PDA

Visualizza la versione completa : Turbina idroelettrica in un impianto ittico



desmomicky
06-05-2009, 11:43
Salve a tutti, mi chiamo Michele sono nuovo nel forum e non so ancora come muovermi, comunque vorrei proporvi il mio problema:La storia è un po' lunga da raccontare,Comunque un po' alla volta cerchero' di essere preciso ad ogni vostra domanda.
Premetto che ho un impianto ittico in provincia di Parma, con concessione per la presa dell'acqua che è di 80 L/sec, ma nel mese di Luglio e agosto arrivo a 50 L/sec.
L' acqua viene presa da un torrente, senza bacino idrografico,e incanalata in un tubo in PVC DN 250 (il diametro interno è 23 cm) di lunghezza di circa 400 metri ed una caduta di 38 metri tra la presa e l'arrivo nella prima vasca.

Circa due anni fa mi sono rivolto ad una ditta per la progettazione e la costruzione di una centralina idroelettrica,l'ingegnere dopo aver preso in esame questi dati ha fatto i suoi calcoli e mi ha detto che sarei reiuscito a produrre 25 kw/ora e forse sarei riuscito ad andare anche vicino ai 30.
Circa 6 mesi fa è arrivato con tutta la sua atrezzatura: Generatore asincrono ABB da 37 Kw (in modo da sfruttare il motore non al massimo, ma in un range più ottimale, una turbina Francis con pale in avanti "pompa inversa" (in modo da poter sostenere il tubo in pressione anche nei periodi di "magra"), un inverter della siemens da 32 kw (per poter far variare il numero dei giri al motore e sostenre la pressione nel tubo sempre nei periodi di "magra"), e tutta l'apparecchiatura elettrica annessa per poterti collegare alla rete elettrica.
Dopo aver installato il tutto, è stato collaudato e il risultato è stato: 11.4 KW/ora e non posso usare l'inverter in modo automatico perchè la turbina non mi mantiene la pressione nel tubo al variare dei giri del motore e quindi d'estate la devo spegnere se no mi si svuota il tubo.
Questo risultato è otttenuto facendo girare il generatore a circa 1800 giri, al variare di questi diminuisce la produzione,la pressione dell'acqua prima di entrare in turbina è di 2,2 bar e sommata alla pressione cinetica (circa 0,6) si ha una pressione totale di circa 2,8 bar.
Al diminuire dei giri la pressione rimane pressochè costante, ma la produzione cala, all'aumentere dei giri, la pressione tende aumentare e se viene portata a 3000 giri la pressione a monte della turbina arriva a 3,6 bar e la produzione arriva ad un kw/ora
Il fatto è che nel massimo del rendimento sotto lo scarico,il diffusore Kaplam (spero sia giusto) della turbina,c'è molta pressione cosa che mi fa pensare al fatto che l'acqua non ceda tutta la sua energia (o quasi tutta) per la produzione di corrente, ma solo in minima parte, ed è per questo che produce solo 11,4 Kw/ora.
Il problema è che dopo tutti i tentativi, inizio a perdere fiducia in quell' ingegnere, che ora mi viene a dire che ha rifatto i calcoli e che ottimizzando tutto si riuscirebbe ad arrivare al massimo a 16 kw/ora (non ho capito se per pararsi il "di dietro" o per accusare me, dicendo che gli ho fornito dei dati sbagliati).
Ora l'ingenere sta facendo costruire una girante a pale "indietro" per vedere se mantiene la pressione, il fatto è che dubito che quella turbina possa produrre di più e soprattutto che possa mantenermi la pressione nel tubo al variare dei giri. Penso invece che sarebbe stato meglio montare una pelton anche se come situazione (pressione e portata) sono un po' al limite, ma io non sono un esperto in questo campo e quindi chiedo a voi come la pensate, appena riesco inserisco delle foto,sempre che riesca, per adesso grazie a tutti.

Wilmorel
06-05-2009, 17:52
La potenza che ti aveva indicata in prima valutazione e cioè 30 kw è la massima teorica ottenibile da quel salto al massimo della portata, senza tenere in alcun conto i rendimenti della macchina idraulica, del generatore e dell'inverter.
Altri specialisti del forum ti diranno cosa puoi sperare di ottenere con quella determinata turbina, ma in ogni caso devi tenere presente che funziona correttamente con portate molto costanti. Di conseguenza ogni variazione di portata si rifletterà pesantemente sul rendimento.

L'ingegnere, è intervenuto anche sul diffusore, cioè il tubo che collega la macchina vera e propria al bacino di scarico?


PS
Dove sei Buran, paladino delle Banki?

sandroturbine
06-05-2009, 19:57
Ciao ,
Lo so che con il senno di poi sono tutti bravi ,ma il tuo ingeniere ha proprio preso una bella cantonata ,anzi l'hai presa tu . Il problema più grosso è che la pompa -turbina non è parzializzabile ,e fuori dai parametri di progetto funziona molto male
La potenza massima ottenibile nel tuo sito con 80 lt/sec e 32 mt netti = 16-17 Kw
Con 50 lt /sec e 36 mt =12 -13 KW

Sicuramente la turbina giusta è una Banki , oppure una turgo da 300mm con generatore 8 poli 750 giri comandati da3 valvole . Penso sia a soluzione migliore ,Certo ora è tardi ...
Con 3valvole a comando manuale ottieni 3 portate 25 ,50 e 75 lt /sec mantenendo sempre la pressione nel tubo .
Peccato veramente , in questo sito ti avremmo consigliato bene anche perchè se uno ,ad esempio io, dice una fesseria ,li amici lo massacrano.
Ciao desmomicky

desmomicky
07-05-2009, 08:49
No da quando è stato montato il diffusore non è mai stato toccato,mi è stato consigliato (smentitelo se non ha ragione) di fare un forellino nel diffusore e poi filetterlo e metterci un bullone,per vedere se da quel foro esce acqua o aria (nel primo caso la turbina sarebbe inefficiente, nel secondo, dovrebbe funzionare correttamente.
Da un tecnico sentito per telefono mi è stato detto che lui avrebbe montato una pelton con 4 ugelli anche se è una situazione un po' al limite con quel salto e con quella portata.
Il fatto che la Fransis giri correttamente con portate costanti lo avevo intuito anch'io,ed è per questo motivo che è stato montato l'inverter,per poterla sfruttare anche quei mesi in cui di acqua c'è nè meno,purtroppo sia io che quell'ingegnere pensavamo che facendola girare più piano, avrebbe si prodotto meno, ma avrebbe anche fatto uscire neno acqua e quindi avrebbe mantenuto il tubo pieno.
Purtroppo per me, non pensavo che quello che mi avrebbe proposto l'ingegnere fosse un esperimento, ma pensavo, data anche una certa esperienza in questo campo, che fosse un progetto collaudato, il fatto è che questo sito me lo hanno consigliato solo ora ed effettivamente è facile criticare le scelte fatte col senno di poi,ma se un ingegnere quotato e raccomandato da pezzi grossi arriva con formule idrauliche, e con queste ti dice che il rendimento è tot, che la spesa è tot,uno ci fa appena di tara, si fa fare anche altri preventivi e poi decide, ma se la scelta è sbagliata lo si conosce solo alla fine.
Allora mi devo aspettare secondo voi un risultato scadente anche con la girante a pale "indietro"?
Mi accontenterei anche di 20 Kw/ora, (anche se ho fatto tutte le pratiche per 30 KW/ora con tutti i contro che ne conseguono), ma la cosa importante è che la turbina funzioni come è stata concepita e quindi se la fai girare piano produce poco ma fa uscire poca acqua, se la fai girare più forte mi da un rendimento maggiore e mi manda fuori più acqua.

matasnic
07-05-2009, 10:03
Ragazzi io farei una proposta ... facciamo una lista con i nomi di questi ingegneri con le cappelle che hanno fatto e la mettiamo bene in vista così magari si riesce a ridurre i danni che vanno a provocare!
Ora Desmomicky non per dire ma il tuo ing. (se lo è veramente è un'offesa per il settore) non è riuscito a calcolare la potenza .... P=portata x salto x 9,81 ... lasciamo perdere i rendimenti ma con i dati che hai messo tu la potenza è: 0.05 x 38 x 9.81 = 18.63 KW idraulici ... o conosce le macchine con rendimento maggiore di uno oppure non sa usare la calcolatrice. Inoltre l'idea di montare un motore di potenza maggiore 37 kw ed un inverter da 32 ... manco che manco in elettronica....
La cosa che più mi spaventa è il fatto che questo sembra avere anche una certa reputazione nel settore ...

