PDA

Visualizza la versione completa : Progetto mountainbike 500w/48v



gioscarab
07-09-2008, 18:36
Ciao a tutti ragazzi.
Dopo aver finito il primo esperimento di bici elettrica partendo da componenti raccattati e una spesa di 200 euro, wheelsworld vuole realizzare un tutorial sulla costruzione di una bicicletta da fuoristrada, la cui prima versione sarà "cross" cioè con acceleratore e potenza superiore ai termini di legge, quindi dedicata al fuoristrada o all'agonismo.Ecco i dati: motore parte integrante del mozzo ruota post: 500watt 48v (questo kit: 500W Hi Speed Electric Bicycle Bike Hub Conversion Kit - (eBay.ca item 220264527571 end time 01-Oct-08 13:40:54 EDT) (http://cgi.ebay.ca/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=220264527571&ssPageName=MERC_VIC_RCRX_Pr4_PcY_BIN_IT&refitem=220259793806&itemcount=4&refwidgetloc=closed_view_item&usedrule1=CrossSell_LogicX&refwidgettype=cross_promot_widget&_trksid=p284.m183&_trkparms=algo%3DCRX%26its%3DS%252BI%26itu%3DUCI%2 52BSI%26otn%3D4))
applicato su un telaio in acciaio trattato al cromo-molibdeno (per ovviare ai problemi strutturali dati dalla maggiore massa del mezzo), delle sospensioni Suntour con steli da 30mm e una corsa di 120mm (scelta ricaduta su questo componente perchè specifico per biciclette da downhill), freni a disco davanti e dietro (208mm e 180mm) con sistema idraulico. Il mio problema è fare una scelta per le batterie. I primi test sono avvenuti con 4 batterie da 12v, ma per concludere il mezzo stiamo cercando delle batterie al litio per diminuire il peso e rendere agile quasi quanto una bici questo velocipede.
Non sono ferrato nei calcoli elettrotecnici per stabilire quanti ah ho bisogno per arrivare a una autonomia di almeno 20km.Qualcuno sa darmi una mano?
(chiaramente, dato autonomia senza pedalare in piano)
Qualsiasi tipo di apporto al progetto da parte di voi utenti sara' citato su www.wheelsworld.org nella sezione articoli per il sostegno dato.
Vi ringrazio in anticipo.
Gio.

gioscarab
11-09-2008, 18:12
i dati del motore sono 500w 48v brushless sensored.
Che batterie avrei bisogno per avere un'autonomia di 20km?

gymania
11-09-2008, 22:01
Allora,
minor peso=maggior autonomia!
Quello che vuoi realizzare è un "cancello in ferro battuto".
Perdona la franchezza, ma con i componenti che dichiari, il peso finale SENZA la parte elettrica/batterie sarà certamente sopra i 22/25Kg.
Lascia perdere la Suntour e piuttosto orientati su Marzocchi o RockShox
Un telaio in ALU serie 6000 dovrebbe essere più che sufficiente, oltre che pesare meno.

Ma perchè volete proprio un telaio downhill (concepito per la discesa) invece di un telaio freeride (maggiore maneggevolezza, minor peso)?

Pace!
Gym

gioscarab
12-09-2008, 01:44
Il telaio non è ammortizzato posteriormente. Pesa 2,3 kg. E' un classico chassis per mtb. Non lo definirei per il peso ne per la qualità un cancello in ferro battuto.
E' in acciaio perchè ho montato una ruota posteriore 10 volte piu' pesante di quella che ci dovrebbe essere. Quindi ho pensato di utilizzare un materiale del genere proprio per la sua robustezza. Avrei usato anch'io un telaio in carbonio :D se no. Quantomeno un ammortizzatore visto l'utilizzo, la vocazione e il peso del veicolo con motore centralina e batterie a bordo ci vuole. Ho optato per una forcella suntour perchè costa poco, una marzocchi dello stesso prezzo pesa di piu' e ha una corsa minore.

Che altro componente dovrebbe portare la mia bici a 25kg (escludendo hub, batterie e impianto elettrico)?Togliendo i 2kg di telaio e i 2kg delle suntour 120mm?21kg per un movimento centrale, un cambio, una catena, un manubrio e una sella mi sembrano un po' esagerati, no?

Ci sono movimenti centrali da 1 kg, cambi da 2kg, catene da 1kg, manubri da 1/2 kg e selle da 135 g. E ho citato tutti componenti neanche troppo costosi. Gli altri 15kg sono chiaramente per due impianti frenanti da bici e per una ruota anteriore!?!?!?:wub2:

Tornando alle batterie penso ci sia un calcolo matematico che possa stabilire esattamente quanti ah o wh abbia bisogno e quindi che tipo di batterie debba comprare, confido nel pool piu' ferrato del web su elettrotecnica e energie alternative :spettacolo:

gymania
12-09-2008, 12:55
Guarda che sei "fuoristrada", ma non con la bici...:preoccupato:

Sono un ex agonista di MTB, ho fatto gli italiani di crosscountry dal 2002 al 2005, ora sono team manager di un piccolo team amatoriale.
Sono istruttore federale ed ho un attestato in meccanica della bicicletta rilasciato dal CONI.
Credo tu sia un po' confuso sui materiali e sull'uso specifico degli stessi.

Vabbe', fai tu. Giustamente i soldi sono i tuoi.

Sinceramente e senza polemica: buon lavoro!

Pace!
Gym

P.S. Per la risposta alle tue domande, leggi prima qui: http://www.energeticambiente.it/unita-di-misura/3242567-cosa-sono-tensione-corrente.html

gioscarab
12-09-2008, 15:45
Buono il tuo curriculum, non lo metto in dubbio.
"Credo tu sia un po' confuso sui materiali e sull'uso specifico degli stessi."
Pero' non capisco cosa tu intenda.
Gio.

gymania
12-09-2008, 20:06
Allora,

Tu dici che il mezzo che state approntando dovrà essere usato per competizioni.
A prescindere che non mi risulta che il CONI ne' la sua Federazione Ciclistica Italiana organizzi, ne' abbia la minima intenzione di organizzare competizioni rivolte a biciclette elettriche fuoristrada, ciò non toglie che queste gare si possano comunque effettuare, quando non organizzare... ;)

Una cosa è fare esperimenti così, per diletto, altra è approntare un mezzo per gareggiare.
Sono due cose diverse!

Un telaio che pesa quasi 2Kg e mezzo è roba da centro commerciale.
Nota: L'acciaio non si usa praticamente più in gara, titanio e carbonio imperversano, ma per la realizzazione che ti appresti a fare, un economico ALU serie 6000 possibilmente oversize è più che sufficiente. Il suo peso si attesta sul kilo e quattro.
Un paio di ruote DECENTI da 26" pesa mediamente 2- 2,2Kg, ovviamente senza coperture e eventuali camere.
Quindi concedendoti 1Kg a ruota, se come dici ne monterai una dieci volte più pesante fanno 10Kg solo di ruota, con copertura e camere arriviamo a 12.
Con l'altra ruota fanno 14.
Con il tuo telaio siamo a 16,5.
Le SR Suntour sono forcelle economiche, pesanti e dalla ridotta escursione (max 120mm per una ruota 26").
Non è roba da centro commerciale, ma quasi...
Comunque 2Kg buoni non te li leva nessuno, quindi siamo a 18,5.
Nota: Le Marzocchi serie bomber sono in assoluto le più usate nelle competizioni downhill.
Una Marzocchi serie bomber ha 230mm di escursione.
Ed a questo punto hai un telaio, due ruote ed una forcella, non ancora una bici!
Dici: "Ci sono movimenti centrali da 1 kg, cambi da 2kg, catene da 1kg, manubri da 1/2 kg e selle da 135 g"
Non sono dati correttissimi, ma te li do per buoni!
Quindi ai 18,5Kg aggiungiamo 1+2+1+0,5+0,135.
Totale Kg 23,135.
E ti mancano ancora i freni!
Quanto pesa un buon impianto frenante per una bici del genere?
Nota: Il top della leggerezza (e del prezzo) sono gli Hayes El camino, 395gr a ruota.
Naturalmente puoi metterci qualcosa di più economico, ma peserà di più.
Quindi 23,135 + 0,395 + 0,395 = 23,925Kg
Vedi che col peso ci siamo?

In vita mia avrò assemblato centinaia di biciclette...

Ma mancano pedivelle, pedali, tubo reggisella, manopole, e naturalmente il tuo kit e le famigerate batterie....

Nota: Una batteria al litio "made in china" da 48V 10Ah, pesa più di 4Kg:
48V 10AH LiFePo4 Electric Bicycle Battery Lithium Ion su eBay.it Cycling, Outdoor Sports, Sporting Goods (http://cgi.ebay.it/48V-10AH-LiFePo4-Electric-Bicycle-Battery-Lithium-Ion_W0QQitemZ220257916598QQcmdZViewItem?hash=item2 20257916598&_trksid=p3286.m14.l1318)
E siamo già attorno ai 30Kg.

