PDA

Visualizza la versione completa : Motore a benzina AD ACQUA



SolarPrex
26-01-2008, 16:04
Salve ho trovato questo file abbastanza stravagante e volevo capire quanto ci fosse di vero e quanto fosse stato trattato con superficialità per la realizzazione di questo ( APPARENTEMENETE ) prodigioso sistema di alimentazione di motori a benzina.<br><br>A presto.<br><br><center><div class="fancyborder" style="margin:4px;padding:4px;width:50%" align="left"><img align="left" style="margin: 10px 8px 10px 2px" src="http://img.forumfree.net/html/mime_types/pdf.gif" alt=""><a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?act=Attach&amp;type=post&amp;id=103840542">Download attachment</a><br>Come_Costruire_Un_Motore_Ad_Acqua___Keelynet.pdf ( Number of downloads: 399 )</div></center><br>

Schrödinger
26-01-2008, 16:28
Stendiamo un velo pietoso dai. E&#39; sufficiente leggere solo la prima parte.

Eddy79
26-01-2008, 19:53
Ciao<br>Queste celle per l&#39;elettrolisi dell&#39;acqua non potranno mai consumare meno energia di quanta ne produce un motore alimentato da esse per il semplice motivo che l&#39;energia non si crea e non si distrugge.<br>Per cui se io utilizzo per esempio 1Kw/h di energia della batteria (che viene dall&#39;alternatore quindi dal motore) non posso produrre sufficente gas da far girare il motore tanto da rendermi il Kw/h iniziale .<br><br>Per inciso dal motore a idrogeno esce, sotto forma di vapore, acqua (piu&#39; calore) per cui il ciclo si chiude<br><br>Eddy

SolarPrex
27-01-2008, 09:59
Come supponevo.<br><br>Era per averragione di una persona che nella mia realtà continua a darmi il tormento sulla fattibilità della cosa.<br><br><br>A presto e scusate ancora.

beowolf
06-02-2008, 19:59
Il sistema non è prodigioso, è vecchio di 50 anni,funziona perfettamente....<br>Le problematiche legate a questo sistemasono:<br>1) Attuabile solo su maccine a carburatore senza modifiche strutturali.<br>2)Variazione dell&#39; anticipo a ZERO perchè il tempo di propagazione del h+h+o in camera è di 72 volte più rapido della benzina.<br>3)L&#39;idrogeno è 400 volte più potente della benzina, quindi c&#39;è energia sufficiente per l&#39;alternatore, la batteria e un incremento della potenza sul motore 50% circa<br>4)Potresti dover abbassare il rapporto di compressione per diminuire il rischio di rotture dovuto all&#39;ingente incremento di potenza.<br>5)Se pensi di farlo (tienitelo per tè e non pensare mai di venderlo se no sei morto).<br>Buona fortuna e buon lavoro,non mi sentirai più.

Schrödinger
06-02-2008, 21:23
Quello che hai detto non c&#39;entra nulla. Il sistema descritto viola la termodinamica tanto per cambiare ed è inutilmente complesso. Non ha senso produrre idrogeno direttamente su un auto, perché l&#39;energia occorrente per produrre l&#39;idrogeno la devi prendere da qualche parte, e ovviamente dev&#39;essere maggiore di quella necessaria all&#39;auto per spostarsi.<br>Un&#39;auto per muoversi richiede almeno 20-30 kW, considerando le perdite del sistema elettrolitico e del motore ti servono almeno 100 kW in entrata... da dove li prendi?

RonnyRenneR
09-02-2008, 21:59
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (beowolf @ 6/2/2008, 19:59)</div><div id="quote" align="left">Il sistema non è prodigioso, è vecchio di 50 anni,funziona perfettamente....<br>Le problematiche legate a questo sistemasono:<br>1) Attuabile solo su maccine a carburatore senza modifiche strutturali.<br>2)Variazione dell&#39; anticipo a ZERO perchè il tempo di propagazione del h+h+o in camera è di 72 volte più rapido della benzina.<br>3)L&#39;idrogeno è 400 volte più potente della benzina, quindi c&#39;è energia sufficiente per l&#39;alternatore, la batteria e un incremento della potenza sul motore 50% circa<br>4)Potresti dover abbassare il rapporto di compressione per diminuire il rischio di rotture dovuto all&#39;ingente incremento di potenza.<br>5)Se pensi di farlo (tienitelo per tè e non pensare mai di venderlo se no sei morto).<br>Buona fortuna e buon lavoro,non mi sentirai più.</div></div><br>Ecco un&#39;altro che conosce cose che non dovrebbe sapere e sopratutto non rivelare è stato ucciso dal sottogoverno segreto americano&#33;&#33;<br><br>Non sentirti in colpa SolarPrex, te hai solo chiesto...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 6/2/2008, 21:23)</div><div id="quote" align="left">Quello che hai detto non c&#39;entra nulla. Il sistema descritto viola la termodinamica tanto per cambiare ed è inutilmente complesso. Non ha senso produrre idrogeno direttamente su un auto, perché l&#39;energia occorrente per produrre l&#39;idrogeno la devi prendere da qualche parte, e ovviamente dev&#39;essere maggiore di quella necessaria all&#39;auto per spostarsi.<br>Un&#39;auto per muoversi richiede almeno 20-30 kW, considerando le perdite del sistema elettrolitico e del motore ti servono almeno 100 kW in entrata... da dove li prendi?</div></div><br>Non può risponderti, come aveva già detto non si farà più sentire e sapeva cosa rischiava...<br>Non preoccuparti adesso è passato a miglior vita... <img src="http://www.energeticambiente.it/images/fc41cef1b465795926437eb840d48c9c.gif" alt=":cry:"><br>

beowolf
22-02-2008, 19:15
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 6/2/2008, 21:23)</div><div id="quote" align="left">Quello che hai detto non c&#39;entra nulla. Il sistema descritto viola la termodinamica tanto per cambiare ed è inutilmente complesso. Non ha senso produrre idrogeno direttamente su un auto, perché l&#39;energia occorrente per produrre l&#39;idrogeno la devi prendere da qualche parte, e ovviamente dev&#39;essere maggiore di quella necessaria all&#39;auto per spostarsi.<br>Un&#39;auto per muoversi richiede almeno 20-30 kW, considerando le perdite del sistema elettrolitico e del motore ti servono almeno 100 kW in entrata... da dove li prendi?</div></div><br>dall&#39; energia sviluppata dall&#39; h+h+o che entra nel motore....<br>se mi cade un litro di acqua in testa perchè l&#39;ho messa su un mobile sviluppo un pò di energia ....<br>ma se con 5 ampere la scindo in hho ottengo 188 grammi (1,40m3 di idrogeno) che bastano a buttare giù il muro di scetticismo che ti sei o che ti hanno creato&#33;&#33;&#33;&#33;

RonnyRenneR
22-02-2008, 20:18
Beowolf sei vivo&#33;&#33;<br><br>Non ti hanno eliminato&#33;&#33;<br><br>Scappa finchè puoiiiiiiiii..........

