PDA

Visualizza la versione completa : Eolico asse verticale domestico



Atzimut
15-02-2009, 11:35
Salve a tutti,
Mi sono appena registrato, perche' ho trovato questo sito molto interessante e di sicuro interesse anche per scambiare le relative esperienze e conoscenze nel grande settore delle energie rinovabili ed a basso impatto ambientale.
Giorni or sono ho visto una puntata di Neapolis su Rai3, che trattava un servizio di un'azienda ( non so se si puo' citare nel forum), che progetta, costruisce ed installa chiavi in mano dei generatori eolici ad asse verticale con dei convogliatori aria anziche le classiche pale. Mi sono documentato presso il loro sito ma ho trovato solo installazioni a palo, io sarei orientato a qualque sistema che possa essere installato sul tetto di casa senza chiaramente un palo ma solo una piattaforma d'appoggio. Certo come la maggior parte degli utenti avrei bisogno di almeno 3 Kw, e qui cominciano i problemi perche' a spanne il sistema non riesce a pesare meno di 200 kg!
Abito in Sardegna dove il vento non manca e nella mia zona e' stato da poco installato un parco eolico di oltre 40 generatori , quindi non avrei problemi di "alimentazione". Vi sarei grato se mi voleste dare dei consigli o indicazioni tecniche, la mia professione non e' proprio in linea con l'ecologia in quanto lavoro nel settore petrolifero, ma sono sulla via del pentimento!
Grazie a tutti
:bye1:

MartinDecker
19-02-2009, 10:42
Ciao Azimut, premetto che anch'io sono un novellino che si è appena avvicinato all'argomento e da quello che ho capito le turbine che hai visto servono in zone dove il vento è un po scarsino ed i convogliatori servono a concentrare l'aria per far girare la turbina contenuta al suo interno.

Poi per quello che riguarda la potenza, io direi che come la maggior parte degli utenti avendo un normale contatore (3 kW) non hai bisogno di un generatore di altrettanta potenza ma bensì di uno adeguato ai tuoi consumi.
Mi spiego meglio, considerata la tua zona (molto ventosa) se nell'arco di un giorno consumi mediamente 9 kWh il tuo generatore che per esempio è di 1 kW deve girare a regime per 9 ore per pareggiare i tuoi consumi il resto del tempo che lui gira produce energia in eccesso che potresti immagazzinare o addirittura vendere (conto energia).
Per i pesi credo che una normale VAWT delle dimensioni sucitate non arrivi ai 200 Kg ma mooolto meno.

P.S.
Anch'io sono nel OilField, lavoro su una perforatrice da 200 Ton. di tiro al gancio come elettrico.:bye1:

Salisca
19-02-2009, 20:09
ciao atzimut
bene bene sono anche io sardo e vivo a Portoscuso
quoto martin ottima spiegazione la potenza massima che ottieni ( 3 kwh) la puoi tranquillamente ottenere con accumulatori e come ha detto mark puoi tranquillamente installare un generatore da 1kw

Atzimut
20-02-2009, 17:26
Bene mi fa piacere che ci siano tanti altri che condividono il mio pensiero.
Effetivamente pensandoci bene un generatore da 1/ 1,5 Kw e' sufficiente per un uso domestico, l'unico mio problema e' trovare un modello meno classico ( mod. aereo) che sia installabile sul tetto senza pali altissimi e pesanti e senza cavi ancoraggio.
Ho letto che il governo ha approvato l'estensione del conto energia anche all'eolico domestico, si parla di 30 centesimi a Kw se non sbaglio, ma questo e' poco importante il beneficio sarebbe gia' risparmiare sulla bolletta.
Ho visto il tuo modello "Salisca" ( sei pescatore?) e' un buon lavoro, ti invidio un po' perche' io anche volendo non ho il tempo sufficiente per tuffarmi in questi coinvolgenti progetti. Anche da voi non manca il vento anzi, ma su questi sistemi si deve prevedere una specie di freno o moderatore di giri oppure non crea problemi gli sbalzi di velocita'?
Ciao a tutti ragazzi:drive1:

mga
21-02-2009, 15:10
Ciao atzimut,
una turbina da 1-1,5 kW può andare (anche se tali potenze sono in genere per velocità del vento intorno ai 14 m/s, davvero elevate), ma assolutamente non devi mettere accumulatori, sono ingombranti e del tutto antieconomici. Mi pare di capire che tu sia allacciato alla rete elettrica, perciò è sufficiente installare il doppio contatore. Nel caso tu non voglia pressoché mai assorbire dalla rete, ti conviene comprarne una da almeno 5 kW, che in genere costa non molto di più (sto lavorando per una ditta del settore ed il target è intorno ai 6-800 €/kW), tanto considera che il 55% lo risparmi dalle tasse in (mi pare) 3 anni, e ci guadagni pure dalla vendita di elettricità.
Il discorso del palo è molto semplice, questo serve per diminuire l'effetto di strato limite del terreno, se hai intenzione di metterla sul tetto ti conviene installarla in corrispondenza di uno spigolo dalla parte in cui più spesso arriva il vento, allacciamento alla rete di casa permettendo. Su questo puoi metterti d'accordo con l'installatore.
Il peso è in effetti il problema più critico, cmq un rotore da 1 kW è intorno ai 70-80 kg.
Spero di esserti stato utile

mga
21-02-2009, 15:15
Mi sono scordato di rispondere ad una parte della tua domanda: se sei in una zona con vento sufficientemente consistente (se hai un elioparco vicino senz'altro lo è) puoi tranquillamente usare una Darreius tradizionale, che costa meno, se possibile tripala e svergolata, che non ti darà mai alcun problema in avviamento anche con pochissimo vento

