PDA

Visualizza la versione completa : posso ottenere qualcosa?



matata
26-02-2008, 15:21
salve a tutti,<br>mi ritrovo un ruscello che confina con la mia propiet&agrave; che viene delimitatata dallo stesso per circa 200 m. la quantit&agrave; d&#39;acqua si aggira sui 12 l. sec.; mentere all&#39; interno della propiet&agrave; mi ritrovo con una sorgiva probabilmente di derivazione dallo stesso ruscello di ca. 3 l. sec. con salto di m.8,80 per una distanza di ml.110,00. Altre minori non ancora intercettate totalmente (intendo perforarele per aumentarne la portata) queste ultime potrebbero avere 15-20 ml. di salto.<br>Le domande sono:<br>- posso usare l&#39;aqua della mia propiet&agrave; liberamente per produrre energia<br>- il ruscello che scorre a confine mi da il diritto di sfruttamento del 50%<br>- con le quantit&agrave; sopra citate ci faccio qualcosa con l&#39;idroelettrico<br>- oppure devo fare progetto di massima e richiedere in regione concessione(friuli)<br>ringrazio per quanto farete<br>ciao mandi ciao

Toutdroit
26-02-2008, 19:19
Ciao<br>Il salto che riesci ad ottenere dal ruscello di quanti metri è?<br>Tout

matata
26-02-2008, 19:27
ciao<br>circa m.8,80 di salto e m. 110 la distanza presa acqua. A 300 metri il dislivello cambia ma asco dalla propiet&agrave; (comunque confino con boschi)<br>ciao mandi ciao

Toutdroit
26-02-2008, 20:23
Ciao<br>Nel caso derivassi tutta l&#39;acqua (non è consentito dalla legge), tenendo conto di un rendimento complessivo del 60%, puoi ricavare 0,6kW<br>Ciao<br>Tout

matata
26-02-2008, 20:52
ciao,<br>quindi niente centralina, cavolo che poco.<br>Scusa ma i tuoi calcoli sono su 3l/sec. o su 12l/sec.<br>ciao mandi ciao

Toutdroit
28-02-2008, 14:23
Ciao<br>Tieni presente che non ho tenuto conto delle perdite di carico causate dalla condotta(tubazione, valvole ecc.).<br>I dati che ho utilizzato sono H= 8.8m, Q= 12l/s rendimento complessivo =0,6<br>Mi spiace, forse ti aspettavi di più, ma se è per una utenza isolata è sempre meglio di niente.<br>Ciao<br>Tout

matata
28-02-2008, 15:18
ciao<br>si ma i costi?<br>burocrazia, studi preliminari, progetti e realizzazione..............non vorrei avere amortamenti centennali.<br>ciao mandi ciao

Toutdroit
28-02-2008, 16:18
Ciao matata<br>In questo campo non sono preparato, spero ti rispondano gli amici del forum.<br>Ma come sei messo col &quot;fai da te&quot;?<br>Tout

blackbombay
28-02-2008, 17:44
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (matata @ 26/2/2008, 20:52)</div><div id="quote" align="left">ciao,<br>quindi niente centralina, cavolo che poco.<br>Scusa ma i tuoi calcoli sono su 3l/sec. o su 12l/sec.<br>ciao mandi ciao</div></div><br>se ti sembra poco per 24 ore al giorno per 365 gioni all&#39;anno spiegami quant&#39;è il &quot;tanto&quot;.<br>

matata
28-02-2008, 18:25
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (blackbombay @ 28/2/2008, 17:44)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (matata @ 26/2/2008, 20:52)</div><div id="quote" align="left">ciao,<br>quindi niente centralina, cavolo che poco.<br>Scusa ma i tuoi calcoli sono su 3l/sec. o su 12l/sec.<br>ciao mandi ciao</div></div><br>se ti sembra poco per 24 ore al giorno per 365 gioni all&#39;anno spiegami quant&#39;è il &quot;tanto&quot;.</div></div><br>ciao<br>pansavo che 3 potevano essere sufficienti, sono gnorante forte in questo campo e comunque cerco l&#39;indipendenza energetica, ovvimente nel rispetto dell&#39;ambiente.<br>ciao mandi ciao<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Toutdroit @ 28/2/2008, 16:18)</div><div id="quote" align="left">Ciao matata<br>In questo campo non sono preparato, spero ti rispondano gli amici del forum.<br>Ma come sei messo col &quot;fai da te&quot;?<br>Tout</div></div><br>ciao<br>dipende cosa intendi con il fai da tè, ho un attivit&agrave; che esegue anche intercettazione di falde acquifere per acquedotti, acque minerali per mezzo di perforazione fondoforo.<br>Per quanto riguarda turbine e relativi calcoli e leggi, non capisco una mazza.<br>Ma con il forum vedrai che ci arrivo.<br>ciao mandi ciao<br>

Toutdroit
29-02-2008, 08:12
Ciao<br>Intendo riuscire a realizzare le opere edili necessarie, posa della condotta, ecc..<br>Per quanto concerne la parte meccanica/elettrica dell&#39;impianto la vedo più specialistica (costruire la turbina ecc. ecc.).<br>I costi così facendo si abbattono.<br>Ciao<br>Tout

matata
29-02-2008, 10:17
ciao<br>ritengo di poter eseguire tutte le opere con disinvoltura, tranne la parte meccanica e elettrica.<br>ciao mandi ciao

Toutdroit
29-02-2008, 10:58
Ciao<br>Allora sei a buon punto per il costo dell&#39;opera. Una turbina per quelle potenze, con relativa parte elettrica, non credo sia inarrivabile come costi. Sicuramente qualche migliaia di euro,fatti i tuoi conti. La parte ostica del progetto sar&agrave; quindi l&#39;ottenimento della concessione idrica.<br>In bocca al lupo<br>Tout

nuti
19-03-2008, 14:12
Caro matata, rispondo alle tue domande iniaziali,<br><br>comunque, anche per derivazioni così minime devi chiedere la concessione alla derivazione, ed in Friuli, dove abitiamo, bisogna farla in Regione, e l&#39;iter è un pò lungo.<br><br>Con la concessione, hai diritto di sfruttare anche al 100% l&#39;acqua, ( se il rio non è tra quelli catalogati, e considerato la portata penso proprio di no.).<br>Ed inoltre puoi passare su terreni privati.<br><br>Da qunato ho capito, con i tuoi numeri l&#39;indipendenza energetica è difficile da raggiungere, ma puoi sempre fare lo scambio sul posto con l&#39;enel, tu dai energia alla rete enel, e te la riprendi quando ti serve, ed allora vedrai che 0,6 Kw/h per 24 ore danno 14,4 al giorno, che tu potrai richiedere a gratis all&#39;enel quando lo ritieni opportuno.<br><br>Una casa consuma normalmente dai 6 ai 10 Kw al giorno.<br><br>Ciao<br><br><br><br><br><br><br>

