PDA

Visualizza la versione completa : POLONIO 210 nelle sigarette....



biomassoso
26-04-2008, 20:59
Tossicità
Il polonio è un elemento tossico, altamente radioattivo e pericoloso da manipolare, persino in quantitativi dell'ordine del milligrammo o meno. Le radiazioni alfa, costituite da nuclei di elio-4 (He-4), hanno un elevato potere ionizzante e, di conseguenza, sono particolarmente dannose quando entrano in contatto con i tessuti viventi. Il limite massimo tollerabile di radioattività da polonio è 1100 Bq (0,03 µCi), una quantità corrispondente a quella prodotta da 6,8 miliardesimi di milligrammo di Polonio.13
0,1 mg di questo metalloide emette lo stesso numero di particelle alfa di 5 grammi di radio. Un killer potentissimo. L'effetto sull'uomo è dunque devastante: si muore, ovviamente, per conseguenza della radioattività, in quanto si innesca un meccanismo per cui le cellule vanno in necrosi, "come bruciate". Si ha, cioè, un effetto massivo che l'organismo non è in grado di fronteggiare, perché non è capace di "rimpiazzare" in tempi brevi la grande quantità di cellule "bruciate" andate in necrosi.13
dal sito:
http://www.leadershipmedica.com/sommari/2007/numero_04/medicina/Zaga/Zaga_1.htm


MALEDETTI .....non ci volevo credere a chi me lo diceva.......dobbiamo smettere assolutamente di fumare...... sempre se siamo ancora in tempo!.....io ho purtroppo 38 anni di fumo sulle spalle...LA VEDO MALE!!
http://kidslink.bo.cnr.it/besta/fumo/polonio.html

nll
26-04-2008, 22:28
Ci sono talmente tante sostanze tossiche in una sigaretta, che ci sia anche il polonio è davvero un fatto del tutto trascurabile: fa differenza se il cancro te lo becchi per le radiazioni, per il catrame, per la carbonizzazione delle prime vie respiratorie, o per una miriade di altri elementi tossici?

Motivi per smettere di fumare ce n'erano anche prima che tu scoprissi la presenza del polonio.

Mi fa specie che si cerchino ragioni esotiche per smettere di fumare: non bastavano quelle classiche che mietono già molte vittime, cosa ti fa pensare che questa abbia maggiore successo?

biomassoso
27-04-2008, 09:20
Motivi per smettere di fumare ce n'erano anche prima che tu scoprissi la presenza del polonio.
Mi fa specie che si cerchino ragioni esotiche per smettere di fumare: non bastavano quelle classiche che mietono già molte vittime, cosa ti fa pensare che questa abbia maggiore successo?

Guarda che il mio cervello non è ancora all'ammasso......io mi ero fermato alle circa 2.000 sostanze tossiche presenti .......sinceramente mi mancava il Plutonio 210....
AVVERTENZA: queste foto sono per chi ha lo stomaco forte....
http://www.tabac-stop.net/photo.html

Accendino
08-08-2008, 13:12
biomasso, a proposito di stomaco forte, non sono pese come quelle che si vedono sul sito che ci hai mandato , però non sono leggerissime, prova a scrivere "uranio" su google immagini

iP Tom
10-08-2008, 15:38
Dopo anni di studi è stato dimostrato CON CERTEZZA che il fumo attivo e passivo fa male. Non è ora di cambiare drasticamente abitudini?
Certo ognuno è libero di ammalarsi e morire come crede, o di impegnare i propri familiari e amici a girare per ospedali insieme a loro.. la morte è lenta.. ma le spese sanitarie sono a carico della Società (non fumatori compresi).

Lo Stato può stare con la coscienza a posto scrivendo sui pacchetti: "io te lo avevo detto"? Non ci sono abbastanza motivi per vietare la produzione di sigarette?

garib
10-08-2008, 16:59
un saluto a tutti
mille pesi e mille misure x cercare di giustificare con ipocrisia miserevole le colpe della feccia che ci governa e ci a governato.
la cannabis fa male? in italia non si puo produrla e consumarla,e la legge si applica,chi viene preso passa i suoi guai.
ma secondo me funziona solo perchè non lo vende lo stato.
secondo le statistiche ogni anno fanno piu' morti il tabacco e l'alcool che gli stupefacenti di qualsiasi tipo messi insieme,ma i nostri tutori(perchè siamo tutti incapaci) che ci vogliono tanto bene, ci vietano di fumare nei locali pubblici e fra poco anche nei parchi x proteggere le donne e i bambini.
come sono buoni. io fumo da 40 anni e mai nessuno si e preoccupato dei miei problemi di salute, pero' si preoccupano se tocchi i loro interessi.
si preoccupano se compri le sigarette di contrabbando,e sciolgono tutti i cani che anno.
un quintale di tabacco viene pagato al contadino circa 300 euro e con tale quantita ci vengono fatte una valanga di sigarette(un grammo scarso x sigaretta= 100.000circa x un incasso medio di 17500 euro)quindi al di la del bene e del male se volete fumare compratevi il tabacco e fatevi le sigarette da soli.

marcomato
09-10-2008, 11:50
Non riuscite a smettere?
provate il tabacco da fiuto, ha i suoi vantaggi!

