PDA

Visualizza la versione completa : CAMINO EOLICO AD ARIA FORZATA



Furio57
01-05-2005, 15:40
Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Viaggiando per il Web ho letto di un nuovo brevetto italiano che sfrutta un camino, ma non usa il sole, anzi deve essere ben coibentato alla temperatura. <br>Questo impianto per la generazione di energia meccanica e/o elettrica mediante corrente eolica forzata, è composto da un condotto verticale tipo ciminiera di opportune dimensioni ed altezza, con la bocca di aspirazione posta ad alta quota ed una bocca di scarico posta a livello terreno, destinata a trasportare un flusso di aria dall&#39;alto verso il basso a desiderata velocit&agrave;. Su questa bocca di uscita vengono installati dei generatori eolici.<br>Questo sistema sfrutta sostanzialmente l&#39;energia potenziale dell&#39;aria che, prelevata e sfruttata adeguatamente, viene utilizzata per creare un moto vorticoso. La diversit&agrave; di densit&agrave; dell&#39;aria alle due diverse quote di inbocco-sbocco crea un flusso discendente verso il basso, di velocit&agrave; proporzionale alla differenza di densit&agrave; dell&#39;aria fra la presa d&#39;aria ad alta quota e la apertura di scarico a bassa quota. In questo modo viene convertita l&#39;energia potenziale di una determinata massa d&#39;aria in energia di tipo cinetico. Oltre ad altri vantaggi tipo: lo sfruttamento della torre quale supporto per altri generatori eolici, antenne, pannelli fotovoltaici, ecc, il considerevole flusso d&#39;aria prelevato e poi scaricato, crea un flusso di aria pulita che se usato in zone ad alto inquinamento atmosferico, letteralmente lo diluisce diminuendone il pericolo. Sembra che una torre alta 250 metri possa sviluppare una potenza di 20 MWatt&#33;&#33; mentre una alta 1000m addirittura 1600MWatt. In presenza di rilievi montuosi per diminuire l&#39;impatto ambientale si potrebbero costruire inglobandoli nella montagna stessa, così da risultare mimetizzati.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

mariomaggi
01-05-2005, 21:26
Ciao Furio57<br>mi sarebbe piaciuto vedere la fonte di questa informazione.<br>Anche ammettendo l&#39;esistenza di un movimento d&#39;aria sempre nella stessa direzione, certamente non si arriva a livelli di potenza di motore da jet o superiore. L&#39;aria dovrebbe muoversi a velocita&#39; elevatissima per poter cedere tanta energia, per fortuna questo non succede se non negli uragani. <br><br>Sono estremamente scettico.<br>Ciao<br>Mario

01-05-2005, 21:51
ciao a tutti,<br><br>mi associo con mariomaggi,<br>non mi sembra che possa funzionare, va contro qualche principio fisico.....<img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wacko.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br>ciao

Furio57
01-05-2005, 23:12
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (daniloz @ 1/5/2005, 22:51)</div><div id='QUOTE' align='left'>...non mi sembra che possa funzionare, va contro qualche principio fisico.....<img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wacko.gif' border='0' valign='absmiddle'></div></center><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao Daniloz&#33; Quale?<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

Furio57
01-05-2005, 23:17
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 1/5/2005, 22:26)</div><div id='QUOTE' align='left'>...mi sarebbe piaciuto vedere la fonte di questa informazione...</div></center><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao Mario, la fonte è uno speciale sulle energie rinnovabili, sulla rivista "Il Giornale dell&#39; Installatore Elettrico" N7 di Maggio 2004, articolo di Alessia Varalda.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

mariomaggi
02-05-2005, 06:21
Caro Furio57, <br>l&#39;autore e&#39; laureata in ingegneria, ma temo che le condizioni di lavoro di chi assembla le riviste non permettano di andare tanto per il sottile, e che si debba prendere per buono quanto scritto nei brevetti. <br>Dopo tutto, anche il MEG e&#39; brevettato ma ci sono monti scettici, tra cui il sottoscritto. <br><br><a href='http://www.serviziolettori.it/gie/archivio/GIE_2004_num_07_pag_041-098.pdf' target='_blank'>Numero 7</a> a pagina 50. <br><br>Ciao <br>Mario

02-05-2005, 12:17
questo sistema sfrutta il gradiente termico dell&#39;atmosfera... sono 6 gradi circa ogni 1000 metri. Sono scettico sulle potenze indicate, sarebbe interessante capire come sono state stimate. <br>

02-05-2005, 16:15
primo post <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/w00t.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br>mi sarebbe piaciuto sviluppare un&#39;idea simile venutami qualche anno fa(a dir la verit&agrave; ancora non mi facevo la barba). ma evidente carenza di pecunia e di rilevanza internazionale me lo hanno impedito <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br>l&#39;idea è di sfruttare i movimenti di masse d&#39;aria che si spostano tra le zone equatoriali e quelle dei tropici.<br>l&#39;ardita idea di costruire un volgare tubo di 2000 Km che attraversi tutto il Sahara e che attraversi 2 stati minimo mi ha scoraggiato <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/happy.gif' border='0' valign='absmiddle'> . solo questo??? beh si potrebbe fare dai lol<br>Che dite, è virtualmente possibile che la differenza di pressione quasi sempre costante tra queste zone riesca a far muovere un generatore.(è ovvio che è una idea campata per aria) <br><br><br><br><br><br>

mariomaggi
02-05-2005, 18:20
Benvenuto usque<br><br><center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>l&#39;ardita idea di costruire un volgare tubo di 2000 Km che attraversi tutto il Sahara e che attraversi 2 stati minimo mi ha scoraggiato</div></center><br><br>Ti scoraggi per cosi&#39; poco? Ho visto le foto di un macchinario eccezionale semovente che produce sul posto tubi in plastica con anima di fibre - sia per basse pressioni che per medie - che finora ha realizzato tubi <b>senza giunzioni</b> fino a 200 km di lunghezza (ma se nel serbatoio hai ancora olio di colza puoi aumentare la percorrenza, se hai tempo per aspettare <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' border='0' valign='absmiddle'> ). Le dispersioni sono quindi zero, non essendoci giunzioni. Il diametro puo&#39; raggiungere alcuni metri. <br>Potresti usarlo anche per costruire un camino verticale monoblocco, con qualche<i> piccola </i> difficolta&#39; per metterlo in piedi dalla posizione orizzontale. <br><br>Credo che la tua soluzione sarebbe troppo invasiva, ed il rapporto costo/benefici sarebbe troppo alto. <br>Ciao <br>Mario <br><br><br><br><br><br>

02-05-2005, 19:32
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Furio57 @ 2/5/2005, 00:12)</div><div id='QUOTE' align='left'><center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (daniloz @ 1/5/2005, 22:51)</div><div id='QUOTE' align='left'>...non mi sembra che possa funzionare, va contro qualche principio fisico.....<img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wacko.gif' border='0' valign='absmiddle'></div></center><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao Daniloz&#33; Quale?<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'></div></center><br> prendiamo la differenza di pressione, alta al suolo più bassa in alto. l&#39;aria tenderebbe a salire.<br>prendiamo la temperatura e conseguente agitazione termica, in basso aria più calda e più leggera che tenderebbe a salire e in alto aria più fredda e più pesante che tenderebbe a scendere.<br>mischiamo il tutto mettiamoci la velocit&agrave; dei venti al suolo e in quota, l&#39;irraggiamento solare, l&#39;umidit&agrave; ecc uscir&agrave; fuori che ci sar&agrave; sicuramente un movimento instabile più o meno bilanciato dai vari fattori ma che sicuramente non permetter&agrave; alle turbine di girare o quantomeno di produrre quelle potenze.<br><br>danilo

03-05-2005, 00:10
Esiste anche un progetto simile di una torre alta oltre i 100 metri e con tanti specchi orientati sulla torre..<br>L&#39;aria viene accellerata sepre più dall&#39;aumento della temperatura..Ma l&#39;impresa vale la spesa? Il progetto è nel deserto se non sbaglio.

24-06-2005, 19:54
riporto una notizia a riguardo.... Per la serie siamo più indietro dell&#39;Africa.. Se la cosa è vera risulta molto interessante&#33;<br><br><br>Debutta in Tunisia la centrale eolica ad aria forzata, ideata dall&#39;imprenditore codognese Comandù e dal suo amico Bonomi<br><br>La Centrale eolica ad aria forzata, ideata dall&#39;imprenditore codognese Angelo Comandù, in collaborazione con l&#39;ingegner Gianbattista Bonomi, piacentino da molti anni residente a Chicago, negli Stati Uniti, debutta in Africa. Sar&agrave; proprio il “continente nero” infatti e beneficiare per primo del rivoluzionario progetto finalizzato alla produzione di energia pulita e presentato anche pubblicamente alla stampa durante la scorsa primavera. “Abbiamo ritenuto importante intervenire subito in aiuto ai Paesi in via di sviluppo nei quali c&#39;è maggiore bisogno di energia pulita e a basso costo per promuovere il progresso e la dignit&agrave; umana, - dichiara con soddisfazione Angelo Comandù. – Ritengo però che queste prime prove tecniche possano poi essere estese anche all’Italia ed all’Europa". Negli ultimi mesi l’imprenditore codognese ha fatto il pendolare volando a più riprese tra l&#39;Italia, la Costa D&#39;Avorio e la Tunisia. Proprio in Tunisia il presidente locale Ben Alì ha annunciato recentemente la realizzazione della prima centrale eolica ad aria forzata in grado di produrre 32 megawatt. A guidare i lavori per la struttura è stata la “Eolitalia”, societ&agrave; costituita da Comandù che è in rapporto con l&#39;Aerec (Accademia europea per le relazioni economiche e culturali) e che si è gi&agrave; anche accreditata a Roma negli ambienti vaticani. A fianco della Eolitalia è impegnata in questa avventura la “Tecnology Group srl”, azienda accasata nella zona industriale di Codogno, amministrata da Flavio Bettoni, cui fanno capo diverse ditte del settore energetico e del comparto idrico. Le tappe che hanno portato all’ideazione e al brevetto della centrale eolica hanno preso l’avvio da una geniale intuizione di Angelo Comandù, basata sulla creazione di una struttura con ciminiera e microturbine che vengono azionate dalle correnti d&#39;aria che si creano per scambio termico dal suolo agli strati superiori dall&#39;atmosfera. L’ingegner Bonomi si è occupato poi in modo particolare dei dati empirici, sviluppando una serie di calcoli che hanno fatto emergere risultati strabilianti. Il brevetto italiano gode di grande considerazione anche in Costa D&#39;Avorio. Qui, ad Abidjan, grazie anche alle mediazioni di monsignor Vittorio Formenti, stretto collaboratore del cardinale Sodano, sta per essere costituita la societ&agrave; "Eolirvoire" (con una parte<br><br>del pacchetto azionario gestita da Eolitalia). E, in risposta ad una esigenza segnalata dall&#39;arcivescovo, Jean Baptiste Tanon, la societ&agrave; "Tecnology Group" si è gi&agrave; impegnata a costruire ad Abidjan anche un impianto di potabilizzazione dell&#39;acqua <br><br><span class="edit">Edited by Polipone2 - 24/6/2005, 20:56</span>

04-07-2005, 16:52
Salve<br>a proposito del progetto "torre" mi permetto di esporre un&#39;idea apparsa qualche tempo su di una rivista (non appena lo ritrovo lo posto), l&#39;articolo parlava di qualcosa di simlmente descritto nel primo post ma (secondo me) l&#39;idea poteva essere implementata con una specie di "serra" alla base della torre. In pratica sfruttando un vero e proprio "effetto serra" si veniva a creare un considerevole gradiente termico tra la base ed e la sommit&agrave; del camino creando un movimento d&#39;aria dal basso verso l&#39;alto. L&#39;applicazione di un (o più di uno) generatore dello stesso stampo di quelli eolici capitalizzava tale movimento. Banalmente è impossibile ottenere una produzione costante e non saprei così su due piedi fare un calcolo sulle potenze ottenibili ma l&#39;idea, per quanto ardita, la ritengo valida. Penso che un problema potrebbe essere quello di realizzare qualcosa in scala ridotta per fare delle verifiche.<br>saluti<br><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/cool.gif' border='0' valign='absmiddle'>

mariomaggi
04-07-2005, 17:15
<a href='http://www.visionengineer.com/env/solar_flue.shtml' target='_blank'>Manzanares</a> e&#39; stato il primo camino eolico che ha iniziato a funzionare nel 1983. <br><br>Piu&#39; che simulare su modelli di dimensioni ridotte - che secondo me non possono riprodurre le situazioni reali - bisogna costruire diversi camini usando simulazioni al computer. <br><br>Ciao <br>Mario

angelo comandù
04-08-2005, 09:27
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 4/7/2005, 18:15)</div><div id='QUOTE' align='left'><a href='http://www.visionengineer.com/env/solar_flue.shtml' target='_blank'>Manzanares</a> e&#39; stato il primo camino eolico che ha iniziato a funzionare nel 1983. <br><br>Piu&#39; che simulare su modelli di dimensioni ridotte - che secondo me non possono riprodurre le situazioni reali - bisogna costruire diversi camini usando simulazioni al computer. <br><br>Ciao <br>Mario</div></div><br> Buon giorno,<br>così per caso, ho letto le vostre mail, la cosa mi ha incuriosito, mi presento sono il Dott. Angelo Comandù inventore con l&#39;ing. Bonomi del progetto da Voi discusso, se volete, per ogni curiosit&agrave; sono a vostra disposizione.<br>Cordialit&agrave;

angelo comandù
04-08-2005, 09:31
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Furio57 @ 1/5/2005, 16:40)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Viaggiando per il Web ho letto di un nuovo brevetto italiano che sfrutta un camino, ma non usa il sole, anzi deve essere ben coibentato alla temperatura. <br>Questo impianto per la generazione di energia meccanica e/o elettrica mediante corrente eolica forzata, è composto da un condotto verticale tipo ciminiera di opportune dimensioni ed altezza, con la bocca di aspirazione posta ad alta quota ed una bocca di scarico posta a livello terreno, destinata a trasportare un flusso di aria dall&#39;alto verso il basso a desiderata velocit&agrave;. Su questa bocca di uscita vengono installati dei generatori eolici.<br>Questo sistema sfrutta sostanzialmente l&#39;energia potenziale dell&#39;aria che, prelevata e sfruttata adeguatamente, viene utilizzata per creare un moto vorticoso. La diversit&agrave; di densit&agrave; dell&#39;aria alle due diverse quote di inbocco-sbocco crea un flusso discendente verso il basso, di velocit&agrave; proporzionale alla differenza di densit&agrave; dell&#39;aria fra la presa d&#39;aria ad alta quota e la apertura di scarico a bassa quota. In questo modo viene convertita l&#39;energia potenziale di una determinata massa d&#39;aria in energia di tipo cinetico. Oltre ad altri vantaggi tipo: lo sfruttamento della torre quale supporto per altri generatori eolici, antenne, pannelli fotovoltaici, ecc, il considerevole flusso d&#39;aria prelevato e poi scaricato, crea un flusso di aria pulita che se usato in zone ad alto inquinamento atmosferico, letteralmente lo diluisce diminuendone il pericolo. Sembra che una torre alta 250 metri possa sviluppare una potenza di 20 MWatt&#33;&#33; mentre una alta 1000m addirittura 1600MWatt. In presenza di rilievi montuosi per diminuire l&#39;impatto ambientale si potrebbero costruire inglobandoli nella montagna stessa, così da risultare mimetizzati.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'></div></div><br> Sono a sua completa disposizione, <br>Cordialit&agrave;<br>Dott. Angelo Comandù

angelo comandù
06-08-2005, 08:50
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (reallyme @ 4/7/2005, 17:52)</div><div id='QUOTE' align='left'>Salve<br>a proposito del progetto "torre" mi permetto di esporre un&#39;idea apparsa qualche tempo su di una rivista (non appena lo ritrovo lo posto), l&#39;articolo parlava di qualcosa di simlmente descritto nel primo post ma (secondo me) l&#39;idea poteva essere implementata con una specie di "serra" alla base della torre. In pratica sfruttando un vero e proprio "effetto serra" si veniva a creare un considerevole gradiente termico tra la base ed e la sommit&agrave; del camino creando un movimento d&#39;aria dal basso verso l&#39;alto. L&#39;applicazione di un (o più di uno) generatore dello stesso stampo di quelli eolici capitalizzava tale movimento. Banalmente è impossibile ottenere una produzione costante e non saprei così su due piedi fare un calcolo sulle potenze ottenibili ma l&#39;idea, per quanto ardita, la ritengo valida. Penso che un problema potrebbe essere quello di realizzare qualcosa in scala ridotta per fare delle verifiche.<br>saluti<br><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/cool.gif' border='0' valign='absmiddle'></div></div><br> E&#39; esatto, lei aveva letto bene, è proprio grazie al collettore solare (volgarmente chiamata serra) mista al gradiente atmosferico (pressione atmosferica dell&#39;altezza camino che precipita al suolo) si scontra con la pressione più pesante del terreno che la spinge, queste caratteristiche fanno sì che si scatenino correnti vorticose che fanno girare le pale.<br>Cordialit&agrave;<br><br>Dott. Angelo Comandù

mariomaggi
17-09-2005, 20:43
Ciao a tutti. <br><br>Dopo qualche mese dalla prima informazione mi e&#39; ora chiaro che mi ha tratto in inganno la frase di Furio57 <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>ho letto di un nuovo brevetto italiano che sfrutta un camino, <b>ma non usa il sole</b></div></div>.<br><br>In realta&#39; l&#39;energia solare e&#39; proprio quella che, scaldando l&#39;ampia base, permette la circolazione dell&#39;aria verso il camino, e quindi l&#39;azionamento delle giranti degli alternatori. <br><br>Quindi il sistema funziona, ed e&#39; una valida alternativa ai grossi sistemi fotovoltaici. <br>La differenza di pressione tra i vari strati dell&#39;atmosfera e&#39; quindi solo un aiutino, l&#39;energia viene dal sole.<br><br>Ciao<br>Mario

angelo comandù
18-09-2005, 10:34
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 17/9/2005, 21:43)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao a tutti. <br><br>Dopo qualche mese dalla prima informazione mi e&#39; ora chiaro che mi ha tratto in inganno la frase di Furio57 <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>ho letto di un nuovo brevetto italiano che sfrutta un camino, <b>ma non usa il sole</b></div></div>.<br><br>In realta&#39; l&#39;energia solare e&#39; proprio quella che, scaldando l&#39;ampia base, permette la circolazione dell&#39;aria verso il camino, e quindi l&#39;azionamento delle giranti degli alternatori. <br><br>Quindi il sistema funziona, ed e&#39; una valida alternativa ai grossi sistemi fotovoltaici. <br>La differenza di pressione tra i vari strati dell&#39;atmosfera e&#39; quindi solo un aiutino, l&#39;energia viene dal sole.<br><br>Ciao<br>Mario</div></div><br> Chiarissimo, il gradiente atmosferico, è la spoletta che innesca la "bomba", cioè lo scontro a terra delle due diverse pressioni, scaturisce la spinta di quella più pesante verso quella più leggera, ma la forza, la da il sole.<br>Bravo Mario