Quanto pesa il tuo Kit?
E per ultimo: quanto pesa il conducente? 70? 80?

Credo che sarà piuttosto improbabile affrontare una salita "seria" con un attrezzo del genere, e per 20minuti continuativi, ma per fortuna in caso di necessità si può sempre pedalare, ma a patto di essere ben allenati... :D

Pace!
Gym

gioscarab
13-09-2008, 02:14
Mi fa piacere che tu ti sia interessato tanto al nostro progetto.
La bicicletta viene costruita in modo da rientrare nei termini per piccole competizioni gestite da enti privati nella regione emilia romagna. Prevalentemente percorsi enduro non troppo difficili o fettucciati. Ci sono varie categorie tra cui una in cui ho visto molti accrocchi e qualche Quantya. Noi ci iscriveremmo, chiaramente l'anno prossimo dopo un anno di test, nella categoria minore.

Un telaio da 2,5 kg è un telaio in acciaio al cromo-molibdeno davvero resistente.
Piu' resistente di qualsiasi telaio in alluminio, carbonio o titanio. Puoi darmi tutte le ragioni del mondo, ma partendo anche da basi molto grette è indubbio che un telaio di serie 6000 in alluminio di qualsiasi lega con una ruota posteriore da 10kg, il cui peso viene scaricato tutto sul perno che è la parte portante non sia adatto per fare un percorso fuoristradistico. Un qualsiasi telaio in alluminio senza ammortizzatore si piegherebbe al primo ramo e se fosse ammortizzato sarebbe un delirio da tarare, visto che la maggiorparte del peso strutturale sarebbe nel centro della ruota posteriore.
Queste sono state le motivazioni per cui abbiamo scelto un telaio in acciaio non ammortizzato.
Per le forcelle, purtroppo tu citi componentistica davvero costosa, si parla di migliaia di euro solo per le sospensioni anteriori. Si sta parlando di un budget piuttosto limitato in cui rimanere, se no se ci si potesse permettere le marzocchi di cui parli monteremmo un motore da 2kw 98% rendimento con batterie al litio NON cinesi (e ci iscriveremmo alla categoria 2kw).

Quindi ricapitolando, il pilota saro' io (peso 62kg x 1.76m) e il nostro fine per questo progetto era di giungere a un mezzo intorno ai 25/27 kg di peso (a pieno carico) x 1,36 cv alla ruota (lo scarabeo 50 e molti altri motorini hanno lo stesso rapporto peso/potenza).

Sono certo tu sia un purista del montainbiking e non vado contro i tuoi ideali e sappiamo tutti che gli elettricisti ai bikers veri stanno sui cocomeri, ma questo è un modo per sensibilizzare tramite internet, rendere pubblico il knowledge acquisito e di conseguenza favorire lo sviluppo di questo tipo di movimento, cioè un po' quello che fa questo sito.

gymania
13-09-2008, 18:35
Mi fa piacere che tu ti sia interessato tanto al nostro progetto.

Come ti ho detto, di bici credo di capirne un po'...



Un telaio da 2,5 kg è un telaio in acciaio al cromo-molibdeno davvero resistente.
Piu' resistente di qualsiasi telaio in alluminio, carbonio o titanio. Puoi darmi tutte le ragioni del mondo, ma partendo anche da basi molto grette è indubbio che un telaio di serie 6000 in alluminio di qualsiasi lega con una ruota posteriore da 10kg, il cui peso viene scaricato tutto sul perno che è la parte portante non sia adatto per fare un percorso fuoristradistico.

Per esperienza personale, semmai si rompe prima il perno ruota.
Di perni ruota rotti ne ho visti a decine, di telai rotti, nemmeno uno, neppure nella discesa della Rampilonga o della Bikextreme.
Comunque convengo che l'acciaio sia più robusto, ma attenzione, però è meno elastico...



Per le forcelle, purtroppo tu citi componentistica davvero costosa, si parla di migliaia di euro solo per le sospensioni anteriori. Si sta parlando di un budget piuttosto limitato in cui rimanere, se no se ci si potesse permettere le marzocchi di cui parli monteremmo un motore da 2kw 98% rendimento con batterie al litio NON cinesi (e ci iscriveremmo alla categoria 2kw).
Migliaia??? Ma dove???
Marzocchi XC 600 TST2 2008 - Gambacicli (http://www.gambacicli.com/marzocchi-tst2-2008-p-1984.html)




Sono certo tu sia un purista del montainbiking e non vado contro i tuoi ideali e sappiamo tutti che gli elettricisti ai bikers veri stanno sui cocomeri

No guarda, qui ti sbagli proprio!
La bici elettrica ce l'ho e la uso pure, ma per andare al lavoro, non per saltarci i fossi.


Ma fammi sapere perchè questa cosa delle competizioni di e-bike mi "intrippa" parecchio.
Però magari per caricare le batterie usate esclusivamente fonti rinnovabili!
Sarebbe una provocazione molto "energeticambientale". :)

Pace!
Gym

gioscarab
13-09-2008, 20:01
Ciao, ti ringrazio di nuovo per i consigli.
Le forcelle che hai messo in link sembrano ottime e non troppo costose.
Si pensava tu parlassi delle forcelle doppia piastra a lunga escursione prodotte da Marzocchi. Cosa ne pensi di queste che sarebbero perfette per il nostro budget?
Marzocchi MX PRO LO 2008 - Gambacicli (http://www.gambacicli.com/marzocchi-2008-p-1986.html)
Le hai gia viste in azione?

Per la competizione saro' lieto di informarti di tutto e passarti il regolamento.
Saremo chiaramente felici di sponsorizzare questa community tramite stickers durante la competizione. Per la ricarica penso che porteremo un generatore benzina, che non è esattamente la cosa piu' pulita del mondo. Infatti stiamo pensando a una soluzione per ricaricare con rinnovabili in tempo utile.

gymania
15-09-2008, 12:48
Ciao, ti ringrazio di nuovo per i consigli.
Le forcelle che hai messo in link sembrano ottime e non troppo costose.
Si pensava tu parlassi delle forcelle doppia piastra a lunga escursione prodotte da Marzocchi. Cosa ne pensi di queste che sarebbero perfette per il nostro budget?
Marzocchi MX PRO LO 2008 - Gambacicli (http://www.gambacicli.com/marzocchi-2008-p-1986.html)
Le hai gia viste in azione?


No, purtroppo non ho informazioni per quel modello specifico.
Mi verrebbe da dirti "è una Marzocchi, vai tranquillo", ma anche le grandi case a volte fanno le loro boiate.
Comunque mi pare buona!

La forcella doppia piastra è realmente utile se si prevede di dover effettuare numerosi atterraggi da salti (pronunciati) per minor momento torcente, oltre che naturalmente per una sua maggiore robustezza strutturale.
Qui dipende dal tipo di percorso.

Vorrei suggerirti alcuni link che vendono prodotti di assoluta qualità ed a prezzi competitivi per i componenti necessari al tuo mezzo:
Bicycle Buys | BicycleBuys.com | Online Bike Shop | Bicycles | Bike Parts | Frames | Pedals (http://www.bicyclebuys.com/)
Parts at Price Point (http://www.pricepoint.com/sublist.htm?dept_id=3&deptName=Parts)
Bikeplanet - High-End MTB components > Negozio (http://www.bikeplanet.it/Negozio/tabid/55/Default.aspx)

Un gran bel telaio non troppo costoso, siamo sui 270eu + spedizione:
Sette Flite AM Frame w/ Manitou Swinger 4 Way at Price Point (http://www.pricepoint.com/detail/16444-175_SETFL7-3-Parts-60-Frames/Sette-Flite-AM-Frame-w_-Manitou-Swinger-4-Way.htm)
Impianto frenante, valido e decisamente economico:
Avid Juicy 3 Hydraulic Disc Brake 2007 at Price Point (http://www.pricepoint.com/detail/17537-115_AVDJ37-3-Parts-158-Brakes/Disc/Avid-Juicy-3-Hydraulic-Disc-Brake-2007.htm)



Per la competizione saro' lieto di informarti di tutto e passarti il regolamento.

Grazie, sono proprio curioso!



Saremo chiaramente felici di sponsorizzare questa community tramite stickers durante la competizione. Per la ricarica penso che porteremo un generatore benzina, che non è esattamente la cosa piu' pulita del mondo. Infatti stiamo pensando a una soluzione per ricaricare con rinnovabili in tempo utile.

Per l'uso del logo di Energeticambiente bisognerà necessariamente chiedere ad un Admin per le autorizzazioni legali del caso (copyright ecc.)
Non a caso ti chiedevo di usare energia da fonti rinnovabili ;)
Nella "provocazione" di competere solo con energie rinnovabili molto probabilmente si coinvolgerebbero alcuni esperti del Forum per il progetto del mezzo.
L'uso del fotovoltaico nel campo di gara credo sia difficilmente applicabile, ma che he ne dite ad esempio di alimentare il generatore con bioetanolo (od alcool)?

