PDA

Visualizza la versione completa : Confinamento inerziale fai da te



stranger
23-12-2007, 20:03
Avevo gi&agrave; accennato questa cosa nella sezione <i>&quot;fusione fredda&quot;</i> - <i>&quot;Test sperimentali&quot;</i>, ma li&#39; purtroppo sono tutti fissati con l&#39;acqua...<br><br>Sarebbe come dire che i migliori scienziati del mondo che in passato sperimentarono il confinamento inerziale sono tutti una massa di ignoranti perchè invece di usare acqua usavano costosissimo deuterio-trizio.<br><br>Secondo me l&#39;acqua va bene per estrarre idrogeno, niente di più.<br>Ma ritorniamo nell&#39;argomento...<br>-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------<br>La fusione nucleare con confinamento inerziale è una vecchia storia di tanti anni fa.<br><br>La vecchia idea consisteva di colpire con un potente laser una <b>biglia di vetro</b> contenente gas di deuterio e trizio.<br><br>La nuova idea consiste nel sostituire il laser con un impulso di corrente elettrica molto intenso è brevissimo.<br>Tanto breve da non danneggiare l&#39;impianto ma sufficiente per innescare la fusione nucleare, si tratta quindi di fare un brutale corto circuito volontario (e controllato).<br>Questo è un possibile schema<br><img src="http://www.energeticambiente.it/images/e1da75e0e50ea3f59e45ffe9a0fa437d.jpg" alt="image"><br><br>Premetto che lo schema non va preso per oro colato perchè quello che intertessa non è seguire questo schema alla lettera ma interessa invece progettare uno schema elettronico capace di erogare un milione di ampere per un tempo brevissimo, le varianti sono quasi infinite perchè per esempio potrei usare un klystron anzichè uno spinterometro a vuoto.<br>Non è necessario essere dei geni per capire che la resisteza ohmica del circuito dovrebbe essere 0,000000000000001 ohom, questo perchè la resistenza ohmica influisce sui tempi di scarica che sono le colonne portanti di tutto il sistema.<br>Guai se il tempo di scarica non è abbastanza breve, si danneggerebbe i componenti del circuito oltre al fatto di non ottenere niente di quello che si spera, a tale proposito è bene notare che i conduttori di rame devono essere piuttosto massicci (grande sezione).<br><br><br>La pressione del gas di deuterio-trizio deve essere quella atmosferica, se deuterio e trizio sono sostituiti da banale idrogeno allora si presume che la macchina produce meno energia e non sar&agrave; in grado di autosostenersi, però sar&agrave; in grado di produrre deuterio, anche solo il deuterio va bene per tentare in un secondo tempo la fusione D+D.<br><br>Per motivi di sicurezza è meglio che la biglia sia piccola perché se per caso si dovesse innescare qualche reazione a catena parziale lo sperimentatore potrebbe rimanere ucciso dall&#39;esplosione.<br>Diciamo che 1 cm cubico di gas vanno bene, maggiore di 1 cm cubico è meglio evitare quindi assolutamente proibito una bombola alta un metro di quelle standart.<br>La biglia che usavano gli scienziati che sperimentavano il laser era molto piccola e faceva fracasso tale che a momenti cadeva giù per terra tutta la struttura in cemento armato.<br>Per motivi di sicurezza è meglio iniziare con banale idrogeno che è <b>molto molto</b> meno energetico.<br>---------------------------------------------------------------<br>Il funzionamento è come segue...<br><br>Inizialmente il gruppo condensatori è scarico e quindi cortocirquita il resto del circuito (che è lo spinterometro e il contenitore del gas).<br><br>Mentre che i condensatori lentamente si stanno caricando sempre più, succede che improvvisamente il vuoto dentro lo spinterometro viene perforato e passa la corrente, una corrente gigantesca e brevissima perchè siamo in presenza di un corto cirquito.<br>L&#39;esplosione elettrica produce un&#39;onda elettrica imponente di centinaia di migliaia di ampere per attraversa il contenitore del gas e si innesca la reazione a catena.<br><br>Poi il valore di un farad è un valore puramente indicativo, nessun calcolo preciso è stato fatto finora, quindi anche 0,1 farad forse va bene lostesso, bisogna provare oppure fare dei conteggi precisi..<br><br>Purtroppo non conosco un bravo ingegnere elettronico che sappia fare bene i conti precisi.<br><br>Anche il fatto del 100 chilovolt è indicativo, forse 380 volt basterebbero, l&#39;idea è fare capire che serve un corto circuito brutale e voluto in un tempo brevissimo perchè altrimenti brucia tutto.<br><br>Si accettano controdeduzioni e perplessit&agrave;, ben venga qualcuno che faccia 4 conticini.<br><br>

stranger
30-12-2007, 13:19
Siccome trovare una biglia di vetro piena di gas è impossibile, (bisogna farla fare).<br><br>E&#39; possibile utilizzare un <span style="font-size:14pt;line-height:100%">tyratron</span> caricato ad idrogeno, anzichè una biglia.<br>In questo ultimo caso non c&#39;è bisogno di fare cose impossibili.<br><br>La vera diffcolt&agrave; è il raffreddamento del tyratron che deve essere piuttosto efficiente, e poi questo calore asportato è proprio quello che ci serve per azionare la miniturbina (o lo stirling).