NUSSIO
19-09-2005, 17:42
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 4/8/2005, 10:27)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 4/7/2005, 18:15)</div><div id='QUOTE' align='left'><a href='http://www.visionengineer.com/env/solar_flue.shtml' target='_blank'>Manzanares</a> e&#39; stato il primo camino eolico che ha iniziato a funzionare nel 1983. <br><br>Piu&#39; che simulare su modelli di dimensioni ridotte - che secondo me non possono riprodurre le situazioni reali - bisogna costruire diversi camini usando simulazioni al computer. <br><br>Ciao <br>Mario</div></div><br>Buon giorno,<br>così per caso, ho letto le vostre mail, la cosa mi ha incuriosito, mi presento sono il Dott. Angelo Comandù inventore con l&#39;ing. Bonomi del progetto da Voi discusso, se volete, per ogni curiosit&agrave; sono a vostra disposizione.<br>Cordialit&agrave;</div></div><br> Caro Dottor Angelo Comandù ma si può saperne qualcosa di più su questo camino di cui si parla come se tutti sapessero qualcosa, io ad esempio non so niente, come posso partecipare ad una discussione che non ha Soggetto.<br>Grazie Dottore mi scusi NL

fabiomas
20-09-2005, 06:29
Ciao Nussio,<br>aspettando risposte più precise ti consiglio di dare un&#39;occhiata al sito del progetto:<br><br><a href='http://www.eolitalia.com/index.htm' target='_blank'>http://www.eolitalia.com/index.htm</a><br><br><br>Ciao

NUSSIO
20-09-2005, 09:43
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (fabiomas @ 20/9/2005, 07:29)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao Nussio,<br>aspettando risposte più precise ti consiglio di dare un&#39;occhiata al sito del progetto:<br><br><a href='http://www.eolitalia.com/index.htm' target='_blank'>http://www.eolitalia.com/index.htm</a><br><br><br>Ciao</div></div><br> Grazie per il Link. Avevo gi&agrave; visto il sito, niente di più enigmatico, un sito che ha 1/3 di immagine fissa che ti costringe tutto sul lato destro e che alla fine una persona debba rompersi la testa per capirne un minimo del suo contenuto. Ho capito che è un camino solare, ma non è una novit&agrave;, io vorrei capire se è in solito sogno o se è una cosa concreta e quanto ci da in termini di energia.<br>Concludo dicendo che le idee non sono brevettabili ma le realizzazioni.<br><br>Saluti NL

21-09-2005, 14:03
Mi stavo chiedendo una cosa da profano. Il signor Angelo Comandu&#39; sembra essere molto sicuro del suo camino eolico. Mi sembra che altrove nel forum abbia anche azzardato ad un camino da 5MW (non sono sicuro non trovo piu&#39; il post) ipotizzando un costo finale di circa 25.000 Euro. Ipotizziamo che costi anche 35.000 euro. Mi sembra strano che ancora nessuno abbia tentato una sperimentazione. Si potrebbe al limite inserire nel contratto una garanzia sull&#39;energia prodotta. Mi spiego io ti do 35.000, ma se il tuo camino non produce 5MW mi paghi come penale la differenza tra i KW potenziali e quelli reali (35.000/5000=7 Euro/KW). Se invece produce diciamo per almeno 20 anni 5MW ti tieni i tuoi 35.000 euro.<br>Se ho detto un enorme castroneria fatevi pure una grande risata alla faccia mia.<br>Saluti a tutti.

NUSSIO
21-09-2005, 18:14
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ezechiele_2000 @ 21/9/2005, 15:03)</div><div id='QUOTE' align='left'>Mi stavo chiedendo una cosa da profano. Il signor Angelo Comandu&#39; sembra essere molto sicuro del suo camino eolico. Mi sembra che altrove nel forum abbia anche azzardato ad un camino da 5MW (non sono sicuro non trovo piu&#39; il post) ipotizzando un costo finale di circa 25.000 Euro. Ipotizziamo che costi anche 35.000 euro. Mi sembra strano che ancora nessuno abbia tentato una sperimentazione. Si potrebbe al limite inserire nel contratto una garanzia sull&#39;energia prodotta. Mi spiego io ti do 35.000, ma se il tuo camino non produce 5MW mi paghi come penale la differenza tra i KW potenziali e quelli reali (35.000/5000=7 Euro/KW). Se invece produce diciamo per almeno 20 anni 5MW ti tieni i tuoi 35.000 euro.<br>Se ho detto un enorme castroneria fatevi pure una grande risata alla faccia mia.<br>Saluti a tutti.</div></div><br>Non ho ancora visto il Camino, non so se sia realizzato o se i 5MW sino un calcolo su carta, quando vedrò esprimerò il mio apprezzamento.<br>Con 25.000 Euro non si comprano nemmeno le pale dei rotori.<br>Sono un Volovelista e conosco la potenza delle termiche e sono quello che si vuole creare con il Camino Solare, per dare qualche dato, il pianura Padana in una giornata “buona” si può salire a 1.8 2.2 metri al secondo di media con un aliante biposto dal peso do 650 Kg su un diametro minimo di 200 metri ad una quota minima di 300 metri dal terreno, su pendio si sale meglio.<br>Curioso di vedere questa termica artificiale <br>Saluti NL <br><br><span class="edit">Edited by NUSSIO - 22/9/2005, 09:18</span>

FernandoFast
22-09-2005, 03:19
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ezechiele_2000 @ 21/9/2005, 15:03)</div><div id='QUOTE' align='left'>anche azzardato ad un camino da 5MW (non sono sicuro non trovo piu&#39; il post)</div></div><br> il dato che hai riportato non mi sembra corretto... a quel prezzo si parlava di un impianto da 50 kW e con una produzione annua da 50 Mwh per arrivare a prendere i certificati verdi...<br>Ciao<br>da nottambulo<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'>

22-09-2005, 08:30
Adesso che mi hai risposto Fernando mi sembra fossi proprio tu a mettere in dubbio i dati di Comandu&#39;. Comunque al di la&#39; delle cifre mi interessava sapere cosa ne pensavate del principio della "garanzia sulla potenza effettiva". Ritengo possa essere un deterrente contro i furbacchioni. Qualche giurista esprima un parere tecnico.<br>Saluti

claudiomenegatti
23-09-2005, 20:02
Una riflessione ... ho notato parecchie ciminiere abbandonate, rimasugli di impianti industriali obsoleti, come i vecchi zuccherifici.<br>Mi chiedo se non siano riciclabili in qualche modo, spesso raggiungono altezze considerevoli.

mariomaggi
24-09-2005, 17:07
Caro Ezechiele_2000, <br><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Comunque al di la&#39; delle cifre mi interessava sapere cosa ne pensavate del principio della "garanzia sulla potenza effettiva". </div></div><br><br>Non sono giurista, ma guardo al pratico. <br>Un sistema le cui prestazioni sono legate alla presenza del sole e di una certa situazione di stabilita&#39; atmosferica, come puo&#39; essere garantito - nero su bianco - da un progettista? E se cambiano le situazioni metereologiche, chi puo&#39; impegnarsi ragionevolmente? <br><br>Sembra che nel Texas oggi sia esplosa una centrale elettrica in seguito a Rita - non sono certo di aver capito bene - quando c&#39;e&#39; di mezzo la natura chi puo&#39; garantire che anche una centrale elettrica classica possa continuare a generare? <br>-----------<br>Caro claudiomenegatti, <br>temo che quei camini non siano adatti come camini solari, l&#39;isolamento termico non e&#39; adatto, e ci sono anche altri motivi legati alle dimensioni, un po&#39; troppo limitate per avere un rapporto costi/benefici abbastanza basso, da quel che ho capito. <br><br>Ciao <br>Mario

claudiomenegatti
24-09-2005, 18:21
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 24/9/2005, 18:07)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Caro claudiomenegatti, <br>temo che quei camini non siano adatti come camini solari, l&#39;isolamento termico non e&#39; adatto, e ci sono anche altri motivi legati alle dimensioni, un po&#39; troppo limitate per avere un rapporto costi/benefici abbastanza basso, da quel che ho capito. <br><br>Ciao <br>Mario</div></div><br> Caro Mario,<br>sicuramente non ci sarebbero ritorni economici importanti, ma potrebbero servire probabilmente come sistemi in scala, per capire se e come agire per migliorare il dispositivo.<br>Ricordo di essermi affacciato alla porta di accesso alla base di una di queste ciminiere e mi sembra ci fosse una notevole corrente ascensionale ... perchè non tentare di dare nuova vita a questi "cimeli" dell&#39;era postmoderna?&#33;?<br><br>Ciao.<br>

24-09-2005, 21:55
Vorrei alcuni chiarimenti sulla solar (chimney) tower.<br><br>1° chiarimento sul brevetto.<br>Il primo camino (ciminiera) solare attivo per la produzione di energia elettrica è riconosciuto dalla comunit&agrave; scientifica (e da mariomaggi) quale quello costruito a Manzanares in Spagna nel 1983 su contratto del Ministero tedesco per la Ricerca e la Tecnologia. L&#39;impianto di 50 Kw è stato in funzione per 7 anni. Un bellissimo video in costume d’epoca ne spiega il funzionamento.<br><a href='http://www.solarmissiontechnologies.com/project_pilotplant.htm' target='_blank'>http://www.solarmissiontechnologies.com/pr..._pilotplant.htm</a><br>E’ stato il progetto pilota per la ciclopica torre (ciminiera) solare della solarmission australiana da realizzarsi (200 Mw) <br>Gli italiani cosa avrebbero brevettato? L’intero processo o la posizione degli aerogeneratori? O la particolare inclinazione degli stessi?<br><br>2° chiarimento <br>Qual è la normativa italiana di riferimento relativamente alle altezze consentite per opere di questo genere? Chiedendo informalmente all’ente che gestisce un aeroporto vicino a me sembra (condizionale d’obbligo quando le risposte sono verbali) che non si possano superare i 250 metri. In Comune (piccole dimensioni) a livello di regolamento non è ancora previsto nulla.<br><br>3° chiarimento<br>Vi sono controindicazioni sull’eventuale generazione di vento artificiale dalla bocca della ciminiera? (ogni progetto ha pro e contro da comparare)<br><br>Grazie<br>

mariomaggi
24-09-2005, 22:36
Caro erremme, <br>ho conosciuto i camini poche settimane fa, non erigermi a esperto&#33;<br><br>Riguardo alle normative, da sempre le innovazioni non sono normate, ma questo non vuol dire che non bisogna innovare. <br><br>Ciao <br>Mario<br>

12-10-2005, 18:07
Avete visto il progetto dell&#39;ultimo camino solare?<br><br>UN CAMINO DA 200MW ALTO 3000 piedi&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/blink.gif' alt='blink.gif'> <br><br><br><a href='http://www.solarmissiontechnologies.com/SolarTower%20Animation%202004.wmv' target='_blank'>http://www.solarmissiontechnologies.com/So...tion%202004.wmv</a><br><br>ATTENTI&#33; Il video pesa 7Mb

12-10-2005, 18:31
Ciao a tutti&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br>Nella brochure di Eolitalia ( <a href='http://www.eolitalia.com/eolitalia.zip' target='_blank'>http://www.eolitalia.com/eolitalia.zip</a> ) si parla anche di impianti "piccoli" da 20Kw-2Mw.<br><br>Interessante&#33;<br><br>Quanto sarebbe alta un camino solare da 50Kw?<br><br>Bye&#33; <br><br><span class="edit">Edited by kkrbme - 12/10/2005, 19:32</span>

14-10-2005, 11:57
Ciao, ho letto i post delle pagine precedenti, con la conseguenza che il mio interesse è per così dire esploso.<br>Qui vicino a casa 30 anni fa hanno costruito una industria chimiaca, hanno speso miliardi, è entrata in funzione per 2 settimane, poi hanno spento tutto e da allora è ferma.<br>La fabbrica possiedi un camino alto una cinquantina di metri.<br>Mi chiedevo se non si potesse operare la conversione dell&#39;impianto da inutile a centrale elettrica.<br>Sarebbe il risorgimento&#33;

mariomaggi
14-10-2005, 14:02
Caro Ssarbaggiu, <br>c&#39;e&#39; molto spazio intorno al camino? C&#39;e&#39; molto sole? Ci dovrebbe essere una vasta area per raccogliere i raggi solari e scaldare l&#39;aria sotto il tendone, altrimenti il solo camino da 50 metri fa pochissimo. <br><br>Ciao <br>Mario

14-10-2005, 14:16
Ciao Mario,<br><br>Ci sono ettari attorno al camino, la zono dove sorge il complesso industriale abbandonato, d&#39;estate, è identico alla death valley. Un caldo infernale te lo assicuro.

mariomaggi
14-10-2005, 14:46
Caro Ssarbaggiu, <br>gia&#39; l&#39;amico Claudio Menegatti in un altro post aveva proposto il recupero dei camini abbandonati. <br>Credo che questa possa essere un&#39;attivita&#39; seria e utile. Io sono troppo piccolo e non ho appoggi politici, ma se qualcuno se la sente di portare avanti il discorso, poi mi posso aggregare. <br>Per essere piu&#39; chiaro: penso che i problemi tecnici siano tutti risolvibili, quelli politici/burocratici no. <br>Forse si potrebbe avere una centrale che genera energia con un solo debole inquinamento acustico, ma probabilmente manchera&#39; una marca da bollo su qualche domanda e non potra&#39; essere utilizzata. <br><br>Di queste mini-centrali in Italia se ne potrebbero fare tante. <br><br>Ciao <br>Mario<br>

14-10-2005, 15:05
Sono felice di poter contare sul tuo appoggio.<br>Qui da me la questione è leggermente più complessa.<br>Qui vanno messe in moto le famiglie.<br>Se partono loro la politica si piega e la burocrazia scompare di colpo.<br>Ho inviato una mail all&#39;ing. Comandù, se riesco a convincerlo a fare uno studio sulla fattibilit&agrave;, poi lo potrei sottoporre alle famiglie.<br>E magari con un pò di fortuna si parte.<br><br>Ciao.

claudiomenegatti
14-10-2005, 19:51
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ssarbaggiu @ 14/10/2005, 16:05)</div><div id='QUOTE' align='left'>Sono felice di poter contare sul tuo appoggio.<br>Qui da me la questione è leggermente più complessa.<br>Qui vanno messe in moto le famiglie.<br>Se partono loro la politica si piega e la burocrazia scompare di colpo.<br>Ho inviato una mail all&#39;ing. Comandù, se riesco a convincerlo a fare uno studio sulla fattibilit&agrave;, poi lo potrei sottoporre alle famiglie.<br>E magari con un pò di fortuna si parte.<br><br>Ciao.</div></div><br> ... io metto a disposizione la mia tecnologia&#33; ... quando si comincia?

14-10-2005, 20:06
Ciao Claudio,<br><br>Domani mattina mi reco sul sito a fare un pò di fotografie, le voglio postare all&#39;ing. Comandù.<br>Spero che così riesco a metterlo in moto poichè ancora non ha risposto alla mia prima Mail.<br><br>Appena le pubblico nel mio album vi darò l&#39;indirizzo, così anche voi potrete farvi un&#39;idea dello spreco che è possibile riconvertire e recuperare.<br><br>Saluti.

