PDA

Visualizza la versione completa : Arieccoli! Cattivi cellulari, cattivi!



Valmax
26-09-2008, 20:17
Più indagini sui possibili tumori al cervello provocati dai telefonini - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_settembre_26/tumore_cervello_cellulari_32453fae-8be9-11dd-9547-00144f02aabc.shtml)

Ed è noto che gli adulti che erano ragazzi diversi anni fa, che usavano cellulari molto meno schermati rispetto a quelli odierni, sono in realtà zombie con un tumore al posto del cervello...
Ma perché gli danno ancora retta, perché?

snapdozier
28-09-2008, 22:21
Più indagini sui possibili tumori al cervello provocati dai telefonini - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_settembre_26/tumore_cervello_cellulari_32453fae-8be9-11dd-9547-00144f02aabc.shtml)

Ed è noto che gli adulti che erano ragazzi diversi anni fa, che usavano cellulari molto meno schermati rispetto a quelli odierni, sono in realtà zombie con un tumore al posto del cervello...
Ma perché gli danno ancora retta, perché?

1) E nessuno è morto di tumore, quindi è tutto a posto.
2) Qualcuno è morto di tumore ma non si può fare un collegamento perché non esistono studi epidemiologici su quanti morti di tumore al cervello avevano il telefonino.
3) Chi se ne frega, finché non capita a me.
Sei un genio

Fede1975
28-09-2008, 22:53
1) E nessuno è morto di tumore, quindi è tutto a posto.
2) Qualcuno è morto di tumore ma non si può fare un collegamento perché non esistono studi epidemiologici su quanti morti di tumore al cervello avevano il telefonino.
3) Chi se ne frega, finché non capita a me.
Sei un genio

Esistono studi fatti con criteri scientifici che lo dimostrino? Se ci sono, rendici partecipi, altrimenti è soltanto allarmismo che ricorda i tempi cupi dell'ignoranza medioevale della caccia alle streghe.

Saluti.

Federico

snapdozier
29-09-2008, 20:17
Esistono studi fatti con criteri scientifici che lo dimostrino? Se ci sono, rendici partecipi, altrimenti è soltanto allarmismo che ricorda i tempi cupi dell'ignoranza medioevale della caccia alle streghe.

Saluti.

Federico
Vedi caro Fede, piccolo coacervo di ignoranza concentrata, non sono gli studi a far male, sono le radiazioni. Il fatto che non ci siano studi non significa che non ci sia il male. La gente moriva anche prima che arrivasse lo scienziato a dimostrare che la peste o la tubercolosi o la lama della spada o la cadaverina o qualsiasi, cosa facesse morire. Se leggi i "saggi sopra i buccheri" del Redi o i trattati di medicina medioevale ti renderai conto, sempre che tu sappia leggere una lingua ormai obsoleta, che non è la scienza a determinare la pericolosità delle pallottole.
So che ai moderatori sembrerà opportuno cassare la mia diagnosi di imbecillità nei tuoi confronti, ma è frutto di lunghi studi e osservazioni scientifiche e dovresti apprezzarne l'impegno.

odisseo
30-09-2008, 01:12
Vedi caro Fede, piccolo coacervo di ignoranza concentrata, non sono gli studi a far male, sono le radiazioni. Il fatto che non ci siano studi non significa che non ci sia il male. La gente moriva anche prima che arrivasse lo scienziato a dimostrare che la peste o la tubercolosi o la lama della spada o la cadaverina o qualsiasi, cosa facesse morire. Se leggi i "saggi sopra i buccheri" del Redi o i trattati di medicina medioevale ti renderai conto, sempre che tu sappia leggere una lingua ormai obsoleta, che non è la scienza a determinare la pericolosità delle pallottole.
So che ai moderatori sembrerà opportuno cassare la mia diagnosi di imbecillità nei tuoi confronti, ma è frutto di lunghi studi e osservazioni scientifiche e dovresti apprezzarne l'impegno.