Facciamo così (ovviamente se ti va): tu attrezzati per competere usando fonti rinnovabili con le info che trovi nel Forum, ed io provo a sentire il parere di uno degli Admin per la sponsorizzazione e/o l'aiuto tecnico.
Se va in porto la cosa avresti un bel po' di sostenitori...

Ti va?

Pace!
Gym

gioscarab
15-09-2008, 17:11
L'idea mi piace.
Alla fine siamo passati a un telaio in allu 6000 con cannotto di sterzo a un pollice e un ottavo, pesa la metà :P.
Ti informo degli sviluppi entro questa sera.

gymania
15-09-2008, 17:27
Bene!
Nel frattempo sono riuscito ad ottenere il benestare di uno degli admin.
Per tutte le necessità burocratiche contatta direttamente me (così mi è stato chiesto).

Per altre info su telaio, assemblaggio e parti, ovviamente conta sul sottoscritto.
Ora ci vorrà un po' di collaborazione da parte di chi è più esperto per la parte motrice e l'accumulo.

Dài che 'sta cosa è proprio "ganza"...
Ah, ovviamente se il tutto va in porto verrò a tifare per te!:beer:

Pace!
Gym

aztlan
15-09-2008, 20:09
ciao, scusate se mi intrometto, non so quali sono le vostre disponibiltà economiche ma per ricaricare pulito un idea potrebbero essere le fuel cell a metanolo:spettacolo:

mariomaggi
15-09-2008, 20:18
gioscarab,
hai le autorizzazioni di due degli admin, a patto che "il trabiccolo" sia fatto seriamente, non fatelo fermare dopo pochi metri di gara.

Ciao
Mario

gioscarab
15-09-2008, 23:15
Ringrazio direttamente qui i due admin, e tutte le persone che stanno dando supporto.
Lo stato attuale del progetto consiste in un motore di prova 500watt 48v montato su telaio in alluminio olimpia, con 15 rapporti, deragliatore e cambio con comandi shimano.
Quello che manca è: un paio di forcelle (in acquisto), un cerchio anteriore (ancora da scegliere, non sappiamo bene quale potrebbe andare bene per sterrato) e l'impianto frenante anteriore. Senza dimenticare chiaramente il 50/60% del costo totale della realizzazione: le batterie (e questa è la zona di maggiore ignoranza generale nel gruppo, soprattutto in fatto di correnti scarica e scelta del tipo di batteria)
Finito questo muletto, verrà testata la ciclistica, l'autonomia, ma soprattutto l'affidabilità di tutto l'ambaradam.

La versione per la competizione sara' 1kw 48v.
Se tutto va bene sarà pronta per la stagione calda :spettacolo:
500W Hi Speed Electric Bicycle Bike Hub Conversion Kit - (eBay.ca item 220264527571 end time 10-Sep-08 00:05:05 EDT) (http://cgi.ebay.ca/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=220264527571&ssPageName=MERC_VIC_RCRX_Pr4_PcY_BIN_IT&refitem=220259793806&itemcount=4&refwidgetloc=closed_view_item&usedrule1=CrossSell_LogicX&refwidgettype=cross_promot_widget&_trksid=p284.m183&_trkparms=algo%3DCRX%26its%3DS%252BI%26itu%3DUCI%2 52BSI%26otn%3D4)
Questo è il motore e i suoi parametri. Sapreste darci un abbozzo di idea per
le batterie?

Ci avanzano un paio di motori 250watt da bicicletta cinese nel mozzo.
Pensavamo di adattarli a generatori eolici per ottenere parte della ricarica.
E' un lavoro cinese?

eroyka
16-09-2008, 08:02
Ciao,
per le batterie vi consiglio FORTEMENTE di sentire gattmes. In questo campo è imbattibile e addirittura potrebbe apportare dei miglioramenti quasi "esclusivi".

Gym, se gli segnali tu questa discussione vedrai che non mancherà di apportare il suo sostanzioso ausilio.

Roy

gattmes
16-09-2008, 09:31
Non preoccupatevi... da quassù (orbita geostazionaria...) vi "osservo" ... :closedeyes:

gymania
16-09-2008, 16:47
Eccolo!
Ero certo che "di lassù" non gli sfuggisse nulla (tantopiù nelle sue sezioni)...
Grande gattmes! :bye1:

Ora vediamo se si riesce a coinvolgere anche Giorgio...



Lo stato attuale del progetto consiste in un motore di prova 500watt 48v montato su telaio in alluminio olimpia, con 15 rapporti, deragliatore e cambio con comandi shimano.
Ma il gruppo cambio/deragliatore lo avete già? Altrimenti vi consiglio sram. Pesa meno e soprattutto costa meno.



Quello che manca è: un paio di forcelle (in acquisto), un cerchio anteriore (ancora da scegliere, non sappiamo bene quale potrebbe andare bene per sterrato) e l'impianto frenante anteriore.
Per la forcella ne abbiamo già discusso.
Anche quella che proponevi mi pare buona.
Bisogna capire se vi serve necessariamente una doppia piastra o meno.
Discorso ruota:
vedo che il kit che vi interessa viene proposto in diverse misure: 16", 18", 20", 24", 26" e 28".
Anche qui dipende dal tipo di percorso, ma anche (se esistono) da vincoli di regolamento.
Più la ruota è piccola, più corti sono i raggi, quindi teoricamente è più resistente a torsioni.
Una ruota più piccola ha un minore sviluppo metrico, che detto volgarmente (ma proprio volgarmente) vuol dire che a pari rpm sviluppi velocità inferiori, ma le raggiungi più celermente.
Ma neppure la puoi scegliere troppo piccola.
Comunemente si usa il 26" per il crosscountry, ma nel freeride un buon compromesso è la 24".
In quella misura non è un problema reperire coperture di diverse marche e fatture.



La versione per la competizione sara' 1kw 48v.


Parlavi di un kit da 500w.
Vuol dire che saranno 2 x 500w? Motrici entrambe le ruote?
Ho capito male?
In quel caso allora il cambio è pressoché inutile a mio parere.



500W Hi Speed Electric Bicycle Bike Hub Conversion Kit - (eBay.ca item 220264527571 end time 10-Sep-08 00:05:05 EDT)
Questo è il motore e i suoi parametri. Sapreste darci un abbozzo di idea per
le batterie?
Ma la vendita è terminata?
eBay segnala: Item has ended...

Pace!
Gym

gioscarab
17-09-2008, 04:51
Ciao scusate il ritardo nel rispondere.
Andiamo per ordine:
-Il gruppo deragliatore cambio è gia stato acquistato e montato su telaio, come dicevo in alluminio con forcellini a tubi quadri, dalla fattura davvero buona, marca olimpia.Postero' le foto appena possibile.
-La forcella sul muletto sara' a piastra singola, dopo i test su vari percorsi, su cui verranno disputate le competizioni (Croara PC, Rivergaro PC, Bobbio PC) constateremo se usare o no doppia piastra
-Avevamo pensato anche noi a un cerchio da 24, pero' non è previsto dal regolamento.
Per la categoria 1 kw solo cerchio 26 e pedali opzionali.
-Il kit della bici pronta per la competizione sarà singolo al posteriore da 1kw 48v prodotto da goldenmotor, stesso produttore (e a vista) stesso motore che vi ho linkato (golden motor 500w 48v). La transazione è finita perchè l'ho comprato un po' di tempo fa.

