PDA

Visualizza la versione completa : Cella di Joe e' una bufala o funziona??



acteras
25-01-2005, 23:25
<img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> Ciao a tutti sono Acteras un fantasma del forum nel senso che ci sono e non ci sono e la maggior parte di voi neanche mi conosce.<br>Beh&#33; Stavo leggendo qualcosa sul magnegas e l&#39;acquafuell e mi sono trovato davanti, spaventose analogie con la cella di Joe che ho gi&agrave; costruito utilizzando soltanto acciaio alimentare AISI 304 (meglio se AISI 316).<br>Per chi non sa di che cosa sto parlando si documenti in internet e se non avete mai sentito parlare di energia orgonica o "Orgone" leggetevi le vicessitudini e le storie su Whilhelm Reich scomparso tanti anni fa&#39;.<br>I primi test hanno dato esito positivo: è una sorta di contenitore cilindrico in acciaio atto a contenere circa 6 o 7 litri di acqua non demineralizzata (meglio se di fiume o sorgente, ma va bene anche quella del rubinetto).<br>All&#39;interno del contenitore vi sono dei cilindri concentrici (neutri) isolati fra loro con una gomma siliconica con un coefficiente di isolamento di migliaia di volt.<br>Il cilindro che rimane al centro (più piccolo) e il catodo (-) mentre il contenitore esterno e l&#39;anodo (+) e devono essere fra loro isolati (ovviamente) mediante supporti isolatori in teflon o capton.<br>Riamane solo da alimentarla con una tensione positiva che può andare dai 12 V agli 80V; la corrente che consuma dipende dal tipo di acqua che si usa e non ho ancora finito di tracciare la mia tabella di verit&agrave; che mi fornir&agrave; la strada giusta per collegarla al collettore di aspirazione della mia automobile.<br>Il miglior risultato l&#39;ho avuto dopo una "stagionatura" di 8 giorni e una somministrazione di 70V per circa 1 minuto e ho ottenuto un&#39;esplosione dopo essermi avvicinato con l&#39;accendino.<br>Al di l&agrave; di una leggera scottatura alla mano (riflessi buoni) non mi sono fatto niente.<br>A proposito che si volesse cimentare non respirate mai quel sottile odore che sentite prima del ronzio alle orecchie, mentre la cella funziona (una cella come la mia che rende poco).<br>Ciao.<br>

ag_smith
26-01-2005, 16:10
in internet non ho trovato niente di piu di quello che hai detto tu cmq se sai un sito preferibilmente in italiano sei pregato di segnalarcelo..<br><br>cmq dalla tua descrizione non mi sembra molto simile al bingofuell<br><br>cmq l&#39;argomento mi interessa...<br><br>spiegaci meglio

26-01-2005, 21:39
Ciao, Acteras - anch&#39;io sono nuovo del forum, anche se non del web. Da anni seguo un po&#39; in giro le vicissitudini della Joe cell, la rivoluzionaria cella australiana. Ho sempre però considerato alquanto complessa la realizzazione e un certo rischio di produrre diossine (così mi è stato riferito da un amico chimico), pur se rappresentando, nell&#39;orizzonte della free energy, la massima aspirazione dei pionieri del punto zero.<br>Per quanti non la conoscono, questi possono essere link interessanti:<br><br><a href='http://energy21.freeservers.com/as01.htm' target='_blank'>http://energy21.freeservers.com/as01.htm</a><br><a href='http://www.nutech2000.com/category2_1.htm' target='_blank'>http://www.nutech2000.com/category2_1.htm</a><br><a href='http://www.freeenergynews.com/Directory/JoeCells/' target='_blank'>http://www.freeenergynews.com/Directory/JoeCells/</a> <br><br><span class="edit">Edited by tonipos - 26/1/2005, 21:40</span>