MartinDecker
21-02-2009, 15:29
Ciao MGA,
visto che parli di Darrieus, mi sapresti dare qualche informazione sulla "solidità" (termine aereodinamico) per calcolare il tsr?
Sto costruendo un VAWT con alternatore piggot a 12 poli ed il tsr della turbina Darrieus è un argomento che ancora non ho ben chiaro!:bored:

MartinDecker.

scirocco61
21-02-2009, 15:59
ciao a tutti, sono appassionato dell'eolico, anche per una questione "geografica" (sono nato a Pantelleria che risulta essere una delle aree geografiche italiane con il più alto indice di resa eolica (250 W/mq al suolo!!).Fino ad ora mi sono dilettato a costruire monopala bilanciati, multipala in alluminio (distrutta il mese scorso da un mezzo tornado...) e un paio di asse verticale.Spero, seguendo i Vs consigli di riuscire un giorno a proporvi qualcosa di interessante...lavoro permettendo.
Grazie dell'attenzione a presto

scirocco61
24-02-2009, 10:32
Ciao atzimut,
una turbina da 1-1,5 kW può andare (anche se tali potenze sono in genere per velocità del vento intorno ai 14 m/s, davvero elevate), ma assolutamente non devi mettere accumulatori, sono ingombranti e del tutto antieconomici. Mi pare di capire che tu sia allacciato alla rete elettrica, perciò è sufficiente installare il doppio contatore. Nel caso tu non voglia pressoché mai assorbire dalla rete, ti conviene comprarne una da almeno 5 kW, che in genere costa non molto di più (sto lavorando per una ditta del settore ed il target è intorno ai 6-800 €/kW), tanto considera che il 55% lo risparmi dalle tasse in (mi pare) 3 anni, e ci guadagni pure dalla vendita di elettricità.
Il discorso del palo è molto semplice, questo serve per diminuire l'effetto di strato limite del terreno, se hai intenzione di metterla sul tetto ti conviene installarla in corrispondenza di uno spigolo dalla parte in cui più spesso arriva il vento, allacciamento alla rete di casa permettendo. Su questo puoi metterti d'accordo con l'installatore.
Il peso è in effetti il problema più critico, cmq un rotore da 1 kW è intorno ai 70-80 kg.
Spero di esserti stato utile

ciao a tutti, volevo precisare che l'Enel o altro ente erogatore, è molto esigente in fatto di "parallelo" con la linea urbana nonché molto restrittivo sui materiali da usare per l'impianto: un esempio per tutti il cavo coassiale :eek:di potenza che è praticamente impossibile trovare sul mercato ed il sezionatore di linea "lucchettabile"!!!Solo per citarne alcune, senza contare l'interfaccia ecc....
Il mio consiglio è di informarsi bene e farsi rilasciare copia scritta su carta intestata di tutto l'occorrente....Credetemi non è facile confrontarsi con Enel.
"Vuolsi così, colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare"
Buon lavoro comunque e a presto

mga
25-02-2009, 15:36
Ciao MartinDecker,

per la valutazione del TSR (acronimo per "tip-to-wind speed ratio", ossia rapporto tra la velocità del vento indisturbato e la velocità della pala) non è necessaria la conoscenza della solidità, deve essere nota la velocità angolare 'v' del rotore ed il raggio 'R' dello stesso, oltre alla velocità del vento 'U': infatti l'espressione del tsr è vR/U.
Il tsr è fondamentale nel momento in cui devi andare a valutare l'incidenza (ossia l'angolo di attacco) del vento rispetto alla corda (la retta che congiunge il "naso" con la "coda" della pala) della pala, in quanto è questo angolo che va a determinare quando il profilo stalla e dunque le sue prestazioni. Infatti la pala, nel momento in cui il rotore si muove, non 'vede' soltanto il vento che investe la macchina, ma vede anche un flusso relativo, dovuto proprio alla rotazione della pala stessa intorno all'asse, dunque il flusso globale che vede è determinato dalla somma (vettoriale!) delle due velocità, del vento e di rotazione, da cui l'importanza del tsr, adimensionalizzato con il vento in modo da poter paragonare macchine differenti.
Per quanto riguarda la solidità, è definita come il prodotto tra il numero di pale del rotore 'N' e la lunghezza della corda del profilo 'c', il tutto diviso per il diametro 'D' del rotore. Questo parametro serve per andare a valutare la coppia che la turbina fornisce e dunque la potenza che è in grado di erogare. In parole povere è il riempimento che le pale determinano su un volume pari a quello del cilindro che viene costruito dalla rotazione del rotore. Un valore elevato della solidità tende a dare una coppia generalmente più elevata per quanto riguarda i profili che sono disposti nella semicirconferenza a favore di vento, ma peggiora la situazione per quelli a valle, in quanto il maggior numero di profili o la loro maggiore lunghezza a monte tende a 'coprire' dal vento quelli a valle.

