PDA

Visualizza la versione completa : BIOGAS HELP PLEASE:::



ACE2
19-03-2008, 17:48
Ciao a tutti sono nuovo del forum e volevo inanzitutto complimentarmi con tutti voi... Spero di essere capitato nel posto giusto per avere notizie rigurdanti il biogas e il suo utilizzo... Come avrete capito sono completamente ignorante in materia quindi vi chiedo notizie e link utili per capire cos&#39;è e come funziona il biogas?<br>Davvero mille grazie a tutti quelli che mi vorranno aiutare....<br><br>Scusate tutti mi sono accorto ora di aver postato nella sez sbagliata... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cbb244014336ba767957205fe8ccb282.gif" alt=":("> prego i mod di provvedere... scusate ancora..

giosp77
20-03-2008, 11:48
beh se fai una ricerca con google con il termine &quot;biogas&quot; o &quot;digestione anaerobica&quot; troppe cose trovi.....<br>per il resto cosa posso dirti? il biogas è un gas al 60% circa di metano, 33% di CO2, il restante è azoto vapore acqueo e acido solforico.<br>viene prodotto per degradazione di materiale organico da dei batteri in regime di anaerobiosi, cioè in assenza di ossigeno.<br>Per il resto buona ricerca.....

ACE2
21-03-2008, 00:34
Si ok scusa non mi ero spiegato bene... Ho alcuni dubbi su cose che non mi sono chiare:<br>-differenze tra processo termofilo e mesofilo...<br>-differenza tra frazione solubili e frazione disciolta...<br>- è giusto affermare che i batteri che agiscono nella fase acidogena non partecipano alla formazione del biogas ma servono solo a creare il substrato acido utile alla prolificazione dei batteri metanigeni...<br>-Come funziona il cogeneratore... differenze tra motori endotermici e motori a microturbine...<br>-se qualcuno riesce a fornirmi una tabella con ivalori delle qu.ntit&agrave; di biogas producibili a partire da diversi materiali residuali organici...( io nè ho una ma non ci capisco niente)...<br><br>Grazie tante per le spiegazioni e per la pazienza.... ciao a tutti

giosp77
21-03-2008, 17:34
io non sono un biologo, ma un ing. meccanico quindi per la parte batterica chiedi a qualcunaltro<br>io ti posso dire che la termofilia avviene a 55°C circa mentre la mesofilia sui 35°C<br>la termofilia da rese più alte ma è più difficile da controllare come processo ha batteri &quot;più delicati&quot; la T non deve variare troppo.<br>Il cogeneratore è un motore in questo caso a combustione interna (ciclo otto) in cui mediante una scambiatore si recupera dai gas di scarico del motore dall&#39;olio lubrificante e dall&#39;acqua di raffreddamento del motore della potenza termica sfruttabile (in genere ti forniscono acqua a 90°C) oltre alla potenza meccanica convertita in corrente elettrica.<br>Per queste applicazioni il meglio sono i classici motori a combustione interna convertiti a biogas, lascia stare le turbine, hanno costi elevati per questo genere di impianti.<br>Di più non posso dirti

ACE2
22-03-2008, 10:17
Grazie molto gentile....

Abiss
31-03-2008, 22:44
I batteri che agiscono nella acetogenesi non producono metano, vi è la fase di metanogenesi che lo produce. i batteri sono diversi, ma non ci è riuscito nessuno a distinguere le due fasi, e quindi devono per forza essere concomitanti. é l&agrave; la difficolt&agrave;. In termofilia sviluppi principalmente i batteri metanigeni, ma rischi di eliminare (con variazioni di temperatura e PH) gli altri. conviene restare su un livello intermedio, 45/48 gradi.<br>Se metti un po di cacca di mucca in un barattolo chiuso comunque produrrai biogas, la differenza è solo il tempo che dovrai tenerlo chiuso per produrne una determinata quantit&agrave;. Cioè, controllare il processo, far si che idrolisi, acetogenesi e metanogenesi siano complementari tra loro.<br><br>Le turbine sono belle, ma hanno una efficienza elettrica del 30%, i motori endotermici evoluti del 40%. E&#39; un 25 % in più, e quindi non si discute.<br><br>Per la quantit&agrave; di bioas producibile sul forum trovi tutto.