stranger
30-12-2007, 13:56
Tutti sanno che la famosa bomba all&#39;idrogeno funziona perfettamente e non c&#39;è il confinamento magnetico o elettrico.<br><br>Domanda:<br>Ma quell&#39;arma diabolica come fa a funzionare <b>senza confinamento</b> <span style="font-size:14pt;line-height:100%">?</span><br><br>Risposta:<br>A dire la verit&agrave; il confinamento esiste sempre, non può esistere fusione nucleare senza confinamento, nel caso delle stelle il confinamento è di tipo gravitazionale, nel caso della bomba H il confinamento è di tipo <span style="font-size:14pt;line-height:100%">INERZIALE</span> infatti un potente impulso di calore investe gli atomi del gas che <b>NON</b> hanno il tempo fisico di allontanarsi e si fondono nuclearmente, sempre nel caso della bomba H il potente impulso è generato dall&#39;esplosione di una normale bomba atomica a fissione (fissione di uranio235 o plutonio).<br><br>Ma ritorniamo a questo progetto...<br>Il confinamento è di tipo <b><span style="font-size:21pt;line-height:100%"><span style="color:blue">INERZIALE</span></span></b> e quindi non c&#39;è bisogno di campi magnetici o elettrici, l&#39;impulso non è generato da una bomba a fissione ma è generato da un circuito elettrico gi&agrave; mostrato all&#39;&#39;apertura di questa discussione.<br><br>Secondo me gli sperimentalisti della fusione fredda sono degli illusi perchè il confinamento li&#39; dov&#39;è<span style="font-size:14pt;line-height:100%">?</span><br><br><span class="edit">Edited by stranger - 30/12/2007, 13:14</span>

Schrödinger
30-12-2007, 23:14
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (stranger @ 23/12/2007, 19:03)</div><div id="quote" align="left">Avevo gi&agrave; accennato questa cosa nella sezione <i>&quot;fusione fredda&quot;</i> - <i>&quot;Test sperimentali&quot;</i>, ma li&#39; purtroppo sono tutti fissati con l&#39;acqua...<br><br>Sarebbe come dire che i migliori scienziati del mondo che in passato sperimentarono il confinamento inerziale sono tutti una massa di ignoranti perchè invece di usare acqua usavano costosissimo deuterio-trizio.<br><br>Secondo me l&#39;acqua va bene per estrarre idrogeno, niente di più.<br>Ma ritorniamo nell&#39;argomento...</div></div><br>Stranger tu non puoi dare dell&#39;ignorante agli altri e poi non sapere nemmeno di cosa stai parlando.<br>Idrogeno? ma stai scherzando? La fusione nucleare si basa sul deuterio o trizio, l&#39;idrogeno non c&#39;entra proprio niente.<br><br>Se vuoi costruire un confinamento inerziale elettrostatico intanto servono soldi (TANTI, solo la pompa a vuoto spinto coster&agrave; almeno 300-400 euro secondo me), ma soprattutto non puoi costruirlo senza sapere come funziona.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (stranger @ 30/12/2007, 12:56)</div><div id="quote" align="left">Tutti sanno che la famosa bomba all&#39;idrogeno funziona perfettamente e non c&#39;è il confinamento magnetico o elettrico.<br><br>Domanda:<br>Ma quell&#39;arma diabolica come fa a funzionare <b>senza confinamento</b> <span style="font-size:14pt;line-height:100%">?</span><br><br>Risposta:<br>A dire la verit&agrave; il confinamento esiste sempre, non può esistere fusione nucleare senza confinamento, nel caso delle stelle il confinamento è di tipo gravitazionale, nel caso della bomba H il confinamento è di tipo <span style="font-size:14pt;line-height:100%">INERZIALE</span> infatti un potente impulso di calore investe gli atomi del gas che <b>NON</b> hanno il tempo fisico di allontanarsi e si fondono nuclearmente, sempre nel caso della bomba H il potente impulso è generato dall&#39;esplosione di una normale bomba atomica a fissione (fissione di uranio235 o plutonio).<br><br>Ma ritorniamo a questo progetto...<br>Il confinamento è di tipo <b><span style="font-size:21pt;line-height:100%"><span style="color:blue">INERZIALE</span></span></b> e quindi non c&#39;è bisogno di campi magnetici o elettrici, l&#39;impulso non è generato da una bomba a fissione ma è generato da un circuito elettrico gi&agrave; mostrato all&#39;&#39;apertura di questa discussione.<br><br>Secondo me gli sperimentalisti della fusione fredda sono degli illusi perchè il confinamento li&#39; dov&#39;è<span style="font-size:14pt;line-height:100%">?</span></div></div><br>Ma che domande poni&#33;? Il concetto che sta alla base della bomba H è proprio il fatto che NON E&#39; CONTROLLATA&#33;<br>Tutti i reattore a fissione o fusione per la ricerca/energia sono per l&#39;appunto confinati per controllare la reazione.<br>La bomba H non ha confinamento.<br><br>Ti consiglio caldamente di lasciar perdere ogni esperimento a riguardo almeno finché non sai di cosa stai parlando.. condensatori in alta tensione? Basta niente per uccidersi...<br>Vuoi sapere cosa succede se metti in pratica quello schema?<br>1) Ti serve un&#39;intera centrale ENEL per caricare quei condensatori (1 farad a 100 kV??? Nemmeno una centrale nucleare riuscirebbe a caricarli mi sa)<br>2) Quello spinterometro viene vaporizzato<br>3) La biglia diventa plasma<br>4) L&#39;energia liberata è tale da raderti al suolo la casa (ho fatto un calcolo molto approssimativo e risultano 10 mila GW di energia liberata in un millisecondo)