acteras
26-01-2005, 22:28
Salve a tutti sono di nuovo a disposizione per la cella di Joe.<br>E&#39; vero, non riuscite a trovare niente o perlomeno in italiano dal momento che Joe è un australiano e tutto è documentato in inglese/americano (inclusi gli argomenti su Whilhelm Reich).<br>Non mi sentirete tuttavia spesso, ultimamente, dal momento che ho alcuni problemi famigliari che si protrarranno per ancora forse un paio di mesi; cmq. , almeno una o due volte a settimana proverò a fare un "salto in rete".<br>Vi manderò nei prox. gg. alcuni allegati per la costruzione della cella e vi preannuncio che dovrete, come ho fatto io rivolgervi ad un artigiano dell&#39;acciaio come ho fatto io dal momento che quasi tutto è fuori standard.<br>Fate molta attenzione&#33; Io vi dico che i test che tempo permettendo sto effettuando non mi hanno dato ancora i risultati che speravo, anche se l&#39;inizio come gi&agrave; accennato, non è niente male.<br>Questo è da attribuirsi al fatto che non sò come si evolva l&#39;energia all&#39;interno della cella (dal momento che siamo nel campo dell&#39;invisibile e che i doc. disponibili in rete sono incompleti anche a causa dei problemi "burocratici/legali che Reich e Joe hanno avuto).<br>Pensate che quel poco che c&#39;è è da filtrare tra una schiera di "burloni" depistatori e quel che rimane è dovuto all&#39;encomiabile lavoro di quelli che come me vogliono trovare in mezzo ai cattivi, le persone costruttive che come unico scopo hanno quello di favorire la tecnologia e di conseguenza anche un miglioramento della vita.<br>Ciao alla prox.<br>Mi farò vivo nel weekend.<br>Acteras.

acteras
26-01-2005, 22:40
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (ag_smith @ 26/1/2005, 16:10)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>in internet non ho trovato niente di piu di quello che hai detto tu cmq se sai un sito preferibilmente in italiano sei pregato di segnalarcelo..<br><br>cmq dalla tua descrizione non mi sembra molto simile al bingofuell<br><br>cmq l&#39;argomento mi interessa...<br><br>spiegaci meglio</td></tr></table><span id='postcolor'><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> Ciao ag. smith, sono Acteras,<br>non mi sono spiegato bene in effetti.<br>il bingofuell e la cella sono costruttivamente diversi è solo che non è la prima volta che vedo che si possono ottenere risultati diversi in termini energetici partendo da un unico comune denominatore: L&#39;acqua.<br>Non è da sottovalutare questa cosa.<br>Ciao, a presto.

ag_smith
27-01-2005, 09:43
come correnti e tensioni che usavi?<br>hai detto 70v ma quianti ampere??

acteras
27-01-2005, 21:26
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (ag_smith @ 27/1/2005, 09:43)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>come correnti e tensioni che usavi?<br>hai detto 70v ma quianti ampere??</td></tr></table><span id='postcolor'><br> Non ho avuto ancora tempo di terminare le tabelle ma se hai letto il primo messaggio ho spiegato che il consumo dipende dalla quantit&agrave; d&#39;acqua, dal tipo di acqua che metti (fiume, rubinetto ecc.), ma se quello che vuoi è un indicativo con la mia cella 70V dai 2 ai 3 ampere.<br>Ciao.<br>Acteras.

acteras
27-01-2005, 21:40
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (acteras @ 27/1/2005, 21:26)</td></tr><tr><td id='QUOTE'></span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (ag_smith @ 27/1/2005, 09:43)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>come correnti e tensioni che usavi?<br>hai detto 70v &nbsp; ma quianti ampere??</td></tr></table><span id='postcolor'><br>Non ho avuto ancora tempo di terminare le tabelle ma se hai letto il primo messaggio ho spiegato che il consumo dipende dalla quantit&agrave; d&#39;acqua, dal tipo di acqua che metti (fiume, rubinetto ecc.), ma se quello che vuoi è un indicativo con la mia cella 70V dai 2 ai 3 ampere.<br>Ciao.<br>Acteras.</td></tr></table><span id='postcolor'><br> Ah&#33; dimenticavo&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/ohmy.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ho utilizzato acqua di torrente presa a Castel del Rio per i risultati citati mentre con acqua di rubinetto il consumo si assesta a un po&#39; meno ma poi finchè non traccerò la tabella completa è tutto indicativo.<br>ciao

