTO non cambia la mia opinione.<br><br>Non metto sicuramente in dubbio la seriet&agrave; di nessuno, assolutamente, non vorrei però fosse un accrocchio confezionato per cavalcare la voglia di indipendenza da idrocarburi petroliferi. Leggo anche "tra le righe" una tua particolare acredine alle mie affermazioni, se hai esperienze o testimonianze dirette, ti prego di condividerle con noi, in modo che uno scettico come me (e non credo di essere l&#39;unico) possa convincersi. A dire il vero io sono gi&agrave; convinto della fattibilit&agrave; dell&#39;operazione, ma penso che la cosa debba essere progettata appositamente e il testarla su grandi numeri certamente aiuta lo sviluppo, in qualit&agrave; e rapidit&agrave;.<br><br>Sono il primo a voler sperimentare. Però un aspetto da non sottovalutare è, che andare a certe percentuali è illegale, perchè è considerata evasione di accisa, il consigliare di farlo potrebbe essere prefigurato come "istigazione a delinquere". La percentuale massima per cui miscelare olio al gasolio è ancora considerata additivazione, si aggira intorno al 25%. DURA LEX SED LEX.</td></tr></table><span id='postcolor'><br> io dico solo che elsbett lavora sui diesel per farli funzionare a oli vegetali da una montagna di tempo...hanno bervetti di motori perfettamente funzionanti,hanno studiato dei pistoni con il cielo in ghisa e il mantello in alluminio per limitare al massimo l&#39;incrostazione delle fasce elastiche (avendo il pistone lo stesso coefficente di dilatazione termica del basamento è possibile ridurre drasticamente i giochi a freddo,e quindi i trafilamenti, migliorando l&#39;efficenza perchè la camera di scoppio aumenta di adiabaticit&agrave;(isolamento termico) e con un pistone che lavora a temperature molto + elevate, e quindi con meno incrostazioni e con miglior rendimento,tutto grazie alle minori capacit&agrave; di dispersione di calore della ghisa)...questi pistoni però non so se li vendono per i motori comuni......hanno sviluppato motori a carica stratificata, iniettori specifici e tante altre cose per l&#39;uso di oli vegetali...<br>Inoltre a quanto pare lavorano molto bene e fanno anche garanzia...<br><br>Guarda su www.eilishoils.com (irlanda) quante macchine hanno modificato con i kit elsbett... anche i mezzi dei vigili del fuoco...

10-01-2005, 23:17
Sostituire anche i pistoni (ammesso che li facciano per la tua macchina) non mi sembra che sia propriamente un kit, e per di più economico. <br><br>Sono convinto che se tu avessi normalmente alimentato la tua Punto a gasolio, a questo punto avresti speso di meno. Nel conto ci metto anche tutte quelle modifiche apportate e tutto il tempo dedicato.<br><br>Un conto è ricavare il massimo con il minimo sforzo dalle risorse a disposizione, un conto è sperimentare nuove soluzioni. Io penso che al di l&agrave; della sperimentazione, che per forza di cose si fa con dei prototipi, si debba procedere ad una progettazione specifica e ad una oculata industralizzazione. Poi esistono delle situazioni contigenti che "drogano" quello che può essere il risultato finale. Alimentare un motore diesel ad olio (tralascio per ora volutamente gli aspetti ambientali) è economicamente vantaggioso perchè i carburanti tradizionali sono gravati da imposte, che nulla hanno a che vedere con i costi di produzione. Così come è economicamente vantaggioso alimentare a metano un motore a benzina. Economicamente vantaggioso perchè "drogato" da fattori esterni. Igegnieristicamente parlando è uno spreco, si usa un carburante da 130 e passa ottani in un motore fatto per sfruttarne 95, lo stesso discorso vale per l&#39;olio. Mi piacerebbe sapere se i pompieri la trasformazione l&#39;hanno pagata in moneta sonante o gli è stata regalata a scopi propagandistici.<br><br>Se vado a sciare e lascio l&#39;auto parcheggiata al freddo e al gelo per tutta la giornata voglio la ragionevole certezza (e con me milioni di altri utenti) che al mio ritorno la macchina si rimetta in moto senza troppe "menate".<br><br>PS la mia comunque non vuole essere una critica, non vorrei solo che per non essere petroldipedipendenti diventassimo elsbet o qualcos&#39;altro dipedenti <br><br><span class="edit">Edited by WalkiePol - 10/1/2005, 22:19</span>

