PDA

Visualizza la versione completa : Cogeneratore non connesso alla rete



ecotone
14-07-2008, 12:16
Salve, una domanda magari stupida.....
è obbligatoria la connessione alla rete di un cogeneratore di 1 MW?
Se non viene connesso in rete non posso accedere al ritiro dedicato ecc.... ok!!
ma è un problema per il riconoscimento da parte del GSE o qualcos'altro??

Grazie mille

Sulzer1
14-07-2008, 13:27
Salve, una domanda magari stupida.....
è obbligatoria la connessione alla rete di un cogeneratore di 1 MW?
Se non viene connesso in rete non posso accedere al ritiro dedicato ecc.... ok!!
ma è un problema per il riconoscimento da parte del GSE o qualcos'altro??

Grazie mille
Perchè non poni il quesito al GSE ? Se sei sicuro di utilizzare 24/24 l'energia prodotta potrebbe essere fatto.

ecotone
14-07-2008, 13:40
Perchè non poni il quesito al GSE ? Se sei sicuro di utilizzare 24/24 l'energia prodotta potrebbe essere fatto.


proverò a scrivere....il cogeneratore produce solo una parte di energia elettrica necessaria, la rimanente parte viene prelevata dalla rete....

scorfanetTO
14-07-2008, 17:30
Ciao Ecotone!
certo che puoi!Tu puoi produrti e consumarti la tua corrente elettrica direttamente sul posto.
Ricorda che un normale gruppo elettrogeno, cioè un gruppo di emergenza, non è nient'altro che un motore che produce prevalentemente (significa che il resto è spreco) energia elettrica: un gruppo elettrogeno non necessita mica il collegamento alla rete!

Per il resto ti sei dato la risposta da solo: così facendo non puoi accedere ad alcun beneficio di legge.

Saluti

ecotone
14-07-2008, 18:50
grazie mille per la risposta.....mi confermi comunque che se non voglio pagare i certificati verdi devo comunque attestare al GSE l'ire e lt entro i valori stabiliti, giusto?

ecotone
15-07-2008, 14:14
la risposta del GSE:

la informiamo che ai sensi della Delibera AEEG 42/02 un impianto deve essere connesso alla rete per poter richiedere il ‘Riconoscimento degli impianti di cogenerazione’ descritto nella “Attestazione delle condizioni per il riconoscimento degli impianti di cogenerazione (http://www.gsel.it/ita/Cogenerazione/documenti/20080213_AttestazioneCondRicImpiantiCog.pdf)” presente nella sezione ‘cogenerazione\Riconoscimenti per gli Impianti di Cogenerazione’ del sito www.gsel.it<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" /><o:p></o:p>

scorfanetTO
15-07-2008, 15:50
Quindi la risposta del GSE ti fa capire che se tu NON vuoi essere riconosciuto come utente che "cogenera" (cioè che produce energia elettrica e termica secondo i loro parametri) e quindi venditore di energia elettrica in rete puoi anche non attestarti e non fare alcuna richiesta.
Se invece vuoi accedere a qualsiasi titolo o a qualsiasi beneficio di legge, devi seguire quanto da loro stabilito.

Buon lavoro

ecotone
16-07-2008, 08:25
e quindi se non mi riconosco come cogenerante...devo pagare i certificati verdi....o allacciato in rete o meno....

remtechnology
17-07-2008, 14:04
Non capisco il termine "pagare i certificati verdi"?
Forse è farsi pagare i Certificati Verdi se il cogeneratore è alimentato da fonti rinnovabili, vedi biogas. In caso contrario si può fare qualsiasi cosa ma ricordati che se produci energai ad esempio dal metano devi pagare le imposte e le addizionali sulla produzione di energia elettrica e dalla taglia della macchina sono parecchi soldi.Se invece produce e autoconsumi energia da biogas sei esente dalla dichiarazione delle Agenzia delle Dogane.
Comunque sia se recuperi la parte termica non si discute.
Una macchina del genere (io ne ho 4 da 750 kW) ha bisogno di parecchia manutenzione e quindi presuppone che il tuo ciclo produttivo può rimanere senza energia per ore o in caso di guasto pesante anche giorni.Te lo puoi permettere?
Mi mancano alcuni dati fondamentali per risponderti puntualmente
Ciao
Rem

ecotone
17-07-2008, 18:52
riguardo i cv GSE S.p.a. (http://www.gsel.it/ita/Cogenerazione/FAQ_1coge.asp) punto 4.1 con 1 mw supero la franchigia e quindi ho bisogno dei certificati verdi. il cogeneratore è a metano recupera il calore ed in funzione 12 ore 7/7 giorni. serve altro? riguardo le imposte e le addizionali, le paga il produttore e quindi il proprietario del cogeneratore o chi usufruisce dell'energia elettrica e termica? grazie mille remtechnology :)

remtechnology
18-07-2008, 08:00
Ciao,
premesso che io ho un impianto da 2.05 MW + 1,5 MW + 0,25 MW in 3 impianti alimentati a biogas e il fatto di dare i CV anche al metano è stata uan cosa a dir poco scandalosa perchè se parliamo di efficienza energetica possiamo darli anche alle lampade a basso consumo :
- una volta c'erano i CV anche sul metano.Concausa questi 1,2 TWh di energia "rinnovabile" che hanno contribuito ad abbassare ulteriormente il valore del CV con danni anche e soprattutto per i veri rinnovabili
- adesso ci sono solo di Certificati Bianchi sulla parte termica recuperata. Per quanto riguarda il discorso delle imposte le paga il proprietario dell'impianto o meglio il titolare del contratto del gas, che comunque può essere defiscalizzato e il meccanismo un pò complesso da scrivere su due righe è in estrema semplificazione più consumi e meno spendi. Penso che se io proprietario pago delle imposte le rigiro pari pari al mio cliente del con cui ho un contratto.

