PDA

Visualizza la versione completa : Pro & Contro



Formatgio
03-07-2008, 09:00
Sto valutando del materiale pubblicitario da produrre e vorrei chiedervi:

parlando di cogenerazione quali sono i 3 punti a favore e quali i 3 contro. Vantaggi e svantaggi rispetto per esempio ad un impianto fotovoltaico.

Grazie
FG.

scorfanetTO
04-07-2008, 16:38
Ciao Formatgio!
Non riesco bene a capire il confronto che fai. sono due tecnologie diverse.
E' come dire, confrontiamo l'utilità del camper con quello di una moto da strada.
Entrambe sono mezzi per spostarsi, ma danno confort, manutenzione ed affidabilità differenti.
comunque per la cogenerazione:
pro:
1- fa caldo ed energia elettrica contemporanenamente
2- può (se della potenza giusta e fatto con biomassa) avere incentivi sul prezzo di vendita energia
3- ha un rapporto potenza installata-costo impianto non direttamente proporzionale ma all'aumentare la curva si appiattisce, favorendo così i grandi impianti

contro:
1- necessità di avere a disposizione carburante (preferibilmente metano)
2- comuqnue inquinamento atmosferico ed acustico
3- la microgenerazione è economicamente conveniente solo e soltanto se si sfrutta caldo ed energia elettrica contemporanemente, altrimenti la vita dell'impianto limitata limita il ritorno economico

Saluti

Formatgio
07-07-2008, 08:36
La premessa, ora che la rileggo, nn dava da capire molto e me ne scuso.
Inizialmente la committenza era interessata al FV, poi è cambiata in Cogenerazione (trigenerazione in effetti), quindi ora devo trovare aspetti di confronto che facciano capire bene il tipo di scelta.

Spero di essermi spigato meglio.

FG.

scorfanetTO
07-07-2008, 11:19
Ciao formatgio!
il tuo cliente non ha le idee ben chiare...sono due impianti differenti che tentano di raggiungere lo stesso fine: un ammortamento più breve possibile ed un guadagno più elevato possibile.

Se il mio problema fosse: sono un piccolo utente e voglio produrre energia elettrica per venderla, come fare?
Io sceglierei, o meglio mi acconterei, di un impianto fotovoltaico.
Il costo dell'impiego di un motore sarebbe elevato. Per non parlare che con la manutenzione impazzirei...in più...(osservazioen di tipo tecnica)
...un motore gira a 3000 giri al minuto cioè diciamo che va costantemente a 100 km/h. se abitualmente il motore di un auto dura 250.000 km allora significa che il mio motore dura 2500 ore. cioè supponendo di farlo andare in media 12 ore al giorno per tutto l'anno il mio motore può durare al max...6 mesi!!!!
In più devi considerare che ogni 35.000 km devi fare il fermo macchina per cambiare l'olio ecc.

Quindi per piccoli impianti mi faccio il mio bel fotovoltaico e per 20 anni a meno dei piccoli problemi di manutenzione ordinaria e straoridnaria che avrò non potrò lamentarmi...

Diverso è il discorso se si hanno elevati numeri di utenti...in quel caso in funzione proprio del numero la convenienza si ribalta totalmente.

Saluti

Se hai altri dubbi o non sono stato in grado di risponderti come volevi, chiedi pure che ne discutiamo ancora...spero che tu abbia presto comunque il parere di altri del forum e non solo il mio...

remtechnology
09-07-2008, 22:34
Confermo anch'io che sono due tecnologie ben diverse e non ha molto senso confrontare il fotovoltaico e la cogenerazione.
A titolo puramente informativo di che potenza stiamo parlando?
Ciao
Rem

Formatgio
14-07-2008, 09:20
Potenza di 30 kWel.
La questione delle tecnologie ben diverse è ben chiara (perdonatemi il gioco di parole).
Inizialmente l'impianto doveva essere a pannelli solari, poi la committenza ha preferito abbracciare la coge.
Il punto ora è far capire ai condomini la diversa scelta da qualla iniziale, a mio avvisio "comparando" le due soluzioni seppur diverse.
A me è venuto in mente il fatto dell'approvizionamento della fonte energetica primaria: costante per la coge, incostante per il sole, ma nn ci posso mettere solo quello. Altrettanto nn ci posso mettere solo energia primaria per pannelli = zero, per coge invece = costo del metano...

sono nei casini.

remtechnology
14-07-2008, 10:47
Hai pensato ad usare una pompa di calore alimentata da pannelli solari?
Chiaro che il prezzo cambia ma il combustibile è meno, tieni conto che se ti serve un cogeneratore da 30 kW (non so di cosa, termici?elettrici?) con un COP 3, se termici, ti bastano 10 kW di FV però dipende dai prezzi e cosa devi farne.
Un idea che uso anche a casa mia FV + pompa di calore
Ciao
Rem

Formatgio
16-07-2008, 07:58
per 30kWel, intendevo elettrici :)

dominique
16-11-2008, 21:53
[quote=Formatgio;118857804]Potenza di 30 kWel.
La questione delle tecnologie ben diverse è ben chiara (perdonatemi il gioco di parole).
Inizialmente l'impianto doveva essere a pannelli solari, poi la committenza ha preferito abbracciare la coge.
Il punto ora è far capire ai condomini la diversa scelta da qualla iniziale, a mio avvisio "comparando" le due soluzioni seppur diverse.

Scusami se mi intrometto solo ora, sono appena iscritto e ho seguito la discussione, che ritengo sia interessante. Bisogna produrre 30 kWe con FV o cogenerazione (proseguo per punti, poi mi dirai):
1. se vuoi installare 30 kWe da collegare in rete (con una produzione presunta di circa 30-40 MWh/anno, che per un buon proporzionamento dovrebbe corrispondere al fabbisogno del condominio, altrimenti se sovradimensionato non conviene, secondo me), ci vuole molto spazio (300-400 mq) e un investimento di circa 200-250.000 € (con gli annessi). un botto! forse in 10 anni si ammortizza e poi, forse, in conto energia per altri dieci anni si accende tutto gratis;
2. la cogenerazione mi sembra un approccio più interessante, ma bisogna vedere se il proporzionamento sul fabbisogno elettrico va bene, perché se i 90-100 kWt sono sovrabbondanti per il fabbisogno, il surplus si butta;
2.a poi il calore come si utilizza? usi gli assorbitori? gli assorbitori utilizzabili per queste potenze sono a BrLi-H2O con intervallo di temperatura per il loro funzionamento ben definito, e poi per fare raffrescamento : hai pannelli radianti e ventilconvettori?
forse se vuoi discuterne bisogna conoscere meglio lo stato di fatto, il fabbisogno termico (sul quale a mio avviso andrebbe proporzionato il cogeneratore, e non sul fabbisogno elettrico), e poi se c'è la possibilità reale di fare raffrescamento (altrimenti gli assorbitori non servono e la trigenerazione va a farsi friggere).
scusa se sono stato prolisso, ma vorrei capire un pò di più. saluti