PDA

Visualizza la versione completa : Omologazione



gattmes
27-04-2006, 10:36
..il Forum dimostra proprio il contrario....<br><br><span class="edit">Edited by gattmes - 19/5/2006, 11:01</span>

gattmes
19-05-2006, 11:41
IMPORTANTE<br>Allora...cosi la pensano i tedeschi...<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Wo kann ich mein Fahrzeug umrüsten lassen?<br>Die Umrüstung kann von unseren Partnern oder nach Absprache von einer beliebigen Kfz-Werkstätte durchgeführt werden. Handwerkliches Geschick und technisches Verständnis für Dieselmotoren vorausgesetzt, kann der Einbau mit beiliegender Einbauanleitung auch selbst vorgenommen werden.<br><br>Muss ich nach der Umrüstung zum TÜV?<br>Nach StVZO § 19 Abs. 2 erlischt die Betriebserlaubnis eines Fahrzeugs, wenn &quot;Änderungen vorgenommen werden, durch die das Abgas- und Geräuschverhalten beeinflusst wird&quot;. Insbesondere Änderungen an Einspritzanlage und -düsen sowie Veränderungen an der Motorsteuerung führen zum Erlöschen der Betriebserlaubnis wenn kein erforderliches Gutachten (z. B. von TÜV oder DEKRA) zur Wiedererlangung der Betriebserlaubnis vorhanden ist. Ein Fahrzeug, das ohne Betriebserlaubnis betrieben wird, besitzt keinen Versicherungsschutz&#33;<br>Bei der Fahrzeugumrüstung mit dem ATG 2-Tanksystem werden keinerlei Änderungen an fahrzeug- und abgasrelevanten Teilen (Einspritzpumpe, Einspritzdüsen, Motorsteuerung) vorgenommen.<br>Der ATG-Umrüstsatz wird mit einem TÜV-Gutachten und einer ABE (allgemeine Betriebserlaubnis) geliefert.<br>Nach der Umrüstung ist das Fahrzeug unter Vorlage des TÜV-Gutachtens bei einer Technischen Prüfstelle (TÜV/DEKRA) vorzustellen, da der Zusatztank eingetragen werden muss.</div></div><br>..per chi sa il Tedesco.<br>Tratto da: <a href="http://www.diesel-therm.de/poel-umruestsatz.htm" target="_blank">http://www.diesel-therm.de/poel-umruestsatz.htm</a><br><br>PS. un traduttore on line: <a href="http://babelfish.altavista.com/" target="_blank">http://babelfish.altavista.com/</a>

dado VRC
21-05-2006, 13:20
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (contex @ 14/5/2005, 00:24)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Se si acquista un&#39;auto es. tedesca dotata di doppio serbatoio ecc., regolarmente riportato sulla carta di circolazione tedesca (rilasciata dall&#39;ABE) e si nazionalizza, nel caso che la documentazione italiana riporti gli stessi dati presenti sull&#39;originale tedesco (cosi dovrebbe in teoria essere) in caso di sinistro se l&#39;assicurazione non credo possa rifiutarsi di gestire il sinistro per la presenza del secondo serbatoio (eventualmente si possono intraprendere azioni legali nelle sedi opportune, siano esse nazionali o sovranazionali/europee).</div></div><br>Mai sentito parlare di perito?<br>Questo puo&#39; andare se non metti manco un litro di olio nel secondo serbatoio, a quel punto stai usando solo diesel normale e quindi sei in regola.<br>Ma amico mio se hai qualche goccia di olio nel serbatoio la prima cosa che fanno è prendere il proprio avvocato e chiedere I M M E D I A T A M E N T E una perizia del motore da parte diun loro perito.<br>E a quel punto se trovano olio di colza hanno dimostrato che TU stavi usando u carburante illegale e da li a non pagare nulla il passo è breve.<br>Discorso diverso sarebbe se una assicurazione ti copre anche se usi olio ma dubito che ne esistano in Italia.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Beh&#33;... il controllo di cio&#39; che hai nel serbatoio si configura come una perquisizione per la quale serve comunque il mandato di un giudice, credo.</div></div><br>Se vogliono te la fanno in un baleno.<br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Riguardo alle assicurazioni, a me sembra tanto una sparata del Di Pietro che non ha granche&#39; di fondamento. Se il veicolo non risulta modificato rispetto alla carta di circolazione, non vedo cosa abbia da eccepire l&#39;assicurazione.</div></div><br>stai usando un carburante illegale per lo stato italiano e quindi te ne assumi DA SOLO tutte le responsabilit&agrave;.<br>Dovrebbe esserci scritto sul contratto.</div></div><br>Basta fare la &quot;rinuncia al diritto di rivalsa&quot;, pagano anche se6ubriaco marcio senza battere ciglio...per la modica cifra di 20€anno...