16-10-2005, 01:03
SALVE,<br><br>Fatte, mi sono cardato a dovere ma ci sono riuscito a preparare il servizio fotografico per l&#39;.ing Angelo Comandù.<br><br>Per coloro che volessero darci uno sguardo le ho anche pubblicate in rete al seguente link:<br><br><a href='http://pg.photos.yahoo.com/ph/ssarbaggiu/my_photos' target='_blank'>http://pg.photos.yahoo.com/ph/ssarbaggiu/my_photos</a><br><br>Ci appiccio anche un anteprima.<br><br>Appena ho notizie vi aggiorno.<br><br>Cari saluti a tutti. <br><br><hr><br>Ah dimenticavo il camino è alto 80 metri e non 50<br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3ef34adc48043790636b66fd9176c7dd.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

SolarPrex
16-10-2005, 07:29
Sto seguendo questa discussione...<br><br>La cosa ha del prodigioso sopratutto per un profano studente di economia come me... ( che però crede fermamente in un futuro dominato da un ECO capitalismo che avr&agrave; come indiretto effetto un EQUO capitalismo)...<br><br>Il mio pensiero alla vista del complesso industriale è questo...<br><br>Di chi è tutto sto popò di roba? No perchè chiunque l&#39;avesse abbandonata bisogna capire il perchè... e poi... se costui ( proprietario ) venisse a capire che il suo terreno con strutture annesse, che apparentemente non valgono nulla, potessere essere un sito per una CENTRALE ELETTRICA... ripeto... CENTRALE ELETTRICA...cioè... ENERGIA il bene per eccellenza dopo acqua aria grnaglie/legname per la vita su questo pianeta... Avete idea di quanto può salire il valore di quel Sito industriale???<br><br>Diciamo pure che saranno sicuramente + capaci di me nel dirvi che immediatamente il terreno ha subito una Plusvalenza da rivalutazione per nuova destinazione economica... ( vale a dire cercheranno di recurare tutti i migliardi investiti e forse anche di + )<br><br>La cosa a ben pensare è catastrofica per questo bel progetto che se devo dire la verit&agrave; ha animato di entusiamo persino me.<br><br>Quindi prima di inviare lettere o domande alle pubbliche amministrazioni ( corrotte e spesso in combutta con quelle grosse industrie che amorevolevolmente hanno insediato sul territorio a suon di mazzette ) informatevi sui proprietari del sito industriale, sul perchè han chiuso ( magari son pieni di debiti fino alla gola e allora magari se son dei poveri cretini li si posson tenere per le palle... ma.. è complicato da spiegare ) e quanto/cosa hanno investito.<br><br>Scusate l&#39;intromissione, so di non essere che un poppante a vostro confronto magari anche in materie economiche che amorevolevolmente e appassionatamente sto cercando di studiare, ma questa era una mia idea e ho cercato di rendervene partecipi.<br><br>Salutoni&#33;<br><br>P.S. Dov&#39;è sto sito industriale??? ( Sicilia?? )

mariomaggi
16-10-2005, 10:30
Caro SolarPrex, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Diciamo pure che saranno sicuramente + capaci di me nel dirvi che immediatamente il terreno ha subito una Plusvalenza da rivalutazione per nuova destinazione economica... </div></div><br><br>non credo che convenga installare un camino solare in riva al mare. <br>La zona potrebbe essere recuperata per ben altri scopi, per esempio turistici, di gran lunga piu&#39; remunerativi<br><br>Il costo di erezione del solo camino - fatto con tecniche classiche - non e&#39; elevato. <br>Ma i camini solari devono avere delle caratteristiche termiche particolari affinche&#39; il rendimento sia elevato, quindi la costruzione classica non e&#39; ottimale. Devono poi avere intorno molto spazio libero di basso costo (per esempio, 50 o 100 ettari per la zona di surriscaldamento dell&#39;aria) <br><br>Sardegna??? <br><br>Ciao <br>Mario

16-10-2005, 10:43
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 16/10/2005, 11:30)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro SolarPrex, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Diciamo pure che saranno sicuramente + capaci di me nel dirvi che immediatamente il terreno ha subito una Plusvalenza da rivalutazione per nuova destinazione economica... </div></div><br><br>non credo che convenga installare un camino solare in riva al mare. <br>La zona potrebbe essere recuperata per ben altri scopi, per esempio turistici, di gran lunga piu&#39; remunerativi<br><br>Il costo di erezione del solo camino - fatto con tecniche classiche - non e&#39; elevato. <br>Ma i camini solari devono avere delle caratteristiche termiche particolari affinche&#39; il rendimento sia elevato, quindi la costruzione classica non e&#39; ottimale. Devono poi avere intorno molto spazio libero di basso costo (per esempio, 50 o 100 ettari per la zona di surriscaldamento dell&#39;aria) <br><br>Sardegna??? <br><br>Ciao <br>Mario</div></div><br> Ciao Mario,<br><br>come puoi vedere dall&#39;immagine panoramica, il camino esiste gi&agrave; (80 metri&#33;), l&#39;area tutto intorno occupata dai resti del complesso industriale lo stanno smantellando.<br><br>Il sito si Trova in provincia di Reggio Calabria, a Saline Joniche per l&#39;esattezza.<br><br>La destinazione d&#39;uso del sito è industriale, non si può trasformare e riutilizzare turisticamente.<br><br>Comunque sia sono in attesa di un parere da parte dell&#39; ing. Angelo Comandù (www.eoloitalia.it), sulla base di ciò che mi risponder&agrave; valuterò il dafarsi.<br><br>Ti sono grado per il riscontro che dai alla discussione.<img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wub.gif' alt='wub.gif'> <br><br>Cordialit&agrave;<br><br>Fabrizio.

mariomaggi
16-10-2005, 10:59
Caro Ssarbaggiu, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>La destinazione d&#39;uso del sito è industriale, non si può trasformare e riutilizzare turisticamente.<br></div></div><br>L&#39;ha ordinato il medico vero? <br><br>Nel mondo che non esiste piu&#39;, dove si poteva sprecare petrolio e fare buchi nell&#39;ozono e determinare squilibri climatici (anche negli USA, che non credono a Kyoto), si pensava che certe aree dovessero diventare industriali. <br><br>Siamo allo smantellamento di molte industrie, e non solo in Italia. Se la destinazione d&#39;uso e&#39; industriale e l&#39;industria non ha futuro, ci sara&#39; qualche politico intelligente che riuscira&#39; a far cambiare una destinazione d&#39;uso? Se si, votiamolo&#33; <br><br>Ciao <br>Mario

tappo_0
16-10-2005, 13:07
Salve ragazzi. Questa idea del camino solare è molto interessante. Vorrei però sapere se qualcuno di voi ha dei dati più precisi sul rendimento di questo tipo di centrali (ad es. in confronto al solare semplice o all&#39;eolico, W/m2, costo/W). Grazie.<br>Sinceramente, così ad occhio (ma posso anche sparare una castroneria), mi sembra che un camino di diametro così piccolo non possa fare un gran che.<br>ciao <br><br><span class="edit">Edited by tappo_0 - 16/10/2005, 14:36</span>

16-10-2005, 13:40
Ciao a tutti&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>La destinazione d&#39;uso del sito è industriale, non si può trasformare e riutilizzare turisticamente</div></div><br><br>Basta cambiare il piano regolatore. Cosa che succede 1 o 2 volte a legislatura.<br><br>Tuttavia i problemi sono altri. Vi siete mai chiesti quanto costa e quanto ci vuole a smantellare un area industriale?<br><br>In Italia ci vogliono decenni e volont&agrave; politica.<br><br>L&#39;area industriale di Bagnoli a Napoli aspetta da 15 anni nonostante migliaglia di progetti di riqualificazione e la gente che aspetta&#33;<br><br>Bye&#33;

mariomaggi
16-10-2005, 13:42
Caro tappo_0, <br>i camini solari piccoli possono fare poco, ma tutto aiuta.<br>Stiamo parlando di tecnologie sperimentali, se pur dimostrate da un ventennio. Mancano quindi dati economici che hanno significato solo in produzione industriale. <br>Si deve ancora formare un nucleo che creda in questa tecnologia e che la voglia introdurre soprattutto per le altezze di camino non troppo ardite. In Australia stanno ipotizzando un camino da 1000 metri di altezza per 200 MW; mi accontenterei dei 100 kW con camini da 100 metri, se fosse possibile. <br>Ciao <br>Mario<br><br>

16-10-2005, 14:43
Ciao Mariomaggi&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br>Sulla brochure di Eolitalia ( scaricabile sul sito ed anche qui: <a href='http://www.eolitalia.com/eolitalia.zip' target='_blank'>http://www.eolitalia.com/eolitalia.zip</a> ) si parla di impianti piccoli da 20KW.<br><br>Ma quali saranno le dimensioni di un impianto simile? 20-30 m?

tappo_0
17-10-2005, 11:28
Grazie per la risposta mariomaggi.<br>ciao

angelo comandù
17-10-2005, 15:01
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (NUSSIO @ 19/9/2005, 18:42)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 4/8/2005, 10:27)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 4/7/2005, 18:15)</div><div id='QUOTE' align='left'><a href='http://www.visionengineer.com/env/solar_flue.shtml' target='_blank'>Manzanares</a> e&#39; stato il primo camino eolico che ha iniziato a funzionare nel 1983. <br><br>Piu&#39; che simulare su modelli di dimensioni ridotte - che secondo me non possono riprodurre le situazioni reali - bisogna costruire diversi camini usando simulazioni al computer. <br><br>Ciao <br>Mario</div></div><br>Buon giorno,<br>così per caso, ho letto le vostre mail, la cosa mi ha incuriosito, mi presento sono il Dott. Angelo Comandù inventore con l&#39;ing. Bonomi del progetto da Voi discusso, se volete, per ogni curiosit&agrave; sono a vostra disposizione.<br>Cordialit&agrave;</div></div><br>Caro Dottor Angelo Comandù ma si può saperne qualcosa di più su questo camino di cui si parla come se tutti sapessero qualcosa, io ad esempio non so niente, come posso partecipare ad una discussione che non ha Soggetto.<br>Grazie Dottore mi scusi NL</div></div><br> Buon giorno, <br>chiedo scusa per il ritardo, ma sono molto preso.<br>Guardi il sito www.eolitalia.com poi possiamo anche parlare di ciò che vorrebbe sapere in merito.<br>Cordialit&agrave;. <br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (NUSSIO @ 20/9/2005, 10:43)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (fabiomas @ 20/9/2005, 07:29)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao Nussio,<br>aspettando risposte più precise ti consiglio di dare un&#39;occhiata al sito del progetto:<br><br><a href='http://www.eolitalia.com/index.htm' target='_blank'>http://www.eolitalia.com/index.htm</a><br><br><br>Ciao</div></div><br>Grazie per il Link. Avevo gi&agrave; visto il sito, niente di più enigmatico, un sito che ha 1/3 di immagine fissa che ti costringe tutto sul lato destro e che alla fine una persona debba rompersi la testa per capirne un minimo del suo contenuto. Ho capito che è un camino solare, ma non è una novit&agrave;, io vorrei capire se è in solito sogno o se è una cosa concreta e quanto ci da in termini di energia.<br>Concludo dicendo che le idee non sono brevettabili ma le realizzazioni.<br><br>Saluti NL</div></div><br> Giusto Sig. Nussio,<br>ma l&#39;abbiamo gi&agrave; realizzata.<br>Cordialit&agrave;<br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ezechiele_2000 @ 21/9/2005, 15:03)</div><div id='QUOTE' align='left'>Mi stavo chiedendo una cosa da profano. Il signor Angelo Comandu&#39; sembra essere molto sicuro del suo camino eolico. Mi sembra che altrove nel forum abbia anche azzardato ad un camino da 5MW (non sono sicuro non trovo piu&#39; il post) ipotizzando un costo finale di circa 25.000 Euro. Ipotizziamo che costi anche 35.000 euro. Mi sembra strano che ancora nessuno abbia tentato una sperimentazione. Si potrebbe al limite inserire nel contratto una garanzia sull&#39;energia prodotta. Mi spiego io ti do 35.000, ma se il tuo camino non produce 5MW mi paghi come penale la differenza tra i KW potenziali e quelli reali (35.000/5000=7 Euro/KW). Se invece produce diciamo per almeno 20 anni 5MW ti tieni i tuoi 35.000 euro.<br>Se ho detto un enorme castroneria fatevi pure una grande risata alla faccia mia.<br>Saluti a tutti.</div></div><br> Caro Ezzecchiele, se trova chi riesce a produrre 5 MW con 35.000 €uro, me lo segnali che acquisto subito io il tutto.<br><br>Ho parlato di 5 Kw.<br><br>Cordialit&agrave;<br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (FernandoFast @ 22/9/2005, 04:19)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ezechiele_2000 @ 21/9/2005, 15:03)</div><div id='QUOTE' align='left'>anche azzardato ad un camino da 5MW (non sono sicuro non trovo piu&#39; il post)</div></div><br>il dato che hai riportato non mi sembra corretto... a quel prezzo si parlava di un impianto da 50 kW e con una produzione annua da 50 Mwh per arrivare a prendere i certificati verdi...<br>Ciao<br>da nottambulo<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'></div></div><br> Ciao Fernando,<br>no, ho parlato di 5 Kw.<br><br>A presto<br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ezechiele_2000 @ 22/9/2005, 09:30)</div><div id='QUOTE' align='left'>Adesso che mi hai risposto Fernando mi sembra fossi proprio tu a mettere in dubbio i dati di Comandu&#39;. Comunque al di la&#39; delle cifre mi interessava sapere cosa ne pensavate del principio della "garanzia sulla potenza effettiva". Ritengo possa essere un deterrente contro i furbacchioni. Qualche giurista esprima un parere tecnico.<br>Saluti</div></div><br> Su quando ho asserito, e scritto, firmo fideiussioni quando volete.<br><br>Quando si comincia?<br><br>Pensate veramente che chi si mette in queste storie lo faccia solamente sulla parola?????????<br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 24/9/2005, 18:07)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro Ezechiele_2000, <br><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Comunque al di la&#39; delle cifre mi interessava sapere cosa ne pensavate del principio della "garanzia sulla potenza effettiva". </div></div><br><br>Non sono giurista, ma guardo al pratico. <br>Un sistema le cui prestazioni sono legate alla presenza del sole e di una certa situazione di stabilita&#39; atmosferica, come puo&#39; essere garantito - nero su bianco - da un progettista? E se cambiano le situazioni metereologiche, chi puo&#39; impegnarsi ragionevolmente? <br><br>Sembra che nel Texas oggi sia esplosa una centrale elettrica in seguito a Rita - non sono certo di aver capito bene - quando c&#39;e&#39; di mezzo la natura chi puo&#39; garantire che anche una centrale elettrica classica possa continuare a generare? <br>-----------<br>Caro claudiomenegatti, <br>temo che quei camini non siano adatti come camini solari, l&#39;isolamento termico non e&#39; adatto, e ci sono anche altri motivi legati alle dimensioni, un po&#39; troppo limitate per avere un rapporto costi/benefici abbastanza basso, da quel che ho capito. <br><br>Ciao <br>Mario</div></div><br> Ti assumo Mario.<br><br>Ciao, a presto<br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (erremme @ 24/9/2005, 22:55)</div><div id='QUOTE' align='left'>Vorrei alcuni chiarimenti sulla solar (chimney) tower.<br><br>1° chiarimento sul brevetto.<br>Il primo camino (ciminiera) solare attivo per la produzione di energia elettrica è riconosciuto dalla comunit&agrave; scientifica (e da mariomaggi) quale quello costruito a Manzanares in Spagna nel 1983 su contratto del Ministero tedesco per la Ricerca e la Tecnologia. L&#39;impianto di 50 Kw è stato in funzione per 7 anni. Un bellissimo video in costume d’epoca ne spiega il funzionamento.<br><a href='http://www.solarmissiontechnologies.com/project_pilotplant.htm' target='_blank'>http://www.solarmissiontechnologies.com/pr..._pilotplant.htm</a><br>E’ stato il progetto pilota per la ciclopica torre (ciminiera) solare della solarmission australiana da realizzarsi (200 Mw) <br>Gli italiani cosa avrebbero brevettato? L’intero processo o la posizione degli aerogeneratori? O la particolare inclinazione degli stessi?<br><br>2° chiarimento <br>Qual è la normativa italiana di riferimento relativamente alle altezze consentite per opere di questo genere? Chiedendo informalmente all’ente che gestisce un aeroporto vicino a me sembra (condizionale d’obbligo quando le risposte sono verbali) che non si possano superare i 250 metri. In Comune (piccole dimensioni) a livello di regolamento non è ancora previsto nulla.<br><br>3° chiarimento<br>Vi sono controindicazioni sull’eventuale generazione di vento artificiale dalla bocca della ciminiera? (ogni progetto ha pro e contro da comparare)<br><br>Grazie</div></div><br> Buon giorno Sig. Erremme,<br>le rispondo prograssivamente:<br><br>1° Esatto, doveva funzionare per 3 anni in modo sperimentale, ed ha funzionato per 7.<br><br>2°errato, nei comuni, previo regolamento diverso, e approvazione dell&#39;aeronautica, il sindaco può autorizzare fino a 150 mt.<br><br>3° nessuna controindicazione, ma....... in fisica se spendo 100, ne ho un ritorno se sono fortunato di 80.<br><br>Cordialit&agrave;<br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 16/10/2005, 11:59)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro Ssarbaggiu, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>La destinazione d&#39;uso del sito è industriale, non si può trasformare e riutilizzare turisticamente.<br></div></div><br>L&#39;ha ordinato il medico vero? <br><br>Nel mondo che non esiste piu&#39;, dove si poteva sprecare petrolio e fare buchi nell&#39;ozono e determinare squilibri climatici (anche negli USA, che non credono a Kyoto), si pensava che certe aree dovessero diventare industriali. <br><br>Siamo allo smantellamento di molte industrie, e non solo in Italia. Se la destinazione d&#39;uso e&#39; industriale e l&#39;industria non ha futuro, ci sara&#39; qualche politico intelligente che riuscira&#39; a far cambiare una destinazione d&#39;uso? Se si, votiamolo&#33; <br><br>Ciao <br>Mario</div></div><br> Ciao Mario,<br>forse non tutti sanno, che a parte la tua preparazione tecnica, abbiamo avuto il piacere di conoscerci io e te, ho riscontrato subito una persona pronta e preparata, e che abbiamo deciso di collaborare.<br>Ecco perchè Mario s&agrave; rispondere sempre prontamente a questo argomento, lo faceva gi&agrave; prima di conoscermi, lo faceva con il senno del tecnico appassionato, e poi come imprenditore, oggi è una persona che s&agrave;.<br>Anche Fernando Fast ho conosciuto, ed anche lui è un gran bel personaggio in gamba.<br><br>Grazie di cuore a voi.<br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 16/10/2005, 14:42)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro tappo_0, <br>i camini solari piccoli possono fare poco, ma tutto aiuta.<br>Stiamo parlando di tecnologie sperimentali, se pur dimostrate da un ventennio. Mancano quindi dati economici che hanno significato solo in produzione industriale. <br>Si deve ancora formare un nucleo che creda in questa tecnologia e che la voglia introdurre soprattutto per le altezze di camino non troppo ardite. In Australia stanno ipotizzando un camino da 1000 metri di altezza per 200 MW; mi accontenterei dei 100 kW con camini da 100 metri, se fosse possibile. <br>Ciao <br>Mario</div></div><br> Parole Sante, vi rivelo, che sembra stia andando in porto qualche cosa, ma per i dettagli niente posso dirvi, se non che li saprete dalla carta stampata.<br><br>Ciao Mario<br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (kkrbme @ 16/10/2005, 15:43)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao Mariomaggi&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br>Sulla brochure di Eolitalia ( scaricabile sul sito ed anche qui: <a href='http://www.eolitalia.com/eolitalia.zip' target='_blank'>http://www.eolitalia.com/eolitalia.zip</a> ) si parla di impianti piccoli da 20KW.<br><br>Ma quali saranno le dimensioni di un impianto simile? 20-30 m?</div></div><br> Le caratteristiche, sono sempre dipendenti da:<br><br>Altezza ciminiera<br>Diametro ciminiera<br>Diametro collettore solare<br>Dislocazione geografica<br>Irraggiamento solare della zona.<br><br>Cordialit&agrave;

18-10-2005, 11:08
X Ing. Comandu<br><br>Pongo il caso in cui la ciminiera sia da costruire ex-novo in base ai seguenti dati:<br><br>Altezza ciminiera = ?<br>Diametro ciminiera = ?<br>Diametro collettore solare = 50 m<br>Dislocazione geografica = Caserta, Campania - Italia<br>Irraggiamento solare della zona = 1350 KWh/KWp anno<br><br>Costruendo un camino solare con tali disponibilit&agrave;, l&#39;impianto di quanti KWp sarebbe?<br><br>E l&#39;impresa quanto costerebbe?<br><br>Potrebbe un privato?<br><br>Cordialit&agrave;. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'>

18-10-2005, 16:48
Chiedo scusa per l&#39;imprecisione sig. Comandu&#39; . Cosa intende con un impianto da 5kw? 5kw all&#39;ora o al giorno? eppoi intende tarato per la produzione di 5kw in base all&#39;irraggiamento medio del luogo di costruzione?<br>Infine mi stavo chiedendo: costa molto piu&#39; di 35.000 euro un impianto fotovoltaico classico (magari con la possibilita&#39; meccanica di 2 angoli d&#39;inclinazione uno "estivo" e uno "invernale" per l&#39;Italia settentrionale)?<br><br>Grazie e saluti a tutti.

