PDA

Visualizza la versione completa : Spandimento/Smaltimento liquami provenienti da impianto biogas



Parcosan
10-01-2008, 15:20
Buongiorno a tutti,<br><br>sto facendo degli studi di fattibilit&agrave; su un impianto a biogas che a differenza degli impianti tradizionali<br>realizzati direttamente presso l&#39;allevamento, si propone di raccogliere la materia prima (liquami bovini o suini)<br>presso aziende agricole limitrofe.<br><br>Il problema principale è capire come gestire l&#39;approvvigionamento e lo smaltimento di liquami.<br><br>L&#39;ideale sarebbe andare dall&#39;allevatore, prelevare i liquami, trattarli e riconsegnarli all&#39;allevatore per lo spandimento, ma<br>qui nascono alcuni problemi.<br>Ad esempio alcuni allevatori sostengono che se mischio i liquami suini provenienti da vari allevamenti e poi li riconsegno,<br>il rischio di malattie per l&#39;allevamento è molto elevato e l&#39;allevatore non accetta di riprendersi liquami misti.<br>In tal caso (se decidessi di usare il liquame suino nell&#39;impianto), dovrei provvedere allo spandimento (ma dove? io<br>avrei solo lo spazio per l&#39;impianto, non potrei acquistare terra per spandere liquami derivanti da 10.000 maiali).<br>E se chiedessi al comune di eliminare i liquami digeriti in fognatura, credete che sarebbe possibile?<br><br>Se invece decidessi di utilizzare letame bovino, in questo caso, la domanda è:<br>secondo voi l&#39;allevatore avrebbe utilit&agrave; a &quot;prestarmi&quot; il letame, e poi a riprenderselo al momento dello spandimento?<br>Per l&#39;allevatore la gestione del letame dovrebbe essere un fastidio. Sarebbe auspicabile un tipo di servizio che prevede<br>raccolta, digestione e riconsegna solo al momento dello spandimento?<br>Magari potrei ipotizzare di spanderglielo io.<br><br>Avete suggerimento da questo punto di vista?<br><br>Grazie,<br><br>Ciao<br><br>Parcosan<br><br><br>

leptone
10-01-2008, 17:14
Se riesci a essere in regola con la direttiva nitrati...

caldodalmais
11-01-2008, 11:02
Interessante&#33;<br><br>Forse una discussione che ebbi l&#39;anno scorso con un allevatore di pollame puo&#39; dare qualche spunto, ma se fosse vero in generale temo complicazioni:<br><br>&quot;.... se le deiezioni animali lasciano l&#39;azienda senza inertizzazione diventano &quot;rifiuti speciali&quot; (da smaltire secondo precise regole ed abbondanza di burocrazia&#33;)...&quot;<br><br>&quot;....anche lo spargimento in proprio deve (dovrebbe?&#33;) essere effettuato previa maturazione delle deiezioni.....&quot;<br><br>Conferma o negazione a cura di esperti.<br><br>Bye

3350
11-01-2008, 19:01
Non sono esperto ma confermo le tue affermazioni.<br>per quanto riguarda la maturazione del liquame la forestale potrebbe controllarti quindi meglio non rischiare.<br>

Abiss
15-02-2008, 16:44
In finanziaria e stato modificato il decreto 152/06<br><br>andatevi a vedere la nuova versione del comma 2 dell&#39;art. 185