500 WATT 48 VOLT HUB MOTOR TEST RESULT

||||V |||A |Watt|N.m |rpm| |Watt |%| |
48.12 1.58 42.98 0.72 409.77 17.41 40.50
48.12 1.68 45.73 0.70 409.37 17.08 37.30
48.12 1.73 47.13 0.77 408.84 18.66 39.60
48.12 1.87 50.82 0.90 408.18 21.85 42.90
48.11 2.09 56.73 1.12 407.11 26.92 47.40
48.11 2.26 61.41 1.45 406.05 34.84 56.70
48.11 2.59 70.43 1.80 404.45 42.98 61.00
48.10 3.26 88.50 2.30 401.66 54.70 61.80
48.09 3.82 103.60 2.98 398.73 70.31 67.80
48.08 4.36 118.30 3.74 395.01 87.37 73.80
48.08 5.16 139.90 4.63 391.02 107.10 76.50
48.07 6.12 166.10 5.61 386.37 128.30 77.20
48.06 7.06 191.30 6.76 381.71 152.60 79.70
48.04 8.20 222.10 8.06 376.12 179.40 80.70
48.03 9.39 254.40 9.44 370.27 206.90 81.30
48.01 10.72 290.20 10.93 363.62 235.20 81.00
47.98 12.05 326.00 12.46 357.11 263.40 80.70
47.95 13.41 362.60 14.14 350.46 293.20 80.80
47.92 14.94 403.70 15.84 343.27 321.80 79.70
47.89 16.41 443.00 17.61 336.36 350.50 79.10
47.86 17.89 482.30 19.34 329.31 376.90 78.10
47.81 19.50 525.10 21.15 321.73 402.60 76.60
47.78 21.05 566.50 22.88 315.08 426.60 75.20
47.74 22.58 607.10 24.72 307.90 450.50 74.20
47.70 24.19 649.60 26.43 301.25 471.20 72.50
47.68 25.68 689.20 28.25 294.46 492.30 71.40
47.67 27.21 730.10 29.87 287.95 509.10 69.70

Ecco i dati del motore. Qualcuno che se ne intende ci darebbe una mano a fare una scelta per le batterie, ma soprattutto per quante e per che tipo? Noi abbiamo visto le lifep04, come sono?

mariomaggi
19-09-2008, 16:17
Usare il cambio su una bici con motore elettrico? Assurdo! Con una progettazione corretta, il cambio non serve. Ci vuole un po' di eleganza nel progetto!
Ciao
Mario

Elektron
19-09-2008, 16:57
Ecco i dati del motore. Qualcuno che se ne intende ci darebbe una mano a fare una scelta per le batterie, ma soprattutto per quante e per che tipo? Noi abbiamo visto le lifep04, come sono?Le LiFePO4 sono le "migliori" batterie al momento esistenti sulla scena.
Per la scelta ... se si dispone del dato di resistenza interna, quella con la resistenza interna minore è di solito migliore.
Su quali scegliere ... intendi marca - costruttore o tecnologia ??
Se ne trovano ... un esempio è quì LiFeBATT - Retail Pricing (http://www.lifebatt.co.uk/retail_pricing.html)

Visto che il BL è 48 V, vediamo i prezzi in Sterline.:oops:.. ammazza ... Forse si risparmia qualcosa assemblandole da soli.

48V Modules
Model Spec. Price Inc VAT
4810-HPS 48V / 10Ah w/VMS, 2 Terminals £698.97
4820-HPS 48V / 20Ah w/VMS, 2 Terminals £1,361.79
4830-HPS 48V / 30Ah w/VMS, 2 Terminals £2,024.62

Stando sul punto di miglior rendimento, cioè qui:

48.03 9.39 254.40 9.44 370.27 206.90 81.30
48.01 10.72 290.20 10.93 363.62 235.20 81.00

Una 10Ah ti durerebbe un'ora (beh .. un pò meno) sopportando picchi di scarica di 20C (10*20) cioè 200A.
<table style="width: 106px; height: 148px;" class="container" cellpadding="5" cellspacing="0"> <tbody><tr height="36"> <td width="225" align="left">
</td> </tr> <tr height="21"> <td class="subheading" align="left">
</td> </tr> <tr height="21"> <td class="bodycopy" width="225" align="left">
</td> </tr> <tr height="21"> <td class="bodycopy" width="225" align="left">
</td> </tr> <tr height="21"> <td class="bodycopy" width="225" align="left">
</td> </tr> </tbody></table>

kekko.alchemi
20-09-2008, 02:19
Usare il cambio su una bici con motore elettrico? Assurdo! Con una progettazione corretta, il cambio non serve. Ci vuole un po' di eleganza nel progetto!
Ciao
Mario

Salve a tutti! Ho visto questa discussione e nn ho saputo resistere, anche io insieme all'utente mac-gyver nel tempo libero ci divertiamo a costruire bici elettriche (mac ormai è davvero molto esperto in questo), e sicuramente vi potremo dare alcune dritte!

Ormai è più di un anno che ce ne andiamo in giro con le nostre belle super bici elettriche... Ora abbiamo in progetto di costruirne una da 3 KW con oltre 100 Km di autonomia, utilizzando un motore brushless della crystalyte il 5305 una vera bestia, sovralimentandolo a circa 100V, e utilizzando il PWM, tira fuori delle prestazioni incredibili!

Se volete costruire una bici da competizione dovete stare come minimo sopra i 700 W altrimenti in salita fate prima a pedalare! :p

x mario maggi, il cambio in una bici elettrica è una delle cose più importanti che può esserci, per mooooolti motivi!
Intanto che qualsiasi cosa dovesse succedere all'impianto puoi tornare a casa pedalando, e poi perchè con il cambio riesci a gestrirti l'autonomia delle batterie, in quanto puoi aiutare il motore in ogni tipo di salita! Senza cambio diventa un motorino e siccome è una bici il cambio è d'obbligo!

Per le batterie se nn volete spendere molto sulle LiFePO4 vi consiglio queste fantastiche NiMH che hanno cmq un buon rapporto peso/potenza e anche un ottimo rapporto qualità/prezzo:

10 Pcs D Size 10000mAh NiMH Rechargeable Batteries su eBay.it Rechargeable Batteries, Batteries Chargers, Electronics (http://cgi.ebay.it/10-Pcs-D-Size-10000mAh-NiMH-Rechargeable-Batteries_W0QQitemZ330272637296QQihZ014QQcategoryZ 40975QQtcZphotoQQcmdZViewItemQQ_trksidZp1742.m153. l1262)

Poi certo volendo proprio esagerare ci sono le nanofosfati della A123 system,
che sono davvero le migliori sul mercato con prestazioni allucinanti, sono quelle usate per le competizioni con le auto elettriche!

Si parla di oltre 3000 W/Kg :spettacolo:

A123Systems :: Home (http://www.a123systems.com/#/products/p1)
A123Systems :: Home (http://www.a123systems.com/#/products/p3)

Ciao kekko!

gioscarab
20-09-2008, 14:39
Anche io ho fatto un test di sovralimentazione con un motore cinese da due soldi, passando da 36 a 48v, la potenza è decisamente aumentata (anche qui penso ci sia una formula per stabilire l'esatta potenza). Non abbiamo notato aumenti di temperatura o stress in batterie o propulsore, sembrano piuttosto robusti questi propulsori :bored::
Wheels world (http://www.wheelsworld.org/readarticle.php?article_id=49)

Grazie mille per tutti i link riguardanti le batterie. Adesso decideremo il budget finale e faremo la scelta. Quindi tutti consigliano un 10ah?

Per il discorso del cambio sono daccordo con Alchemi.
Non per dare contro a Mario, pero' per percorsi in salita il single speed sarebbe un po' limitante. Dato che si sta parlando di una competizione con mezzi con 1kw di potenza + la potenza muscolare, su certi percorsi da enduro sara' di certo auspicabile pedalare, se poi si vorrà vincere bisognerà anche farsi le gambe e avere i rapporti adatti.

gymania
20-09-2008, 15:44
Per me hanno ragione entrambi!

Diciamo che se dovessi costruirla io, per come la vedo, mi orienterei su un motore centrale alla V del telaio che oltretutto accentrerebbe i pesi a vantaggio della guidabilità.
Nell'eventualità di dover "aiutare" il motore nello spunto in salita (ma solo per "rosicchiare" qualche centesimo nel tempo sul giro) dato che si sommano le forze motrici muscolare+motore elettrico semmai mi limiterei all'utilizzo del solo deragliatore in abbinamento ad una classica guarnitura 44/34/22.

Pace!
Gym

kekko.alchemi
20-09-2008, 17:19
Si quei motori sono davvero indistruttibili, calcola che io il mio a 36V lo mando a 60V senza problemi, scalda appena un po' diciamo sui 40° gradi, forse calerà un po' la resa, ma si guadagna parecchio in rapporto peso potenza! Fino a 70° nn succede niente al motore, dopo gli 80 però i magneti al neodimio ti salutano e addio motore! :p

Per i motori "centrali", qui a roma c'è la mikrobike che li costruisce, ma personalmente preferisco i classici brushless alla ruota, perhè quelli centrali hanno un efficenza molto più bassa e sono inoltre parecchio rumosi. Questi infatti per trasmettere il moto alla ruota utilizzano la catena, e questo come ben potrete intuire significa attriti, e quindi perdita di efficenza!

Per modulare il lavoro sviluppato dai muscoli e aiutare il motore in tutte le condizioni (salita-pianura-discesa) il cambio deve essere scelto bene, perchè 150 - 200 Watt sviluppati dalle gambe non sono da buttare! Se si pensa poi che un ciclista allenato può sviluppare anche molto di più, si capisce che non va affatto trascurato questo aspetto!!

saluti kekko

gymania
20-09-2008, 20:06
Per i motori "centrali", qui a roma c'è la mikrobike che li costruisce, ma personalmente preferisco i classici brushless alla ruota, perhè quelli centrali hanno un efficenza molto più bassa e sono inoltre parecchio rumosi. Questi infatti per trasmettere il moto alla ruota utilizzano la catena, e questo come ben potrete intuire significa attriti, e quindi perdita di efficenza!