Le ptomaine non sono particolarmente tossiche, per andare incontro ad episodi di intossicazione acuta da cadaverina occorre arrivare a dosi di circa 2gr/kg di peso corporeo e, il principale effetto è ipotensivo
Visto l'odore caratteristico del composto, occorre arrivare a situazioni di disperazione pura per mangiare materiale organico così putrefatto ed in tale quantità da intossicarsi

Noto, nel tuo ragionamento, una grossa lacuna, infatti, non occorrono scienziati per confermare l'esperienza diretta (morte per lesione da arma da taglio/arma da fuoco o, malattia quale vaiolo/polmonite/peste)
Di contro, qualsiasi individuo dotato di un sia pur rudimentale istinto di autoconservazione, evita, in tutte le maniere possibili, questi pericoli

Non vedo molte persone evitare i cellulari

Odisseo

snapdozier
30-09-2008, 07:05
Le ptomaine non sono particolarmente tossiche, per andare incontro ad episodi di intossicazione acuta da cadaverina occorre arrivare a dosi di circa 2gr/kg di peso corporeo e, il principale effetto è ipotensivo
Visto l'odore caratteristico del composto, occorre arrivare a situazioni di disperazione pura per mangiare materiale organico così putrefatto ed in tale quantità da intossicarsi

Noto, nel tuo ragionamento, una grossa lacuna, infatti, non occorrono scienziati per confermare l'esperienza diretta (morte per lesione da arma da taglio/arma da fuoco o, malattia quale vaiolo/polmonite/peste)
Di contro, qualsiasi individuo dotato di un sia pur rudimentale istinto di autoconservazione, evita, in tutte le maniere possibili, questi pericoli

Non vedo molte persone evitare i cellulari

Odisseo
Se tu sapessi quante setticemie post partum sono state provocate dalla cadaverina................

Valmax
30-09-2008, 07:41
Lasciamo stare la cadaverina e concentriamoci sul tema.
'Dozier, tu dici che i cellulari possono davvero emettere radiazioni capaci di danneggiare direttamente il cervello? Bene: hai una MEZZA idea di quanti utenti esistano/siano esistiti dai tempi dei primi cellulari? Oggi ce ne sono 3 miliardi e rotti. Onestamente, a meno che non si provi che gli adulti sono per qualche ragione più immuni dei giovani (lo 'studio' a cui fa riferimento il link postato vorrebbe campionare gli utenti che usano il cellulare da almeno 10 anni), dovrebbe esserci una fottuta PANDEMIA di casi di danni cerebrali da irradiazione elettromagnetica!! Insomma, anche a volere essere scettici, quando l'OMS nota un picco di questo specifico tipo di danno sparso in tutto il mondo (letteralmente!), non hai bisogno di questi due invasati inglesi che gridano 'al lupo'. L'allarme sarebbe già partito da tempo!
Quindi, te lo si richiede: hai dei link su studi e ricerche che provino in modo incontroversibile che il telefono cellulare danneggi il cervello?

snapdozier
30-09-2008, 07:53
Lasciamo stare la cadaverina e concentriamoci sul tema.
'Dozier, tu dici che i cellulari possono davvero emettere radiazioni capaci di danneggiare direttamente il cervello? Bene: hai una MEZZA idea di quanti utenti esistano/siano esistiti dai tempi dei primi cellulari? Oggi ce ne sono 3 miliardi e rotti. Onestamente, a meno che non si provi che gli adulti sono per qualche ragione più immuni dei giovani (lo 'studio' a cui fa riferimento il link postato vorrebbe campionare gli utenti che usano il cellulare da almeno 10 anni), dovrebbe esserci una fottuta PANDEMIA di casi di danni cerebrali da irradiazione elettromagnetica!! Insomma, anche a volere essere scettici, quando l'OMS nota un picco di questo specifico tipo di danno sparso in tutto il mondo (letteralmente!), non hai bisogno di questi due invasati inglesi che gridano 'al lupo'. L'allarme sarebbe già partito da tempo!
Quindi, te lo si richiede: hai dei link su studi e ricerche che provino in modo incontroversibile che il telefono cellulare danneggi il cervello?
Tu hai idea di quanta gente è venuta a contatto con l'amianto?
Tu hai idea di quanta gente muore di tumore al cervello?
Tu hai i dati di morte per tumore al cervello o altra patologia prima dell'avvento dei cellulari?
Hai i dati di malattia in rapporto all'uso?
Io ho il cellulare e lo uso forse 2 minuti al giorno, altri lo usano ore.
Hai le statistiche relative all'intensità e alla frequenza?
Se non hai i dati, vai a sensazione. Io non so se il cellulare provochi o meno patologie, ma l'affermare che non fa male ha lo stesso identico valore dell'affermazione contraria.

