PDA

Visualizza la versione completa : Radiatori per riscaldamento domestico: da 70°C a 50°C...



Starflex
05-02-2008, 21:57
Ciao a tutti, spero di non essere OT...nel qual caso, chiedo al mod della sezione di bannare il mio post (o di spostarlo in luogo adeguato).<br>Il problema è questo: allora, voglio dimensionare un radiatore, di cui conosco la resa termica a<br>70°C e a 80°C, per funzionamento a bassa temperatura (50°C). Come devo<br>ragionare?<br>Allora, ipotizzando l&#39;ambiente da riscaldare a 20°C, e il radiatore ad una<br>temperatura media di 70°C, ho un DeltaT di 50°C.<br>Se lavoro con il radiatore ad una T media di 50°C, ho un deltaT di 30°C.<br>Qui il dubbio: se considero fortemente preponderante il regime di conduzione<br>semplice, diciamo che, per ottenere lo stesso scambio termico, devo circa<br>raddoppiare la superficie (50/30= 1,67 volte la superficie di scambio<br>termico), perchè lo scambio termico in regime di conduzione è linearmente proporzionale alla<br>differenza di temperatura...ma non mi convince.<br><br>Regime di convezione: lo scambio termico è ancora linearmente proporzionale alla temperatura. Quindi, di conseguenza, mi calcolo la superficie di scambio<br>termico come sopra.<br><br>Regime di irraggiamento (..con queste temperature? Possiamo considerarlo<br>preponderante rispetto agli altri?) : lo scambio termico è pari alla potenza<br>quarta della temperatura. E di conseguenza la superficie.<br><br>Bene, fermo restando che son convinto, nella mia ignoranza in cui mi<br>crogiuolo beatamente, che coesistano tutti e tre, secondo voi, volendo fare<br>una stima (che non sia troppo lontana dalla realt&agrave;), quale posso considerare<br>preponderante?<br><br><span class="edit">Edited by Starflex - 5/2/2008, 23:21</span>

Starflex
06-02-2008, 09:56
Credo di potermi rispondere da solo: prevale il meccanismo di scambio termico convettivo.

LRT
06-02-2008, 12:50
In genere i fornitori forniscono tabelle di potenza resa ad un determinato delta T (50 se ricordo bene) e un esponente n da inserire nella formula correttiva se ultilizzi un delta t diverso. Io userei quelli. Comunque è verosimile che devi circa raddoppiare i radiatori.

Starflex
06-02-2008, 13:20
Salve,<br><br>La ringrazio per la risposta.<br><br>Purtroppo, nel mio caso non dispongo delle tabelle correttive, e pertanto mi sono dovuto arrangiare un pochino.<br>Credo che, alla fine, sia valido il discorso della convezione (naturale), quindi, per un DeltaT tra ambiente e temperatura media del fluido all&#39;interno del radiatore che si dimezza, si ha circa la met&agrave; della resa (e quindi occorre una superficie di scambio termico doppia per ottenere la stessa resa).<br><br>Probabilmente non è esattamente così, perché cambia la quota di irraggiamento, ma non credo che l&#39;errore compiuto sia eccessivo.<br><br>Saluti,<br><br>Paolo<br><br>