PDA

Visualizza la versione completa : biogas... come lo stocchiamo?!



bryanx78
11-05-2008, 12:54
ciao ragazzi, ho letto in giro di come creare un biodigestore...

a dir la verità ne ho costruito uno da 5 litri da una vecchia vaporella (è stata solo 1 piccola prova!)


http://img443.imageshack.us/img443/1784/40212266qf3.th.jpg (http://img443.imageshack.us/my.php?image=40212266qf3.jpg)

ed uno (finito proprio 3 giorni fà) da 100 litri da un contenitore x immondizia:

http://img443.imageshack.us/img443/6755/10056857mu9.th.jpg (http://img443.imageshack.us/my.php?image=10056857mu9.jpg)http://img399.imageshack.us/img399/6315/55580162jp6.th.jpg (http://img399.imageshack.us/my.php?image=55580162jp6.jpg)

ed ecco una foto assieme:

http://img443.imageshack.us/img443/4500/54592690ee1.th.jpg (http://img443.imageshack.us/my.php?image=54592690ee1.jpg)


ma la domanda nasce davvero spontanea...

come si potrebbe stoccare il gas ottenuto?!?

è possibile utilizzare ad esempio un compressore x frigoriferi domestici?!

oppure si rischia di saltare in aria?!?

ho letto ke il metano non è + pericoloso se viene superata una certa soglia di concentrazione...

ma ci si può fidare di un compressore del genere? Oppure si creano delle scintille?!

l'idea era quella di crearlo da una parte e spostarlo in un'altra...!

Wilmorel
12-05-2008, 13:50
Bravo!
Fornisci qualche altro dato sulla "produzione".

bryanx78
13-05-2008, 12:31
nn c'è problema, solo ke se nn posso stoccarlo... c'è davvero poco da fare...

cmq sia sulla vaporella ho ottenuto qualche piccolo risultato davvero interessante:

dopo circa 20 giorni con esposizione al sole ha iniziato a produrre metano.
giornalmente riuscivo a far una fiamma lunga circa 2 cm e di durata di circa 20 secondi.

ha fatto tutto questo x circa una settimana giornalmente, poi ho deciso d passar alla costruzione del secondo... non vi dico la puzza di aceto aprendo il piccolo digestore... :S


ma la domanda resta irrisolta:
come lo stocchiamo?!?

ener
13-05-2008, 17:41
Sei un grande!
Bisogna dimensionare una autoclave. Bisognerebbe sapere la pressione che agisce sulle pareti ....

bryanx78
13-05-2008, 19:16
grazie dei complimenti! :D mi sento davvero lusingato!!

riguardo al digestore, posso solo dirvi ke riesco a gonfiarlo solo con la semplice forza dei polmoni...

credo ke già ne risenta dopo pochi decimi di bar... (30 - 40 millibar... non credo d riuscire con i polmoni a dar + pressione d così... è cmq possibile ke mi sbagli!)

sono in grado d creare un interruttore ke ad una determinata pressione aziona un compressore ke invia tutto il gas ad una seconda bombola...

ma avendo a disposizione solo quello d un frigorifero e nn sapendo se possa essere pericoloso x possibili scintille, surriscaldamenti e cose del genere, nn mi va di rischiare!

voi ke dite?

giosp77
13-05-2008, 19:38
se tieni la pressione bassa non salti per aria, però ovviamente se diminuisci la pressione devi aumentare il volume, ovviamente va stoccato in un ambiente aperto e ben ventilato, al riparo dal sole.
Per quanto riguarda il compressore del frigorifero non ti posso aiutare non so se si possono creare scintille che accenderebbero il biogas.

Galdo607
13-05-2008, 23:09
Ciao bryanx.. passi al biogas e abbandoni le alghe per il biodiesel? :p

Non so se il motore di un frigo sia idoneo.. FORSE si.. credo sia un motore a pistone o a membrana.. Ho misurato in mandata la pressione generata da un motore di frigo che avevo, circa 16 atmosfere. Per lo stoccaggio, potresti usare un pò di bombole di estintori, con l'opportuna raccorderia e una valvola di non ritorno tra mandata del compressore e bombole. Però ti serve un filtro disidratante e anche un purificatore.. così è troppo sporco x essere bruciato il biogas.

Se non è idoneo (il motore del frigo), non so quanto ti convenga acquistare un compressore certificato ATEX (ATmosfera EXplosiva).. mi sa che sono parecchio costosucci

bryanx78
14-05-2008, 00:49
carissimo!!
no no... faccio esperimenti in parallelo! anke xkè le mie carissime alghe nn hanno bisogno d me 24 ore al giorno! :D

e poi... è sempre bene andar avanti e scoprire nuovi metodi!

riguardo al compressore, la mia unica paura è ke esploda qualcosa!! sai com'è... qualche scintillina o surriscaldamento...!!

pensavo d usare la bombola di un compressore, oppure una di quelle x gas tipo butano

ho letto il fatto del dover purificare il biogas.... pensavo all'uso di acqua e idrossido di sodio e poi al passaggio attraverso carboni attivi.

Galdo607
14-05-2008, 08:39
Sui sistemi di purificazione non ti saprei proprio dire..ah, ti serve anche un filtro disidratante.
Riguardo al compressore/motore di frigorifero, non può stare acceso molto.. massimo 15min continuativi, altrimenti diventa bello rovente. Ma daltronde, ti bastano un paio di minuti per "svuotare" il bidone dal biogas prodotto e stivarlo in bombola.

