PDA

Visualizza la versione completa : impianti biogas famigliari



columbrine
21-07-2008, 09:48
Ciao a tutti,

volevo chiedere se esiste in commercio qualche impianto a biogas per famiglie
e se inoltre e possibili convogliare le acque nere di una casa nel digestore


grazie anticipatamente

engiel
22-07-2008, 17:18
se sai l'inglese...

Enough biogas to cook for the family from 1kg of starch/sugar waste — Permaforest Trust (http://www.permaforesttrust.org.au/blog/boigasboost)

http://www.bioenergylists.org/en/compactbiogas

http://www.vrac.iastate.edu/ethos/ethos05/proceedings2004/presentations/karvedesignfieldtesting.pdf

giosp77
23-07-2008, 13:10
con le acque nere di una casa, al massimo ti accendi una sigaretta :-)
con un condominio almeno......

engiel
24-07-2008, 10:20
con le acque nere di una casa, al massimo ti accendi una sigaretta :-)
con un condominio almeno......

in realtà se alle acque nere sommi la frazione organica dei rifiuti e (potendo) una fonte di cellulosa (paglia, sfalci verdi, erba) la questione diventa interessante anche per utenze isolate, non solo condomini....

certo..c'è da considerare il 'fattore sicurezza' di una produzione, tasporto e consumo autogestito di biogas...

bade
27-07-2008, 20:40
ciao...
non è che qualcuno ha una specie di progetto a grandi linee x un impianto anaerobico x produrre biogas?di tipo famigliare/casalingo...
grazissimo...perchè cercando per il web difficilmente si trovano progetti precisi e utilizzabili...

SolarPrex
27-07-2008, 21:38
leggi bene in giro su questa sezione è pieno di piccoli incipit per farsene uno da se ( ovvamente non puoi pretendere grandi automazioni e grandissimi rendimenti )... ad esempio dai un okkio a questo:

http://www.energeticambiente.it/gas-residuati-e-biogas/14709861-biogas-come-lo-stocchiamo.html

A presto!

sssuper
11-08-2008, 21:39
Ciao, faccio fatica a trovare su internet ditte di impianti biogas da circa 30 kW...qualcuno riesce a dirmi qualche link?

pirandello98
26-08-2008, 18:28
Ciao dopo un po rieccomi a postare qui sul sito...per quanto riguarda un piccolo impianto a biogas...a livello familiare...io quelli piu piccoli che ho sentito arrivano a 48kW...pero a dun convegno a cesena un responasbile della riello (se non erro) diceva che hanno prodotto una caldaia alimentata a biogas...in ogni modo io personalmente sono un tantino scettico a riguardo....ma nella vita è sempre meglio valutare...ciaociao

Alexis Mancini
14-10-2011, 17:04
leggi bene in giro su questa sezione è pieno di piccoli incipit per farsene uno da se ( ovvamente non puoi pretendere grandi automazioni e grandissimi rendimenti )... ad esempio dai un okkio a questo:

http://www.energeticambiente.it/gas-residuati-e-biogas/14709861-biogas-come-lo-stocchiamo.html

A presto! puoi usare i compressori frigo sono in bagno d'olio e non fanno scintille scaldano un po lo usi 5 min ,puoi usare "mio stesso problema " bombole da sub,bombole metano e per basse pressioni camere d'aria da camion, dimmi come e andata CIAO

Mauro1980
27-10-2011, 15:38
L'università di Padova, il dipartimento IMAGE ne ha costruito uno da 2 mc di volume (potrebbe andar bene per una casa o un condominio piccolo) e ne ha installati uno in un rifugio e l'altro all'università

Producono circa 0,7 mc di biogas per kg di SSV immesso, niente male direi...

In una casa,considerando acque brune, un po di sfalci, e l'umido si potrebbe arrivare a qualche mc al giorno, che è l'energia necessaria a scaldare una casa di classe A (considerando poi la produzione estiva, sorpassiamo i consumi)

Se siete interessati contattate la Dott.ssa Lavagnolo, dovevano far partire una spinoff a riguardo, non so a che punto siano, le ho parlato 8 mesi fa.

La gestione è però tutt'altro che semplice, vanno mantenuti in temperatura (65-70°C è l'ideale, col sole o col calore residuo di un microcogeneratore) per accelerare la fermentazione e per ottenere un digestato igienizzato privo di patogeni (da essiccare ed usare nell'orto e nel giardino).
Essendo dei reattori in discontinuo, forse è meglio averne due che lavorano in parallelo.

