PDA

Visualizza la versione completa : Vaporizzare acqua (isolata elettricamente) mediante un campo elettrico



uforobot
21-11-2008, 14:11
Secoli fa fu inventato il cosi detto "motore a vapore" nella quale una fonte di calore vaporizzava acqua e la pressione del vapore spingera un pistone eccetera eccetera.
Adesso non ho tempo di spiegare come funzionava il preistorico motore a vapore, basta sapere che il treno preistorico funzionava bruciando carbone la quale generava calore, il calore vaporizzava acqua.
-------------------
I questa discussione anzichè vaporizzare acqua bruciando carbone o altro, al si vorrebbe vaporizzare mediante un intenso campo elettrico.

La polarità del campo elettrico è fondamentale e non può essere scelta a caso, il segno della polarità deve essere tale da strappare via tutti gli elettroni dell'acqua.
Purtroppo questo tipo di discussione è facile preda di equivoci perchè qualcuno potrebbe pensare che c'è un passio di corrente elettrica, in realtà il passaggio della corrente elettrica è soltanto iniziale perchè la caldaietta è ISOLATA da terra.
Una pentola a pressione dovrebbe essere posta sopra un piedistallo cui palo di sostegno dovrebbe essere un buon ISOLATORE ELETTRICO, simile a quegli isolatori che si usano nei tralicci dell'alta tensione.

Isolata per bene tutta la pentola, la pentola dovrebbe essere sottoposta ad un campo elettrico negativo, essendo negativo succede che metà acqua si carica di elettroni e l'altra metà acqua perde elettroni.

Siccome noi vogliamo che tutta la pentola perda TUTTI elettroni, avere a dispozione un temporizzatore che permetta agli eletroni di potere scappare via dal campo elettrico negativo, e questo significa che volontariamente l'isolatore elettrico che sostiene tutta la pentola deve difettare ma tale difetto deve funzionare il tempo necessario di fare scappare via tutti gli elettroni.
La taratura del temporizzatore dipende dalla potenza del campo elettrico negativo che esternamente investe la pentola e dipende dalla tensione, e probabilemte anche dalla quantità di acqua.

Dopo che tutti gli elettroni sono andati via, il temporizzatore riapre il circuito e l'acqua è completamente prima di elettroni.
Essendo prima di elettroni succede che la forza di coulomb prevale sullo stato liquido il quale diventa vapore.

La stessa tecnica di vaporizzazione potrebbe essere applicata anche ad elementi normalmente solidi, come per esempio il ferro oppure il tungsteno.

Nel caso di un solido, applicando una tensione elettrica la forza di coulomb prevale su quel tipo di forza che tiene insieme gli atomi, trasformando il pezzo solido in vapore.

E' già risaputo che per fondere un pezzo di tungsteno è richiesta grande energia perchè il tungsteno fonde a 3407 gradi, forse è più conveniente applicargli una tensione elettrica.

primus71
21-11-2008, 21:21
mi sa che devi ripassare un pò di fisica e di chimica

ciao

gattmes
26-11-2008, 08:53
ed anche di.. diciamo .. elettricità (qua: http://www.energeticambiente.it/elettronica/ e, più in generale, anche qua: http://www.energeticambiente.it/manuali-ad-usum-forum/ ).

Per esempio con il solo riferimento a:

...Isolata per bene tutta la pentola, la pentola dovrebbe essere sottoposta ad un campo elettrico negativo, essendo negativo succede che metà acqua si carica di elettroni e l'altra metà acqua perde elettroni....

Per generare un campo elettrico serve, immagino, una tensione (e non un "aratro"!). Come ci si può documentare nei collegamenti sopra citati la tensione, detta anche differenza di potenziale... ecc. ..., si può manifestare SOLO tra due ..diciamo punti!
Vedi esempio dell'arco.. quello x le frecce .. o anche lo stesso significato di differenza.. matematicamente è sempre tra almeno due numeri.
Allora campo elettrico definito negativo.. può esserlo solo rispetto ad un altro.. più positivo...

Quindi o la pentola è isolata.. e pertanto non "vede" il campo negativo (non vede differenza rispetto a questo - cut-)... oppure la pentola è riferita/tenuta all'altro punto.. per cui "vede" quel "campo" più negativo.