stranger
31-12-2007, 10:30
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 30/12/2007, 22:14)</div><div id="quote" align="left">La bomba H non ha confinamento.</div></div><br>Sbagliato&#33; il confinamento è di tipo <b><span style="font-size:21pt;line-height:100%">INERZIALE</span></b><br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 30/12/2007, 22:14)</div><div id="quote" align="left">Ti consiglio caldamente di lasciar perdere ogni esperimento a riguardo almeno finché non sai di cosa stai parlando.. condensatori in alta tensione? Basta niente per uccidersi...</div></div><br>allora meglio abbattere tutti i tralicci dell&#39;alta tensione che ci sono in Italia, perchè pericoloso niente più elettricit&agrave; per nessuno quindi si ritorna alle candele.<br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 30/12/2007, 22:14)</div><div id="quote" align="left">1) Ti serve un&#39;intera centrale ENEL per caricare quei condensatori (1 farad a 100 kV??? Nemmeno una centrale nucleare riuscirebbe a caricarli mi sa)</div></div><br>e se invece 100 microfarad bastassero ?<br>Non è affatto vero che quel 1 farad è stato calcolato infatti è stato buttato li&#39; cosi alla forfait, potrei fare le cose in piccolo o in grande, se sono stupido le faccio alla grande.<br>Se le cose sono in piccolo un alimentatore portatile è bastevole (io non mi faccio incantare dalla presa in giro che riguarda la gigantesca cattedrale ITER)<br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 30/12/2007, 22:14)</div><div id="quote" align="left">2) Quello spinterometro viene vaporizzato</div></div><br>Sbagliato&#33; IL vuoto serve per non rompere i timpani a qualcuno che sta nei paraggi.<br><br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 30/12/2007, 22:14)</div><div id="quote" align="left">3) La biglia diventa plasma</div></div><br>Solo il gas contenuto nella biglia diventa plasma, e poi al posto della biglia è meglio metterci un <span style="font-size:14pt;line-height:100%">tyratron</span><br>(sai... la biglia piena di gas non la vendono)<br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 30/12/2007, 22:14)</div><div id="quote" align="left">4) L&#39;energia liberata è tale da raderti al suolo la casa (ho fatto un calcolo molto approssimativo e risultano 10 mila GW di energia liberata in un millisecondo)</div></div><br>Sbagliato&#33;<br>Posso regolare l&#39;intensit&agrave; dell&#39;impulso come mi pare e quindi posso regolare la sezione d&#39;urto, inoltre posso regolare il tipo di gas che potrebbe essere semplicemente idrogeno (produzione di deuterio), deuterio, oppure un misto di deuterio e trizio.<br>A seconda del tipo di gas ottengo una certa potenza di uscita, tante cose da variare quindi tutto è controllato<br><br><br>

Schrödinger
31-12-2007, 14:20
I 4 punti che ho scritto sono riferiti alle unit&agrave; che hai usato. Se diminuisci la capacit&agrave; dei condensatori forse riesci ad avere una scarica non troppo devastante... Ma ti ricordo che con i valori che ci sono nello schema ottieni qualcosa come 10 mila GigaWatt.<br><br>Ad ogni modo non hai capito come funziona il confinamento inerziale...<br>Ti ripeto che la bomba H non ha nessun confinamento: appena si innesca la reazione a catena, viene liberata tutta l&#39;energia in un istante. Le reazioni controllate di fusione sono tali proprio perché possiedono il confinamento: senza di questo non avvengono o diventano incontrollate.<br><br>Per quale motivo la bomba H dovrebbe avere confinamento inerziale?<br><br>Se proprio vuoi dilettarti a costruire un reattore a fusione per la produzione di neutroni l&#39;unico sistema fattibile in casa mi pare sia solo il reattorea a confinamento inerziale elettrostatico, in cui viene introdotto deuterio gassoso a bassissima pressione in una sfera e viene ionizzato tramite alta tensione. Per differenza di potenziale il plasma rimane concentrato nel nucleo finché non si innesca la reazione nucleare D+D. Senza il confinamento il plasma non raggiunge la densit&agrave; idonea alla reazione e questa termina.