Pe ri CV attenzione che la questione è solo per i vecchi impianti, come sempre il GSE in fatto di chiarezza.., :

"Qualificazione degli impianti di cogenerazione abbinati al teleriscaldamento, per il rilascio dei certificati verdi (applicazione dell’articolo 14 del Dlgs 8 febbraio 2007 n° 20)
La qualificazione degli impianti di cogenerazione abbinati al teleriscaldamento può essere richiesta esclusivamente dagli impianti che rispettano le condizioni previste dall’art. 14 del Dlgs 8 febbraio 2007 n° 20. In particolare si devono verificare le condizioni sotto precisate.
I diritti acquisiti da soggetti titolari di impianti realizzati o in fase di realizzazione in attuazione dell’articolo 1, comma 71, della legge 23 agosto 2004, n. 239, come vigente al 31 dicembre 2006, rimangono validi purché i medesimi impianti posseggano almeno uno dei seguenti requisiti:

a) siano già entrati in esercizio nel periodo intercorrente tra la data di entrata in vigore della legge 23 agosto 2004, n. 239, e la data del 31 dicembre 2006;

b) siano stati autorizzati dopo la data di entrata in vigore della legge 23 agosto 2004, n. 239, e prima della data del 31 dicembre 2006 ed entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2008;

c) entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2008, purché i lavori di realizzazione siano stati effettivamente iniziati prima della data del 31 dicembre 2006. "


Sul fatto dell'esenzione di acquisto dei CV riguarda la quota, se prevista, dell'energia acquistata dal cliente al trader oppore non ha nessun significato perchè sono soggetti all'aobbligo solo i trader che dispacciano oltre 100 GWh all'anno, visto il limite del megawatt come hai giustamente evidfenziato tu la norma è ancora un gran pastrocchio.
Ciao
Rem

ecotone
18-07-2008, 13:33
aspetta aspetta....innanzitutto grazie per i chiarimenti...

i CV devo acquistarli non solo i trader, ma anche i produttori, quindi se supero la franchigia e il mio impianto non è riconosciuto cogenerativo dal GSE devo pagarli....per riconoscere la cogenerazione devo connettere l'impianto alla rete elettrica nazionale....
quindi se non collego non pago i CV.....se lo collego potrei non pagare i CV.....è corretto??

per avere agevolazioni fiscali (defiscalizzazione e altro....) il titolare dell'impianto e il consumatore devono essere gli stessi?

Grazie mille

remtechnology
21-07-2008, 11:12
Mettiamo i numeri in fila come si dice:
Potenza dell'impianto? (in MW)
Alimentato a ? (metano, gasolio, olio di colza, biogas)
Connesso alla rete? (Si/No)

Inserisci questi dati per cortesia
Rem

ecotone
21-07-2008, 11:48
Mettiamo i numeri in fila come si dice:
Potenza dell'impianto? (in MW)
Alimentato a ? (metano, gasolio, olio di colza, biogas)
Connesso alla rete? (Si/No)

Inserisci questi dati per cortesia
Rem

1,064 MW
alimentato a metano
Probabilmente non connesso in rete

Grazie mille

remtechnology
22-07-2008, 14:07
Allora se lo hai avviato prima del 31/12/2007non hai diritto ai Certificati Verdi, non li devi nemmeno comprare, puoi fare eventualmente la procedura per acquisire i Certificati Bianchi.
Il DM del 21/12/2007 ha stabilito che hanno diritto di beneficiare ai certificati verdi come previsto dalla legge 23/08/2004 tutti gli impianti autorizzati la cui realizzazione è stata avviata "concretamente" nel periodo compreso tra il 28/09/2004 e il 31/12/2007 purchè entrino in esercizio entro fine 2008.
Se produci energia da metano anche se non sei connesso alla rete devi pagare le imposte all'agenzia delle dogane ma hai diritto al gas defiscalizzato, un bel giro di carte, non c'è che dire.
Bisogna anche dire che l'effetto penalizzante dei CV da teleruiscaldamento deve ancora arrivare perchè nessuno ha ancora potuto richiedere i CV e di conseguenza venderli al mercato.
Ciao
Rem

ecotone
22-07-2008, 15:09
Grazie mille remtechnology!!!
Quindi, l'impianto ancora è da realizzare e se il GSE non riconosce la cogenerezione devo comprare i CV....giusto?

e per il trasporto?? lo devo pagare al distributore?

remtechnology
24-07-2008, 14:16
Ciao,
ma l'energia te la autoconsumi?
Se si non ti paghi i CV e non paghi il trasporto a nessuno nemmeno al distributore.
Ciao
Rem

ecotone
24-07-2008, 14:40
si si...tutto autoconsumo....quindi non è allacciato in rete e non pago nella nè cv nè trasporto...