Per le bombole.. quelle del gpl non so fino a che pressioni sono collaudate, sicuramente non molte. Devi anche considerare che hanno la filettature sinistrorsa.. o fai tutto l'impianto con filettatura sinistra (come è in realtà l'impianto del gas) oppure ti conviene lasciarle perdere.
I serbatoio dei compressori, fino a 12atm reggono tranquillamente (il mio aveva il pressostato rotto e quando caricava arrivava ad azionarsi la valvola di sicurezza a 12atm).
Oppure, con molta volontà, ti metti a cercare vecchie bombole degli estintori a CO2..quelle si che reggono una bella pressione.. oppure a sto punto.. le bombole del metano dell'auto :spettacolo::spettacolo: che stanno a 220atm (collaudate fino sopra a 300atm).

Per le esplosioni che temi.. devi cercare su internet il "limite minimo e massimo di esplodibilità". Sopra e sotto quel limite non uò scoppiare nulla in quanto c'è troppo o poco comburente.

Se vuoi fare una prova.. procurati un motore di frigo e mettilo in funzione. Prendi una bomboletta di gas per accendini e lo spruzzi nel tubo di aspirazione.. facendogli aspirare anche un pò di aria. Vedi subito se fà la fiammata o no :D

Ciaoo

bryanx78
14-05-2008, 11:33
nn so se 6 un genio oppure un pazzo criminale! ovviamente sto scherzando!!! :D

la prova del gas d'accendino la farò senza dubbio (con circa 30 metri di tubo tra me e lui!!!!!)

cmq sia io nn volevo andare ad una pressione superiore ai 5 massimo 10 bar!!

di caricar una bombola x automobile mi sembra alquanto difficile, considerando ke a 200 bar, il compressore dovrebbe spingere con una forza di 200kg!!! (la vedo nera!!!)

adesso cmq vedrò bene i limiti di esplodibilità (anche se mi pare sia da 5% al 15%)

yashin71
19-05-2008, 13:15
nn so se 6 un genio oppure un pazzo criminale! ovviamente sto scherzando!!! :D

la prova del gas d'accendino la farò senza dubbio (con circa 30 metri di tubo tra me e lui!!!!!)

cmq sia io nn volevo andare ad una pressione superiore ai 5 massimo 10 bar!!

di caricar una bombola x automobile mi sembra alquanto difficile, considerando ke a 200 bar, il compressore dovrebbe spingere con una forza di 200kg!!! (la vedo nera!!!)

adesso cmq vedrò bene i limiti di esplodibilità (anche se mi pare sia da 5% al 15%)


Secondo me ti serve qualcosa del genere http://www.boldringroup.it/it/products/product_760.aspx

A Napoli è molto utilizzato per reimpire le bobole di GPL di .........;)

Abiss
20-05-2008, 16:57
Io non lo metterei in pressione, troppo pericoloso.
Piuttosto farei un polmone rigido con due cilindri, un dentro l'altro, con immissione di gas dall'alto e acqua in basso. man mano che produci biogas il tubo interno sale e l'acqua evita che esca. Cosi riesci anche ad avere una pressione di erogazione costante, che puoi regolare regolando il peso del tubo interno.

Abiss
20-05-2008, 17:07
Tra l'altro così riesci a cavartela con una ventina di euro!
Andrebbero benissimo due bidoni di olio, quelli grandi, di diametro leggermente diverso l'uno dall'altro ma alti uguali. il grande in basso, pieno d'acqua. il più stretto , capovolto all'interno. Sul bordo di quello interno, quindi in basso, ci metti in qualche modo un bel peso, così regoli pressione e resta stabile, mentre sul fondo (che starà in alto) ci avviti un rubinetto con l'entrata/uscita gas.

Galdo607
20-05-2008, 21:12
Chiamasi gasometro a campana quello da te enunciato Abiss.. la tenuta è affidata ad un fondo di acqua e la campana superiore è libera di oscillare verticalmente in base alla produzione/consumo di gas. Ora non riesco a trovare una foto su G ma penso si capisca come sia fatto

scu
21-05-2008, 14:23
non so se la pompa per il travaso di gpl vada bene, il gpl è un liquido e non un gas, comunque alcuni frigoriferi utilizzano gas infiammabili quindi i compressori di quei frigoriferi dovrebbero andare bene.

bryanx78
21-05-2008, 16:25
le vostre idee nn sono x nulla cattive!
il problema del gasometro è creare un altra struttura come quella ke ho già ideato, ma alta il doppio! oppure + larga e + bassa... (ho visto qualche foto in rete)
x questo pensavo a un compressore... almeno in poco spazio ottenevo quello ke mi serviva... ma se voi sostenete ke diventi troppo pericoloso... forse è meglio il gasometro...!

Abiss
23-05-2008, 12:04
Secondo me è meglio e alla fine ti costa molto meno. Tra l'altro potresti unire fermentatore e gasometro insieme,, con meno spesa e piu semplicità. Basta che sostituisci il tappo del bidone per spazzatura.

Come riscaldi la biomassa nel fermantatore?