Andrea.malga
18-02-2008, 16:26
<br>Possiedo un impianto a biogas ma sto per costruire anche un impianto di gassificazione.<br><br>Per quanto riguarda il biogas se prelievi liquame o letame da altri allevamenti se non sono consorziati con te o non sei il proprietario diventano automaticamente rifiuti e vanno smatiti come tali inoltre se piu del 50 % viene da ditte non consorziate non hai agevolazioni fiscali agricole ma paghi le tasse come una industria. Non portano assolutamente malattie agli animali o a cose dopo la digestione.<br><br>Per quanto riguarda i ntrati, ho risolto tutto con un impianto di depurazione. attenzione non tutti gli impianti di depurazione sono uguali il mio dopo aver saparato il solido dal liquido separa l&#39;azoto che dopo essere cristalizzato viene commercializzato.<br><br>Nn potete riconsegnare il liquame o lettame sep. troppo costoso e io non lo farei mai. Se dovessi ricevere indietro il materiale che ho consegnato voglio essere pagato della produzione dell&#39;energia elettrica prodotta.<br>Tra un po&#39; gli impianti di bogas nasceranno come funghi.<br>Comunque il fututro e&#39; gasssificazione per tutte le biomasse solide e il biogas avr&agrave; una caduta.<br><br><br><br><br><br><br>

SolarPrex
18-02-2008, 16:55
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Per quanto riguarda i ntrati, ho risolto tutto con un impianto di depurazione. attenzione non tutti gli impianti di depurazione sono uguali il mio dopo aver saparato il solido dal liquido separa l&#39;azoto che dopo essere cristalizzato viene commercializzato.</div></div><br>che genere di depurazione usi?<br><br>ci puoi dare qualche dritta in più? qualche link di azienda che lo fa?<br><br>A presto.

Andrea.malga
19-02-2008, 12:12
Appena termino l&#39;impianto di gassificazione ti mando l&#39;invito per l&#39;inaugurazione e così vedi l&#39;impianto di deporazione del digestato del biogas tutto nella stessa azienda. il mio e&#39; il primo e loro hanno il brevetto per questo tipo di depurazione. Abbi pazienza.

scu
19-02-2008, 14:26
ache io voglio l&#39;invito...<br>...se non sei troppo lontano

Abiss
20-02-2008, 14:22
Puoi inserire nella discussione un calcolo di quanti Kwh elettrici per tonnellata di sostanza secca puoi produrre con la gassificazione?<br><br>Tipo questo per esempio:<br><br><br>Il metano ha circa 10 kWh/m3 di energia, quindi un cogeneratore da 1MW che consuma di 2489 kwh di energia l&#39;ora consumer&agrave; 2489/10=250 m3 di metano l&#39;ora.<br>Il biogas con un 52/55%di CH4 avr&agrave; circa 5,5/6 kWh/m3. per cui 2489/5,5=452m3<br><br><br>Poichè il motore preso ad esempio ha una efficienza globale del 84%, con 2489 kw di potere energetico, produrr&agrave; 1021 kw elettrici(41% -Elettrical power) e 1070 (2489*0.43) kw termici<br><br>Da cui, per farla breve, troviamo che con quel motore possiamo produrre 4 kWhe con um metro cubo di metano, o circa 2 kWhe con un metro cubo di biogas. Se un buon insilato di mais mi produce 200 m3 di biogas a tonnellata, produrrò 400 kWhe con la stessa o un kwhe con 2,5 kg di mais insilato. che, rapportato a sostanza secca moltiplichero&#39; per 3 (l&#39;insilato è al 70% di umidit&agrave;).<br>Il conto più o meno torna perchè per alimentare un generatore da 1Mwe mi occorrono 50 ton di insilati al giorno e produco (1020*24h) 24500 kWh al giorno

sawar
25-02-2008, 15:33
Ciao Andra.Malga e gli altri,<br><br>sarei interessato anch&#39;io a sapere quale sistema di depurazione utilizzi per l&#39;azoto dopo la digestione.<br>...E naturalmente, ma se possibile, mi piacerebbe anche ricevere l&#39;invito citato nei post precedenti...(eccessiva distanza permettendo)...<br><br>Grazie in anticipo di eventuali info aggiunte,<br><br>Saluti<br><br>L.