stranger
31-12-2007, 15:02
Noi 2 abbiamo vocabolari diversi:<br>secondo me <i><b>&quot;confinamento inerziale&quot;</b></i> significa che c&#39;è un impulso improvviso e gli atomi hanno pochissimo tempo per allontanarsi, quindi fusione nucleare.<br>Secondo Lei che significa <i><b>&quot;confinamento inerziale&quot;</b></i> <span style="font-size:14pt;line-height:100%">?</span> - Cosa c&#39;è scritto sul tuo vocabolario <span style="font-size:14pt;line-height:100%">?</span><br><br>Ho messo 1 farad nello schema per fare intendere che la carica deve essere piuttosto alta, ma quello non rappresenta il limite inferiore, forse 1000 microfarad sono bastevoli e anche SOLO 15 volt potrebbero bastare.<br><br>Lei ha provato ha fare del conti che dimostrano che minimo deve essere un farad x 100 kvolt ?<br>(scusi se le do&#39; del lei)<br><br><br><b><span style="color:blue">Facci</span></b>a i conti&#33;<br>e se risulteranno esatti (e se i componenti richiesti sono troppo esagerati) allora chiederò al moderatore di chiudere questa stupida discussione che avevo aperto.<br><br><br>

Schrödinger
31-12-2007, 19:36
mi spiegheresti in base a cosa, una scarica ( anche non fosse di tutti quei gigawattora) scaldando il gas, non dovrebbero farlo espandere, non dovrebbe farlo scaldare, non dovrebbero far esplodere il tuo confinamento &quot;inerziale&quot;?

stranger
01-01-2008, 22:14
Infatti le biglie colpite dal laser scoppiavano.<br><br>Allora siccome deuterio è trizio sono troppo esplodenti, conviene volare un pò meno con la fantasia e usare idrogeno normale il quale contiene certamenete delle traccie di deuterio e comunque è possibile cavicchiare qualcosa facendo p+p=D+1Mev però la sezione d&#39;urto è bassissima.<br>Forse sono troppo fantasioso nel volere produrre energia da solo idrogeno (no deuterio) ma che dire della cella elettrolitica contenente banale acqua <span style="font-size:14pt;line-height:100%">?</span><br>

Schrödinger
02-01-2008, 13:35
L&#39;idrogeno gassoso è costituito per più del 99% da H2. Le quantit&agrave; di isotopi sono pressoché nulle se non vado errato, nell&#39;idrogeno gassoso &quot;normale&quot; (non trattato)...<br><br><br>Nel confinamento inerziale laser la &quot;biglia&quot; non esplode per il semplice motivo che il plasma è CONFINATO. Mentre nell&#39;esperimento che vuoi fare non lo è.<br><br>L&#39;esperimento da te descritto è solo una bomba: una scarica ad alta energia in un gas a pressione normale lo ionizza trasformandolo il plasma, senza il confinamento quel plasma che si forma ti vaporizza tutto il sistema...<br><br>Per ottenere la reazione di fusione D+D devi usare confinamento inerziale a laser (ma è ancora sotto studio soprattutto negli USA) o elettrostatico (poco utile ai fini della produzione energetica). Mentre il confinamento che verr&agrave; probabilmente usato nelle future centrali a fusione sar&agrave; quello elettromagnetico...

francescoG1
02-01-2008, 19:12
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 2/1/2008, 12:35)</div><div id="quote" align="left">...<br> o elettrostatico (poco utile ai fini della produzione energetica). Mentre il confinamento che verr&agrave; probabilmente usato nelle future centrali a fusione sar&agrave; quello elettromagnetico...</div></div><br>ti sei dimenticato delle potenzialit&agrave; del polywell (per prod. energia usa B11+p=3He4), che può essere disponibile a breve cioé fra 10 anni o anche meno (non nel 2030-2040, data alla quale la produzione di petrolio subir&agrave; una caduta dovuto al picco,quanto è difficile dirlo ma anche della meta o 1/3), c&#39;è anche il fenomeno di riconnessione magnetica che andrebbe compreso (un metodo per concetrare energia meccania del plasma e magnetica l&#39;ideale per il confinamento e l&#39;innesco) anche per questo esistono dei modelli postati in questa sezione. Il tutto dipende dalla capacit&agrave; di produrre campi magnetici, ad es. su wiki( vorrei una conferma) c&#39;è scritto che i nanotubi di carbonio di un certo tipo hanno un comportamento metallico posso reggere una densit&agrave; di corrente 1000 volte il rame e simile.<br><br><span class="edit">Edited by francescoG1 - 2/1/2008, 21:52</span>