triac60
22-02-2008, 21:31
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (beowolf @ 22/2/2008, 19:15)</div><div id="quote" align="left">dall&#39; energia sviluppata dall&#39; h+h+o che entra nel motore....<br>se mi cade un litro di acqua in testa perchè l&#39;ho messa su un mobile sviluppo un pò di energia ....<br>ma se con 5 ampere la scindo in hho ottengo 188 grammi (1,40m3 di idrogeno) che bastano a buttare giù il muro di scetticismo che ti sei o che ti hanno creato&#33;&#33;&#33;&#33;</div></div><br>5 ampere non vuol dire assolutamente nulla se non indichi per quante ore o minuti e con quale tensione hai ottenuto 188 grammi di hho (come la chiami tu).<br>Il muro di scetticismo lo crei tu con queste affermazioni.<br>Facci sapere, siamo molto ansiosi di replicare <img src="http://www.energeticambiente.it/images/62f44ff729cab32a242b054d9635508a.gif" alt=":D">

guzzillo
22-02-2008, 21:34
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (beowolf @ 22/2/2008, 19:15)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 6/2/2008, 21:23)</div><div id="quote" align="left">Quello che hai detto non c&#39;entra nulla. Il sistema descritto viola la termodinamica tanto per cambiare ed è inutilmente complesso. Non ha senso produrre idrogeno direttamente su un auto, perché l&#39;energia occorrente per produrre l&#39;idrogeno la devi prendere da qualche parte, e ovviamente dev&#39;essere maggiore di quella necessaria all&#39;auto per spostarsi.<br>Un&#39;auto per muoversi richiede almeno 20-30 kW, considerando le perdite del sistema elettrolitico e del motore ti servono almeno 100 kW in entrata... da dove li prendi?</div></div><br>dall&#39; energia sviluppata dall&#39; h+h+o che entra nel motore....<br>se mi cade un litro di acqua in testa perchè l&#39;ho messa su un mobile sviluppo un pò di energia ....<br>ma se con 5 ampere la scindo in hho ottengo 188 grammi (1,40m3 di idrogeno) che bastano a buttare giù il muro di scetticismo che ti sei o che ti hanno creato&#33;&#33;&#33;&#33;</div></div><br>è come illuminare una pannello solare con una lampadina alimentata dal pannello stesso (che per funzionare si serve della luce della lampadina)<br><br>o come usare l&#39;energia di una centrale idroelettrica per pompare l&#39;acqua a valle su a monte in modo che faccia di nuovo il ciclo<br><br>o come tagliarsi le palle per fare dispetto alla moglie.....

Eddy79
23-02-2008, 01:10
Bella l&#39;ultima analogia<br><br>La cosa avrebbe senso se fatta a casa con fonti energetiche inutilizzate<br><br>Eddy

RonnyRenneR
23-02-2008, 18:57
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Eddy79 @ 23/2/2008, 01:10)</div><div id="quote" align="left">La cosa avrebbe senso se fatta a casa con fonti energetiche inutilizzate</div></div><br>Per tagliare le palle??<br>

Eddy79
24-02-2008, 01:51
No .. mi riferivo all&#39;argomento principale ..

scu
24-02-2008, 02:19
io ci speravo, invece l&#39;acqua la devo pagare....<br>.....allora non free energy&#33;&#33;&#33;<br>

RonnyRenneR
24-02-2008, 12:51
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (scu @ 24/2/2008, 02:19)</div><div id="quote" align="left">io ci speravo, invece l&#39;acqua la devo pagare....<br>.....allora non free energy&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Usa l&#39;acqua piovana...

Eddy79
24-02-2008, 18:06
Oppure condensa il vapore che esce dallo scarico e recuperi energia con uno stirling nel baule...

RonnyRenneR
25-02-2008, 19:20
Oppure usare il vapore direttamente e quello che avanza lo si usa per fare il the...

lukemon79
26-02-2008, 08:29
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 6/2/2008, 21:23)</div><div id="quote" align="left">Quello che hai detto non c&#39;entra nulla. Il sistema descritto viola la termodinamica tanto per cambiare ed è inutilmente complesso. Non ha senso produrre idrogeno direttamente su un auto, perché l&#39;energia occorrente per produrre l&#39;idrogeno la devi prendere da qualche parte, e ovviamente dev&#39;essere maggiore di quella necessaria all&#39;auto per spostarsi.<br>Un&#39;auto per muoversi richiede almeno 20-30 kW, considerando le perdite del sistema elettrolitico e del motore ti servono almeno 100 kW in entrata... da dove li prendi?</div></div><br>Mai sentito parlare di energia del punto zero?<br>...<br>L&#39;importante è crederci&#33; <img src="http://www.energeticambiente.it/images/ddf687a4838ba51f0751cf58e8d33e06.gif" alt="^_^">

guzzillo
26-02-2008, 11:16
io ho sentito parlare del punto g<br><br>

RonnyRenneR
26-02-2008, 18:14
Poi ci sarebbe il punto B...

beowolf
27-02-2008, 15:51
Non c&#39;è nessun ciclo continuo perchè l&#39;acqua si consuma ma sotto forma di gas ha molta più energia,comunque io non ho la verità in tasca, però ci sto lavorando.....

RonnyRenneR
27-02-2008, 19:40
Ottimo...

andel55
29-02-2008, 11:15
Scusate se mi intrometto nel vostro bel discorso&#33;&#33;&#33; Qualcuno dice che una piccola quantità di idrogeno mischiata alla benzina o al gasolio fa veramente miracoli e considerando che, da quello che ho capito, comunque l&#39;alternatore produce energia che va buttata, basterebbe recuperarla per una piccola produzione di idrogeno per arrivare ad un risparmio dal 30 al 100%, ossia a fare il doppio di chilometri con un pieno.<br><br>Sicuramente mi metterò al lavoro appena posso.<br><br>Aspetto notizie da beowof <img src="http://www.energeticambiente.it/images/5b0d9d2105d12ae5c4fe70cd9e0613ed.gif" alt="^_^">

livingreen
29-02-2008, 11:25
E ti costa tanto controllare se è vero che l&#39;idrogeno è 400 volte più potente della benzina? Le informazioni in rete sono abbastanza esaurienti.