dado VRC
11-01-2005, 21:24
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (WalkiePol @ 10/1/2005, 22:17)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>Sostituire anche i pistoni (ammesso che li facciano per la tua macchina) non mi sembra che sia propriamente un kit, e per di più economico. <br><br>Sono convinto che se tu avessi normalmente alimentato la tua Punto a gasolio, a questo punto avresti speso di meno. Nel conto ci metto anche tutte quelle modifiche apportate e tutto il tempo dedicato.<br><br>Un conto è ricavare il massimo con il minimo sforzo dalle risorse a disposizione, un conto è sperimentare nuove soluzioni. Io penso che al di l&agrave; della sperimentazione, che per forza di cose si fa con dei prototipi, si debba procedere ad una progettazione specifica e ad una oculata industralizzazione. Poi esistono delle situazioni contigenti che "drogano" quello che può essere il risultato finale. Alimentare un motore diesel ad olio (tralascio per ora volutamente gli aspetti ambientali) è economicamente vantaggioso perchè i carburanti tradizionali sono gravati da imposte, che nulla hanno a che vedere con i costi di produzione. Così come è economicamente vantaggioso alimentare a metano un motore a benzina. Economicamente vantaggioso perchè "drogato" da fattori esterni. Igegnieristicamente parlando è uno spreco, si usa un carburante da 130 e passa ottani in un motore fatto per sfruttarne 95, lo stesso discorso vale per l&#39;olio. Mi piacerebbe sapere se i pompieri la trasformazione l&#39;hanno pagata in moneta sonante o gli è stata regalata a scopi propagandistici.<br><br>Se vado a sciare e lascio l&#39;auto parcheggiata al freddo e al gelo per tutta la giornata voglio la ragionevole certezza (e con me milioni di altri utenti) che al mio ritorno la macchina si rimetta in moto senza troppe "menate".<br><br>PS la mia comunque non vuole essere una critica, non vorrei solo che per non essere petroldipedipendenti diventassimo elsbet o qualcos&#39;altro dipedenti</td></tr></table><span id='postcolor'><br> che discorsi...se si parla di adattare si fa un discorso...(e comunque puoi andare anche a -30 con un kit a due serbatoi...)se si vuole avere un motore completamente affidabile con gli oli vegetali elsbett lo ha fatto...<br>Se per qualche oscuro motivo dovessi cambiare i pistoni (cinghia di distribuzione???danni da eccessiva portata di gasolio???) deciderei sicuramente di montare i componenti elsbett (se disponibili), e non perchè li hanno fatti loro...ma per i vantaggi che danno.<br>comunque il discorso sui pistoni era per dire che non fanno dei kit stupidi come specchietti per le allodole...per fare un pistone di quel tipo ci vuole un grosso dispendio di denaro e tempo...e una grossa conoscenza dei problemi che hanno richiesto quella soluzione.<br><br>Comunque per esempio io facendo 40&#39;000km all&#39;anno con una media di 15 km/l risparmio(in un anno) abbastanza da comprare il kit di trasformazione...o quasi.<br>Il fatto che poi mi arrangio non vuol dire che non mi fidi...ognuno ha le sue passioni, e il tempo che spendo in officina a saldare e lavorare io lo chiamo hobby, e non perdita di tempo...che poi quelle ore non è che me le pagano se faccio qualcos&#39;altro....se avessi quanche mille euro che mi avanza avrei gi&agrave; messo un kit.<br><br>Non capisco il discorso di "avere il massimo con il minimo sforzo"...<br>Posso anche dire che faccio un viaggio da bolzano a napoli con l&#39;olio vecchio del Mc Donalds neanche filtrato,a napoli arrivo...e ho ottenuto il massimo con il minimo sforzo...ma se poi voglio tornare anche a casa e usare l&#39;auto per un altro pò il discorso cambia...<br><br>Cosa c&#39;entrano poi le imposte??<br>Chiaro che se l&#39;olio costasse + del gasolio ci penserei due volte ad usarlo...però io lo faccio anche per motivi ambientali, e credimi che con l&#39;olio allo stesso prezzo del gasolio mi sbatterei un sacco lo stesso a modificare la punto®.<br><br>Stesso discorso per il metano o gpl, che comunque hanno un n° di ottano alto...<br>Costa meno...se avessi un auto a gas e dovessi fare la testata credimi che spianerei per bene fino ad aumentare il raporto di compressione ad un valore adatto...a parte se sapessi di dover usare anche la benzina per lunghi tratti.<br><br>Sul fatto che i vigili del fuoco la trasformazione l&#39;abbiano pagata o meno io dico che l&#39;hanno pagata...<br>Anche perchè la eilishoils monta i kit elsbett...non è che deve farsi pubblicit&agrave;...e sul sito non c&#39;è una pagina che dice "guardate che roba, anche i VdF usano l&#39;olio"... i mezzi dei vigili sono nella stessa pagina di tutte le auto che hanno trasformato...senza fronzoli nè differenze.<br><br>Comunque io non ho mai consigliato i kit elsbett o cose del genere...ho solo detto:fate una richiesta di preventivo e vedete se propongono il kit a unoo due serbatoi, solo per vedere se la pompa d&#39;iniezione è adatta o meno ad un uso di olio a freddo...nient&#39;altro...<br>