Ora Desmiomicky a mio avviso ti conviene buttare via tutto e rifare sia la concessione sia la turbina, Banki, pelton o qualcosa altro altrimenti rischi di continuare a buttare soldi!
Ciao

P.S. se ti serve qualche aiuto sull'elettronica sono a disposizione!

desmomicky
07-05-2009, 11:31
Mio Padre gli ha detto in faccia se la Laurea l'ha presa alle serali(senza offesa per nessuno) ma a questo punto il titolo da ingegnere penso lo abbia comprato!
A questo punto i soldi li ho buttati,forse è meglio andare per vie legali, ma sul contratto c'è scritto potenza presunta di 30 KW ecc. è abbastanza inespugnabile,comunque proverò a sentire.
I 18.63 KW idraulici cosa sarebbero?Perchè se la portata è 80 L/sec hai moltiplicato per 0,05? Secondo voi allora che turbina mi conviene montare e a che rendimento mi dovrei aspettare?Scusate, ma sono un po' ignorante!Comunque grazie dei consigli.

btbbass
07-05-2009, 13:34
Scusate se mi intrometto, non sono un esperto del settore, ma solo un curioso... Posso chiederti indicativamente quanto ti è costato il materiale "errato" siamo nell'ordine di qualche decina di migliaia di euro, giusto? Penso cmq che la colpa sia dell'ingegnere, non si fa un progetto per poi dire che gli hai dato i dati sbagliati, non esiste... Mica sei tu l'esperto, il sopralluogo e la verifica dei dati è preliminare a qualsiasi preventivo e studio di fattibilità...
Mi spiace per la disavventura, coraggio, vedi se riesci a recuperare il + possibile
In bocca al lupo!

matasnic
07-05-2009, 13:47
...prima di tutto fai i complimenti a tuo padre!
Sul discorso di andare per vie legali ... se hai tanto tempo e soldi da regalare agli avvocati potrebbe essere ma se vuoi un consiglio evita.

si hai ragione ho fatto i conti con 50 litri e non con 80, se tu sostituisci 0,05 con 0,08 nella formula troverai i 29 kw ma questi sono idraulici e non elettrici, per fare la conversione da idraulici ad elettrici devi inserire il rendimento di tutti i componenti necessari (tubatura, turbina, riduttore se presente, alternatore, inverter se presente, trasformatore se presente Enel lo vuole su potenze >20 kW) quindi se tieni un 0,65 sei già molto ottimista ...
Quindi se con 80 litri riesci ad ottenere 20 KW ... diciamo che hai già un buon impianto!

mentre da quello che dici sembra che il rendimento sia del 0,4 ... comunque non mi meraviglio visto il modo in cui è stato fatto ...

poi se questo è pure un ing quotato ... peggio che peggio

matasnic
07-05-2009, 14:16
Scusate se mi intrometto, non sono un esperto del settore, ma solo un curioso... Posso chiederti indicativamente quanto ti è costato il materiale "errato" siamo nell'ordine di qualche decina di migliaia di euro, giusto? Penso cmq che la colpa sia dell'ingegnere, non si fa un progetto per poi dire che gli hai dato i dati sbagliati, non esiste... Mica sei tu l'esperto, il sopralluogo e la verifica dei dati è preliminare a qualsiasi preventivo e studio di fattibilità...
Mi spiace per la disavventura, coraggio, vedi se riesci a recuperare il + possibile
In bocca al lupo!

il problema è che siamo in italia dove la legge tutela questi personaggi ... vai pure per vie legali, ne riparliamo fra qualche anno e vediamo alla fine dei conti quanti soldi ci hai rimesso (spese legali, spese di periti, mancata produzione ecc...)

car.boni
07-05-2009, 17:33
........ vai pure per vie legali, ne riparliamo fra qualche anno e vediamo alla fine dei conti quanti soldi ci hai rimesso (spese legali, spese di periti, mancata produzione ecc...)

Buonasera a tutti,
premesso che nn conoscendo nei dettagli il progetto, la realizzazione e la totale buona fede di Desmomicky diventa quanto mai difficile esprimere un giudizio ed ancor di piu' colpevolizzare il Tecnico che ha redatto il progetto o l'esecutore dei lavori.
Credo che la cosa corretta da farsi in questi casi e' quella di conferire l'incarico per una perizia ad un tecnico qualificato che stabilisca come, dove, quando e se sono stati commessi degli errori sia in fase progettuale che esecutiva.
Accertata l'esatta situazione consiglierei a Desmomicky, se ne esistono i presupposti, di nn esitare ad adire alle vie legali per veder riconosciuti i suoi diritti.
Qui mi riallaccio alla parte quotata e sostengo che nn e' giusto arrendersi per il solo fatto che la giustizia e' lunga e quindi rinunciare e lasciar cadere la cosa.
Qualunque azienda o professionista serio che si vede recapitare una citazione in tribunale, se "ha qualcosa da perdere" ci pensa due volte a nn far fronte ai suoi obblighi.
Certo e' che se l'amico Desmomicky ha scelto l'offerta, tra le tante che avra' esaminato, a minor costo e garanzia una parte del "mea culpa" la puo' iniziare a recitare.....
ciao car.boni

matasnic
07-05-2009, 19:17
Buonasera a tutti,
premesso che nn conoscendo nei dettagli il progetto, la realizzazione e la totale buona fede di Desmomicky diventa quanto mai difficile esprimere un giudizio ed ancor di piu' colpevolizzare il Tecnico che ha redatto il progetto o l'esecutore dei lavori.
Credo che la cosa corretta da farsi in questi casi e' quella di conferire l'incarico per una perizia ad un tecnico qualificato che stabilisca come, dove, quando e se sono stati commessi degli errori sia in fase progettuale che esecutiva.
Accertata l'esatta situazione consiglierei a Desmomicky, se ne esistono i presupposti, di nn esitare ad adire alle vie legali per veder riconosciuti i suoi diritti.
Qui mi riallaccio alla parte quotata e sostengo che nn e' giusto arrendersi per il solo fatto che la giustizia e' lunga e quindi rinunciare e lasciar cadere la cosa.
Qualunque azienda o professionista serio che si vede recapitare una citazione in tribunale, se "ha qualcosa da perdere" ci pensa due volte a nn far fronte ai suoi obblighi.
Certo e' che se l'amico Desmomicky ha scelto l'offerta, tra le tante che avra' esaminato, a minor costo e garanzia una parte del "mea culpa" la puo' iniziare a recitare.....
ciao car.boni

si tante belle parole ... ma io sono per vie legali con un ing. non per motivi idroelettrici ma per cause edilizie e la legge italiana prevede che prima sia pagato il lavoro poi si faccia causa ed escano i vari periti nominati ecc ... pratica sono 10 anni che il processo è in corso, non ti dico cosa costano i periti e lasciamo perdere gli avvocati ...
sul fatto che gli ing. ci pensino 2 volte ... se non sono scemi hanno un'assicurazione quindi questa andrà in tribunale ....
provare per credere ... poi ne riparliamo!

desmomicky
07-05-2009, 20:34
si tante belle parole ... ma io sono per vie legali con un ing. non per motivi idroelettrici ma per cause edilizie e la legge italiana prevede che prima sia pagato il lavoro poi si faccia causa ed escano i vari periti nominati ecc ... pratica sono 10 anni che il processo è in corso, non ti dico cosa costano i periti e lasciamo perdere gli avvocati ...
sul fatto che gli ing. ci pensino 2 volte ... se non sono scemi hanno un'assicurazione quindi questa andrà in tribunale ....
provare per credere ... poi ne riparliamo!