livingreen
30-09-2008, 08:04
Wow! Tutta questa polemica per dire, alla fine, che la tua ipotesi non sta in piedi?
Bella mossa.

Valmax
30-09-2008, 08:45
Tu hai idea di quanta gente è venuta a contatto con l'amianto?
Tu hai idea di quanta gente muore di tumore al cervello?
Tu hai i dati di morte per tumore al cervello o altra patologia prima dell'avvento dei cellulari?
Hai i dati di malattia in rapporto all'uso?
Io ho il cellulare e lo uso forse 2 minuti al giorno, altri lo usano ore.
Hai le statistiche relative all'intensità e alla frequenza?
Se non hai i dati, vai a sensazione. Io non so se il cellulare provochi o meno patologie, ma l'affermare che non fa male ha lo stesso identico valore dell'affermazione contraria.

Nutro una ragionevole fiducia che non ci sia alcun danno da uso prolungato di cellulari, fiducia suffragata dall'assenza di qualsivoglia annuncio ufficiale del contrario. Ho chiesto IO a TE se tidsponi di dati utili a suffragare la tua ipotesi, e glissare ti rende, come al solito, ridicolo. Ripeto: hai dei dati concreti?

snapdozier
30-09-2008, 12:43
Nutro una ragionevole fiducia che non ci sia alcun danno da uso prolungato di cellulari, fiducia suffragata dall'assenza di qualsivoglia annuncio ufficiale del contrario. Ho chiesto IO a TE se tidsponi di dati utili a suffragare la tua ipotesi, e glissare ti rende, come al solito, ridicolo. Ripeto: hai dei dati concreti?
Vedi l'amianto era utile, serviva per proteggere dal fuoco, per isolare termicoamente, lo usavano tutti e poi sono morti in tantissimi e continuano a morire anche se non vengono pubblicizzati, perché non c'erano i dati che suffragavano.
Invece che suffragare sono naufragati, morti di cancro, dopo anni.
Il tuo ragionamento è tipico di chi sceglie il martirio per andare in paradiso, non ci sono documenti che suffragano la mancanza dello stesso.
Sei un vero genio, serio, serio.

Valmax
30-09-2008, 13:49
E di nuovo, glissi. Ma vabbe', tanto hai risposto comunque: non esistevano studi adeguati sugli effetti di alcune sostanze commerciali (il colorante E127, il talidomide, l'amianto...) o se c'erano sono stati bellamente ignorati per le pressioni dei produttori (tabacco, alcool). Tuttavia, l'uso continuato di queste sostanze ha finito col produrre effetti nefasti chiari. Alla fine, seppure con troppi sforzi, la semplice verità del disastro in atto ha messo all'angolo i produttori e li ha costretti a rimborsare le vittime e rivedere se non fermare la produzione.
Ora, considerando
a) da quanto tempo esistono i cellulari (nati nel 1973, diffusi sul mercato di massa nel 1983)
b) a che diffusione sono arrivati (3,3 MILIARDI di utenti)
c) considerando anche una frazione di tali utenti che ne facciano uso frequente al punto da causare seri danni cumulativi e di uno specifico tipo in una specifica area del corpo (il cervello), siamo comunque a diversi milioni di utenti
d) che fino ad ora non si è manifestata nessuna 'epidemia' di tumori cerebrali correlati all'irradiazione elettromagnetica (soprattutto di questi tempi, ogni organizzazione medica seria starebbe con tutte le orecchie dritte)

la conclusione logica e razionale, due parole a te evidentemente ignote, è che i cellulari non sono causa di danno ai tessuti cerebrali. E' una delle solite leggende metropolitane, come quelle che dicono che il glutammato del brodo fa venire il cancro.