12-01-2005, 17:33
Caro Walkie,<br>ti volevo chiedere una cosa:<br>ma in questi giorni che fa molto freddo la yaris di tua cognata (se ricoprdo bene era tua cognata) va bene con la miscela ad olio?<br><br>grazie <br><br>Mio

17-03-2005, 16:57
<img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> Ciao a tutti. Certo che la voglia di migliorare le cose deve proprio partire dal basso. Facessero la produzione di serie del biodiesel...?&#33;?<br>Faccio una domanda dopo avervi letto da alcuni giorni: ho una VW Lupo 3L 1,2 TDI di 2 anni e 25.000km. Con quale percentuale di olio posso iniziare? E con che olio? <br>Vi leggo tutti molto appassionatamente ma non ho competenze tecniche, io a livello di ecologia e minor impatto ambientale mi interesso molto in campo alimentare.<br>Grazie a tutti coloro che mi vorranno aiutare a capire qualcosa di più.<br><br>Ciao<br>Carlo

mav_top
17-03-2005, 17:43
vabbe ti rispondo perche&#39; oggi sono di buon umore, comunque alla tua domanda c&#39;e&#39; gia la risposta in altri 1000000000000000<br>di posts<br><br>quale olio? olio di colza (meno caro migliore, 100% puro), olio di girasole, olio di mais, olio di semi<br><br>% ? 1-2% sul primo pieno, 3-4% sul secondo, 5-6% sul terzo ....... fino a ? 10-15% in estate 8-10% in inverno sui Common Rail, volendo fino al 100% su quelli a precamera ma oltre il 20-30% ti consiglio di usare un preriscaldatore olio (tipo ELSBET)<br><br>verifica che hai una pompa gasolio Bosch (cosi stai piu&#39; tranquillo) se hai una LUCAS lascia perdere sono molto delicate.<br><br>comunque OGNI RISCHIO E&#39; TUO e SOLO TUO.<br><br>ciao<br>mav_top<br><br>

