PDA

Visualizza la versione completa : Adempimenti e Cogenerazione



Formatgio
24-06-2008, 07:14
Vorrei proporre questo argomento perchè mi son reso conto in questi giorni che l'argomento cogenerazione è conosciuto e affrontato da molti, ma che c'è anche molta confusione per quanto diguarda le procedure.
L'idea è cercare di rendere disponibile un documento completo che contenga tutte le informazioni necessarie per le procedure e gli adempimenti burocratici in ambito d'impianto cogenerativo, per tutti coloro che fossero interessati alla materia.
Quindi vi chiedo la cortesia di apportare il vostro sapere e la vostra esperienza in materia, ed agli amministratore, qual'ora riuscissimo nell'intento, di mettere in evidenza il "documento" in questa sezione del forum per far si che sia facilmente reperibile.

Grazie a tutti per la collaborazione

Formatgio
24-06-2008, 12:03
Inizio dalla parte generale.

Iter pratico/burocratico:

L'impianto dev'essere munito di 2 contatori fiscali, uno per quantificare l'energia totale prodotta, l'altro per quantificare quella consumata e per differenza quella ceduta alla rete elettrica.

1- Per impianti di potenza superiore a 20 kW: Pratica UTF (Ufficio Tecnico di Finanza), per la denuncia di Officina di produzione di energia elettrica ed eventuale defiscalizzazione sulla fornitura del gas.
Fatta la pratica il tecnico provvede a fare il sopraluogo per verificare l'impianto, dev'essere presente il tecnico abilitato alla fiscalizzazione dei contatori, che poi vengono piombati.
Il tecnico UTF quantifica le imposte dovure e il diritto annuale d'esercizio per l'impianto.
Entro un mese (in teoria), l'UTF rilascia la licenza, il registro sul quale segnare i valori di produzione e consumi e il codice ditta (codice accisa).

2- Ogni anno si devono comunicare i dati relativi a produzione e consumi al GSE entro la fine di marzo di ogni anno solare.


3- Pratica allaccio impianto alla rete elettrica.
Per poter vendere l'eccedenza (tra prodotto e consumato), l'impianto dev'essere connesso alla rete elettrica.
La richiesta va inoltrata al fornitore del proprio servizio elettrico: Enel energia, A2A AEM, ecc

4- Autorizzazione emissioni in atmosfera.
La pratica dev'essere inoltrata al competente ufficio regionale per il controlla e la prevenzione dell'inquinamento atmosferico.
Gli impianti fino a 3MW di potenza sono esonerati da tale autorizzazione.

5- Pratica VVF - Vigili del Fuoco

A grandi linee ci dovrebbe essere tutto, ma sono tranquillamente passibile di osservazioni e correzioni.

Kenneth Anderson
18-05-2009, 16:55
Grande Formatgio,
ho trovato molto utile il tuo iter per la cogenerazione. Me ne sto occupando anch'io e sono un po' alle prime armi, mi incaglio soprattutto sulla parte burocratica. Per quel che concerne le modalità di cessione dell'energia elettrica, ti chiedevo: Scambio sul posto o cessione dell'energia. La soglia di 200 kW a cosa si associa? Dati di targa oppure potenza effettivamente immessa (al netto dell'autoconsumo?). Qualora fosse "cessione dell'energia", la differenza burocraticamente parlando, tra "cessione parziale" o "cessione totale"?

Il mio caso, impianto di Trigenerazione, cogeneratore da 250kW, consumo di centrale (pompe, assorbitore, torre...) ca 50kW. E' possibile lo Scambio sul posto? In caso di risposta negativa, si tratterebbe di cessione totale o parziale considerando che il punto di connessione è unico?
Ho letto che per consumo di servizi ausiliari di centrale si possono includere impianti di pompaggio nel TIT. Si tratta di impianti di pompaggio necessari per il normale funzionamento dell'impianto (analogia dell'inverter per il FV), oppure posso includervi pompe di rete eccetera?