buran001
19-03-2008, 15:16
Ciao,sotto il Kw non si puo andare in parallelo,oltre al fatto e visto che non centra ninte con il conto energia per il FV,dunque non ti pagano,e ha dei costi spropositati,poi bisogna fare anche attenzione su potenze maggiori a non regalare ... io eviterei appunto di farlo sotto i 3kw,per una piccola abitazione&#33; (praticamente conviene auto consumarsela per l&#39;illuminazionee qualche piccolo elettrodomestico.(600W si fanno fuori in fretta &#33;)<br>Ciao

matata
19-03-2008, 19:47
ciao,<br>anzitutto grazie delle risposte, io inizialmente non ho chiarito bene le mie idee;<br>mi ero reso conto fin da subito che la quantit&agrave; d&#39;acqua non sarebbe stata suff. per rendersi indipendenti, mi aspettavo comunque qualcosa in più.<br>In realt&agrave; l&#39;idea che stò portando avanti comprende la geotermia, panelli solari termici.<br>Per quanto riguarda il FV non ritengo ancora interessante per i tempi d&#39;ammortamento.<br><br>allora ancora domande......<br>Posso sfruttare il 100% del rio che scorre a confine?<br>Cosa intendi per &quot;catalogati&quot;<br>Visto che voi probabilmente gi&agrave; lo sapete&#33;? quanto tempo dovrei aspettare per la concessione?<br>Secondo voi vale la candela?<br>ancora grazie,<br>ciao mandi ciao

nuti
20-03-2008, 09:34
Caro Buran,<br><br>stò parlando di scambio sul posto, che non ha niente a che fare con il conto energia laddove evidentemente è l&#39;unico contratto che conosci.<br><br>Contrariamente a quanto dici tu, lo scambio sul posto viene usato proprio per le piccolo produzione di energia rinnovabile con scarsa potenza, ed i costi sono irrisori, non come ti inventi tu, inoltre il tutto si riduce all&#39;installazione di un altro contatore che cede appunto l&#39;energia all&#39;enel, il quale te la rid&agrave; quando serve, ti consiglio di informarti.<br><br>Come fai a dire che non lo faresti lo scambio, se;<br><br>a) hai dimostrato di non conoscere il tipo di contratto,<br><br>b) detto contratto è stato creato e viene usato appunto per le produzioni sotto i 3Kwh, altrimenti, se uno produce tre Kw/h non ha nessun tipo di problema di carenza di potenza e di conseguenza non ha nessun tipo di problema ad usare l&#39;energia.<br><br>Non serve nessun tipo di paralellismo, le idroturbine moderne sono gi&agrave; tarate per l&#39;inserimento in rete, con tutti i controlli necessari, il PROBLEMA INVECE ESISTE PER QUELLE FATTE ARTIGIANALMENTE, ed ultimamente vediamo vari personaggi che le propongono, ma però, quest&#39; ultime non sono a normativa e non potranno mai essere usate in parallelo con l&#39;enel, servono soltando ad alimentare stufette e boiler ecc, a rischio e pericolo dell&#39;utilizzatore e anche poi, naturalmente a rischio del costruttore.<br><br>Di più, usando questo tipo di impianti, oltre ad alimentare una cultura dell&#39;illegalit&agrave;, si determina la decadenza di qualsiasi tipo di assicurazione eventualmente stipulata sulla casa ed i suoi abitanti, oltre a rendere gli utilizzatori finali persegubili per legge anche penalmente.<br><br>pertanto, consiglio l&#39;amico matata, di optare per lo scambio sul posto, di usare idroturbine a normativa, di avere regolare licenza, il tutto costa un pò di più, ma così si può accedere a tutti i finanziamenti previsti dalle attuali normative e tra trent&#39;anni sarai ancora titolare della licenza e potrai usare il tuo impianto in tutta tranquillit&agrave;.<br><br>Mi rivolgo al moderatore, questo è un forum per appassionati dell&#39;energia alternativa finalizzato allo scambio di opinioni; io credo che i Vu compr&agrave; non dovrebbero trovare posto in questo forum, sopratutto quando danno false informazioni per poi proporre &quot;Vù Compr&agrave;&quot;<br><br>Ciao.

remtechnology
20-03-2008, 10:44
Tanto per puntualizzare puoi fare lo scambio sul posto senza licenza di esercizio?<br>La risposta è no.<br>Puoi avere la licenza di esercizio con potenze inferiori a 20 kW?<br>La risposta è no.<br>Ergo non puoi fare lo scambio sul posto.<br>Ciao a tutti<br>Rem

buran001
20-03-2008, 11:07
mmm lo scambio si puo&#39; fare da 1 kw in su &#33;<br>caro Nuti é proprio l&#39;opposto io il FV manco lo ca.o &#33;<br>Conosco perfettamente cosa é il conto energia,lo scambio sul posto alla pari, la vendita di energia,i dispositivi d&#39;interfaccia per il parallelamento di alternatori asincroni in BT e di inverter Grid (pure di inverter grid usati per besse potenze)se tu che vai in confusione &#33;<br><br>Ciao<br>P.s. io riesco a paralellare a normativa di tutto&#33; Ma solo e secondo la DK5940/2 <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/918f85f932c53993aea48e098aecb064.gif" alt=":D"><br><br><span class="edit">Edited by buran001 - 20/3/2008, 11:21</span><br><br><center><div class="fancyborder" style="margin:4px;padding:4px;width:50%" align="left"><img align="left" style="margin: 10px 8px 10px 2px" src="http://img.forumfree.net/html/mime_types/pdf.gif" alt=""><a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?act=Attach&amp;type=post&amp;id=113305197">Download attachment</a><br>DK5940_2_definitiva.pdf ( Number of downloads: 12 )</div></center><br>

sandroturbine
20-03-2008, 11:17
Ciao .<br><br>Nuti ,no e poi no . Cosa sono le turbine &quot;tarate per l&#39;immissione in rete&quot; ?? non esistono .<br>Esistono macchine elettromeccaniche costruite anche da artigiani secondo la normativa CE .<br><br> Non possono essere connesse alla rete senza le apparecchiature descritte dalla normativa DK5940 , leggetevela bene &#33;<br><br><br>Anzi all&#39;ENEL non interessa la macchina , il collaudo viene fatto sull&#39;apparecchiatura d&#39;interfaccia .<br><br>Buran ha ragione , Rem anche , per basse potenze conviene l&#39;autoconsumo .<br>ciao.