Schrödinger
29-02-2008, 13:56
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (beowolf @ 27/2/2008, 15:51)</div><div id="quote" align="left">Non c&#39;è nessun ciclo continuo perchè l&#39;acqua si consuma ma sotto forma di gas ha molta più energia,comunque io non ho la verità in tasca, però ci sto lavorando.....</div></div><br>Certo. Dimmi, quel gas da cosa è formato?<br>Il surplus di energia da dove salta fuori? dall&#39;ambiente?<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (andel55 @ 29/2/2008, 11:15)</div><div id="quote" align="left">Scusate se mi intrometto nel vostro bel discorso&#33;&#33;&#33; Qualcuno dice che una piccola quantità di idrogeno mischiata alla benzina o al gasolio fa veramente miracoli e considerando che, da quello che ho capito, comunque l&#39;alternatore produce energia che va buttata, basterebbe recuperarla per una piccola produzione di idrogeno per arrivare ad un risparmio dal 30 al 100%, ossia a fare il doppio di chilometri con un pieno.<br><br>Sicuramente mi metterò al lavoro appena posso.<br><br>Aspetto notizie da beowof <img src="http://www.energeticambiente.it/images/81d08b666fc214bcc59c0d75fc36adab.gif" alt="^_^"></div></div><br>Piano... a parte che bisogna vedere quanto sia vera l&#39;affermazione &quot;H2 + benzina = la mia macchina si trasforma in una bugatti veyron&quot;, l&#39;energia derivata dall&#39;alternatore è una piccola parte di quella derivante dall&#39;energia cinetica sviluppata da quella chimica contenuta nel combustibile. Infatti sono tutte trasformazioni termodinamiche. Se tu usi l&#39;energia dell&#39;alternatore per produrre H2, togli energia dal combustibile e crei un ciclo di trasformazioni termodinamiche che non potrà mai autosostenersi. In poche parole butti più energia con un sistema del genere che senza...<br>Altro che risparmio.<br><br>E&#39; inutile fare questi esperimenti senza le basi della termodinamica, si butta solo tempo e denaro<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (beowolf @ 22/2/2008, 19:15)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Schrödinger @ 6/2/2008, 21:23)</div><div id="quote" align="left">Quello che hai detto non c&#39;entra nulla. Il sistema descritto viola la termodinamica tanto per cambiare ed è inutilmente complesso. Non ha senso produrre idrogeno direttamente su un auto, perché l&#39;energia occorrente per produrre l&#39;idrogeno la devi prendere da qualche parte, e ovviamente dev&#39;essere maggiore di quella necessaria all&#39;auto per spostarsi.<br>Un&#39;auto per muoversi richiede almeno 20-30 kW, considerando le perdite del sistema elettrolitico e del motore ti servono almeno 100 kW in entrata... da dove li prendi?</div></div><br>dall&#39; energia sviluppata dall&#39; h+h+o che entra nel motore....<br>se mi cade un litro di acqua in testa perchè l&#39;ho messa su un mobile sviluppo un pò di energia ....<br>ma se con 5 ampere la scindo in hho ottengo 188 grammi (1,40m3 di idrogeno) che bastano a buttare giù il muro di scetticismo che ti sei o che ti hanno creato&#33;&#33;&#33;&#33;</div></div><br>muro di scetticismo? Potrai dirmi questo dopo che mi hai spiegato che diavolo è HHO e cosa intendi per H+H+O.<br>Che ne dici di studiare un po&#39; di chimica e fisica?<br>L&#39;elettrolisi dell&#39;acqua richiede energia. L&#39;idrogeno sviluppato contiene MENO energia chimica di quella necessaria per produrlo. Mi pare scontato.<br>Mettendo la termodinamica a parte, mi stai dicendo che io posso prendere una cella elettrolitica e accoppiarla ad una fuelcell o motore termico ad H2 ottenendo il moto perpetuo?<br>Tutto molto bello, ma non ti sei mai chiesto perché nessuno ci è mai riuscito?

stranger
29-02-2008, 14:13
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (livingreen @ 29/2/2008, 11:25)</div><div id="quote" align="left">E ti costa tanto controllare se è vero che l&#39;idrogeno è 400 volte più potente della benzina? Le informazioni in rete sono abbastanza esaurienti.</div></div><br>Qui si sta confondendo la forza peso con il volume che sono 2 cose completamente diverse.<br><br>Da 1 kg di benzina ricavo 12,4 KWh<br>Da 1 kg di idrogeno ricavo 39,4 KWh<br>quindi a parità di forza peso, l&#39;idrogeno è 39,4/12,4 volte più produttivo della benzina<br>cioè l&#39;idrogeno è circa 3 volte più produttivo della benzina (a parità di peso).<br><br><br>Il guaio è che (a pressione e temperatura ambiente) 1 kg di idrogeno occupa 12,135 metri cubici di spazio, questo fatto fa venire voglia di vomitare il faccia a quelli che propongono di sostituire la benzina con idrogeno.<br>E&#39; evidente la necessità di comprimere fortemente il gas di idrogeno ma al massimo possiamo arrivare a 700 bar, oltre il quale la bombola si gonfia e scoppia.<br>Inoltre il gas di H ha il brutto vizio di penetrare nei metalli, specialmente nel palladio.<br>Sembra che l&#39;acciaio inossidabile sia il più resistente alla penetrazione di questo gas, ma di questo non sono sicuro al 100% e si si dovrebbe accertare se è vero.<br>Comprimendo alla pressione pericolosa di 700 bar, il volume di 12,135 m<sup>3</sup> dovrebbe ridursi di 700 volte, quindi il volume passa da 12135 litri a 12135/700 litri cioè 17 litri<br><br>Quindi: 1 kg di H può essere contenuto in soli 17 litri <b>SE</b> (dico se) la pressione è di 700 bar.<br>1 litro di benzina eroga <span style="color:blue"><b>9 Kwh</b></span><br>1 litro di idrogeno alla pressione pazzesca di <span style="color:blue"><b>700 bar</b></span> eroga <span style="color:blue"><b>2,5 Kwh</b></span><br><br>da questi dati scritti col colore <span style="color:blue"><b>blu</b></span> risulta evidente che l&#39;idrogeno non è affatto più produttivo della benzina, sia che parli di H compresso che non compresso.<br><br>Quindi: inevitabilmente, una macchina che funzionasse a idrogeno deve per forza contenere un serbatoio più ingombrante rispetto ad un&#39;altra macchina che usa benzina.<br>Soltanto producendo idrogeno da centrali nucleari ci può essere vantaggio dal punto di vista ecologico-ambientale, tutte le altre vie sono da scartare immediatamente.<br><br>dati prelevati da <a href="http://www.amicidellaterra.it/PRESS/idrogeno2.htm" target="_blank"><span style="color:blue">http://www.amicidellaterra.it/PRESS/idrogeno2.htm</span></a>

andel55
29-02-2008, 15:34
L&#39;idea della Bugatti mi piace&#33;<br><br>E&#39; chiaro che in qualsiasi trasformazione di energia c&#39;è una perdita della stessa ma è anche vero che a primo sguardo anche un turbocompressore sembrerebbe che rallentando i fumi di scarico e avendo più carico negativo sull&#39;albero quindi trasformando la pressione d&#39;uscita con una leggera pressione in aspirazione si avrebbe una perdita di potenza ma alla fine, invece e probabilmente, con la forza delle turbolenze create e l&#39;accrescimento di miscela introdotta nei cilindri si ottiene un motore più efficiente.<br><br>Possibile che nessuno di voi abbia mai sperimentato qualcosa del genere?

livingreen
29-02-2008, 16:43
Guarda che qui si parla di un idrogeno che sarebbe 400 volte più potente della benzina, leggi bene il post di beowolf...<br>E in più questa straordinaria potenza sarebbe sufficiente ad alimentare il motore aumentandone la potenza ed a sostenere la&#39;elettrolisi che produce l&#39;idrogeno... praticamente il moto perpetuo.<br><br>Non sbagli parlando di turbocompressori, ma credo che l&#39;aumento dell&#39;efficienza dovrebbe andare a favore della diminuzione dei consumi. Naturalmente, ci sono anche tanti altri modi per risparmiare di più e meglio.