acteras
28-01-2005, 22:11
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (tonipos @ 26/1/2005, 21:39)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>Ciao, Acteras - anch&#39;io sono nuovo del forum, anche se non del web. Da anni seguo un po&#39; in giro le vicissitudini della Joe cell, la rivoluzionaria cella australiana. Ho sempre però considerato alquanto complessa la realizzazione e un certo rischio di produrre diossine (così mi è stato riferito da un amico chimico), pur se rappresentando, nell&#39;orizzonte della free energy, la massima aspirazione dei pionieri del punto zero.<br>Per quanti non la conoscono, questi possono essere link interessanti:<br><br><a href='http://energy21.freeservers.com/as01.htm' target='_blank'>http://energy21.freeservers.com/as01.htm</a><br><a href='http://www.nutech2000.com/category2_1.htm' target='_blank'>http://www.nutech2000.com/category2_1.htm</a><br><a href='http://www.freeenergynews.com/Directory/JoeCells/' target='_blank'>http://www.freeenergynews.com/Directory/JoeCells/</a></td></tr></table><span id='postcolor'><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/ohmy.gif' border='0' valign='absmiddle'> Ciao Tonipos, sono Acteras, grazie per le pubblicazioni dei collegamenti; ad ogni modo spero che gli esperimenti che condurrò più avanti mi portino ad ottenere risultati soddisfacenti quanto l&#39;acquafuell, considerando che la cella di Joe dovrebbe presentare gli stessi effetti ma mantenendoli anche da spenta una volta caricata di "orgone" che poi vi spiegherò cosa è (anche se mi sa che tu gi&agrave; ne sia a conoscenza).<br>Acteras.<br>

acteras
28-01-2005, 22:34
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (Punisher@ @ 28/1/2005, 22:20)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>Il mio giudizio personale è che sono tutte cazzate. Ci sono + probabilit&agrave; che piova al centro dell inferno, oppure che mi escano delle scimmie volando dal culo,piuttosto che funzioni la cella di gio.....e poi scusa Acteras ma quali fottute tabelle parli?<br>Tuttavia rispetto tutte le opinioni</td></tr></table><span id='postcolor'><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/alien.gif' border='0' valign='absmiddle'> Liberissimo di pensare quello che vuoi, maaaaaa:<br>conosco uno che la pensa come te, ma purtroppo per lui non sa quello che dice.<br>Ciao.

acteras
28-01-2005, 22:43
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (Punisher@ @ 28/1/2005, 22:37)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>Il tuo amico sar&agrave; sicuramente un FIGO Definitivo, uno di quello che ne sa a tronchi....come sei fortunato a conoscerlo...</td></tr></table><span id='postcolor'><br> Come no&#33;&#33;&#33; Cmq. esistono i messaggi privati per i giudizi tra colleghi&#33;&#33;<br>Avete capito? Punisher che lo voglia o no è uno dei collaboratori al progetto italiano nostro della cella di Joe.<br>Questa è solo una delle tante sue scenette finte che mi ritrovo a dovere sopportare tutti i giorni..<br>In totale siamo in 6.<br>Ciao <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

28-01-2005, 22:51
Ok dai devo ammetterlo la Cella di Joe funziona davvero.............anzi vi dirò di + ieri sera mi ha telefonato Sbirulino che mi ha rivelato una soffiata fatta dall uomo Culo ,sembra infatti che Pippo abbia scoperto lingrediente segreto per farla funzionare <br><br> IL MARZAPANE&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br>SI AMICI RIEMPITE ANCHE VOI LE VOSTRE CELLE DI MARZAPANE E VEDRETE CHE RISULTATI&#33;&#33;&#33;&#33; CONTINUERANNO AD NON ANDARE MA SAI CHE FESTA A NATALE??

ag_smith
31-01-2005, 17:23
insomma ivece di scherzare vi decidete a spiegarci come funzionano o dovrebbwero funzionarte dste celle di joe??

ag_smith
01-02-2005, 15:05
we?<br>che fa vi siete spaventati??<br>perche non postate piu?<br>insomma ci spiegate o no come funsionano ste celle di joe??

03-02-2005, 11:43
Sono semplici celle elettrolitiche. Agent&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/happy.gif' border='0' valign='absmiddle'>

AlessandroTesla
06-02-2005, 10:31
Per una volta siamo d&#39;accordo Lowrence...

ag_smith
06-02-2005, 12:06
</span><table border='0' align='center' width='95%' cellpadding='3' cellspacing='1'><tr><td><b>CITAZIONE</b> (Lowrence @ 3/2/2005, 11:43)</td></tr><tr><td id='QUOTE'>Sono semplici celle elettrolitiche. Agent! <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/happy.gif' border='0' valign='absmiddle'></td></tr></table><span id='postcolor'><br> lo penso anche io ma non capisco perche' dicono che funzionino... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wacko.gif' border='0' valign='absmiddle'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/shifty.gif' border='0' valign='absmiddle'>