18-03-2005, 14:26
salve ,non si potrebbe aggiungere alcool per rendere meno vischioso l&#39;olio?<br>una volta che non c&#39;erano gli additivi chimici d&#39;inverno nel gasolio si metteva il 4 5 %di <br>benzina perchè non congelasse

gattmes
18-03-2005, 16:06
teoricamente potresti usare anche solo alcool...visto il suo alto numero di ottano<br>(a proposito <b>c&#39;è qualche "meccanico" che se la sente di provare 100% alcool 90 gradi???</b> ...90 gradi implica 10% acqua...una specie di gecam <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> )<br>Miscelato con il gasolio ha bisogno di un emulsionatore per legare il tutto.<br>L&#39;aggiunta della benza è invece sempre valida.... <br><br><span class="edit">Edited by gattmes - 18/3/2005, 15:08</span>

22-03-2005, 15:28
Per<br>WALKIEPOL<br>"Io, nell&#39;Audi di mia moglie 2.5 V6 TDI (pompa Bosh VP44) viaggio normalmente al 10%. Ho provato anche percentuali maggiori ma non mi soddisfavano, avevo più coppia ma perdevo qualcosa in allungo. Sono arrivato anche al 30%, ma il 10/15% è la miscela che mi soddisfa di più"<br><br>anch&#39;io ho un A6 2.5 v6 tdi 155 cv del 2001 certificata all&#39;uso del biodiesel volevo iniziare a diluire il gasolio con olio di colza con che precentuale posso iniziare? GRAZIE

22-03-2005, 21:33
A proposito di biodiesel oggi in un manuale di una seat ibiza 110cv ho controllato l&#39;alimentazione e compare regolarmente il diodiesel, da usare in inverno al 50% e in estate in qualsiasi percentuale. C&#39;è scritto anche che il biodiesel inquina di meno e tutti i vantaggi annessi&#33; <br>Controllate anche tutti voi che avete seat o wv&#33;<br>ps<br>La macchina era pronta consegna, quindi nuova <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

23-03-2005, 19:39
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (diavolorosso @ 22/3/2005, 20:33)</div><div id='QUOTE' align='left'>A proposito di biodiesel oggi in un manuale di una seat ibiza 110cv ho controllato l&#39;alimentazione e compare regolarmente il diodiesel, da usare in inverno al 50% e in estate in qualsiasi percentuale. C&#39;è scritto anche che il biodiesel inquina di meno e tutti i vantaggi annessi&#33; <br>Controllate anche tutti voi che avete seat o wv&#33;<br>ps<br>La macchina era pronta consegna, quindi nuova <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'></div></center><br> Anche io ho un&#39;ibiza (comprata a settembre) col motore da 130cv...anche io ho letto del biodiesel, attualmente sto viaggiando al 30% di colza...Per caso tu sai se gli iniettori sono Lucas o Bosch? Non sono riuscito a scoprirlo....

14-04-2005, 19:26
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (aliencrime @ 17/12/2004, 15:22)</div><div id='QUOTE' align='left'>ciao a tutti, con che percentuali comninciare per alimentare un trafic dell&#39;89 ad olio di colza? sono mesi che giro intorno a questo tipo di alimentazione "ecologica" e non riesco a trovare risposte esaustive...grazie <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/alien.gif' border='0' valign='absmiddle'></div></center><br> ho messo 5 litri di olio di colza su 20 di gasolio. è solo una prova però per ora tutto bene.<br>ho una opel vectra 2.2 td.<br>tra qualche giorno proverò ad aumentare a 10 di colza e 15 di gasolio.

17-04-2005, 09:11
scusate vedo che tutti avete automezzi che non sono più vecchi di 7-8 anni<br><br>io ho un furgone ford transit dell&#39; 82<br><br>come si può comportare un simile motore con l&#39;olio di colza ?<br><br>se qualcuno ci capisce più di me di vecchi motori mi s&agrave; consigliare su cosa fare?<br><br>che percentuali usare se lasciare stare o se mi invidiate il "bisonte" motorizzato perchè sene ferga di qualsiasi roba che gli butti giù per il gargarozzo <br><br><span class="edit">Edited by artistoide - 17/4/2005, 09:11</span>