Schrödinger
02-01-2008, 21:22
Mi sono dimenticato anche della Z-machine... Si ci sono vari tipi di confinamento. Ma quello proposto da stranger non è un confinamento

stranger
03-01-2008, 14:28
La <b>Z-machine</b> è una cattedrale che non va bene perchè usa energie troppo grandi inutilmente.<br>E&#39; bastevole fare le cose in piccolo.<br><br>Per analogia sarebbe come se io volessi bruciare una catasta di legna secca:<br>1) potrei usare un secchio pieno di benzina e poi un accendino<br>oppure<br>2) usare un cucchiaino da caffè riempito di benzina e poi un accendino per fare poi la stessa cosa.<br><br>Quelli l&agrave; della <b>Z-machine</b> usano una cisterna di benzina per essere certi di bruciare una catasta di legna secca, per me sono dei fuori di testa oppure si tratta di un diversivo per nascondere quello che io sto pensando.<br><br>---------------------------------------------------------<br>Dunque...<br>Analizziamo la logica di Schrödinger (cosi rido un po&#39;)<br><br>Io dico che in una bomba H esiste il confinamento inerziale ma Schrödinger dice che in quel caso non esiste nessun confinamento, e il tutto è incontrollato.<br>Questo fatto che la bomba H abbia un confinamento inerziale è detto solo da me (un punto a favore per Schrödinger).<br><br>Però la bomba H funziona lostesso: sia con confinamento inerziale oppure senza.<br><br>Però Schrödinger dice che il mio progetto non può funzionare perchè non c&#39;è il confinamento.<br><br>Ma allora io dico che è impossibile che la bomba H possa funzionare, (non c&#39;è confinamento).<br><br><img src="http://www.energeticambiente.it/images/4cabae410b402f77ed6f633609c7c260.gif" alt="image">

Schrödinger
04-01-2008, 01:14
Tu vuoi fare una fusione controllata, quindi serve confinamento. Nel sistema da te descritto il confinamento non c&#39;è, non avviene nessuna fusione.<br><br>Ad ogni modo se pensi di conoscere la fusione meglio di quelli che hanno progettato la Z-machine non mi stupisco di nulla... Ma secondo me non hai nemmeno capito come funziona la Z-machine.

stranger
15-01-2008, 09:57
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 4/1/2008, 00:14)</div><div id="quote" align="left">Tu vuoi fare una fusione controllata, quindi serve confinamento. Nel sistema da te descritto il confinamento non c&#39;è, non avviene nessuna fusione.<br><br>Ad ogni modo se pensi di conoscere la fusione meglio di quelli che hanno progettato la Z-machine non mi stupisco di nulla... Ma secondo me non hai nemmeno capito come funziona la Z-machine.</div></div><br>La cella elettrolitica di Quantum Leap come funziona ?<br>Che tipo di confinamento c&#39;è nella Cella di Quantum Leap ?<br>Mister Quantum Leap sa cosa è Z-machine ?<br>Perchè lui dice sempre di fare elettrodi di tungsteno che finiscono a punta ?<br>Quali sono le <b>piccolissime</b> differenze tra la cella di Quantum Leap e questo progetto ?<br> <img src="http://www.energeticambiente.it/images/a610425ac044138f0866ad86a369d4e7.gif" alt=":rolleyes:"><br><br>

verdesperaBile
21-01-2008, 20:27
<br><br>Premesso che nn sò niente della fusione, mi sono interessato piuttosto alle grandezze elettriche e la cosa non è affatto assurda.<br><br>Se nn sbaglio i condensatori in parallelo sommano la loro capacit&agrave; e quelli in serie sommano la tensione max. sopportabile,<br><br>.....quindi quel circuito presenta la capacit&agrave; di 2 farad, alla tensione di 100KV.<br><br> <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Vuoi sapere cosa succede se metti in pratica quello schema?<br>1) Ti serve un&#39;intera centrale ENEL per caricare quei condensatori (1 farad a 100 kV??? Nemmeno una centrale nucleare riuscirebbe a caricarli mi sa)</div></div><br>F(farad)=C(coulomb)/V(volt) ---&#62; quindi&#33; 2F=(x)C / 100.000V ----&#62;(x)= 200.000C<br><br>un Ah (ampère/ora) sono 3600C ------&#62; totale: 3600coulomb sono <b>55,5Ah</b><br><br> ......non so che centrali faccia l&#39;ENEL dalle tue parti Schrödinger, ma da me basta la batteria della punto.<br><br>Per quanto riguarda :<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">devastante... Ma ti ricordo che con i valori che ci sono nello schema ottieni qualcosa come 10 mila GigaWatt.</div></div><br>Qui le cose cambiano, 55Ah*3600*10<sup>12</sup> fanno qualcosa come..... 198 TeraAmpère&#33;&#33;&#33;&#33; boia dé&#33;<br><br>Per quanto riguarda i Watt non li puoi calcolare, se nn si conoscono esattamente le impedenze del circuito e si conosce soltanto la tensione iniziale e non è sufficente per calcolare la potenza.<br><br>La cosa però mi sembra interessante, ovviamente per una cosa &quot;fai-da-te&quot; è meglio lavorare su grandezze più piccole, anche se la questione della sfera che diventa plasma è assurda&#33;<br>In un millimiliardesimo di secondo l&#39;effetto Joule è minimo, piuttosto le forze magnetiche innescate dalla corrente portebbero strappare tutto.<br><br>Un&#39;altro probema è isolare il conduttore da 100KV, un grosso problema&#33; <img src="http://www.energeticambiente.it/images/9a505f771df55d392d10ef289e761320.gif" alt=":wacko:"><br><br>Comunque la tensione la potresti innalzare (rimanendo su valori più bassi) con un generatore Marx:<br><br><img src="http://www.energeticambiente.it/images/9c95ac3809772d05dfbc9a5e61685e7f.png" alt="image"><br><br>Poi c&#39;è il problema del deuterio, NON C&#39;è VERSI DI TROVARLO, ma recentemente ho letto di alcune &quot;pompe idrosoniche&quot; che -pare- riescono ad indurre in fusione anche lo 0,02% di deuterio presente in acqua, cosicché con 500W di elettricit&agrave; riescono a trasferire più di un kilowatt di calore all&#39;acqua<br><br>Anche qualcuno del forum ha sperimentato e i dati sono incerti.<br><br>p.s. se fai sperimentazioni con i condensatori stai sempre in guardia&#33; 50ma fulminano il cuore in un attimo&#33; <img src="http://www.energeticambiente.it/images/0899211860d0db726f9ee3e1bd4382df.gif" alt=":cry:"><br><br>

