PDA

Visualizza la versione completa : Diametro manichetta ?



ezio52
14-06-2008, 06:12
Ho un pò di quesiti/curiosità per quelli con esperienza.
Premesse:
-voglio fare un mini generatore da 3 kW
-sono in montagna non ho problemi di portata (penso però 5-9 litri/s )
-voglio usare una manichetta commerciale tipo pompieri per il trasporto alla turbina
- deve essere un impianto mobile
- deve dare 230 V a 50Hz ( per nornali elettrodomestici )
- non ho problemi di altezza geodetica (penso però 60-100 m )
- pendenza terreno diciamo del 100% (45° dall'orizzonte)
Domande.
-Penso ad una Pelton o sbaglio?
-Il controllo numero giri è un problema? un ugello variabile manualmente?
-Generatore ? Sincrono, asincrono ? in effetti non ho capito bene all'atto pratico la differenza.
-Quanto può pesare l'aggeggio?
-Per le manichette quali sono i diametri commerciali? i loro giunti sono idonei?
resistono alla pressione ? e le perdite di carico ?
-Quanto dobbiamo farle lunghe per ottimizzare l'impianto? ne dobbiamo mettere magari un paio in parallelo?
-Se il generatore fosse da 1.5 kW si semplificherebbe di molto la questione?
Grazie a tutti queli che vorranno darmi una risposta nonostante la sfilza di domande da un milione di dollari:)
saluti

sandroturbine
14-06-2008, 16:00
Ciao Ezio ,
Voglio è un po troppo ,meglio vorrei .... scherzo dai !!
3 Kw sono troppi per un impianto mobile ,accontentati di 2 KW , funzionano tutti gli elettrodomestici con questa potenza .

Ok ,supponiamo 5 lt secondo

Ti serve una manichetta DN70 ,considera che 20 mt costano 100 Euro completa dei suoi raccordi e resistono a 20 bar
se usi la DN45 le perdite di carico saranno talmente elevate che su una distanza di100 mt ne perdi 30 ovvero 3 bar

Se pensi a una pelton pensi bene ,meglio in plastica ,visto l'uso saltuario e la necessita di ridurre i pesi . diametro ruota 190 mm per generatore 1600 giri Asincrono da 2.2 kw

Ugello fisso da 13mm in plastica

Cassa in lamiera di acciaio inox o meglio alluminio da 3 mm saldata

Generatore asincrono 4 poli 2.2 kw peso totale compresa cassa ruota e generatore :
30 ,max 35 Kg
Il regolatore di tensione completo di strumenti lo metti a casa .
Per il cavo se la distanza tra turbina e casa è non più di 200 mt usa un cavo 4 x2,5mm,è sufficiente (100 w di perdita )
penso di avere risposto a tutti i tuoi quesiti.
ciao.

sandroturbine
14-06-2008, 16:02
Dimenticavo :

65 mt netti di dislivello ,per ottenere 6 bar nominali di funzionamento .
Se hai 45 gradi di pendenza non superi i 100 mt di manichetta per ottenere 65 mt di dislivello.

ezio52
15-06-2008, 07:54
Grazie Sandro sei stato esaustivo, hai ragione , vorrei è la coniugazione giusta .....anche perchè è tutto un sogno (abito in pianura).
Amo pormi dei problemi tecnici, poi, siccome sono curioso di vedere se penso stupidate, mi piace sentire gente con esperienza che in due parole ti rimette in careggiata con consigli giusti.
Kit Pelton in plastica dove si trovano? Ho visto i prodotti IREM sono cari?
Non ho ancora capito praticamente (anche perchè è il mio punto debole ) perchè asincrono invece che sincrono.
Siccome occorre la frequenza di 50Hz cambia qualcosa? In cosa differiscono?
E la regolazione giri/carico come avviene?
Ti ho letto sul post di Buran e vedo che usi le turbinette Turgo, non è meglio la Pelton ? in cosa differiscono praticamente?
Grazie se mi vorrai (armato di santa pazienza) rispondere,
Cordiali saluti

