PDA

Visualizza la versione completa : parere raffrescamento free cooling/costi



VEMICHELE
10-05-2008, 13:21
ciao a tutti....
vorrei una spiegazione per quanto riguarda l'utilizzo del raffrescamento con free cooling.
é vero che il raffrescamento per essere tale dovrebbe andare tutto il giorno e che quindi non è molto indicato nelle case ma è utile nei luoghi (uffici, supermarket, ecc ecc) dove l'impianto è acceso tutto il giorno?a che temperatura "fresca" minima posso arrivare raffreddando l'ambiente con il raffrescamento facendo e non facendo funzionare la pompa?
Per arrivare a queste tempertature basse quanto posso spendere?e per il riscaldamneto invernale quanto potrei spendere per portare casa mia ad una temperatura dai 23 ai 25°?
Mi hanno detto che visti i consumi che andrei ad avere potrei accenderlo la prima volta (quando entrerò ad abitarci) e non spegnerlo mai piu...è vero?
Spero di essermi spiegato.
Grazie per la risposta.

Denew
13-05-2008, 14:13
Perchè 23°-25°C in inverno?
Saresti fuori norma, per il residenziale la temperatura definita è di 20° con una tolleranza di 1° grado.

La normativa per il condizionamento estivo non è implementata come nel caso invernale, generalmente si assume come domanda di raffrescamento quella necessaria a mantenere la t interna a 26° (non alle sciagurate temperature di certi centri commerciali).

Occhio al problema condensa in regime estivo, da valutare attentamente per evitare brutte soprese. E' sempre da valutare il carico di umidità relativa dell'aria ambiente e relativa temperatura di rugiada in rapporto alla temperatura superficiale degli elementi radianti.

Quanto puoi spendere, indovino di bolletta elettrica, indovinando che si parli di una pompa di calore geotermica, direi che te lo dirà il bravo termotecnico che dovrai necessariamente consultare per farti dimensionare il tutto in rapporto a dove vivi, che superfici hai, che involucro hai.

VEMICHELE
13-05-2008, 14:18
per la condensa nn dovrebbero esserci problemi visto che avro due deumidificatori nel controsoffitto e in effetti dovrei sentire il termotecnico per il consumo della pome di calore.
Ma per il raffrescamento non è un po tanto 26°c in estate?ok che magari ci sarebbee una temperatura piu alta di magari 30 e passa gradi però mi sembra un po elevata come t di raffrescamento.
A che t di raffrescamento e riscaldamento minima e massima si può arrivare in attivo e passivo usando una pompa di calore verticale e relativo impianto geotermico?

Denew
13-05-2008, 14:28
Come sono TANTI in estate!
Se a 26° interni in estate accenderesti il raffrescamento perchè hai caldo... ma poi ne vuoi 25° in riscaldamento perchè hai paura di aver freddo?

Quindi tu prevedi di tenere spenti gli impianti se e solo se hai in casa 25,5°C spaccati... :rolleyes:! Mah!

Mi sa che oltre al risparmio energetico ci sta anche una riflessione sul proprio stile di vita. Non ha senso pretendere di stare a gennaio in canottiera a 25° e di stare con il maglioncino a 18°-20° in estate.

Configurare un sistema per questi carichi non solo non è a norma, mi sembra tecnicamente scorretto e fisiologicamente sconsigliabile.

luca giordano
25-05-2008, 00:30
Buonasera,

per risponderti mi serve sapere l'indice energetico della costruzione la zona climatica ed il tipo d'impianto installato oltre alla stratigrafia dell'elemento costruttivo opaco verticale e la copertura per stimare lo sfasamento termico oltre al tipo di rivestimento (intonaco interno) potere igroscopico.

In attesa, ringrazio e cordialmente saluto.

Luca Giordano, esperto designato