Innanzitutto con 1 euro di prodotto, semplice o mentolato, ci vai avanti un bel po'.
Gia con un pizzico minuscolo senti una botta di nicotina che ti va subito al cervello tramite le mucose, senza assumere una infinità di adittivi e veleni derivati dalla combustione per metà del tuo organismo.

Poi ti soffi il naso ed espelli tutto, senza bruciarti tutto l'apparato respiratorio. Se esageri, si sensibilizzano giusto un poco le adenoidi, l'assunzione diventa sgradevole e la riduci di conseguenza.

Il muco esce ovviamente abbondante e marrone, ed in pubblico devi stra attento agli starnuti e premettere che non si tratta di Coca "Brown Sugar"...

Ma è un peccato che questo prodotto stia scomparendo, e per chi ne conosce l'esistenza ritenuto una cosa del Far West.
Ovviamente vendere il tabacco sotto forma di sigarette produce un utile sia ai produttori che al fisco così enormemente maggiore che non ci pensano nemmeno a fare un operazione di marketing per tentare di proporre questo prodotto, a chi propio non può rinunciare alla nicotina, molto meno dannoso ma anche economico.

Io da giovinastro (15 anni fa) un periodo fiutavo lo "snuff" al mentolo.
1200 lire di scatoletta non le riuscivo mai a finire, perchè finiva che smarrivo la scatoletta prima.
Poi c'era il mitico Santa Giustina dei vecchietti...tipo delle MS microtritate.
400 lire la bustina!

Capirete che a venderli non ci fai una multinazionale, ne risani un deficit pubblico con le accise....

h3ster89
01-09-2009, 20:57
consiglio per i fumatori: vedetevi film tipo "thank you for smoking" e capirete ( se già non lo avete capito) qual è il gioco delle multinazionali del tabacco. se proprio non riuscite a smettere..mio padre è tornato alla pipa...potrebbe essere un'idea!?

tamerlano
02-09-2009, 01:36
sono oramai 6 mesi che ho smesso di fumare , causa forza maggiore ...
devo dire che la differenza da quando ero fumatore (2 pacchetti al giorno ... ! ) ed adesso è notevole .
la differenza è sostanziale ,sia a livello economico (oltre 3.000 € l'anno :bored:)che a livello fisico .
invito tutti quelli che fumano a tentare , seriamente , di smettere , si faranno un bellissimo regalo :wub2:per tutta la vita , altro che i diamanti De Beers :spettacolo:

p-vinci
07-03-2012, 15:40
ma i fumatori hanno fatto caso che da pochi mesi le sigarette hanno un sapore diverso?? secondo me è dovuto all'additivo che hanno messo per farle spegnere, come è accaduto anni fà in Usa, (per diminuire il rischio di incendi), se non si tira con la bocca la sigaretta si spegne, sporcando la carta di una sostanza oleosa marrone scuro.... cosa sarà? ps. non tutte le sigarette lo fanno, questo perchè è dovuto alla scoretta miscelazione di questo addittivo sotto forma di pezzetti simile al tabacco ma di colore verde scuro... ne sapete qualcosa? sicuramente fanno più male di prima... altro motivo per smettere..

livingreen
07-03-2012, 17:39
Non c'è nessun additivo, solo la carta più spessa o due dischi di carta all'interno. Leggiti la normativa

"en iso 12863:2010 “metodo di prova normalizzato per la valutazione della propensione all’innesco delle sigarette"

p-vinci
10-03-2012, 16:14
si si la normativa dirà quello che vuol far sapere.... provate ad aprire qualche sigaretta, (prova effettuata con malb.rosse), selezionate i pezzetti di presunto tabacco di colore verde scuro... dategli fuoco con l'accendino e sentite che odore ha.... poi bruciate il vero tabacco marrone e sentite la differenza di odore... per quanto riguarda la carta, prova a farla prendere fuoco con un'altra sigaretta accesa, appoggiando per un attimo il tizzone..... neanche con l'accendino... e vedi come si brucia senza fiamma lentamente come una miccia... quindi visto che pezzetti e dischetti in carta non ce ne sono...:preoccupato: non vorrei andare ot, ma forse c'è un legame tra polonio e autospegnimento? il parere agli esperti... io ho solo testato, dopo essermi accorto del sapore diverso e dopo aver saputo che per legge si dovevano spegnere da sole... e poi sistemi con spegnimento a carta non credo che possano giustificare la creazione di olio nero sulla sigaretta in spegnimento...