Vero! In condizioni normali anch'io non avrei dubbi e preferirei un hub-motor.
Ma gli hub-motor hanno il difetto di elevare le masse sospese a svantaggio della guidabilità.
Trattandosi di uso per competizione, la guidabilità non è trascurabile.
Le Quantya hanno il motore centrale (ma è anche vero che non sono esattamente bici elettriche).



Per modulare il lavoro sviluppato dai muscoli e aiutare il motore in tutte le condizioni (salita-pianura-discesa) il cambio deve essere scelto bene...

Quoto solo la salita.
In caso di terreno pianeggiante il cambio non serve, in discesa non serve nemmeno il motore ;)

Pace!
Gym

udos3
20-09-2008, 23:13
ciao
questo link c e la prima bici elettrica omologata ,fatta in Ticino con motore asincrono da 1,5 KW a 40 000 giri
(max 80 000 , con riduttori primo stadio epicicloidale,
per un peso di circa 1,5 Kg il tutto

Il Ciclomotore Elettrico (http://www.adornijetteam.ch/Sito_AJT_%28italiano%29/Il_Ciclomotore_Elettrico.html)

mac-giver
21-09-2008, 00:31
ciao
questo link c e la prima bici elettrica omologata ,fatta in Ticino con motore asincrono da 1,5 KW a 40 000 giri
(max 80 000 , con riduttori primo stadio epicicloidale,
per un peso di circa 1,5 Kg il tutto

Il Ciclomotore Elettrico (http://www.adornijetteam.ch/Sito_AJT_%28italiano%29/Il_Ciclomotore_Elettrico.html)

dio mio che accrocco inguardabile:bored:..

a tempo perso sto realizzando una bici drugster non superiore ai 30kg

100v 10ha con pacco batterie smontabile al volo.. oppure poterne montare due assieme 100v 20ah( per viaggi lunghi)

la possibilità di mettere o un pacco o due è vantaggiosissima,perchè per tragitti corti e veloci 40/50km metti il 10ha.. se la domenica si va a fare i fighi metti l'altro accoppiato..

il motore sovralimentato a 100( sarebbe da 72) dovrebbe sviluppare quasi 3kw si dovrebbero passare i 100kmh

cmq il cambio è da corsa con massimo rapporto 53/11
se si vuole andare a 60kmH con un filo di gas pedalando con l'11 si puo fare..vedere 'amperometro che scende sensibilmente quando si pedala è troppo bello.. non pedalare è una cosa assurda, è come portarsi un motore dietro molto pesante(noi esseri umani) e lasciarlo pure spento? nooo:cry:

cmq la cosa mi richiede tempo.. la ruota è quasi fatta.. che è l'80% del lavoro.. deve essere equilibratissima, la centratura dei raggi la faccio col micrometro, poi modifiche varie per poter mettere il cambio con più rapporti possibili..

vedrete che missile..

mi arrestanoooooooooo!!

giò!
per le gare .. motore da 1kw e 60v10ah le batt poi lasci un pacco batterie a metà percorso già carico, sosta ai box cambio pacco e viaaa altri 30 min a manetta:)

dajeeeeee

gioscarab
21-09-2008, 02:44
Beh grazie a tutti dei consigli, ciao Mac grazie anche a te dei consigli di qualche mese fa che mi hanno dato modo di creare la mia prima bici accrocchio. Cmq, per il cambio abbiamo scelto tre e tre, anche per questioni di centraggio del motore che con il cestello da 5 o 7 rapporti aveva la gomma sfasata di parecchi centimetri rispetto al centro. Quindi poche marce (meno peso), molto lunghe.Ora, il motore goldenmotor 500w 48v brushless sarà maltrattabile come i soliti cinesoni?Sopporterà 60v? Perchè a questo punto comprando le batterie che avete consigliato (che tra parentesi costano davvero poco rispetto a quello che avevamo previsto) potremmo anche comprarne di piu' e tirare fuori 60v.

Mc sei davvero grande, io su www.wheelsworld.org (http://www.wheelsworld.org) , che è il sito del nostro gruppo di pazzi e-bikers/motociclisti inquinatori (ogni tanto), sto inserendo il tutorial Wheels world (http://www.wheelsworld.org/readarticle.php?article_id=49) e foto di come ho costruito il primo accrocchio (il tutorial è un po' indietro causa esami universitari, adesso devo inserire un video della prova e tutti i dati ottenuti tramite tester), se ti va di aggiungere le tue bici sarebbe fighissimo. Ricordo che tutti possono inserire articoli e foto del proprio mezzo di trasporto, basta che abbia delle ruote :closedeyes: e meglio se autocostruite. Nella sezione articoli trovate anche varie altre categorie. Questa non è una pubblicità per il nostro sito ma piu' che altro un modo di unificare le informazioni in modo che siano fruibili per tutti. Un posto dove trovare i vari accrocchi di tutti, con tutte le specifiche e le soluzioni tecniche pensate, sarebbe una miniera di informazioni per uno come noi.

Ragazzi è incredibile come qualche giorno fa non sapessimo dove andare a sbattere la testa per molti aspetti. Ringrazio tutti per l'interesse e la voglia.
Speriamo magari di farci vedere almeno nel gruppo in sto campionatino :P.

mac-giver
21-09-2008, 11:16
bella giò.. vedrai come il mondo dei brushless indistruttibili ti appasionerà..

vai tranquillo che i 60V li sopporta eccome.. certo dipende poi da quanto lo torchi..

se vuoi fare il figo metti una termocoppia di protezione sul motore, raggiunti i 70 gradi ti fermi:)

dajeeee pure teeeee

gioscarab
24-09-2008, 01:15
Ciao ragazzi, vi aggiorno velocemente di come sta andando la situazione:
Wheels world (http://www.wheelsworld.org/readarticle.php?article_id=50)

Abbiamo trovato il nome: E-nduro. :spettacolo::spettacolo::spettacolo::spettacolo:
Ecco la bici con componenti di medio-bassa qualità allo scopo di fare i primi test.
Stiamo lavorando per creare con il tornio un distanziale da montare sulla filettatura sinistra del motore per alloggiare un disco da 208mm con impianto idraulico.
A breve verranno montate le marzocchi che avevamo trovato con gymania con disco anteriore sempre da 208mm.
Siamo sempre aperti a critiche e consigli!!!!

gymania
24-09-2008, 16:16
Ciao gioscarab,
la base è molto buona!

Parere personale:
ora hai un mezzo che ha il baricentro decisamente sbilanciato al posteriore, quindi se possibile accentrerei leggermente le masse trovando un alloggiamento del pacco batterie centrale al telaio.
In quella posizione (portapacchi) le vedo decisamente male per l'uso su sterrato.

Poi ti consiglio un manubrio "riser", stile motocross per intenderci, ed una pipa di sterzo più corta.
Sono solo pochi euro, ma credimi la guidabilità aumenta e moooolto!

Altra cosa:
i distanziali forcella per la pinza freno per i dischi 208 anteriori non sempre si trovano con facilità, ma mi pare di capire che col tornio ve la cavate, quindi buon lavoro!

Se serve un consiglio su gomme (però "strettine" quelle in foto...) o altro, fate un "fischio"! :)

Pace!
Gym

gioscarab
25-09-2008, 01:14
Proprio sulle gomme non so quali scegliere. Sto cercando delle misure piu' grandi per avere piu' superficie d'appoggio ma non so dove trovarle. Per il manubrio parli di quelli regolabili a gomito per intenderci?

Gianfranco
25-09-2008, 07:06
Potresti mettere un motore anche sulla ruota anteriore così bilanci il peso e hai il doppio della potenza.....usare un motore solo da 1000w(nella bici futura) forse appesantisci troppo dietro.....ciao

gioscarab
25-09-2008, 15:51
Ciao gianfranco, l'utilizzo di due motori è fortemente sconsigliato per il peso, per l'ingombro ma soprattutto per l'efficienza. Un motore da 1kw non pesa il doppio di un motore da 500w.

gymania
25-09-2008, 17:02
Proprio sulle gomme non so quali scegliere. Sto cercando delle misure piu' grandi per avere piu' superficie d'appoggio ma non so dove trovarle.
Premesso che alcune case produttrici specie orientali "interpretano" le misure di sezione gomma a modo loro, ti consiglio di stare comunque sopra ai 2".
Attenzione a non salire troppo di sezione, perchè alcuni telai (mi pare anche proprio l'olympia) non accettano sezioni al posteriore a partire dal 2,3".
Per esperienza un ottimo compromesso tra trazione e scorrevolezza è una Panaracer Pro Xc 2,10": Panaracer (http://www.panaracer.com/eng/products/mtb/xc.html#file_xc_pro_ust) all'anteriore e una Hutchinson Python 2,00": Hutchinson Python New Gen UST Tubeless Light Tire at Price Point (http://www.pricepoint.com/detail/15014-320_HUTPN6-3-Parts-73-Tires/Mountain/Hutchinson-Python-New-Gen-UST-Tubeless-Light-Tire.htm) al posteriore.
Non curarti del fatto che la posteriore abbia una sezione nominale inferiore all'anteriore perchè, come ti dicevo prima, l'impronta a terra è paraticamente uguale per entrambe.
Venditori online a parte, le trovi nei negozi specializzati normalmente entrambe sotto ai 20euro (se il venditore è onesto...)
Questa configurazione dovrebbe andar bene in quasi tutte le condizioni, escluso il fango pesante, per il quale le Hutchinson Scorpion (possibilmente in sezione ridotta da 1,75") sono il riferimento assoluto.
Un "trucchetto" molto efficace per evitare forature ed allungare la vita del pneumatico è quello di montare pneumatici tubeless su cerchi standard (come i tuoi) ed ovviamente inserirci la camera d'aria.
Il peso totale aumenta di un kiletto, ma sulla resistenza non c'è paragone.
E poi ricorda che l'elasticità del pneumatico contibuisce notevolmente all'assorbimento delle asperità.
Non è il caso di forare in gara dopo tanto lavoro in garage...