Si lo penso anch'io, andare per vie legali mi sembra una perdita di tempo e di denaro, forse è meglio aspettare cosa riesce a partorire questa volta l'ingegnere "quotato", anche perchè, così come ha detto lui, vuole andare fino in fondo al problema anche per una soddisfazione personale, anche a costo di cambiare turbina, naturalmente a sue spese, il problema è che non mi fido più, non credo che sia una persona competente, soprattutto sul campo(dal punto di vista pratico), ha mandato solo i suoi tecnici e lui si è visto solo una volta e per parlare e basta!

desmomicky
07-05-2009, 20:47
Buonasera a tutti,
premesso che nn conoscendo nei dettagli il progetto, la realizzazione e la totale buona fede di Desmomicky diventa quanto mai difficile esprimere un giudizio ed ancor di piu' colpevolizzare il Tecnico che ha redatto il progetto o l'esecutore dei lavori.
Credo che la cosa corretta da farsi in questi casi e' quella di conferire l'incarico per una perizia ad un tecnico qualificato che stabilisca come, dove, quando e se sono stati commessi degli errori sia in fase progettuale che esecutiva.
Accertata l'esatta situazione consiglierei a Desmomicky, se ne esistono i presupposti, di nn esitare ad adire alle vie legali per veder riconosciuti i suoi diritti.
Qui mi riallaccio alla parte quotata e sostengo che nn e' giusto arrendersi per il solo fatto che la giustizia e' lunga e quindi rinunciare e lasciar cadere la cosa.
Qualunque azienda o professionista serio che si vede recapitare una citazione in tribunale, se "ha qualcosa da perdere" ci pensa due volte a nn far fronte ai suoi obblighi.
Certo e' che se l'amico Desmomicky ha scelto l'offerta, tra le tante che avra' esaminato, a minor costo e garanzia una parte del "mea culpa" la puo' iniziare a recitare.....
ciao car.boni

Certo che il mea culpa lo recito, col senno di poi non mi ci rimetterei più in questa situazione, ma chi di noi a parità di impianto va a scegliere quello più costoso? E se poi ti raccomandano (ma non una persona sola, almeno tre di cui uno un pezzo grosso di una ditta petrolifera)anche l'ingegnere dicendoti che è una persona validissima su quel campo, affidabile e quotata....
Certo col senno di poi avrei girato più su internet (purtroppo solo ora ho scoperto questo sito) e avrei interpellato più persone,ma di ricerche ne ho fatte e di richieste di preventivi e progeti anche,non è che sono andato a prendere il primo pirla che è arrivato a bussarmi alla porta,e poi tanto è inutile piangere sul latte versato o meglio sui soldi spesi, ora c'è da capire dove e come si può intervenire e se ne vale la candela.

car.boni
07-05-2009, 20:47
si tante belle parole ... ma io sono per vie legali con un ing. non per motivi idroelettrici ma per cause edilizie e la legge italiana prevede che prima sia pagato il lavoro poi si faccia causa ed escano i vari periti nominati ecc ... pratica sono 10 anni che il processo è in corso, non ti dico cosa costano i periti e lasciamo perdere gli avvocati ...
sul fatto che gli ing. ci pensino 2 volte ... se non sono scemi hanno un'assicurazione quindi questa andrà in tribunale ....
provare per credere ... poi ne riparliamo!



Ciao Matasnic,
con me sfondi una porta aperta..........
Io da decenni vivo in mezzo alle cause a causa (gioco di parole) di inquilini morosi e con debiti a 4 zeri e so benissimo come funzionano le cause civili ma questa nn e' una buona ragione per arrendersi.
Desmomicky deve intraprendere la via legale, che deve essere considerata come l'ultima spiaggia, dopo aver tentato una conciliazione, con una perizia che gli da ragione, con progettista e costruttore. Io la vedo cosi.........
ciao car.boni

desmomicky
07-05-2009, 21:00
Comunque domani faccio un po' di foto alla centralina, alla tubazione e al quadro elettrico, poi se riesco le inserisco, in modo che possiate rendervi conto di persona, poi se qualcuno è anche disposto a venirmi a trovare gli offro anche il pranzo nel ristorante annesso all'allevamento di trote, in cambio dei suoi consigli,non so se posso mettere il nome del sito del mio allevamento, non vorrei che fosse inteso come pubblicità, lo chiedo perchè mi sembra che le regole del sito lo vietino,comunque il mio invito è valido a tutti coloro che mi possono aiutare a risolvere o a consigliarmi per questo problema.
Per ora un grazie a tutti.

sandroturbine
07-05-2009, 21:02
Ciao a tutti ,
provo a rispondere a qualche quesito tecnico
1) la prova del foro sul diffusore dimostra soltanto se il diffusore funziona ,non la turbina
2) la sostituzione della girante difficilmente porterà un guadagno in potenza così importante (da 11 a 16 Kw )
3) le potenze effettive che potrai ottenere da un impianto con efficienza 70% sono da 12kW con 50 lt a 17.5 kW con 80 lt
4)Soltanto usando una turgo o pelton potrai ottenere questi risultati nel tuo impianto .

5) Diminuendo i giri della pompa-turbina la portata aumenta diminuendo la pressione ,al contrario se aumenti giri la portata cala aumentando la pressione.

Ora devi per forza attendere la soluzione della ditta che ha fatto l'impianto ,poi si vedrà,se vai davanti al giudice e ti da ragione e la ditta i soldi ,puoi pensare a un'altra turbina ,ma mi sembra che tuo padre ne ha piene le ... e ha ragione .
Sandro.

car.boni
07-05-2009, 21:09
......... ma chi di noi a parità di impianto va a scegliere quello più costoso .....

Ciao Desmomicky,
premetto che nn desidero criticare o insegnare ma l'affermazione quotata contiene un errore e mi fa venire in mente un'autorevole persona che, parlando a margine di un incontro, mi faceva notare che la maggior parte delle persone e delle imprese, purtroppo aggiungo io, valuta due impianti sullo stesso piano solo dal prezzo e, ovviamente, sceglie quello con il prezzo minore.
L'errore sta nel fatto che i due impianti all'apparenza uguali (potenza installata, tipologia di turbina, identico generatore o trasformatore, parti elettromeccaniche ecc ecc), uguali nn lo sono. La valutazione deve entrare piu' nel dettaglio, nel particolare e mi rendo conto che questa nn e' una cosa facile da mettere sul piatto della bilancia e convincerci che e' giusto spendere X% in piu' e' ancor piu' difficile.
Auguri di cuore.
ciao car.boni

desmomicky
07-05-2009, 21:28
Ciao a tutti ,
provo a rispondere a qualche quesito tecnico
1) la prova del foro sul diffusore dimostra soltanto se il diffusore funziona ,non la turbina
2) la sostituzione della girante difficilmente porterà un guadagno in potenza così importante (da 11 a 16 Kw )
3) le potenze effettive che potrai ottenere da un impianto con efficienza 70% sono da 12kW con 50 lt a 17.5 kW con 80 lt
4)Soltanto usando una turgo o pelton potrai ottenere questi risultati nel tuo impianto .