Schrödinger
29-02-2008, 17:00
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (andel55 @ 29/2/2008, 15:34)</div><div id="quote" align="left">L&#39;idea della Bugatti mi piace&#33;<br><br>E&#39; chiaro che in qualsiasi trasformazione di energia c&#39;è una perdita della stessa ma è anche vero che a primo sguardo anche un turbocompressore sembrerebbe che rallentando i fumi di scarico e avendo più carico negativo sull&#39;albero quindi trasformando la pressione d&#39;uscita con una leggera pressione in aspirazione si avrebbe una perdita di potenza ma alla fine, invece e probabilmente, con la forza delle turbolenze create e l&#39;accrescimento di miscela introdotta nei cilindri si ottiene un motore più efficiente.<br><br>Possibile che nessuno di voi abbia mai sperimentato qualcosa del genere?</div></div><br>No, il turbocompressore RECUPERA l&#39;energia termica dei gas di scarico, che altrimenti andrebbe dispersa nell&#39;ambiente, ricavando lavoro utile a migliorare l&#39;efficienza del motore.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (livingreen @ 29/2/2008, 16:43)</div><div id="quote" align="left">Guarda che qui si parla di un idrogeno che sarebbe 400 volte più potente della benzina, leggi bene il post di beowolf...<br>E in più questa straordinaria potenza sarebbe sufficiente ad alimentare il motore aumentandone la potenza ed a sostenere la&#39;elettrolisi che produce l&#39;idrogeno... praticamente il moto perpetuo.<br><br>Non sbagli parlando di turbocompressori, ma credo che l&#39;aumento dell&#39;efficienza dovrebbe andare a favore della diminuzione dei consumi. Naturalmente, ci sono anche tanti altri modi per risparmiare di più e meglio.</div></div><br>Infatti, chiaramente aumentando l&#39;efficienza diminuiscono i consumi.

RonnyRenneR
29-02-2008, 19:52
Bella storia&#33;&#33;<br>Anche se non vera ci si può fare la trama di un film...

livingreen
29-02-2008, 20:23
Si, di fantascienza...<br>Quanto fai con un pieno? 1000 km? Se fai 20 con un litro sono 50 litri, pari a 70 euro..<br>Ora, ragionando per assurdo, mentre sei lì al distributore arriva un altro cliente che ci mette una bottiglietta da succo di frutta piena di idrogeno e ci fa pure lui 1000 km? Forse con la fusione nucleare, o con una DeLorean che viaggia a 88 miglia orarie....

Eddy79
29-02-2008, 20:53
Magari in futuro sotto il cofano della macchina avremo un tokamak e con un litro di H<sub>2</sub> faremo davvero 1000 Km ....<br>Con l&#39;energia liberata dalla fusione sarebbe possibile ottenere Deuterio da un litrozzo di acqua pesante e allora avremo i distributori di <sup>2</sup>H<sub>2</sub>O ma comunque lo scarico sarà <sup>4</sup>He nessun moto perpetuo ..<br><br>Eddy

andel55
01-03-2008, 15:40
Sicuramente non parlo di moto perpetuo ma di aumentare l&#39;efficienza del motore endotermico ciclo otto o diesel.<br><br>Dopo l&#39;aspirazione e la compressione la miscela viene accesa dalla candela con circa 12° di anticipo.<br><br>Entriamo nella terza fase, quella, e l&#39;unica, produttiva. La combustione, con la sua velocità di propagazione (non a caso), scalda i gas i quali aumentando di volume spingono il pistone che a sua volta fa girare l&#39;albero.<br><br>Se la miscela era perfetta (rapporto stechiometrico) dovrà essere già tutta bruciata pochi gradi prima che il pistone raggiunga il punto morto inferiore.<br><br>Da questo punto in poi tutta l&#39;energia termica che fosse ancora in attuazione sarebbe, sul bilancio dell&#39;efficienza, in negativo. Infatti dal 55°, ossia da quando si apre la valvola di scarico, il pistone deve spingere tutta l&#39;aria combusta al di fuori del cilindro (lavaggio), attraverso l&#39;apertura della valvola, assorbendo, già, un pò di energia meccanica generata.<br>Da questo punto fino alla fuoriuscita dei gas di scarico nell&#39;ambiente abbiamo un fluido in movimento quindi parliamo di aerodinamica.<br><br><br>Posso citare altri organi di questo motore che pur assorbendo energia meccanica già generata contribuiscono ad aumentare l&#39;efficienza.<br><br>1) compressore volumetrico. Un compressore che prende energia direttamente dall&#39;albero per aumentare la pressione del collettore d&#39;aspirazione.<br><br>2) albero a camme. Sembra una stupidaggine ma avete mai provato a girare questo albero con una leva? Ci vuole tanta forza. Se fosse energia assorbita e non ridata almeno al 100% il motore consumerebbe di più quindi si adotterebbe un motore a due tempi; più leggero più economico nella costruzione e più potente.<br>Non è così. Usando quell&#39;energia per l&#39;albero a camme si aumenta di parecchio l&#39;efficienza del nostro ciclo otto.<br><br>3)la pompa dell&#39;acqua. Altra stupidaggine. Si potrebbe usare un semplice raffreddamento ad aria, niente radiatore, niente fluido, manicotti ecc.<br>Eppure l&#39;energia assorbita dalla pompa dell&#39;acqua è ben usata e mantenendo ad una temperatura costante tutte le parti interessate abbiamo un motore ancora più efficiente.<br><br>E dopo tutte queste belle cosette cosa abbiamo?<br>Un motore che da un&#39;energia termodinamica ne trae una meccanica con un&#39;efficienza del 25-30%<br><br>A questo punto mi piacerebbe avere un&#39;opinione da tutti gli esperti di termodinamica e per cortesia, per quello che riguarda il funzionamento dei motori endotermici, accetto solo critiche da quelli che sanno veramente come funziona.<br><br>La domanda è la seguente.<br><br>Ammettiamo che con una quantità di 3-5 ampere ovviamente a 12V si riesce ad ottenere una pur piccola quantità di H2O, e di questo ne sono quasi certo. Immettendo questo gas nel collettore di aspirazione ovviamente dovremo togliere una percentuale di carburante convenzionale quindi avremo già un risparmio. Abbiamo già visto che la velocità di propagazione di fiamma di questo gas è di molto superiore di qualsiasi combustibile quindi io proporrei di immettere, insieme al gas, una percentuale di vapore acqueo da poter rallentare la combustione.<br>A questo punto avremo una miscela arricchita di una quantità di H2O e di vapore.<br>Questa carica non vi sembra che possa avere un potenziale termico superiore rispetto alla normale miscela?E di quanto?Non potrebbe essere una soluzione per aumentare la nostra efficienza?

triac60
01-03-2008, 17:27
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (andel55 @ 1/3/2008, 15:40)</div><div id="quote" align="left">.....<br>Ammettiamo che con una quantità di 3-5 ampere ovviamente a 12V si riesce ad ottenere una pur piccola quantità di H2O, e di questo ne sono quasi certo.</div></div><br>Vuoi ottenere dell&#39;acqua dalla corrente elettrica?????<br><br>O forse intendevi Idrogeno?<br><br>Per ottenere dell&#39;idrogeno con la corrente dell&#39;alternatore devi consumare una quantità maggiore di benzina, perchè la corrente non è gratis. Anche se l&#39;alternatore gira sempre la potenza richiesta al motore non è sempre la stessa, ma aumenta/diminuisce in base al carico.<br><br><br><br><br><br>