stranger
21-01-2008, 20:50
E&#39; vero, è difficile trovare deuterio, ma se ci accontentiamo di produrre un pò di energia anzichè fare un&#39;arma di distruzione di massa, allora si potrebbe fare.<br><br>Non deuterio ma semplice acqua distillata,<br>Non D+D ma semplicemente p+p ----&#62; (l&#39;ossigeno rimane li&#39; a fare niente ? e chi se ne frega)<br><br>Penso che l&#39;acqua distillata non sia difficile da trovare, e costa anche pochissimo.

Schrödinger
24-01-2008, 21:46
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (verdesperaBile @ 21/1/2008, 19:27)</div><div id="quote" align="left">Premesso che nn sò niente della fusione, mi sono interessato piuttosto alle grandezze elettriche e la cosa non è affatto assurda.<br><br>Se nn sbaglio i condensatori in parallelo sommano la loro capacit&agrave; e quelli in serie sommano la tensione max. sopportabile,<br><br>.....quindi quel circuito presenta la capacit&agrave; di 2 farad, alla tensione di 100KV.<br><br> <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Vuoi sapere cosa succede se metti in pratica quello schema?<br>1) Ti serve un&#39;intera centrale ENEL per caricare quei condensatori (1 farad a 100 kV??? Nemmeno una centrale nucleare riuscirebbe a caricarli mi sa)</div></div><br>F(farad)=C(coulomb)/V(volt) ---&#62; quindi&#33; 2F=(x)C / 100.000V ----&#62;(x)= 200.000C<br><br>un Ah (ampère/ora) sono 3600C ------&#62; totale: 3600coulomb sono <b>55,5Ah</b><br><br> ......non so che centrali faccia l&#39;ENEL dalle tue parti Schrödinger, ma da me basta la batteria della punto.<br><br>Per quanto riguarda :<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">devastante... Ma ti ricordo che con i valori che ci sono nello schema ottieni qualcosa come 10 mila GigaWatt.</div></div><br>Qui le cose cambiano, 55Ah*3600*10<sup>12</sup> fanno qualcosa come..... 198 TeraAmpère&#33;&#33;&#33;&#33; boia dé&#33;<br><br>Per quanto riguarda i Watt non li puoi calcolare, se nn si conoscono esattamente le impedenze del circuito e si conosce soltanto la tensione iniziale e non è sufficente per calcolare la potenza.<br><br>La cosa però mi sembra interessante, ovviamente per una cosa &quot;fai-da-te&quot; è meglio lavorare su grandezze più piccole, anche se la questione della sfera che diventa plasma è assurda&#33;<br>In un millimiliardesimo di secondo l&#39;effetto Joule è minimo, piuttosto le forze magnetiche innescate dalla corrente portebbero strappare tutto.<br><br>Un&#39;altro probema è isolare il conduttore da 100KV, un grosso problema&#33; <img src="http://www.energeticambiente.it/images/33a09789738fd0ef774951237ebad06c.gif" alt=":wacko:"><br><br>Comunque la tensione la potresti innalzare (rimanendo su valori più bassi) con un generatore Marx:<br><br><img src="http://www.energeticambiente.it/images/3d369077bbae5f68f8c556be8eb04126.png" alt="image"><br><br>Poi c&#39;è il problema del deuterio, NON C&#39;è VERSI DI TROVARLO, ma recentemente ho letto di alcune &quot;pompe idrosoniche&quot; che -pare- riescono ad indurre in fusione anche lo 0,02% di deuterio presente in acqua, cosicché con 500W di elettricit&agrave; riescono a trasferire più di un kilowatt di calore all&#39;acqua<br><br>Anche qualcuno del forum ha sperimentato e i dati sono incerti.<br><br>p.s. se fai sperimentazioni con i condensatori stai sempre in guardia&#33; 50ma fulminano il cuore in un attimo&#33; <img src="http://www.energeticambiente.it/images/da5ef530076529489f5f69b2aa45e658.gif" alt=":cry:"></div></div><br>Guarda che i tuoi calcoli sono errati.<br>2 F a 100 kV per E = 1/2C*V^2 sono 20000000000 J, quindi 20000 MJ. Non so se rendo l&#39;idea. 20 GJ in un millisecondo generano una potenza enorme: 20000 GW.<br>Per caricare un banco di condensatori del genere, considerando sempre la formula J = W*s quindi W = J/s per caricare 100 kV a 10A (1 MW) ti servono 5 ore... a 1A ti servono 50 ore ecc.<br><br>L&#39;impedenza del circuito non c&#39;entra, si parla di cortocircuiti... E&#39; anche vero che il condensatore ha una carica/scarica longitudinale o esponenziale nel tempo, ma poco cambia a questi ordini di grandezza...<br>Insomma hai capito.<br><br>PS: l&#39;acqua pesante si trova su unitednuclear.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (stranger @ 21/1/2008, 19:50)</div><div id="quote" align="left">E&#39; vero, è difficile trovare deuterio, ma se ci accontentiamo di produrre un pò di energia anzichè fare un&#39;arma di distruzione di massa, allora si potrebbe fare.<br><br>Non deuterio ma semplice acqua distillata,<br>Non D+D ma semplicemente p+p ----&#62; (l&#39;ossigeno rimane li&#39; a fare niente ? e chi se ne frega)<br><br>Penso che l&#39;acqua distillata non sia difficile da trovare, e costa anche pochissimo.</div></div><br>p + p? cosa stai dicendo?