Dovresti secondo me inserire anche un sistema di agitazione della massa

Quando ce lo hai pronto ti mando le alghe, e vediamo quanto metano produciamo

bryanx78
23-05-2008, 13:35
Il digestore si trova in balcone... x mia fortuna il mio balcone è esposto al sole tutto il giorno, il bidone x di + è nero, quindi nn ho bisogno di riscaldatore... t assicuro ke è ben caldo già così!
Non arriverà a 50 - 60 gradi, come indicano certe guide x il massimo del rendimento, ma i suoi 40 gradi li tocca! E poi... fra poco giunge l'estate!!

X quanto riguarda l'agitatore... c'ho pensato ank'io, ma troppo tardi... :(
Ormai è pieno almeno x metà di scarti di cibo, frutta e verdura andata a male ed altre cose del genere e x di + è ben sigillato da viti ed una montagna di silicone tra le giunture... quindi al limite potrei in seguito aggiungerne uno in cascata x lavorare la massa semidigerita!

X quanto riguarda le alghe t chiedo x favore se puoi inviarmele adesso, così nel frattempo le faccio crescere, così posso averne una bella scorta da inserire sistematicamente nn appena il contenuto risulta ormai obsoleto! T risulta difficile farlo adesso?(o cmq in questi giorni?)

alexraffa
28-05-2008, 19:50
Per stoccare il biogas, hai pensato ad un tubo di rame con all'estremità "lontana" un rubinetto, un "t" ed un altro rubinetto, poi un "palloncino".

questo dovrebbe bastare per poi alimentare un puicccolo bruciatore...

ciao
complimenti!

praflux
01-06-2008, 15:04
Ciao bryan .Anni fa un mio amico riempiva il bombolone del gpl con il gpl domestico xerkè costava di meno e usava una piccola pompa a membrana. Il gpl uscendo dalla bombola è gassoso perciò è adatto anche al biogas che altro nn è,come già sai , metano.Nn ti so dire quanto costa una pompa a membrana,se vedo quel mio amico glielo chiedo.Ti sconsiglio di usare pompe tipo compressore di frigo.Anche se è molto difficile che succeda,c'è il pericolo che se si raggiungono pressioni troppo alte (nn ricordo esattamente quali) si provoca se c'è ossigeno l'accensione dell'olio che bagna il pistone.

pancia 37
01-06-2008, 15:51
Ciao ragazzi , scusate l'invadenza , state attenti a non oltrepassare la pressione della bombola dell gpl , altrimenti saltate per aria , di solito il metano usa bombole aposite con pressioni fino a 200 bar proprio per cercare di avere un po piu di autonomia , visto che è gassoso mentre il gpl sendo liquido non ha bisogno di molta pressione credo al massimo dai 3 ai 5 bar . ciao scusate

bryanx78
02-06-2008, 12:43
ma con la pompa a membrana a che pressione si può arrivare?
mi basterebbero anke 3-4 bar... giusto x riempire le bombole del gas da cucina...

nel frattempo mi sono accorto ke perdeva gas...
traduzione ho dovuto fare una "Piccola" modifica, quindi ho dovuto aprirlo...


non voglio fare commenti su quello ke ho visto all'interno... dico solo CHE SCHIFO!!!

ed ecco come è adesso:

http://img91.imageshack.us/img91/4586/dsc00179ra6.th.jpg (http://img91.imageshack.us/my.php?image=dsc00179ra6.jpg)

ho inserito un altro contenitore sottosopra al posto del tappo e alzato il livello fino a superarne il livello della giuntura!

in questo modo addio perdite dalla saldatura tra i contenitori!!!

Galdo607
02-06-2008, 17:13
Bè.. oddio. Andrei piano prima di affermare "addio perdite dalla giuntura"
Il gas può sempre uscire ed eventualmente.. anche il liquido che si forma all'interno può uscire.. se c'è abbastanza pressione di gas e il liquido raggiunge la giuntura.

bryanx78
02-06-2008, 17:52
:D scusami, sono io ke dico sempre le cose a metà dando tutto x scontato:

ho tralasciato il fatto ke dentro il mio digestore non terrò grandi pressioni... nn mi fido della plastica!
al max potranno esserci 0,2 - 0,3 bar (e t assicuro ke sono tanti!) il resto lo farò spostare all'interno di un pallone (nella peggiore delle ipotesi!) o di una bombola (ammesso che riesca a stoccarlo!)

Prima, nn appena superavo i 50 - 60 centesimi di bar, iniziava a sfiatare!! (ho notato che il silicone nn è un grande amico di questa plastica purtroppo!)
Adesso, il liquido nn si sogna nemmeno di uscire: i 2 contenitori sono ben ermetici (l'uno dentro l'altro), pressati da un peso di 10kg sul superficie superiore e incollati con cianoacrilato (che poi vendono anche sotto nome di "super-attak").

Così il gas vede un contenitore perfettamente stagno: da 3 parti c'è il contenitore superiore, e in basso, il liquido, in quanto la giuntura è immersa! ;)

Galdo607
02-06-2008, 22:50
Mh.. attak.. non mi convince molto. Perchè non provi con lo stucco x vetro? è morbido e un pò appiccicoso.. lo metti tra i bidoni e lo schiacchi con le viti.. 1 ogni 5cm
Cmq.. ti servirebbe un pressostano per pressioni irrisorie.. in modo da evitare perdite dal digestore.. magari senti in ferramente che range hanno i pressostati elettronici.
Metti il motore di un frigo e una valvola di ritenuta e stocchi in bombola (potresti provare a cercare vecchi estintori.. reggono bene la pressione.. mi sembra sui 17 bar?)