sandroturbine
15-06-2008, 18:25
Ciao ,
per le " turbinette turgo " in ditta ne facciamo anche da 100 quintali !
Per i cucchiai pelton ,anzi le ruote complete vai su e bay e vedrai che ne trovi. Se vuoi un prodotto finito in pvt ti posso consigliare .
Per spiegarti perchè un asincrono piuttosto che un sincrono su una turbina da 2 Kw dovrei spiegarti tutti i pro e contro delle 2 macchine elettriche . provo a fare un riassunto . In assoluto la macchina sincrona è quella più usata perchè è in grado di generare corrente reattiva quindi gestire la rete che a causa dei carichi non lineari è sempre reattiva . La macchina asincrona per il funzionamento in "isola " o stand alone ,invece è eccitata con dei condensatori che causano un circolazione di corrente reattiva nel motore ,perchè è di un semplice motore che stiamo parlando .
Quindi se io collego un utilizzatore con una corrente reattiva importante ,il sincrono mantiene l'eccitazione ,l'asincrono tende a diseccitarsi perchè la sua corrente d'eccitazione ora serve per alimentare il carico.
Ora stiamo parlando di una turbina da 2 Kw che al massimo potrà alimentare un micronde ,una tv un boiler ,un robot da cucina ,un aspirapolvere ,tutti utilizzatori con un cos-fi vicino a 1 quindi con corrente reattiva bassa .

questo è dimostrato anche dal fatto chhe l'ENEL nel nostro contatore di casa ci addebita solo la potenza attiva trascurando quella reattiva perchè la media è bassa . Nelle forniture industriali invece è sempre presente un contatore che misura e ci addebita la potenza reattiva .
Tutto questo complicato discorso per affermare che l'asincono è l'ideale per un impianto cosi piccolo anche perchè rispetto " suo fratello il sincrono " è più robusto ,lo trovi dappertutto con il fissaggio come lo vuoi , non teme i fuorigiri perchè non ha avvolgimenti rotorici, è praticamente stagno ....

Certo ha bisogno di una regolazione ad hoc perchè mantenga la frequenza e tensione entro i limiti imposti dalle normative.ti posso spigare come ma forse è meglio per ora che il sistema è a carico costante cioè il generatore lavora sempre alla potenza nominale e il regolatore devia l'energia in eccesso verso delle resistenze zavorra .

Personalmente non penso che il pelton vada meglio della turgo o della banki o di un'elica
Esiste solo la turbina giusta per il posto giusto . Nel tuo caso avendo un getto da 13 mm e una ruota da 190 mm in materiale plastico puoi usare una pelton che ha il rendimento più alto in assoluto oppure una turgo se vuoi usare un getto piu grosso e quindi fare più potenza .
Ciao a tutti.

ezio52
16-06-2008, 06:47
Grazie Sandro, naturalmente qualcosa ci capisco, ad esempio so cosè lo sfasamento, cosa serve il condensatore, e cos'è la potenza reattiva ....ma a questo punto penso di dover andare a studiare qualche testo relativo alle macchine elettriche perchè sull'argomento ho ancora un pò di strada da fare.
Grazie ancora ci sentiremo presto
ciao ezio

sandroturbine
16-06-2008, 12:08
Purtroppo i testi che trattano le macchine asincrone come generatori in isola sono molto scarsi e approssimativi . Buona fortuna .
Ciao.

ezio52
16-06-2008, 15:15
Vedo di fare qualcosa, non ho velleità di capire tutto,
mi basta un'infarinatura .
Ho visto il vs sito, complimenti un'attività interessantissima, ancora di più se c'è la passione; penso che a te non manchi.
Io abito vicino (Merate) ci sentiamo
Appena vado a Ponte (in ferie)faccio il Mortirolo e vi vengo a trovare
...se è lecito naturalmente
ciao ezio

sandroturbine
16-06-2008, 19:21
certo ,allunga la strada di 5 Km e prendi il mortirolo da Grosio,passi proprio davanti alla ditta .
Ciao.