5) Diminuendo i giri della pompa-turbina la portata aumenta diminuendo la pressione ,al contrario se aumenti giri la portata cala aumentando la pressione.

Ora devi per forza attendere la soluzione della ditta che ha fatto l'impianto ,poi si vedrà,se vai davanti al giudice e ti da ragione e la ditta i soldi ,puoi pensare a un'altra turbina ,ma mi sembra che tuo padre ne ha piene le ... e ha ragione .
Sandro.

Si scusa mi sono sbagliato, è il diffusore cha vado a vedere se è corretto, ma a questo punto penso che abbia poca incidenza, forse uno o due KW, ma a me interessa che funzioni come è stata progetteta, poi le rifiniture si possono fare anche più avanti.
Conunque vedo difficile utilizzare una turgo per le dimensioni , opterei più per una pelton o una banki, sono più contenute il fatto è che bisognerebbe cambiare anche il generatore se si mette una pelton.
Poi se uno fa i conti di quello che verrebbe a costare una causa, e sempre che la riesca a vincere(cosa poco probabile) forse è meglio metterci del suo e cambiare turbina, sempre che ne valga la pena,vediamo cosa succede con la girante nuova, e dove è disposto ad arrivare quell'ingegnere e poi si vedrà, ma intanto voglio rendermi bene conto quale sia la situazione migliore e dove posso così spingere l'ingegnere per rimediare, in caso di bandiera bianca dell'ingegnere valuterò se appoggiarmi ad un'altra ditta per salvare il salvabile e sostituire turbina o il generatore o se andare per vie legali (sempre che ci sia una speranza di vincer la causa).
Comunque si mio Padre è talmente stufo e scornato che non sa più che pesci prendere, tanto che a tutti quelli che gli chiedono notizie sulla centralina gli racconta l'accaduto.

desmomicky
07-05-2009, 21:34
Ciao Desmomicky,
premetto che nn desidero criticare o insegnare ma l'affermazione quotata contiene un errore e mi fa venire in mente un'autorevole persona che, parlando a margine di un incontro, mi faceva notare che la maggior parte delle persone e delle imprese, purtroppo aggiungo io, valuta due impianti sullo stesso piano solo dal prezzo e, ovviamente, sceglie quello con il prezzo minore.
L'errore sta nel fatto che i due impianti all'apparenza uguali (potenza installata, tipologia di turbina, identico generatore o trasformatore, parti elettromeccaniche ecc ecc), uguali nn lo sono. La valutazione deve entrare piu' nel dettaglio, nel particolare e mi rendo conto che questa nn e' una cosa facile da mettere sul piatto della bilancia e convincerci che e' giusto spendere X% in piu' e' ancor piu' difficile.
Auguri di cuore.
ciao car.boni
Scusa, non volevo offendere o criticare nessuno, anzi, mi do del ******** da solo, quindi non mi offendo se me lo da qualcuno che non conosco o che non mi conosce, era solo per dire che non ho valutato solo sul prezzo, ma ho valutato tutto il pacchetto e le pseudo garanzie che mi offrivano.
Ben vengano le critiche e i commenti,poi se sono costruttivi tanto meglio,comunque grazie.

matasnic
08-05-2009, 08:09
Ciao Desmomicky,
premetto che nn desidero criticare o insegnare ma l'affermazione quotata contiene un errore e mi fa venire in mente un'autorevole persona che, parlando a margine di un incontro, mi faceva notare che la maggior parte delle persone e delle imprese, purtroppo aggiungo io, valuta due impianti sullo stesso piano solo dal prezzo e, ovviamente, sceglie quello con il prezzo minore.
L'errore sta nel fatto che i due impianti all'apparenza uguali (potenza installata, tipologia di turbina, identico generatore o trasformatore, parti elettromeccaniche ecc ecc), uguali nn lo sono. La valutazione deve entrare piu' nel dettaglio, nel particolare e mi rendo conto che questa nn e' una cosa facile da mettere sul piatto della bilancia e convincerci che e' giusto spendere X% in piu' e' ancor piu' difficile.
Auguri di cuore.
ciao car.boni

comunque risparmiare è una cosa, sfruttare la poca competenza della gente per fregarla è tutta un'altra cosa ... ma sai ognuno ha i propri punti di vista....

car.boni
08-05-2009, 08:27
comunque risparmiare è una cosa, sfruttare la poca competenza della gente per fregarla è tutta un'altra cosa ... ma sai ognuno ha i propri punti di vista....

Ciao Matasnic,
spero che il mio messaggio precedente nn abbia offeso nessuno, se cosi fosse mi dispiace e mi scuso, nn era quella l'intenzione.
Purtroppo, e questo e' un limite di tutti noi, nn si puo' essere dei "tuttologi", cioe' essere esperti su tutto, e quindi quando ci si imbatte in brutte situazioni venirne fuori e' sempre un problema.
Il mio discorso generale sulle scelte che una persona ed un'azienda fa (e qui e' molto peggio) e che e' basata essenzialmente sul prezzo e' un dato assodato.
Concordo con Te che una volta fatta la scelta se c'e' anche la volonta' di carpire la buona fede delle persone per fregarla, beh....questo va oltre la "furbizia" commerciale e si potrebbe ipotizzare qualche forma di reato in piu'.......
ciao car.boni

sandroturbine
08-05-2009, 12:34
Salve ,
Io sono un fautore del motto: La turbina giusta per le caratteristiche del sito .
e per giusta intendo anche il prezzo rapportato alla potenza prodotta .
Che senso ha montare una francis da 100 mila euro vera e propria per produrre 15kW ?? .. nessuno
Che senso ha montare una pompa turbina quando si ha una portata variabile ? nessuno. anche se costa poco .
Che senso ha montare una pelton 4 getti ,conosciamo tutti i problemi di una ruota orizzontale che deve scaricare 80 lt /sec ,non è mica uno scherzo!

La Banki invece potrebbe essere una scelta giusta anche se nel funzionamento parzializzato non è proprio il massimo ,inoltre ha la trasmissione a cinghia , il prezzo è abbastanza alto,e poi si intasa con le foglie e piccoli rametti .

Penso che una turgo da 300 mm accoppiata direttamente ad un generatore asincrono da 22Kw 8 poli quindi 750 giri/min sia la soluzione migliore .
Si possono montare 4 getti fissi da 25-25 -20-10 lt/sec ,Questo permette di ottenere 10 combinazioni di portata agendo su semplici valvole a farfalla manuali .
Il vantaggio rispetto alla spina Doble regolabile è di non avere problemi con le foglie ,lo sporco che sicuramente arrivano nella tua condotta a meno che tu abbia un'enorme vasca di decantazione e un sistema di griglie con pulizia automatica ,ma non credo !
Si riesce inoltre a fare uno scarico in aspirazione tipo quello che hai.
L'efficenza totale del sistema è in tutte le condizioni di lavoro da 40 a 80 lt sec è del 70 % Le potenze ottenibili sono di 12kWcon 50lt e 17.5 kW con 80 lt le perdite di carico della tua condotta sono di 2 mt con 50 lt e 5 mt con 80 lt quindi il dislivello netto è 32mt con 80 lt e 36 mt con 50 lt

Ciao.

car.boni
08-05-2009, 12:43
...... sono un fautore del motto: La turbina giusta per le caratteristiche del sito ........