Per chi diceva del rischio di "esplosione" dovuto all'ossigeno sull'olio del motore del frigo.
1. io lo uso (il motore) per fare il vuoto.. ci passa ogni sorta di vapore: benzina, acetone, olio, acqua.. aria (20% ossigeno).. mica prende fuoco..
2. un digestore per biogas lavora in ambiente anaerobico.. cioè in assenza di ossigeno. Quindi spiegami come fà ad incendiarsi l'olio del motore. può accadere solo se fai passare ossigeno puro nel motore

bryanx78
03-06-2008, 11:21
i bidoni nn sono uguali! quello di sotto è da 100 litri, mentre quello di sopra è da 75, quindi stanno uno dentro l'altro... anke volendo mettere delle viti, nn combaciano gli ingressi... x quello ho solo inserito quella colla x saldarli... cmq stavo pensando di fare una colata di resina (quella usata x fare la vetro resina) nello spazio tra i due bidoni, in modo da creare un unico bidone...

di perdite nn credo ne abbia e ti spiego anche xkè:tutti i rubinetti (ingresso e uscita liquido e uscita gas) si trovano sommersi dal liquido (a 10 cm di profondità)

e x pescare il gas all'interno, ho inserito un tubo che, da un lato esce dal liquido e pesca il gas, dall'altro è collegato al rubinetto del gas... al max il digestore potrebbe perdere liquido!

Dici ke potrei perdere gas lo stesso? Non saprei proprio come...

X quanto riguarda lo stoccaggio... la mia paura è all'inizio, quando nei tubi è presente ancora dell'aria... forse facendo partire la pompa con i rubinetti chiusi, potrei prima creare il vuoto nei tubi e poi aspirare il gas...
ke ne dici??

Galdo607
03-06-2008, 14:35
Mah.. secondo me col motore del frigo puoi andare tranquillo.. al massimo prova come ti avevo detto.. cn la bomboletta di gpl dell'accendino.

Per i bidoni.. a questo punto dovresti aver ragione.. se perde.. noti una perdita di liquido (ma sei sicuro dell'altezza del liquido? di dove arriva il livello..)

ps. il vuoto riesci a farlo con lo stesso motore del frigo: tieni il rubinetto del gas chiuso e accendi il motore.. intanto aspira l'aria..
appena senti che il rumore cala (è in vuoto il tubo) allora apri il rubinetto del gas

bryanx78
03-06-2008, 18:19
x il livello del liquido sono + che sicuro xkè il tubo di carico dei liquami è esterno (è quel tubo ke si vede nell'ultima foto ke ho postato) e dal livello di liquame che presenta al suo interno, mi accorgo anke del livello all'interno del digestore (x la teoria dei vasi comunicanti).

Devo provare a fare quella prova ke mi hai suggerito con il compressore del frigorifero...
Tanto ancora sta producendo co2!

caldodalmais
05-06-2008, 21:10
Qui viene descritto un digestore casalingo piuttosto completo (anche se di maggior ingombro). Ci sono soluzioni originali e funzionali per il fai da te:

The Design and Theory of a Basic Anaerobic Digester:
www.adelaide.edu.au/biogas/resources/skproj.pdf

Bye

bryanx78
17-06-2008, 15:35
Avevo già visto quegli esempi... cmq grazie del pensiero!
Adesso (come ho scritto in un altro post) inizia a produrre biogas... a breve inizierò la prova a stoccarlo in una bombola... userò il compressore d un frigorifero e preleverò il gas da un sacchetto di pvc precedentemente riempito... speriamo bene...!!!

bade
28-07-2008, 12:09
ciao a tutti
dite che è possibile( e consentito) utilizzare il bombolone x il metano per contenere il biogas ottenuto ed eventualmente miscelarlo al metano già presente?
devo inserirlo ad una qualche pressione definita?

Galdo607
28-07-2008, 15:09
A quale bombolone ti riferisci?
Scrivendo bombolone io presumo che intendi quello del gpl.. che è differente dal metano.

bade
30-07-2008, 15:34
A quale bombolone ti riferisci?
Scrivendo bombolone io presumo che intendi quello del gpl.. che è differente dal metano.

veramente il bombolone contiene metano...

Galdo607
31-07-2008, 19:16
Ma il bombole esterno? tipo quelli che si vedono in campagna?

Se invece parli di bombole tipo quelle delle auto.. sono caricate a 220 atmosfere. Quindi ti serve una pompa parecchio costosa (oltre a reggere la pressione deve essere anche a norme ATEX) per comprimere l'eventuale biogas. Inoltre il biog. è impuro (co2, umidità, idrogeno..) e dovrebbe essere purificato.

bade
06-08-2008, 17:18
Ma il bombole esterno? tipo quelli che si vedono in campagna?