13-02-2005, 19:28
ho trovato un link a riguardo le cellule di joe...<br><a href='http://www.fortunecity.com/greenfield/bp/16/orgone.html' target='_blank'>http://www.fortunecity.com/greenfield/bp/1.../16/orgone.html</a><br>qualcuno di voi ha disegni costruttivi mi picerebbe provare a realizzarle.. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/blink.gif' border='0' valign='absmiddle'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wacko.gif' border='0' valign='absmiddle'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/sleep.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>ciaoooooooooooo

17-02-2005, 16:08
niente di nuovo????? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' border='0' valign='absmiddle'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' border='0' valign='absmiddle'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' border='0' valign='absmiddle'>

acteras
08-01-2006, 23:06
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (ag_smith @ 31/1/2005, 17:23)</div><div id='QUOTE' align='left'>insomma ivece di scherzare vi decidete a spiegarci come funzionano o dovrebbwero funzionarte dste celle di joe??</div></div><br>Aggiornamenti cella di Joe&#33;<br>Ciao sono tornato e scusate;i test sulla cella riprenderanno tra un po&#39;; al momento lo staff ha un po&#39; di casini me compreso.<br>Nel frattempo ho trovato un sito dove potete reperire info su Whilhelm Reich.<br>Qui vi posso riassumere che non si tratterebbe (stando a chi in Australia l&#39;ha testata) di una normale cella elettrolitica ma bensì di un convogliatore di orgone che utilizza l&#39;elettrolisi di acqua comune come catalizzatore.<br>Ad ogni modo, Joe (nome sicuramente inventato per motivi di privacy) non è, a quanto ne so, mai riuscito a dire come funziona ma solo a presentarla a conoscenti,fino a divulgarla alla meno peggio su internet.<br>Lui addirittura asseriva di aver fatto funzionare un vecchio motore volvo 6 cilindri (non ricordo la cilindrata ma andatevi a cercare Joe cell su google)a benzina utilizzando solo la cella con acqua normale.<br>Non solo, ma l&#39;elettrolisi dovrebbe essere solo uno stadio iniziale dice lui per "caricare" la cella che una volta carica dovrebbe rimanerci per un lungo tempo senza nemmeno essere rabboccata (se pensate alla follia ci ho pensato anch&#39;io e vi capisco ma ad un certo punto non so ho avuto tramite un amico schemi e poche illustrazioni ma completi di misure e l&#39;abbiamo fatta realizzare da un fabbro;non so cosa ci abbia spinti a farlo ma ormai non resta che andare avanti cercando di capirci qualcosa sempre che ci sia qualcosa da capire).<br>Comunque ho citato Reich (che è stato quando era in vita un collaboratore di Sigmund Freud anche se lui si interessava non solo di psicologia ma un po&#39; di tutto si può dire), perché è stato quello che ha teorizzato l&#39;esistenza dell&#39;orgone.Il resto leggetelo voi che è descritto molto bene.<br>Il sito è: www.orgonomia.org/biografia.html.<br>Ciao e alla prox.<br>

19-01-2006, 17:00
Ciao acteras<br><br>Sono molto contento dei tuoi esperimenti sulla cella, desidererei, se possibile, essere indirizzato da te per la realizzazione .<br><br>Saluto tutti<br><br>H72

19-04-2006, 02:06
Qual'e&#96; stato l'esito degli esperimenti, acteras?

