PDA

Visualizza la versione completa : casa off grid



iP Tom
08-05-2009, 22:15
in questi giorni stanno presentando la casa off grid, completamente autonoma e perfettamente autosufficiente - nessuna bolletta luce, gas, acqua, rifiuti o telefono - riciclando all'infinito le risorse naturali che vengono dal cielo e trasformando i rifiuti in risorse.

Per essere autosufficiente, una famiglia di 4 persone abitante nella casa off-grid ha bisogno di circa 2 ettari di terreno ossia un'area simile a quello della nostra impronta ecologica e probabilmente inferiore a quello sfruttato abitualmente.

Fonte: Ecco a voi la casa senza bollette - Repubblica.it (http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/ambiente/campionaria/campionaria/campionaria.html)

Deduco che per applicarle dovrebbe cambiare radicalmente il concetto di città... mmmh sembra impossibile! ma alla fiera campionaria di Milano dovrebbe esser presentato anche un esempio di quartieri o città basati su questo nuovo modello.

Che ne pensate?

special one
09-05-2009, 17:20
penso che in un futuro vicinissimo si costruira' solo in altezza sfruttando il meno possibile il terreno,pannelli solari e f.v in facciata ,vedi skycity o similari in asia

mariomaggi
10-05-2009, 20:49
iP Tom,
e' una soluzione tecnicamente fattibile, almeno in alcune zone. L'unico errore che vedo e' la collocazione del messaggio in "decrescita" perche' non si tratta necessariamente di questo, se si migliora molto l'efficienza energetica.
Ciao
Mario

iP Tom
11-05-2009, 12:23
ciao mario.. in effetti avevo dubbi su dove inserirlo. puoi spostarlo tu nell'area più opportuna?
Grazie

pinetree
14-05-2009, 12:03
Non credo che la soluzione sia pensare di essere totalemente autonomi, e meglio pensare ad un soluzione comune che rende un intera communita, paesino e città completamente autonomo.

Forse si scopre che é più conveniente avere un grosso impianto di smalitimento rifiuti per 10.000 famiglie gestito da personale esperto, e sempre presente a presidiare che avere 10.000 piccoli impianti, dove troppi costi e fatice rimangono un po nascosto.

maximum2
30-01-2010, 16:56
io vivo completamente off-grid, ma ovviamente non posso utilizzare tanta tecnologia... magari!!! Ci sono progetti online da poter visionare?

Sono parzialmente daccordo con pinetree riguardo il grosso impianto, ma non per troppe persone... al massimo 5000 persone. Soluzioni del genere non possono funzionare in città e nemmeno in paesi. Troppi interessi in gioco, più è piccolo l'impianto e meno furbi ci sono.

Comunque sia, le nostre città hanno i giorni contati. Sono proprio le città ad essere insostenibili. Non so voi,ma quendo vivevo in città facevo in autopiù di 25.000 km anno in auto. Ora che vivo in campagna, ne faccio meno di 4.000.
Prima spendevo circa 2.000 euro l'anno di riscaldamento per l'appartamento, mentre questo inverno nella mia modesta casa di legno finora ho speso.... 3 bombole di gas da 25 kg!!!

Vogliamo essere innovativi? Torniamo a vivere in paese o meglio in piena campagna!

ciao
MaX

scu
31-01-2010, 22:59
difficile pensare d trasferire in campagna tutti gli abitanti di milano...
in realtà è difficile in tutta la lombardia trovare qualcosa che èuò veramente essere identificato come campagna.

La domanda è si può vivere in città consumando l'equivalente di 3 bombole da 25 kg e facendo meno di 4.000 km in auto?

La risposta, è si, anzi, dovrebbe essere più facile farlo in città che in campagna.

Dal punto di vista urbanistico, una delle grosse problematiche è sicuramente il continuo uso del suolo, sempre maggiore, la risposta abbastanza univoca è aumentare la densità...

Tutto sta nel confrontare lo stile di vita in città e quello in campagna, a parità di stile di vita, dovrebbe essere più semplice limitare gli spostamenti e i consumi in città...

primus71
31-01-2010, 23:59
Che ne pensate?

sarei curioso di vedere come ha dimensionato l'impianto fotovoltaico per avere elettricità 24h anche d'inverno

e sarei anche curioso di sapere quanto costa l'impianto di stoccaggio dell'idrogeno e quello delle pile a combustibile (immagino, visto che non ne parla)
e poi, perchè non ha bisogno di inverter?
ha elettrodomestici che funzionano a corrente continua?
o non ne ha proprio?
se è così ci credo che è autosufficiente

ciao

maximum2
01-02-2010, 13:15
difficile pensare d trasferire in campagna tutti gli abitanti di milano...
in realtà è difficile in tutta la lombardia trovare qualcosa che èuò veramente essere identificato come campagna.