Infine, se posso darti un consiglio, visto che vuoi costruire una VAWT, propendi su un numero dispari di pale, e svergolate, in quanto con 3 pale la turbina parte praticamente sempre (cosa che rappresenta uno dei problemi più grossi per il micro-eolico), la svergolatura invece ti permette, oltre a minori problemi in avvio, di avere una coppia abbastanza poco variabile durante la rotazione, facendo funzionare meglio il generatore.
Purtroppo per la parte elettrica non posso aiutarti granché perché in quel campo sono veramente negato.
Se per il resto hai bisogno, sono felice di aiutarti

Salisca
26-02-2009, 12:09
no non sono un pescatore atz. sono un operaio metal meccanico anche se ho il diploma di capo perito elettrotecnico !

caponord23
27-02-2009, 20:34
Ciao atzimut,
una turbina da 1-1,5 kW può andare (anche se tali potenze sono in genere per velocità del vento intorno ai 14 m/s, davvero elevate), ma assolutamente non devi mettere accumulatori, sono ingombranti e del tutto antieconomici. Mi pare di capire che tu sia allacciato alla rete elettrica, perciò è sufficiente installare il doppio contatore. Nel caso tu non voglia pressoché mai assorbire dalla rete, ti conviene comprarne una da almeno 5 kW, che in genere costa non molto di più (sto lavorando per una ditta del settore ed il target è intorno ai 6-800 €/kW), tanto considera che il 55% lo risparmi dalle tasse in (mi pare) 3 anni, e ci guadagni pure dalla vendita di elettricità.
Il discorso del palo è molto semplice, questo serve per diminuire l'effetto di strato limite del terreno, se hai intenzione di metterla sul tetto ti conviene installarla in corrispondenza di uno spigolo dalla parte in cui più spesso arriva il vento, allacciamento alla rete di casa permettendo. Su questo puoi metterti d'accordo con l'installatore.
Il peso è in effetti il problema più critico, cmq un rotore da 1 kW è intorno ai 70-80 kg.
Spero di esserti stato utile



Non male il prezzo di 6/800 euro al kw.

sparrow61
01-03-2009, 16:53
ciao mga allora ho un gpm con rotori del diametro 210mm con sistema 24 v trifase funziona tutto regolare e come primo sistema di pale ho usato(avevo questo a diposizione)un tubo pvc alta pressione diam 165 intagliando tre pale da 70cm l'una nella forma classica che si ricava dal tubo e funzionano egreg.non ho la piu pallida idea del tsr e altro puoi darmi una mano a farne delle altre con resa miglore considerando che in zona ho dei venti non frequenti ma stabili quando ci sono provengono da ovest e presumo intorno ai 3- 6-9ms provo sempre con tubo pvc

energetika
06-04-2009, 17:30
ragazzi sono nuovo del micro eolico e da energy manager però i clienti mi chiedono anche questo, nel caso concreto un cliente ha acquistato due microball della blue mini power da 0,5kw l'una e li vuole posizionare a tetto. Quali dimensionamenti strutturali mi cosigliate per la trazione delle pale a pieno carico? il cliente vorrebbe posizionarne uno adun angolo nord-est e l'altro all'angolo nord-ovest ad una decina di metri di distanza sul tetto in corrispondenza dei comignoli sfruttandone i cavedi come base.
grazie ragazzi

Wilmorel
06-04-2009, 18:13
puoi darmi una mano a farne delle altre con resa miglore sempre con tubo pvc


Nel seguente thread di EmilioDale, secondo post, l'autore mette a disposizione il disegno delle pale del suo progetto, che come puoi vedere dai post successivi e dai filmati, funziona egregiamente.

http://www.energeticambiente.it/eolico/12997323-eccola-la-mia-turbina-vola.html

sparrow61
06-04-2009, 20:44
grazie wilmorel a buon rendere 4640

4641

Wilmorel
07-04-2009, 07:53
grazie wilmorel a buon rendere 4640

4641


Niente male Sparrow!
Peccato per la posizione sacrificata della turbina.
Ciao

sparrow61
07-04-2009, 20:08
beh se ti riferisci alla turb.sul balcone era li per le prove ora fa il suo lavoro sul tetto l'altra foto è sulla collina di fronte casa dove ho fatto le prove delle pale .... il "bel lavoro" lo devo sopratutto a tutti voi del forum con i vs preziosi consigli e ai vs lavori davvero belli e funzionali buon divertimento a tutti