buran001
20-03-2008, 11:29
Ciao Sandro,se prendi un idrogeneratore Magari una delle tue ottime turbine e dentro il quadro gli sbatti un bel inverter grid ... (mi viene in mente un tuo cosiglio...) diventa un turbina idroelettrica nata per andare in parallelo ed a effettuare lo scambio sul posto alla pari (porca ....... sono due anni che scrivo scambio sul posto alla pari&#33;)<br>Ma quanto viene a costare? ad oggi tutto si puo fare non c&#39;é quasi niente di impossibile é una questione di costi &#33; In tal caso conviene?<br>Grazie<br>Ciao<br><br>P.s. ho visto una cosa del genere su un idrogeneratore con alternatore a magneti permanenti e inverter grid per l&#39;FV &#33;

matata
20-03-2008, 11:38
ciao,<br>E QUINDI????<br>ciao mandi ciao

sandroturbine
20-03-2008, 13:24
Si , avevo progettato una cosa simile ma poi il cliente è scappato &#33;<br><br>Anche con un asincrono si puo fare . Eccitazione adeguata di un asincrono trifase alta efficienza ,raddrizzatore trifase ,dei bei elettrolitici , e un regolatore PWM che regoli il bus dc a 300V tramite resistenze zavorra . Poi si entra nell&#39;ingresso DC di un Sunny boy WB 1700 per generatori eolici ,tanto per non fare pubblicit&agrave; , e via in rete .<br>Tecnicamente è uno scherzo , il rendimento totale intorno al 60 % a 1 kw , non so se viene accettato<br>Costo del pacco : 6 biglietti della taglia più grossa compresa la turbina &#33;<br>Meditate gente ,meditate .<br>

buran001
20-03-2008, 13:45
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Si , avevo progettato una cosa simile ma poi il cliente è scappato &#33;</div></div><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7b6240fc68977b23a011859e8e79c3da.gif" alt=":D">

sandroturbine
20-03-2008, 14:09
Buran ,Il tuo sarcasmo è fuori luogo &#33; ....<br>Fai una proposta migliore .. non faccine sorridenti &#33;<br>by.<br><br>

buran001
20-03-2008, 14:16
ero &quot;io&quot; il cliente scappato,o meglio il mio cliente che aveve deciso di lasciare le cose come stanno&#33;<br>Ciao

sandroturbine
20-03-2008, 14:20
No . il tuo caso me lo ricordo bene .<br>Era una elica da 200 lt e 10 mt .<br>Comunque è l&#39;unico sistema anche perchè assicura il carico costante alla turbina .

nuti
20-03-2008, 14:52
Caro Rem, leggiti<br><br>Delibera n. 28/06<br><br>CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL’ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 KW, AI SENSI DELL’ARTICOLO 6 DEL DECRETO LEGISLATIVO 29 DICEMBRE 2003, N. 387, pubblicato sulla GU n° 55 del 2006.<br><br>poi ne riparliamo, come vedi PER POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 KW.<br><br>per gli altri interlocultori evito commenti, io non sono qu&agrave; per vendere.<br><br>per l&#39;amico matata, invece, riinovo il consiglio di fare le cose in regola, e rispondo alle sue ultime domande, in Friuli, la Regione ha catalogato tutti i corpi d&#39;acqua, all&#39;infuori delle piccole rogge quale probabilmente è la tua, orbene per tutte le rogge non catalogata nei appositi registri viene a meno l&#39;obbligo del rilascio DMV, e pertanto puoi usare al 100% l&#39;acqua, altrimenti devi rilasciare 4 l/Kq sotteso.<br><br>Per una concessione come la tua passano sicuramente tre anni.<br><br>Se tu ti fai i lavori edili, sicuramente a lungo termine hai un ritorno economico che è commisurato alla potenza prodotta,; francamente devo ancora capire esattamente che portata e che salto hai.<br><br>mandi mandi.<br><br>PS di dove sei matata?<br><br><br><br><br><br><br>

remtechnology
20-03-2008, 22:28
Caro Nuti,<br>grazie per l&#39;informazione.<br>Nel frattempo chiami il distributore locale , banalmente l&#39;ENEL, per dirgli che devi allacciare alla rete in scambio sul posto un impianto da 12 kW, vediamo che regolamento di esercizio ti chiedono.<br>Ne abbiamo parlato spesso nel forum e da quello che ci risulta nessuno è riuscito a fare l&#39;allacciamento, non mi interessa per quale uso, di un impianto hydro con potenza sotto i 20 kW tutto qua.<br>Non ho la pretesa di insegnare niente da nessuno ma solo di dare indicazioni le più corrette possibili ai partecipanti del forum.<br>Per matata ti consiglio l&#39;autoconsumo.<br>Ciao a tutti<br>Rem

sandroturbine
21-03-2008, 13:14
Ciao ,<br><br>Sai Nuti , l&#39;inghippo sta propio qui . Sono anni che cerchiamo un micro hydro da 10 KW connesso in rete ,ma non si fa vivo nessuno .<br>Quando lo troviamo organizziamo un pellegrinaggio vero Rem?<br><br>by.<br>

matata
21-03-2008, 16:42
ciao,<br>per autoconsumo intendi caricar batterie, visto che lo scambio sul posto, mi par di capire non è consentito.<br><br>ciao mandi ciao

sandroturbine
21-03-2008, 18:22
No ,direttamente a 230V su un boiler ad esempio .<br>ciao.