Per il manubrio parli di quelli regolabili a gomito per intenderci?
No, per carita! Nulla di regolabile.
In competizione c'è rischio che si allenti (e non c'è pasta frenafiletti che tenga).
Per "riser" intendevo un manubrio curvato stile motocross, come ad esempio questi:
Handlebars/Mountain at Price Point (http://www.pricepoint.com/thumb/3-Parts-62-Handlebars/Mountain-True.htm)
Dato che la pedalata diventa decisamente secondaria rispetto alla guidabilità del mezzo, per la pipa di sterzo vi consiglio la più corta che potete trovare in commercio.
Vi allego alcuni link:
Attacchi manubrio:� FSA, Ritchey, Xstasy, Thomson (http://www.gambacicli.it/componenti/attacchi_frame.htm)
Stems at Price Point (http://www.pricepoint.com/thumb/3-Parts-72-Stems-True.htm)
Ma se il tempo non vi manca, vista la semplicità del pezzo, potreste farvela dal pieno col tornio.

Ti ricordo il mio mini "tutorial" sulla regolazione antropometrica della bicicletta, valida anche (e sopratutto) per le biciclette elettriche:
http://www.energeticambiente.it/veicoli-elettrici-e-ibridi/7676051-bici-elettrica-e-biomeccanica.html
Nel nostro caso, con il motore elettrico prevalente, personalmente abbasserei di un paio di cm la sella ai valori ottenuti e poi proverei due salti...

:bye1:

Pace!
Gym

gioscarab
03-10-2008, 00:29
Ciao, grazie mille di tutti i link. Stiamo realizzando con il tornio una pipa per il manubrio cortissima. Per l'acceleratore siamo giunti alla conclusione che ogni watt prodotto dal pilota sarà da sfruttare visto il fine per cui stiamo lavorando. Per questo stiamo testando il sensore PAS cercando di renderlo piu' sensibile e in grado di erogare tutta la potenza. Molti dicono che il PAS eroga meno potenza, o non la fa erogare tutta e che l'acceleratore invece si. Abbiamo comprato 4 o 5 sensori PAS e stiamo provando ad aggiungere magneti. Avete esperienza o consigli per questo campo? Kekko tu cosa ne dici?

mac-giver
06-10-2008, 16:07
Ciao, grazie mille di tutti i link. Stiamo realizzando con il tornio una pipa per il manubrio cortissima. Per l'acceleratore siamo giunti alla conclusione che ogni watt prodotto dal pilota sarà da sfruttare visto il fine per cui stiamo lavorando. Per questo stiamo testando il sensore PAS cercando di renderlo piu' sensibile e in grado di erogare tutta la potenza. Molti dicono che il PAS eroga meno potenza, o non la fa erogare tutta e che l'acceleratore invece si. Abbiamo comprato 4 o 5 sensori PAS e stiamo provando ad aggiungere magneti. Avete esperienza o consigli per questo campo? Kekko tu cosa ne dici?

gio, il sensore pas, non eroga potenza, fa solo in modo di dare l'ok alla centralina di erogare tutta la potenza disponibile..

il renderlo più sensibile serve per il fatto che non devi pedalare piu di tanto per farlo partire, ma poi la potenza quella è..

io ho quasi finito la mostrobike, se avessi messo il pas, sarebbe stata la fine.. perchè una botta da 3kw tutti insieme, non è salutare.. invece con l'acceleratore puoi partire in modo graduale senza spunti enormi..

devi solo modificare l'acceleratore frizionandolo, ossia renderlo frenato che dove lo metti rimane..cosi ti diventa un vero potenziometro regolabile e stabile..

allora ora sto testando la mostrobike con un pacco da 10ah nimh 94V

la bici se acceleri di colpo si impenna e ti ammazzi..ho fatto un botto contro il muro dell'officina con la bici piantata sul muro in verticale:cry:

e ho le ruote da 28" figurati se metti quelle da 24.. non lo voglio sapere l'accelerazione ..

sull'allungo raggiunge i 70kmh in pianura senza problemi e in pochi metri..ha un'accelerazione brutale..

kekko che è molto piu leggero di me, ha avuto paura a mettere a manetta che gli si alzava..

per non parlare di come va in salita..vicino casa ho una rampetta al 12% di 200mt sono uscito a quasi 40kmh..

cmq vedendo questo risultati dico solo che tutto quello che costruiscono di elettrico è tutto apposta limitato, per non farlo decollare..

:bye1:

gioscarab
06-10-2008, 19:13
Che centralina usi?Come mai non si fonde a 90v??

mac-giver
06-10-2008, 19:51
Che centralina usi?Come mai non si fonde a 90v??

è un controller a 72v l'ho smontato e ho visto che i mos che monta sono da 100V

allora basta che non gli dai piu di 100v e bnon si fonde nulla..:bye1:

gioscarab
07-10-2008, 16:01
sei un genio!!
Ragazzi noi stiamo pensando di organizzare nei dintorni di Milano un'associazione e un piccolo campionato di mezzi elettrici su kartodromo e su fuoristrada.
Chiunque sia interessato ci contatti.
Gio.

btbbass
07-10-2008, 20:17
sull'allungo raggiunge i 70kmh in pianura senza problemi e in pochi metri..ha un'accelerazione brutale..

kekko che è molto piu leggero di me, ha avuto paura a mettere a manetta che gli si alzava..

per non parlare di come va in salita..vicino casa ho una rampetta al 12% di 200mt sono uscito a quasi 40kmh..

cmq vedendo questo risultati dico solo che tutto quello che costruiscono di elettrico è tutto apposta limitato, per non farlo decollare..
:bye1:

Per la prossima allora telaio modificato per scaricare il peso davanti e motore sull''anteriore! Poi oltre i cento e via!!

gymania
07-10-2008, 20:29
Beh, il motore può stare benissimo anche dietro, a patto di caricare l'anteriore.

Ma quando parliamo di potenze considerevoli per me è sempre meglio un motore centrale.
Gli attriti di trasmissione diventano secondari all'accentramento delle masse e al contenimento delle masse sospese.

Pace!
Gym

gioscarab
08-10-2008, 18:01
Sono d'accordo con Gymania.
Gio.

gymania
22-10-2008, 21:02
Ci sono novità?
Come procede il progetto?

Pace!
Gym

gioscarab
23-10-2008, 00:15
Abbiamo costruito delle batterie al litio partendo da celle stilo 3.7v.
37v 14a. Velocità massima 45km/h a 500w. Spaccato il portapacchi a sbalzo dopo meno di 10km.:P posto foto e video tra poco scusate ma sono stra-impegnato lavoro.

gattmes
24-10-2008, 09:06
...è un controller a 72v l'ho smontato e ho visto che i mos che monta sono da 100V

allora basta che non gli dai piu di 100v e bnon si fonde nulla..

ATTENZIONE: se usa mos da 100 i 72V originali sono fin troppi!... ricordate: correnti forti significano extratensioni molto probabili già sulle misere induttanze dei "fili"(path stampato..).. figuriamoci su motore, ecc.
Il fatto che il mos apparentemente non si sfondi è che probabilmente ne hanno usato di marche che reggono meglio l'"inductive unclamping energy" (o come si chiama.. vedere cataloghi)... ma io non lo farei lavorare sempre così!!!
È un mos.. non uno zener... e se per qualche motivo poi il source-bounding (il "vero" interno) si sposta un po troppo dal source esterno... c'è il rischio che fumi l'isolamento gate-"resto".... ora dal momento che un mos... sono "n" mossini in parallelo... significa morire piano piano!...