superfranz
08-07-2006, 16:06
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (acteras @ 9/1/2006, 00:06)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ag&#95;smith @ 31/1/2005, 17:23)</div><div id="quote" align="left">insomma ivece di scherzare vi decidete a spiegarci come funzionano o dovrebbwero funzionarte dste celle di joe??</div></div><br>Aggiornamenti cella di Joe&#33;<br>Ciao sono tornato e scusate;i test sulla cella riprenderanno tra un po&#39;; al momento lo staff ha un po&#39; di casini me compreso.<br>Nel frattempo ho trovato un sito dove potete reperire info su Whilhelm Reich.<br>Qui vi posso riassumere che non si tratterebbe (stando a chi in Australia l&#39;ha testata) di una normale cella elettrolitica ma bensì di un convogliatore di orgone che utilizza l&#39;elettrolisi di acqua comune come catalizzatore.<br>Ad ogni modo, Joe (nome sicuramente inventato per motivi di privacy) non è, a quanto ne so, mai riuscito a dire come funziona ma solo a presentarla a conoscenti,fino a divulgarla alla meno peggio su internet.<br>Lui addirittura asseriva di aver fatto funzionare un vecchio motore volvo 6 cilindri (non ricordo la cilindrata ma andatevi a cercare Joe cell su google)a benzina utilizzando solo la cella con acqua normale.<br>Non solo, ma l&#39;elettrolisi dovrebbe essere solo uno stadio iniziale dice lui per &quot;caricare&quot; la cella che una volta carica dovrebbe rimanerci per un lungo tempo senza nemmeno essere rabboccata (se pensate alla follia ci ho pensato anch&#39;io e vi capisco ma ad un certo punto non so ho avuto tramite un amico schemi e poche illustrazioni ma completi di misure e l&#39;abbiamo fatta realizzare da un fabbro;non so cosa ci abbia spinti a farlo ma ormai non resta che andare avanti cercando di capirci qualcosa sempre che ci sia qualcosa da capire).<br>Comunque ho citato Reich (che è stato quando era in vita un collaboratore di Sigmund Freud anche se lui si interessava non solo di psicologia ma un po&#39; di tutto si può dire), perché è stato quello che ha teorizzato l&#39;esistenza dell&#39;orgone.Il resto leggetelo voi che è descritto molto bene.<br>Il sito è: <a href="http://www.orgonomia.org/biografia.html" target="_blank">www.orgonomia.org/biografia.html</a>.<br>Ciao e alla prox.</div></div><br>Mi son letto quasi tutto il manuale per esperimenti con la joe cell <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/77f7bd00b3bb50b53b44dc88e8f2c3e5.gif" alt=":blink:"><br>pero son molto perplesso ...<br>secondo me ce sotto qualcosa di vero<br>: A la fisica dei momenti transitori non è molto conosciuta.<br>anzi tutti i circuiti vengono sempre studiati con momenti transitori assenti.<br>e la cella deve subirne molteplici prima di essere carica per una settimana... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/010deeab42e32546ec5cccd83a21d8c5.gif" alt=":("><br>che cosa gli succede in tutti quei piccoli transitori nessuno lo sa veramente<br>l&#39;idea che si liberi una specie di atomo di idrogeno ,che non e energetico a sufficenza e che si completi il suo stato di gas , solo con la scarica della candela . Per cui si espanda a di conseguenza muova il pistone della macchina . E &#39; molto stimolante <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/03a343a7a6b25dbe5b533344e086486e.gif" alt=":rolleyes:"><br>a proposito secondo voi la scarica dal polo centrale della candela è positiva ,verso massa ,o è negativa verso massa.? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/03a343a7a6b25dbe5b533344e086486e.gif" alt=":rolleyes:"><br>perche cio farebbe la differenza di funzionamento tra un motore ed un&#39;altro.<br>chiuncue sappia se un motore V8 monta un certo tipo di accensione + oppure -<br>e pregato di dirlo&#33;&#33;&#33;&#33; Grazie per la collaborazione <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9bfe324ac45acfd562af3dc4041aa0d4.gif" alt=":D">

j3n4
24-11-2006, 22:43
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">a proposito secondo voi la scarica dal polo centrale della candela è positiva ,verso massa ,o è negativa verso massa.? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/97e1c91ec8b85dfa5a6772a394a8a8f0.gif" alt=":rolleyes:"><br>perche cio farebbe la differenza di funzionamento tra un motore ed un&#39;altro.<br>chiuncue sappia se un motore V8 monta un certo tipo di accensione + oppure -<br>e pregato di dirlo&#33;&#33;&#33;&#33; Grazie per la collaborazione</div></div><br>Bella questa... negativo verso massa, le cose sono due: O non conosci proprio l&#39;elettronica o la conosci troppo.... fisicamente parlando&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2f8fe94c3f5a9b1a60f8b4141ff04560.gif" alt=":D"><br><br>Se è vera solo la prima ipotesi allora è positivo verso massa SEMPRE vai tranquillo...<br><br>Saluti<br>j3n4<br><br>

OggettoVolanteIdentificato
25-11-2006, 01:58
Però.....pensandoci bene.....non è detto che la candela abbia sempre potenziale positivo (+)....<br>Di sicuro la bobina ha un secondario collegato a massa.L&#39;altro capo del secondario,che va alla candela, puo&#39; essere negativo,o positivo,dipende. Anzi.......forse il polo della candela è negativo,visto che son sempre le cariche negative a saltare dall&#39;elettrodo verso la massa del veicolo.Devo informarmi meglio;il quesito,che sembrava banale,racchiude un aspetto interessante.