18-10-2005, 18:53
ciao ho seguito un po tocca e fuga questo progetto del camino eolio ad arei forzata e mi sto domandando perhce usare un sistema del genere per produrre energia e in che casi si puo usare ???<br><br>in affrica magari in un posto poco ventoso e quindi dove l&#39;eolico tradizionale non funzionerebbe molto bene .? ma li funzionerebbe molto bene una centrale solare.<br>in italia l&#39;impatto ambientale sarebbe mostruoso l&#39;unica cosa sarebbe costruira al interno di una montagna ma vi rendete conto delle spese per poi ricavare cosa??? quanti mega watt?<br>secondo me con la stessa spesa abbiamo meno impatto abimentale con un calssico generatore eolico e magari anche piu resa &#33;<br>cmq ho detto che non ho seguito il progetto molto bene e quandi potrei sbagliarmi alla grane su tutto<br><br>saluti maury

19-10-2005, 17:52
Ciao a tutti, non mi ero accorto di questa discussione molto interessante, se no intervenivo prima....<br>Vero che sono sempre in viaggio ultimamente e proprio a seguito di un recente viaggio ho visto questo....<br><a href='http://img262.imageshack.us/my.php?image=torresolareeolica2pm.jpg' target='_blank'><img src='http://img262.imageshack.us/img262/1260/torresolareeolica2pm.th.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br>Torre eolica con nuova tecnologia per la produzione di energia elettrica.<br>1)Senza le pale.<br>2)Senza rumore.<br>3)Peso 5 volte inferiore.<br>4)costo 2 volte inferiore.<br>5) dimensione 3 volte inferiore.<br>6) modulare. Moduli di 2mt x 2 metri. Base 5mt x5mt. Minor costo per le fondamenta.<br>7) installazione con elicottero senza dover costruire nuove strade. (meno 20 %).<br>8) Impatto ambientale : accettabile.<br>9) assenza di manutenzione.<br>10) utilizzo del vento da ogni direzione.<br>11) operativit&agrave; con vento a 2 mt al sec. Anziché 8-10 mt al sec-<br>12)Potenza ottenibile con una torre di altezza 20 mt. Pari a 1 Mw.<br><br>Abbinato ad un sistema a "serre" questo innovativo sistema può triplicare la portata d&#39;aria e quindi la potenza prodotta.. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>

19-10-2005, 18:01
Ciao Armando de Para&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br>Fantastico&#33;<br><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>12)Potenza ottenibile con una torre di altezza 20 mt. Pari a 1 Mw.</div></div><br><br>Ma come funziona? Hai altre foto? Un link? Informazioni più specifiche?<br><br>Facci sapere.<br><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by kkrbme - 19/10/2005, 19:01</span>

19-10-2005, 18:12
Posso aggiungere che l&#39;utilizzo di eliche è obsoleto <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' alt='rolleyes.gif'> <br>Funziona con il vento naturale, ma funzona meglio con il sistema a serre, produce tre volte di più rispetto ad un tradizionale a pale...anche il più sofisticato ed innovativo....<br>Il sistema si adatta facilmente sia alle correnti eoliche che marine.<br>Altre foto no<br>Link no....<br>Ciao a tutti<br>Armando <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>

25-10-2005, 15:59
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 17/10/2005, 16:01)</div><div id='QUOTE' align='left'>[QUOTE=angelo comandù,4/8/2005, 10:27]<br>Caro Ezzecchiele, se trova chi riesce a produrre 5 MW con 35.000 €uro, me lo segnali che acquisto subito io il tutto.<br><br></div></div><br>Discutiamo???

25-10-2005, 16:29
Posso aggiungere che l&#39;utilizzo di eliche è obsoleto <br>Funziona con il vento naturale, ma funzona meglio con il sistema a serre, produce tre volte di più rispetto ad un tradizionale a pale...anche il più sofisticato ed innovativo....<br>Il sistema si adatta facilmente sia alle correnti eoliche che marine.<br>Altre foto no<br>Link no....<br><br>
CITAZIONE (angelo comandù @ 17/10/2005, 16:01)[QUOTE=angelo comandù,4/8/2005, 10:27]<br>Caro Ezzecchiele, se trova chi riesce a produrre 5 MW con 35.000 €uro, me lo segnali che acquisto subito io il tutto.<br><br><br><br>Discutiamo???<br><br>Non capisco, è un segreto?

mariomaggi
25-10-2005, 17:33
Caro Armando, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>12)Potenza ottenibile con una torre di altezza 20 mt. Pari a 1 Mw.<br></div></div><br><br>Qui ci dev&#39;essere un errore di trascrizione, a meno che la potenza non venga misurata durante Katrina o Wilma. <br><br>Ciao <br>Mario<br><br>

Murphi
25-10-2005, 19:17
Un link che parla di camini solari, in inglese.<br><br><a href='http://www.stirlingengines.org.uk/sun/sola6.html' target='_blank'>http://www.stirlingengines.org.uk/sun/sola6.html</a>

25-10-2005, 20:18
<img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'><br><br>-----------------------------<br><br>Murphi ha scavalcato la mia risata&#33;<br><br><span class="edit">Edited by kkrbme - 25/10/2005, 21:20</span>

25-10-2005, 20:59
No, nessun errore, nessun segreto, ho gi&agrave; evidenziato in altri 3D chi è in grado di dare le soluzioni, cercate il 3D di Kitewind generator e i miei interventi, si lo so faccio il difficile, ma è l&#39;unica cosa che mi resta dopo che ho dato le soluzioni.... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' alt='tongue.gif'> <br>Armando

SolarPrex
26-10-2005, 11:24
ma armando... è 1Mw/h ?<br>o 1 Mw all&#39;anno?<br><br>nn capisco... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/huh.gif' alt='huh.gif'> <br><br>scusate il mio intromettermi...<br><br>ciao ciao <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/w00t.gif' alt='w00t.gif'>

26-10-2005, 12:48
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (SolarPrex @ 26/10/2005, 12:24)</div><div id='QUOTE' align='left'>ma armando... è 1Mw/h ?<br>o 1 Mw all&#39;anno?<br><br>nn capisco... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/huh.gif' alt='huh.gif'> <br><br>scusate il mio intromettermi...<br><br>ciao ciao <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/w00t.gif' alt='w00t.gif'></div></div><br>Eventualmente dovresti scrivere 1 MWh e non 1 Mw/h.... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'> <br><br>Scusa la precisazione... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>

26-10-2005, 14:03
L&#39;energia eolica è una delle fonti rinnovabili più potenti bisogna sfruttarla al massimo per ridurre l&#39;inquinamento delle centrali

26-10-2005, 15:07
A parte la distinzione tra 1mwh o 1mw/h, non hai risposto Armando.<br><br><img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br><br>Ciao

26-10-2005, 17:01
Il sito che parla di questo progetto è www.kitewindgenerator.com.<br><br>X armando de para<br><br>Ma ti costava molto postarlo o ti dolevano le manine? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/dry.gif' alt='dry.gif'> <br><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'>

27-10-2005, 15:52
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (kkrbme @ 26/10/2005, 18:01)</div><div id='QUOTE' align='left'>Il sito che parla di questo progetto è www.kitewindgenerator.com.<br><br>X armando de para<br><br>Ma ti costava molto postarlo o ti dolevano le manine? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/dry.gif' alt='dry.gif'> <br><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'></div></div><br>No non mi doleva molto.....semplicemente ho affermato che una discussione era stata aperta e in questa discussione sono intervenuto riportando alcune soluzioni diverse, esattamente le stesse che ho riportato in questo 3D....<br><br>Il link è il seguente <a href='http://www.forumcommunity.net/?t=1645408&st=0' target='_blank'>http://www.forumcommunity.net/?t=1645408&st=0</a><br><br>Poi vai a vedere questi:<br><a href='http://img468.imageshack.us/my.php?image=oscillatorewater2zm.swf' target='_blank'>http://img468.imageshack.us/my.php?image=o...orewater2zm.swf</a><br><br><a href='http://img468.imageshack.us/my.php?image=oscillatorewind7fx.swf' target='_blank'>http://img468.imageshack.us/my.php?image=o...torewind7fx.swf</a><br><br><a href='http://img468.imageshack.us/my.php?image=fmay04d47xv.jpg' target='_blank'><img src='http://img468.imageshack.us/img468/2384/fmay04d47xv.th.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br><a href='http://img468.imageshack.us/my.php?image=fmay04d55tm.jpg' target='_blank'><img src='http://img468.imageshack.us/img468/1845/fmay04d55tm.th.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br><a href='http://imageshack.us' target='_blank'><img src='http://img468.imageshack.us/img468/4465/img0586bx.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br><a href='http://imageshack.us' target='_blank'><img src='http://img468.imageshack.us/img468/3153/img0575fk.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br><a href='http://imageshack.us' target='_blank'><img src='http://img468.imageshack.us/img468/912/img0573gv.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br><br>Sei più tranquillo ora??? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' alt='rolleyes.gif'> <br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/cool.gif' alt='cool.gif'> <br>Ciao<br><br><br><span class="edit">Edited by Armando de Para - 27/10/2005, 16:55</span>

mariomaggi
28-10-2005, 07:00
Ragazzi, <br>mettiamo un po&#39; d&#39;ordine? <br><br>Questo post si intitola camino eolico, e riguarda le tecnologie per ottenere energia <b>in assenza di vento</b><br><br>Ben vengano tutte le altre tecnologie, ma non c&#39;entrano con questo post. <br><br>Ciao <br>Mario

28-10-2005, 08:06
Ciao Mario, scusa hai ragione, ma questa tecnologia può andare bene in sostituzione delle pale del camino eolico solare, l&#39;ho detto fin dall&#39;inizio e poi comunque funziona praticamente con una scoreggia di vento... quindi???<br>Se vuoi sposto la mia argomentazione, il mio scopo è dare soluzioni, se non vi servono e siete bravi comunque...no problem&#33;&#33;&#33;&#33;<br>Armando

28-10-2005, 09:51
Armando sono del parere che il tuo contributo sia significativo, tanto è vero che sto approfondendo gli spunti che hai introdotto.<br>Complimenti.<br>

mariomaggi
28-10-2005, 10:02
Caro Armando, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>ma questa tecnologia può andare bene in sostituzione delle pale del camino eolico solare,</div></div><br>scusa, non avevo aperto tutti i link, avevo visto per primo il sistema "a vela" che vedo poco conveniente da applicare ad un camino solare. <br><br>Ciao <br>Mario

28-10-2005, 10:17
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ssarbaggiu @ 28/10/2005, 10:51)</div><div id='QUOTE' align='left'>Armando sono del parere che il tuo contributo sia significativo, tanto è vero che sto approfondendo gli spunti che hai introdotto.<br>Complimenti.</div></div><br>Ciao,<br>se non hai gi&agrave; provato a fare una ricerca con google, ti consiglio di partire con questa chiave "oscillating wing", troverai molto, compresi dei documenti declassificati che riportano studi della NASA o del governo americano negli anni 50.... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'> <br>Poi vediamo di tradurre la documentazione russa che ho portato da un mio recente viaggio e di postarla quanto prima....<br>Armando

SolarPrex
02-11-2005, 13:44
Scusate la rottura, ma...<br><br>x Armando: è 1Mwh??<br><br>meglio se mi leggo ilink magari li lo trovo... ciao ciao <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/w00t.gif' alt='w00t.gif'>

02-11-2005, 18:02
Ma l&#39;ingegner Comandù è andato in Perù?<br><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br>Scherzo.<br><br>Ma che fine ha fatto?

claudiomenegatti
02-11-2005, 20:12
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (kkrbme @ 2/11/2005, 18:02)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ma l&#39;ingegner Comandù è andato in Perù?<br><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br>Scherzo.<br><br>Ma che fine ha fatto?</div></div><br>... chiss&agrave; ... ci siamo scambiati un paio di mail a met&agrave; ottobre e poi ... sparuto&#33;

mariomaggi
02-11-2005, 21:58
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'><br>ci siamo scambiati un paio di mail a met&agrave; ottobre e poi ... sparuto&#33;</div></div><br>No, e&#39; sempre molto attivo, ha molti progetti aperti ed evidentemente gli manca il tempo di venire sul forum. <br><br>Ciao<br>Mario<br>

angelo comandù
12-11-2005, 11:36
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 2/11/2005, 21:58)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'><br>ci siamo scambiati un paio di mail a met&agrave; ottobre e poi ... sparuto&#33;</div></div><br>No, e&#39; sempre molto attivo, ha molti progetti aperti ed evidentemente gli manca il tempo di venire sul forum. <br><br>Ciao<br>Mario</div></div><br>Grazie Mario,<br>è vero sono stato molto impegnato, e non sono scappato, come scherzosamente asserito da altri colleghi del forum.<br>Questa mattina sono riuscito a dare una veloce lettura alle nuove inserzioni sul forum, scusa mario se uso te per rispondere un pochino a tutti.<br>Ho delle risposte da dare nel forum, ma adesso non posso per il poco tempo a disposizione, al Sig. Claudio dico che ci sentiremo quanto prima, agli altri comunico che il mio progetto, sta diventando realt&agrave; proprio in Italia, di più non posso dire. allego un articolo uscito da poco, e non riesco a capire quali siano le fonti d&#39;informazione, perchè al tempo mi trovavo a Roma, comunque dice la verit&agrave;. Oggi quell&#39;accordo è una realt&agrave;, è stato firmato, collaboratore per questa siglatura al quale v&agrave; un mio riconoscimento personale è Fernando Fast, ed un&#39;altro collaboratore in futuro sar&agrave; anche Mario Maggi, il quale sar&agrave; fornitore di attrezzature di alta tecnologia per la realizzazione di questo progetto.<br>Spero di rientrare a colloquiare a breve con tutti, e di tanto in tanto, vedrò di rispondere a tutti.<br>Cordialit&agrave; ed un grazie

12-11-2005, 19:22
Explora, n°11 Novembre 2005 (ancora in tutte le edicole)<br><br>LA TORRE DI VETRO CHE TOCCHERA&#39; IL SOLE<br><br>Nel 2010 sorger&agrave; in Australia la più alta costruzione mai edificata dall&#39;uomo.<br>Un cilindro di vetro, cemento e acciaio alto un km che utilizzaer&agrave; l&#39;energia solare per produrre milioni di kW per tutta l&#39;isola.<br>Ma è solo il primo passo perchè il governo di Sydney prevede di costruirne altre tre nel giro di pochi anni.<br>700 milioni di € la cifra complessiva dell&#39;investimento......<br><br><br>Questo disegna rappresenta i flussi d&#39;aria generati dal calore del sole sulle serre...<br><a href='http://imageshack.us' target='_blank'><img src='http://img465.imageshack.us/img465/3844/senzatitolo16zs.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br><a href='http://imageshack.us' target='_blank'><img src='http://img465.imageshack.us/img465/5736/d43ah.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br><a href='http://imageshack.us' target='_blank'><img src='http://img465.imageshack.us/img465/8364/turbinaavortice4db.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br>Questo invece è un sistema decisamente migliore e più efficiente (anche meno costoso)<br>Armando<br><br><span class="edit">Edited by Armando de Para - 12/11/2005, 19:26</span>

12-11-2005, 20:13
Cos&#39;è questo sistema ?

