PDA

Visualizza la versione completa : alcuni dati sul biogas



cirano82
15-01-2009, 15:53
Ciao a tutti,

sono nuovo di questo forum, e solo di recente per alcuni motivi di studio ho incominciato ad interessarmi al biogas. Devo infatti stimare il potenziale produttivo di un comune. Vi sarei grato se mi chiariste alcune cose grazie alla vostra esperienza:

- un m3 di biogas, più o meno, a quanti kWh corrisponde? Secondo alcuni dati leggo circa 1,8-2 kWh. Vi sembra corretto?

- un impianto da 1 Mw di potenza, di quanti m3 di metano necessita, più o meno, al giorno?

- per stimare il potenziale produttivo (in termini di kWh) di un allevamento, secondo voi è sufficiente stimare il numero di animali e quindi il loro apporto in m3 giorno? oppure devo considerare che una percentuale di biogas viene creata anche con biomassa vegetale? Come posso fare??

Vi ringrazio tantissimo!

Matteo

Abiss
16-01-2009, 14:57
il CH4 ha circa 10 kw per m3. con un biogas composto da 55% di CH4 e 40% di CO2 + 5% di H2S e H2 avrai 5,5 kw di potere energetico.

Alimentando un motore con il 40% di efficienza energetica potrai produrre circa 2,5Kw elettrici.

un impianto da un MW avrà bisogno quindi di: 1000/10*24/0,4=6000 m3 di CH4
o 1000/5,5*24*0,4=10900 m3 di Biogas

cirano82
16-01-2009, 15:58
Grazie mille! Risposta chiarissima, ti ringrazio molto!

SolarPrex
18-01-2009, 20:09
il CH4 ha circa 10 kw per m3. con un biogas composto da 55% di CH4 e 40% di CO2 + 5% di H2S e H2 avrai 5,5 kw di potere energetico.

Alimentando un motore con il 40% di efficienza energetica potrai produrre circa 2,5Kw elettrici.

un impianto da un MW avrà bisogno quindi di: 1000/10*24/0,4=6000 m3 di CH4
o 1000/5,5*24*0,4=10900 m3 di Biogas

eff elettrica del 40%?????

cala cala... facciamo anche un 33%... toh 35% nel migliore dei casi.

A presto.

Energiaverde
03-04-2009, 10:11
eff elettrica del 40%?????

cala cala... facciamo anche un 33%... toh 35% nel migliore dei casi.

A presto.

L'efficienza elettrica di questi impianti varia dal 38 al 39%, cui bisogna togliere un 2-3% di servizi ausiliari (cogeneratore). Gli autoconsumi (altro 7%)possono essere alimentati tramite apposito contratto con Enel, sfruttando così il differenziale esistente tra tariffa di vendita (probabilmente 280 €/MWh...decreto attuativo non ancora emesso) e di acquisto (110-130 €/MWh). Altrimenti si deve prevedere di immettere solo l'energia al netto di autoconsumi e servizi ausiliari (rendimento netto -> 35%).
Per alimentare un biogas da 1 MW ci vogliono circa 490 mc/giorno (contenuto in metano al 54%), ma ovviamente vi possono essere sensibili variazioni in base alla biomassa in input (contenuto in CH4 variabile).

Abiss
06-04-2009, 12:01
490 mc/ora, non giorno

Energiaverde
06-04-2009, 12:10
490 mc/ora, non giorno

Si corretto!...trattasi di 490mc/ora. Scusate l'errore dato dalla fretta nello scrivere! ;-)

Magister
06-04-2009, 23:07
Ciao Cirano,
un impianto che viene alimentato solamente con liquami zootecnici non da purtroppo ottimi risultati (differenza di consistenza in ss, antibiotici, azoto in eccesso) e perció sono da aggiungere o colture dedicate o sottoprodotti agroindustriali controllando bene peró l' aspetto legislativo italiano. Taglia minima di impianto sono 200 - 300 kWel/h per una prospettiva di ca. 8000 ore anno con un impianto "industriale"
saluti