RonnyRenneR
01-03-2008, 18:09
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (livingreen @ 29/2/2008, 20:23)</div><div id="quote" align="left">Si, di fantascienza...<br>Quanto fai con un pieno? 1000 km? Se fai 20 con un litro sono 50 litri, pari a 70 euro..<br>Ora, ragionando per assurdo, mentre sei lì al distributore arriva un altro cliente che ci mette una bottiglietta da succo di frutta piena di idrogeno e ci fa pure lui 1000 km? Forse con la fusione nucleare, o con una DeLorean che viaggia a 88 miglia orarie....</div></div><br>Pottrebbe anche essere d&#39;avventura...<br>Magari Indyana Jones 5...<br>

livingreen
01-03-2008, 18:31
<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">A questo punto avremo una miscela arricchita di una quantità di <b>H2O e di vapore</b>. <span style="color:blue">(intendi di idrogeno, vero?)</span><br>Questa carica non vi sembra che possa avere un potenziale termico superiore rispetto alla normale miscela?E di quanto?Non potrebbe essere una soluzione per aumentare la nostra efficienza?</div></div><br>Messo in questi termini sono sicuramente d&#39;accordo con te. Ma come dice Triac60, i consumi sono modulati secondo la richiesta, e quindi variabili a seconda della richiesta.<br>Ora, ricavare idrogeno per elettrolisi richiederebbe sicuramente un consumo superiore rispetto al non ricavarlo, ma il maggior potere calorifico dell&#39;idrogeno risultante compenserebbe questi svantaggi? La complicazione meccanica ed elettronica sarebbe ammortizzabile?

triac60
01-03-2008, 19:12
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (livingreen @ 1/3/2008, 18:31)</div><div id="quote" align="left">Ora, ricavare idrogeno per elettrolisi richiederebbe sicuramente un consumo superiore rispetto al non ricavarlo, ma il maggior potere calorifico dell&#39;idrogeno risultante compenserebbe questi svantaggi? La complicazione meccanica ed elettronica sarebbe ammortizzabile?</div></div><br>Se l&#39;idrogeno (bruciando) rendesse più energia di quella che occorre per ottenerlo varrebbe la pena di andara completamente a idrogeno senza altri carburanti.<br><br>Sarebbe un motore OU, ma purtroppo non lo è.<br><br>Le complicazioni meccaniche/elettroniche con un motore OU svanirebbero di colpo, ma dobbiamo ancora aspettare qualche genio che ci illumini.

RonnyRenneR
01-03-2008, 19:14
Insomma il motore ad acqua non esiste ed è ovvio&#33;&#33;<br>Lasciare perdere e trovare alternative realistiche...

triac60
01-03-2008, 20:39
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (RonnyRenneR @ 1/3/2008, 19:14)</div><div id="quote" align="left">Insomma il motore ad acqua non esiste ed è ovvio&#33;&#33;<br>Lasciare perdere e trovare alternative realistiche...</div></div><br>Ti sbagli<br>Il motore ad acqua esiste e funziona <img src="http://www.energeticambiente.it/images/728c7b716a1358242b4137b932bc02c6.gif" alt=";)"><br>Ma il rendimento è minore di quelli tradizionali <img src="http://www.energeticambiente.it/images/bb578ff71c37c1ac3ec856e50a3dd99f.gif" alt=":D">

andel55
01-03-2008, 21:22
Si, certo, scusate, intendevo due parti di idrogeno e una parte di ossigeno, come si scrive H2+O?<br>Sicuramente si denota una certa carenza in chimica ma sono da appena due mesi che mi interesso di questo problema.<br><br><br>Cosa si intende con un motore OU?<br><br>Perchè il motore ad acqua ha minore rendimento? Per acqua intendi idrogeno? Il problema è legato alla produzione?<br><br>Come si fa qui per mettere la citazione?<br><br>grazie per l&#39;aiuto

livingreen
01-03-2008, 21:47
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Cosa si intende con un motore OU?</div></div><br>Con l&#39;acronimo &quot;OU&quot; si intende &quot;Over Unity&quot;, cioè qialunque cosa che possa rendere più del 100%. E&#39; ovviamente il sogno di tutti, la moderna pietra filosofale.... ricavare energia dal nulla...<br>Ed è anche il discorso messo in campo all&#39;inizio di questo thread, ripreso poi da beowolf.<br><br>La citazione semplice la ottieni copiando il teso che ti interessa nel messaggio, poi lo selezioni e premi il bottone &quot;quote&quot; che trovi nelle opzioni disponibili, sotto a &quot;carattere&quot;<br><br>La citazione con data e autore la ottieni cliccando sul bottone &quot;CITAZ&quot; che trovi in alto a destra in ogni post, sulla stessa riga del nickname e di &quot;Inviato il&quot;

RonnyRenneR
01-03-2008, 22:06
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (triac60 @ 1/3/2008, 20:39)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (RonnyRenneR @ 1/3/2008, 19:14)</div><div id="quote" align="left">Insomma il motore ad acqua non esiste ed è ovvio&#33;&#33;<br>Lasciare perdere e trovare alternative realistiche...</div></div><br>Ti sbagli<br>Il motore ad acqua esiste e funziona <img src="http://www.energeticambiente.it/images/29a27ea58d2ae3a964e5dd094c4c4015.gif" alt=";)"><br>Ma il rendimento è minore di quelli tradizionali <img src="http://www.energeticambiente.it/images/3897a201768120b40bd77573dde258e0.gif" alt=":D"></div></div><br>Ah, parli del motore ad acqua calda...<br>...no forse si parla della scoperta dell&#39;acqua calda...<br>Vabbè...

triac60
02-03-2008, 09:20
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (RonnyRenneR @ 1/3/2008, 22:06)</div><div id="quote" align="left"></div></div><br>Ah, parli del motore ad acqua calda...<br>...no forse si parla della scoperta dell&#39;acqua calda...<br>Vabbè...<br>[/QUOTE]<br><br>Il motore ad acqua è stato fatto anche da un utente di questo forum, oltre che da chissà quanti in tutto il mondo.<br>Se tu leggessi un pò di più tra i vari post invece che scrivere cose come questa sarebbe meglio per la tua cultura e per tutti noi.<br><br>

RonnyRenneR
02-03-2008, 12:57
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (triac60 @ 2/3/2008, 09:20)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (RonnyRenneR @ 1/3/2008, 22:06)</div><div id="quote" align="left"></div></div><br>Ah, parli del motore ad acqua calda...<br>...no forse si parla della scoperta dell&#39;acqua calda...<br>Vabbè...</div></div><br>Il motore ad acqua è stato fatto anche da un utente di questo forum, oltre che da chissà quanti in tutto il mondo.<br>Se tu leggessi un pò di più tra i vari post invece che scrivere cose come questa sarebbe meglio per la tua cultura e per tutti noi.<br>[/QUOTE]<br><br>Quando vedrò quest&#39;auto allora ci crederò con dati alla mano, video, dati tecnici e prove su strada... ma sopratutto toccare con mano...<br>Ma scrivere è semplice e allora io dico che l&#39;amico del cugino della vicina di casa di mia sorella ha costruito un motore che và a sabbia e chissà quanti lo hanno già fatto in tutto il mondo...

triac60
02-03-2008, 13:30
L&#39;acqua è la materia prima, l&#39;idrogeno ricavato per elettrolisi a bordo dell&#39;auto è il carburante. Basta comprare, o autocostruirsi un elettrolizzatore, montarlo su un&#39;auto e inviare l&#39;idrogeno ricavato ai pistoni. Questo è stato fatto da tantissime persone in tutto il mondo.<br>Ma come ho detto prima il rendimento è molto minore dei motori tradizionali.<br>Sei l&#39;unica persona che ancora non ha capito di cosa si parla in questo 3D.<br><br>Buonanotte Ronny, e sogni d&#39;oro<br><br><br><br><br><br>