13-11-2005, 01:15
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ssarbaggiu @ 12/11/2005, 20:13)</div><div id='QUOTE' align='left'>Cos&#39;è questo sistema ?</div></div><br>Si chiama in ITALIANO vera INNOVAZIONE&#33;&#33;&#33;&#33; (anche se vecchia di 80 anni)<br>Buona sera a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/alien.gif' alt='alien.gif'><br><br><span class="edit">Edited by Armando de Para - 13/11/2005, 01:16</span>

13-11-2005, 02:37
Sono sicuro che puoi fare meglio di così, comprendo anche perchè lo fai (i grigi), ma il mio consiglio è: togli la lucerna da sotto il moggio.<br>

13-11-2005, 05:00
Bravo Ssarbaggiu&#33;<br><br><b>Armando facci sognare&#33;</b><br><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'>

mariomaggi
13-11-2005, 10:10
Caro Armando, <br>questo argomento aprira&#39; lunghe discussioni. <br>Non riesci a spostarlo in una nuova discussione, lasciando che qui si continui a parlare di camini solari? Grazie&#33;<br>Ciao <br>Mario

angelo comandù
13-11-2005, 11:39
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 12/11/2005, 19:22)</div><div id='QUOTE' align='left'>Explora, n°11 Novembre 2005 (ancora in tutte le edicole)<br><br>LA TORRE DI VETRO CHE TOCCHERA&#39; IL SOLE<br><br>Nel 2010 sorger&agrave; in Australia la più alta costruzione mai edificata dall&#39;uomo.<br>Un cilindro di vetro, cemento e acciaio alto un km che utilizzaer&agrave; l&#39;energia solare per produrre milioni di kW per tutta l&#39;isola.<br>Ma è solo il primo passo perchè il governo di Sydney prevede di costruirne altre tre nel giro di pochi anni.<br>700 milioni di € la cifra complessiva dell&#39;investimento......<br><br><br>Questo disegna rappresenta i flussi d&#39;aria generati dal calore del sole sulle serre...<br><a href='http://imageshack.us' target='_blank'><img src='http://img465.imageshack.us/img465/3844/senzatitolo16zs.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br><a href='http://imageshack.us' target='_blank'><img src='http://img465.imageshack.us/img465/5736/d43ah.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br><a href='http://imageshack.us' target='_blank'><img src='http://img465.imageshack.us/img465/8364/turbinaavortice4db.jpg' border='0' alt='user posted image'></a><br>Questo invece è un sistema decisamente migliore e più efficiente (anche meno costoso)<br>Armando</div></div><br>Buon giorno Sig. Armando,<br>complimenti per le sue ricerche, non avevo ancora avuto il piacere di dialogare con Lei, vorrei però farle qualche piccolo appunto sulle sue indicazioni:<br><br>Ho visto la prima segnalazione fatta dove ha fornito tanto di foto; si tratta solo di un sistema eolico in verticale, bello da vedersi, ma con il difetto che produce sempre ad ore/anno, e produce circa il 40% di una tradizionale torre eolica con il 200%in più di costi;<br><br>Probabilmente però Lei non ha mai visitato il nostro sito www.eolitalia.com, e se lo ha fatto, non ha scaricato le brochure, altrimenti si sarebbe accorto che il sistema che porta in epigrafe, è, e ripeto è, niente e popo di meno che il nostro, con la differenza che può analizzare le date, è stata inserita circa sei mesi dopo il nostro inserimento.<br><br>Allora mi chiedo, lei parla con cognizione di causa, ed è in grado di analizzare la fattibilit&agrave; e le rese dei progetti a cui fa pubblicit&agrave;, oppure si ferma a quanto si vede dalle immagini senza approfondire ulteriormente i progetti?<br><br>Vede, in questo forum dove io sono novello, ho trovato persone con le quali sto collaborando solo perchè si sono messe a disposizione per migliorare il mio progetto, anche contestandolo, ed anche con toni molto duri e prudenziali, ma mai hanno portato analisi mediocri prima di averle approfondite a confronto.<br><br>Io credo che noi Italiani, abbiamo forse una marcia in più rispetto ad altre popolazioni, proprio per la tipologia di cultura che abbiamo, non ci accentriamo su di un argomento, ma analizziamo il contesto, quindi sappiamo cavarcela in più situazioni. Questo ci premia in quasi tutti i campi, atrimenti per quale motivo, e faccio un analisi a voce alta, per quale motivo ad esempio il mio socio ing. Bonomi viene chiamato dall&#39;aeronautica militare Americana per progettare i nuovi flap degli aerei da guerra? o per quale motivo, vengo chiamato in America, Grecia, Tunisia, ed altri stati minori per progettare macchinari e software innovativi? dal punto di vista economico, è molto più dispendioso che il farselo da sè. La risposta che mi dò, è che forse abbiamo una mentalit&agrave; ben più aperta di loro, una capacit&agrave; imprenditoriale ben più spiccata della loro, ed una capacit&agrave; d&#39;analisi per più aggressiva della loro. La morale è: collaboriamo criticando con l&#39;intento di migliorare un prodotto, ma non facciamolo per denigrarlo, anche perchè io se produco una 500, non potrò mai avere una ferrari, quindi mi impegnerò a trovare una qualit&agrave; che la ferrari non abbia, ma se mi dice che però la ferrari può arrivare a 350 Km/h, si ritrova ad essere caduto nella mediocrit&agrave; e non nell&#39;olimpo della genialit&agrave;.<br><br>Grazie mille comunque per le segnalazioni.<br>Cordialit&agrave;

13-11-2005, 11:51
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 11:39)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Ho visto la prima segnalazione fatta dove ha fornito tanto di foto; si tratta solo di un sistema eolico in verticale, bello da vedersi, ma con il difetto che produce sempre ad ore/anno, e produce circa il 40% di una tradizionale torre eolica con il 200%in più di costi;</div></div><br>Gentile Ing. il sistema che ho segnalato produce il 300% di una tradizionale torre Eolica con il 50% dei costi, nella loro applicazione gli impianti eolici tradizionali a pale hanno delle limitazioni sostanziali; le oscillazioni infrasonore; l&#39;effetto dell&#39;ombra pulsante che influenza negativamente la psiche delle persone e le loro caratteristiche di rumorosit&agrave;, per questi motivi sempre più aziende prendono in seria considerazione di trovare zone di rispetto attorno agli impianti eolici dell&#39;ordine di 5-10 mt per ogni kW di potenza nominale... ecco che nascono quindi opere su specchi d&#39;acqua e zone costiere (off-shore) con il doppio vantaggio di avere venti "quasi" pressochè costanti in zone dove difficilmente si possa recar danno all&#39;uomo.<br>Anche nel suo progetto "la torre eolico solare" questi problemi vengono meno, "probabilmente", ma quello che mi premeva segnalare e che con il sistema che ho evidenziato questi problemi sono stati risolti definitivamente ed è quindi possibile avere una diffusione più capillare.. tutto qui&#33;<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 11:39)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Probabilmente però Lei non ha mai visitato il nostro sito www.eolitalia.com, e se lo ha fatto, non ha scaricato le brochure, altrimenti si sarebbe accorto che il sistema che porta in epigrafe, è, e ripeto è, niente e popo di meno che il nostro, con la differenza che può analizzare le date, è stata inserita circa sei mesi dopo il nostro inserimento.</div></div><br>Ho visto il vostro sito e mi sto ancora chiedendo se è nato prima l&#39;uovo o la gallina, comunque se è un problema, non è un problema mio, le rivendicazioni di questo progetto sono molteplici, dalla Germania, dall&#39;Italia, al Giappone e dalla Russia (quelle che ho trovato, ce ne possono essere altre).<br>Ripeto, probabilmente, forse questo non è un problema, in molti al mondo si può avere la stessa idea e svilupparla poi con concetti diversi e tecnologie diverse, la mia segnalazione ha proprio questo scopo e cioè evidenziare che è possibile con una buona ricerca trovare più soluzioni per un unico sistema, lo scopo di questo forum è evidenziare le cose migliori a minor impatto e a minor costo e il più largamente diffondibili, quindi meno "centralizzanti", o dobbiamo fare pubblicit&agrave; solo al suo sistema perchè è Italiano?<br>Spero non me ne voglia per questo...<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 11:39)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Allora mi chiedo, lei parla con cognizione di causa, ed è in grado di analizzare la fattibilit&agrave; e le rese dei progetti a cui fa pubblicit&agrave;, oppure si ferma a quanto si vede dalle immagini senza approfondire ulteriormente i progetti?</div></div><br>E&#39; proprio questo il punto, non sto facendo pubblicit&agrave;, le sto proponendo di prendere seriamente in esame delle nuove possibilit&agrave; lei è in grado di rimettere tutto in discussione?<br>Mi auguro di si.<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 11:39)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Vede, in questo forum dove io sono novello, ho trovato persone con le quali sto collaborando solo perchè si sono messe a disposizione per migliorare il mio progetto, anche contestandolo, ed anche con toni molto duri e prudenziali, ma mai hanno portato analisi mediocri prima di averle approfondite a confronto.</div></div><br>Mi sembra mediocre l&#39;analisi fatta al sistema da me riportato nel quale ho elencato a brevi righe le caratteristiche peculiari ed essenziali, le affermazioni che la torre eolica produce il 40% di una torre tradizionale con un 200% di costi in più è alleatoria e per nulla giustificata, non conosce il sistema e non conosce il principio su cui funziona, quindi se vogliamo parlare di mediocrit&agrave;....<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 11:39)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Io credo che noi Italiani, abbiamo forse una marcia in più rispetto ad altre popolazioni, proprio per la tipologia di cultura che abbiamo, non ci accentriamo su di un argomento, ma analizziamo il contesto, quindi sappiamo cavarcela in più situazioni. Questo ci premia in quasi tutti i campi, atrimenti per quale motivo, e faccio un analisi a voce alta, per quale motivo ad esempio il mio socio ing. Bonomi viene chiamato dall&#39;aeronautica militare Americana per progettare i nuovi flap degli aerei da guerra? o per quale motivo, vengo chiamato in America, Grecia, Tunisia, ed altri stati minori per progettare macchinari e software innovativi? dal punto di vista economico, è molto più dispendioso che il farselo da sè.   La risposta che mi dò, è che forse abbiamo una mentalit&agrave; ben più aperta di loro, una capacit&agrave; imprenditoriale  ben più spiccata della loro, ed una capacit&agrave; d&#39;analisi per più aggressiva della loro.  La morale è:  collaboriamo criticando con l&#39;intento di migliorare un prodotto, ma non facciamolo per denigrarlo, anche perchè io se produco una 500, non potrò mai avere una ferrari, quindi mi impegnerò a trovare una qualit&agrave; che la ferrari non abbia, ma se mi dice che però la ferrari può arrivare a 350 Km/h, si ritrova ad essere caduto nella mediocrit&agrave; e non nell&#39;olimpo della genialit&agrave;.</div></div><br><br>Deve sapere che collaboro con parecchi inventori, ricercatori, scienziati in tutto il mondo, tutti hanno una caratteristica in comune, quello che fanno lo sanno fare solo loro e meglio degli altri, una totale mancanza di umilt&agrave; e di dedizione al prossimo senza secondi fini, gli egocentrismi si perdono, in tutto questo ne consegue la mancanza di collaborazioni e di scambio di idee e d&#39;informazioni.<br><br>Il sistema che ho presentato l&#39;ho presentato con i dati sufficienti per creare interesse, curiosit&agrave; e desiderio di approfondimento, non a caso molte persone mi hanno scritto e lo stanno ancora facendo ringraziandomi, sono perlopiù giovani laureandi in odore di tesi.<br><br>Questo è uno degli scopi della nostra associazione Energoclub&#33;&#33;&#33;<br><br>Se ha frainteso il mio intervento, mi creda, l&#39;ha frainteso e non era mia intenzione che accadesse questo, comunque siamo qui.<br><br>Tornando a noi, io non so per quale motivo lei mi scrive chiedendomi quali siano i motivi per i quali lei e il suo socio venite così tanto ricercati in varie parti del mondo, sicuramente siete professionali, innovativi, dei geni&#33;&#33;&#33;<br>Ma non siete i soli al mondo.<br>Comunque sono ancora dell&#39;opinione che non state utilizzando le tecnologie migliori (senza andare a discapito della qualit&agrave; ovviamente), e questa è una critica moderata, costruttiva e sincera, poi lei la può prendere come vuole, ma non mi parli di nuovo di mediocrit&agrave;, per carit&agrave; io non possiedo queste paure&#33;<br><br>Sono a sua disposizione<br>Cordialmente<br>Armando<br><br><span class="edit">Edited by Armando de Para - 13/11/2005, 12:55</span>

13-11-2005, 11:56
Dott. Comandù, buongiorno e bentrovato.<br><br>La Sua risposta denota carattere, certo, non priva di fondamento, sicuro, ma che diavolo è quel coso?<br><br>Sareste entrambi così gentili da illuminarci?<br><br>P.S.<br><br>Io aspetto Sue per l&#39;Ex-Liquichimica di Saline Joniche.<br><br>Saluti.

angelo comandù
13-11-2005, 12:16
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ssarbaggiu @ 13/11/2005, 11:56)</div><div id='QUOTE' align='left'>Dott. Comandù, buongiorno e bentrovato.<br><br>La Sua risposta denota carattere, certo, non priva di fondamento, sicuro, ma che diavolo è quel coso?<br><br>Sareste entrambi così gentili da illuminarci?<br><br>P.S.<br><br>Io aspetto Sue per l&#39;Ex-Liquichimica di Saline Joniche.<br><br>Saluti.</div></div><br>Buon giorno a lei Sig. ssarbaggiu,<br>ho bene in mente l&#39;impegno assunto con Lei, non me ne dimentico, e le prometto che quanto prima lo analizzerò seriamente, capisce bene che non bastano 2 ore per farlo, si tratta diuna cosa seria.<br><br>Si tratta di un dispositivo a più stadi, basato sullo sfruttamento vorticoso creato a terra dal basso verso l&#39;alto che implementa la forza dell&#39;aria di passaggio in una torre eolica che sfrutta il principio del gradiente atmosferico.<br>Io ho brevettato il sistema per sfruttare i fumi reflui di scarico delle aziende, ma applicato alla torre che "vorrebbero" costruire in Australia, può solo peggiorarne il rendimento. Purtroppo lo spionaggio industriale esiste da sempre, e questo a serie fondamenta proprio in casa nostra, dove io secreto il brevetto in quanto lo estendo in modo internazionale, ma le notizie chiss&agrave; perchè escono sempre puntualmente.<br>Avremo modo di riparlarne a breve, per il momento voglio pensare alla sua richiesta, poi guarderemo oltre.<br><br>Cordialit&agrave;.<br><br><span class="edit">Edited by angelo comandù - 13/11/2005, 12:18</span>

13-11-2005, 12:53
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 13/11/2005, 10:10)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro Armando, <br>questo argomento aprira&#39; lunghe discussioni. <br>Non riesci a spostarlo in una nuova discussione, lasciando che qui si continui a parlare di camini solari? Grazie&#33;<br>Ciao <br>Mario</div></div><br>Ma perchè spostare un argomento che può tornare utile a questa discussione?<br>La seconda volta che lo ripeto, la torre solare utilizza delle turbine eoliche "tradizionali" io vi sto segnalando delle turbine eoliche non tradizionali, innovative e con caratteristiche performanti assolutamente di rilievo, mi spieghi perchè ti/vi da tanto fastidio???<br>Qual&#39;è il problema?<br><br>Aggiungo una massima:<br><br>Se io possiedo un soldino e ti regalo un soldino e tu possiedi un soldino e mi regali un soldino, alla fine entrambi avremo un soldino.<br>Se io possiedo un&#39;idea e ti dono la mia idea e tu possiedi un&#39;idea e mi doni la tua idea, alla fine entrambi avremo due idee&#33;<br>Armando<br><br><span class="edit">Edited by Armando de Para - 13/11/2005, 13:11</span>

angelo comandù
13-11-2005, 13:30
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 13/11/2005, 11:51)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 11:39)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Ho visto la prima segnalazione fatta dove ha fornito tanto di foto; si tratta solo di un sistema eolico in verticale, bello da vedersi, ma con il difetto che produce sempre ad ore/anno, e produce circa il 40% di una tradizionale torre eolica con il 200%in più di costi;</div></div><br>Gentile Ing. il sistema che ho segnalato produce il 300% di una tradizionale torre Eolica con il 50% dei costi, nella loro applicazione gli impianti eolici tradizionali a pale hanno delle limitazioni sostanziali; le oscillazioni infrasonore; l&#39;effetto dell&#39;ombra pulsante che influenza negativamente la psiche delle persone e le loro caratteristiche di rumorosit&agrave;, per questi motivi sempre più aziende prendono in seria considerazione di trovare zone di rispetto attorno agli impianti eolici dell&#39;ordine di 5-10 mt per ogni kW di potenza nominale... ecco che nascono quindi opere su specchi d&#39;acqua e zone costiere (off-shore) con il doppio vantaggio di avere venti "quasi" pressochè costanti in zone dove difficilmente si possa recar danno all&#39;uomo.<br>Anche nel suo progetto "la torre eolico solare" questi problemi vengono meno, "probabilmente", ma quello che mi premeva segnalare e che con il sistema che ho evidenziato questi problemi sono stati risolti definitivamente ed è quindi possibile avere una diffusione più capillare.. tutto qui&#33;<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 11:39)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Probabilmente però Lei non ha mai visitato il nostro sito www.eolitalia.com, e se lo ha fatto, non ha scaricato le brochure, altrimenti si sarebbe accorto che il sistema che porta in epigrafe, è, e ripeto è, niente e popo di meno che il nostro, con la differenza che può analizzare le date, è stata inserita circa sei mesi dopo il nostro inserimento.</div></div><br>Ho visto il vostro sito e mi sto ancora chiedendo se è nato prima l&#39;uovo o la gallina, comunque se è un problema, non è un problema mio, le rivendicazioni di questo progetto sono molteplici, dalla Germania, dall&#39;Italia, al Giappone e dalla Russia (quelle che ho trovato, ce ne possono essere altre).<br>Ripeto, probabilmente, forse questo non è un problema, in molti al mondo si può avere la stessa idea e svilupparla poi con concetti diversi e tecnologie diverse, la mia segnalazione ha proprio questo scopo e cioè evidenziare che è possibile con una buona ricerca trovare più soluzioni per un unico sistema, lo scopo di questo forum è evidenziare le cose migliori a minor impatto e a minor costo e il più largamente diffondibili, quindi meno "centralizzanti", o dobbiamo fare pubblicit&agrave; solo al suo sistema perchè è Italiano?<br>Spero non me ne voglia per questo...<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 11:39)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Allora mi chiedo, lei parla con cognizione di causa, ed è in grado di analizzare la fattibilit&agrave; e le rese dei progetti a cui fa pubblicit&agrave;, oppure si ferma a quanto si vede dalle immagini senza approfondire ulteriormente i progetti?</div></div><br>E&#39; proprio questo il punto, non sto facendo pubblicit&agrave;, le sto proponendo di prendere seriamente in esame delle nuove possibilit&agrave; lei è in grado di rimettere tutto in discussione?<br>Mi auguro di si.<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 11:39)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Vede, in questo forum dove io sono novello, ho trovato persone con le quali sto collaborando solo perchè si sono messe a disposizione per migliorare il mio progetto, anche contestandolo, ed anche con toni molto duri e prudenziali, ma mai hanno portato analisi mediocri prima di averle approfondite a confronto.</div></div><br>Mi sembra mediocre l&#39;analisi fatta al sistema da me riportato nel quale ho elencato a brevi righe le caratteristiche peculiari ed essenziali, le affermazioni che la torre eolica produce il 40% di una torre tradizionale con un 200% di costi in più è alleatoria e per nulla giustificata, non conosce il sistema e non conosce il principio su cui funziona, quindi se vogliamo parlare di mediocrit&agrave;....<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 11:39)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Io credo che noi Italiani, abbiamo forse una marcia in più rispetto ad altre popolazioni, proprio per la tipologia di cultura che abbiamo, non ci accentriamo su di un argomento, ma analizziamo il contesto, quindi sappiamo cavarcela in più situazioni. Questo ci premia in quasi tutti i campi, atrimenti per quale motivo, e faccio un analisi a voce alta, per quale motivo ad esempio il mio socio ing. Bonomi viene chiamato dall&#39;aeronautica militare Americana per progettare i nuovi flap degli aerei da guerra? o per quale motivo, vengo chiamato in America, Grecia, Tunisia, ed altri stati minori per progettare macchinari e software innovativi? dal punto di vista economico, è molto più dispendioso che il farselo da sè.   La risposta che mi dò, è che forse abbiamo una mentalit&agrave; ben più aperta di loro, una capacit&agrave; imprenditoriale  ben più spiccata della loro, ed una capacit&agrave; d&#39;analisi per più aggressiva della loro.  La morale è:  collaboriamo criticando con l&#39;intento di migliorare un prodotto, ma non facciamolo per denigrarlo, anche perchè io se produco una 500, non potrò mai avere una ferrari, quindi mi impegnerò a trovare una qualit&agrave; che la ferrari non abbia, ma se mi dice che però la ferrari può arrivare a 350 Km/h, si ritrova ad essere caduto nella mediocrit&agrave; e non nell&#39;olimpo della genialit&agrave;.</div></div><br><br>Deve sapere che collaboro con parecchi inventori, ricercatori, scienziati in tutto il mondo, tutti hanno una caratteristica in comune, quello che fanno lo sanno fare solo loro e meglio degli altri, una totale mancanza di umilt&agrave; e di dedizione al prossimo senza secondi fini, gli egocentrismi si perdono, in tutto questo ne consegue la mancanza di collaborazioni e di scambio di idee e d&#39;informazioni.<br><br>Il sistema che ho presentato l&#39;ho presentato con i dati sufficienti per creare interesse, curiosit&agrave; e desiderio di approfondimento, non a caso molte persone mi hanno scritto e lo stanno ancora facendo ringraziandomi, sono perlopiù giovani laureandi in odore di tesi.<br><br>Questo è uno degli scopi della nostra associazione Energoclub&#33;&#33;&#33;<br><br>Se ha frainteso il mio intervento, mi creda, l&#39;ha frainteso e non era mia intenzione che accadesse questo, comunque siamo qui.<br><br>Tornando a noi, io non so per quale motivo lei mi scrive chiedendomi quali siano i motivi per i quali lei e il suo socio venite così tanto ricercati in varie parti del mondo, sicuramente siete professionali, innovativi, dei geni&#33;&#33;&#33;<br>Ma non siete i soli al mondo.<br>Comunque sono ancora dell&#39;opinione che non state utilizzando le tecnologie migliori (senza andare a discapito della qualit&agrave; ovviamente), e questa è una critica moderata, costruttiva e sincera, poi lei la può prendere come vuole, ma non mi parli di nuovo di mediocrit&agrave;, per carit&agrave; io non possiedo queste paure&#33;<br><br>Sono a sua disposizione<br>Cordialmente<br>Armando</div></div><br>Spett.le Sig. armando,<br>come fa a parlare di classiche turbine eoliche?<br>Io non ho mai accennato a qust&#39;ultime, e non temo la collaborazione con nessuno, anche se quando l&#39;ho fatto a portato allontanamento e non avvicinamento, infatti nel piccolo ma non nei dettagli a causa di ovvie ragioni, sono a callaborare ed a condividere anche con Lei. visto che sono qui a discuterne.<br>Tutto quanto asserisce è vero, ma anche noi siamo sensibili ai lati negativi sperimentati in passato, ed anche noi abbiamo aggiustati il tiro nelle nuove tecnologie, migliorandoci sicuramente.<br>Non gli e ne voglio se pubblicizza altre societ&agrave; non Italiane, anzi la cosa mi stimola, ma le ribadisco che la "mediocrit&agrave;" sta nel non rivelare ciò che si sa agli altri, chiudendo in cassaforte ciò che altri vogliono sapere (non sto parlando di me) io accetto sempre volentieri nuove informative, non sono il Padre Eterno, e sono forse uno dei più piccoli ed impreparati ricercatori al mondo, ma ciò che sò, è a disposizione di tutti, e chi collabora con me lo sa bene.<br><br>Se vuole approfondire meglio le tematiche per far sì che possano essere confrontate non per attribuirne nessun miglior merito, ma allo scopo del miglioramento, sono a sua disposizione.<br><br>Cordialita<br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 13/11/2005, 12:53)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 13/11/2005, 10:10)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro Armando, <br>questo argomento aprira&#39; lunghe discussioni. <br>Non riesci a spostarlo in una nuova discussione, lasciando che qui si continui a parlare di camini solari? Grazie&#33;<br>Ciao <br>Mario</div></div><br>Ma perchè spostare un argomento che può tornare utile a questa discussione?<br>La seconda volta che lo ripeto, la torre solare utilizza delle turbine eoliche "tradizionali" io vi sto segnalando delle turbine eoliche non tradizionali, innovative e con caratteristiche performanti assolutamente di rilievo, mi spieghi perchè ti/vi da tanto fastidio???<br>Qual&#39;è il problema?<br><br>Aggiungo una massima:<br><br>Se io possiedo un soldino e ti regalo un soldino e tu possiedi un soldino e mi regali un soldino, alla fine entrambi avremo un soldino.<br>Se io possiedo un&#39;idea e ti dono la mia idea e tu possiedi un&#39;idea e mi doni la tua idea, alla fine entrambi avremo due idee&#33;<br>Armando</div></div><br>Non fa una grinza questa massima, ma quando ssarbaggiu ha chiesto di esporre l&#39;idea, la risposta non è stata data.<br><br>La massima finisce anche in questo modo:<br><br>se tu possiedi un soldino e me lo regali, ed io possiedo un&#39;idea e te la regalo, cosa rimane? Assomiglia molto alla pubblicit&agrave; di De Sica, e se son cachi?<br><br>Cordialit&agrave;<br>