stranger
24-01-2008, 22:43
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 24/1/2008, 20:46)</div><div id="quote" align="left">p + p? cosa stai dicendo?</div></div><br><a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Catena_protone-protone" target="_blank"><span style="color:blue">catena protone-protone</span></a><br><br>Inizialmente, quando nasce una stella, esiste solo idrogeno purissimo e i suoi isotopi non esistono.<br>Grande energia viene liberata facendo trizio+deuterio, un pò meno facendo deuterio+deuterio.<br><br>Ma se inizialmente il deuterio non esiteva ?<br>Chi è stato a mettere li&#39; il deuterio ?<br>E&#39; evidente che anche il deuterio viene prodotto facendo p+p=deuterio+antielettrone<br><br>Però siccome il volume del protone è il più piccolo di tutti i nuclei degli elementi, succede che la sezione d&#39;urto fa ridere i polli.<br><br>E&#39; molti<span style="color:blue"><b>sss</b></span>imo più probabile che avvenga D+D anzichè p+p<br><br>Quindi... caso mai si potesse misurare qualche eccesso di calore, questo sarebbe veramente piccolo, siamo pressapoco alle piccolezze della fusione fredda.<br>E&#39; evidente che se si vuole fare sul serio serve l&#39;acqua pesante e non banale acqua distillata, ma siccome mister verdesperaBile quasi piangeva perchè sosteneva che l&#39;acqua pesante è impossibile da trovare, io (un po&#39; da irresponsabile) ho detto che va bene anche l&#39;acqua distillata.<br><br>Ma sinceramente penso che l&#39;acqua distillata non va bene, perchè l&#39;energia ricavata da qualche antielettrone che va a collidere con un elettrone è troppo bassa (solo 1Mev ------&#62; soltanto un antielettrone in mezzo a miliradi di particelle---&#62; un po&#39; troppo pochissimo mi pare).<br><br><br>Questa enorme difficolt&agrave; di realizzare p+p induce a pensare che è stupido cercare di fare collidere particelle dello stesso segno, infatti... dimostrazione lampante, una volta realizzato l&#39;improbabilissimo p+p subito <b>immediatamente</b> si realizza antielettrone+elettrone, in questo ultimo caso la sezione d&#39;urto è altisssima, (<span style="color:green">è certo che collidono subito</span>).<br>Sempre insisto nel dire che è più conveniente fare collidere particelle con carica elettrica opposta, perchè cosi facendo <span style="color:green">è certo che collidono subito</span><br>Però gli antielettroni non li abbiamo, allora p+e=N questo discorso però è leggermente fuori topic, infatti è dentro topic nell&#39;altra sezione <a href="?t=12050259&amp;view=getlastpost#lastpost" target="_blank"><span style="color:blue">qui</span></a><br><br>Secondo me il fusor che sta facendo adesso Testacoil non funzoner&agrave; proprio perchè i deuteroni o protoni si respingeranno fra di loro, e tutto finir&agrave; in un pugno di mosche vive chiuse in una mano che poi si apre, però l&#39;idea che sta seguendo Testacoil in linea teorica è buona.<br>Se fossi in lui, tenterei (p+e) anziche (D+D), sebbene che (p+e) richieda 1 Mev e D+D richieda solo 10 Kev.<br>Ma D+D non si incotrano mai (questo è il problema quasi insolubile che Testacoil dovr&agrave; affrontare).<br><br>Meglio 1Mev con collisione certa, anzichè 10 Kev e poi collidono mai,<br>Capisci Schrödinger quello che intendo dire ?<br>