WTR
25-02-2008, 18:11
Se possibile vorrei aggiungermi anch&#39;io alla lista degli invitati. Grazie in anticipo.<br><br>

Abiss
26-02-2008, 17:54
Be&#39;, invita anche me che così ci conosciamo tutti&#33;

nicola
28-02-2008, 10:22
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Andrea&#46;malga @ 19/2/2008, 12:12)</div><div id="quote" align="left">Appena termino l&#39;impianto di gassificazione ti mando l&#39;invito per l&#39;inaugurazione e così vedi l&#39;impianto di deporazione del digestato del biogas tutto nella stessa azienda. il mio e&#39; il primo e loro hanno il brevetto per questo tipo di depurazione. Abbi pazienza.</div></div><br>Mi associo alle richieste precedenti&#33; Scrivi quando lo inauguri che fare un giro non mi dispiacerebbe&#33;

mari1
31-03-2008, 15:27
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Andrea&#46;malga @ 19/2/2008, 13:12)</div><div id="quote" align="left">Appena termino l&#39;impianto di gassificazione ti mando l&#39;invito per l&#39;inaugurazione e così vedi l&#39;impianto di deporazione del digestato del biogas tutto nella stessa azienda. il mio e&#39; il primo e loro hanno il brevetto per questo tipo di depurazione. Abbi pazienza.</div></div><br>Mi piacerebbe molto ricevere il tuo invito <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f14da05518b8cd9f58c89ae7e2535489.gif" alt=":D"> ...<br>ciao

ener
24-04-2008, 16:39
Come si fa a non essere interessati ad un impianto del genere?
Mi ricorda molto un ciclo di pirolisi su sostanza secca che prevede la produzione di calore e energia elettrica. Il refluo suino è poco indicato ma per tutto il resto ci si può pensare.
In Italia non c'è molto e i primi impianti stanno partendo. Nella provincia di Brescia ne parte uno con la pollina con UR al 40%. Dovrebbe essere già in funzione.

Non c'è un impianto a biogas a monte .....

wilko
24-04-2008, 17:42
ciao ener, mi daresti info su quell'impianto a pollina....e sulla tecnologia usata.

Pably
26-04-2008, 13:56
"Nn potete riconsegnare il liquame o lettame sep. troppo costoso e io non lo farei mai. Se dovessi ricevere indietro il materiale che ho consegnato voglio essere pagato della produzione dell'energia elettrica prodotta."

Se fosse possibile estendere l'invito ... il mio compagno ha una piccola azienda agricola e so che la realizzazione di un eventuale centrale a biogas nella zona si è incagliata proprio per questo problema.

ener
27-04-2008, 21:32
Uno dei problemi del biogas, a mio avviso, è che quello che rimane dopo la produzione del biogas è ancora ad alta % di azoto che non si sposa con la direttiva nitrati. Gli impianti biogas sono nati per produrre energia (elettrica e termica) e, solo in un secondo momento, per abbattere il contenuto di azoto. Un'altra cosa importante è che riducono i volumi da spandere nei terreni ma non risolvono i problemi.

La pirolisi (principio vecchio come il mondo) è stata utilizzata dai nostri (bis)nonni per produrre il carbone dalla legna: utilizzando un telo si otteneva una combustione in riduzione di ossigeno.
Questo processo applicato al refluo con alta % di azoto impedisce (meglio dire riduce) la produzione di NOx favorendo invece la produzione di N2 (azoto atmosferico).
In più ho la produzione di energia termica e, in certi casi, di energia elettrica.
Interessante da vedere http://www.energoclub.org/doceboCms/page/Biomasse/pirolisi.pdf

evergreen
03-12-2008, 08:42
Buongiorno a tutti.
Questo è il mio primo messaggio. Dovrete evere un po' di pazienza, devo imparare.
Ho letto da Andrea.malga che ha un impianto di depurazione nitrati. Vorrei sapere qualcosa in più a tale impianto.
Se mi puoi aiutare, o qualcun altro.
Grazie.

maremma61
03-05-2009, 11:48
volevo sapere se e' possibile (magari penso che non e fantascienza)
io che ho solo sei cani con equami riesco a trasformarlo IN BIO GAS PER
CUCINARE ALMENO solo riso per loro
che impianto serve.
grazie 1000 per risposta
Rino.:bye1:

cblego
20-11-2009, 10:19
cioa Parcosan

come va con il tuo progetto?

