PDA

Visualizza la versione completa : otermia



alper
03-03-2009, 11:41
Per il dimensionamento dei radiatori per riscaldamento si fa riferimento al volume (espresso in metri cubi) della stanza e/o dell'appartamento. Perchè in geotermia ci si riferisce spesso e volentieri alla superficie (espressa in metri quadri) dell'unità immobiliare espressa in metri quadri?

Paolo Bosco
04-03-2009, 17:07
Probabilmente quando si fa riferimento alla superficie si considera un'altezza della stanza standard. Tra le due comunque forse è più corretto il criterio del volume. In ogni caso il dimensionamento dei radiatori si fa in funzione della dispersione termica della stanza.
Ciao

special one
05-03-2009, 09:43
in geotermia penso che i calcoli siano fatti per i mq , perche' abbinato a riscald.raffr. radiante a bassa temperatura .Se geotermia e' abbinata a fan coil e termosifoni bassa temperatura vengon fatti i calcoli per volume mc.

alper
05-03-2009, 12:13
Risposta per Paolo Bosco:"Non credo che ci sia un'altezza standard per una superficie da climatizzare (sia in caldo che in freddo): Tieni conto che su 100mq una differenza di 30 cm. in altezza (stanze alte 2,70 al posto di 3 metri) comporta una riduzione di volumi e di coseguenza di fabbisogno termico del 10-11% che in termini di watt siamo a una differenza di 1200-1500watt (costruzione normale come il 90% del patrimonio edilizio italiano) che tradotto in metri di perforazione, se ho capito qualcosina di come funzionano queste cose, dovrebbe esserci una differenza di 20 metri (terreni standard). Se poi i mq. sono tanti, altrettanti sono i watt, i metri e in ultimo gli euro di differenza. E infine, a mio avviso, per climatizzare un ambiente il dimensionamento si fa sempre e comunque in funzione delle dispersioni termiche e non dello strumento usato. Alper ti saluto con calore.

alper
05-03-2009, 12:30
Risposta per special one. Apprezzo lo sforzo per rispondere alla mia domanda. Tieni conto che io sono entrato nel merito della discussione della geotermia con questa piccola provocazione dei mq. e dei mc. Ma non è solo la differenza dei mq. e dei mc. che non mi convince molto. C'è qualcosa che mi sfugge e nello stesso tempo mi turba. A fronte di nootevoli sforzi a livello internazionale per uniformare le unità di misura per poter parlare la "stessa lingua" con i numeri, con i quali non si scherza, ho la vaga impressione che in fatto di geotermia si voglia cercare di confondere le idee a chi cerca di capirci qualcosa. Su questo ho una mia teoria in merito. Non è che per caso nessuno deve sapere?. Alper ti saluta con calore.

Paolo Bosco
05-03-2009, 12:31
Ciao Alper,
forse mi sono espresso male ma stiamo dicendo la stessa cosa. Quando dicono: hai 100mq da riscaldare? Bene ti occorrono x kW di impianto, questi sono valori del tutto spannometrici che tuttalpiù possono far capire l'ordine di grandezza dell'impianto ma sicuramente non sono criteri da considerare nella progettazione SERIA di un impianto, dove il dimensionamento si fa (come giustamente dici) sull'analisi della dispersione termica.

Paolo Bosco
05-03-2009, 12:43
C'è qualcosa che mi sfugge e nello stesso tempo mi turba. A fronte di nootevoli sforzi a livello internazionale per uniformare le unità di misura per poter parlare la "stessa lingua" con i numeri, con i quali non si scherza, ho la vaga impressione che in fatto di geotermia si voglia cercare di confondere le idee a chi cerca di capirci qualcosa. Su questo ho una mia teoria in merito. Non è che per caso nessuno deve sapere?
Alper spiegaci la tua teoria.
Una cosa è certa, sull'argomento c'è ancora tanta ignoranza anche da parte di (alcuni) tecnici e installatori. Credo che chi sia interessato a capirci qualcosa di più abbia comunque tutti gli strumenti e le fonti per imparare la materia. E' ovvio che ci siano interessi economici (petrolio) che si scontrano con tecnologie come il geotermico che non fanno altro che ridurre la richiesta di combustibili fossili, ma questa non è certo una novità. Sta alla comunità informare correttamente e divulgare l'argomento per favorirne la diffusione.