Certo magari si può obiettare che qualche condensatore in giro limita i problemi induttivi... anche qui ci sarebbe da parlare...ci sono dei dv/dt sopportabili... ed energia dissipata che "alza" le temperature interne... circa i "normali" significa quantomeno regger meno dv/dt (e vedi anche Vmax) .. circa gli elettrolitici ogni 10 gradi in più dimezzate pure le ore previste di funzionamento!

Vi serve che duri pochi "giri" di gara F1.. o volete qualcosa di più affidabile?

Insomma ...poi fate vobis.

PS.. consiglio di cercare di downlodare dal JPl (Nasa) la JPL-D-8545... (se non ci riuscite poi vediamo) o da altro sito......e di darci un okkio......
http://parts.jpl.nasa.gov/resources.htm

gymania
22-01-2009, 15:45
Gioscarab, se ci sei batti un colpo!
Come procede? (procede?)

Pace!
Gym

gioscarab
23-01-2009, 04:35
Ciao a tutti ragazzi.
Il progetto competizione due ruote elettriche continua.
Sto costruendo un secondo prototipo con telaio full ammo kinesis con shock costruito su misura a taiwan, forche ant 120mm 35mm diametro locktout remote e motore 500w centrale con un sistema malatissimo di ruotelibere per avere il cambio anche al motore sfruttando il cambio originale della bici, mi sono ispirato a una bici artigianale vista su jobike.

C'è qualcun altro del forum che sta sviluppando tecnologie simili?
vorrei creare un gruppo qua a Milano per incontrarci mettere in share idee e soprattutto parlare dell'eventuale competizione. Fondi e sponsor ci sarebbero, mancano i piloti e i mezzi.

gymania
28-01-2009, 00:23
Troppo lontano, verrei volentieri!
Tienici aggiornati, posta anche qualche foto del prototipo.
Sono curiosissimo!
Ciao.

Pace!
Gym

ivano1
06-02-2009, 08:54
si io sto costruendo un prototipo però a tre ruote ma che sfrutta lo stesso sistema di motore con cambio
kit ciclone con motore centrale

Ciao a tutti ragazzi.
Il progetto competizione due ruote elettriche continua.
Sto costruendo un secondo prototipo con telaio full ammo kinesis con shock costruito su misura a taiwan, forche ant 120mm 35mm diametro locktout remote e motore 500w centrale con un sistema malatissimo di ruotelibere per avere il cambio anche al motore sfruttando il cambio originale della bici, mi sono ispirato a una bici artigianale vista su jobike.

C'è qualcun altro del forum che sta sviluppando tecnologie simili?
vorrei creare un gruppo qua a Milano per incontrarci mettere in share idee e soprattutto parlare dell'eventuale competizione. Fondi e sponsor ci sarebbero, mancano i piloti e i mezzi.

gioscarab
15-05-2009, 20:11
Ciao Ivano sto seguendo il tuo progetto.
Complimenti.

Tu utilizzi un sistema con trasmissione tramite catena di trasmissione finale (kit cyclone), io utilizzo una seconda catena.
Datemi il tempo di comporla che ve la mostro!

gioscarab
17-05-2009, 16:24
Bene ora che ho un attimo di tempo vi spiego come si sta evolvendo il progetto:

Il progetto è stato stravolto e abbiamo scelto queste soluzioni tecniche:
-telaio 7005 in alluminio con carro a 4 snodi ammortizzatore a gas e molla con doppia regolazione (links al cnc)
-motore centrale 36v 450w DC con catena di trasmissione che va a una corona dei pedali
-ruotalibera che fa in modo che i pedali possano non girare insieme al motore.
cambio a 6 marce (che ora direi che è utile :wub2:)
-Metà delle batterie andranno al centro del telaio chiuse tra due superfici piane in carbonio insieme al microcontroller.
-L'altra metà delle batterie andrà nello zaino.
Ci sembra la soluzione migliore possibile dato che tutte le batt sulla bici non ci stanno e cosi' accentraremmo i pesi e avremmo la possibilità allo stesso tempo di spostare il peso.

http://www.milanoinbicicletta.it/dsc_0077.jpg
(in foto non è carbonio ma un esempio in cartoncino)

Il motore a breve.
Fatemelo recuperare che lo fotografo con la sua staffa

Smilzo
20-05-2009, 10:55
Stupenda! Come sei con i pesi? Quali batterie userai?

gioscarab
20-05-2009, 19:27
Ciao!
Allora le batterie sono queste:
Autocostruite da singole celle 3.7v 1.4A
http://www.milanoinbicicletta.it/batt.jpg
questa struttura contiene 10celle in parallelo quindi 3.7v 14A predisposte per BMS

devo ancora pesarla.

Ora mi sto concentrando sul microcontroller.
Mi sto basando su arduino
www.arduino.cc

ho divagato e ho costruito questo:
http://www.milanoinbicicletta.it/ardu2.JPG
E' un robot cosiddetto walker, cioè che è in grado solo di muoversi in giro per uno spazio adatto al suo tipo di deambulazione. Sa riconoscere la luce, sa riconoscere un suono e sa evitare gli ostacoli grazie ai suoi "winkers".
Il livello di programmazione è basico e piuttosto semplice, funziona con c.
diciamo che l'ho preso come lavoro propedeutico alla costruzione del controller di gestione degli input e output
ah chiaramente a energia pulita.
dotato di un pannello 6.8v 180ma che ricarica le batterie

gioscarab
20-05-2009, 19:33
questa è una foto non molto recente adesso ha l'udito, la voce e un sensore di luce!!

gioscarab
22-05-2009, 19:06
cosa ne pensate?

Smilzo
25-05-2009, 08:18
... penso che se aggiungi un panno e una spazzola, inizia ad essere veramente utile! :)

biker.twin
04-06-2009, 08:59
gioscarab...non trovo il link per le gare a cui vuoi partecipare. riesci a girarlo? ci sono novità?

Wattos
05-06-2009, 17:06
ciao, complimenti davvero 1 spettacolo sia il progetto che tutto il resto, io sono di Torino e vorrei convertire la mia bici in elettrica, (magari non come quella di mc gyver che cammina sui muri e decolla)

solo che non trovo negozi che vendono kit e quando entro nei negozi di biciclette e chiedo dei kit mi guardono come se stessi parlando del lancio su marte del sojourner, non ho problemi con l'elettronica o l'elettrotecnica, posso fare anche tutto da 0, solo la parte meccanica mi mette 1 po in difficoltà dato che non ho materiali e officine, la mia bici è questa qui in foto e anche solo 1motore da 100W per l'uso intensivo della bici che faccio potrebbe darmi 1 gran sollievo, avei anche già piazzato delle batterie di 1 portatile li-ion facendo 14,4v e 4,4Ah le carico per ora manualmente e faccio manualmente anche l'equalizzazione :D, per ora sono li sprecate le uso per alimentare 3faretti a led messi in serie sulla mia bici seriati anche al led posteriore parallelato ad 1 resistenza, quindi con 40mA circa accendo tutto e ovviamente è 1 po sprecato per ora e infatti la batteria dura tipo 1mese, se qualcuno è della zona o conosce qualche rivenditore di kit (niente roba online tipo e-bay), o se qualcuno ha 1 vecchio motore posteriore che non usa+ e vuole vendere o altro mi contatti pure anche in privato

gioscarab
05-06-2009, 18:15
Ciao, io ho un motore usato (motore nella ruota) da 500watt 48v brushless con la sua centralina, va a 40 all'ora :spettacolo: , solo che sarebbe da cambiare il cerchio perchè è leggermente storto ( o cmq ritirati i raggi) io sono passato ai motori centrali quindi lascio perdere.
Se ti interessa rispondimi via pm

udos3
05-06-2009, 19:49
ciao
io ho un po di batterie come nuove lipo da 25 volt e credo 10 Ah

biker.twin
06-06-2009, 07:22
io sono passato ai motori centrali quindi lascio perdere.
Se ti interessa rispondimi via pm


Perchè? Cosa intendi?

Wattos
06-06-2009, 16:05
probabilmente la batteria ti dura poco e non potendo scollegare la ruota ti ritrovi spesso a pedalare con 500w di motore appresso come 1palla al piede giusto? e forse col motore centrale c'è la possibilità di scollegarlo in qualche modo...
o forse ti hanno fermato i vigili e ti hanno beccato mentre andavi ai 40 impennando, cmq puoi sempre dire loro che è 1freno/dinamo metti 6diodi alle 3fasi e escludi i comandi in qualche modo 1 secondo prima che ti vedano ad esempio staccando 1 calamita piccina da 1 contatto reed e il gioco è fatto:D dai svelaci perchè non lo usi+

gioscarab
07-06-2009, 03:39
Sto studiando un sistema a motore centrale asportabile tramite sgancio rapido, e un microcontrollore che renda il tutto legale.
L'altra legale non è, e usarla a Milano non è sano. Non che non sia divertente.
Cmq originariamente pensavamo di utilizzarlo come motore per una eventuale bicicletta da fuoristrada. Abbiamo effettuato dei test e il motore nel cerchio è inadatto. Innanzitutto se provi a saltare la bicicletta tende a impennarsi (il baricentro viene spostato indietro dal peso del motore), il feeling di guida è ottimo, divertente e tutto, ma non puoi scendere da una mulattiera spedito. Lo fai a pezzi insomma. Il motore è fatto in modo che le sollecitazioni date da asperità e salti vengano scaricate direttamente su due cuscinetti interni che abbracciano il pernoruota. O_O
Io sto lavorando a un mezzo a due ruote che possa essere divertente (in discesa) come una moto da cross. Quindi il motore in questione non è adatto.