Secondo me sono il futuro, quando finalmente ci decideremo a differenziare anche i rifiuti liquidi come facciamo già con gli RSU, adottare piccoli e medi digestori per acque brune e umido.
Per il resto (acque grigie gialle) viva la fitodepurazione.

biker.twin
29-10-2011, 23:09
segnalo anche questa esperienza:

ARTI Biogas Plant: A compact digester for producing biogas from food waste (http://www.arti-india.org/index.php?option=com_content&task=view&id=45&Itemid=52)

http://brico-x.blogspot.com/2010/05/schema-di-elementare-digestore-per.html

Mauro1980
30-10-2011, 18:54
Tanto di cappello a chi ha investito tempo e denaro in una cosa utile, perché produce energia da rifiuti ed al tempo stesso impatta meno sull'ambiente perché ne riduce la quantità e aumenta la fruibilità

Detto questo quel prodotto assomiglia più ad un giocattolo che ad un vero digestore anaerobico

Mi piacerebbe vedere qualcosa di davvero tecnologico, un reattore anche in PE o PP isolato, con un agitatore per miscelarlo, ed una serpentina che lo tiene a 70°C per aumentare l'efficienza e diminuire così i volumi, sarebbe più costoso dell'Arti,ma anche più compatto e s'integrerebbe meglio nel nostro vivere.

Per mantenere il tutto miscelato e far reagire tutto il substrato andrebbe inserito in una forma quasi di "pappetta" quindi un tritarifiuti per l'umido sarebbe utile

Verrebbe caricato con le acque brune, l'umido, o meglio tutto quello che c'è di biodegradabile nell'umido (tutto tranne le ossa o i gusci delle cozze)

Considerando per una famiglia di 4 persone, la carica totale (tra acque brune e umido ed un po di potatura) sarebbe di circa 1000 kg l'anno

Considerando che il rapporto SSV/soldi totali è circa 0,7 e che un buon fermentatore produce 0,7 kg metano /kg SV, produremmo quasi 500 kg di metano

Una casa di classe A sarebbe diverrebbe quasi indipendente dal punto di vista energetico, perché 500 kg sono circa 6000 kWh, il problema è ingegnerizzare il tutto, ci sono problemi di reologia per la miscelazione non banali (stoccaggio estivo compreso).
Il digestato caldo e privo di patogeni (perché trattato a 70°C) può essere messo ad essiccare su un piccolo letto ed usato in giardino.

C'è qualcosa sul mercato?

PS nel secondo link biker sono scritte solo sciocchezze, si confronta un sistema che usa zuccheri ad uno che usa deiezioni,meglio non leggerlo

biker.twin
03-11-2011, 22:49
T

Considerando che il rapporto SSV/soldi totali è circa 0,7 e che un buon fermentatore produce 0,7 kg metano /kg SV, produremmo quasi 500 kg di metano



0,7 kg di metano per 1kg o 0,7mc per 1kg? se 0,7 mc, a che pressione?
grazie, ciao

Mauro1980
04-11-2011, 10:43
La pressione dipende dalla T cui lavora il digestore, comunque è sempre inferiore ai 2 bar assoluti per non sfavorire la reazione

Per più informazioni ti consiglio di leggere questa presentazione

http://www.forumrisparmioacqua.it/dmdocuments/Lavagnolo.pdf

hanno una produzione di biogas abbastanza bassa (0,4 mc/Kg SSV) perché è bassa la percentuale di FOP e la T non è quella ottimale, ma cambiando valori può essere aumentata

biker.twin
17-11-2011, 15:37
household biogas plant products, buy household biogas plant products from alibaba.com (http://www.alibaba.com/product-gs/321234530/household_biogas_plant.html)

http://www.greentradebay.com/Product/566103/Family-size-household-domestic-biogas-digester-s.html

Risultato della ricerca immagini di Google per http://www.imexbb.com/Images/10756588/generator-system.jpg (http://www.google.it/imgres?imgurl=http://www.imexbb.com/Images/10756588/generator-system.jpg&imgrefurl=http://www.imexbb.com/household-solar-biogas-storage-generator-system-10756588.htm&usg=__MMyP58moSKvgHC3qLY5ytgTF4sE=&h=284&w=470&sz=38&hl=it&start=13&zoom=1&tbnid=_GMpfvyzDPIkXM:&tbnh=78&tbnw=129&ei=sBnFTqDuPMrJswbdvITrCw&prev=/search%3Fq%3Dbiogas%2Bhousehold%2Bproducts%26um%3D 1%26hl%3Dit%26sa%3DN%26tbm%3Disch&um=1&itbs=1)