Perchè io ho un'idea simile l'idea è di utilizzare deiezioni bovine e aggiungendo insilato di mai e loietto.

La cosa più difficile è trovare i terreni che possono essere utilizzati per spandere liquami e latame.

iciodebby
20-11-2009, 20:55
<br>Possiedo un impianto a biogas ma sto per costruire anche un impianto di gassificazione.<br><br>Per quanto riguarda il biogas se prelievi liquame o letame da altri allevamenti se non sono consorziati con te o non sei il proprietario diventano automaticamente rifiuti e vanno smatiti come tali inoltre se piu del 50 % viene da ditte non consorziate non hai agevolazioni fiscali agricole ma paghi le tasse come una industria. Non portano assolutamente malattie agli animali o a cose dopo la digestione.<br><br>Per quanto riguarda i ntrati, ho risolto tutto con un impianto di depurazione. attenzione non tutti gli impianti di depurazione sono uguali il mio dopo aver saparato il solido dal liquido separa l'azoto che dopo essere cristalizzato viene commercializzato.<br><br>Nn potete riconsegnare il liquame o lettame sep. troppo costoso e io non lo farei mai. Se dovessi ricevere indietro il materiale che ho consegnato voglio essere pagato della produzione dell'energia elettrica prodotta.<br>Tra un po' gli impianti di bogas nasceranno come funghi.<br>Comunque il fututro e' gasssificazione per tutte le biomasse solide e il biogas avr&agrave; una caduta.<br><br><br><br><br><br><br>

Se mi inviti vengo a piedi! Ciao e grazie
Un piccolo anticipo di come funziona l'impianto la si può avere?

iciodebby
20-11-2009, 21:02
Comunque il fututro e' gasssificazione per tutte le biomasse solide e il biogas avr&agrave; una caduta.<br><br><br><br><br><br><br>[/QUOTE]

Per te quali sono i vantaggi di un gassificatore rispetto ad un impianto biogas?

biomassoso
20-11-2009, 21:13
Un piccolo anticipo di come funziona l'impianto la si può avere?

Forse non l'avrai notato, ma quel post è del Febbario 2008..
che sia caduto nel pentolone?

iciodebby
20-11-2009, 22:55
Ha comunque scritto di avere pazienza...

Andrea SoloRally
23-11-2009, 16:41
Ho sentito di una nuova normativa.... ditemi se è una cavolata oppure è vera...

- I reflui zootecnici inseriti nel biodigestore vengono considerati CONCIMI ORGANICI
- Gli altri prodotti inseriti (mais,...) nel biodigestore vengono considerati CONCIMI CHIMICI

le quantità vengono calcolate sui nitrati.

è reale la cosa? di conseguenza lo stesso prodotto va a finire in 2 categorie diverse?

iciodebby
23-11-2009, 19:23
Ho sentito di una nuova normativa.... ditemi se è una cavolata oppure è vera...

- I reflui zootecnici inseriti nel biodigestore vengono considerati CONCIMI ORGANICI
- Gli altri prodotti inseriti (mais,...) nel biodigestore vengono considerati CONCIMI CHIMICI

le quantità vengono calcolate sui nitrati.

è reale la cosa? di conseguenza lo stesso prodotto va a finire in 2 categorie diverse?

Perchè non hai aperto una nuova discussione? Noi stiamo aspettando una risposta dal nostro amico!

Andrea SoloRally
23-11-2009, 20:44
xkè era inutile aprire un'altra discussione con lo stesso titolo...