matata
21-03-2008, 21:00
ciao,<br>Azzo&#33;........ UN BOILER, 230V<br>Un pò meglio&#33;<br>A breve comunque mi muoverò per le concessioni, parlo al plurale perche sto terminando una raccolta dati anche per il geotermico, tra l&#39;altro son di buon auspicio.<br>Spero un giorno, sommando geo+solare+hidro di ottenere l&#39;indipendenza energetica.....con il giusto compromesso.<br><br>Vi aggiorno,<br>ciao mandi ciao<br><br><span class="edit">Edited by matata - 22/3/2008, 12:26</span>

buran001
22-03-2008, 10:58
Ciao,si praticamente manmano che non assorbi potenza in casa in automatico va a dissipare dentro un bollitore per scaldare l&#39;acqua, serve per tenere sempre sotto carico costante l&#39;alternatore,coì la frequenza e tensione sono sempre stabili e senza sbalzi, tranne ovviamente se superi la potenza massima generata, allora scende tutto &#33;<br>Ciao<br>p.s. sar&agrave; difficile ottenere l&#39;indipendenza energetica, ma con il solare termico e l&#39;hidro sei gi&agrave; a buaon punto,con il geo pero&#39; sar&agrave; difficile,va contro all&#39;l&#39;indipendenza energetica&#33;potresti risolvere con il solare termico e riscaldamento a pavimento,ma in caso di condizionamento torni dacapo,esiste anche l&#39;eolico e il fotovoltaico.

matata
22-03-2008, 12:20
ciao buran,<br>Perchè dici che il geo v&agrave; contro l&#39;indipendenza energetica?<br>Se l&#39;associ ad un sistema FV le cose dovrebbero cambiare&#33;?<br>Comunque l&#39;idea e certamenta quella del riscaldamento a bassa temperatura.<br>Eolico qui da mè...non se ne parla e un anno che giro con l&#39;anemometro arrampicandomi suigli alberi, niente&#33;<br>Tu la fai facile.... (5 kw e gratis per sempre 24hsu24),magari io&#33; ma non mollo e con il vs. suporto son sicuro che qualcosa combino.<br>ciao mandi ciao

buran001
22-03-2008, 23:52
Ciao,sono meno di 5kw... E non fa solo un appartamento, rapportato sono poco sopra la tua situazione,col svantaggio che l&#39;FV non mi conviene (posizione sfavorevole causa montagne&#33;)per il resto vado a biomassa e Enel.<br><br>Il geo va &quot;contro&quot; semplicemente perché richiede almeno un paio di kw se non di piu&#39; poi non parliamo dei costi...<br>Visto che cerchi l&#39;indipendenza,il riscaldamendo diretto a pavimento radiante funzionante col solare termico é la soluzione migliore,se hai spazio per i pannelli,il fotovoltaico ti servir&agrave; per la casa col conto energia (farlo anche per il geo sarebbe in proporzione troppo costoso come investimento a lungo termine)Meglio il solare termico ed eventualmente una caldaietta onnivora a biomassa,l&#39;hydro aiuta nell&#39;illuminazione in isola,non si puo integrare al Fv col conto energia sono due cose distinte con incentivi e leggi distinte,per 600W non conviene,poi vedi tu (ti ritroveresti con 4 contatori&#33;)<br>Ciao<br>P.S. il contatore non lo toglierai mai sar&agrave; una pseudo indipendenza e non vuol dire che non sarai indipendente

matata
23-03-2008, 04:56
ciao buran,<br>non vorei insistere con discussioni che non riguardano questa sezione, ma metti caso che io la sonda o perforatrice ce lò e che il sabato e domenica mi diverto a sondare il sottosuolo.....concordi con mè, che il costo di una PDC non sar&agrave; questa gran spesa?&#33;? E che il GEO, quel poco che ti d&agrave; te lo d&agrave; sempre e per sempre; di notte, con il cielo coperto, con l&#39;ombra di rilievi(riguarda anche me), con il freddo (quello vero)...........scusate ma non potevo tenerla.<br><br>Son rimasto affascinato dal fatto che oltre a produrre energia elettrica con la tua turbina, anche riscaldi, interessante&#33; (in poco tempo ne stò imparando tante)<br><br>Potresti essere più preciso sull&#39; ipotesi biomassa, magari indirizzandomi su una discussione nella sez. preposta..... sempre per non disturbare.<br><br>Al momento il solare termico (colettori sottovuoto) l&#39;unica certezza<br><br>E comunque ho gi&agrave; &quot;un panda&quot; e una &quot;lavatrice&quot; vicino al rio..... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0d628bc829088ac5afa01d7698ff5033.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0d628bc829088ac5afa01d7698ff5033.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0d628bc829088ac5afa01d7698ff5033.gif" alt=":D"> giuro&#33; Non intendo mollare l&#39;idea hydro anche perchè da piccolo andavo spesso qui a due passi in una delle centrali realizzate da Arturo Malignani, e poi a giocare sui rii con cerchioni di bici con al posto della camera d&#39;aria, scatolette di tonno distanziate tra di loro.<br>Vado a dormire,<br>ciao mandi ciao<br>

buran001
23-03-2008, 12:46
Ciao,<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">il sabato e domenica mi diverto a sondare il sottosuolo.....</div></div><br>io mi diverto a sondare altro&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1a22939ca35722143d2bc7f983e3fb58.gif" alt=";)"><br>Ma il gasolio ce l&#39;hai gratis&#33;<br>Il freddo vero lo conosco e i pannelli sottovuoto non sono una vera certezza,vanno bene in montagna dove f&agrave; freddo ma sinceramente se uno ha spazio ne monta uno in piu di quelli piani ed é aposto.<br>come biomassa il cippato é il combustibile meno costoso come quantit&agrave; resa,poi c&#39;é sempre il pellet che anche se costoso costa sempre meno a parit&agrave; del GPL,metano e gasolio<br>Con l&#39; hydro si possono fare molte cose,o meglio sostituire,dal riscaldamento ACS a cucinare ad induzione o con piastra alogena,andando a risparmiare in gas e bollette elettriche, ma dipende tutto dalla potenza generata, il rio qunto dista da casa ?&#33;<br>Ciao

matata
23-03-2008, 18:29
ciao,<br>approposito di sondaggi, non menarla..... magari sei li in osteria a pensare ai kw che potresti ottenere con chi sa che cosa. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cfed585b821d56370a7b6f5b3eee99f7.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cfed585b821d56370a7b6f5b3eee99f7.gif" alt=":lol:"><br>Dai fammi capire cosa pensi del GEO, considerando che i pozzi non mi costan niente o quasi.<br><br>Scusa , ma cosa intendi per &quot;gasolio gratis&quot;<br><br>Qui da me, intendono (amministrazione com.)portare avanti un progetto pilota di biomassa per il teleriscaldamento (cosa che non mi convince molto)alimentato da cippato da prelevare attraverso disbosco (e qui da me ce ne sarebbe veramente bisogno) di propiet&agrave; privata e comunale(voglio propio vedere come intendono accordarsi con il privato).<br><br>Ma come, anche tu contrario al &quot;sottovuoto&quot; adesso mi spieghi........ ma spiegamela sta cosa e non confondermi.<br>ciao mandi ciao