25-11-2006, 03:26
mio padre colleziona auto e moto storiche. molte spider inglesi anni &#39;60 hanno il positivo a massa, quindi si suppone una carica negativa alle candele. sbaglio?

OggettoVolanteIdentificato
25-11-2006, 04:00
Non si sa &#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5d589d79d5f55af8744893a04ba113f4.gif" alt=":lol:"><br>La candela è collegata ai due capi del secondario.<br>Che poi la filettatura candela vada al - batteria,o al + batteria,è ininfluente.<br>P.S. Molte autoradio e ricetrasmettitori da auto hanno la massa &#39;sollevata&#39; ,proprio per poterle inserire su auto con telaio al - batteria o al + batteria.

25-11-2006, 14:29
torno un attimo indietro riguardo la joe perchè ho trovato qualche info aggiuntiva che qui, a memoria, non è stata ancora riportata. se il funzionamento è realmente un&#39;accumulo di orgone, la superficie esterna, al contrario di quanto riportato finora, dovrebbe essere di un materiale orgono-accumulatore (organico, e non metallico). le lamine devono essere lucidate e non verniciate. rame ed alluminio ed altri materiali non ferrosi non sono metalli adatti. i distanziali non devono essere composti da poliuretani o colle tossiche, ma materiali naturali come ad esempio la lana o il cotone grezzo, o ancor meglio la cera vergine d&#39;api (ottima anche come materiale per la copertura esterna). la forma migliore è cubica o cilindrica.

j3n4
26-11-2006, 02:25
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 25/11/2006, 04:00)</div><div id="quote" align="left">Non si sa &#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a538b4b9c7ac9dae172b0dd6eba0a5a9.gif" alt=":lol:"><br>La candela è collegata ai due capi del secondario.<br>Che poi la filettatura candela vada al - batteria,o al + batteria,è ininfluente.<br>P.S. Molte autoradio e ricetrasmettitori da auto hanno la massa &#39;sollevata&#39; ,proprio per poterle inserire su auto con telaio al - batteria o al + batteria.</div></div><br>OVI il discorso delle autoradio è perchè altrimenti quando accelleri senti il ronzio del motore nelle casse, ecco perchè si collega il tutto direttamente alla batteria e a volte non basta e tocca pure mettere un filtro sulla alimentazione con tanto di cavi di sezione bella grossa.<br><br>Per quanto riguarda le candele dissipo qui tutti i vostri dubbi:<br>Prendere una chiave inglese e svitare una candela lasciando il filo della corrente attaccato, mentre date l&#39;avviamento del motore noterete che la candela non funzioner&agrave;, ma se la avvicinate al motore (che è a massa sempre a massa e solo a massa), scoccher&agrave; la scintilla verso di lui.... che io sia sempre stato una sega a scuola non è un segreto ma che le cariche del polo positivo vadano verso il polo negativo prendiamolo per concezione standard.<br><br>Ora non vorrei sbagliarmi ma se non ricordo male è anche fattibile attaccare il polo negativo della batteria al telaio della macchina per assorbire anche le cariche elettrostatiche... ecco anche perchè il motore è a massa.<br><br>Saluti<br>j3n4<br><br><br><br><br><br><br>

OggettoVolanteIdentificato
26-11-2006, 03:07
Nelle autovetture recenti il negativo batteria è sì al telaio.Nella auto e moto vecchie a volte c&#39;è il positivo al telaio.<br>Ma la candela è collegata ai due fili del secondario della bobina.Resta da chiarire QUALE filo del secondario sia a massa,se il filo + 15KiloVolt oppure il filo -15KiloVolt.<br>(si capisce ora il dilemma?) <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9323f809bc0477213bbb8484a8f665f5.gif" alt=":blink:">