Infatti non lo penso proprio. Io non sto parlando di trasferire nessun gruppo... sto proponendo a "te" e direttamente a "te" di cambiare la tua vita ed andare a vivere in campagna.

Non te la prendere, ti uso come esempio per mettere a nudo un pensiero dominante.

Faccio un esempio:

"Mettere nel serbatoio una miscela di olio esausto e gasolio, riduce i costi"

Una affermazione del genere è largamente condivisibile, e difatti è quello che faccio.
MA POI... salta sempre fuori qualcuno che mi dice: "eh!!... se tutti facessimo così, lo stato metterebbe una tassa sull'olio esausto... i ristoranti si rifiuterebbero di regalartelo, ci sarebbe una caccia all'olio.... si provocherebbe una crisi interplanetaria... le cavallette, la peste bubbonica e l'acqua convertita in sangue. :spettacolo:

Non siamo qui per discutere sui massimi sistemi o sulla validezza della teoria delle stringhe, ma su come fare a ridurre i consumi pur mantenendo un discreto stile di vita, quindi il discorso è una proposta personale, intima direi.

Sarebbe veramente una catastrofe se domani tutti i milanesi, scappassero da Milano per andare a vivere in campagna... e difatti non succederà, ma è possibile che una piccola, piccolissima, percentuale lo faccia leggendo le mie esperienze.




La domanda è si può vivere in città consumando l'equivalente di 3 bombole da 25 kg e facendo meno di 4.000 km in auto?
La risposta, è si, anzi, dovrebbe essere più facile farlo in città che in campagna.


Esatto... "dovrebbe"
Ma non per le città come le conosciamo noi.
La città ideale dovrebbe essere formata da una serie di borghi quasi autosufficenti dal punto di vista dei servizi, lavoro, energia. Inoltre le case dovrebbero essere di classe A (come minimo) dal punto di vista del risparmio energetico... e le persone di queste borgate dovrebbero avere il posto di lavoro nel raggio di 2 km.

Pura utopia, io di città del genere non ne ho mai viste, anche se ovviamente ci saranno pure dei fortunati che vivono in zone piene di servizi e lavorano sotto casa in un palazzo di classe A... ma non fanno testo.

Di fatto in città devi fare un sacco di km l'anno per andare a lavorare (sempre dall'altra parte della città, ovvio) e il centro commerciale è sempre dalla parte sbagliata... e se sbagli una uscita della super-strada? 15 km extra per tornare indietro. non parliamo poi del classico ingorgo nelle ore di punta.

Mi spiace, ma dopo aver vissuto anni in città mi sono reso conto che è meglio vivere in campagna e andare a fare la spesa in bici o con il land rover nel paesino vicino e nella drogheria che sembra uscita dagli anni 50 e tornare a casa con le scarpe infangate di terra... ma almeno la terra è pulita.




Tutto sta nel confrontare lo stile di vita in città e quello in campagna, a parità di stile di vita, dovrebbe essere più semplice limitare gli spostamenti e i consumi in città...


...a parità di stile di vita, dovrebbe... ma non lo è! e per renderlo possibile servono troppi soldi, per questo non verrà mai fatto.

Se poi (Dio non voglia) il prezzo dell'energia salisse alle stelle, voglio proprio vedere come se la caveranno i cittadini, in una zona sterile e scomodissima per la mancanza di servizi funzionanti o a basso costo.

Eppoi, unilateralmente, ho deciso che il mio stile di vita è molto ma molto migliore di quello di qualsiasi persona che viva in città :bye1::)

...ma questo è soggettivo e varia con l'età. Per esempio un ragazzo di 20 anni mi chiederebbe se sono scemo, uno di 40 mi direbbe che forse ho ragione ma non è sicuro, uno di 60 mi direbbe che ho certamente ragione e lo farebbe anche lui se non gli mancassero le forze, uno di 80 mi direbbe che preferisce la pasta scotta, e che non si ricorda perchè si trova nell'ospizio. :cry:.

ciao
MaX

primus71
01-02-2010, 16:46
Se poi (Dio non voglia) il prezzo dell'energia salisse alle stelle, voglio proprio vedere come se la caveranno i cittadini, in una zona sterile e scomodissima per la mancanza di servizi funzionanti o a basso costo.