buran001
23-03-2008, 20:28
Ciao,non siamo nella sezione giusta...<br>il geo lo trovoo ottimo dove non c&#39;é spazio per i pannelli termici,ma ti rammento che in Italia l&#39;energia elettrica é la piu cara d&#39;Europa piu del doppio&#33;<br><br>Per il gasolio,la trivella e il compressore sono eolici&#33;<br>per il teleriscaldamento a biomassa,io mi sono convinto da quando é arrivato in un altra casa in un altro comune,il risparmio in confronto al gasolio é enorme e se l&#39;impianto viene installato gestito corettamente ibnquina di meno,per la biomassa é un po una bufalata,il primo anno la pigliano nei boschi limitrofi,per il resto viene acquistata all&#39;estero&#33;<br>hai presente una centrale termica a biomassa da 15-20MW quanta ne brucia in una stagione &#33;<br>per il sottovuoto va bene solo dove l&#39;ambiente esterno é molto freddo come qui da mé,ma comunque pochi li usano, il costo non giustifica l&#39;uso,costa meno installarne uno o due in piu normali.<br><br>Scusate l&#39;OT ora si parla solo di hydro&#33;<br>

remtechnology
25-03-2008, 09:00
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sandroturbine @ 21/3/2008, 13:14)</div><div id="quote" align="left">Ciao ,<br><br>Sai Nuti , l&#39;inghippo sta propio qui . Sono anni che cerchiamo un micro hydro da 10 KW connesso in rete ,ma non si fa vivo nessuno .<br>Quando lo troviamo organizziamo un pellegrinaggio vero Rem?<br><br>by.</div></div><br>Si Sandro, quando succeder&agrave; che troveremo un impianto da 10 kW che si è connesso un rete organizziamo un bel pellegrinaggio ;-)<br>Ciao ciao a tutti<br>Rem

nuti
25-03-2008, 10:13
Gi&agrave; fatto, gi&agrave; contattato un anno f&agrave;,<br><br>il referente Enel di Venezia, mi ha mandato copia del contratto con le specifiche, non mi hanno fatto nessun problema per gli ipotetici 5 Kw.<br><br>D&#39;altronde, caro Rem e caro Sandro, la legge che vi ho citato, è una legge dello stato che recepisce normative del protocollo di Kioto.<br><br>Comunque, chiaramente il gestore di turno cercher&agrave; di creare problemi, ma, come avete visto la legge parla molto chiaro, e se la studiate bene, prevede anche delle sanzioni per i gestori resistenti.<br><br>Il fatto poi, che non siate a conoscenza di nessun tipo di contratto di scambio sul posto non significa proprio niente, o meglio significa caro Sandro che proprio non vuoi capire e che neghi l&#39;evidenza, e ti spiego anche il perchè; per accedere allo scambio sul posto, devi avere la concessione definitiva e i lavori collaudati.<br><br>Orbene, Se la normativa è stata pubblicata ed è diventata operativa nel 2006, per avere la concessione ci vogliono minimo tre o quattro anni, ?????? ......................siamo nel 2007, non si capisce proprio perchè tu cercassi qualcuno, anni prima che la legge diventasse operative ??????.<br><br>Se sono anni che cerchi qualcuno che abbia un contratto ,di scambio sul posto, ma di questo dubito fortemente, hai solo che perso tempo è dopo il 2010 che devi cercare &quot; qualcuno&quot;.<br><br>Ma, parlando seriamente, per i lettori del forum, vi dico un aneddoto, il referente Enel, a fronte di una mia domanda laddove li informavo che nel luogo di produzione dell&#39;energia non c&#39;era nessun palo elettrico per allacciarsi, questi mi rispondeva che l&#39;avrebbero portato loro, il palo, perchè questo prevedeva la legge.<br><br>Concludendo, il contratto di scambio sul posto tra tre o quattro anni, quando pochi fortunati ne potranno usufruire sar&agrave; una bella realta e porter&agrave; dei benefici sia a livello di utenza sia a livello nazionale, che è l&#39;ultimo fine della legge.<br><br>Ciao.<br><br><br><br>Correggo &quot;siamo nel 2008&quot;,<br><br>

sandroturbine
25-03-2008, 13:26
Quindi se io realizzo un micro hydro da10 kW ottengo lo scambio fra 3-4 anni ?? aaah &#33; adesso ho capito perchè non lo fa nessuno &#33;<br><br>Comunque non è così perchè la concessione per potenze piccole è provinciale e non ci vuole molto tempo e ancora meno per i collaudi .<br> Poi quella che l&#39;enel ti porta la rete è una bufala ,cioè te la porta la linea ma la paghi tu &#33; sia in bassa che in media tensione .<br><br>Nuti , io sono un costruttore di turbine o meglio ; la mia ditta costruisce turbine e gruppi elettrogeni e io ti racconto la realt&agrave; ,poi è vero quello che dici tu , le leggi pubblicate sulla gazzetta ufficiale sono leggi dello stato e di fronte a un no uno puo fare causa all&#39;ente che non le rispetta ,<br>Il mio comune di 3000 abitanti sta pagando 230.000 euro per un aumento di potenza negato (da 100KW a 150 KW ) 25 anni fa ad una ditta .<br>La normativa è stata pubblicata nel 2006 .... non pretendo di trovare un impianto funzionante ma almeno una persona che lo stia realizzando ... e non a parole e preventivi .<br><br>Ciao.<br><br>