j3n4
26-11-2006, 13:37
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 26/11/2006, 03:07)</div><div id="quote" align="left">Nelle autovetture recenti il negativo batteria è sì al telaio.Nella auto e moto vecchie a volte c&#39;è il positivo al telaio.<br>Ma la candela è collegata ai due fili del secondario della bobina.Resta da chiarire QUALE filo del secondario sia a massa,se il filo + 15KiloVolt oppure il filo -15KiloVolt.<br>(si capisce ora il dilemma?) <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a552193cf2efd366808ad8c4130e24d2.gif" alt=":blink:"></div></div><br>Ciao OVI,<br>le bobine extratenzione hanno un input nel quale mandi un treno di inpulsi, (bastano anche 6Volt).<br>Poi hanno un telaio che va collegato a massa tramite dei bulloni e presumo che sia collegato a sua volta alla ferrite (sorry, secondario),posta al suo interno ma non posso garantirlo perchè non ne ho mai smontata una.<br>Quello che è certo è che esce un treno di inpulsi di almeno 50000Volt di tensione positiva (a bassissimo amperaggio), che scarica a massa.<br><br>Questo sistema è riferito a macchine del 60/70/80/90.<br>Non ho mai avuto modo di vedere motori più vecchi, ma oltre ad aver studiato come perito elettronico ho fatto il meccanico in un officina per automobili specializzata e per quanto ne so il sistema è stato adottato come standard da tutte le case automobilistiche. (non ho certezza su macchine inglesi).<br><br>A questo mondo c&#39;è sempre un eccezione che conferma la regola, per questo non mi sento di dire che è impossibile fare il contrario ma non sono a conoscienza di macchine che funzionano in altro modo, magari questo sistema influisce sulle joe cells, ma che per realizzare il video abbiano trovato una macchina che funzioni proprio come dici tu è davvero altamente improbabile.<br>Inoltre nel video di cui tutti parlano si vede benissimo che fanno andare un tubicino nel filtro aria, ciò mi lascia supporre che in questo caso non stiamo parlando di orgoni ma bensì di idrogeno... spiegabile in tutt&#39;altra maniera.<br>Inoltre la macchina andava a singhiozzo, ciò è normale se gli viene fornita una alimentazione gassosa insufficiente.<br><br>Saluti<br>j3n4<br><br>P.S. Nel video si vede anche che mettono del liquido che presumo sia dell&#39;alcool in un palloncino lo polarizzano e poi lo incendiano... potevano provare a dare fuoco a ciò che dicevano fosse acqua prima e poi provare dopo averla polarizzata se volevano essere più convincenti... mah... vabbè...

10-12-2006, 12:34
Ciao a tutti. Sul mio sito ho una piattaforma wiki, che ognuno può modificare, dovè è tradotto il manuale integrale sulla cella quasi completamente (manca un capitolo e mezzo.). Ci sono tutte le informazioni. Il sito è questo: <a href="http://www.sslabs.altervista.org/wiki/index.php/Cella_di_Joe" target="_blank">Ssspera LABS</a>

raffinato
01-05-2007, 08:20
scusate non vorrei mandarvi in crisi ma la bobbina dell&#39;auto e&#39; un trasformatore l&#39;alimentazione del suo primario e&#39; cosa relativa infatti il compito dello spinteroggeno e&#39; quello di trasformare la cc della batteria in un impulso che sia utilizzabile dal trasformatore in salita quindi il secondario della bobbina creera&#39; una corrente alternata ad alta tensione non polarizzata che se ce ne fosse necessit&agrave; lo potrebbe diventare con l&#39;aggiunta di un diodo........(vedere eat televisione)..o mi sbaglio? Francesco<br><br>tornando alla joe cell sembrebbe ci siano vare versioni, la prima che utilizza solo dei tubi concentrici (e qui sembrerebbe elettrolisi ) un altra che utilizza anche un allineatore di flusso ionico (tipo anticalcare ) ed alla fine una terza che usa anche una placca (anodica o catodica ??&#33;&#33;?) . Io vivo a Caserta ho un piccolo labo in cantina ben attrezzato se ci sono amici esperti e preparati sugli argomenti in questione che voglio partecipare con me ad esperimenti di questo tipo scrivetemi pure ...Senza alcuna implicazione economica cosi&#39; per divertirci il sabato ......

luca torino
03-03-2008, 08:58
ciao amici,<br>vorrei costruire una cella di joe, ma i tubi li posso comprare in ferramenta ?<br>o dove, grazie per gli aiuti<br>

Lawrence
03-03-2008, 16:54
L&#39;importante è stare attenti alla schiuma prodotta, veramente tanta e proporzionale all&#39;energia prelevata.<br>Un amico mio ormai lo chiamano &quot;il lumaca&quot; perchè dove passa con l&#39;auto lascia la scia di bava... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/866acff238fec5709f5b951a3ebccfa4.gif" alt="-_-">