Se invece parli di bombole tipo quelle delle auto.. sono caricate a 220 atmosfere. Quindi ti serve una pompa parecchio costosa (oltre a reggere la pressione deve essere anche a norme ATEX) per comprimere l'eventuale biogas. Inoltre il biog. è impuro (co2, umidità, idrogeno..) e dovrebbe essere purificato.
sisi è un tipico bombolone da campagna...per immetterci il gas basterebbe un gasometro a campana opportunamente tarato?basterebbe depurarlo da zolfo CO2 e H2O???
ah...un altra cosa...in eoria è legale??non è che me ne importi un granchè ma tanto per sapere...
grazie mille

Galdo607
06-08-2008, 21:36
Il classico bombolone da campagna contiene GPL allo stato liquido e non credo (non sono sicuro) superi le 10 atmosfere. A quella pressione, col metano hai pochissima autonomia. Inoltre non miscelarlo perchè "stari" gli ugelli dei bruciatori (hanno fori differenti tra metano e gpl. Se mi mandi gas misto, ti potresti ritrovare con una fiamma abnorme o, all'opposto, minuscola).

Una vcolta depurato ed essiccato è pronto x la combustione.

Se è legale non lo so. Boh

bade
06-08-2008, 21:40
nono questo è a metano ce l'ha installato una ditta di rifornimento di metano..vengono a farci rifornimento qnd ne abbiamo bisogno...vorrei dirti qual'è la la prex massima ma non riesco a trovare i fogli...vabbè comunque è per metano di sicuro...
grazie mille

Sulzer1
10-08-2008, 10:32
nono questo è a metano ce l'ha installato una ditta di rifornimento di metano..vengono a farci rifornimento qnd ne abbiamo bisogno...vorrei dirti qual'è la la prex massima ma non riesco a trovare i fogli...vabbè comunque è per metano di sicuro...
grazie mille
Il lavoro che devi fare per separare il metano dagli altri componenti del biogas non è così semplice. Dovresti usare una macchina a membrane come si usa in subacquea per fare le miscele da alte profondità , portare il gas ad almeno 150 bar e il tutto a differenza delle miscele di gas metabolici , in condizioni di sicurezza...... Ad Alessandria stanno progettando un prototipo ma è una società privata in collaborazione con il Politecnico e la Regione Piemonte finanzia 10.000.000 € a fondo perduto. Penso che convenga aspettare ci arrivino loro prima di cimentarsi a produrre biometano. L'alternativa sarebbe una macchina di Linde , prima liquefi il biogas e poi per distillazione frazionata recuperi il biometano ma penso che ci voglia più dell'energia contenuta nel biometano depurato per arrivarci.Ma non è meglio usare il biogas per produrre C.V. così com'è e andare a fare il pieno al distributore con i soldi guadagnati vendendo i C.V. ?

WTR
30-08-2008, 11:58
in teoria si, ma...
non avresti più manuntenzioni da fare perchè non hai generatori (o meglio un piccolo generatore per il termico dell'impianto e autoconsumo energia), non hai il grattacapo di dover vendere il calore residuo (gli impianti da adesso in poi sono autorizzati solo se riesci a vendere il calore), ti devi solo preoccupare di avere l'allacciamento alla rete metano.
sarebbe interessante fare un calcolo per incentivare il biometano con C.V. come fanno in Germania che stanno facendo i distributori di biometano.

PS: per fare un Kg di metano quanti Nmc ne occorrono?

Sulzer1
30-08-2008, 17:38
in teoria si, ma...
non avresti più manuntenzioni da fare perchè non hai generatori (o meglio un piccolo generatore per il termico dell'impianto e autoconsumo energia), non hai il grattacapo di dover vendere il calore residuo (gli impianti da adesso in poi sono autorizzati solo se riesci a vendere il calore), ti devi solo preoccupare di avere l'allacciamento alla rete metano.
sarebbe interessante fare un calcolo per incentivare il biometano con C.V. come fanno in Germania che stanno facendo i distributori di biometano.

PS: per fare un Kg di metano quanti Nmc ne occorrono?
mihh ,che spavento....dov'è scritto WTR che per fare energia devi fare cogenerazione?Se escludi le linee guida di alcune regioni , superate dalla parte di decreto riguardante la cogenerazione vera e propria , non mi risulta. anche perchè la cogenerazione a biomassa è valida in alcuni casi sporadici ma nella maggior parte degli altri potrebbe far abortire economicamente il progetto IAFR. Questo perchè i certificati verdi sono un incentivo quaqntitativo-temporale, tutto ciò che non produci nei 15 anni è perso. Questo significa che se la centrale dovesse funzionare solo quando serve il teleriscaldamento lavorerebbe al massimo la metà del tempo previsto , sballando tutti i businessplan . Per lo sfruttamento del biomentano basterebbe fornire la stessa quantità di biometano immessa in rete a uno dei tanti impianti di cogenerazione allacciati alla rete certificandolo IAFR e avresti i CV da biometano
Sulzer

WTR
30-08-2008, 19:14
In Veneto funziona così e mi sa che lo stanno facendo apposta perchè di impianti (ora che le tariffe omnicomprensive e i c.v. si prospettano in stabilizzazione) ne faranno parecchi e, secondo me, gli vogliono frenare con espedienti di questo tipo.


Per lo sfruttamento del biomentano basterebbe fornire la stessa quantità di biometano immessa in rete a uno dei tanti impianti di cogenerazione allacciati alla rete certificandolo IAFR e avresti i CV da biometano

sarebbe molto interessante, così si potrebbe collocare il generatore dove serve il calore, c'è qualcuno che l'ha fatto?