nuti
25-03-2008, 14:22
Vedo che hai cambiato ancora versione, sono contento che tu abbia imparato qualcosa.<br><br>Tu sei un dipendente di una ditta che costruisce turbine, bene, io sono un geometra libero professionista che ha gi&agrave; presentato un progetto per microelettrico per 20 Kw/h un anno f&agrave;, adesso stiamo presentando un microelettrico da 60 Kw/h. Vedi tu.<br><br>Sbagli ancora e sei recidivo quando dici che le concessioni &quot;piccole&quot; sono a carico della provincia, in friuli sono tutte gestite dalla regione, e se lo f&agrave; una regione a statuto speciale figuriamoci le altre.<br><br>e poi scusa cosa vuol dire &quot;piccola&quot;?, la discriminante è un&#39;altra, comunque ed in ogni caso per la concessione definitiva ti vogliono minimo quattro anni.<br><br>Se dopo le leggi dello stato sono bufale, come dici tu allora è inutile continuare lo scambio di idee.<br><br>C&#39;è da chiarire una cosa che la produzione di energia senza le dovute autorizzazioni è illegale, ed è perseguibile penalmente, e, a quelle persone cui tu consigli di usare turbine non a norma con impianti privi di autorizzazione bisogna dirgli che se vengono scoperti e prima o poi succede, gli affibiano articoli quali frode fiscale, furto allo stato ecc. pensa che bello, questi sborseranno fior di quattrini per aver seguito i tuoi strampalati consigli.<br><br>Caro Sandro, bisogna essere corretti, e dare le informazioni giuste, e se uno vuol vendere turbine si faccia un sito per conto suo.<br><br>senza rancore<br><br>Ciao<br><br>

remtechnology
25-03-2008, 15:08
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (nuti @ 25/3/2008, 14:22)</div><div id="quote" align="left">C&#39;è da chiarire una cosa che la produzione di energia senza le dovute autorizzazioni è illegale, ed è perseguibile penalmente, e, a quelle persone cui tu consigli di usare turbine non a norma con impianti privi di autorizzazione bisogna dirgli che se vengono scoperti e prima o poi succede, gli affibiano articoli quali frode fiscale, furto allo stato ecc. pensa che bello, questi sborseranno fior di quattrini per aver seguito i tuoi strampalati consigli.<br><br>Caro Sandro, bisogna essere corretti, e dare le informazioni giuste, e se uno vuol vendere turbine si faccia un sito per conto suo.<br><br>senza rancore<br><br>Ciao</div></div><br>Intervengo solo perchè la questione sta prendendo una brutta piega nei toni e nei meriti.<br>Nuti se tu hai ragione lo puoi dire in maniera più tranquilla anche se , e dico se, ammesso e non concesso che Sandro abbia torto non ti autorizza di usare toni e modi scortesi come del tipo &quot;hai imparato la lezione&quot;,mi piacerebbe capire chi sei e che cosa fai dalla mattina alla sera da autorizzarti di usare toni del genere.Sei un geometra libero professionista? Bene ma Sandro non è certo l&#39;ultimo arrivato e non ti permetto di dire che usa il sito per vendere turbine perchè oltre ad avere un sito suo a dispensato in questi ultimi anni un sacco di informazioni &quot;a gratis&quot; e decine di persone possono solo ringraziarlo.<br>Comunque questa mattina invece della pausa pranzo ho sentito tre persone dell&#39;ENEL Divisione Infratture e Reti di Venezia (se vuoi in privato ti mando anche nome, cognome, interno e cellulare) e mi hanno detto che non è compito loro definire l&#39;allacciamento dell&#39;impianto , il regolamento di esercizio lo devi fare e come se fosse un impianto da 100/200/300 kW e poi il GSE per l&#39;appunto ti chiede tra i documento del RID la licenza di esercizio e che in tutto il Veneto non c&#39;è un impianto attivo in vendita o in scambio in bt di tipo idroelettrico.<br><br>Quindi caro geometra libero professionista se vuoi scatenarti con qualcuno intanto usa le unit&agrave; di misura corrette:<br>- kW è potenza mentre kW/h non vuol dire niente e<br><br>Mi scuso con matata per la piega della discussione che penso sia il caso di chiudere.<br>Avviso il proprietario del forum . Eroyka<br><br>Saluti a tutti<br>Rem<br><br><br><br><br><br><br><br><br>

sandroturbine
25-03-2008, 17:47
Grazie rem per l&#39;aiuto ,comunque ho le spalle larghe e incasso con disinvoltura .<br>Nuti , hai ragione tu , la conversazione non è piu interessante soprattutto per chi ci sta seguendo .<br>Pazienza sar&agrave; per un&#39;altra volta .<br>ciao a tutti .