MaX

e io voglio vedere come fai se ti si spacca il cambio del land rover
lo ricostruisci in legno con gli attrezzi a mano?
capisci a me

ciao

fcattaneo
01-02-2010, 16:54
e io voglio vedere come fai se ti si spacca il cambio del land rover
lo ricostruisci in legno con gli attrezzi a mano?



NO, lo cambia con un mulo; del resto come tecnologia siamo li..

F.

primus71
01-02-2010, 16:57
e i ferri da dove li prende?
ha forse una miniera sotto casa?

ciao

maximum2
01-02-2010, 17:12
e io voglio vedere come fai se ti si spacca il cambio del land rover
lo ricostruisci in legno con gli attrezzi a mano?
capisci a me

ciao

Hombre! claro que no!! :D

di piuttosto che tiro giù il cambio, e manuale alla mano faccio un ordine dei pezzi da cambiare a paddockspares.com o simili ad un decimo del costo che se me lo facessi riparare dal meccanico. Perché credi stia usando un land rover?
Sono macchine... o meglio trattori travestite da automobili dalla meccanica semplice semplice. Con il manuale di riparazione potrebbe ripararla chiunque.
Tieni conto che sono i mezzi preferiti in africa, un motivo ci sarà.


Comunque per dover della cronaca ho appena rotto la frizione dopo neanche 700.000 Km!! :oops: i pezzi di ricambio costano sui 100 euro, compresa iva e trasporto. Appena ho tempo tiro giù il cambio e cambio la frizione.

CMQ, non voglio provocarti, ne farti arrabbiare, semplicemente fare notare quanta porcheria abbiamo nella testa, a furia di vedere pubblicità, vivere nel consumismo, ed abituati a buttare le cose dopo poco uso.

Un esempio è proprio l'automobile; indubbiamente le auto moderne sono migliori di quelle antiche e a maggior ragione di un land rover concepito nel 1948 e migliorato leggermente nel 1979.
Eppure è meglio avere in campagna un land rover piuttosto di qualsiasi SUV o 4x4 moderno, in quanto con poco si puo riparare e sono macchine che possono durare 50 anni. Un suv o un 4x4, se si ferma che fate? Sarebbe possibile riparare in mezzo alla campagna? e tra 30 anni si troveranno ancora i pezzi di ricambio a buon prezzo (ammesso che il suv non sia stato trasformato nel frattempo in una scatola di sardine)

Possibile che con la tecnologia moderna, non si possa fare una automobile, facile da riparare, e virtualmente eterna?

il fatto è che la scienza permette questo, e anche la tecnologia.... ma il tutto si scontra con le regole imposte SUL mercato da pochi, e accettate con allegria dal 99%.

Ecco il perchè ...land rover serie 3 o i primi defender.

ciao
MaX

primus71
01-02-2010, 20:50
di piuttosto che tiro giù il cambio, e manuale alla mano faccio un ordine dei pezzi da cambiare a paddockspares.com o simili ad un decimo del costo che se me lo facessi riparare dal meccanico. Perché credi stia usando un land rover?


appunto, è quello che stavo dicendo

capisci a me

ciao

williamsmith
09-04-2010, 10:15
Infatti non lo penso proprio. Io non sto parlando di trasferire nessun gruppo... sto proponendo a "te" e direttamente a "te" di cambiare la tua vita ed andare a vivere in campagna.Non te la prendere, ti uso come esempio per mettere a nudo un pensiero dominante.

Regola n.8: Ad ogni utente deve corrispondere un solo nome utente. L'identificazione di registrazioni multiple non autorizzate comporterà l'eliminazione degli ulteriori nominativi registrato e la sospensione per una settimana dell'account dell'utente rimasto attivo.

Monteferru
19-04-2010, 22:15
Hombre! claro que no!! ****


Buona sera Maxi, a me interessano tutti gli argomenti che hai esposto, potresti illustrarci tutti i tipi di energie alternative che utilizzi (magari prodotte con sistemi autocostruiti) e a quali scopi?
Maurizio

Regola 3d) Non è consentita la citazione di un intero messaggio. Le citazioni devono riportare solo parti significative del messaggio alle quali si vuole aggiungere un commento o un chiarimento.

maurilio305
30-08-2010, 10:54
Hai perfettamente ragione...anche io ho una casa in campagna ..e non vedo l'ora di ristrutturarla e di andarci a vivere..sono d'accordo anche i miei figli...al momento pero' rimane solo un piccolo sogno ..purtroppo la burocrazia ..e qualche prestito blocca il mio sogno.....SONO D'ACCORDO CHE è MOLTO INNOVATIVO TRASFERIRSI DALLE CITTA' ALLE CAMPAGNE....CI SONO 1000 VANTAGGI...TANTO PER INCOMINCIARE ,L'ARIA PULITA-IL CIBO SANO-E UNA VITA SENZA STRESS DA TRAFFICO.......................................... .................................................. ........
****