dado VRC
14-04-2007, 15:28
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (metodico @ 16/4/2006, 23:53)</div><div id="quote" align="left"><a href="http://www.alagoas.it" target="_blank">www.alagoas.it</a> da metodico<br>per quanto ne so io non è consigliabile inserire oli vegetali nelle macchine diesel perchè i motori non sono predisposti e si rovinano.<br>alcuni studiosi inoltre sostengono che tali oli inquinano molto di più del diesel.<br>ciao a tutti. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2c9c95f4be648d790afb455cc997664d.gif" alt=":rolleyes:"></div></div><br>So che forse è una risposta un filino tardiva, MA:<br>Lasciando da parte le modifiche da fare ai motori, che possono essere + o meno convenienti e complesse a seconda dell&#39;uso che si vuol fare del veicolo...<br>Sul sito che evidenzi, ho trovato la seguente frase, parlando di oli:<br>&quot;Le emissioni del biodiesel, spiega il professore, non sono nel complesso assai migliori di quelle del gasolio debitamente raffinato. Accanto a buone qualit&agrave;, quali l’assenza di zolfo e l’alto potere lubrificante, il biodiesel ne ha di sgradevoli : minore contenuto di energia e gas di scarico inquinati da formaldeide e acroleina.&quot;<br><br>Cerco su Google &quot;biodiesel acroleina&quot;, e trovo questo: <a href="http://www.brunoleoni.it/nextpage.aspx?codice=2977" target="_blank">http://www.brunoleoni.it/nextpage.aspx?codice=2977</a> .<br>Leggo, e trovo la segunete frase:<br>&quot;[...]accanto a buone qualit&agrave;, quali l’assenza di zolfo e l’alto potere lubrificante, il biodiesel ne ha di sgradevoli: minor contenuto d’energia (occorre dunque più carburante per far la stessa strada), e gas di scarico inquinati da formaldeide e acroleina. A sostanze di questo tipo, notoriamente nocive, è collegato l’odore di patatine fritte, presentato dai giornali (anche a proposito del motoscafo della Coldiretti) come effetto curioso e simpatico.&quot;<br>Allora mi sa che non è chiara la questione:questo è terrorismo psicologico... perchè?<br>Mai capitato di passare un periodo in casa, magari ammalati, un lungo periodo, Possibilmente in una zona non molto inquinata?<br>Ecco, se capita, prima di andare/tornare in citt&agrave;, cercate un mezzo, anche euro4, Diesel, e annusate un pò il gas di scarico...<br>Se è un pezzo che l&#39;odoraccio della nafta bruciata non la si sente, non c&#39;è + l&#39;abitudine, e ci si rende conto di DOVE e COME viviamo e respiriamo.<br>In citt&agrave; oramai non ci si accorge dell&#39;odoraccio che abbiamo sotto al naso, perchè è sempre lì.<br><br>Questo per far notare che dallo scarico dei diesel alimantati con gasolio esce un odore particolare, che ormai abbiamo catalogato cone &quot;aria di citt&agrave;&quot;.<br>Se l&#39;odore è di patatine fritte spicca perchè strano, non perchè l&#39;aria senza quell&#39;odore era pura.<br><br>Poi cerco: Acroleina...il nome non è dei + simpatici...<br>Trovo questo: <a href="http://www.cdc.gov/niosh/ipcsnitl/nitl0090.html" target="_blank">http://www.cdc.gov/niosh/ipcsnitl/nitl0090.html</a> .<br><br>Altamente infiammabile;<br>Miscele vapore/aria sono esplosive. Rischio di incendio ed esplosione quando miscelata con alcali, acidi o forti ossidanti;<br>Temperatura di auto-accensione: 234°C;<br><br>Allora, avrò la 3a media ma cretino non sono...<br>Il gas di scarico di un motore diesel contiene <u><b>SEMPRE</b></u> OSSIGENO, TANTO ossigeno.<br>Se no il motore dal tubo di scarico FUMA...<br>Il gas di scarico ha una temperatura sempre superiore ai 250°...e se così non fosse, comunque c&#39;è il kat, che viaggia intorno ai 7-8-900...<br>Diciamo anche 500, che tanto è il doppio della temperatura di autoaccensione dell&#39;acroleina.<br>Che è esplosiva, quindi fino a prova contraria dovrebbe essere abbastanza&quot;reattiva&quot; quando miscelata con ossigeno in presenza di una fonte di accensione/temperature maggiori di quella di autoaccensione...sbaglio?<br>Anche perchè &quot;<b>Rischio di incendio</b> ed esplosione <b>quando miscelata con</b> alcali, acidi o <b>forti ossidanti</b>&quot; a casa mia vuol dire che se prendi acroleina e la metti vicino a qualcosa di ossidante, esplode/si incendia.<br><br>Allora, in un tubo di scarico di un Diesel abbiamo, nell&#39;ordine ossigeno(meno che nell&#39;aria ambientale, ma c&#39;è), acroleina e CALORE.<br>Dovrebbe bruciare, ergo decomporsi.<br><br>Ma sfugge un&#39;altra cosa...<br>Il gas di scarico viene dal motore...e DENTRO al motore le condizioni sono ancora diverse.<br>fa + caldo, c&#39;è + ossigeno(almeno all&#39;inizio della combustione), molta, ma molta + pressione (= reazioni chimiche + veloci)...come faccia l&#39;acroleina eventualmente prodotta dirante la combustione ad uscirne indenne, per me, è un mistero.