17-04-2005, 10:22
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (artistoide @ 17/4/2005, 09:11)</div><div id='QUOTE' align='left'>scusate vedo che tutti avete automezzi che non sono più vecchi di 7-8 anni<br><br>io ho un furgone ford transit dell&#39; 82<br><br>come si può comportare un simile motore con l&#39;olio di colza ?<br><br>se qualcuno ci capisce più di me di vecchi motori mi s&agrave; consigliare su cosa fare?<br><br>che percentuali usare se lasciare stare o se mi invidiate il "bisonte" motorizzato perchè sene ferga di qualsiasi roba che gli butti giù per il gargarozzo</div></center><br> non credo avrai nessun tipo di problema, con percentuali basse almeno.<br>prova a mettere 5 litri di olio su 20/25 di gasolio, così per provare. con queste percentuali non rischi nulla. ho chiesto a diversi meccanici e tutti mi hanno dato questa risposta.<br>un po&#39; di ansia c&#39;è sempre, e ci sembra folle mettere dell&#39;olio per uso cucina nel serbatoio.<br>per sapere si deve provare, è l&#39;unico modo.

danieleb84
21-04-2005, 23:34
Chi mi può dire se rischio a mettere il 5% o 10% di olio in una Fiat Punto Td60 del 1995 con 180.000 km?

22-04-2005, 18:56
secondo me non rischi molto con il 5/10% di olio. Ma nessuno ti dar&agrave; mai la sicurezza al 100%.<br>Io so solo che l&#39;olio di colza, miscelato al Gasolio, stando alle mie prove e a quelle di chi consco io, non ha dato nessun tipo di problema. ma sono le prime prove che faccio anch&#39;io, poi alla lunga dovrò valutare, magari al prossimo tagliando della macchina.

24-04-2005, 12:58
Raga..ma quale kit e kit&#33;&#33;Ho una 306 Meeting SW HDI del 2001,90 cavalli,pompa Bosch.Son sempre andato così: inverno- 70% gasolio,30%colza..estate- 30%gasolio,70%colza.Ho fatto ieri gli 80.000 km,e nn ho mai avuto un problema&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;Ciao a tutti....

danieleb84
24-04-2005, 13:41
Mai avuto un problema? Tutti e 80.000 km gli hai fatti così? Beh non c&#39;è che dire.... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br>Facci sapere se avrai problemi (spero non avrai neanche uno <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' border='0' valign='absmiddle'> ) e scrivi la tua esperienza nel "database esperienze biocarburanti" <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' border='0' valign='absmiddle'>

03-05-2005, 13:45
Ho una peugeot 206 Hdi 1900 e vorrei sapere in che percentuale posso aggiungere olio di colza al diesel&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' border='0' valign='absmiddle'>

03-05-2005, 17:13
Ho aggiornato la mia esperienza sul Database Esperienze Biocarburanti, sono graditi pareri. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br>Ciao.

04-05-2005, 19:27
10 lt di olio su 18 di gasolio e tutto ok.<br><br>opel vectra 2.2 td<br>