buran001
25-03-2008, 18:11
Pazzesco&#33;<br>si é sempre parlato di concessioni permessi ecc,e adesso arriva uno a dire che facciamo tutto abusivo&#33;<br>Roba da matti come si puo&#39; pensare di creare una centrale idroelettrica senza concessioni per la derivazione e permessi edilizzi-catastali,oltre al fatto che per fare un parallelo da 1KW in su bisogna avere tutte le carte in regola,e sono molte,da presentare in vari uffici per poi avere le autorizzazioni per prelevare e cedere energia&#33;<br>forse il caro geometra non s&agrave; che ci sono decine di turbine autocostruite e perfettamente funzionanti e in alcuni casi meglio delle commerciali costruite in serie e non sumisura e adattate,nessuno vieta di autocostruirsela con atrezzature adeguate e poi usarla con i dovuti permessi anche per andare in parallelo,st&agrave; solo nella bravura ed esperienza di chi la progetta e costruisce,resta il fatto dell&#39;efficenza ma a té che importa? forse il caro geometra non la conta giusta... c&#39;é sotto sotto qualcosa del tipo che o ha una ditta o collabora con una ditta che progetta e vende turbine nel settore micro-hydro, c&#39;é una sorta di gelosia ingiustificata, e non si capisce il motivo di tanto accanimento con gli autocostruttori,anche le grandi ditte da qualche parte sono nate ...<br><br>Se prendiamo il mio ersempio della mia turbina io ho iniziato per gioco,mi sono appassionato ed esendo elettricisata e molto abile nella manualit&agrave; mela sono autocostruita,da i risultati ottenuti fa invidia a una turbina commerciale da 20.000euro proposta da una nota ditta di micro-hidro,con l&#39;ecezzione che la mia é costruita sumisura ed é costata 1/5,sucessivamente dopo vari mesi di test e modifiche mi sono recato all&#39;ufficio competente a chiedere la sub concessione di derivazione e 9 mesi dopo é stata concessa,sto parlando di 60l/s di una sorgente che nasce a 150metri dietro casa e finiva giu&#39; in una scarpata fino al fiume,la sudetta sorgente negli anni 60 faceva gi&agrave; girare una ruota idraulica,pertanto c&#39;era gia tutto canaletto e tubazione che io ho sostituito,praticamente si trattava di un rinnovo,é arrivato un tecnico della regione ha fatto dei riglievi sulla portata e salto e si é congratulato con mé per la turbina,il risultato é che ora ho 3.5kw per autoconsumo, la turbina commerciale da 20.000€ non mi garantivano neanche 3KW.<br>Come vedi,visto che non siamo sotto dittatura non é vietato autocostruirsi una turbina idroelettrica,basta avere i permessi e concessioni.<br><br>Comunque non capisco questa tua sfacciataggine e maleducazione e accanimento in confronto a gente che appunto da anni a gratis senza nessun compenso cerca di dare soluzioni anche professionali e commerciali a situazione che altrimenti verrebbero scartate non essendo convenienti,se leggi bene parliamo di autocostruire per poche decine di kw e sempre é stato spiegato che bisogna avere la concessione.<br>spiegaci che finto problema hai ? nel mondo ci sono cose ben piu gravi che cercare di fermare una autocostruzione di una turbinetta idraulica da pochi Kw ce altrimenti a livello commerciale sarebbe inproponibile o addirittura quando si parla di W antieconomica.<br><br>da oggi in situazioni di casi isolati dalla rete come baite ecc consiglio un bel gruppo elettrogeno cinese,regolarmente venduti e rimarchiati e spesso senza la minima cognizione di sicurezza e certificazione adeguata,cosi con pochi centinaia di euro e qualche litro di benzina si fanno 3 kw e tu sei contento &#33;<br>Ti rendi conto che hai ataccato tutti senza motivo &#33;<br>ti rendi conto se laggessi solo la met&agrave; dei post che abbimo sempre parlato di permessi e concessioni.<br>Ti renderesti conto che io non ho mai detto che una turnina da 1kw non si posa paralellare alla rete, ma che spesso é antieconomico e non ne vale la pena visto i costi aggiuntivi ,tasse e burocrazia,per poi dopo il pseudo autoconsumo cedere qualche Kwh e consumarlo in pochi minuti accendendo un forno o la lavatriche ecc.<br><br>ogni caso f&agrave; storia a sé io ho calcolato da un cliente che con una turbina da 12kw e in base ai consumi elettrici della casa (riscaldamento elettrico cucina elettrica ACS e inluminazione esterna del parco ecc) non ne valeva la pena di sostituire l&#39;alternatore,acquistare un dispositivo di interfaccia,far installare un secondo contatore trifase per pochi Kwh scambiati tr&agrave; l&#39;estate e l&#39;inverno, magari in un altera situazione con riscaldamento normale e con una casa &quot;normale&quot; sarebbe stata la soluzione piu&#39; conveniente.<br>Tu fai di tutta un erba un fascio.<br>Mi scuso per la lungaggine,e concordo che questo post vada chiuso visto che si é andati OT divagando in punti di vista personali e inutili per chiunque oltre che al utente iniziale che ha chiesto aiuto per un idrogeneratore da 600W&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br>Ciao<br><br>

remtechnology
25-03-2008, 22:18
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sandroturbine @ 25/3/2008, 17:47)</div><div id="quote" align="left">Grazie rem per l&#39;aiuto ,comunque ho le spalle larghe e incasso con disinvoltura .<br>Nuti , hai ragione tu , la conversazione non è piu interessante soprattutto per chi ci sta seguendo .<br>Pazienza sar&agrave; per un&#39;altra volta .<br>ciao a tutti .</div></div><br>Sandro mi è piaciuta la frase &quot; incasso con disinvoltura&quot; ;-)<br>Stammi bene e sempre in forma come al solito<br>Rem

nuti
26-03-2008, 12:06
Caro Rem,<br><br>Io, dalla mattina alla sera lavoro, e tu?<br>il mio tono, non è stato scortese è solo commisurato al tono del mio interlocultore, e se ho dichiarato la mia professione è solo perchè il mio interlocultore l&#39;ha fatto per primo, perche ti d&agrave; fastidio?<br><br>Non ho bisogno di scatenarmi con nessuno, però alla correttezza ci tengo.<br><br>Inoltre, caro Rem, non sei certamente tu che mi permetti di dire o non dire determinate cose, considerato che queste corrispondono al vero, se poi il forum deve essere monopolizzato da Sandoturbine, da Buran e Rem tecnology, che si sentono maestri in cattedra, ( Lo sono?), allora, SE TE LO PERMETTONO chiudi pure la discussione, questo dimostra solo l&#39;intolleranza che avete verso gli utenti che probabilmante sono più informati di Voi e che non hanno interessi economici nello scrivere nel forum.<br><br>Ciao.<br><br><br><br>PS : il trio si difende a vicenda.

remtechnology
26-03-2008, 13:23
Stavolta non rispondo , cedo il passo...<br>Mi dispiace solo per &quot;matata&quot; che ha aperto il post e forse non ha avuto le risposte di cui aveva bisogno<br>Alla prox<br>Rem

buran001
27-03-2008, 00:58
Boo trova un post dove io ho SCRITTO che non si puo&#39;fare lo scambio sul posto alla pari da 1kw in su (puoi arrivare anche a 200kw)<br>Fidati che prima di giudicare dovresti almeno leggerti tutti i post del settore idroelettrico.<br>Ho avuto a che fare con lo scambio sul posto alla pari gi&agrave; nel 2002 con una turbina da 12kw,me lo avevano concesso rispettando la DK5940,la storia la sai gi&agrave;... o vai a leggerti i vari post,visto che <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">il forum deve essere monopolizzato da Sandoturbine, da Buran e Rem tecnology,che si sentono,maestri in cattedra ( Lo sono?)</div></div><br>prova a scrivere qualcosa di utile per gli utenti al posto di accusare inutilmente senza alcun motivo fondato,noi non siamo maestri in cattedra, siamo semplicemente degli appassinati che danno consigli e varie soluzioni in base alle nostre esperienze lavorative e personali sul campo,l&#39;utente finale sar&agrave; poi lui a decidere il dafarsi,ti rammento che il forum é libero e aperto a tutti e comunque siamo su Internet non una ditta che propina cose a prezzi oltre il limite della decenza e soluzioni non vantaggiose se non per sé stessa,perché quasi monopolista&#33;(ti stai rendendo conto che sei su un forum pubblico e accusi in base a una discussione o due su 364 con oltre4.026 interventi&#33; )<br>passo...