Schrödinger
02-03-2008, 20:30
Certo si può fare. Peccato che è un gran spreco di tempo, acqua ed energia. Non ha alcun senso dal punto di vista energetico.<br>In pratica il motore da te descritto è questo:<br>batteria --&#62; elettrolisi dell&#39;acqua ---&#62; idrogeno --&#62; comustione dell&#39;idrogeno --&#62; energia termica --&#62; energia meccanica.<br>Ora dimmi, non è un po&#39; meno complesso fare:<br>batteria --&#62; motore elettrico?<br><br>Non capisco perché la gente si deve complicare la vita...<br>Nel caso non l&#39;avessi capito, l&#39;energia ricavabile è quella contenuta nella batteria (energia chimica), né più né meno. Di conseguenza puoi ben immaginare quanta autonomia avrà un auto del genere...

triac60
02-03-2008, 20:53
A chi ti riferisci Schrodinger?<br>Non vorrei passare per un sostenitore dell&#39;auto a idrogeno, leggi bene i post precedenti e specifica bene a chi ti riferisci.<br>Io non vedo l&#39;idrogeno come una fonte di energia, lo vedo piuttosto come una fonte di spreco energetico e un pessimo vettore di energia.<br>La corrente elettrica è una energia di &#39;prima classe&#39;, perchè sprecarla nella produzione di idrogeno e perdere la metà nella trasformazione?<br>Sono d&#39;accordo con te, la corrente è meglio mandarla direttamente al motore elettrico piuttosto che perderla in altre due trasformazioni.<br>Ma vallo a far capire.....a certe teste &#39;de coccio&#39;<br>Ciao<br><br><br><br><br><br><br><br><br><br><br>

andel55
02-03-2008, 20:55
Certo che sarebbe meglio andare con l&#39;elettrico ma oltre risolvere il problema dell&#39;autonomia e del costo delle batterie col dovuto smaltimento dovremo vendere tutti le auto che abbiamo e comperarci quelle elettriche.<br><br>Penso che per adesso converrebbe a tutti cercare un sistema arrangiaticcio che ci possa dare la possibilità di fare almeno una vacanza all&#39;anno e non di buttare 150€ al mese di carburante.<br><br>Non credi?

Schrödinger
02-03-2008, 21:05
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (triac60 @ 2/3/2008, 20:53)</div><div id="quote" align="left">A chi ti riferisci Schrodinger?<br>Non vorrei passare per un sostenitore dell&#39;auto a idrogeno, leggi bene i post precedenti e specifica bene a chi ti riferisci.<br>Io non vedo l&#39;idrogeno come una fonte di energia, lo vedo piuttosto come una fonte di spreco energetico e un pessimo vettore di energia.<br>La corrente elettrica è una energia di &#39;prima classe&#39;, perchè sprecarla nella produzione di idrogeno e perdere la metà nella trasformazione?<br>Sono d&#39;accordo con te, la corrente è meglio mandarla direttamente al motore elettrico piuttosto che perderla in altre due trasformazioni.<br>Ma vallo a far capire.....a certe teste &#39;de coccio&#39;<br>Ciao</div></div><br>Mi riferivo al tuo ultimo post.<br>Beh utilizzare l&#39;idrogeno in quel modo è da deficienti, sperando di non tirare in causa qualche utente del forum...<br>Di certo gli scienziati e ricercatori che confidano nel vettore idrogeno non hanno in mente un sistema simile&#33;<br><br>L&#39;idrogeno raggiunge attualmente la massima efficienza con le fuel cells abbinate a motori elettrici.<br>Il problema è ricavare l&#39;idrogeno in maniera pulita ed ecosostenibile. L&#39;elettrolisi attualmente ha rendimenti troppo bassi e il problema energetico attuale non consente di coprire l&#39;eventuale fabbisogno di idrogeno necessario per sostenere l&#39;intero sistema dei trasporti di tutto il mondo...<br><br>Produrre idrogeno direttamente sull&#39;auto è una delle cose più assurde che possano venire in mente... E chi sperimenta questi sistemi pensando di &quot;fare del bene&quot; dovrebbe pensarci bene e capire che in realtà non fa altro che inquinare (se compri una batteria per usarla in quel modo, durerà poco e lo smaltimento della suddetta inquina non poco).<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (andel55 @ 2/3/2008, 20:55)</div><div id="quote" align="left">Certo che sarebbe meglio andare con l&#39;elettrico ma oltre risolvere il problema dell&#39;autonomia e del costo delle batterie col dovuto smaltimento dovremo vendere tutti le auto che abbiamo e comperarci quelle elettriche.<br><br>Penso che per adesso converrebbe a tutti cercare un sistema arrangiaticcio che ci possa dare la possibilità di fare almeno una vacanza all&#39;anno e non di buttare 150€ al mese di carburante.<br><br>Non credi?</div></div><br>Il sistema citato prima (elettrolizzare l&#39;acqua nell&#39;auto) non ha senso, tu quale intendi? cosa intendi per &quot;sistema arrangiaticcio&quot;?<br>

triac60
02-03-2008, 23:11
Caro schrodinger<br>Ribadisco... leggi bene gli ultimi 10 post prima di quello a cui ti riferisci<br>e capirai qualcosa che non hai ancora capito...<br><br>buonanotte fiorellino

BrightingEyes
03-03-2008, 01:06
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (triac60 @ 2/3/2008, 20:53)</div><div id="quote" align="left">Io non vedo l&#39;idrogeno come una fonte di energia, lo vedo piuttosto come una fonte di spreco energetico e un pessimo vettore di energia.<br>La corrente elettrica è una energia di &#39;prima classe&#39;, perchè sprecarla nella produzione di idrogeno e perdere la metà nella trasformazione?<br>Sono d&#39;accordo con te, la corrente è meglio mandarla direttamente al motore elettrico piuttosto che perderla in altre due trasformazioni.<br>Ma vallo a far capire.....a certe teste &#39;de coccio&#39;</div></div><br>Cerchiamo di chiarire o si fa confusione.<br>La pretesa di produrre l&#39;idrogeno in auto attraverso l&#39;energia della batteria è una colossale sciocchezza. E&#39; teoricamente fattibile certo, ma molto meno efficiente che far alimentare direttamente il motore dalla batteria&#33;<br>Invece l&#39;affermazione che l&#39;idrogeno sarebbe tout-court una scemenza come soluzione di alimentazione per autoveicoli (se era questo il senso del messaggio) è sbagliata&#33;<br>Sia idrogeno che batterie hanno ampie possibilità di sviluppo nel futuro. Ambedue hanno grandi limiti attualmente, ma ovviamente se ne parla <b>in sostituzione </b>di benzina, diesel ecc. nel momento in cui questi diventassero carenti o troppo costosi&#33; Se fossimo sicuri che la benzina è illimitata nessuno parlerebbe seriamente di auto elettriche o a idrogeno&#33; Inutile illudersi&#33;<br>Per l&#39;idrogeno esiste il problema della produzione certo. Finora lo si produce dagli idrocarburi e sarebbe una sciocchezza pensare di continuare così (tanto vale usare gli idrocarburi&#33;).<br>Qualcuno ha detto che l&#39;unico modo furbo è produrlo tramite nucleare. Vero solo in parte. Se hai energia nucleare inutilizzata posso convenirne, sennò non conviene.<br>Normalmente si dice che l&#39;unico altro modo di produrlo sia tramite elettrolisi. In realtà non è corretto perchè lo si può produrre anche con pirolisi solare con rendimenti molto promettenti, ma comunque anche nel caso dell&#39;eletrolisi solare NON è affatto vero che sia sempre uno spreco del 50% e che tanto vale usare l&#39;energia elettrica direttamente&#33;<br>Il trucco sta nell&#39;usare nella produzione di idrogeno l&#39;energia elettrica prodotta mentre non c&#39;è richiesta da parte della rete&#33; La produzione da FER (FV/eolico) è alternante di natura&#33; Servono sistemi di accumulo e restituzione per i momenti in cui la FER produce oltre la richiesta o non produce durante la richiesta. Ci sono diversi metodi ed uno dei più promettenti è proprio la produzione ed accumulo di idrogeno&#33; Se le FER si diffondono prima o poi avremo un notevole surplus di produzione al di fuori della richiesta. Questo surplus (che andrebbe sprecato altrimenti&#33; Non vale qui il discorso &quot;tanto vale usare direttamente l&#39;energia elettrica&#33;&quot;) sarà utilizzato per produrre idrogeno, in parte riossidato nelle celle a combustibile per garantire la produzione continua, in parte fornito a basso costo al mercato dell&#39;autotrazione.<br>Per inciso sia batterie che idrogeno hanno buone prospettive e possono coesistere. Se infatti è sicuramente più semplice pensare a una piccola auto da città a batterie, vedo molto più arduo pensare ai TIR a batteria&#33;