Secondo me non c'è assolutamente bisogno di nessun inghippo per divertirsi.
1/3 di cavallo basta e avanza. Calcolando che per legge devi pedalare anche tu, se ti sforzi un po' , puoi ottenere accelerazioni considerevoli. Se poi esistono delle marce...

PS
ragazzi non trasformiamo questo post in un mercatino plz
(so che ho sbagliato io in primis a parlare del motore)

biker.twin
07-06-2009, 20:12
PS
ragazzi non trasformiamo questo post in un mercatino plz
(so che ho sbagliato io in primis a parlare del motore)

hai ragione, però non sarebbe male una sezione dedicata ad un mercatino

Roberto Ambrosini
11-06-2009, 09:30
Ciao scusate se mi intrometto in questa discussione sicuramente troppo tecnica per un novizio come me,volevo chiedere un pò di cose a gioscarab,allora io sono uno studente itis di 4 con l'intenzione di costruirmi artigianalmente una bici elettrica,e fin da subito ho riscontrato un pò di problemi,il più grande è quello di trovare un motore adatto all' interno di un vecchio elettrodomestico,magari che mi permetta di toccare i 30 km/h utilizzando,si intende,batterie molto ecnomiche e quindi molto pesanti..chiedo troppo:) ? Scusa il disturbo e se avrai qualche minuto libero per rispondermi ti ringrazio se no continuerò a seguire i tuoi progetti con passione,buona fortuna per la mountan bike..(p.s. i problemi sono molti altri e magari potresti aiutarmi a risorverli;))

gioscarab
12-06-2009, 03:58
Certo.
Ti consiglio:
TNC Scooters (Scooter Sales and Service) (http://www.tncscooters.com) per i motori
oppure electricscooterparts (http://www.electricscooterparts.com)
questi sono i siti migliori se stai cercando componenti per assemblare una ebike concettualmente simile alla mia.

per i kit gia fatti ed omologati: wheelkits (http://www.wheelkits.it)

Roberto Ambrosini
12-06-2009, 10:38
Quindi secondo te nessun elettrodomestico o motore che si potrebbe trovare in un a macchina(ventol, pompa benzina etc.) potrebbe andare bene allo scopo:cry: ? e poi volevo chiederti A cosa serve la centralina..Per la ricarica della batterie..? scusate l'ignoranza..

Wattos
12-06-2009, 16:16
beh come pensi di farlo partire il motore con 1 interruttore tipo la luce?
beh la risposta è se usi 1 motore piccino piccino in corrente continua va bene, se ne usi 1 un po + grande esempio 100W in su lo stressi parecchio dandogli il 100% da fermo, o comuqnue rischi di "cuocere" o fondere gli avvolgimenti dandogli tutta la potenza da fermo, se usi la tecnica pwm, cioè a modulazione di impulsi per farlo parire piano piano e erogare la potenza piano piano, allora o ci sei tu che pulsi 1interruttore ma devi essere abbastanza bravo e veloce devi fare tipo 100commutazioni in 1 secondo variando il duty cicle cioè devi premerlo velocissimo e al 10% ogni ciclo di pressione quasi a sentire un bzzzzzzz e poi man mano aumenti il duty cicle cioè 20% poi 30% sempre a 100hz, appena si avvia puoi anche lasciare chiuso l'interruttore, oppure c'è "la centralina" cioè l'elettronica ovvero modulatori pwm sia in cc che in ca (per il trifase)....abbinato di solito trovi anche il frenomotore cioè il circuito che frena il motore a comando e quindi carica la batteria in frenata, e di solito abbinato c'è anche la modella dell'esposizione che se compri il loro prodotto te ne puoi portare 1 a scelta a casa tua

gioscarab
14-06-2009, 16:12
Il BMS (balance mesurement sistem [credo]) controlla che ogni elemento del tuo pacco batterie sia allo stesso voltaggio e se non lo è li bilancia. Il costo del circuito è irrisorio e la sua utilità è quasi fondamentale su pacchi batterie nicad o litio

Roberto Ambrosini
15-06-2009, 13:36
Ma se io uso un motore a spazzole e non brushless:spettacolo: posso semplicemente comandarlo con un potenziometro o sbaglio..???

Wattos
15-06-2009, 17:25
si in teoria si anzi forse basta anche solo1 interruttore o pulsante, tanto cmq in teoria ci sono le spazzole che 1 po è come se limitassero la corrente

gioscarab
15-06-2009, 18:20
il motore x fare delle prime prove puoi alimentarlo direttamente (a vuoto) per vedere come se la cava. Puoi usare un interruttore sul filo rosso (o nero) tra batteria e motore. Un potenziometro non va bene, se tu volessi un acceleratore dovresti usare una centralina elettronica che acquisisca la posizione dell'acceleratore (potenziometro) e di conseguenza invi le giuste modulazioni d'onda al motore.

gymania
15-06-2009, 19:55
hai ragione, però non sarebbe male una sezione dedicata ad un mercatino
Per questo potete usare la sezione "vetrina dell'usato" (http://www.energeticambiente.it/vetrina-scambio-dellusato/).
E' fatta apposta!

Pace!
Gym

gioscarab
22-06-2009, 15:08
ragazzi il motore è montato finalmente. a presto le foto.

gioscarab
14-07-2009, 00:12
Ciao a tutti.
ho montato un disco ashima 160mm al posteriore con pompa e pinza fortuna oro, disco ashima 203mm all'anteriore (impianto ancora non acquistato), cambio (tendicatena) megarange, cassetta megarange 8v portata a 6v 13/34 (cioè 12km/h in prima 44km/h :P in sesta). Ho fatto realizzare un sistema pedale tornito in alluminio.

Cosa ne pensate della scelta dei rapporti? dite che esagero?

Ragazzi sto lavorando all'impianto elettrico.
Vi chiedo supporto perchè sono poco pratico.
io ho costruito alcuni pacchi senza preventivamente pensare al cavetto per bms. Mi chiedo se posso tirare un cavetto nello switch che si innesta nella batteria e che porta la corrente alle altre mettendole in serie. Da li prendo tensione generica? oppure del singolo pacco?
Non ho voglia di tagliare la retraibile e rifare il procedimento, ne di smontare gli switch e rifarli.

Altra problematica, sinceramente non ho compreso appieno il wiring del bms, qualcuno saprebbe spiegarmi precisamente come va collegato? Avete qualche schema?

gioscarab
02-09-2009, 19:39
qualcuno se ne intende di bms?

sj4x4
21-02-2012, 07:19
come è andata a finire????

gugli
06-02-2017, 00:20
ciao
sto cercando di trasformare la mia mtb biammortizzata specialized EPIC , in elettrica,
ho già un kit di cui penso di utilizzare il motore, 500W ruota post con sensore di hall, e qualche accessorio,
per le batterie vedrò in un secondo momento, per ora faccio le prove con 4 pbgel da 5Ah (48V), ma penso di prendere litio o litioferro intorno ai 15-20Ah 48v

IL MIO PROBLEMA IN QUESTO MOMENTO è LA CENTRALINA
quella in dotazione non ha il controllo sul sensore di hall (quindi parte male) e soprattutto non ha la frenata rigenerativa,
cosa che mi interessa, oltre che per rigenerare, per sfruttare la potenza frenante del sistema,

ho trovato molto ma senza la funzione regen, qualcosa con regen , ma a prezzi che non mi convincono (50 euro su amazon da 750W)
altri che dichiarano "vera frenata rigenerativa" ???? con costi intorno ai 100

in pratica qualcuno ha provato qualcosa di affidabile, valido, e efficace, ad un prezzo decente? 50-150 euro magari già con display nel pacchetto o opzionale.
se poi ci fosse anche il cruise-control...

salbia
19-02-2018, 21:16
se ti interessa il fai da te "all'osso", prova a dare un'occhiata a questa:

VESC – Open Source ESC | Benjamin's robotics (http://vedder.se/2015/01/vesc-open-source-esc/)

la trovi su hobbyking (mi pare nel tuo budget) già pronta all'uso e se vai sul suo forum
dovrebbe esserci un gruppo che discute le applicazioni per le e-bike (è in inglese però),
lavora fino a 48V ed è anche rigenerativa se non ricordo male