Sulzer1
31-08-2008, 10:41
In Veneto funziona così e mi sa che lo stanno facendo apposta perchè di impianti (ora che le tariffe omnicomprensive e i c.v. si prospettano in stabilizzazione) ne faranno parecchi e, secondo me, gli vogliono frenare con espedienti di questo tipo.


sarebbe molto interessante, così si potrebbe collocare il generatore dove serve il calore, c'è qualcuno che l'ha fatto?
Che io sappia no, anche se penso che appena sarà immettibile il biometano in rete qualcuno lo farà.Invece mi incuriosisce l'aspetto normativo, ma in Veneto siete ancora in Italia? E' una domanda provocatoria ma serve a evidenziare che esistono leggi nazionali e l'ottusità di un amministratore locale non può far finta di ignorarle. basterebbe che qualcuno facesse un ricorso e certe stupidaggini svanirebbero come nebbia al vento. Hia visto nonostante il referendum a Vicenza se son riusciti a fermare l'allargamento dell'aeroporto?

marcomato
01-09-2008, 11:31
tornando sul discorso più "casereccio", ovvero come stivare il biogas autoprodotto (poco) perchè daccordo la soddisfazione didattica, ma se riesco ad ottenere un MINIMO di prodotto usufruibile, tutto il lavoro e l'investimento sebbene a caro prezzo hanno un senso!
Anche se ho lavorato un mese per cuocere una pastasciutta con un fornellino da campeggio modificato !

Io credo che un compressore di frigorifero, con motore ben isolato-messo a terra, con le precauzioni di cui si diceva (fare prima il "vuoto" nella conduttura, poi pompare il gas, non possa essere pericoloso, in quanto con le portate giornaliere di un digestore casareccio credo sia impossibile surriscaldarlo e la pressione che può creare (alcuni bar?) non riesca lontanamente a far scoppiare alcun tipo di bombola metallica.

Sulzer1
01-09-2008, 12:26
tornando sul discorso più "casereccio", ovvero come stivare il biogas autoprodotto (poco) perchè daccordo la soddisfazione didattica, ma se riesco ad ottenere un MINIMO di prodotto usufruibile, tutto il lavoro e l'investimento sebbene a caro prezzo hanno un senso!
Anche se ho lavorato un mese per cuocere una pastasciutta con un fornellino da campeggio modificato !

Io credo che un compressore di frigorifero, con motore ben isolato-messo a terra, con le precauzioni di cui si diceva (fare prima il "vuoto" nella conduttura, poi pompare il gas, non possa essere pericoloso, in quanto con le portate giornaliere di un digestore casareccio credo sia impossibile surriscaldarlo e la pressione che può creare (alcuni bar?) non riesca lontanamente a far scoppiare alcun tipo di bombola metallica.
Lungi da me portare s**** ma....
anche solo 10 m3 di biogas in miscela stechiometrica con l'aria in ambiente chiuso ( un garage , per esempio) detonano come un kg di ANFO , con una velocità di detonazione simile. Il rischo non è la bombola, il gas prima di arrivare alla bombola può andare ovunque con un impianto autocostruito. Se proprio hai questa fregola, cerca di fare tutto al riparo di un muro in c.a. all'aperto e stando distante dal compressore quando lo attacchi. fosse anche la bruciatura delle ciglia , l'effetto di una deflagrazione è sempre un trauma

WTR
01-09-2008, 12:38
Che io sappia no, anche se penso che appena sarà immettibile il biometano in rete qualcuno lo farà.Invece mi incuriosisce l'aspetto normativo, ma in Veneto siete ancora in Italia? E' una domanda provocatoria ma serve a evidenziare che esistono leggi nazionali e l'ottusità di un amministratore locale non può far finta di ignorarle. basterebbe che qualcuno facesse un ricorso e certe stupidaggini svanirebbero come nebbia al vento. Hia visto nonostante il referendum a Vicenza se son riusciti a fermare l'allargamento dell'aeroporto?


cosa vuoi che ti dica, qua non si parla d'altro e molte aziende non sanno come fare.

Sulzer1
01-09-2008, 15:20
cosa vuoi che ti dica, qua non si parla d'altro e molte aziende non sanno come fare.
Un bel quesito all'Autority per l'energia e per conoscenza al Ministero delle attività produttive, devono servire sempre solo per dire che le bollette aumentano in maniera spropositata ?

bonucchimassiomo
02-11-2008, 16:56
per lo stoccaggio puoi usare un vaso d'espanzione idraulico collegandolo con una valvola di ritegno al tuo contenitore e a una bombola sempre con una valvola di ritegno quando la pressione del vaso raggionge una certa soglia puoi gongiare, o fare gonfiare automaticamente, il vaso d'espanzione facendo spostare il gas nella bombola per poi farlo sgonfiare e ripetere il ciclo quando si è formato altro gas. come compressore puoi usare anche il motore da frigo.

che rese hai?

bonucchimassiomo
02-11-2008, 17:13
potresti usare un vaso d'espansione idraulico collegandolo con una valvola di sola mandata al tuo "coso" e un' altra valvola di sola mandata ad una bombola quando la pressione del tuo "coso" raggiuge il valore stabilito non defi fare altro che gonfiare il vaso per fare fluire il gas nella bombola poi devi sgonfiare il vaso puoi usare anche il motore da frigo per gonfiare.

che rese hai?