10-05-2005, 13:44
VOLVO V 40, del 07/2003, motore renault 1900 Tdi, con CENTRALINA RIMAPPATA: DA 125CV (gi&agrave; buoni x i 115 dichiarati dalla casa&#33;) a 149,7 cv ( rullati su banco prova ).ad oggi 47.000 km e da 25.000 "centralinati"<br>Ho iniziato, circa un mese f&agrave;, come consigliato da voi, un paio di bottiglie di "greendiesel" della LIDL....tutto bene...<br>ora ho una percentuale di circa 20-25% nel serbatoio, di O.D.C. della Lidl, e il resto gasolio,,,<br><br><br>tengo a precisare che sono proprio curioso, dato che sono imminente al tagliando Volvo......con conseguente cambio filtri...e beauty company...<br>A) se si accorgono che c&#39;ho il rimappaggio<br>B) se si accorgono che vado, <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/shifty.gif' border='0' valign='absmiddle'> e come vado <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/shifty.gif' border='0' valign='absmiddle'> , ad O.D.C. <br>C) ...e se sì, alla domanda B...... cosa mi dicono... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/huh.gif' border='0' valign='absmiddle'> &#33;&#33;&#33;&#33;<br><br><br>a parte lo humor, volevo avere conferma, da chi ne s&agrave;....e qui ho riscontrato molta preparazione in molti di voi <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' border='0' valign='absmiddle'> , che tipo di pompa del Gasolio monta la mia macchina <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' border='0' valign='absmiddle'> ....e quali sono le sue caratteristiche peculiari...e se per diluire (e quindi abbassare la viscosit&agrave; del composto ODC + gasolio) ciò che c&#39;è nel serbatoio v&agrave; bene l&#39;acqua ragia o la benzina ed in che parti per litro.... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br><br>PS. discussione sull O.D.C. e recensionina sulla volvo fatta qui:<br><br><a href='http://www.forumfree.net/?t=3153050' target='_blank'>http://www.forumfree.net/?t=3153050</a><br><br>grazie a tutti<br>Lorenzo <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br><span class="edit">Edited by scatulin del luster - 10/5/2005, 13:52</span>

Gpl
10-05-2005, 18:49
la mia v40 è del dicembre 2000 però ha una pompa originale volvo<br>A) penso proprio di si, quanto ti è costato il rimappaggio ?<br>B) probabile ma non è detto<br>C) ti annullano la garanzia sti pezzenti

11-05-2005, 10:01
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Gpl @ 10/5/2005, 18:49)</div><div id='QUOTE' align='left'>la mia v40 è del dicembre 2000 però ha una pompa originale volvo<br>A) penso proprio di si, quanto ti è costato il rimappaggio ?<br>B) probabile ma non è detto<br>C) ti annullano la garanzia sti pezzenti</div></center><br>...se è originale volvo...anche la mia dovrebbe essere comunque preriscaldante.....o sbaglio?e se sì a che temps arriva...?riesce ad abbassare la viscosit&agrave; del carburante fino a quale valore?<br><br>errata corrige: la data di 1^immatricolazione è Luglio 2002.<br><br>il rimappaggio....è stato fatto c/o DIGITAL MOTOR.....in provincia di Varese....ed è costato 500+iva... ma li è valsi tutti&#33;te lo assicuro....coppia in basso e "sgomma" di gas anche in seconda a volte..... penso solo al fatto che i valori immessi exnovo nella eprom.....dovrebbero essere "meno tolleranti" su un carburante molto più viscoso del normale....ergo limiterò le percentiuali di O.D.C. entro il 20-25%..... per non vanificare le prestazioni scaturenti dall&#39;impostazione del rimappaggio&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/happy.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br><span class="edit">Edited by scatulin del luster - 11/5/2005, 10:02</span>

Gpl
11-05-2005, 12:52
cacchio tantino, il kit costa 300 euro mi pare mi sa che compro quello ....