Ciao Sandro,
......e si vede !! ........ la classe nn e' acqua. :-)
Complimenti per la completa e dettagliata sintesi.
ciao car.boni

desmomicky
09-05-2009, 18:08
Ecco le foto:


http://img522.imageshack.us/img522/1097/img0238g.jpg[/url]

http://img231.imageshack.us/img231/3025/img0239m.jpg[/url]

]ImageShack® - Image Hosting (http://img13.imageshack.us/my.php?image=img0240elq.jpg)http://img13.imageshack.us/img13/4047/img0240elq.jpg[/url]

]ImageShack® - Image Hosting (http://img24.imageshack.us/my.php?image=img0241w.jpg)http://img24.imageshack.us/img24/8689/img0241w.jpg[/url]

]ImageShack® - Image Hosting (http://img513.imageshack.us/my.php?image=img0242n.jpg)http://img513.imageshack.us/img513/3519/img0242n.jpg[/url]

Wilmorel
09-05-2009, 19:18
Sandroturbine e gli altri faranno le loro competenti considerazioni.
Io mi limito a dire che il diffusore ha forme assai poco avviate, ed inoltre mi sembra che sia immerso in misura insufficente nello scarico. Questo ultimo giudizio può essere però dovuto ad un errore di valutazione prospettica...

Normalmente, con turbine-francis o turbine-pompe ad asse orizzontale, il diffusore è raccordato allo scarico tramite una curva a largo raggio ed un tubo troncoconico, bene immerso nell'acqua dello scarico.

sandroturbine
09-05-2009, 19:53
Ciao ,
Davvero impressionante la forma del diffusore , mai visto nulla di simile ,wilmorel ha ragione.

Ma il generatore non è nuovo , è un abb di vecchia generazione ,quelli nuovi hanno una forma diversa .

desmomicky
10-05-2009, 12:15
Anche per me il diffusore è assurdo, non capisco dove sia riuscito a trovare una soluzione del genere, evidentemente attinge a dei testi anteguerra (riferito alle guerre puniche), avete ragione, il flusso dell'acqua non deve avere impedimenti e li va a sbattere contro una paratia e non è certo efficiente, proverò a farlo modificare,avete per caso delle immagini di come andrebbe fatto? (penso ci voglia una curva a 90° e un tubo troncoconico che si deve immergere per quanto?per ora si immerge circa 15 cm)
Per quanto riguarda il motore, quando me lo hanno portato era nuovo, poi se era una rimanenza di magazzino non saprei,comunque da quello che ho potuto leggere nella scheda tecnica è a due poli soltanto.
Nella parte opposta alla turbina è stato inserito un freno pneomatico, per evitare che vada fuori gire quando salta la luce e in più ci sono due valvole, sempre pneomatiche, per deviare l'acqua in un by-pass,quando la generatrice si ferma.
Il fatto che mi ha fatto dubitare delle capacite di quell'ingegnere è dato anche dal fatto che la tubazione (per entrare in turbina) precedente a quella che ho inserito in foto, prevedeva che dalla tubazione DN 250,partisse un tubo da 4 pollici lungo circa 7 metri e ben 5 curve a 90°, mio padre è rimasto scandalizzato e siamo riusciti a farlo cambiare, guadagnando circa tre KW e circa 0,5 atmosfere a monte della turbina.
Questo per dirvi in mano a che razza di personaggio incompetente sono capitato.
Se riesco inserisco altre foto del diffusore e il progetto della tubazione originale e della modifica progettata ed effettuata da me e da mio padre.

]ImageShack® - Image Hosting (http://img412.imageshack.us/my.php?image=img0245t.jpg)http://img412.imageshack.us/img412/6158/img0245t.jpg[/URL]

]ImageShack® - Image Hosting (http://img412.imageshack.us/my.php?image=modifica2.jpg)http://img412.imageshack.us/img412/9128/modifica2.jpg[/URL]

sandroturbine
10-05-2009, 19:52
Ciao ,
Ha fatto bene tuo padre a scandalizzarsi , Il tubo da 250 va portato alla turbina con il minor numero di curve e se servono ,si devono usare le 5d ,poi ci sono parecchi problemi io penso non risolvibili .

1 Ok il motore e nuovo ma è un 3000 giri ,quando lo fate girare a 1500 giri l'efficienza va al diavolo .
2 Il diffusore va bene come dici tu , deve immergersi per 30 cm e la conicità non deve superare i 6-8 gradi fino ad arrivare a un diametro di 350 mm
3 Questo è il problema più grosso : la pompa turbina non puo funzionare con una portata ridotta ,e qui non troverai mai una soluzione se non accontentandosi del 30% di efficienza .

Che tipo di inverter usate ? che tipo di paralllelo avete fatto ? posta qualche foto.

Leggiti questo bel librone dello SKAT
Manual on Pumps Used as Turbines (http://nzdl.sadl.uleth.ca/cgi-bin/library?e=d-00000-00---off-0hdl--00-0--0-10-0--0-0---0prompt-10---4------4-0-1l--11-en-50-0--20-about--100-0-1-00-0-0-11-1-0utfZz-8-00-0-1-00-0-0-11-1-0utfZz-8-00&a=d&c=hdl&cl=CL3.46&d=HASH011f05bf8734d88d1a080257)

Capirai che se devi illuminare casa tua e il laghetto delle trote va bene tutto ,ma sedevi vendere l'energia ti serve un'altra soluzione.
Ciao.

Wilmorel
11-05-2009, 11:20
Oltre all'assurda condotta del progetto originale e alle altre considerazioni già fatte vedo un ulteriore elemento di degrado del rendimento.
Non mi è chiaro se la valvola pneumatica in ingresso è a farfalla o a sfera.
Qualora fosse del tipo NON a passaggio totale, avresti in esercizio un'altra perdita di carico di valore almeno pari ad un metro di colonna d'acqua.

desmomicky
12-05-2009, 08:09
L'inverter è il tipo montato sulle centrali eoliche, per le valvole, ritengo che sia una delle tante cavolate fatte, oltra che essere a farfalla (la cosa l'avevo già segnalata anche io che sono ignorante) con tutti i problemi di perdite di colonna d'acqua, come dice Sandroturbine, sono anche pneomatiche e se col tempo e con il fogliame e o i detriti si inceppano, rischio di far "friggere" le trote che ho nelle vasche, e questo non me lo posso permettere, è una bomba ad orologeria e prima o poi salta, la devo eliminare entro l'autunno.
Ogni giorno se ne sente una nuova e a questo punto mio Padre ha intenzione di far scrivere dall' avvocato una lettera indirizzata all'ingegnere,minacciandolo di un'azione legale nei suoi confronti e di un risarcimento danni per mancato guadagno da gennaio a oggi, un po' per tutelarci, un po' per vedrere se con un po' di pepe al ****, fa dietro front e si riprende tutta la sua roba e mi cede almeno una parte dei miei soldi, sarebbe la soluzione più indolore e che mi permetterebbe di seguire i vostri consigli, grazie a tutti.

matasnic
13-05-2009, 16:09
Ciao a tutti,

leggendo i vari post mi è sorto un dubbio ... me lo potete levare per favore?
Il dubbio è: il motore è veramente un 2 poli (3000 giri) e l'ing. pensava di farlo lavorare veramente a 1500 giri?

desmomicky
14-05-2009, 08:35
Si, nei periodi di magra sicuramente, ma anche ora lavora a 1800 giri, ed è il miglior compromesso tra generatore e turbina, se calo i giri cala la produzione, se gli aumento cala ancora, se lo porto a 3000 giri mi da 1 KW e praticamente non esce acqua,quindi oltre tutto è sbagiato l'accoppiamento ra i due. E' un progetto che è nato male in partenza, dire che è un disastro è dire poco!

desmomicky
15-05-2009, 10:10
Ps. ieri ho riletto la sua relazione sulla turbina, e non solo pensa di far girare il generatore a 1500 giri, ma dice che con quella turbina frutterebbe la potenza del generatore tra un minimo di mille giri (nel periodo di magra) e un massimo di 2000 giri (nel periodo invernale).