ARCMA.N.T
02-11-2008, 17:23
IO posso dirti solo una cosa che prima di divulgare, accertati che ciò che fAI VEDERE NN SIA PROTETTO DA BREVETTO ,IN QUESTO CASO LO è !!!!!
MA SE VUOI SAPERNE DI PIù CONTATTA L'ARCMA NEW TECHNOLOGY TORINO
ANGELO.7@HOTMAIL.IT

ARCMA.N.T
02-11-2008, 17:25
Occhio alle divugazioni protette da brevetto!!!!

caldodalmais
03-11-2008, 20:18
..
IO posso dirti solo una cosa che prima di divulgare, accertati che ciò che fAI VEDERE NN SIA PROTETTO DA BREVETTO ,IN QUESTO CASO LO è !!!!!
..
ANGELO.7@HOTMAIL.IT

Non ho capito il senso del post!
Se il metodo descritto e' protetto da brevetto gia' pubblicato il problema non sussiste (e' pubblico!).
Se invece e' ancora nella fase di "non divulgazione", semplicemente la stessa idea e' venuta ad un frequentatore del forum che l'ha esplicitata.

Bye

blade
03-11-2008, 20:36
IO posso dirti solo una cosa che prima di divulgare, accertati che ciò che fAI VEDERE NN SIA PROTETTO DA BREVETTO ,IN QUESTO CASO LO è !!!!!
MA SE VUOI SAPERNE DI PIù CONTATTA L'ARCMA NEW TECHNOLOGY TORINO
ANGELO.7@HOTMAIL.IT


Occhio alle divugazioni protette da brevetto!!!!

Di cosa parli di preciso? Visto che nella discussione si è parlato di diversi sistemi?

bonucchimassiomo
03-11-2008, 22:06
complimenti... se sei riuscito a brevettare un vaso d'espansione idraulico collegato a 2 valvole di ritegno ed un compressore devi denunciare o farti pagare i diritti da un sacco d'idraulici vecchi e nuovi.

PALLINOF
05-11-2008, 10:46
Posso segnalarti il mio blog L'IDROGENO DI CHEOPE (http://geoponica.myblog.it/) dove potrai trovare notizie utili per come veniva stoccato e trasformato il biogas in HHO nella storia.

Un cordiale saluto.

"La nostra civiltà allattata dal petrolio, ha raggiunto l’età dello svezzamento, ora abbiamo bisogno di buoni pediatri per superare questa fase critica di sviluppo. " (Pallinof)

livingreen
05-11-2008, 11:38
Pallino, fin quando la discussione rimane "ai confini del forum" va bene, ma nelle sezioni serie non si fanno affermazioni categoriche senza adeguati supporti storici e scientifici.

Meglio correggere il post in questo modo:

"Posso segnalarti il mio blog L'IDROGENO DI CHEOPE (http://geoponica.myblog.it/) dove potrai trovare notizie utili per come secondo la mia personale opinione veniva stoccato e trasformato il biogas in HHO nella storia."

PALLINOF
06-11-2008, 09:14
Ringrazio Livingreen per la puntualizzazione, ci tengo molto che sia un'opinione personale come lo sono molte in questo interessantissimo forum.
Vorrei segnalare che la produzione e l'utilizzo di biogas per la cottura di cibi è una tecnica adottata in alcune zone agricole marginali della Cina e in America meridionale. per ovviare al problema della deforestazione che avrebbe compromesso la stabilità dei terreni agricoli. Quindi produzione di biogas da biomassa non commestibile e utilizzazione diretta per la cottura di cibi è sicuramente molto conveniente dal punto di vista energetico.
Il problema dello stoccaggio e depurazione dipende dalla sua convenienza energetica in quanto dovremmo usare energia per la refrigerazione, desolforazione e pompaggio.
Conti alla mano avremmo una quantità di energia stoccata inferiore a quella che stata impiegata anche se abbiamo ridotto il volume.
La mia personale opinione è: perchè non utilizzare il biogas per allevare batteri in grado di produrre enzimi capaci di trasformare l'acqua in ossidrogeno?????
Allora si che avremmo un gas più stabile e con un contenuto energetico specifico infinitamente più alto del biogas senza spendere altra energia.

Un cordiale saluto.

"La nostra civiltà allattata dal petrolio, ha raggiunto l’età dello svezzamento, ora abbiamo bisogno di buoni pediatri per superare questa fase critica di sviluppo. " (Pallinof)

livingreen
06-11-2008, 09:55
La mia personale opinione è: perchè non utilizzare il biogas per allevare batteri in grado di produrre enzimi capaci di trasformare l'acqua in ossidrogeno?????E perchè non coltiviamo degli alberi geneticamente modificati, in modo che crescano direttamente con un raccordo da 3/4 gas sul fianco? Oppure non usiamo l'energia dei cristalli di dilitio, che sulle astronavi della flotta spaziale hanno un ottimo rendimento?
Perchè sono pure ipotesi, ecco perchè... come quella che le piramidi fossero serbatoi di biogas o di HHO.

PALLINOF
07-11-2008, 19:11
Forse perchè la tecnologia non riesce a fare miracoli altrimenti gli alberi di cui parli e i cristalli di litio con le relative astronavi sarebbero stati brevetti in possesso di multinazionali quotate in borsa.
Sicuramente è impossibile brevettare un processo biologico disponibile a tutti come la radiazione solare, la fermentazione anaerobica e la conversione biologica di biogas in HHO, ma è sempre possibile registrare ed avere l'esclusiva dei microorganismi utilizzati.
Insomma "business is business".
Vorrei ricordare a livingreen che la scoperta nasce dall'ipotesi, così come la conoscenza nasce dal dubbio.