nuti
27-03-2008, 09:39
Certo buran,<br><br>fatto st&agrave; che ogni volta alla fine di ogni Vostro consiglio più o meno interessato e concordato, si propone in forma privata l&#39;immancabile vendita, ai posteri l&#39;ardua sentenza di giudizio sulla imparzialit&agrave; dei post.<br><br>ciao

buran001
27-03-2008, 14:41
certo se la potenza é sopra i 20kw la vendita é consigliatissima,se c&#39;é la possibilita dell&#39;autoconsumo/scambio... ti rammento che molte piccole centrali non si trovano sotto casa e dunque... lo scambio... mavaaa......<br>visto che ogni caso f&agrave; storia a sè é ovvio che non si puo&#39; generalizzare<br>chiudo.

blackbombay
27-03-2008, 23:17
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (nuti @ 27/3/2008, 09:39)</div><div id="quote" align="left">Certo buran,<br><br>fatto st&agrave; che ogni volta alla fine di ogni Vostro consiglio più o meno interessato e concordato, si propone in forma privata l&#39;immancabile vendita, ai posteri l&#39;ardua sentenza di giudizio sulla imparzialit&agrave; dei post.<br><br>ciao</div></div><br>non capisco perchè dovresti prendere il consiglio da un amico di forum e comprare da un estraneo.

buran001
28-03-2008, 00:05
il discorso é che per prima cosa bisogna valutare sul posto e i dati da confrontare sono molti e diluiti nel tempo,se uno abita a 500 metri dalla turbina si tira una linea adeguata e puo se sotto i 20KW auto cosumarsela in isola o fare lo scambio sul posto alla pari con conteggio a fine anno.<br>Se la turbina é sopra i 20Kw é piu conveniente andare in vendita con la cifra omnicomprensiva di tutto di 0,22 al Kwh(futura e ancora da approvare dopo le elezioni) ma se uno può e ci tira un linea fino a casa nessuno gli vieta di auto consumarsene un pochino ovviamente l&#39;auto consumata non verr&agrave; remunerata ma si andr&agrave; a risparmiare sulla bolleta di casa e questa combinazione é la piu&#39; vantaggiosa e vale anche per le azziende con centrale annessa<br><br>Se invece capita che la centrale é solo sopra i 20kw e lontano da casa per ovvi motivi non si puo ne autoconsumarsela e ne fare lo scambio,ma se sopra i 20kw si puo&#39; solo vendere... (sotto i 20kw non si puo vendere ma solo scambiare o autoco consumare) pertanto esistono centinaia di siti sotto i 20kw che non verranno mai sfruttati per produrre energia pulita e veramente rinnovabile.(avevo proposto un emendamento da presentare per lo scambio lontano sotto i 20kw ma dentro un area di 50-100Km da casa o contratto d&#39;utenza da stornare &#33; questo per tutte le energie rinnovabili &#33; Sarebbe fantastico e praticamente e tecnicamente fattibile senza nessun problema anzi,sarebbe solo una legge.(la soria era un po&#39; piu lunga con dei vincoli per non fare sprecare ai furboni...)<br>Ciao

nuti
31-03-2008, 13:48
Ciao a tutti,<br><br>&quot; non capisco perchè dovresti prendere il consiglio da un amico di forum e comprare da un estraneo.&quot;<br><br>semplicemente perchè questo è un sito per scambiare opinioni ed esperienza, e non per vendere, tu mi insegni blakbombay che il pensiero si inquina laddove ci sono interessi economici, ed allora si arriva anche a negare l&#39;esistenza dello scambio sul posto.<br><br>Per Buran, a mio modesto parere, sopra i 20 Kwh, è ovvio, conviene vendere al gestore,<br><br>20*24*0.22€*300gg = € 31.680,00 € lordi.<br><br>Sotto i 20 Kw conviene fare lo scambio sul posto,( non alla pari), con lo scambio sul posto hai tempo tre anni per consumare l&#39;energia data al gestore.<br><br>Facciamo un esempio, un produttore di energia da fonte rinnovabile quale è l&#39;idroelettrico, produce 2 Kwh, cioè produce 48 Kw al giorno.<br><br>Una casa mediamente consuma dai 5 ai 8 Kw giorno, cosa fai degli altri 40 Kw prodotti, LI SPRECHI li butti in scalda e raffredda l&#39;acqua di un boilr, oppure tieni accese le luci in giardino di giorno, COMUNQUE li sprechi.<br><br>D&#39;altrocanto non puoi fare altro, perchè non hai abbastanza potenza per fare altro.<br><br>Se invece, fai lo scambio sul posto, i 40 Kw prodotti in più, li puoi usare, per esempio, per il riscaldamento, chiedendo all&#39;enel non contratti da tre ma contratti da 6 Kwh, li puoi usare per cucinare, e tante altre cose, in sontanza li puoi usare quando ti servono con una potenza superiore ai 2 KwH prodotti.<br><br>E&#39; questo il vantaggio, produrre potenze piccole, accumularle senza troppe spese, e richiedere potenze anche alte quando ti servono, per far fiunzionare il riscaldamento elettrico ti vogliono minimo 6 Kwh di potenza.)<br><br>Ed allora, il nostro piccolo produttore da 2 KwH, ha i seguente risparmio annuo,<br><br>a) Riscaldamento per 100 Mq circa 2.000,00 €uro. Gas<br>b) Bolletta enel per 100 Mq circa 480,00 €uro Enel<br>c) Luci giardino e quant&#39;altro, però quando servono a forfait € 300,00<br><br> Totale circa € 2.780,00.<br><br>In dieci anni, ai prezzi attuali sono 27.800,00 €, ti sei pagato progetto a norma ed impianto, e ti sei reso indipendente dal punto di vista energetico, e sopratutto NON SPRECHI ENERGIA.<br><br>Altro discorso è da farsi per un produttore che produce sopra i 5 KwH, con lo scambio sul posto, dopo i tre anni previsti, regalerebbe al gestore tutta l&#39;energia prodotta al netto di quella autoconsumata il che è poco conveninete, ma , però è sempre meglio che sprecarla.<br>In questo caso, bisognerebbe trovare una lavorazione, possibilmente automattizzata da fare a casa, dove si consuma parecchia energia, possibilmente tutta quella prodotta e riuscire a vendere il prodotto della lavorazione, che al netto delle spese vada a monetizzare l&#39;energia usata.<br><br>Anzi, se qualcuno ha qualche idea in proposito.<br><br>Saluti.<br><br><br>