matasnic
16-05-2009, 07:46
Ciao Desmo,

ti ho chiesto questo perchè un generatore da 37 KW a 3000 giri produce si 37 kw ma a 3000.... quindi a 1000 giri ne da circa 12 kW e a 2000 giri circa 24 KW.
Questo è quello che può fare la macchina elettrica ....
ciao

desmomicky
16-05-2009, 08:18
Il problema è che se la pompa inversa non è modulabile o mi faccio prendere anche una turbina piu piccola in modo da sfruttarla anche in estate con portata 40/50 litri,o in questi mesi spengo la generatrice e chiedo i danni di mancata produzione all'ingegnere, accontentandosi di una centralina con efficienza del 40%.
La produzione massima si ha a 1800 giri e mi da circa 11,4 kw/h, evidentemente l'inverter toglie del carico,perchè a quei giri dovrebbe produrre molto di più, ma essendo inefficiente turbina e diffusore.....
Ps: l'inverter funzionerebbe in automatico con un pressostato montato circa 30 cm dalla turbina, e subito dietro (5 cm) alla valvola a farfalla, per me che sono inesperto non funziona anche per quel motivo li, ma lascio esprimervi voi che la sapete lunga...
e poi se facessi montare una valvola a sfera:rischia di indurirsi anche lei col tempo? e se con la tubazione ho quadagnato circa 0,4 di pressione e tre KW, se recupero altro 0,1 di pressione quasi un Kw lo riesco a produrre in più? Abbinato poi ad un nuovo diffusore come suggerito da voi, magari arrivo vicino a 15 kW.....

Wilmorel
18-05-2009, 11:56
e poi se facessi montare una valvola a sfera:rischia di indurirsi anche lei col tempo? e se con la tubazione ho quadagnato circa 0,4 di pressione e tre KW, se recupero altro 0,1 di pressione quasi un Kw lo riesco a produrre in più? Abbinato poi ad un nuovo diffusore come suggerito da voi, magari arrivo vicino a 15 kW.....

Sicuramente guadagni qualcosa e ti avvicini ai 15 kw, ma sono pur sempre delle mezze misure, necessarie ma non risolutive.
Occorrerebbe davvero capire se la parte preponderante delle perdite di potenza sta nell'alternatore o nella turbina, oppure in entrambi.

desmomicky
19-05-2009, 09:03
Certo, lo so che sono mezze misure e che dovrei cambiare tutto, ma avendo chiesto i contributi per montarla, e vi assicuro che dietro c'è una trafila che dura anni....il problema è che sei vincolato a quel progetto per 5 lunghi anni, il che significa che c'è una relazione tecnica che documenta l'impianto in ogni sua parte e riporta persino il numero di matricola del motore e della turbina, quindi, se vado a cambiare le cose, rischio di perdere i contributi,e anche di vedermi recapitare una multa e una denuncia per frode, siamo in Italia e se ammazzi qualcono ti liberano dopo due mesi se ti va male, ma se fai una cosa del genere, rischi molto di più e vai sulla piazza e avendo un'attività commerciale no me lo posso permettere.
Dovrei a questo punto abbandonare il progetto, rinunciare ai contributi e ripartire da zero, ma ormai mi è passata persino la voglia di gardare la centralina, figuratevi a rifare tutte le trafile. :cry:
Dicendo questo non dico che voglio arrendermi, ma che se faccio qualcosa va a mio rischio e pericolo, proverò a far cambiare le cose a questo ingegnere, poi se non ci si riesce vedro cosa fare, intanto mi guardo in giro...:beer:

markindo
19-05-2009, 20:42
ciao dm ,per il discorso dei 5 lunghi anni se è un piano di sviluppo agricolo o primo insediamento credo si possa fare qualcosa,occhio sono sempre soldi e burocrazia ciao

Petar
20-05-2009, 15:14
ciao Desmo,certo che anche tu hai un bel casino !......un consiglio,tieni duro,armati di pazienza,fai un po' di esperimenti con la condotta,diametri,pendenze ecc....se vai per avvocati ti complichi la vita!ciao

desmomicky
22-05-2009, 10:22
Ecco le immagini della nuova girante, domani la Prova, poi vi saprò dire, per conto mio mai e poi mai usciranno 80 L/S e doprattutto che sarà efficente, il pericolo più grosso saranno i detriti e le foglie, quelle fessure larghe pochi mm faranno prestissimo ad intasarsi, ma la mia domanda, se la Jonson Pomp ne ha progettata una con 7 pale, perchè ne avrà fatta fare una con 10? Forse il suo intento è quello di fare uscire meno acqua? Comunque gli o già detto che se anche dovesse funzionare, io quella girante non la voglio, a parole mi ha detto che si rismonterà tutto e mi restituirà i soldi, vedremo anche se sono un po' perplesso, sono fiducioso. Ma poi con quella roba, chi andrà a fregare?

]ImageShack® - Image Hosting (http://img132.imageshack.us/my.php?image=girante.jpg)http://img132.imageshack.us/img132/8037/girante.jpg[/URL]

]ImageShack® - Image Hosting (http://img132.imageshack.us/my.php?image=girante1.jpg)http://img132.imageshack.us/img132/885/girante1.jpg[/URL]

remtechnology
25-05-2009, 07:49
Ciao Desmo
non sono mai intervenuto nella discussione pur seguendo attentamente la vicenda.
Dire che non ho parole fino ad ora è il minimo, ma l'ultima foto mi ha lasciato veramente sbalordito.
Non sono ammissibili tutti gli sbagli fatti dal tuo ingegnere ma l'ultima foto della turbina è a dire poco pazzesca.
In parte concordo con Petar sulla questione di evitare di andare per avvocati ma forse giunti a questo punto, considerando anche il notevole sforzo economico e di risorse da parte tua, forse è il caso di chiudere il rapporto con questo Signore e portarlo in giudizio.
Saluti e in bocca al lupo
Rem

desmomicky
25-05-2009, 13:06
Allora, sabato sono venuti a montare questa girante, ed l risultato è stato circa di 5 KW prodotti e 3,5 bar di pressione a monte contro 2,2, c'era da aspettarselo. I tornitori che l'anno costruita, sbigottiti dalla bizzarra commissione ne hanno fatta(all'insaputa dell'ingegnere) una identica ma con 7 pale invece che 10, quindi molto piu aperta, questa ne produceva 11 a 1500 giri e 2,7 bar di pressione a monte facendo uscire circa 60 litri contro gli 80 della girante originale, comunque è un risiltato scadente, mio padre allora ha parlato all'ingegnere e lo a pregato di portarsi via tutto o quasi e di restituirci una parte di soldi spesi, alla fine penso che tra i pro e i contro sia stata la soluzione migliore, è vero, qualcosa ci abbiamo rimesso, ma non si va per avvocati e soprattutto ci da la possibilità di ripertire quasi da zero, con un nuovo progetto. Ora scottati da questa vicenda rivaluterò alcune offerte di progetti, ma sicuramente prima di accettare, valuterò i vostri preziosi consigli, grazie a tutti.

matasnic
25-05-2009, 13:34
Ciao Desmomicky,
mi fa molto piacere che siate riusciti ad ottenere questo compromesso, di meglio non potevate fare!
Ora sicuramente parti con un pò di esperienza e ti auguro di trovare la giusta soluzione.
in bocca al lupo

Mat

desmomicky
01-06-2009, 09:32
Il dilemma è ora scegliere la turbina adatta, sono indeciso tra una Turgo ed una Pelton con asse verticale, Ci sono dei vantaggi e svantaggi in tutte e due?
La Turgo ha dimensioni più compatte ed ha gli ugelli con valvole a monte, quindi non so intasano mai, ha forse un rendimento leggermente inferiore, ma scarica decisamente meglio, in quanto tutta l'acqua va dall'alto verso il basso.
La Pelton per poter scaricare 80 litri/s deve essere di dimensioni maggiori, quasi un metro di cassa, mi dicono che ha un rendimento leggermente maggiore rispetto alla Turgo(ci sono pareri contrastanti, sinceramente penso che l'acqua che viene sparata in alto e che ricade, va ad interferire un po' con la girante,ditemi voi). Mentre la Turgo il motore è standard ABB, La Pelton devono modidicare l'albero, allungandolo, quindi se si brucia bisogna rimodificare anche quello nuovo, inoltre mentre la Turgo è tutta in Inox, Comprese le palette, la Pelton non ha la cassa in inox e le pelette sono in simil bronzo, quindi più soggette ad usura. Gli Ugelli della Pelton sono regolaboli con l'ogiva e mi dicono (l'interessato) che non si intasano, perchè non hanno il supporto all'interno dell'ugello ma è tutto all'esterno, sinceramente io un po' di dubbi li ho e preferisco gli ugelli liberi con valvole a monte.
Sinceramente io a parità di prezzo, ma anche spendendo qualcosa di più,mi fido liù della Turgo, per semplicità di progetto e resistenza, "ma ogni venditore tira l'acqua al proprio mulino", e sinceramente dopo una scottata del genere non so più di chi fidarmi, potete per favore consigliarmi?

