PDA

Visualizza la versione completa : PdC con doppia gestione temperatura (Esiste?)



mauriver
22-05-2008, 18:40
Nella mia abitazione, oltre al riscaldamento radiante a pavimento, ho dei termoarredi nei bagni e un paio di ventilconvettori in stanze secondarie.
In linea di massima, posso dire che l'70% dei kW termici sono per il radiante a pavimento, mentre il restante sono per l'ACS ed i termoarredi.
Le PdC che ho visto, oltre a gestire l'ACS, possono gestire solo una temperatura per il riscaldamento, quindi sembra che debba settarla per l'alta temperatura e, per il riscaldamento radiante a pavimento, dovrò usare un miscelatore.
Questo non è certo l'ideale per un buon COP!!

Vi risulta che ci siano delle PdC acqua/acqua che oltre all'ACS possono gestire direttamente le due temperature di riscaldamento, quindi con doppia uscita, bassa ed alta temperatura?

Grazie a tutti.

pierpiero56
24-05-2008, 19:48
Le PDC di piccola taglia (fino a 100 kW termici circa) gestiscono normalmente una sola temperatura di lavoro, ma se ci pensi bene potresti risolvere il problema con le macchine dotate di desurriscaldatore e/o recuperatore, la temperatura non è gestita ma dimensionando bene questo scambiatore aggiuntivo normalmente posto tra compressore e condensatore hai circa 10/12 gradi in più della temperatura di condensazione.
Questo è il dato pratico, ma è influenzato da vari fattori, considera che le potenze disponibili variano molto a seconda del tipo di gas utilizzato e trattandosi di recuperi di energia provenienti dal surriscaldamento variano secondo le condizioni di utilizzo.
Non credo che posso darti riferimenti di alcune aziende che hanno a listino tali macchine, ma basta che cerchi desurriscaldatore...... dovresti trovarle.
Attenzione normalmente i desurriscaldatori vengono utilizzati per la produzione di acqua calda sanitaria, nulla vieta di utilizzarli come vuoi.

Ciao

moliere
26-05-2008, 16:38
perpiero56, se le cose non le sai evita di dar risposte infondate, ti garantisco che esistono PDC in grado di gestire fino a 7 temperature.

saluti

Moliere

pierpiero56
26-05-2008, 23:43
perdono moliere,
non ero a conoscenza di PDC piccole o medie che potessero gestire tutte quelle temperature.
Sono nuovo dei forum e non so se ti posso chiedere qualche riferimento, sopratutto sulle piccole taglie, avrei qualche applicazione sotto mano.

grazie e scusatemi

Pierpiero 56

moliere
27-05-2008, 06:18
non devi farti perdonare nulla, per ovvi motivi non posso darti qui i nomi di aziende che producono queste PDC, se a te stà bene ti mando un MP.

saluti

Moliere

clash
28-05-2008, 13:26
Perchè non installare scaldasalviette sovredimensionati e farli andare in bassa temperatura? Io ho fatto così e sono più che soddisfatto. Altrimenti dovresti spillare acqua a temperatura più alta dall'accumulo sanitario, ma non so se ne vale la pena. Dipende molto da quanto è isolata l'abitazione e quanto radiante sei riuscito a buttare giù nei bagni.

Altra cosa interessante da dire è che normalmente nelle PDC che si vedono in giro è che il desurriscaldatore ha una potenza mediamente del 20% del condensatore quindi se devi farci ACS e anche termoarredi ho paura che ti servano accumuli belli grandi.

Altra alternatia è lasciar perdere il desurrioscaldatore e prendere una macchina con fluido frigorigeno che si spinge fino a 60° ecco che spillando dall'accumulo sanitario e a temp. impostata dall'utente risolvi il problema.

NB: preciso che io a casa mia ho adottato una PDC con R407C e 2 accumuli uno inerziale caldo freddo, e uno sanitario di "acqua sporca" in modo da non avere problema legionella in quanto la sanitaria la faccio istantaneamente con scambiatore a pistre.
Però con alcuni clienti ho adottato l'altra filosofia che dicevo sopra e ho ottenuto rusultati buoni. Ci sono varie strade da percorrere non una sola per forza...

Saluti Andrea

mauriver
28-05-2008, 18:24
perpiero56, se le cose non le sai evita di dar risposte infondate, ti garantisco che esistono PDC in grado di gestire fino a 7 temperature.

saluti

Moliere

Molto interessante, io ho visto viessmann e IVT ed entrambe hanno solo la gestione ACS e riscaldamento.
In caso di riscaldamento con doppia temperatura, bisognava gestire la temperatura massima con la PdC e una valvola miscelatrice esterna per la temperatura più bassa.
Se puoi darmi qualche consiglio, anche in MP, te ne sarei grato.

Ciao

ocram
09-07-2008, 17:58
sarei interessato pure io ad una pompa di calore a doppia temperatura, in quanto ho un 3 stanze con i radiatori e non vorrei mettere i ventilconvettori, il resto lo devo ristrutturare e metterò il radiante a soffitto.
naturalmente stò cercando una PdC geotermica.
se mi potete dare qualche ditta che le fà..


grazie

gsuardi
09-07-2008, 23:35
anch'io sono interessato, grazie mille.