Un saluto a tutti.

"La nostra civiltà allattata dal petrolio, ha raggiunto l’età dello svezzamento, ora abbiamo bisogno di buoni pediatri per superare questa fase critica di sviluppo. " (Pallinof)

Valmax
07-11-2008, 21:02
E finquando, su questo specifico spazio, lavoriamo su quanto disponiamo e non sulle fantaipotesi personali, sei fuori luogo. Oltre a fare il solio SPAMMING

livingreen
07-11-2008, 21:45
Vorrei ricordare a livingreen che la scoperta nasce dall'ipotesi, così come la conoscenza nasce dal dubbio. beh, direi allora che è meglio che PRIMA lo scopri e lo dimostri, e POI ne parliamo... altrimenti rimane una ipotesi senza fondamenti.

Valmax
07-11-2008, 21:50
'Green, guarda che per lui la scoperta è già stata effettuata e provata. Di fatto, il suo è un articolo di fede. Ogni tentativo di farlo ragionare cadrebbe nel vuoto.

Alexis Mancini
14-10-2011, 17:22
bombole da sub = 200 bar motore frigo in olio 10 bar,ultra sicuro per basse pressioni camere d'aria da camion , vanno rigorosamente svuotare con lo stesso motore frigo invertito AUGURI A TUTTI ciao

Mauro1980
16-12-2011, 17:48
Ciao,

Oltre ad ipotesi, qualcuno ha mai provato a stoccare biogas in pressione, tipo 30-40 bar
L'umidità non da qualche problema? per l'H2S dovrebbe bastare un filtro a carboni, ma per il vapore acqueo?

Sulzer1
16-12-2011, 18:40
X Mauro,
probabilmente si ma allo stato dell'arte è un controsenso. I sistemi di upgrading utillizzati per piccoli volumi di biogas tipo Small Biogas Upgrading Plant - Specialty Gases - XEBEC - A World Powered By Clean Energy (http://www.xebecinc.com/specialty-gases-biogas-upgrading-small-plant.php)

consentono di immagazzinare metano al 95 % senza accumulare acqua e anidride carbonica , forse se proprio si volesse accumulare .....

Mauro1980
17-12-2011, 13:01
Grazie del link

Molto interessante,ma alquanto complesso, colonna di desolforazione, chiller per abbattere l'umidità, PSA a zeolite per la CO2, quanta roba... :)

Ottengono un gas migliore di quello russo sia chiaro, ma a che prezzo...

Per piccoli impianti che lavorano in termofila (secondo me è il futuro per gli impianti compatti) una batteria alettata per portare l'umidità da 60 a 15 g/kg AS seguito da un filtro a carboni per l'H2S rimanente è ciò che serve.
A quel punto si può stoccare con un compressore simile a quelli domestici per l'autotrazione o immettere in rete.
L'umidità rimanente condenserà e rimarrà nel fondo del serbatoio e può essere spurgata occasionalmente (come facciamo coi nostri compressori da supermercato).

Vedo di buon occhio lo stoccaggio qualora si preferisca usare il gas in momenti più utili (per l'inverno, d'estate non c'è gran consumo) a patto che i consumi siano sotto certe soglie.

Sulzer1
17-12-2011, 13:47
Scusa Mauro, l'impianto che ti ho postato serve a ottenere i requisiti minimi perchè qualunque municipalizzata conceda di immettere il gas in rete o lo si possa utilizzare come Biometano da autotrazione , in caso di stoccaggio " privato " hai ragione tu . Tieni presente che nella fase di upgrading del PSA hai sempre una notevole perdita di metano che va dal 5 al 10% , per non disperderlo nell'aria lo fanno passare su un letto di catalizzatori che emette un flusso di gas a temperatura piuttosto elevata ottimi per alimentare la termofilia senza per forza cogenerare

Mauro1980
17-12-2011, 18:47
in effetti quello cui pensavo era uno stoccaggio privato per usare in momenti più utili, anche se non separo la CO2 non accadono grandi problemi, basta vapore e H2S.
Mi chiedevo se posso usare questi compressori alternativi anche per produrre en elettrica durante l'espansione, potrei recuperare parte dell'energia consumata.
In sintesi un'unica macchina, anche pluristadio, che comprime ed espande, con un motore elettrico che fa anche da alternatore.

Sei a conoscenza di qualcosa Sulzer?

Sulzer1
17-12-2011, 22:56
Questi oltre a fare piccoli turboexpanders, turbocompressori e turboalternatori fanno un piccolo atrezzo che potrebbe servire per ciò che cerchi ( io sono dell'idea che si a meglio fare biometano ) R&D Dynamics - Turboalternators -oil-free air bearing,foil gas bearings, turboexpanders,turbocompressors,compressors and blowers,vapor cycle compressor,Turboalternators, FAA approved PMA parts, Dr. Giri Agrawal (http://www.rddynamics.com/products/turboa.html)

Mauro1980
18-12-2011, 00:21
su un piccolo impianto capace di produrre 2/3000 mc l'anno di biogas,opteresti per la purificazione a biometano tramite psa?
mah... io sarei più per lo stoccaggio del desolforato e deumidificato quando non c'è richiesta