Schrödinger
24-01-2008, 23:38
Stranger, al contrario del tuo sistema, quello che sta tentando di replicare tesla è gi&agrave; stato costruito da altre persone e funziona.

verdesperaBile
26-01-2008, 21:29
<br>@Schrödinger<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Guarda che i tuoi calcoli sono errati.<br>2 F a 100 kV per E = 1/2C*V^2 sono 20000000000 J, quindi 20000 MJ. Non so se rendo l&#39;idea. 20 GJ in un millisecondo generano una potenza enorme: 20000 GW.<br>Per caricare un banco di condensatori del genere, considerando sempre la formula J = W*s quindi W = J/s per caricare 100 kV a 10A (1 MW) ti servono 5 ore... a 1A ti servono 50 ore ecc.</div></div><br>...ehm&#33; ho detto una cacchiata enorme&#33;&#33;&#33;<br><br> Mixare stanchezza ed ignoranza fa fare anche questo, vado a studiare.

archiemme
15-11-2018, 16:53
CITAZIONE


[/CENTER]

F(farad)=C(coulomb)/V(volt) ---> quindi! 2F=(x)C / 100.000V ---->(x)= 200.000C

un Ah (ampère/ora) sono 3600C ------> totale: 3600coulomb sono 55,5Ah

......non so che centrali faccia l'ENEL dalle tue parti Schrödinger, ma da me basta la batteria della punto.

Per quanto riguarda :

Qui le cose cambiano, 55Ah*3600*1012 fanno qualcosa come..... 198 TeraAmpère!!!! boia dé!

Per quanto riguarda i Watt non li puoi calcolare, se nn si conoscono esattamente le impedenze del circuito e si conosce soltanto la tensione iniziale e non è sufficente per calcolare la potenza.





Comunque la tensione la potresti innalzare (rimanendo su valori più bassi) con un generatore Marx:

http://www.energeticambiente.it/images/9c95ac3809772d05dfbc9a5e61685e7f.png

Poi c'è il problema del deuterio, NON C'è VERSI DI TROVARLO, ma recentemente ho letto di alcune "pompe idrosoniche" che -pare- riescono ad indurre in fusione anche lo 0,02% di deuterio presente in acqua, cosicché con 500W di elettricità riescono a trasferire più di un kilowatt di calore all'acqua




in pratica parlate di reazioni piezonucleari ultrasoniche (fusione fredda) , supercapacitori a scarica elettrostatica con modulazione di frequenza di una saldatrice transistorizzata!!!!!!!!!!?????????

archiemme
15-11-2018, 17:23
Siccome trovare una biglia di vetro piena di gas è impossibile, (bisogna farla fare).

E' possibile utilizzare un tyratron caricato ad idrogeno, anzichè una biglia.
In questo ultimo caso non c'è bisogno di fare cose impossibili.

La vera diffcoltà è il raffreddamento del tyratron che deve essere piuttosto efficiente, e poi questo calore asportato è proprio quello che ci serve per azionare la miniturbina (o lo stirling).

il problema concettuale di attivare una fusione continua che deforma termicamente in contenitore va sostituita con una concezione di contenitore a camera di espanzione volumetrica che cede calore elio e altri gas di reazione di scarto e converte l'energia cinetica termica della fusione in espansione volumica convogliando l'energia termocinetica e i gas di reazione in cinematismi della camera di reazione.
se ci fate caso le analogie con un motore a combustione interna sono quasi identiche:
cosa faceva la polvere pirica reagendo con un fiammifero? si espandeva facendo volare un proiettile o un razzo.
cosa faceva la dinamite in un cannone o in un missile? si espandeva e faceva volare il missile e faceva partire il proiettile dal cannone.
cosa faceva una bomba alla polvere pirica? esplodeva liberando gas, idem per quella a tnt e idem per quella a fusione termonucleare.
poi hanno scoperto che con i gas, i liquidi infiammabili si poteva trasformare il cannone in una camera di combustione con appositi cinematismi convertivano il calore in energia meccanica.
vi rendete conto che plasma, tyratron, spinterometro, reattore, convogliatori, FANNO RIMA CON :CANDELA BOBINA ELEVATORE DI TENSIONE, CONDENSATORE SPINTEROGENO, TESTATA , INIETTORI, CAMERA DI COMBUSTIONE, RADIATORE,PISTONE PNEUMATICO, LUCI DI SCARICO-FAP