Fede1975
30-09-2008, 17:48
Vedi caro Fede, piccolo coacervo di ignoranza concentrata, non sono gli studi a far male, sono le radiazioni.

Cavolo, che scoperta, gli studi non fanno male. Davvero notevole.



Se leggi i "saggi sopra i buccheri" del Redi o i trattati di medicina medioevale ti renderai conto, sempre che tu sappia leggere una lingua ormai obsoleta, che non è la scienza a determinare la pericolosità delle pallottole.

Infatti la scienza studia gli effetti delle pallottole sull'uomo. Che facciano male, mi pare sia già evidente senza bisogno di farci degli studi sopra.



So che ai moderatori sembrerà opportuno cassare la mia diagnosi di imbecillità nei tuoi confronti, ma è frutto di lunghi studi e osservazioni scientifiche e dovresti apprezzarne l'impegno.

Non ti preoccupare, non sarò certo io a chiedere l'intervento dei moderatori. Non voglio certo darti il pretesto per passare da martire.


Se non hai i dati, vai a sensazione. Io non so se il cellulare provochi o meno patologie, ma l'affermare che non fa male ha lo stesso identico valore dell'affermazione contraria.

Che bello, il metodo scientifico ridotto a sensazione tua personale.


Io non so se il cellulare provochi o meno patologie, ma l'affermare che non fa male ha lo stesso identico valore dell'affermazione contraria.

E perché invece non potrebbe avere proprietà curative? Secondo il tuo strampalato ragionamento, non essendoci studi in merito, potrebbe essere anche così.
E quindi, fammi capire: se indosso un indumento, questo potrebbe non farmi male, ma alla lunga potrebbe anche uccidermi, non ci sono studi in merito. Quindi da domani dovremmo andare tuti in giro nudi.
E visto che ci siamo, ed anche qui mancano studi in merito, chi mi dice che il pannellino fotovoltaico sopra il tetto di casa non sia nocivo per chi ci abita dentro?

Saluti.

Federico

snapdozier
30-09-2008, 17:53
118875865 (javascript:void(0))[/url]]

la conclusione logica e razionale, due parole a te evidentemente ignote, è che i cellulari non sono causa di danno ai tessuti cerebrali. E' una delle solite leggende metropolitane, come quelle che dicono che il glutammato del brodo fa venire il cancro.

E' la differenza fra stocastico e deterministico.
Poi mi spieghi perché le multinazionali del tabacco, dell'amianto ecc. avrebbero interesse a coprire i danni dei loro prodotti e invece i giganti della telefonia cellulare no? L'amianto produce i suoi effetti dopo 30-40 anni, i cellulari ci sono in maniera diffusa da meno di 10.
Ma dove vivi?
x Fede
Guarda che le ribattute che hai scritto confermano e rafforzano il punto 1 e 3.

<style id="jajah">span.jajahWrapper { font-size:1em; color:#B11196; text-decoration:underline; } a.jajahLink { color:#000000; text-decoration:none; } span.jajahInLink:hover { background-color:#B11196; }</style><style id="jajah">span.jajahWrapper { font-size:1em; color:#B11196; text-decoration:underline; } a.jajahLink { color:#000000; text-decoration:none; } span.jajahInLink:hover { background-color:#B11196; }</style><style id="jajah">span.jajahWrapper { font-size:1em; color:#B11196; text-decoration:underline; } a.jajahLink { color:#000000; text-decoration:none; } span.jajahInLink:hover { background-color:#B11196; }</style><style id="jajah">span.jajahWrapper { font-size:1em; color:#B11196; text-decoration:underline; } a.jajahLink { color:#000000; text-decoration:none; } span.jajahInLink:hover { background-color:#B11196; }</style>

Fede1975
30-09-2008, 18:15
E' la differenza fra stocastico e deterministico.