Qua siamo in un .. settore... dove vige la relatività: un uomo in stazione può affermare che il treno si muove mentre lui è fermo... fermo relativo al marciapiede.. ma io non ne sarei certo... il marciapiede è a terra.. e la terra gira (=si muove) su se stessa.... inoltre orbita sul centro di massa del sistema terra/luna... ma anche su quello terra(+luna)/sole(+ effetti di altri "corpi" locali)... ccmunemente detto "ruota intorno al sole... il tutto si muove nella galassia... e probabilmente pure questa va a spasso nell'universo....

Quindi primo tra tutto occorre partire dalle basi, definizioni, eccettera... e allora la tensione NON è una corrente... ed è quidni sempre espressa tra due punti.
Tra un punto e un niente/flottante.. non c'è differenza di tensione.

Poi c'è tutto il discorso di chimica, ecc.. dove togliere elettroni ad atomi prende altri significati/parole...

mefistofele
20-03-2009, 18:37
Ciao....uforobot.....
sai..... gli altri hanno perfettamente ragione, devi studiare un pò di più....!!!
vabbè...però a me preme sapere dove sei andato a prendere "questa storia"...
l'hai pensata tutta tu o hai preso spunto da qualcuno ..???
Magari un insegnante od un fratello maggiore....???
A me piace andare a fondo alle storie "fantastiche" (ed alle ...leggende metropolitane...)
questo porta a capire dove l'informazione tecnica ........ha ...fallito
ed é subentrata quella fantastica.....(appunto di .....Uforobot.....)
comunque ....
complimenti....per la .....fede !!!!

Ciao ed in gamba ...studia e magari la prossima volta ...
gli argomenti saranno più....."accurati"

Mef

dany-78-
21-03-2009, 17:46
Mi sembra una telefonata di Teo Mammuccari :D

uforobot
21-03-2009, 18:58
ed anche di.. diciamo .. elettricità (qua: ELETTRONICA - EnergeticAmbiente.it (http://www.energeticambiente.it/elettronica/) e, più in generale, anche qua: MANUALI ad usum Forum - EnergeticAmbiente.it (http://www.energeticambiente.it/manuali-ad-usum-forum/) ).

Per esempio con il solo riferimento a:


Per generare un campo elettrico serve, immagino, una tensione (e non un "aratro"!). Come ci si può documentare nei collegamenti sopra citati la tensione, detta anche differenza di potenziale... ecc. ..., si può manifestare SOLO tra due ..diciamo punti!
Vedi esempio dell'arco.. quello x le frecce .. o anche lo stesso significato di differenza.. matematicamente è sempre tra almeno due numeri.
Allora campo elettrico definito negativo.. può esserlo solo rispetto ad un altro.. più positivo...

Quindi o la pentola è isolata.. e pertanto non "vede" il campo negativo (non vede differenza rispetto a questo - cut-)... oppure la pentola è riferita/tenuta all'altro punto.. per cui "vede" quel "campo" più negativo.

Qua siamo in un .. settore... dove vige la relatività: un uomo in stazione può affermare che il treno si muove mentre lui è fermo... fermo relativo al marciapiede.. ma io non ne sarei certo... il marciapiede è a terra.. e la terra gira (=si muove) su se stessa.... inoltre orbita sul centro di massa del sistema terra/luna... ma anche su quello terra(+luna)/sole(+ effetti di altri "corpi" locali)... ccmunemente detto "ruota intorno al sole... il tutto si muove nella galassia... e probabilmente pure questa va a spasso nell'universo....

Quindi primo tra tutto occorre partire dalle basi, definizioni, eccettera... e allora la tensione NON è una corrente... ed è quidni sempre espressa tra due punti.
Tra un punto e un niente/flottante.. non c'è differenza di tensione.

Poi c'è tutto il discorso di chimica, ecc.. dove togliere elettroni ad atomi prende altri significati/parole...

In realtà la pentola non è perfettamente isolata perchè c'è in mezzo ai piedi il generatore di altissima tensione, quindi mi dispiace contraddirti ma i 2 punti esistono.
e se i 2 punti esistono allora c'è una differenza di potenziale fra i 2 punti, e inizialmente c'è anche una corrente elettrica.

Un punto è la pentola difettata di elettroni, e l'altro punto è il pianeta Terra con eccesso di elettroni.


Tengo inoltre a precisare che le molecole esistono perchè esistono le orbite elettroniche che tengono uniti gli atomi stessi che la compongono.
---------------------------------------
Posso dare ragione a chi insinua che questa idea è una scemata, SOLO, (dico solo) se viene citato il fatto che la tensione elettrica dovrebbe essere troppo elevata per ottenere dei risultati interessanti.