andel55
03-03-2008, 12:27
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Il sistema citato prima (elettrolizzare l&#39;acqua nell&#39;auto) non ha senso, tu quale intendi? cosa intendi per &quot;sistema arrangiaticcio&quot;?</div></div><br>Si, io intendo proprio produrre idrogeno nell&#39;auto ma solo in piccola quantità e per sistema arrangiaticcio intendo proprio questo ossia cercare di usare i motori che abbiamo per ancora qualche anno.<br><br>Sicuramente da quando mi trovo in questo forum mi sta passando la voglia ma qualche esperimento vorrei farlo .<br><br>Qualcuno sa dirmi dove posso trovare del fili d&#39;acciaio inossidabile 316L? O in quale sito posso avere informazioni?<br><br>Grazie in anticipo.

triac60
03-03-2008, 20:04
x BrightingEyes<br>Ammettiamo di produrre l&#39;idrogeno con energia che altrimenti verrebbe sprecata, surplus di centrali nucleari, elettriche, eoliche o altro.<br><br>(Sul surplus ne riparleremo quando sarà finito il petrolio)<br><br>Uno dei problemi che vedo io è l&#39;enorme differenza tecnologica nei serbatoi di stoccaggio in attesa che l&#39;idrogeno venga immesso nel serbatoio di un&#39;auto.<br>Un esempio banale: ho sempre avuto automobili con impianto GPL e molte persone si sono rifiutate di salirci per la pericolosità ( loro opinione) di detto impianto.<br>Figuriamoci con l&#39;idrogeno.<br>Io personalmente vedo molto più promettente (per le auto) il vettore &#39;corrente elettrica&#39; in batterie di ultima generazione o di una generazione ancora da venire(magari fatte con materiali completamente riciclabili).<br>Per i TIR e gli aerei ci vedo bene solo il bioetanolo(aumenterà ancora di più il prezzo del pane), per le navi e sottomarini (ahimè solo il nucleare)<br>Per le bici? pedalare gente&#33;&#33;&#33;<br>Ciao<br><br><span class="edit">Edited by triac60 - 3/3/2008, 21:20</span>

andel55
03-03-2008, 21:28
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Uno dei problemi che vedo io è l&#39;enorme differenza tecnologica nei serbatoi di stoccaggio in attesa che l&#39;idrogeno venga immesso nel serbatoio di un&#39;auto.</div></div><br>Io veramente vorrei sperimentare per la produzione di una piccola quantità di idrogeno utilizzando 3-5 A e metterla subito in alimentazione nel collettore d&#39;aspirazione insieme al classico carburante ovviamente impoverito. In questo caso nessun serbatoio, nessun pericolo.

Eddy79
03-03-2008, 21:41
Per andel :<br>Cosa intendi per fili ? se intendi trecce simili ai fili elettrici non e&#39; facile trovarlo ; se ti accontenti di barre filettate o tondini si trova facilmente dai grossisti di materiale metallico.<br><br>La mia non è una critica ma un tentativo di capire a cosa miri;<br>intendi provare ad aumentare il rendimento di un motore a benzina facendogli bruciare assieme all&#39;idrocarburo piccole quantità di H2 ?<br>Sicuramente da quello che si può fare in macchina le quantità di H2 saranno veramente scarse e non so se si otterranno aumenti di potenza tali da compensare le perdite e la complicazione ...<br>Poi su che basi ipotizzi che la combustione di benzina e idrogeno assieme possa sviluppare potere calorifero superiore di quello dei combustibili presi separatamente ?<br><br>Eddy

livingreen
03-03-2008, 22:38
andel, i fili di 316L e di altre leghe li trovi facilmente, basta chiedere dai foritori industriali delle bacchetti per saldatura TIG. Ad esempio, io ne ho a casa un mazzetto (sono lunghe un metro) di 1mm di diametro. Non so se ci sono più piccole, ma sono invece sicuro che le trovi anche più grandi. Naturalmente, se ti accontenti di una lunghezza minore, puoi usare elettrodi per saldatrice ad arco rivestiti, che naturalmente devi prima pulire.<br>Se invece non ti serve la &quot;certificazione&quot; della lega, vai in un brico center e di solito ci trovi dei rotolini di filo inox, o rame oppure ottone di circa 0,8 di diametro.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Poi su che basi ipotizzi che la combustione di benzina e idrogeno assieme possa sviluppare potere calorifero superiore di quello dei combustibili presi separatamente ?</div></div><br>Gira questa voce, Eddy: che l&#39;HHO abbia questo potere miracoloso. Di sicuro non ci si può fidare dei venditori (tipo quelli del &quot;Water4gas&quot;, ad esempio), ma sarebbe interessante fare un piccolo esperimento serio in proprio. Delle anomalie elettrolitiche si sa qualcosa, ma sarebbe interessante verificarle con una strumentazione adeguata (si parla in giro di elettrolisi aiutata da ultrasuoni, o in fase vapore, ad alte pressioni etc etc)<br><br>Ecco un link ai fili in inox: <a href="http://www.siad.it/docs/materiali_apporto_saldatura_elettrodi.pdf" target="_blank">link</a> <a href="http://www.siderarco.com/Fili.html" target="_blank">altro link</a>