Regola 3d) Non è consentita la citazione di un intero messaggio. Le citazioni devono riportare solo parti significative del messaggio alle quali si vuole aggiungere un commento o un chiarimento.

maximum2
30-08-2010, 12:26
****



ciao.

un paio di consigli:

il prestito meglio che non lo fai, e se proprio non puoi farne a meno fallo con interesse fisso non superiore al 6%... difficilmente lo troverai visto che le banche normalmente danno interesse variabile... ma okkio... la nostra amata/odiata moneta unica corre il rischio di sparire o svalutarsi fortemente nei prossimi anni, quindi con un interesse variabile perderesti la casa.


hai dei figli? fatevi da voi i lavori e poi al prossimo condono edilizio legalizzate la casa.Costa meno e potrete andare a vivere almeno 2 anni prima,risparmiando su eventuali affitti e trasporti. Se la casa di campagna c'é già si tratta di una ristrutturazione.

Potresti avere dei problemi a farti portare la corrente dall'enel... ma non volevi essere autonomo? :D Con quello che risparmi ti fai un impiantino ibrido fotovoltaico/eolico/diesel ad olio fritto e 30 batterie auto collegate in parallelo con diodi schottly. Te la cavi con meno di 4000 euro ottenendo un impianto con accumulo di 32 kWh.

questo ed altro lo striamo discutendo e mettendo in pratica in un altro forum.

In tal caso ti basta l'acqua se non hai un pozzo, e quella te la dovrebbero dare anche senza permesso edilizio.

Lieto di esserti di ispirazione... non hai idea che piacere fa arrivare a casa la sera, magari stanco e accaldato, e parcheggiare la macchina dove capita davanti casa senza preoccuparti del vicino e senza neppure chiuderla a chiave.
Pensa che chiudo a chiave la porta di casa, non per i ladri, ma per i gatti che hanno imparato ad aprirla :D

Altra cosa importante... non hai il tempo di guardare la TV, se vuoi vivere in campagna, quindi meglio non averla, tanto le notizie le trovi tutte su internet e i giornali.

Pero c'è sempre un rovescio della medaglia.... andare a vivere in campagna significa entrare in una specie di deserto spirituale, e ti troverai davanti ai tuoi errori, debolezze e pesi sulla coscienza.... Se non fai pace con Dio, non riuscirai a vivere a lungo in campagna.

Non lo dico per te in concreto, ma per altri che vogliano un giorno seguire le nostre orme leggendo queste righe.

ciao
MaX

omaccio
30-08-2010, 12:43
..insomma invitare gli altri alla illegalità non mi sembra lo spirito del forum per quanto in Italia la burocrazia ferma tutto e tutti!

Per il resto vivere in campagna significa tante belle cose che avete già scritto ma tante che avete omesso..tra le omesse ci sono tanti sacrifici per mangiare il cibo buono!!!

maximum2
30-08-2010, 13:03
Il popolo ha diritto di difendersi da qualsiasi cosa tenti di opprimerlo.
Legalitá e Leicitá sono due cose differenti.
Puo`essere legale seguire una legge, ma ciò non significa che sia lecita.
In italia avanzano almeno l'80% delle leggi, codici e postille.

Nel caso specifico, è lecito per una famiglia cercare di vivere il meglio possibile in campagna in una casa e terreno di sua propietá.

Io sto mettendo in questione il sistema nel caso non si fosse capito. Ma non come gli anarchici oppure i no-global o epigoni vari. Cerco si spingere la socità a distinguere tra Legale e Lecito. Spesso le due cose sono in antitesi.

ciao
MaX

maximum2
30-08-2010, 13:05
dimenticavo.... coltivare l'orto e zapparlo per alcuni è un divertimento, per altri una schiavitú. Definitivamente la campagna non è per tutti.