13-11-2005, 13:56
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 13:30)</div><div id='QUOTE' align='left'>Non fa una grinza questa massima, ma quando ssarbaggiu ha chiesto di esporre l&#39;idea, la risposta non è stata data.<br><br>La massima finisce anche in questo modo:<br><br>se tu possiedi un soldino e me lo regali, ed io possiedo un&#39;idea e te la regalo, cosa rimane?   Assomiglia molto alla pubblicit&agrave; di De Sica, e se son cachi?<br><br>Cordialit&agrave;</div></div><br>Gentile Ing. lo stesso Ssarbaggiu ha scritto a pag. 5 di questo 3D che le indicazioni che avevo postato gli erano state molto utili <a href='http://www.forumcommunity.net/?t=1425411&st=60' target='_blank'>http://www.forumcommunity.net/?t=1425411&st=60</a> <br>Poi nella pag. precedente riporto sempre la stessa tecnologia con nuove foto e confronti e mi chiede indicazioni che ho gi&agrave; dato, lei come avrebbe risposto?<br><br>Deve sapere che ad un incontro con l&#39;ing. Negrè (si parla sempre di aria no?) chiesi come aveva risolto il problema del raffreddamento dovuto all&#39;espansione adiabatica dell&#39;aria nel suo motore, rispose che con un&#39;ulteriore ingegnerizzazione aggiungendo un pistoncino (aumentando quindi le possibili rotture meccaniche) aveva risolto il problema (non spiegandomi tra l&#39;altro come), gli chiesi se conosceva il tubo di Ranque-Hilsch sapendo gi&agrave; la risposta, alla spiegazione di come poteva utilizzarlo per risolvere il suo problema, mi rispose che era impossibile che esistesse un tubo del genere, sarebbe stato miracoloso e quindi chiuse la discussione...<br><br>Lei conosce il tubo di Ranque-Hilsh?<br><br>Vede la sua modifica alla mia massima, mi fa pensare che lei veda in modo ostile tutto ciò che non rientra nei suoi schemi mentali, non solo, dice che non utilizza turbine tradizionali, ma non dice quali, anche se si può dedurre dalle prestazioni dichiarate che comunque siamo sempre nel campo tradizionale, poi aggiunge che io non spiego o non riporto completamente le informazioni, invece ho riportato dati, prestazioni, costi e non solo anche il principio su cui si basa questa tecnologia innovativa (vecchia di 80 anni)....<br><br>Scusi non capisco, sono io che non dico o è lei, certo i suoi collaboratori sanno tutto, ma io non sono un suo collaboratore e comunque le ho detto tutto ciò che le poteva essere utile a capire ciò che ho presentato, basta leggere, leggere, leggere&#33;&#33;&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br>Mi dica cos&#39;altro vuole sapere?<br>Non dimentichi di rispondermi in merito al tubo, lo conosce oppure no?<br><br>Con simpatia <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br>Armando<br><br><span class="edit">Edited by Armando de Para - 13/11/2005, 14:14</span>

angelo comandù
17-12-2005, 16:51
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 13/11/2005, 13:56)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 13/11/2005, 13:30)</div><div id='QUOTE' align='left'>Non fa una grinza questa massima, ma quando ssarbaggiu ha chiesto di esporre l&#39;idea, la risposta non è stata data.<br><br>La massima finisce anche in questo modo:<br><br>se tu possiedi un soldino e me lo regali, ed io possiedo un&#39;idea e te la regalo, cosa rimane?   Assomiglia molto alla pubblicit&agrave; di De Sica, e se son cachi?<br><br>Cordialit&agrave;</div></div><br>Gentile Ing. lo stesso Ssarbaggiu ha scritto a pag. 5 di questo 3D che le indicazioni che avevo postato gli erano state molto utili <a href='http://www.forumcommunity.net/?t=1425411&st=60' target='_blank'>http://www.forumcommunity.net/?t=1425411&st=60</a> <br>Poi nella pag. precedente riporto sempre la stessa tecnologia con nuove foto e confronti e mi chiede indicazioni che ho gi&agrave; dato, lei come avrebbe risposto?<br><br>Deve sapere che ad un incontro con l&#39;ing. Negrè (si parla sempre di aria no?) chiesi come aveva risolto il problema del raffreddamento dovuto all&#39;espansione adiabatica dell&#39;aria nel suo motore, rispose che con un&#39;ulteriore ingegnerizzazione aggiungendo un pistoncino (aumentando quindi le possibili rotture meccaniche) aveva risolto il problema (non spiegandomi tra l&#39;altro come), gli chiesi se conosceva il tubo di Ranque-Hilsch sapendo gi&agrave; la risposta, alla spiegazione di come poteva utilizzarlo per risolvere il suo problema, mi rispose che era impossibile che esistesse un tubo del genere, sarebbe stato miracoloso e quindi chiuse la discussione...<br><br>Lei conosce il tubo di Ranque-Hilsh?<br><br>Vede la sua modifica alla mia massima, mi fa pensare che lei veda in modo ostile tutto ciò che non rientra nei suoi schemi mentali, non solo, dice che non utilizza turbine tradizionali, ma non dice quali, anche se si può dedurre dalle prestazioni dichiarate che comunque siamo sempre nel campo tradizionale, poi aggiunge che io non spiego o non riporto completamente le informazioni, invece ho riportato dati, prestazioni, costi e non solo anche il principio su cui si basa questa tecnologia innovativa (vecchia di 80 anni)....<br><br>Scusi non capisco, sono io che non dico o è lei, certo i suoi collaboratori sanno tutto, ma io non sono un suo collaboratore e comunque le ho detto tutto ciò che le poteva essere utile a capire ciò che ho presentato, basta leggere, leggere, leggere&#33;&#33;&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br>Mi dica cos&#39;altro vuole sapere?<br>Non dimentichi di rispondermi in merito al tubo, lo conosce oppure no?<br><br>Con simpatia <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br>Armando</div></div><br>Buon giorno Sig. Armando,<br>mi scuso per il ritardo, ma sono rientrato da pochissimo dagli USA.<br><br>Certo che conosco il tubo di Ranque-Hilsch, (si scrive così) chi ha passione e conosce la termodinamica non può non conoscerlo, non ho mai pensato all&#39;applicazione di detto tubo, anche se Menegatti ha un prodotto analogo, come riesco a troverne il tempo, lo farò.<br>Grazie per il suggerimento.<br><br>Cordialit&agrave;

17-12-2005, 17:02
Non sapevo che Menegatti facesse degli studi sul tubo di Ranque, probabilmente ha preso in seria considerazione alcuni miei suggerimenti di molto tempo fa...<br>Il tubo non ha applicazione nel suo progetto, ma i suoi principi si&#33;&#33;&#33;<br>Buona ricerca<br>Armando<br>

angelo comandù
17-12-2005, 17:10
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ssarbaggiu @ 13/11/2005, 11:56)</div><div id='QUOTE' align='left'>Dott. Comandù, buongiorno e bentrovato.<br><br>La Sua risposta denota carattere, certo, non priva di fondamento, sicuro, ma che diavolo è quel coso?<br><br>Sareste entrambi così gentili da illuminarci?<br><br>P.S.<br><br>Io aspetto Sue per l&#39;Ex-Liquichimica di Saline Joniche.<br><br>Saluti.</div></div><br>Spett.le Sig. Ssarbaggiu,<br>mi scuso per il ritardo, ma sono appena rientrato dagli USA, dove con l&#39;Ing. Bonomi, ho analizzato le foto da lei inviate.<br>Si potrebbe fare benissimo, ci sarebbe da analizzarne bene i costi, ma credo che la rivalutazione ambientale veda ben oltre.<br>Certo che ci vorrebbe un politico della zona con le palle, anzi le super palle, ma sono altresì convinto, che la popolazione locale potrebbe essere molto convincente a questo riguardo.<br>Possiamo anche calcolare quanta potenza produrre, il camino è 80 metri, il diametro credo che non ci aiuti, ma servirebbe sapere l&#39;area del terreno circostante.<br>Forse meglio smantellare tutto, fare tutto nuovo, ed usare il collettore solare come serra adibita alla coltivazione biologica.<br>Le allego un articolo uscito proprio ieri, dove rende pubblico l&#39;accordo raggiunto con una nota societ&agrave;.<br><br>Cordialit&agrave;<br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 17/12/2005, 17:02)</div><div id='QUOTE' align='left'>Non sapevo che Menegatti facesse degli studi sul tubo di Ranque, probabilmente ha preso in seria considerazione alcuni miei suggerimenti di molto tempo fa...<br>Il tubo non ha applicazione nel suo progetto, ma i suoi principi si&#33;&#33;&#33;<br>Buona ricerca<br>Armando</div></div><br>Infatti sfrutta i pricincipi.<br><br>Saluti

17-12-2005, 17:21
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 17/12/2005, 17:10)</div><div id='QUOTE' align='left'>Infatti sfrutta i pricincipi.<br><br>Saluti</div></div><br>Non ho capito, chi sfrutta i principi di Ranque, lei o Menegatti?<br>

angelo comandù
17-12-2005, 19:32
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 17/12/2005, 17:21)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 17/12/2005, 17:10)</div><div id='QUOTE' align='left'>Infatti sfrutta i pricincipi.<br><br>Saluti</div></div><br>Non ho capito, chi sfrutta i principi di Ranque, lei o Menegatti?</div></div><br>Menegatti con il suo tubo, sembra sia una cosa interessante, ed è anche coperto da brevetto.<br>Se riesco in Gennaio dopo che sarò tornato da Las Vegas (fiera) lo chiamo ed approfondisco.<br><br>Saluti

18-12-2005, 17:10
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 17/12/2005, 19:32)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 17/12/2005, 17:21)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (angelo comandù @ 17/12/2005, 17:10)</div><div id='QUOTE' align='left'>Infatti sfrutta i pricincipi.<br><br>Saluti</div></div><br>Non ho capito, chi sfrutta i principi di Ranque, lei o Menegatti?</div></div><br>Menegatti con il suo tubo, sembra sia una cosa interessante, ed è anche coperto da brevetto.<br>Se riesco in Gennaio dopo che sarò tornato da Las Vegas (fiera) lo chiamo ed approfondisco.<br><br>Saluti</div></div><br>BREVETTO <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/ohmy.gif' alt='ohmy.gif'> ????<br>Chi di Menegatti?<br>Sul tubo di Ranque del 1933??<br>Ma va, non pensavo che i brevetti durassero così tanto...<br>Ma lei crede ai brevetti? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br>A presto<br>Armando<br><br><hr><br>www.vortexitalia.it <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/ohmy.gif' alt='ohmy.gif'>

claudiomenegatti
19-12-2005, 07:53
Accidenti, non mi ero accorto di aver messo insieme così tanti principi fisici in un semplice tubo che scalda l&#39;aria&#33;<br>Devo stare più "accorto"&#33; <br>Appena torno dal Marocco mi ci metto d&#39;impegno, ho l&#39;impressione che mi stiate dando idee interessanti.<br>Comunque io ho brevettato solo la parte che scalda l&#39;aria.<br>In merito ai brevetti, penso che non ne depositerò più, meglio una bella letterina autospedita con un bel timbro postale e rigorosamente sigillata, vale quanto un atto del notaio.<br>Ciao&#33;<br>PS. mi piace questa diattriba sui camini, continuate, il discorso è estremamente interessante.

19-12-2005, 12:55
Caro Claudio, ma cosa hai brevettato l&#39;acqua calda?<br>Mi ricordi un imprenditore di Foggia che ha voluto capire come funziona il sistema di decontaminazione degli olii usati e poi ha brevettato la produzione di energia elettrica con i motori DIESEL che utilizzano appunto gli olii decontaminati.... ma dai... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> <br>Quando hai fatto il brevetto, nel 1932???<br>Comunque per la paternit&agrave; delle IDEE (se questo intendevi con l&#39;autospedizione di una letterina) fa fede anche quanto riportato nei forum o negli articoli pubblicati in rete <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' alt='tongue.gif'> <br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/cool.gif' alt='cool.gif'> <br>Armando

BrightingEyes
20-12-2005, 14:18
Gent.le Ing Comandù.<br><br>Ho letto con interesse tutta la documentazione sia sul sito che su questo forum. A parte le inevitabili disquisizioni critiche, non mi è chiaro se questa soluzione è fattibile anche nel caso di piccoli condomini o case isolate.<br>Da qualche parte ho letto 5Kw per 35.000€, su un giornale (http://www.eolitalia.com/press/giorno/il%20giorno%2013-11-04.pdf) si parla di 20.000 € per 10 famiglie.<br>Mi rendo conto che si sia ancora a livello pre-produzione, ma sarebbe in grado di quantificare, a grandi linee, ingombri e costi necessari per una costruzione monofamigliare ?<br><br>Grazie dell&#39;attenzione

claudiomenegatti
22-12-2005, 14:06
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 19/12/2005, 12:55)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro Claudio, ma cosa hai brevettato l&#39;acqua calda?<br>Mi ricordi un imprenditore di Foggia che ha voluto capire come funziona il sistema di decontaminazione degli olii usati e poi ha brevettato la produzione di energia elettrica con i motori DIESEL che utilizzano appunto gli olii decontaminati.... ma dai... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> <br>Quando hai fatto il brevetto, nel 1932???<br>Comunque per la paternit&agrave; delle IDEE (se questo intendevi con l&#39;autospedizione di una letterina) fa fede anche quanto riportato nei forum o negli articoli pubblicati in rete <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' alt='tongue.gif'> <br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/cool.gif' alt='cool.gif'> <br>Armando</div></div><br>Caro Armando,<br>se avessi inventato l&#39;acqua calda, l&#39;avrei venduta a caro prezzo, ben sicuro di arricchirmi.<br>Credo che non sia tanto importante avere l&#39;acqua o l&#39;aria calda, l&#39;importante è "come li scaldi", è questo, che fa la differenza.<br><br>Ciao.<br><br>PS. il brevetto è di 4 anni fa.