andel55
04-03-2008, 14:33
X Eddy<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">La mia non è una critica ma un<br>tentativo di capire a cosa miri;<br>intendi provare ad aumentare il rendimento di un motore a benzina facendogli bruciare assieme all&#39;idrocarburo piccole quantità di H2 ?</div></div><br>Esattamente, penso che per quel che costa realizzare il progetto che ho, ne valga proprio la pena.<br>Grazie per l&#39;interessamento<br><br>X livingreen<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">andel, i fili di 316L e di altre leghe li trovi facilmente, basta chiedere dai foritori industriali delle bacchetti per saldatura TIG. Ad esempio, io ne ho a casa un mazzetto (sono lunghe un metro) di 1mm di diametro.</div></div><br>Devo ringraziarti, ormai, diverse volte, sei presente sempre al momento giusto.<br>Non pensavo di poter risolvere così facilmente, addirittura in un Brico center. Penso che lo 0.8 potrà andare.<br><br>Il progetto che ho è proprio quello di Water4gas. Tu l&#39;hai letto tutto?<br>Sicuramente mette qualche dubbio ma la realizzazione è veramente semplice che vale la pena. Poi, l&#39;intervento non si limita all&#39;HH+o ci sono particolari che ne ho sentito parlare più di dieci anni fa e soluzioni veramente interessanti.<br>Io ho sperimentato (negli anni 80&#39;) per circa 7 anni sull&#39;alimentazione a gas e sulla velocità del fronte di fiamma ottenendo degli ottimi risultati fino a spaccare, nel vero senso della parola, il monoblocco (allora si pensava solo alla potenza).<br><br>Sicuramente gradirei dei collaboratori in quanto ho pochissimo tempo da dedicarci ma sono sicuro di ottenere dei risultati soddisfacenti.<br><br>Appena trovo l&#39;acciaio ti farò sapere ciao

RonnyRenneR
04-03-2008, 19:04
Praticamente come ho detto prima il motore ad ACQUA è irreale...

triac60
04-03-2008, 19:46
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (andel55 @ 3/3/2008, 21:28)</div><div id="quote" align="left">Io veramente vorrei sperimentare per la produzione di una piccola quantità di idrogeno utilizzando 3-5 A e metterla subito in alimentazione nel collettore d&#39;aspirazione insieme al classico carburante ovviamente impoverito. In questo caso nessun serbatoio, nessun pericolo.</div></div><br>Fai attenzione..<br>L&#39;idrogeno deve essere prodotto solo a motore in marcia, se si spegne il motore e continui a produrre idrogeno potresti vedere il motore aperto come una banana in un istante.<br>Metti un regolatore di tensione/corrente col quale puoi decidere la quantità di idrogeno prodotto, e comincia con poca corrente.<br>La corrente 3-5 ampere la dovrai prendere dalla batteria, la quale viene caricata dall&#39;alternatore, il quale a sua volta assorbirà più potenza dal motore.<br>La mia previsione è che consumerai più più benzina per fare gli stessi chilometri, e/o avrai la batteria più scarica.<br>Però aspetto che sia tu a dirlo, con onestà e con prove fatte in modo metodico e scientifico.<br>Ciao

andel55
05-03-2008, 15:05
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Metti un regolatore di tensione/corrente col quale puoi decidere la quantità di idrogeno prodotto, e comincia con poca corrente.<br>La corrente 3-5 ampere la dovrai prendere dalla batteria, la quale viene caricata dall&#39;alternatore, il quale a sua volta assorbirà più potenza dal motore.<br>La mia previsione è che consumerai più più benzina per fare gli stessi chilometri, e/o avrai la batteria più scarica.</div></div><br>Grazie, molto gentile. Si, c&#39;è la possibilità che si consuma più del dovuto ma se riesco a produrre una piccola quantità di idrogeno potrò sempre usarlo per un altro progetto.<br><br>Di avere un serbatoio elastico e alimentarci il fornello di casa come lo vedete? potrebbe essere pericoloso?<br>Non penso più del meteno o GPL.<br><br>Un saluto a tutti<br><br>A proposito, sapete quanto idrogeno riescono a produrre questi che ricercano sulla cella di Meyer e con quale assorbimento? Mi sono intromesso e mi hanno cacciato fuori&#33;&#33;&#33;

livingreen
05-03-2008, 15:56
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Di avere un serbatoio elastico ....</div></div><br>informati bene, non vorrei che l&#39;idrogeno avesse dei grossi problemi con la plastica... coi metalli ce li ha, ad esempio.

RonnyRenneR
06-03-2008, 18:41
Secondo me invece che fare una baracconata del genere conviene buttare direttamente un bicchiere d&#39;acqua per ogni pieno di benzina...<br>E&#39; una cavolata ma sempre migliore della trafila di qui si discute in questo postspam...

dario1985
07-02-2012, 16:27
ciao, anche io sto cercando di venirne a capo, sicuramente un sistema ci deve essere, e cmq se gli studi su questo non vanno avanti, si tratta solo di una questione economica, quindi credo che prima o poi qualcuno arriverà, l'acqua fa vivere crescere muovere ogni essere vivente che di per sè complesso... perchè non deve far muovere un auto??

Mistomare
22-02-2012, 23:01
Salve, ho cercato per 30 minuti nel sito ma non ho trovato nessun thread sulle automobili con l'aggiunta di un contenitore che trasformi l'acqua in idrogeno.
Ho trovato su internet come poter risparmiare sulla benzina (ormai quasi 2 € al litro) e ho trovato il barattolo che produce idrogeno attraverso la batteria dell'auto la quale si ricarica grazie al generatore, il quale gira grazie al motore, il quale gira grazie all'esplosione della benzina, la quale è lì grazie al mio portafogli ormai vuoto. :)

Il mio dubbio sta nel capire la grandezza delle piastre interne al contenitore, quale grandezza devono avere? Che grandezza deve avere il contenitore? Quanta acqua distillata? Vorrei saperlo per non cadere nell'errore di farle troppo grandi per poi scaricare la batteria dell'automobile. Inoltre mi sarebbe d'aiuto sapere qual'è l'ottimale quantità di idrogeno da generare per un'automobile di 33 KW (45 cavalli) con motore 999 cc, batteria 12 volt e 44 Ampere.

Provo a tentativi ? Con il tester misuro il consumo con l'automobile accesa sperando non mi scarichi la batteria, e in tal caso faccio un nuovo "barattolo" con piastre più piccole?

Per il resto ho capito che l'idrogeno viene convogliato nel filtro dell'aria di modo che venga risucchiato nel motore così da esplodere, riducendo i consumi, così dicono, qualcuno di voi l'ha testato? E' vero che riduce i consumi?

Bigona per forza mettere una "valvola di non ritorno" gas per l'idrogeno?

E' vero che l'idrogeno dà problemi al motore, oppure al contrario lo mantiene bene?

( in caso se qualcuno potrebbe indirizzarmi ad una discussione già esistente gliene sarei grato )

Grazie.

Regola 3a) Prima di postare una nuova discussione occorre scegliere accuratamente la sezione più adatta e controllare che l'argomento non sia già stato trattato, aiutandosi con il motore di ricerca interno e/o l'indice del Forum (accessibili anche dalla "Bacheca"). (http://www.energeticambiente.it/misc.php?do=cfrules)

BesselKn
23-02-2012, 19:57
l'acqua fa vivere crescere muovere ogni essere vivente che di per sè complesso... perchè non deve far muovere un auto?
Se proprio vogliamo ultrasemplificare le cose, guarda che la fonte energetica fondamentale è il Sole, mica l'acqua... Per quanto riguarda gli esseri viventi, l'acqua non dà alcuna energia. Semmai si parla di carboidrati, proteine e lipidi.

irox3
24-09-2012, 13:03
non riesco a scaricare il file, mi ha molto incuriosito, c'è un'altro link?