Petar
01-06-2009, 11:33
....vai sulla Pelton

desmomicky
01-06-2009, 13:50
....vai sulla Pelton

Per quale motivo? Mi piacerebbe avere un po' di chiarezza, ok un giudizio, ma anche dal punto di vista tecnico.
Per me è importante capire qual' è la migliore dal punto di vista della resa e della durata e della manutenzione.

esux
01-06-2009, 14:55
la Turgo sembra essere il miglior compromesso per te.
Rinuncia al 3% di rendimento, che riguadagnerai in ore di funzionamento.
Avendo getti fissi, e foglie non dovrebbero darti problemi.
Nelle tue condizioni dovrebbe essere anche la scelta più economica.
Almeno credo.

desmomicky
02-06-2009, 09:17
la Turgo sembra essere il miglior compromesso per te.
Rinuncia al 3% di rendimento, che riguadagnerai in ore di funzionamento.
Avendo getti fissi, e foglie non dovrebbero darti problemi.
Nelle tue condizioni dovrebbe essere anche la scelta più economica.
Almeno credo.

Perchè riguadagnnerei in ore di funzionamento? Non capisco perchè, anche la Pelton ha gli ugelli che sono regolabili e forse in modo più preciso che la Turgo che li ha fissi di 10 litri in 10 litri, a questo punto dipende molto dal prezzo tra le due e dalle garanzie che mi darebbero i fornitori.

esux
02-06-2009, 12:05
di solito con la turgo riesci a fare 4 ugelli , dove con una pelton ne occorrono 6.
Credo questo sia il tuo caso. Questa è una semplificazione ma in certe situazioni è così.
A singolo ugello (o due), ti direi in assoluto di scegliere una Pelton!
Perchè avresti due ruote ecquivalenti ma la Pelton maggior efficienza!
Ora, potendo fare i singoli ugelli più grandi, riesci a far passare impurita (foglie ecc) più grandi. Quindi meno problemi di intasamento, quindi più ore di funzionamento.
Quindi in anno magari produci la stessa energia, ma senza dover pulire ugelli o distributore.
Questo discorso vale solo per particolari casi.
In altre situazione è sicuramente meglio la Pelton!

desmomicky
02-06-2009, 14:01
di solito con la turgo riesci a fare 4 ugelli , dove con una pelton ne occorrono 6.
Credo questo sia il tuo caso. Questa è una semplificazione ma in certe situazioni è così.
A singolo ugello (o due), ti direi in assoluto di scegliere una Pelton!
Perchè avresti due ruote ecquivalenti ma la Pelton maggior efficienza!
Ora, potendo fare i singoli ugelli più grandi, riesci a far passare impurita (foglie ecc) più grandi. Quindi meno problemi di intasamento, quindi più ore di funzionamento.
Quindi in anno magari produci la stessa energia, ma senza dover pulire ugelli o distributore.
Questo discorso vale solo per particolari casi.
In altre situazione è sicuramente meglio la Pelton!


Può essere vero in parte, ma in genere quando cadono le foglie è in autunno, quando l' acqua è in esubero, quindi gli ugelli sono sicuramente aperti tutti, e dato che mi hanno detto che non hanno il supporto interno dell' oliva, ma è tutto esterno,non ci sono problemi di intasamento, anche perchè quando si parzializza vuol dire che non piove e l'acqua è pulita.
Sia sulla Pelton che sulla Turgo monterebbero 4 ugelli e il progetto è molto simile in quanto utilizzerebbero lo stesso generatore, la turbina dello stesso diametro (300 mm), ci sarebbe solo la cassa più grande nella Pelton per poter scaricare meglio 80 l/s

esux
02-06-2009, 15:53
beh, allora la scelta può risultare più difficile.
Ritengo entrambe le due soluzioni valide.
Devi decidere in base alle offerte ed alle garanzie che ti hanno dato i costruttori.
Ma credo che in entrambi i casi non farai un cattivo affare.

Alesatore
02-06-2009, 21:47
Salve Desmomicky, faccio il capo officina a Genova e stiamo producendo tutti i particolari e dopo provederemo anche al montaggio di una grossa Pelton a 4 getti.
A livello di soluzioni pratiche se ti può servire qualche aiuto scrivimi pure... Saluti.

desmomicky
08-10-2009, 11:47
Dopo un lungo periodo, riprendo la mia problematica vicenda la' dove l'avevo lasciata, questo per aggiornarvi su gli sviluppi e soprattutto per ringraziarvi per i consigli che mi avete dato.
Premetto che non si è andati per vie legali, l' ingeniere si è ripreso tutta la sua vecchia roba e mi ha restituito una parte di soldi,con cui sono riuscito a comprare una nuova turbina e generatrice.
Mi sono lasciato convincere da Sandroturbine ad installare una Turgo come lui mi consigliava, ho modificato il quadro elettrico per il nuovo impianto ed ho eliminato l'inverter che serviva solo per variare la velocità della generatrice.
Ho dovuto installare in parallelo una serie di resistenze per riavviare il tutto, quando manca corrente e ho montato anche un rifasatore per migliorare il cos§. Ho rifatto il tubo collettore e ho fatto un diffusore di scarico tale da poter lavorare in depressione, così come mi è stato consigliato da Sandroturbine.
Le prove che sono state fatte sono incoraggianti ma non ancora testate sulla distanza, in quanto è piovuto pochissimo e il fiume è ancora in magra come ad Agosto, le punte di produzione sono state intorno ai 18 KW/ora, nel momento che il torrente mi dava poco meno di 80 litri ed ora si sono assestate a 30 litri e produco circa 7 / 8 KW contro gli 11 a pieno regime della vecchia turbina. Non appena ripioverà (speriamo presto) farò altre prove per farla funzionare in automatico e per testare con precisione la produzione. Tra l'altro ho avuto un problema sul contatore dell' UTF che mi segna meno di quello che io produco e cedo all' Enel, e ho avuto anche dei problemi per quanto riguarda i contributi per il cambio del progetto iniziale(matricole ecc.) forse risolto ma ancora attendo una risposta, insomma....E' la classica Storia Infinita!!!!!!
Prossimamente inserirò delle nuove foto del nuovo gioiello e se volete dei chiarimenti, rispoderò volentieri alle vostre domande, per ora grazie a tutti, ciao, Michele.

energiecomuni
08-10-2009, 15:23
ciao,
se non ho capito male, alla portata massima raggiungi circa 18 kW. se così fosse, non potevi mettere un generatore con valore di targa 20 kW per evitare tutte le rotture dell'UTF?

esux
08-10-2009, 19:26
i risultati sono incoraggianti!