Non utilizzare termini a sproposito.

x Fede
Guarda che le ribattute che hai scritto confermano e rafforzano il punto 1 e 3.



Tu hai i dati di morte per tumore al cervello o altra patologia prima dell'avvento dei cellulari?

Sarebbe questo il punto 3?
Personalmente non li ho, ma esistono dati in letteratura.
Che il DDT sia cancerogeno è stato scoperto dopo decenni dall'utilizzo. Anche lì mancavano i dati antecedenti?
Hai mai sentito parlare delle prove su cavie?
Si espone un certo numero di topolini alle onde prodotte da cellulari alla dose equivalente a cui sarebbe esposto l'uomo e poi si fa il raffronto con un egual numero di topolini non esposti alle onde.
Hai dati in merito ai risultati di questo tipo di studi?

Saluti.

Federico

odisseo
30-09-2008, 22:53
Se leggi i "saggi sopra i buccheri" del Redi o i trattati di medicina medioevale ..........


Se tu sapessi quante setticemie post partum sono state provocate dalla cadaverina................

se tu sapessi che la setticemia è causata da infezioni batteriche e non dalla cadaverina........... (questo si chiama ignorare)

Notizia per tè, oltre a google, esistono anche delle buone biblioteche comunali ed universitarie, potrebbe essere una buona idea provare ad utilizzarle, che dici ??
Ti suggerisco di iniziare da anatomia umana, tralasciando siti e libri alternativi


..............Se non hai i dati, vai a sensazione. Io non so se il cellulare provochi o meno patologie, ma l'affermare che non fa male ha lo stesso identico valore dell'affermazione contraria.
colossale errore, equivale a dire che : "affermare l'innocenza o la colpevolezza di qualcuno ha lo stesso valore"
infatti,mi risulta che vengano fatte inchieste e celebrati processi, per affermare che qualcuno è colpevole di un reato, mentre non ne vengono celebrati per l'innocenza

Odisseo

snapdozier
01-10-2008, 06:41
Non utilizzare termini a sproposito.

x Fede
Guarda che le ribattute che hai scritto confermano e rafforzano il punto 1 e 3.


Sarebbe questo il punto 3?
Personalmente non li ho, ma esistono dati in letteratura.
Che il DDT sia cancerogeno è stato scoperto dopo decenni dall'utilizzo. Anche lì mancavano i dati antecedenti?
Hai mai sentito parlare delle prove su cavie?
Si espone un certo numero di topolini alle onde prodotte da cellulari alla dose equivalente a cui sarebbe esposto l'uomo e poi si fa il raffronto con un egual numero di topolini non esposti alle onde.
Hai dati in merito ai risultati di questo tipo di studi?

Saluti.

Federico

Non sai neppure contare fino a 3?
E' programma della materna.

snapdozier
01-10-2008, 06:44
colossale errore, equivale a dire che : "affermare l'innocenza o la colpevolezza di qualcuno ha lo stesso valore"
infatti,mi risulta che vengano fatte inchieste e celebrati processi, per affermare che qualcuno è colpevole di un reato, mentre non ne vengono celebrati per l'innocenza

Odisseo
Sei impagabile, il mondo degli minuscefalosauri è riuscito ad arrivare ai giorni nostri. La mamma di questa particolare specie è sempre incinta...

snapdozier
01-10-2008, 07:12
colossale errore, equivale a dire che : "affermare l'innocenza o la colpevolezza di qualcuno ha lo stesso valore"
infatti,mi risulta che vengano fatte inchieste e celebrati processi, per affermare che qualcuno è colpevole di un reato, mentre non ne vengono celebrati per l'innocenza

Odisseo
Sei impagabile, il mondo degli minuscefalosauri è riuscito ad arrivare ai giorni nostri. La mamma di questa particolare specie è sempre incinta...