02-01-2006, 18:45
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (claudiomenegatti @ 22/12/2005, 14:06)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 19/12/2005, 12:55)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro Claudio, ma cosa hai brevettato l&#39;acqua calda?<br>Mi ricordi un imprenditore di Foggia che ha voluto capire come funziona il sistema di decontaminazione degli olii usati e poi ha brevettato la produzione di energia elettrica con i motori DIESEL che utilizzano appunto gli olii decontaminati.... ma dai... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> &nbsp;<img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> &nbsp;<img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> <br>Quando hai fatto il brevetto, nel 1932???<br>Comunque per la paternit&agrave; delle IDEE (se questo intendevi con l&#39;autospedizione di una letterina) fa fede anche quanto riportato nei forum o negli articoli pubblicati in rete <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' alt='tongue.gif'> <br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/cool.gif' alt='cool.gif'> <br>Armando</div></div><br>Caro Armando,<br>se avessi inventato l&#39;acqua calda, l&#39;avrei venduta a caro prezzo, ben sicuro di arricchirmi.<br>Credo che non sia tanto importante avere l&#39;acqua o l&#39;aria calda, l&#39;importante è "come li scaldi", è questo, che fa la differenza.<br><br>Ciao.<br><br>PS. il brevetto è di 4 anni fa.</div></div><br>Caro Claudio, mi sa che la confusione l&#39;ha fatta l&#39;ing. Comandù, confonde il tuo sistema di essicazione solare con il tubo di Ranque, ERGO, NON CONOSCE ASSOLUTAMENTE IL TUBO, COME INVECE HA SCRITTO.<br>Ciao<br>Armando

kalos66
04-01-2006, 10:14
Un saluto a tutti ... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> il tubo Ranque-Hilsch è brevettato dal 1931 in Francia e dal 1934 in USA ( brevetto 1952281 ) <br><a href='http://v3.espacenet.com/origdoc?CY=ep&LG=en&DB=EPODOC&IDX=US1952281&DOC=dcb65d04ab6323df985110c89048efbf66' target='_blank'>http://v3.espacenet.com/origdoc?CY=ep&LG=e...110c89048efbf66</a><br><br><a href='http://patimg2.uspto.gov/.piw?docid=US001952281&PageNum=1&IDKey=B3E2CAE0BE80&HomeUrl=http://patft.uspto.gov/netacgi/nph-Parser?Sect1=PTO2%2526Sect2=HITOFF%2526p=1%2526u=/netahtml/search-bool.html%2526r=45%2526f=G%2526l=50%2526co1=AND%25 26d=pall%2526s1=1,952,281%2526OS=1,952,281%2526RS= 1,952,281' target='_blank'>http://patimg2.uspto.gov/.piw?docid=US0019...526RS=1,952,281</a><br><br>è spiegato pure bene <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'> , di solito ci sono parti mancanti o volutamente errate <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/dry.gif' alt='dry.gif'><br>Ciao<br><br><span class="edit">Edited by kalos66 - 4/1/2006, 10:16</span>

Archangel
02-03-2006, 15:36
Tanto per informare i profani, un tubo di Ranque-Hilsch è un tubo che separa una corrente di aria compressa in una corrente più calda e una più fredda.<br>Non vedo come c'entri con le torri solari.

02-03-2006, 15:49
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Archangel @ 2/3/2006, 15:36)</div><div id='QUOTE' align='left'>Tanto per informare i profani, un tubo di Ranque-Hilsch è un tubo che separa una corrente di aria compressa in una corrente più calda e una più fredda.<br>Non vedo come c'entri con le torri solari.</div></div><br>Ciao,<br>la tua è una domanda o una affermazione, puoi cortesemente riformulare il tuo pensiero ed eventualmente aggiungere quali sono le tue attuali competenze e conoscenze specifiche sui tubi di Ranque?<br><br>Conosci le attuali applicazioni del tubo di Ranque?<br>Sai quante sono e in quali campi?<br>Sai qual'è la diffusione di questa tecnologia e i progressi ad oggi ottenuti?<br>Conosci gli studi scientifici in merito?<br>Sai se esistono dei dipartimenti scientifici che studiano i fenomeni fisici prodotti in un tubo di Ranque?<br>Oltre a quanto si trova comunemente in internet sei a conoscenza diretta di applicazioni industriali?<br><br>Grazie per le risposte, mi aiuterai a meglio comprendere il tuo grado di preparazione e mi permetterai di rispondere a tue eventuali domande omettendo ciò che gi&agrave; conosci e risparmiando così molto tempo entrambi.<br><br>

Archangel
02-03-2006, 17:51
Posso avere un aiutino ?<br><br>Ma forse sarebbe bastato dire dove ho sbagliato. Se ogni volta uno deve dare la sua autobiografia...<br><br><span class="edit">Edited by Archangel - 2/3/2006, 17:52</span>

02-03-2006, 17:58
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Archangel @ 2/3/2006, 17:51)</div><div id='QUOTE' align='left'>Posso avere un aiutino ?<br><br>Ma forse sarebbe bastato dire dove ho sbagliato. Se ogni volta uno deve dare la sua autobiografia...</div></div><br><img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'><br><br>Non ti chiesto la tua biografia (che in parte conosco), ti ho chisto in poche parole cosa conosci veramente dell'argomento, visto che la tua precedente frase non mi risultava chiara...tuto qui, non sto polemizzando, ti voglio veramente aiutare se è questo che vuoi veramente.

Archangel
03-03-2006, 13:05
Scusa, ma non ho particolare bisogno di aiuto perchè l'argomento torri solari non mi interessa se non come curiosit&agrave;.<br><br>Solo avevo visto venirr fuori l'argomento del tubo di Ranque-Hilsch, di cui ai tempi mi ero interessato e che so essere applicato per tutt'altri scopi, e chiedevo come c'entrasse con le torri solari. C'entra ?<br><br>Se ricordo bene quel sistema viene usato per separare una corrente di gas in due correnti a temperature diverse, sfruttando l'effetto di riscaldamento/raffreddamento prodotto per la compressione/espansione prodotta a distanze variabili dall'asse dal moto vorticoso del gas. Molto ingegnoso, ma non so quanto realizzabile in un camino dove le velocit&agrave; dell'aria sono molto più basse.<br><br><br>

slides83
02-06-2006, 12:30
Salve a tutti.<br>A nessuno di voi è venuto in mente di mettere delle lenti di fresnel orientate alla base del camino?<br>Si potrebbero raggiungere temperature paurose e ridurre l&#39;altezza del camino.<br><br>grazie

fabio ugo
03-06-2006, 15:03
salve<br>si potrebbe sapere come è andato a finire il progetto per la realizzazione della torre in marocco e in che cosa consiste concettualmente la differenza fra la torre costruita in spagna a manzanares e quella proposta da eolitalia?<br>ciao<br><br><span class="edit">Edited by fabio ugo - 3/6/2006, 16:18</span>

fabio ugo
07-06-2006, 12:59
se qualcuno ha delle novit&agrave; sul camino in marocco mi risponda.<br>ciao

nuvolarossa
10-06-2006, 20:35
A proposuito di camini eolici, visto che mi diletto nella costruzione di generatori tetraedrici e savonius avvitati<br>( non sò come chiamarli ). Se alla base di questi ci mettessi una serra servirebbe a qualche cosa?<br>Se nessuno mi risponde va a finire che mi tocca costruire anche la serra magari per niente.<br>Salutoni, partecipo poco ma vi seguo molto.

guzzillo
23-11-2006, 12:39
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (nuvolarossa @ 10/6/2006, 20:35)</div><div id="quote" align="left">A proposuito di camini eolici, visto che mi diletto nella costruzione di generatori tetraedrici e savonius avvitati<br>( non sò come chiamarli ). Se alla base di questi ci mettessi una serra servirebbe a qualche cosa?<br>Se nessuno mi risponde va a finire che mi tocca costruire anche la serra magari per niente.<br>Salutoni, partecipo poco ma vi seguo molto.</div></div><br>cosa sono i generatori tetraedrici avvitati?

Gordon Freeman
23-11-2006, 15:15
savonius &quot;avvitati&quot; credo che intenda dire: sul tipo delle savonius quindi generatori verticali con configurazione &quot;a elica&quot; (o torciglione, oppure per capirci come i fusilli, quel tipo di pasta...)

Archangel
18-02-2007, 08:44
Così per curiosit&agrave; sono andato a vedermi il sito della Eolitalia per capire come funziona quel sistema.<br>Da quello che ho capito il sistema dovrebbe sfruttare la spinta di Archimede generata dalla differenza di temperatura, e quindi di densit&agrave;, fra l&#39;aria che entra dal basso e passa nel tubo, e l&#39;aria esterna, che invece si raffredda man mano che si sale di quota.<br><br>Non so se la cosa è gi&agrave; stata fatta notare, ma anche l&#39;aria dentro il tubo si raffredda salendo verso l&#39;alto, perchè salire di quota implica un lavoro contro la forza di gravit&agrave;, che viene preso dall&#39;energia termica dell&#39;aria stessa. Per lo stesso motivo l&#39;aria dell&#39;atmosfera è sempre più fredda man mano che si sale di quota. Esiste addirittura una formula che d&agrave; la temperatura in funzione della quota, calcolata proprio in base al lavoro di espansione adiabatica al diminuire della pressione.<br>Dunque credo che in realt&agrave; non si crei nessuna corrente d&#39;aria ascendente.<br><br>Naturalmente la cosa non sar&agrave; verificabile finché non verr&agrave; costruito un tubo alto centinaia di metri e si saranno gi&agrave; raccolti i relativi finanziamenti al progetto....<br><br>Qualcuno può smentirmi ?<br><br>Invece nel generatore solare in cui una serra a livello del suolo produce una corrente d&#39;aria calda che sale e muove delle turbine è un progetto serio, perchè lì viene prodotta dell&#39;aria più calda di quella a livello del suolo, che dalla differenza di densit&agrave; riceve una spinta di Archimede che la fa salire.<br>Anche questa aria salendo si raffredda, ma visto che è partita più calda rester&agrave; sempre più calda di quella all&#39;esterno del tubo e la spinta di Archimede non sar&agrave; nulla.<br>Insomma non è il moto perpetuo come il progetto di prima.

DinoDF
12-04-2007, 21:37
Nessuna novit&agrave;?<br>

claudiomenegatti
13-04-2007, 11:41
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (DinoDF @ 12/4/2007, 22:37)</div><div id="quote" align="left">Nessuna novit&agrave;?</div></div><br>L&#39;ultima volta che ho sentito l&#39;ing Comandù è stato l&#39;anno scorso, disse che mi avrebbe ricontattato dopo la villeggiatura, non l&#39;ho più sentito.<br>Gli ho inviato una mail ieri ma ancora nulla ... chiss&agrave; ...

steam1981
29-04-2007, 12:44
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 1/5/2005, 22:26)</div><div id="quote" align="left">Ciao Furio57<br>mi sarebbe piaciuto vedere la fonte di questa informazione.<br>Anche ammettendo l&#39;esistenza di un movimento d&#39;aria sempre nella stessa direzione, certamente non si arriva a livelli di potenza di motore da jet o superiore. L&#39;aria dovrebbe muoversi a velocita&#39; elevatissima per poter cedere tanta energia, per fortuna questo non succede se non negli uragani.<br><br>Sono estremamente scettico.<br>Ciao<br>Mario</div></div><br>Ciao a tutti.<br>Io al contrario non sono scettico, ma forse si è spiegato male il fenomeno, in realt&agrave; il flusso d&#39;aria viaggia dal basso verso l&#39;alto.Io pratico il volo libero e sfrutto questo fenomeno naturale senza torri di convogliamento e solo con il riscaldamento solare del terreno....nelle ore centrali del giorno si staccano dal terreno bolle di aria calda che superano la velocit&agrave; verticale di 10m/s, con un diametro di circa 30m (io riesco a starci dentro virando col mio parapendio) possono spingermi in quota per oltre 1000m poi dipende molto dalla giornata e dai posti in cui voli. Comunque il principio funziona posso garantirvelo e se queste correnti vengono intubate in una condotta abbastanza alta (minimo 500m) la cui base può venire ulteriormente riscaldata da concentratori a specchi vi assicuro che al suo interno si generano correnti fortissime&#33;<br>Il problema maggiore resta comunque le dimensioni del sistema e l&#39;impatto ambientale.

mariomaggi
29-04-2007, 13:16
steam1981,<br>leggi bene anche i dettagli.<br>Io non sono scettico sul funzionamento, anzi, ho la certezza che funzioni.<br>Nel documento citato da Furio57 si parlava di 20 MW , una potenza secondo me esagerata.<br><br>Prova a immaginare quale diametro di camino e quale velocita&#39; dell&#39;aria serva per arrivare a questa potenza&#33;<br>Ho contattato l&#39;autrice del testo originale, ed ho incontrato l&#39;Ing.Comandu&#39; per chiarimenti.<br><br>Resto con lo stesso convincimento, si puo&#39; fare ma solo in territori deserti a basso costo. Le prestazioni non sarebbero entusiasmanti, considerati i costi di installazione e di manutenzione in luoghi disagiati, ad alto rischio di caduta fulmini anche durante a costruzione.<br><br>Ciao<br>Mario

LorDaniele
02-08-2007, 10:19
qui è tanto che nessuno scrive, comunque io provo lo stesso e posto il mio messaggio.<br><br>io per ora sono in 3^ superiore, ma sono certo che le mie idee vi interesseranno<br><br>io vorrei <b>milgiorare </b> l&#39;idea del sig. Comandù con 2 mie idee:<br><br>1^ idea<br>si potrebbe mettere sul pavimento delle <b>vasche d&#39;acqua</b> profonde 0,5 o 1 metro copn il fondo e i bordi scuri (cosicche l&#39;enrgia del sole viene catturata dal nero e poi questa riscalda l&#39;acqua a contatto) che coprano met&agrave; della serra o anche tutta. <b>questo a che serve si chieder&agrave;</b>. ma è molto semplice. di giorno l&#39;acqua si riscalda e di sera rilascia calore cosi che l&#39;impianto <b>funzioni anche di notte</b>. poi l&#39;acqua ha un altro effetto. passando l&#39;aria sopra le vasche portano via l&#39;umidit&agrave; creata da esse e si sa che <b>l&#39;aria umida</b>, come l&#39;aria calda è più leggera dell&#39;aria secca. praticamente aumenterebbe l&#39;effetto convezione e anche la <b>potenza dell&#39;impianto aumenterebbe</b>. poi per ricaricare le vasche si potrebbe usare la pioggia che piove sulla serra incanalandola oppure si potrebbe usare l&#39;acquedotto o trovare un modo di far condensare quella che esce dal camino. non credo che i costi debbano aumentare di tanto e l&#39;energia data sarebbe maggiore.<br><br>2^ idea<br>si potrebbe mettere la serra su <b>due piani divisi completamente </b> da una lastra di materiale trasparente lasciando un i<b>ntercapedine</b> nella parte più esterna della serra. la serra esternamente è <b>completamente chiusa</b>. l&#39;aria entra da un<b> camino molto basso </b> (arriva al livello del tetto della serra) vicino al camino alto e da qui l&#39;aria passa prima per una turbina <b>a bassa energia </b> e poi entra al piano più in basso. da qui l&#39;aria si riscalda con il sole mentre arriva verso l&#39;intercapedine allestremit&agrave; della serra e poi sale al piano di sopra e da qui torna al centro della serra per andare al camino sempre riscaldandosi con il sole. quindi l&#39;aria prima di andare al camino <b>verrebbe riscaldata 2 volte</b> aumentando l&#39;energia cineta e quindi l&#39;energia elettrica probodotta. in più si aggiunge l&#39;energia creata dalla <b>turbina dell&#39;aria in risucchio </b> nel secondo camino. cosi si possono fare impianti <b>più piccoli con la stessa potenza </b> di un più grande o si possono fare anche <b>impianti molto più potenti del normale</b>.<br><br>volendo si possono <b>combinare le due idee</b>, ma non so cosa ne verrebbe fuori.<br><br>ditemi i vostri <b>pareri</b> su <b>tutto</b>, <b>costi </b> delle mie idee, <b>potenza </b> in più, su <b>tutto </b> e non esitate a dirmi se ho <b>sbagliato qualcosa</b>. in fondo non ho le conoscenze tecniche ma con il cervello ci arrivo a capire certe cose. saluti. Daniele. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2b11dc2dbfcf4a75c019b2d5cd436956.gif" alt=":lol:"><br><br><span class="edit">Edited by LorDaniele - 3/8/2007, 11:53</span>

claudiomenegatti
06-08-2007, 19:47
Ciao Daniele,<br>ben trovato.<br>Perchè non provi a fare qualche schemino relativo alle tue idee?<br>Magari riusciamo tutti quanti a capire meglio come gira l&#39;aria ed eventualmente a valutare dove possono esserci incongruenze e benefici.