desmomicky
10-10-2009, 19:17
La menata dell' UTF c'era già prima con l' altro impianto in quanto mi era stato detto che sarei riuscito ad arrivare a produrre 30 KW e così e così la domanda l'avevo fatta da 30 KW, ma essendo un "ignorante" in materia, mi sono fidato del tecnico.
La seconda volta invece si partiva con le cose già fatte e quindi probabilmente non ci siamo neppure posti il problema, e comunque se col mio impianto riesco a produrre quasi 20 KW , se monto un motore di pari valore non credo che sopporti bene il tutto.
La domanda che vi porgo è questa: se col mio impianto riesco a produrre al massimo 19 Kw, se io dimostro che è la potenza massima raggiungibile, anche se sulla targa del generatore è 22 KW, ci sarà una speranza di poter chiedere un' esenzione dell' UTF?

remtechnology
12-10-2009, 11:42
Secondo me ci sono possibilità di togliere il balzello dell'Agenzia delle Dogane (UTF).
Fai installare da Sandro sulla turbina, "motore primo" come lo chiamano gli amici dell'UTF, una targhetta con scritto Pn = 18 kW.
IL generatore che è il convertitore non è il motore primario ma secondario.
Ciao
Rem

desmomicky
14-10-2009, 09:35
Grazie mille Rem, ora provvedo subito, intanto immetto un po' di foto della nuova centralina.
Scusate per la qualità, ma per ora non ho di meglio.
Il montaggio e il tubo collettore l' ho fatto io, quindi andateci piano con i commenti, scherzo...mi interessa la vostra opignone.

http://img2.imageshack.us/img2/9748/immag175.jpg (http://img2.imageshack.us/i/immag175.jpg/)

]Imageshack - immag176 (http://img200.imageshack.us/i/immag176.jpg/)http://img200.imageshack.us/img200/9275/immag176.jpg[/URL]

]Imageshack - immag177 (http://img210.imageshack.us/i/immag177.jpg/)http://img210.imageshack.us/img210/7332/immag177.jpg[/URL]

]Imageshack - immag178 (http://img62.imageshack.us/i/immag178.jpg/)http://img62.imageshack.us/img62/6131/immag178.jpg[/URL]

desmomicky
14-10-2009, 09:37
Altre foto.

]Imageshack - immag179 (http://img88.imageshack.us/i/immag179.jpg/)http://img88.imageshack.us/img88/5323/immag179.jpg[/URL]

]Imageshack - immag180 (http://img88.imageshack.us/i/immag180.jpg/)http://img88.imageshack.us/img88/1548/immag180.jpg[/URL]

]Imageshack - immag181 (http://img230.imageshack.us/i/immag181.jpg/)http://img230.imageshack.us/img230/2791/immag181.jpg[/URL]

]Imageshack - immag182 (http://img94.imageshack.us/i/immag182.jpg/)http://img94.imageshack.us/img94/7199/immag182.jpg[/URL]

Wilmorel
14-10-2009, 10:03
Il tuo distributore è realizzato con cura, ma...
Se vuoi ottimizzare (ridurre) le perdite di carico dell'aggeggio, dividi il tubo di partenza in due una prima volta, ed ognuno dei condotti risultanti una seconda volta, tenendo fra le successive divisioni una distanza di almeno 5 diametri (o più).
Fai in modo che l'angolo di biforcazione non superi i 30°.
La somma delle sezioni dei tubi risultanti deve essere almeno pari alla sezione del tubo di partenza.
Non realizzare le divisioni a ridosso di curve.
Lo so, è difficile...
Ciao

PS
Bella turbinetta.

CDMauro
16-12-2009, 23:11
Ecco le foto:

Ciao desmomiky,
Sandro mi ha consigliato di leggere il tuo thread e personalmente l'ho incontrato molto interessante. La collaborazione del forum è stata eccezzionale.
Dalle foto ho visto che il generatore asincrono e un motore ABB tipo M3A. A titolo informativo potresti dirmi le differenti velocità che hai ottenuto (con l'installazione delle valvole) e le relative potenze.
Saluti,
Mauro

wolf3
14-01-2010, 08:33
desmomicky (http://www.energeticambiente.it/members/desmomicky.html) bell'impianto mi potresti far sapere in privato la ditta costruttrice ed il prezzo di turbina con alternatore a me hanno consigliato di installarci anche un inverter per radrizzare la corrente ed immetterla in rete ma serve?

desmomicky
19-10-2010, 10:32
Ciao a tutti, è un po' che non scrivo e volevo un po' aggiornarvi sulla situazione.
Bene, a distanza di un anno, la centralina si sta comportando alla perfezione, ho rifatto per l'ennesima volta il tubo collettore con un tubo da 250mm contro i 160 e la produzione si è assestata sui 20 KW di media per 10 mesi, considerando che nei mesi estivi di Luglio ed Agosto, il minimo è stato di 13 KW (grazie all'abbondanza d'acqua)ma di media sicuramente sopra i 15. Quindi direi più che buono,non so dirvi esattamente quanti KW ho prodotto in un'anno, perchè ho mandato in riparazione il contatore dell'UTF,anche se dal punto di vista legale l'ho eliminato, ma mi serve per sapere quanto produco.
Comunque da come erano iniziate le cose direi che sta procedendo tutto alla perfezione ed è stata testata con una discreta alluvione della notte di natale e si è intasato solo l'uggello da 23 mm, è super efficiente e sicura.
Un grazie doveroso va a questo sito ed ai tecnici super preparati che vi partecipano e che mi hanno saputo consigliare al meglio sulla strada da intraprendere, rimane un solo se.........se l'avessi conosciuto prima questo sito.....avrei evitato un sacco di rogne,meno pensieri e un risparmio di denaro.
Bravi e grazie a tutti!

esux
20-10-2010, 06:44
ciao
questa è stata una delle discussioni in cui il forum è stato più utile.
sono contento del risultato che hai ottenuto dopo tanto penare

ciao

matasnic
20-10-2010, 07:18
Ciao Desmo,

mi fa proprio piacere leggere il tuo messaggio ... proprio in questi giorni mi è tornato in mente il tuo "calvario" ... però ora vedo che sei contento e questo secondo me l'obbiettivo più importante!

ciao Mat

Wilmorel
20-10-2010, 12:12
Ciao Desmo
Queste sono le non piccole soddisfazioni di dare buoni consigli (o cercare).
Benissimo!

nikolo
26-10-2010, 12:44
Una domanda sulla parte di presa: come eviti di risucchiare i pesci? Hai messo una rete? A maglie quanto strette? E quanto vicina all'imbocco?
Lo chiedo perchè devo realizzare un impianto che prende l'acqua da un canale agricolo e di tanto ci sguazzano dentro delle piccole trote, non vorrei farle frullare nella turbina!!
Grazie mille

desmomicky
17-11-2010, 11:13
C'è una griglia con fori larghi un centimetro e lunghi 20 con lunghezza totale di 6 metri, a volte può capitare che qualche piccolo avannotto riesca a passare,pultroppo è inevitabile,a volte non muoiono,ma se si fanno fori più piccoli che evitino ai pesci di passare, si intaserebbe subito.

wolf3
18-11-2010, 11:02
Ciao mi puo mandare in privato il costo della turbina turgo con il generatore? dove hai acquistato il tutto?

moc
20-12-2010, 12:26
Siccome vorrei fare una prova su uno scarico di aquedotto posso chiederti in privato l'azienda che ti ha fornito l'ultima turbina;
che sembra che abbia risolto i tuio problemi.
grazie

Petar
20-12-2010, 13:53
ciao,.....adesso ti mando un messaggio privato!

desmomicky
21-12-2010, 10:14
Si legge nella foto del generatore

moc
29-12-2010, 22:30
grazie desmo
loavevo notato , ma volevo essere certo che non fossesolo la marca del generatore

grazie e ciao