PDA

Visualizza la versione completa : Dimensionamento pompa di calore geotermica



j.stecchino
07-03-2008, 14:35
Salve a tutti,<br><br>oggi mi sono imbattuto per caso in questo forum e l&#39;ho trovato molto interessante.<br>Spero mi potete aiutare con il mio problemino.<br><br>Vorrei sapere se e&#39; possibile calcolare la potenza di picco (necessaria per il dimensionamento della pompa di calore geotermica) conoscendo il volume da riscaldare e il fabbisogno energetico in kwh annuo di un edificio.<br><br>Altre informazioni a mia disposizione sono ovviamente i gradi giorno e le temperature di progetto.<br><br>Grazie a tutti in anticipo e ancora complimenti per il forum<br>Ciao

sienergia
07-03-2008, 15:09
Ciao,<br>prova ad andare su Portale di informazione quotidiana e cliccare su &quot;Calcola online il tuo sistema ad energia rinnovabile. Questo software ti permette inoltre di calcolare il consumo stima all&#39;anno di energia elettrica e con due click di conoscere la taglia di potenza di un impianto fotovoltaico tale da azzerare il consumo di energia elettrica della tua pompa di calore geotermica.<br><br>Giuseppe T.<br>

j.stecchino
07-03-2008, 15:42
Ciao sinergia,<br>grazie per la tempestiva risposta, ma quello di cui ho bisogno e&#39; una formula o un metodo empirico dato che l&#39;edifico e&#39; di tre piani e ha un volume riscaldabile di circa 4800 m3.<br><br>Non mi interessa il dimensionamento delle sonde geotermiche ma soltanto sapere come fare a calcolare la potenza di picco su cui dimensionare la pompa di calore.<br><br>Aspetto vostre notizie<br>Ciaooo

Guiotto
07-03-2008, 20:19
Un perito termotecnico è sicuramente in grado di risponderti,anche perchè è obbligatorio un documento, per edifici nuovi, che indica il fabbisogno energetico dell&#39;edificio, ed la potenza necessaria per ottenerlo.

j.stecchino
07-03-2008, 21:36
Ciao,<br><br>l&#39;edificio non è nuovo; in pratica si tratta di sostituire una vecchia caldaia a condensazione.<br>Non posso far riferimento alla potenza della caldaia perchè serviva per riscaldare anche un&#39;altra area.<br><br>Quali altri dati mi ocorrerebbero per il calcolo della potenza oltre a quelli menzionati?<br><br>grazie

sienergia
08-03-2008, 12:40
Allora un metodo empirico è quello di associare ad ogni metro cubo da riscaldare un valore di potenza.<br>Questo però dipende quasi totalmente dal gradi di isolamento dell&#39;abitazione.<br>Possiamo però, empiricamente, dare dei valori indicativi.<br><br>Per una abitazione in classe A:<br>10 W/m3<br>Per una abitazione in classe B:<br>15 W/m3<br>Per una abitazione in classe C:<br>20 W/m3<br><br>Per eseguire il calcolo è sufficiente prendere il valore sopra stimato e moltiplicarlo per i metri cubi da riscaldare e si ottiene il valore indicativo della potenza della pompa di calore geotermica.<br><br>Se sei intenzionato poi a calcolare la lunghezza delle sonde partendo dal dato di potenza della pdc fammi sapere.<br>Ciao&#33;

j.stecchino
08-03-2008, 22:56
ciao<br><br>grazie per la risposta; non sono sicuro dell&#39; isolamento ma penso di andare sul dato maggiore per stare coperto, almeno per una prima stima.<br>L&#39;idea principale sarebbe quella di sfruttare un circuito verticale di tipo aperto, pozzo di estrazione e pozzo di scarico.<br>Se te ne intendi di perforazioni ti farò sapere la portata richiesta così puoii darmi qualche info sul tipo di perforazione.<br><br>Ciao e a presto

matata
09-03-2008, 02:52
ciao<br>...non si capisce se vuoi usare acqua di falda per la PDC o scambiare con sonda? (ma visto che parli di pozzo di scarico?&#33;?)<br>E poi:<br>- ai una relazione geologica o ai sentito dire che sotto c&#39;è acqua?<br>-e a quanti m.?<br>-e ancora, quanti litri/minuto sei in grado di emungere dall&#39;acquifero senza che lo stesso ne subisca variazioni di livello.<br>Forse potrei aiutarti per la perforazione e i primi test nel pozzo, ma dovresti spiegare meglio,<br>ciao mandi ciao

j.stecchino
10-03-2008, 10:17
Ciao, mi spiego meglio<br><br>Si pensa di usare acqua di falda.<br>Da i miei primi calcoli mi servirebbero circa 7 l/s (ovviamente si puo&#39; pensare anche di utilizzare piu&#39; di un pozzo di estrazione)<br>Non ho una relazione idrogeologica, so solo che l&#39;acqua si trova a una decina di metri di profondita&#39; e l&#39;acquifero dovrebbe essere abbastanza buono.<br><br>Ti sarei grato se mi spiegassi che tipi di test bisognerebbe fare e in cosa consistono. Se mi fornisci anche una stima di costo te ne sarei grato.<br><br>grazie mille<br>ciao

matata
10-03-2008, 12:11
ciao,<br>se non ai dati certi dovrai effetuare un perforo di piccolo diametro, per l&#39;inserimento di termometro e tubo per la verifica portata, ti consiglio di usare pompa esterna tipo jet (costa meno di quelle ad immersione, anche a noleggio)<br>Purtroppo il sondaggio ti coster&agrave; un pò, ma se c&#39;è acqua lo ammortizzi facilmente(anche perchè per un foro del genere ti costa più l&#39;impianto cantiere che la perforazione) ca. € 1.000,00 impianto cantiere e € 500,00 la perforazione, nelle peggiori delle ipotesi.<br>Per quanto riguarda i test li puoi fare tu; temperatura acqua e portata(pompa a noleggio).<br>Comunque se ai la certezza che l&#39;acqua c&#39;è a -10m. dovresti essere a cavallo perchè a quella profondit&agrave; la temperatura non dovrebbe risentire dell&#39; ambinte esterno, potresti trovarla a 10°-12°C (la certezza però te le dar&agrave; solo il termometro)<br>Non ho idea di quanti kw di potenza necessiti il tuo impianto ma a occhio i litri che vuoi emungere mi sembrano troppi.<br>Verifica la legge regionale per evventuali richieste e zona climatica(servir&agrave; agli esperti per consigliarti la PDC) guarda questa discussione potrebbe tornare utile anche a te.<br><a href="?t=13246138" target="_blank">http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=13246138</a><br>ciao mandi ciao

cinzia963
11-03-2008, 15:33
Ciao,<br>tra qualche mese partirò con la ristrutturazione di un cascinale in provincia di Torino e in merito agli impianti ho tante idee e ben confuse.<br>Siamo molto affasscinati dal geotermico, ma in proposito ci sono pareri discordanti, stesso discorso vale per il fotovoltaico e i pannelli solari.<br>Vorrei che qualcuno che ha gi&agrave; testato questi diversi impianti mi raccontasse la sua esperienza.<br>Contattatemi a cinzia.g.milano@tiscali.it<br>Grazie <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b5be859675b63ff3c92e9c3dac0604c3.gif" alt=":unsure:">