Mirus1968
07-08-2007, 11:27
Ciao a tutti, sono Mirus-Marco<br>sono veramente in tutti i sensi nuovo per così dire del settore e con tutte le non conoscenze del caso.<br>Ho letto e riletto e riletto tutto ciò che riguarda il &quot;camino&quot; e vedendo l&#39;intervento di STEAM1981, visto che sono un VDS anche io da dieci anni, mi decido a dire la mia con piena umilt&agrave;, convinto che più teste pensano meglio di una.<br><br>Confermo dati di &quot;termiche&quot; anche ben oltre i 10m/s con ascendenze strette e se non ricordo male dai tempi del brevetto basta un ΛT di 0,25-0,5 gradi per innescare l&#39;innalzamento convettivo.<br><br>Mi piace l&#39;idea di LorDaniele e a tal proposito in questi giorni ho pensato al concetto che smbra quasi non valga la pena di produrre energia almeno per 2/3 del fabbisogno giornaliero privato. Ma questo è un mio pensiero.....<br><br>Sto pensando, e poi mi direte la vostra e ci conto, a un camino applicando i concetti derivati dall&#39;effetto Venturi.<br><br>In poche parole partendo dal basso:<br>1-Vasca/pannello metallico nero<br>2-A 200mm ulteriore pannello con foro centrale<br>3-A 200mm serra circolare plexiglass diametro 2 metri<br>4-Tubo alto 3 metri diametro 0.5 metri a effetto Venturi<br>5-A 3/4 altezza nel tubo generatore 1.5-2 KW<br>6-uscita tubo ventola estrattiva<br><br>Si potrebbe generare 4/7 m/s di velocit&agrave;<br><br>Mha non so forse è una cavolata ditemi.

atimameg
07-08-2007, 15:06
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Mirus1968 @ 7/8/2007, 12:27)</div><div id="quote" align="left">Ciao a tutti, sono Mirus-Marco<br>sono veramente in tutti i sensi nuovo ...<br><br>Sto pensando, e poi mi direte la vostra e ci conto, a un camino applicando i concetti derivati dall&#39;effetto Venturi.<br><br>In poche parole partendo dal basso:<br>1-Vasca/pannello metallico nero<br>2-A 200mm ulteriore pannello con foro centrale<br>3-A 200mm serra circolare plexiglass diametro 2 metri<br>4-Tubo alto 3 metri diametro 0.5 metri a effetto Venturi<br>5-A 3/4 altezza nel tubo generatore 1.5-2 KW<br>6-uscita tubo ventola estrattiva<br><br>Si potrebbe generare 4/7 m/s di velocit&agrave;<br><br>Mha non so forse è una cavolata ditemi.</div></div><br>Ciao Marco,<br>altro che cavolata&#33; Se l&#39;idea funzionasse sarebbe ottima&#33; Perchè dici che si potrebbero generre 4/7 m/s di velocit&agrave;?<br>Il tuo pensiero è che basterebbero 3Mt di dislivello x 0.5 mt. di diametro per creare tale portata d&#39;aria?<br>Su dati un pò più &quot;completi tecnicamente&quot; potrei farti costruire un prototipo in una settimana (dopo il periodo vacanziero, ovviamente) con risultati che renderemmo pubblici a vantaggio di tutti i lettori del forum&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/96c311124dc6a6348072f671fc8607f6.gif" alt=":)"><br>Ciao<br>

Mirus1968
07-08-2007, 15:20
Ciao atimameq,<br>grazie della risposta e dell&#39;incoraggiamento.<br><br>Diciamo che sto recuperando poche cose per fare una prova in scala.<br><br>Secondo me l&#39;effetto venturi è una cosa da sfruttare per il camino eolico per ridurre drasticamente le dimensioni.<br><br>Lo so sembra una barzelletta ma non voglio prendere in giro nessuno.<br><br>il materiale che sto recuperando è un semplice imbuto di lamiera nero un tubo nero Ø100mm e una lamiera nera.<br><br>Per ora se riesco all&#39;uscita dell&#39;imbuto a far girare una semplice ventola da ventilatore sarebbe un piccolo passo.<br>Ciao

atimameg
07-08-2007, 15:31
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Mirus1968 @ 7/8/2007, 16:20)</div><div id="quote" align="left">Ciao atimameq,<br>grazie della risposta e dell&#39;incoraggiamento.<br><br>Diciamo che sto recuperando poche cose per fare una prova in scala.<br><br>Secondo me l&#39;effetto venturi è una cosa da sfruttare per il camino eolico per ridurre drasticamente le dimensioni.<br><br>Lo so sembra una barzelletta ma non voglio prendere in giro nessuno.<br><br>il materiale che sto recuperando è un semplice imbuto di lamiera nero un tubo nero Ø100mm e una lamiera nera.<br><br>Per ora se riesco all&#39;uscita dell&#39;imbuto a far girare una semplice ventola da ventilatore sarebbe un piccolo passo.<br>Ciao</div></div><br>Più che un imbuto dovresti cercare dei &quot;tubi neri, o riverniciati neri...&quot; (maggior superfice radiante rispetto all&#39;aria contenuta, quindi maggior riscaldamento della stessa, magari di alluminio) da far convogliare verso il condotto principale lungo non meno di 9mt.... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7566a860f23230d77bd9395b522df48a.gif" alt=";)"><br>Ciao<br>A.

Mirus1968
08-08-2007, 07:34
L&#39;effetto venturi funziona sostanzialmente così:<br>la quantit&agrave; di fluido che passa in un tubo a sezione costante mantiene costante pressione e velocit&agrave;,<br>viceversa se a un certo punto diminuiamo la sezione del tubo, siccome la quantit&agrave; di fluido è sempre la stessa, per passare in una sezione più piccola dovr&agrave; necessariamente aumentare la velocit&agrave;.<br>E&#39; chiaro ad esempio che se in un tubo lungo un metro di sezione 100 in un secondo transita un metro cubo di fluido, la stessa quantit&agrave; con lo stesso tempo per passare in un tubo più piccolo dovr&agrave; aumentare di velocit&agrave;.<br>Su una superficie nera esposta al sole non è difficile creare ΛT di 6-7 gradi rispetto alla zona circostante pensando che basta un ΛT di 0,25-0,5 gradi per innescare una debole ascensione.<br>Comunque umilmente desidero provare e ecco il perchè del camino a forma di cono.<br>Sono super aperto a aiuti e critiche se sto pensando cavolate.

Mirus1968
08-08-2007, 14:26
Chi vuole uno schema per discussione<br>può chiedermelo per e-mail<br><br>Ciao ciao

claudiomenegatti
13-08-2007, 13:16
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Mirus1968 @ 8/8/2007, 15:26)</div><div id="quote" align="left">Chi vuole uno schema per discussione<br>può chiedermelo per e-mail<br><br>Ciao ciao</div></div><br>Perchè non provi a postarlo qui, così alimentiamo la discussione?

SaintVenant
13-08-2007, 16:38
xLorDaniele<br><br>1a idea Si dovr&agrave; reintegrare l&#39;acqua che si perde per evaporazione dalle vasche con un sistema di pompaggio.Non è che la puoi reinserire solo quando piove<br><br>Bisogna considerare le dimensioni delle vasche ,poichè l&#39;acqua ha un grande calore specifico e nelle vasche ci saranno almeno 2 tonn d&#39;acqua.Non so se le intendi più piccole di 2 m^3<br>Per scaldare queste quantit&agrave; e superiori ci vorr&agrave; del tempo e bisogna valutarlo<br><br>L&#39;aria che temperatura dovrebbe avere?<br>

LorDaniele
26-08-2007, 13:24
è proprio per questo. il camino funziona solo con una differenza di temperatura che si forma dal riscaldamento dell&#39;aria con i raggi solari che arrfivano di giorno, quindi di notte non potrebbero funzionare queste centrali. se invece mettiamo a terra delle vasche d&#39;acqua questa prorpio per il loro calore specifico maggiore prendono calore di giorno e lo rilasciano di notte consentendo di creare energia anche senza il sole, di notte. e poi si sa che l&#39;aria umida tende a espandersi e salire verso l&#39;alta, quindi crea una spinta maggiore dell&#39;aria secca. non posso darvi degli schemi. non ho la minima idea di come farli, in seconda superiore non si hanmno le conoscenze necessarie per quei tipi di calcoli. mi dispiace. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/579bdfc06f8241283ba7fbcb0484179a.gif" alt=":("> però quando sarò all&#39;universit&agrave; vedrò di farli e vi darò i risultati (tra 8 anni <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1107e70ae56e4c8e8bf31d7e99978edd.gif" alt=":woot:">, forse è un po troppo)

SaintVenant
26-08-2007, 15:31
Quello che ti dico è che bisogna valutare il consumo d&#39;acqua ed il tempo necessario a portare l&#39;acqua alla T che desideri.Mica è istantaneo<br><br>L&#39;idea centrale non è malissima,ma bisogna vedere se economicamente conveniente e funzionante per lo scopo

Mirus1968
27-08-2007, 12:17
Scusate ma non so come fare a postare il .bmp<br>Mi indicate come?<br>Grazie

27-08-2007, 12:46
importalo in un qualsiasi programma di grafica e salvalo come jpg, poi potrai allegarlo senza problemi.<br>(occhio alle dimensioni per non sballare l&#39;impaginazione del forum&#33;)

Mirus1968
27-08-2007, 13:16
Ecco lo schema attendo critiche grazie<br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/29e778ec3d845b99c1590d433d10dccb.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

claudiomenegatti
27-08-2007, 16:16
L&#39;evaporazione assorbe calore, quindi raffredda l&#39;aria, frenando il flusso di aria verso l&#39;alto, fino a rendere l&#39;aria stagnante.<br>Una soluzione migliore è quella di utilizzare un deposito di pietrisco, o anche della sabbia, che accumula calore durante il giorno e lo cede durante la notte, senza emettere vapori e senza bisogno di reintegro.<br>Poi, di notte bisogna valtare il fenomeno della radiazione notturna, che tende a raffreddare qualsiasi cosa che scambi nel campo dell&#39;infrarosso, quindi, per ottimizzare il camino bisognerebbe schermare le superfici assorbenti utilizzate per scaldare l&#39;aria di giorno.

LorDaniele
27-08-2007, 16:20
beh, a ire la verit&agrave; volevo fare così. bisognerebbe mettere la giusta quantit&agrave; d&#39;acqua per fare in modo che essa rilasci il calore accumulato di giorno fino allo spuntar del sole del giorno dopo in modo da avere energia anche di sera. comunquecredo che anche se di notte l&#39;acqua non è calda, evaporando un po di energia la creer&agrave; comunque. pompare l&#39;acqua quanto vuoi che consumi, poco. cmq a me piace anche l&#39;idea della serra a 2 piani. permette all&#39;aria di scaldarsi di più e crea maggiore differenza di temperatura e più energia.<br><br>per rispondere a claudio menegatti, l&#39;evaporazione toglie calore, ma non all&#39;aria, ma all&#39;acqua, infatti l&#39;acqua più è calda ppù evapora. l&#39;evaporazione è causata dal movimento delle molecole di acqua che sbattendo l&#39;une contro le altre. queste in superficie scontrandosi rompono i legami idrogeno che li legano e evaporano. l&#39;energia quidni proviene dall&#39;acqua

claudiomenegatti
27-08-2007, 16:42
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (LorDaniele @ 27/8/2007, 17:20)</div><div id="quote" align="left">beh, a ire la verit&agrave; volevo fare così. bisognerebbe mettere la giusta quantit&agrave; d&#39;acqua per fare in modo che essa rilasci il calore accumulato di giorno fino allo spuntar del sole del giorno dopo in modo da avere energia anche di sera. comunquecredo che anche se di notte l&#39;acqua non è calda, evaporando un po di energia la creer&agrave; comunque. pompare l&#39;acqua quanto vuoi che consumi, poco. cmq a me piace anche l&#39;idea della serra a 2 piani. permette all&#39;aria di scaldarsi di più e crea maggiore differenza di temperatura e più energia.<br><br>per rispondere a claudio menegatti, l&#39;evaporazione toglie calore, ma non all&#39;aria, ma all&#39;acqua, infatti l&#39;acqua più è calda ppù evapora. l&#39;evaporazione è causata dal movimento delle molecole di acqua che sbattendo l&#39;une contro le altre. queste in superficie scontrandosi rompono i legami idrogeno che li legano e evaporano. l&#39;energia quidni proviene dall&#39;acqua</div></div><br>Caro LorDaniele,<br>ci sono alcune considerazioni da fare, quando si mette in moto un&#39;idea.<br>Può succedere che si abbia un&#39;idea originale che non abbia mai visto/scoperto/considerato nessuno, ma ti posso assicurare che, al giorno d&#39;oggi ci sono ben poche cose da scoprire e/o da inventare.<br><br>Prima di tutto bisogna valutare le condizioni fisico/chimiche della tua idea e chiedersi se possa davero funzionare e che non ci siano sottigliezze che ci sfuggono e che possono facilmente farci crollare il nostro castello di carte.<br>Ammesso che non ci siano incongruenze con la fisica, subentrano la logica ed il buonsenso, per esempio bisognerebbe chiedersi come mai non l&#39;abbia mai fatto nessuno prima di te.<br>Per esempio, hai idea di quanta energia si potrebbe ricavare?<br>Hai idea di quanta ne spenderesti per &quot;pompare l&#39;acqua&quot;?<br>E poi, l&#39;acqua dove la trovi? Come fai a farla giungere alle vasche?<br>Non voglio scoraggiarti, non fraintendermi, voglio solo darti qualche dritta per evitare delusioni.<br><br>Mi parli di evaporazione ... secondo te ... dove ricavi l&#39;energia da fornire all&#39;acqua per farla evaporare?<br>Una volta evaporata, dove finisce?<br>Inevitabilmente assorbe il calore che serve all&#39;aria per creare la convezione ed il tuo camino si ferma.<br>

LorDaniele
27-08-2007, 16:47
beh, l&#39;acqua evapora naturalmente da sola. la ventilazione e la maggiore temperatura la aumentano, ma senza di essi c&#39;è sempre. le pozzanghere evaporano anche all&#39;ombra per esempio. poi sotto il camino solare la venitlazione è forte

claudiomenegatti
27-08-2007, 17:05
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (LorDaniele @ 27/8/2007, 17:47)</div><div id="quote" align="left">beh, l&#39;acqua evapora naturalmente da sola. la ventilazione e la maggiore temperatura la aumentano, ma senza di essi c&#39;è sempre. le pozzanghere evaporano anche all&#39;ombra per esempio. poi sotto il camino solare la venitlazione è forte</div></div><br>Caro LorDaniele,<br>vedi ... in quel &quot;naturalmente&quot; che dici tu, si concretizza tutta una serie di fenomeni fisici che, su larga scala, creano nuvole, pioggia, tempeste ed uragani.<br>Hai mai considerato com&#39;è fatta una pozzanghera e perchè l&#39;acqua si asciuga?<br>Prova ad osservare attentamente i fenomeni che vedi e capirai che in una semplice pozzanghera c&#39;è tutta una serie di eventi concomitanti che ti stupir&agrave;.<br><br><span class="edit">Edited by claudiomenegatti - 28/8/2007, 13:38</span>

SaintVenant
28-08-2007, 00:14
L&#39;acqua non evapora da sola.E&#39; un passaggio di stato e l&#39;energia richiesta dall&#39;acqua per evaporare la sottrae all&#39;ambiente circostante,aria inclusa.<br><br>Tieni presente che devi lo realizzare come sistema aperto.Quindi devi considerare la temperatura e l&#39;umidit&agrave; dell&#39;aria che entra<br><br>Possiamo fare dei conticini di massima per stabilire quanto tempo il sole ad esempio deve irradiare sull&#39;acqua per portarla alla T definita.<br>Si può calcolare alla buona quanta energia richiede la massa d&#39;acqua che si prevede per portarsi a quella T<br><br>Oltre all&#39;acqua di reintegro,devi considerare tutto l&#39;impianto idraulico ed il suo costo,iniziale e di esercizio.<br><br>Il costo per la costruzione delle vasche non è bassissimo se ci sono scavi da fare<br><br>Sono solo alcune considerazioni<br><br><br>Anche io sono dell&#39;avviso,che l&#39;idea per quanto affascinante è strano che non l&#39;abbia utilizzata e sviluppata nessuno prima d&#39;ora<br><br>Ma questo non significa molto in effetti

LorDaniele
28-08-2007, 15:38
beh, se nessuno c&#39;ha mai pensato è forse perchè aspettano che ci pensi qualcun&#39;altro.<br><br>Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.<br><br>vedrete che in un futuro nn troppo lontano arriver&agrave; qualcuno che inventer&agrave; un nuovo modo di produrre energia elettrci, completamente differente dai metodi tradizionali d&#39;oggi.<br><br>tutti i sistemi di oggi (a parte il fotovoltaico e l&#39;eolico e le celle a combustibile)usano il l&#39;acqua he riscaldata produce vapore e energia. ma in questo scambio si perde un sacco di energia.

LorDaniele
30-08-2007, 09:39
io ho trovato una cosa molto interessante sull&#39;eolico<br><br>io vorrei comprare questo quando potro: <a href="http://www.vpsolar.com/schede/Windrotor/Windrotor%206000/windrotor6000.htm" target="_blank">LINK</a><br>è un generatore eolico ad asse verticale, il windrotor 6000. inizia a girare con vento a 2 m/s e raggiunge i 6kW con vento a 14 m/s. con i forti venti non si ferma, non fa rumore, non è antiestetico e non richiede manutenzione.<br><br>qualcuno sa dirmi quanto costa??

JackSanti
30-08-2007, 15:10
Cavoli.....hai visto il peso?? 750 kg......direi che e&#39; bello grandino....prodotto a TV.....spettacolo...

LorDaniele
30-08-2007, 15:41
si, ho visto quanto pesa. ma in che senso prodotto a TV??

JackSanti
30-08-2007, 15:54
Treviso....<br><br>Ho trovato questo link per quanto riguarda i prezzi... te lo scrivo perche&#39; non me lo lascia inserire....<br><br>h t t p :// w w w . genasyspowersystems.co.uk/Ropatec_Prices.htm<br><br><br><br><br><br>

JackSanti
30-08-2007, 16:26
O meglio il brevetto e la sede sono in Italia e in particolare a Bolzano&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; ma non riesco a trovare i prezzi in euro....<br><br>Vedi<br><br>w w w .ropatec.com<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5fee1eb55a5ce45c2ec2017cc6514358.gif" alt=":ph34r:"><br>

LorDaniele
30-08-2007, 18:19
beh, un sistema da 6Kw da 14000 euro nn è che costa tanto. da me c&#39;è un vento di 4-5 m/s (di media). credo che possa rendere abbastanza sopra il tetto di casa (se nn crolla il tetto prima <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9ccf3b18b9ddd2d1fae56be67c7974d4.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9ccf3b18b9ddd2d1fae56be67c7974d4.gif" alt=":lol:"> ). oggi che siamo in estate quindi vento c&#39;è n&#39;è poco dato che c&#39;è alta pressione qui in toscana, ho visto sul meteo dell&#39;enel che riporta ora per ora i venti in ogni paese, qui c&#39;è una media di 6 m&#39;s del vento. il windrotor produce 600-700 W con un vento di 6 m&#39;s. pensate in inverno con bassa pressione che vento c&#39;è qui. potrebbe essere molto utile.<br><br><br>com&#39;è la firma nuova claudio?<br><br><span class="edit">Edited by LorDaniele - 31/8/2007, 16:36</span>

marcoghiandai
16-09-2007, 08:45
A pagina 36 del libro&quot; Note di cucina di Leonardo da Vinci&quot; edizioni Voland, collana Finestre euro 12 potrete trovare il primo che ha pensato a sfruttare le correnti dei camini.<br><br> Marco