odisseo
01-10-2008, 20:45
Sei impagabile, il mondo degli minuscefalosauri è riuscito ad arrivare ai giorni nostri. La mamma di questa particolare specie è sempre incinta...

l'uso del cervello facilita la sopravvivenza della specie
A proposito, hai controllato su un libro decente, le tue strane nozioni di biologia ?
:bye1:
Odisseo

Fede1975
01-10-2008, 21:28
1Tu hai idea di quanta gente è venuta a contatto con l'amianto?
2Tu hai idea di quanta gente muore di tumore al cervello?
3Tu hai i dati di morte per tumore al cervello o altra patologia prima dell'avvento dei cellulari?
4Hai i dati di malattia in rapporto all'uso?
Io ho il cellulare e lo uso forse 2 minuti al giorno, altri lo usano ore.
5Hai le statistiche relative all'intensità e alla frequenza?
Se non hai i dati, vai a sensazione. Io non so se il cellulare provochi o meno patologie, ma l'affermare che non fa male ha lo stesso identico valore dell'affermazione contraria.


x Fede
Guarda che le ribattute che hai scritto confermano e rafforzano il punto 1 e 3.



Sarebbe questo il punto 3?
Personalmente non li ho, ma esistono dati in letteratura.
Che il DDT sia cancerogeno è stato scoperto dopo decenni dall'utilizzo. Anche lì mancavano i dati antecedenti?
Hai mai sentito parlare delle prove su cavie?
Si espone un certo numero di topolini alle onde prodotte da cellulari alla dose equivalente a cui sarebbe esposto l'uomo e poi si fa il raffronto con un egual numero di topolini non esposti alle onde.
Hai dati in merito ai risultati di questo tipo di studi?



Non sai neppure contare fino a 3?
E' programma della materna.

Ulteriore conferma che il tuo solo scopo è seminare zizzania e disturbare le discussioni.
Se hai qualcosa di interessante da dibattere, sarò felice di continuare la discussione, altrimenti ti lascio continuare nei tuoi vagheggiamenti.

Saluti.

Federico

marcomato
09-10-2008, 11:17
[QUOTE=Valmax;118874912

Ed è noto che gli adulti che erano ragazzi diversi anni fa, che usavano cellulari molto meno schermati rispetto a quelli odierni, sono in realtà zombie con un tumore al posto del cervello...
?[/QUOTE]

MAVAAAA... conosco ben io alcuni di questi personaggi, e so bene io perchè hanno le meningi arrostite!!!!

Altro che telefono... la causa epidemiologica sono indubbiamente le pasticche che propio quella volta hanno preso massicciamente piede, ed in molte discoteche si assumevano come dei tic-tac.

Nella mia zona infatti dove fortunatamente ci si limitava allo "scivolo" per le ragazze ed al "b52" per i maschietti (e gia uno che si procurava due foglioline d'erba era considerato un mega-trasgressivo) ti assicuro che il fenomeno dei 30 enni "rimasti fuori" è quasi inesistente, rispetto ad altre zone più danarose ed alienanti dove la gioventù era più portata ad "evadere".
Mentre il povero cellulare, anche quando pesava 300 grammi, era comunque uniformemente diffuso.


la geniale considerazione di cui sopra equivale a collegare la presenza dell' amianto negli anni 70 al precario stato di salute di molti 45-50 enni magri tatuati e trasandati che girano nei pressi dei centri metadone con una birra economica in mano. Ed alla morte prematura di molti loro amici ovviamente.... che potrebbe essere una ulteriore prova! :)

marcomato
09-10-2008, 11:24
OPPPSSSSS::::

ERRATA CORRIGE!!!!!!!

Scusami Valmax... non avevo colto il sarcasmo del tuo post....

e mi pareva che un mito come te non poteva toppare in sta maniera!

Ma il mio post sopra è così carino che lo lascio, ovviamente A SOSTEGNO delle tue considerazioni!!!!

Valmax
09-10-2008, 18:42
Troppo buono, 'mato, troppo buono. E, sì è un post carino.