maurilio305
30-08-2010, 14:28
Il mio sogno sarebbe poter fare una casa prefabbricata in muratura e ..con tutta la tecnologiache mette l'Architetto MARIO CUCINELLA..CREDO CHE SIA IL SOGNO DI TUTTI...addirittura riesci anche ad avere un reddito sull'energia prodotta in eccesso..è semplicemente fantastico..una casa cosi' costerebbe circa € 260.000 ma praticamente abbattendo tutti i costi di acqua, energia elettrica,metano,ecc..costerebbe circa € 100.000 addirittura con tutto questo meccanismo...riesci a produrre idrogeno per la tua futura auto...SEMPLICEMENTE...SENZA PAROLE.........AL MOMENTO E UN PROTOTIPO..come dice l'ideatore stesso...ma credo che a breve..ci sara' una rivoluzione abbattendo tutti i costi esagerati che ci sono adesso.......Cerca su youtube i sioi video...mario cucinella......il NUMERO UNO IN ASSOLUTO.....è DIVENTATO IL MIO IDOLO................
:bye1::bye1::bye1:
****

http://www.energeticambiente.it/images/icons/icon1.png Le BANCHE vogliono tanti interessi..e ne danno pochi...MA DOVE ANDIAMO A FINIRE DI QUESTO PASSO... Rispondo..da sempre le banche hanno esagerato sugli interessi sia passivi che attivi...Mio padre se è riuscito a farsi la casa è perchè non è andato a prendere i soldi dalle banche..ma li ha chiesti a parenti e vicini ..con dei contratti con interessi ai creditori superiore a quelli che ti poteva dare la banca stessa e mio padre a potuto avere i soldi necessari pagando interessi DI MOLTO... inferiori a quelli che avrebbe dovuto pagare alla banca....CHE COSA C'E' DI ILLEGALE....????
...insomma invitare gli altri alla illegalità non mi sembra lo spirito del forum ...

primus71
30-08-2010, 16:48
Cerco si spingere la socità a distinguere tra Legale e Lecito. Spesso le due cose sono in antitesi.

ciao
MaX

fammi indovinare:
scommetto che per puro caso, ciò che è lecito è quello che fa comodo a te

giusto?

ciao

maximum2
30-08-2010, 20:26
scommetto che per puro caso, ciò che è lecito è quello che fa comodo a te

assolutamente no.

Lecito è pagare le tasse in una misura giusta...20% max in totale tra tasse dirette e indirette, imposte, accise e via discorrendo. Se lo stato con il suo apparato non ci sta dentro, significa che è iper-obeso

Lecito è che una famiglia abbia il diritto ad una casa umile e poterla pagare in 10 anni di lavoro di una persona. Se non può, significa che: La famiglia in questione sta cercando qualche cosa che non si può permettere, oppure siamo in presenza di una bolla immobiliaria fomentata dalle banche con la connivenza dei politici di turno.

Ora rispondi tu: cosa è invece per te Legale? quello che ti fa comodo?

ciao
MaX

Regola n.1: Il forum EnergeticAmbiente, progetto dell’associazione Energoclub Onlus, è aperto a qualunque idea e opinione purchè espressa con educazione, spirito costruttivo e sia aperta al confronto con gli altri utenti, nel rispetto delle idee altrui e delle leggi vigenti.
Il mancato rispetto di questa regola comporta sempre un'assunzione personale di responsabilità implicita da parte dell'utente che la viola e comporta la cancellazione, nel più breve tempo possibile, del testo interessato. In base alla gravità della violazione e all'eventuale reiterazione del comportamento, l'utente potrà incorrere in infrazioni di diversa gravità fino al blocco definitivo dell'account.

primus71
30-08-2010, 22:56
assolutamente no.

Lecito è pagare le tasse in una misura giusta...20% max in totale tra tasse dirette e indirette, imposte, accise e via discorrendo.


e se le tasse sono il 30% cosa fai?

ciao

maximum2
30-08-2010, 23:05
e se le tasse sono il 30% cosa fai?

ciao

essere coerente e emigrare in un altro stato... come infatti ho fatto.

CMQ la questione è oramai priva di significato, e non potró più rispondere a questa simpatica discussione, visto che ho ricevuto un avviso di infrazione.
La ricezione di una infrazione non comporta l'impossibilità di proseguire la discussione, a meno di incorrere nel blocco dell'account, cosa che avviene solo a seguito di infrazioni gravi, o reiterate
(impossibile nel tuo caso vista la tua richiesta di abbandonare il Forum).

Visto che non sono affatto daccordo con il regolamento, ho coerentemente chiesto all'amministratore di chiudere questo mio vecchio account.

senza rancore da parte mia :bye1::bye1: :beer:

ciao
MaX

Reith
28-04-2015, 12:12
Qualche giorno prima di Natale 2014 sono andato ad abitare, insieme alla mia compagna, nella nuova casa ai limiti del bosco.
Ci abbiamo passato l'inverno dedicandoci ai lavori di rifinitura interni. I nostri vicini: volpi, ghiandaie, faine, corvi....
La particolarità è che la casa è off-grid. In tutto e per tutto. Le uniche bollette sono quelle dei due cellulari e dell'antenna Internet.