28-06-2005, 11:11
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (scatulin del luster @ 10/5/2005, 13:44)</div><div id='QUOTE' align='left'>VOLVO V 40, del 07/2003, motore renault 1900 Tdi, con CENTRALINA RIMAPPATA: DA 125CV (gi&agrave; buoni x i 115 dichiarati dalla casa&#33;) a 149,7 cv ( rullati su banco prova ).ad oggi 47.000 km e da 25.000 "centralinati"<br>Ho iniziato, circa un mese f&agrave;, &nbsp;come consigliato da voi, un paio di bottiglie di "greendiesel" della LIDL....tutto bene...<br>ora ho una percentuale di circa 20-25% nel serbatoio, di O.D.C. &nbsp; della Lidl, e il resto gasolio,,,<br><br><br>tengo a precisare che sono proprio curioso, dato che sono imminente al tagliando Volvo......con conseguente cambio filtri...e beauty company...<br>A) se si accorgono che c&#39;ho il rimappaggio<br>B) se si accorgono che vado, <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/shifty.gif' border='0' valign='absmiddle'> &nbsp;e come &nbsp;vado <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/shifty.gif' border='0' valign='absmiddle'> , ad O.D.C. <br>C) ...e se sì, alla domanda B...... cosa mi dicono... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/huh.gif' border='0' valign='absmiddle'> &#33;&#33;&#33;&#33;<br><br><br>a parte lo humor, volevo avere conferma, da chi ne s&agrave;....e qui ho riscontrato molta preparazione in molti di voi <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' border='0' valign='absmiddle'> &nbsp;, che tipo di pompa del Gasolio monta la mia macchina <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' border='0' valign='absmiddle'> ....e quali sono le sue caratteristiche peculiari...e se per diluire &nbsp;(e quindi abbassare la viscosit&agrave; del composto ODC + gasolio) ciò che c&#39;è nel serbatoio v&agrave; bene l&#39;acqua ragia o la benzina ed in che parti per litro.... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br><br>PS. discussione sull O.D.C. e recensionina sulla volvo fatta qui:<br><br><a href='http://www.forumfree.net/?t=3153050' target='_blank'>http://www.forumfree.net/?t=3153050</a><br><br>grazie a tutti<br>Lorenzo <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' border='0' valign='absmiddle'></div></center><br>aggiorno quanto sopra....<br><br>ahinoi la diagnosi effettuata dal meccanico ha riscontrato un po&#39; più di rumore nella pompa gasolio.....<br><br>ergo prontamente utilizzato il pulitore di motore prima del cambio olio....<br>...<br>effettuati tutti i cambi filtri...... utilizzato additivo pulitore iniettori.....mischiato a blue diesel.....<br><br>NON PIU&#39; messo ODC dopo tagliando.....<br><br>ora ho due bidoncini da 10 l...con 9,5 litri di ODC e 1/2 litro di benzina verde......e il composto mi sembra moolto meno denso dell&#39;Olio di Colza" al naturale".<br><br>i primi 10 litri proverò a metterli nel serbatoio con il prossimo pieno di bluediesel....<br>poi un&#39;altro pieno di gasolio normale e poi i secondi 10 litri al pieno successivo.....<br><br><br>dite che così salvo la lucas????? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/unsure.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br><span class="edit">Edited by scatulin del luster - 28/6/2005, 11:12</span>

28-06-2005, 12:32
Per le pompe Lucas su <a href='http://www.tataclub.net/php/downloads.php' target='_blank'>http://www.tataclub.net/php/downloads.php</a> trovi un file excel che mi pare ben fatto, sulla base dello stesso ho impostato i test sulla mia Doblò Lucas munita, che sono però in fase preliminare (con il bel tempo uso sempre la moto :-)).<br>La viscosit&agrave; della miscela consigliata non tiene conto della presenza di addtivi o benzina ma solo della temperatura della miscela.<br>Ciao. D.

29-07-2005, 19:41
sono al 50% di olio ci colza ed è tutto ok, anzi, va pure meglio e il consumo è come per il normale diesel.<br>in alcuni punti vendita purtroppo hanno aumentato l&#39;olio da 65 a 69 centesimi&#33;<br><br>opel vectra 2.20 TD

Tigrinaio pazzo
09-10-2006, 14:58
salve a tutti volevo porre una domanda:<br>l&#39;olio di semi vari (qullo per friggere)può andare al posto di quello di colza?<br><br>(visto che ho problemi a trovarlo in vendita al supermercato)...

mav_top
11-10-2006, 07:56
l&#39;olio di semi vari, di girasole, di soia vanno bene lo stesso<br><br>usate lil tasto Search per trovare le risposte nel forum<br><br>mav_top

dado VRC
11-10-2006, 18:18
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Tigrinaio pazzo @ 9/10/2006, 14:58)</div><div id="quote" align="left">salve a tutti volevo porre una domanda:<br>l&#39;olio di semi vari (qullo per friggere)può andare al posto di quello di colza?<br><br>(visto che ho problemi a trovarlo in vendita al supermercato)...</div></div><br>Occhio che va solo nei Diesel, e mi pare che la Tigra Diesel non esista...